MOURINHO: “Ottima risposta della squadra. Bove fantastico. Pellegrini? La realtà non sono i social, ma i tifosi allo stadio”

47
3012

AS ROMA NEWS – Mister Josè Mourinho si presenta davanti ai microfoni dei giornalisti per commentare la prestazione dei suoi calciatori al termine di Roma-Udinese.

Di seguito tutte le dichiarazioni del tecnico portoghese sulla gara di campionato giocata questa sera allo Stadio Olimpico.

JOSE MOURINHO A DAZN

Non s’è vista stanchezza…
“Abbiamo cambiato diversi giocatori. Solo 3-4 hanno fatto 90 minuti giovedì’. Abbiamo rischiato, ma ottima risposta della squadra. Il risultato può far pensare a una partita facile, ma io non l’ho mai sentita così, solo al 3 a 0. Ma è un risultato che non ho sentito mai durante i 90 minuti”.

Bella l’aggressività dei centrocampisti, non ha sbagliato niente. Quanto è importante avere un blocco italiano?
“A me piace. E’ la conseguenza della nostra natura, realtà economica. E’ anche un modo di pensare della società, che io ho accettato, con un rapporto stretto col calcio giovanile. Ora il calcio è universale, la gente di casa Roma e di casa Italia hanno questa specificità di creare un po’ questo tipo di situazione dove gli altri che arrivano si sentono come in una famiglia. Questo è uno dei motivi per cui siamo sempre insieme ai tifosi. Bove fantastico, ma ha fatto un errore pesante che poteva cambiare la partita se Rui Patricio non parava. Non sono arrabbiato con lui, fa parte della crescita. Sono contento di questo ragazzo italiano e romanista”.

L’abbraccio con Pellegrini?
“Serviva vincere, giocare con fiducia senza pressione per il rigore sbagliato o per qualche prestazione non fantastica. E’ sempre un giocatore che ha la nostra fiducia. Oggi ho deciso di non fargli tirare il rigore perchè non aveva bisogno di questa pressione extra. Ha fatto un’ottima partita e un ottimo gol. Qualche commentatore sui social lo ha criticato dopo Feyenoord, ma la realtà del mondo di oggi è il faccia a faccia con i tifosi”.

Grande fase difensiva. E’ una grande forza che hai dato alla squadra…
“Nella Roma non possiamo comprare tutti i giocatori che vogliamo, quello che dobbiamo fare è sviluppare i punti di rosa e nascondere al massimo le nostre debolezze. Non abbiamo tanti giocatori veloci davanti, l’unico è Solbakken. Oggi era in panchina come Tammy per fare uno sforzo necessario. Dobbiamo recuperare palla alta, perchè se la recuperiamo basso non abbiamo questa esplosività. Quando ci siamo abbassati abbiamo sofferto. Ora dimentichiamo il campionato, la rimonta giovedì è possibile”.

Ci sarà Dybala giovedì?
“Sono più positivo che negativo, ma è un forse…”

JOSE’ MOURINHO IN CONFERENZA STAMPA

Si aspettava questa reazione da parte della Roma? Un aggiornamento sulle condizioni di Dybala?
“Mi aspettavo questo tipo di reazione. Bove era fresco, Pellegrini aveva giocato 45’, Wijnaldum 45’, Belotti fresco, i due quinti erano freschi. Tanta gente non aveva i 90’ di Rotterdam, mi aspettavo energie, intensità e organizzazione. Ho visto tutto questo, dopo il 3-0 non riflette la difficoltà della partita perché se prendiamo il gol del 2-1 staremmo parlando di altro, staremmo parlando di un momento dove la squadra ha abbassato intensità e pressione. Abbiamo avuto questo periodo difficile del match, ma sono contento. Dybala? È un dubbio, lo è anche Abraham. Dybala è un dubbio più grande, Abraham è un dubbio anche se ha giocato, ma perché ne avevo bisogno. È più difficile giocare giovedì-domenica che domenica-giovedì, penso che arriveremo al Feyenoord in un’ottima condizione”.

Ha 5 punti di vantaggio: avrebbe scommesso di essere a questo punto in questo momento?
“Non scommetto niente, gioco partita dopo partita. Ci sono delle squadre che possono fare pronostici, squadre che possono guardare al futuro con sicurezza, squadre che soffrono meno le difficoltà della maratona della stagione. Per noi è tutto un punto interrogativo, se c’è un infortunio, una squalifica. Non guardo tanto la classifica, non penso troppo alla lunga. La prossima è con il Feyenoord, vediamo”.

Gli avversari della Roma non riescono a fare il loro gioco: qual è il segreto?
“Abbiamo fatto anche risultati brutti, abbiamo perso male a Cremona, con il Sassuolo. Non è che siamo una squadra perfetta, siamo in difficoltà nel fare tre vittorie di fila, non abbiamo questa uniformità di risultati. Noi lavoriamo tanto e quando non possiamo lavorare in campo, lavoriamo uniti ma cerchiamo di analizzare avversari, giocatori e capire quello che sarà il prossimo avversario, trovare il miglior modo di giocare. Facciamo il nostro lavoro nel miglior modo possibile”.

È un caso che la Roma sia l’unica squadra ad aver giocato in coppa e ad aver vinto, in attesa della Fiorentina?
“È difficile, non è solo stanchezza fisica ma mentale. Posso guardare anche a squadre con più soluzioni di noi, con giocatori più esperti come Inter, Milan, Juventus, Napoli, però ti dico per esperienza che loro non sono d’accordo con me, ma se tu giochi una competizione europea e stai avanti, quando giochi contro una squadra del tuo campionato, mentalmente è più difficile. A me è successo qualche volta e l’ho sentita molto, è più difficile gestire emozionalmente questa cosa, una cosa è perdere con una squadra estera e un’altra è perdere con una della tua nazione. È più difficile dal punto di vista emozionale, siamo tutti ai quarti di finale, tutti abbiamo un sogno e vediamo la strada che arriverà. Ci sono tante energie che la gente non riesce a concentrarci per 2-3-4 partite di fila, con questa situazione attuale è difficile non è come 10-15 anni che c’erano due settimane di spazio tra una partita europea e l’altra. Dall’altro lato poi ci sono squadre di qualità che non giocano in Europa e si preparano solo per una partita, hanno bravi allenatori e bravi giocatori. Io preferisco continuare a essere vivo in Europa, voglio giocare tante partite ancora. Se giovedì perdiamo, io arrivo qua e dirò meglio così (ride, ndr), ma ai quarti senti che qualcosa può succedere. Inter, Juventus, Napoli, Milan pensano questo, poi penso che la Fiorentina possa vincere la Conference League, è la più forte”.

Articolo precedenteSOTTIL: “Il 3 a 0 è troppo per quanto visto in campo. Il rigore sbagliato è stata una batosta, sarebbe stato un finale diverso”
Articolo successivoRoma-Udinese 3-0: i voti dei quotidiani

47 Commenti

    • il tifoso ha il diritto di esprimere la sua opinione e credo sia l’unico autorizzato.
      Pellegrini ultimamente non ha convinto, perici sta’una flessione dopo averle giocate tutte. L’importante è recuperare e avere una reazione. Mourinho è un bravissimo comunicatore, infatti parla sempre di nascondere i lati negativi della squadra.
      Però siamo terzi, e chissà…

    • Risposta paracula, perché Pellegrini era da un po’ che non azzeccava una partita e i fischi sono anche arrivati. Ieri si è meritato gli applausi, giocasse sempre così nessuno lo criticherebbe, perché le qualità per giocare come ieri ce le ha tutte, per quello uno si arrabbia di più quando lo vedi fare il compitino

    • @Don il tifoso può dire quel che vuole, MA se si parla di calcio, l’opinione di un miliardo di tifosi sul werb vale meno di quella della “Curva” eche a sua volta vale un miliardo di volte meno di quella dell’allenatore e dei compagni! Tutti esprimono “giudizi” su tutto, ma se devi comprare un diamante non decidi se vale o non vale in base all’opinione di chi scrive sul web… Esiste una cosa chiamata “competenza” che si acquisisce “studiando” per anni una materia, l’opinine di un Noble per la fisica su come si cucina vale meno di quella di un cuoco, dovrebbe essere ovvio. L’opinione di chi scrive sul web, me compreso, dovrebbe valere cifre prossime allo ZERO e invece proppo spesso sembra che non sia così.
      Basta vedere questa storia su Pellegrini, che mi ricorda le polemiche su Totti vecchio o su De Rossi contro la Roma… appunto polemiche da “virtuale”, parafrasando quello che disse De Rossi, “un maiale con la tastiera rimane sempre un maiale”!

  1. Partite di quelle con il karma. Quel qualcosa di epico che a volte c’è, nelle partite della magica. Che se no, non sarebbe tale.
    Nel bene e nel male.
    Stasera nel bene:
    anche Cristante sbaglia il rigore che non tira Pellegrini, che però sta facendo una buona partita fino a quel momento, ma segna quello che non doveva giocare, e anche bene.
    Poi segna Pellegrini, che ha fatto una gran partita e che a quel punto si galvanizza e la Roma potrebbe fare due gol con azioni antusiasmanti.
    E poi, Rui Patricio, che non ne ha mai parato uno, para un rigore. Pure lui criticato sul gol preso a Rotterdam.

    E quindi… segna proprio lui, la grande delusione dell’anno, e fa un bel gol.
    Serata perfetta. Giocatori ritrovati?
    La squadra c’è.
    E Ci sono pure le gambe.

    Unica domanda: Wijnaldum?

    Mourinho le azzecca tutte.

    • Wijnaldum così così. Peggio di lui, molto peggio, Celik. Falloso oltremodo (incredibile come non abbia preso almeno un giallo), tecnicamente da mani nei capelli, con un paio di comiche e pericolose svirgolate, contributo nullo in fase offensiva.
      Alla fine hai rimediato all’errore col solito Zalewski, che l’anno scorso aveva turato la falla di Viña sull’altra corsia.
      Ma perché però compriamo gente così?

    • Dan, veramente a me come interpreta il ruolo Celik piace più di Zalewsky.
      difensivamente è più tosto da superare e se ti deve fermare anche con un fallo lo fa, ma sono perlopiù falli di fisicità irruenta al limite che spesso gli arbitri non fischiano,
      zalewsky è indubbiamente più tecnico, ma anche più leggero e con il fisico non riesce a fare fallo, per cui deve fermare l’avversario in modo più plateale.
      e poi nonostante brevilineo non è molto veloce e ieri si è visto in un paio di occasioni lasciato sul posto.
      anche il gol del fejenoord nasce così.

      in fase offensiva come dicevo mi piace come celik tenda a puntare la porta entrando dal vertice, Zalewsky va sul fondo e poi o cross o entra lungo la linea di fondo, ma è chiaro che hai meno possibilità di fare male in quel modo. infatti lui più che altro cerca il rigore appena entra in area, ma anche lì, non avendo fisicità, spesso vola via senza fallo, con il centrocampista che deve correre per coprire il buco che lascia nella ripartenza avversaria, perché lui rimane a terra un po’ troppo, lasciando la squadra scoperta.

      celik è più rozzo tecnicamente, ma più terzino.
      e forse dovrebbe giocare di più. per prendere sicurezza.

    • Ciao Wtf, rispetto la tua opinione come sempre. A me Celik sembra scarso, pur concordando sul fatto che sia indubbiamente un terzino da difesa a quattro.
      Come tuttafascia gli preferisco sia Karsdorp sia Zalewski.
      In ogni caso, a mio modesto avviso, se ne trovano di decine migliori anche come terzini.

    • Anto l’orinale…
      Ti cercavo in tutti i topic e adesso t’ho trovato. Stattene a milano,a marcire nella nebbia e nello smog. Con la Roma non c’hai niente da spartire.

  2. Grande Special One!!! Questo è capace di trasformare in oro quello che tocca!!! Cari Friedkin cerchiamo di farlo restare. Grazie!!!

  3. Chi vuole quest uomo lontano dalla Roma non è un tifoso romanista e neanche un estimatore del calcio italiano. Trattenerlo a tutti i costi e cercare di accontentarlo come possibile sul mercato è la mossa più giusta che si può fare. Al suo livello in circolazione forse solo Klopp Guardiola o Ancelotti. Forza Roma testa a giovedì che dobbiamo farli diventare gialli rossi fucsia verdi bianchi de tutti i colori. Devono torna a casa coi bozzò!

  4. Fantastico Mourinho ! In campo,fuori campo,ovunque. Quasi quasi sembra che abbia letto tutte le porcherie scritte su Pellegrini in questo forum e a modo suo abbia detto : non contate unkazzo.
    Dopo questa doverosa premessa, i denigratori seriali di Mourinho vogliono ancora parlare del bel giogo d’Itagliano,di De Zebbi e di Yuric?
    A ridicoli ,oltre a essere tristi e falliti nella vita,con c’avete nemmeno l’effimera consolazione di capirci un tantino di pallone.

    • vai .torna nel loculo.malededetto gufo laziale. giovedì riposo per te. una volta c’era twin peaks quando la Roma di bianchi faceva le coppe e i laziali come te guardavano la TV.adesso ci sono un sacco di cose con internet .la Roma In semifinale è a zenone je brucia er pacco emorroidale.

    • anche se Zenone mi meraviglia non poco per i suoi scatti umorali e la facilità con cui modifica i suoi perentori de inappellabili giudizi, però stavolta mi trova d’accordo.

  5. MOURINHO è un fenomeno di paraculo! 😉
    Dice che non si sentiva sereno…🤔
    La ROMA ha controllato per 90′!
    C’era solo “puzza di beffa” qualora avessero segnato il rigore.
    In verità abbiamo fatto 3 goal, creato i presupposti per segnare almeno in 3/4 occasioni ancora.
    L’Udinese non ricordo abbia tirato in porta.
    E una volta avutane la possibilità (rigore) Rui je detto de no!
    Vittoria ESEMPLARE, punto.
    FORZA ROMA

  6. menomale che giovedi sera c’era chi diceva che senza dybala non segnavano nemmeno con le mani.
    giovedì sarà una guerra con 70 mila persone, ce li dobbiamo mangiare vivi se li pressi alti come hai fatto con l udinese nel primo tempo, li distruggi e con un dybala in più tutto è possibile

  7. Forse è fuori topic ma Stramaccioni su Dazn fadei commenti veramente profondi e mai bansli: gran commentatore oltre che gran allenatore e romanista fracico!!! Anche gli altri commentayoti stsvolta bravi, obiettivi d interessanti, Barzsgli compreso.

    • D’accordissimo su Stramaccioni.
      Delle tante cose interessanti dette, quella del blocco italiano ed il riconoscimento al mentore Bruno, l’unico…!
      Complimenti anche a Barzagli per il dialogo con Bove nel post gara.
      P.S. Bove = ragazzo intelligente e di sicuro avvenire!
      FORZA ROMA

    • non accechiamoci di tifo farlocco. te lo ha detto mille volte mourinho: ad averceli giocatori che hanno gli altri…

  8. Bella Roma che conferma un dubbio: ma Pelle e Dybala non giocheranno meglio quando sono soli vicino alla punta??
    Pellegrini ha giocato bene e grande palla di Belotti come quella di Spina per Abraham.
    Poi dietro se giocano così è un bel muro.
    Grandissimo Mourinho è il valore aggiunto!!
    Ora con questo vantaggio ci possiamo giocare la EL con maggiore sicurezza e forza.

  9. Finalmente Mou parla del recuperare la palla più in alto. Siamo una squadra piuttosto lenta. ci chiudiamo bene in difesa, ma questo vuol dire che ogni volta che recuperiamo palla, chiediamo ai due esterni e ai centrocampisti di fare 50-60-70 metri di sprint per poi arrivare lucidi al passaggio o tiro finale.

    Allo stesso tempo lo capisco. Pure la difesa è lenta, dunque se alzi troppo la Linea difensiva rischiamo di farsi bruciare in velocità. L’unico che corre è Ibañez.

  10. Arrivoooooooo…
    Sbammm
    Ahio….
    Ah sei tu?, Se prendevo il palo mi facevo meno male
    ( Cit. Jerry Calà nel film BOMBER con il mitico Bud Spencer)

  11. p.s. anche l’intervistatrice di Dazn mi sembra la Zille ha fatto domande intelligenti e mi sembra obiettiva e sveglia. Critico sempre Dazn e una colta ho sospeso l’abbonamento per i commentatori ma quando sono bravi bisogna darne atto.

  12. “E’ anche un modo di pensare della società, che io ho accettato, con un rapporto stretto col calcio giovanile…”

    vede mister … questo è un mistero che non riesco … come dire …

    Cioè, sto ragazzo, sto Bove Edoardo, che segna in campionato ed è valutato 300 mila lire…
    poi prendi un Casadei qualunque,e lo si vende a 20 mil. solo per aver fatto due tiri in partitella con rispettivamente…Dzeco/Lautaro/Lukaku.
    A dirla tutta mister… con questi 3, l inter doveva sta a morde le chiapxpe al napoli.

    Ed invece ? nulla …

    5 punti mister… cinque stramaledetti punti ci separano da quelli che si sono autoflagellati dalla conference.

    Tutto ciò,al netto delle truffarelle,dei casi Serra ecc. ecc.

    Nel frattempo… la Roma va.

    Buon lavoro mister!

  13. Bove, Cristante e Gini, oggi grande centrocampo di sostanza ha surclassato quello dell’Udinese che è bello tosto. Se Bove continua così abbiamo un bel centrocampista con i piedi buoni che vede la porta

  14. Adesso dove sono finiti gli odiatori seriali di Pellegrini e Abraham?? Oggi sono inattaccabili entrambi alla faccia di chi voleva distruggerli, beccateve sti gol

  15. Mourinho è stato Special, i complimenti oltre ai giocatori vanno fatti anche al Mister che ha azzeccato tutto.
    Daje Josè !!!

  16. E c’erano tutti i presupposti per far prendere una bella imbarcata all’Udinese tipo set tennistico con 6/7 palle gol nitide inclusi i 3 gol fatti.

  17. finalmente una Roma combattiva, ben allenata, compatta, che arriva ad uno snodo del campionato e vince una partita importantissima ..
    finalmente Rui P. para un rigore .. e pure bene ..
    la difesa tiene e con uno Smalling davvero forte ..
    finalmente un centrocampo che non soccombe ma che corre, difende, attacca e segna .. bene Bove, gran gol, ma buttalo a fallo laterale quel pallone tossico dal quale nasce il rigore contro di noi ..
    finalmente ho rivisto un Pellegrini come piace a me .. corsa, stop di classe, gol ..
    Cristante gioca un’ottima partita e su un campo bagnato non sembra nemmeno lento ..
    finalmente Abraham segna alla sua maniera .. cross alto, torsione, colpo di testa e bel gol .. era ora ..
    lotta e fa assist Belotti e si impegnano dando il loro contributo El Shaarawy e Llorente ..
    Celik .. su Celik .. niente .. non dico niente ..
    Matic ok
    Mou le azzecca tutte e la Roma tutta merita 8 ..

    • max,
      Celik e’ un buon giocatore, non sara’ Cafu’ sulla fascia ma e’ un difensore roccioso, contrasti duri ma mai troppo fallosi – come ha detto qualcuno su un altro thread – A difendere sulla fascia, meglio lui di Zalewski, che comunque dovrebbe giocare nel suo ruolo naturale.
      Comunque, godiamoci questa vittoria psicologicamente non facile e il 3o posto in solitaria. Almeno fino a dopo-giovedì!
      🧡🧡🧡💛💛💛

  18. Abbiamo battuto una squadra che non lotta per nessun obbiettivo.

    Pellegrini ha fatto UNA partita decente, a fine stagione e contro nessuno.

    Abbiamo sprecato energie e risorse che servono in Europa League.

    Buoni solo i tre punti e il buon umore in vista di giovedi’.

    • l’obiettivo dei giocatori dell’ Udinese e’ .. non fare arrabbiare Sottil ..
      e a volte giocano anche molto bene ..
      vatti a rivedere i risultati contro le grandi ..
      avevo paura dell’Udinese, ma la Roma che ho visto giocare (e vincere bene ..) ,mi ha tranquillizzato da subito ..
      ad un certo momento ho detto a mio figlio .. adesso segna Pellegrini .. e Pellegrini, dopo poco, ha segnato ..
      poi ho detto a mio figlio, ancora .. adesso devono far segnare Abraham .. e poco dopo Abraham ha segnato ..
      avevo anche detto che sentivo che Rui P. avrebbe potuto parare il rigore ..
      mio figlio mi guardava strano ..
      ma non e’ la prima volta che mi capita di ‘vedere’ cosa succedera’ in campo nel giro di poco tempo ..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome