NAGOYA GRAMPUS-ROMA: 0-0. L’amichevole si chiude a reti bianche, poche le emozioni

82
1708

AS ROMA NEWS – Va in scena oggi la prima delle due amichevoli in terra giapponese della Roma, che questa mattina alle 11:30 (ore italiane) affronterà il Nagoya Grampus, formazione che milita nel massimo campionato nipponico.

Per Mourinho, privo dei nazionali impegnati al Mondiale oltre che dei calciatori infortunati, è l’occasione di testare qualche giovane ma anche di provare soluzioni alternative a quelle viste in questa prima metà di campionato.

La nostra redazione seguirà la partita e vi racconterà il match con la consueta diretta testuale.

LA CRONACA DEL MATCH

SECONDO TEMPO

94′ – Finita. Modestissimo zero a zero tra Nagoya e Roma. Partita con pochi contenuti tecnici apprezzabili, l’unica nota lieta è la prova convincente di Tahirovic. I giallorossi giocano meglio nella ripresa, ma nonostante le palle gol non hanno la qualità per buttarla dentro. 

94′ – OCCASIONE ROMA: Camara su punizione pesca Keramitsis che di testa manda fuori.

93′ – OCCASIONE ROMA: gran conclusione di Matic dalla distanza, palla a lato di poco.

90′ – Quattro minuti di recupero. 

87′ – DOPPIO CAMBIO ROMA: dentro Keramitsis e Tripi, fuori Kumbulla ed El Shaarawy.

79′ – Abraham steso in area, l’arbitro non fischia un rigore che sembrava netto.

74′ – DOPPIO CAMBIO ROMA: dentro Camara e Volpato, fuori Bove e Tahirovic.

60′ – OCCASIONE NAGOYA: Matheus mette Leo Silva davanti la porta, ma Svilar in uscita bassa para la conclusione dell’attaccante avversario con le gambe.

57′ – TRAVERSA ROMA! Gran botta di Tahirovic dalla distanza, Langelak respinge oi pugni, Ibanez arriva per primo sulla ribattuta e calcia a botta sicura centrando la parte bassa della traversa!

50′ – OCCASIONE ROMA: Abraham serve al limite Shomurodov che ha spazio per calciare, ma il tiro è troppo debole! La Roma sta creando tanto in questo avvio, ma sbaglia ancora troppo davanti alla porta.

49′ – OCCASIONE ROMA: cross di Shomurodov per Abraham che di testa non imprime forza al pallone e permette al portiere di bloccare la palla con facilità.

49′ – Conclusione debole di Abraham dal limite, blocca facile il portiere.

48′ – Punizione di El Shaarawy da posizione centrale, ma piuttosto distante dalla porta: conclusione che impegna il portiere.

46′ – Si riparte. Nella Roma dentro Celik e Shomurodov al posto di Missori e Cherubini. 

 

PRIMO TEMPO

45′ – Finisce qui il primo tempo: gara modesta, illuminata solo dagli assist di Tahirovic. L’unico tiro in porta è di El Shaarawy nel finale, per il resto regna la noia. 

42′ – OCCASIONE ROMA: altro bel lancio in profondità di Tahirovic per El Shaarawy che entra in area e prova a battere il portiere avversario in uscita, parata bassa di Langerak.

37′ – Prima conclusione in porta del match: è un tiro fiacco di El Shaarawy dall’interno dell’area, palla bloccata a terra dal portiere giapponese.

34′ – Ammonito El Shaarawy per un intervento falloso in scivolata.

27′ – Bella giocata di Abraham che va via in velocità in area avversaria e mette un cross basso per El Shaarawy sul secondo palo, chiude la difesa del Nagoya.

17′ – Bel pallone di Tahirovic che lancia in area Cherubini, il giovane attaccante però pasticcia con la palla e non riesce a sfruttare la buona occasione.

10′ – Poco spettacolo in campo in questo avvio, con i giapponesi che provano a ripartire lasciando alla Roma il possesso del pallone.

5′ – Roma che gioca con un 3-5-2, Tahirovic e Bove si muovono accanto a Matic in mezzo al campo, mentre Cherubini gioca di fianco ad Abraham.

0′ –  Fischio dell’arbitro, al via il match!

 

NAGOYA GRAMPUS-ROMA, LE FORMAZIONI UFFICIALI

NAGOYA GRAMPUS (3-4-1-2): Langerak, Fujii, Tiago, Nakatani, Uchida, Ishida, Senta, Nagaki, Shigehiro, Mateus, Nagai. Allenatore: Hasegawa.

ROMA (3-4-2-1): Svilar, Ibanez, Smalling, Kumbulla, Missori, Matic, Bove, El Shaarawy, Tahirovic, Cherubini, Abraham. Allenatore: Mourinho.
In panchina: Boer, Keramitsis, Celik, Camara, Tripi, Volpato, Shomurodov.

Giuallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedente“ON AIR!” – ROSSI: “I segnali che vedo tra la Mou e la Roma mi preoccupano”, FERRAZZA: “Mister deluso da giocatori immaturi e sazi”, PRUZZO: “C’è la sensazione che possa andare via”
Articolo successivoNAGOYA GRAMPUS-ROMA 0-0: top e flop del match

82 Commenti

    • Bè Mirco… Più che difesa a tre la cosa che mi “stufa” è il reparto lì davanti… Tiro debole… Colpo di testa debole… Tutto è debole!!!! Ma quando se svejano? Abraham sta diventando un altro campione del microfono con promesse e i vari bla bla bla… Abbiamo giocato col MANNOYA GRAMMUS!!! Evidentemente i nostri sono ancora più grammi! Anzi che non avemo perso! Che figure di m…

  1. A porta vuota Ibanez è stato capace di centrare il palo !
    Quando Mourinho parla di povertà tecnica ,questi sono gli esempi pratici che capitano in ogni partita.
    Lui non c’entra niente con tutto questo,Tiago Pinto sì.

  2. e’ perché non abbiamo in squadra Neymar,mbappe,haaland,kroos,Casemiro che non riusciamo a superare questi grandi team non perché non abbiamo uno straccio di gioco .

  3. Tahirovic davvero tanta roba, ma in generale squadra motivata che non è andata a fare vacanza, bene. Male che non riusciamo a segnare un gol manco al Nagoya (per ora).

    • Guarda per me Mourinho deve rimanere per altri 3/4 anni ma deve cambiare qualcosa ma sopratutto non posso pensare che non spiega nulla e durante gli allenamenti non fa schemi , praticamente li carica e andate e pascolate , dai non ci credo .

    • nando mericoni,si, ma deve andare via friedkin allora,perche’ con la sua politica tu quarto non ci arriverai mai,per non parlare dello scudetto,cacciasse i soldi e comprasse i campioni, quando li comprera’ i campioni a mou? mai???? che l’ ho hai preso a fa’ mou??? per farli giocare con celik???

  4. Con una squadra con evidenti problemi tecnici Moutinho può fare ben poco.
    In questa Roma sono pochi quelli degni di indossare questa magna.

    • guarda che se ci mandavi le ragazze della roma per me potevano vincere , quindi perfavore basta con sta storia dei problemi tecnici , bastavano due scarpini dx e un altro due sx pe vince con questi di oggi

  5. Una squadra imbottita di primavera, forti , ma sempre primavera, in una partita dove comunque hai creato più degli avversari , dove comunque ci sta un calcio di rigore grosso quanto tutta Bangkok..e siete capaci di lamentarvi solo di quello che vi aggrada…o gioco …o gioco..
    Eccolo qua TRE TRE E A NAPULITAN A COPPA..

    • Ma veramente pure oggi ti lamenti di un rigore? In una partita amichevole contro pizza e fichi in cui non l’hai buttata dentro manco per sbaglio?
      Se ti dava il rigore e lo segnavi finiva 1-0. E allora? Cambiava qualcosa?
      Ma veramente ti accontenti di questa Roma senza gioco, senza idee, senza speranza?
      Luis Enrique, che qui veniva deriso dai sapientoni nostrani, ha portato in Qatar un manipolo di adolescenti più Busquets e ha dato spettacolo contro il Costarica, Mourinho gne gne gne non fa altro che lamentarsi. Vorrei vedere Smalling, Ibanez, Pellegrini, Zalewsky, Abraham, Matic, Celik, Camara, allenati da Luis Enrique… scommetto che i risultati e il gioco sarebbero molto diversi dalla pena attuale.
      Ma i Mourinhisti dicono che va bene così, che è colpa dei calciatori, mentre quando c’era Fonseca e i 3/4 dei calciatori erano questi la colpa era dell’alenatore. Strana tipologia di coerenza.

    • ha ragione Gaetano, lo sanno tutti che il Nagoya è squadra ammanicata col potere! e come volevasi dimostrare, al momento giusto…non ci danno un rigore solare! schifo, vergogna! sti giapponesi tutti inchini e cortesia ma poi alla fine sono i peggio disonesti! ma noi non ci arrendiamo Gaetá, fieri della nostra rettitudine andiamo avanti contro i soprusi!

    • A Gaetà ma lo striscione dei napoletani contro Maroni ne vogliamo parlare no perchè piangono lacrime se gli strilli “terroni” e poi vai a vedere che hanno scritto a Maroni quindi sarebbe ora che andassero a F……ilarmonica di vienna

    • No Nando non ho visto lo striscione, ma di cosa vogliamo parlare? Di gente abituata a buttare il sasso e nascondere la mano? Di gente che pretende rispetto e poi non rispetta nessuno?
      Ma speriamo che perdano sto scudetto. Cosi gli unici fuochi che sentirò scoppiare saranno i fegati che gli scoppieranno dalla bile…

  6. La Roma non segna, c’è poco da fare. Le occasioni ci sono, non è questione di schemi, ma di tecnica individuale e di personalità dei giocatori. Da troppi anni ci sono troppi giocatori mediocri in rosa. Avete preso Mourinho? Allora ora comprate i giocatori. Non ci interessa il Fair play finanziario, trovate un modo.

  7. tournée che non serve a nulla. Giocano squadre con pixxe non convocate nelle nazionali (Roma compresa) che corrono solo per non ingrassare.

    • Tempi calcistici di un pachiderma
      Li c’era Karsdorp che con tutti i suoi difetti era una molla su quella fascia messo fuori da Mourinho e non si capisce perché
      Mah

    • Qua hanno detto che è piu forte 10 volte di kardsrop , per me a gennaio ci gioca solbakken li al suo posto

  8. celik..sembra un giocatore normalissimo co tempi di gioco lentissimi..speriamo che si svegli.
    Tranne Tahirovic,Roma mediocre.
    mourinho ti stimk ma provare 4-3-1-2 mai eh?

  9. Secondo me Mourinho sta facendo di tutto per farsi cacciare.
    Ma quello lì è il modo di seguire la partita tutto stra vaccato, ci mancava solo che gli portassero un cuscino e stavamo apposto.
    Non si è mai alzato dalla poltrona, va bè che era una quasi amichevole non c’era agonismo, comunque c’è in palio una coppa, ma proprio perché la partita conta poco, alzati dai qualche indicazione, cerca di fargli provare qualche movimento giusto, ma fai qualcosa svegliati dal torpore, invece di stare lì a guardare tra l’annoiato e il disgustato.
    Ora mi immagino uno come Conte anche in una partita così l’avrebbe giocata insieme ai giocatori.
    Io sono più per quel tipo di allenatori lì , che fuori dal campo danno sempre il loro apporto alla squadra anche se si gioca contro il Rocca cannuccia

  10. Fare ‘na bella compilation e venderla in farmacia per l’insonnia, no-o?

    Vai che col ricavato non ci rimediamo il famoso “regista”…

    Comunque Forza Roma Sem…zzzzzzzz

  11. Settimane fa vennero fatti pubblici dei video dove si allenava la Roma e si vedevano delle immagini raccapriccianti: bassa qualità tecnica condita da un agonismo che si vede nelle partite tra cantanti e attori sulla RAI.

    Queste sono le partite dove devi dimostrare di valere, ti devi mangiare il campo e invece si vedono giocatori che pascolano in un prato verde senza un minimo di raziocinio.

    Oggi avevi molti giovani ma anche molti titolari che paradossalmente hanno dato meno dei primavera ancora non ventenni.

    Voi siete sicuri che a gennaio la Roma si trasformi nel Real Madrid?

    io ne dubito fortemente.

    • “Settimane fa vennero fatti pubblici dei video dove si allenava la Roma e si vedevano delle immagini raccapriccianti: bassa qualità tecnica condita da un agonismo che si vede nelle partite tra cantanti e attori sulla RAI.”

      E poi devo leggere che rompere una gamba a un compagno e’ una cosa “normale” perche’ in allenamento “si impegnano alla morte”, come molti scrissero qui dentro.

  12. Lorysan no non ci trasformeremo nel Real Madrid. Ma manco nel Pizzighettone.
    Io ti dico una cosa, che ho già detto qualche settimana fa, a fine anno Mourinho ci lascerà, ZANIOLO sarà ceduto. Ect.ect
    Tu sei sicuro che diventeremo il REAL Madrid? ?

    • Gaetano, il problema è un altro. Quando si prende una strada sbagliata bisogna tornare indietro al precedente bivio dove si è svoltato e prendere l’ALTRA strada. Poi che giocatori ci saranno o non ci saranno è secondario, tanto devi rifare il percorso da capo con qualcun altro, che avrà una diversa visione e a cui casomai piaceranno altri giocatori o trasformerà quelli che ci sono. Il Real Madrid no ci diventi in un anno ma se la strada è giusta o sbagliata dopo due anni lo capisci eccome (non mi riferisco solo a Mourinho ma anche a Pinto e tutta la gestione tecnica e di mercato)…

    • Gaetano, 2 anni fa Mourinho non c’era e Zaniolo era rotto.
      3 anni fa idem.
      Sai come si è piazzata la Roma dello sbeffeggiatissimo Fonseca ( con l’attenuante del miliardo di infortuni)?
      Settima 2 anni fa. Quinta 3 anni fa.
      Sai come di è piazzata la Roma lo scorso anno con Mourinho e Zaniolo a tempo pieno? Sesta.
      I numeri non mentono mai. Mourinho non ha aggiunto nulla.
      Per favore nun me tira’ fori pure tu la Conference, te prego… l’avremmo vinta pure se in panchina c’era Paperoga visto il livello degli avversari (Tottenham a parte, eliminato dall’Uefa).

    • …TORO SEDUTO lascia perdere…
      Ti piacciono i numeri che “non mentono” mai?
      Ok: FONSECA ha lasciato la ROMA a 16 punti dal 4 posto.
      MOU l’ha portata a 7 punti.
      Dietro alla Lazio? Si, se sei uno di quelli (laziali) che hanno messo lo striscione a perculare “er goal di Acerbi é bbono..”
      La ROMA di MOURINHO ha vinto la Coppa Europea che ha giocato.
      Se non la pensi come Tare…
      Poi i numeri vanno inquadrati nel gioco, da soli contano poco… il possesso palla?
      La ROMA di FONSECA ha avuto torti e favori arbitrali nella norma.
      Quella di MOU può contar 15 punti tolti, nessuno in cambio.
      Con arbitraggi umani (un giorno a me domani a te) si giocava lo scudetto (13 punti sopra?)…
      La Roma di Fonseca batteva sempre le piccole e chi stava dietro in classifica fino a dicembre, poi le ha prese male spesso da chiunque da primavera in poi, senza far torti a nessuno, fino a scolpire in testa il tabù dei big match durato quasi 2 anni…
      La Roma di MOU ha perso davvero male solo con L’INTER (e il BODO per diversi motivi)
      Peccato non ci fosse Paperoga in panchina vs la Macedonia, forse si andava in Qatar, o vs la Salernitana (per Allegri)…
      Magari PAPEROGA riusciva a non perdere 6 a 2 dall’UTD di Cavani in un tempo solo? (e aveva mollato da settimane ogni gara non di EL, il buon Paulo…).
      Quanti goal ha subito la “difesa” di Fonseca ?
      Si, I numeri non mentono mai… guardati quelli del LILLA quest’anno…😊.

    • Il Real Madrid purtroppo non lo siamo mai stati, e se lo saremo un giorno, speriamo, probabilmente io non farò in tempo a vederlo.
      Però tra Real e la quinta/sesta/settima forza di quello che ormai è il terzo o quarto torneo d’Europa ci sono diverse sfumature migliori.
      Ci vogliono soldi certamente, ma anche idee chiare, anzi soprattutto le ultime, e la Roma non dimostra di averle.
      Io quando la Roma annunciò Mourinho fui colpito come tutti. Non perché ami il personaggio, che anzi detesto e non faccio nulla per nasconderlo, ma perché pensavo che la proprietà ci avesse bonariamente preso in giro col suo manifesto programmatico, e che Mourinho arrivava per fare quello che aveva fatto Capello, un altro che mi è sempre stato simpatico come un herpes, ma nei confronti del quale ho fatto più che volentieri buon viso a cattivo gioco.
      Il fatto è che Capello fu preso per una buona ragione, e lo capimmo subito, Mourinho è invece solo un grosso equivoco. Cosa speri, che l’anno prossimo arriveranno gli equivalenti dei Montella, Batistuta, Samuel, Emerson?
      O che Mourinho si trasformi nel tecnico capace di valorizzare il materiale che ha, senza ricordarci ogni giorno dall’alto dei suoi 26 trofei che siamo dei poveracci?
      Che poi a me non sembra, se vedo sempre davanti a me dei club che spendono meno, ma evidentemente lo fanno meglio?
      Dai, ormai siamo in ballo e vediamo l’epilogo della stagione; ma spero che la prossima sia finalmente quella in cui si capisca cosa vogliamo fare in modo chiaro, senza questo insulso teatrino e commedia degli equivoci.
      Se devo rimanere sesto, ci resto, in fondo non è che ho mangiato sempre caviale, ma senza uno che mi guarda pure dall’alto verso il basso, senza prendersi una responsabilità, e pagato dalla nostra passione.

    • Silvio, facciamo che ce ne mancano 30 di punti, così ti metti sul serio a fare concorrenza sleale a Gaetano.
      Con l’Udinese abbiamo perso bene per caso? Hai rimosso? Col Ludogorets, battuti in casa da un Betis qualificato e in infradito, la consideri una “buona” sconfitta?
      E la bruciante rimonta dei gobbi che abbiamo subito in casa la scorsa stagione, l’hai gradita?
      Mi ricordo anche che eri profondamente eccitato dalla sconfitta interna col Napoli, che abbiamo chiuso nella nostra metà campo, concedendogli “solo” tre tiri…in cambio di zero.
      Mou ha vinto la coppa che ha fatto? Sì, quella in cui era favorito e testa di serie numero uno, cosa che non eravamo né in Champions (manco di striscio) e né in EL quando siamo arrivati in semifinale.
      Cosa ti fa giurare che Mourinho con Mirante, Villar, Diawara, B.Peres in campo a Manchester avrebbe fatto meglio, quando con una più o meno equivalente ne ha presi sei a Bodo?
      Di cui quattro quando ha messo dentro i titolari?
      I numeri è vero non mentono mai, ma non si possono prendere solo quelli che fanno comodo: guarda la differenza reti e vedrai che siamo lì.
      La Roma di Fonseca nel 2020 arrivò quinta a otto punti dal quarto, e nella successiva mollò evidentemente a marzo, falcidiata dagli infortuni e nell’impossibilità di mantenere i due impegni, dopo essere sempre stata in lotta fino a quel momento, cosa che Mourinho non ha mai sfiorato in tutta la stagione passata. Senza mai avere Zaniolo e senza Smalling quasi per l’intera seconda stagione.
      Però non si è mai messo a piangere come una creatura, ha fatto quello che ha potuto, il massimo con quello che aveva.
      Quando lo farà Mourinho gliene darò atto volentieri.

    • Sardegna giallorossa non è la prima volta che insinui che io sia laziale semplicemente perché ho un’opinione diversa dalla tua.
      Allora te lo dico chiaramente: laziale sei tu che accetti passivamente lo scempio a cui stiamo assistendo. Gioco inesistente, calciatori svalutati, dichiarazioni ridicole. D’altronde uno che regala Pedro alla Lazio (lo ha messo lui fuori rosa, non Pinto) e poi avalla l’acquisto di Shomu (riserva nel Genoa) a 17 milioni e lo mette sempre in panca, parte già con le credenziali sbagliate.
      Io sono romanista, tu al massimo sei mourinhista.
      Per quanto riguarda le tue argomentazioni facilmente smontabili, manco me ce spreco. Ti ha risposto perfettamente UBdovestajose40.

  13. buongiorno, mi spiace ma ho una critica sia per l’articolista che per il 90% dei vs commenti…
    premessa: non so come ripescar vecchi commenti (cosa che il buon Zenone ed altri sanno fare…😉) quindi fidatevi: almeno 1 anno e 1/2 fa scrivevo che Beniamino THAIROVICH era tra i miei (il mio) preferiti, accanto a NDAJE.
    Manco giocava titolare, in genere un tempo o meno. Immaginavo, scrissi, fosse perché le poche volte che ho visto i ragazzini di DE ROSSI, rivedevo in lui i miei movimentie il ruolo ricoperto in campo il secolo scorso..😁.
    Ovvia la mia curiosita’ (e sorpresa, i nomi erano altri, più in giro, Beniamino faceva tanta panchina!) nel sentire il mister citarlo spesso negli ultimi mesi e vederlo esordire in A, e oggi in questo allenamento giapponese… ma, se il buon giallorossi.net mi permette, dopo il “bravo!” al pischello, un richiamo alla cronaca prima (siete giornalisti esperti?) e agli amici che postano qui…

    • io seguo la Primavera
      Tahirovic e’ un buon giocatore , ha fisico ,una buona visione di gioco e capacita’ di smarcarsi , buono scatto sul breve, un buon tiro
      Di contro lunghe pause inspiegabili dal gioco ed una certa lentezza
      Fatte le debite proporzioni simile a Cristante e a Matic ed ecco i motivi della preferenza di Mou, che sembra amare questi giocatori

    • non vedo perché sottolineare la gara di TAHIROVIC (unica positività i lanci illuminanti…) quando deve fare tanta strada, non ha fatto niente di che, è assolutamente un giocatore molto simile fisicamente a Cristante e a Matic (i due male assortiti di metà campo, dicono…), e non mi sembra particolarmente rapido (di testa?😊…) rispetto a loro.

      Davvero non vi seguo.
      Ai ragazzi qui poi, che sono a ruota estasiati dal pischello, auguro prima o poi di parlare con la propria testa…
      Non ho visto i primi 15, quindi deve aver fatto il Maradona… Dybala? Altrimenti ha preso qualche suggerimento, diversi disimpegni facili, buttato qualche pallone, fatto qualche fallo… hai voglia.

    • SardegnaGiallorossa, non capisco che vuoi… Tahirovic ha fatto una buona partita ed è giusto dirlo, è l’unico che ha creato qualche giocata apprezzabile, ma nessuno sta sostenendo che sia il nuovo Pelè. Oggi è stato il migliore in campo, stop. Quindi? Perchè fare questa polemica inutile?

    • Ciao B.R.S. nessuna polemica in quel senso, se leggevi i miei vecchi post di allora saprai che TAHIROVIC era un paio di primavere fa, neanche titolare, visto poche volte, il mio preferito (al tempo andava molto Podgoreanu e altri nomi).
      La polemica la faccio con gli utenti, che danno ogni ora dei bradipi a CRISTANTE e MATIC dicendon le peggio cose come coppia, soprattutto a Bryan, e poi qui, stessi nomi, glorificano il giovanotto che è praticamente una replica (molto acerba, pure più lento di CRISTANTE) dei due, come passo, come gioco, come scelte, come tutto… capisci ora?
      Alla redazione perché se danno un “votone” top ai due di centrocampo (no al portiere), mi danno Tahirovic a predicare nel deserto ? sfociamo nel ridicolo e lo danneggiano pure…

    • Continuo a non capire… Sfociamo nel ridicolo per cosa? Nel dire che oggi Tahirovic è stato il migliore dei suoi? Non capisco cosa pretendi, se oggi è stato il migliore è normale che finisse tra i top del match…chi ci avresti messo tu, Abraham che non ha stoppato bene un pallone? Ripeto, polemica inutile.

  14. Io penso che la crisi dell’attacco e di gol non sia tanto un a crisi tecnica, nonostante quello che si dice, giochisti, risultatisti, ecc. ma una incrinatura del morale del gruppo. Dopo tante sollecitazioni psicologiche e dopo essere continuamente chiamato in causa il gruppo squadra si è rotto come un giocattolo. Tattica, tecnica e altro vengono dopo…

  15. Nella Roma manca un Direttore Tecnico alla Maldini che faccia da collante fra la squadra, l’allenatore e la Dirigenza! Io vedrei bene Voeller ex stella Romanista. Mourinho deve fare l’allenatore e allenare significa dare gioco alla squadra e far crescere il livello dei giocatori migliorandone le qualità e la mentalità, prendendosi le proprie responsabilità! Tiago Pinto è una brava persona ma non ha esperienza come Direttore Sportivo ha fatto una marea di investimenti sbagliati ed ha bisogno di persone di esperienza nello Scouting come per esempio Sabatini. Sono stati svenduti molti giocatori che ora in altre squadre sono validi ed acquistati giocatori che non vengono fatti giocare a prezzi esorbitanti. Il caso Kardhop è stato gestito in modo pietoso da un Professionista come Mourinho perché ha spaccato lo spoiatoio, ha deprezzato il valore del cartellino del giocatore che ora deve lasciare la Roma, forse con strascichi giudiziari, senza che ce ne fosse bisogno! Mourinho guadagna più di 14 milioni di euro all’anno metà li paga la As Roma e metà la Sua ex squadra il Tottenham fino al 2023! Non mi sembra trascurabile tutto ciò! Un allenatore deve portare Stabilità e Serenità in una Società facendo crescere le qualità ed il valore economico dei Calciatori. Spero che Mourinho questo lo capisca e faccia un bagno di umiltà, cambiando registro. Vincere la Conference League non deve essere un punto di arrivo ma di partenza, i fasti del passato sono lontani anni luce e non basta essere un grande comunicatore per riempire gli stadi senza dare un gioco a questa squadra! Io non ho nulla contro Mourinho sia chiaro, ma non si và lontano se si continua su questa strada che non ci porterà da nessuna parte!

  16. Non l’ho potuta vedere ma, leggendo la cronaca, c’abbiamo sempre gli attaccanti che tirano le mozzarelle e se non prendiamo almeno un palo o una traversa e non ci negano un rigore a partita non siamo la Roma. A parte questo spero la ridiano in differita stasera, un po’ per vedere questo Tahirovic un po’ per addormirmi sul divano che è più comodo del letto e sta Roma concilia… Ah forse fa lo stesso effetto a Mou che, tra l’altro si è coricato alle 3 ora locale per vedere il suo Portogallo.

  17. toro seduto allora fatte nantra domanda non sara che in rosa abbiamo un branco de pippe e la maggior parte di noi pensa che sono fenomeni .a parte dybala ,smoling,matic ,

  18. Roby la fiducia alla squadra la trasmette l’allenatore appoggiato da un ottimo Direttore Sportivo e dalla Proprietà com succede nel Napoli che è capolista con un allenatore Spalletti che ha dato un gioco alla squadra valorizzando anche le nostre Pippe, alias Juan Jesus o Mario Rui e sostituendo giocatori importanti con nuovi giocatori fortissimi grazie al loro Direttore Sportivo Giuntoli, sono primi in classifica e giocano un calcio spettacolare sia in Italia che in Europa! Non venitemi a dire che il Napoli ha più risorse economiche della Roma o spende più Soldi della Roma, è solo una società che ha ottimizzato con i Dirigenti Giusti i risultati. Se ci fosse Spalletti al posto di Mourinho il branco de Pippe gioverebbe almeno a Calcio ed avrebbe un gioco redditizio che la Roma di Mourinho non ha!

  19. boo qua se parla de mou si, mou no…..ma nessuno se fa na domanda,anzi la domanda per eccellenza:
    ma friedkin i campioni a mou quando glieli compra??.??
    nel 2070 ,nel 3899, nel 9766 oppure nel18.6654?
    ecco questo si deve chiedere il tifoso…
    invece di prendersela con friedkin ,se la prende con mou…ma se in squadra se trova gente che non sa manco stoppare na palla, la colpa e’ di mou????
    campioni!!!! ce vonno li campioni!!!
    friedkin datte na bella sveja!!!!

  20. caro censore mattutino, addirittura passi a cancellare, se dopo settimane scrivo una cosa? è gelosia, perchè non sai scrivere come me, o sei proprio convinto che se metti a tacere me, improvvisamente Mou riesce a fare un schema offensivo?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome