Nainggolan: “La Roma? Mi pento ancora oggi, ho fatto una scelta sbagliata. Tornerei se potessi, ma sono chiacchiere da bar”

45
1734

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Nei giorni scorsi era circolata con insistenza la voce di un possibile ritorno di Radja Nainggolan in giallorosso per colmare la lacuna lasciata in mezzo al campo dall’infortunio di Wijnaldum.

Oggi il centrocampista belga ha parlato a New Sound Level per chiarire quanto poco ci sia di vero in queste voci, ma anche per confessare il rammarico di aver lasciato la Capitale anni fa.

Questa città mi vuole bene come gliene voglio io. Perché io mi emoziono sempre. Ho fatto una scelta sbagliata, le parole del Ninja alla radio. “Mai cambiare per nessuno. Quando non vai d’accordo con una persona, non posso mai passar per finto e purtroppo ho fatto una scelta della quale forse mi pento ancora oggi. Ma io sono contento per i traguardi che ha raggiunto la Roma perché le voglio ancora bene”.

“Io posso dire che sono stato sempre bene in tutte le piazze in cui ho giocato, sono tornato tre volte al Cagliari, se avessi l’opportunità di tornare alla Roma lo avrei fatto 10 volte – prosegue Nainggolan -. Adesso c’è questo ‘pour parler’ perché si è fatto male un giocatore appena acquistato e magari qualche tifoso ha visto un possibile sostituto in me, la voce è girata molto velocemente però non è mai stata una grande realtà.

So che a tifosi farebbe piacere un mio ritorno e pure a me. Quando mi dicono ‘dai, dai’, qualcuno legge questa notizia e pensa che si fa sul serio, ma alla fine sono solo chiacchiere da bar”.

Fonte: New Sound Level

Articolo precedenteFelix alla Cremonese, un “capolavoro” di Pinto: la Roma fa una plusvalenza del 2000%
Articolo successivo“ON AIR!” – PIACENTINI: “Non escludo che la Roma possa prendere anche un difensore”, ROSSI: “In quel caso mercato da dieci meno”, FOCOLARI: “Zakaria modestissimo, non serve”, AGRESTI: “La Juve? Roma più completa”

45 Commenti

    • Radja, giocatore dal grande cuore, anche se é un po’ anarchico peró in campo ha sempre dato tutto!Forza Roma

  1. Radja sei un signore. Noi romanisti siamo così: romantici. Scrissi l’altra volta che se c’era qualcosa di vero ti venivo a prende io. Ti verrei a prende ancora solo pe facci un giro per Roma e salutarti di nuovo a cuore aperto.
    Quanto ci manchi pure tu a noi.
    L’AS Roma è na malattia, l’AS Roma è na donna che dopo 30 anni ti fa batte sempre il cuore pure se non la vuoi più vede.
    Quanto mi manchi Radja, quanto cuore c’hai lasciato.

    • Enrico.
      Belle parole le condivido al 100%.
      Raja un grande.
      Vero come pochi, diretto e onesto intellettualmente, mai ruffiano, coraggioso, guerriero, innamorato di Roma.
      Romano! Perché come la storia insegna romano non è chi vi nasce ma chi ci si sente.
      Ma la storia almeno quella calcistica ormai è andata.
      Ma sempre nel mio cuore.

    • @007 grazie per l’apprezzamento. Purtroppo oggi si parla di plusvalenze, bilanci FPF. Ed è pure giusto così, cambiano le dinamiche e il cambiamento va sempre accolto. Ma il calcio è e rimarrà sempre “un gioco del popolo”: la gente deve ricordare che dietro i milioni o dietro il talento ci deve essere sempre l’uomo. E gli uomini sono imperfetti. Lui si è qualificato per le sue azioni rispetto a questa maglia. Della sua vita privata non mi è mai importato nulla. Spero di vedere gladiatori come lui ancora con il porpora addosso. Un saluto fratello romanista: per i romantici son tempi duri. 🙂

    • @Enrico.p e @007. Avete scritto due post bellissimi che condivido parola per parola. Quanto segue, una parte dei post:

      @Enrico.p “L’AS Roma è na malattia, l’AS Roma è na donna che dopo 30 anni ti fa batte sempre il cuore pure se non la vuoi più vede.”

      @007 “Romano! Perché come la storia insegna romano non è chi vi nasce ma chi ci si sente.”

      Per me, che di Roma sono follemente innamorato, le vostre parole mi fanno capire che allora non sono “solo”. Inoltre, tifare la. A.S. Roma non è un discorso solo calcistico; è un qualcosa di molto più grande, intenso, pregno di orgoglio, ricordi, speranza. Soprattutto di Amore nei confronti di questa Entità unica (definirla solo città mi sembrerebbe riduttivo).
      Ciao, un abbraccio forte ad entrambi e sempre FORZA ROMA!

    • La Roma del mio cuore: Tancredi Nela Aldair DiBartolomei Candela Falcao Naingollan Cerezo B.Conti Voeller Totti in panchina Alisson Cafù Candela Samuel Boniek DeRossi Tommasi Giannini Rizzitelli Pruzzo Del vecchio. All. Liedholm-Mourinho. Pres. Viola-Sensi.
      Next entry: Rui Patricio, Smalling, L.Pellegrini, Abraham, Zaniolo. Pres. Dan Friedkin

    • @rob un grande abbraccio e saluto anche a te. Siamo rimasti in pochi, ma ci siamo. Hai aggiunto il dettaglio che gli altri non capiscono: “non è solo un discorso calcistico”. Abbiamo gioito poco in termini di titoli. Ma ogni giorno portiamo con vanto questi colori: quelli dell’onestà, di grandi uomini passati sotto i nostri occhi come ricordato da @lupasas (un saluto anche a te), di “sconfitti” a testa alta. Mai mi vergognerò di tutto questo. Mo stiamo (stò) a esagerà con il romanticismo, ma godiamoci questa presidenza e questi manager (Mou&Pinto): vedo tanti presupposti che mi fanno sperare di rivedere un’AS Roma in cui il significato di famiglia torna ad avere un senso.
      Mo testa a Sabato: con l’orgoglio nei nostri cuori, chi tifa AS Roma non perde mai.
      Vi vorrei abbraccià, ma torniamo a battagliare.

    • “Ma ogni giorno portiamo con vanto questi colori: quelli dell’onestà, di grandi uomini passati sotto i nostri occhi come ricordato da @lupasas (un saluto anche a te), di “sconfitti” a testa alta”… Enrico.p e 007, condivido in pieno. Forza Roma sempre!

  2. È stato un protagonista dei social più che in campo. Il profilo perfetto per far abboccare tanta massa che coltiva il mito della diversità e della trasgressione. In tutta la sua permanenza a Roma avrà fatto 7- 8 partite di livello in mezzo a tante prove abuliche. Non dimentico che la partita di ritorno col Liverpool in Champions la chiuse lui con l’obbrobrioso passaggio all’indietro da cui scaturi’ il gol inglese dopo appena 4 minuti di gioco. Per ultimo, non è lui che se n’è voluto andare, é la Roma che lo ha cacciato, con un grande colpo di mercato che ha portato a Trigoria un Zaniolo a costo zero. 😱👈

    • 7-8 partite di livello? Ma che partite guardavi? Va bene tutto ma un minimo di onestà intellettuale sarebbe gradita.

    • No, non è vero. In campo dava il massimo. Il problema è che dava il massimo pure fuori, la sera.

    • Guarda che l’Inter ci ha dato Zaniolo, Monco manco lo voleva, gli preferiva un altro giovane della primavera il cui nome adesso non ricordo

    • Vabbè… evidentemente ti guardavi Cataldi e Leiva. Ci vuole comunque coraggio per scrivere certi commenti. Sette, otto partite…

    • Scusa Zenò ma di tutti i recuperi, assist, gol e magliette n° 4 da buttare per quanto erano sudate te ti ricordi solo di un errore ????
      È come se mandi a quel paese Brunetto perché ha sbagliato il rigore contro il Liverpool.
      Dai, essi serio per una volta!!!
      Radja è stato uno dei migliori sia come tecnica che come agonismo e soprattutto come attaccamento alla maglia che la Roma abbia avuto in rosa.

    • Comparoni, quando se n’è andato a Milano a quelle cifre folli, a Trigoria hanno stappato di tutto :spumanti, tavernelli, gazzose, chinotti. Er bibbitaro davanti al Bernardini nun sapeva a chi da i resti 🍾🍺🍹🍸🍷🥤🥃

    • Zenone sta a esegera’ ma tutto questo entusiasmo non lo comprendo proprio. Per me il calcio è Maldera Diba Falcao Cerezo Giannini Voeller Bati e l’ Immenso, gente che faceva cantare il pallone. È stato un più che buon mediano, ma potrebbe tranquillamente pulire gli scarpini ad un Tommasi o ad un De Rossi . Onore a lui che ha fatto in fondo e bene il suo strapagato dovere, ma più che altro un fenomeno mediatico.

    • Grande Radja, che grande centrocampo con te., hai calpestato l’Inter a S. Siro. Indimenticabile serata.

  3. Ninja te vojo bene, hai sempre onorato la maja e resterai sempre uno de noi! Ad avercene ragazzi come te, a lottare in campo!! Te auguro er mejo pe’ tutto!!! 💪💛❤️

  4. Io lo riprendo subito, perché in questo momento cavalcherebbe meravigliosamente l’onda di una squadra che sta finalmente riscoprendo, grazie a figure importanti e carismatiche, cosa significhi essere la Roma. Nainggolan rappresenterebbe la ciliegina sulla torta e sarebbe una bellissima storia. In più è matto scocciato e lo ha dimostrato; questo se è amato e sta bene decide ancora quando e come vuole, non mi pare uno di quelli che “siccome vive di eccessi allora crolla e finisce presto”. Per me lui è calato proprio perché non ha più avuto l’amore che aveva qui, e le sue motivazioni sono cadute per questo. Lui è uno del popolo, vuole sentirsi parte di esso e vuole sentire quell’elettricità che altrove non avrà più.
    Per me se torna copre benissimo sti tre/quattro mesi di attesa di Gini e poi può serenamente fare il turnover fino a fine anno.
    Questo gioca in Belgio e ha un pupazzo stilizzato come immagine profilo Instagram con la maglia della Roma e la scritta “Ninja”, ma de che parliamo. Un pazzo furioso. È uno di noi e io lo avrei ripreso a prescindere per fargli chiudere la carriera qui pur prendendo Wijnaldum.
    E poi forse qualcuno si dimentica di quanto ca**o era forte sto signore qui. Un alieno. E fisicamente sembra ancora stare abbastanza bene. Riuscisse anche solo a tornare per un anno a un buon 70% di ciò che è stato, sarebbe comunque un centrocampista formidabile.

  5. Non capisco di quale scelta si sia pentito , quando fu la Roma a cederlo all’ Inter , e lui ci ando’ malvolentieri , almeno e’ questo quel che ricordo …

    • Ricorda bene: la Roma lo cedette perchè lui aveva chiesto un secondo aumento di ingaggio, dopo che già ne aveva avuto uno e questo senza ottemperare alla promessa fatta al DS all’atto della sottoscrizione dell’aumento di “stare più attento” riguardo certi comportamenti. Siccome l’inter gli proponeva una certa cifra andò proprio all’inter perchè altri offerenti non c’erano e siccome l’inter non aveva tanti soldi per pagarlo e la Roma, visti i rapporti oramai tesi, non poteva permettersi di tenerlo (c’era stato il post ubriaco a natale dopo che aveva promesso di contenersi) si sistemò con soldi+Santon+Zaniolo.
      Ovviamente il discorso sulla promessa all’atto della firma del rinnovo con sostanzioso aumento, non sono ufficiali, ma non sono state mai smentite e l’irritazione della Roma dopo i fatti di natale fù abbastanza lampante.

  6. Radja,
    Ho voluto bene a pochi calciatori come a te,
    Ma sei andato via nel momento migliore, è stato un bene per tutti, per noi che ri ricordiamo ancora come un grande calciatore, e non come un Cassano già spompato come ti vedono qui a Milano, per te economicamente, e pure per la Roma, che s’è ritrovata Zaniolo in rosa.

    In panchina ti vorrei tutta la vita, ma è meglio per tutti che tu giochi là nelle fiandre e noi prendiamo un atleta da 90 minuti ogni 3 giorni.

    Poi questa è sempre casa tua.
    Forza.

  7. Giocatore immenso. Però se avesse davvero voluto bene alla Roma magari avrebbe potuto fare vita d’atleta e avrebbe potuto limitare le sue pretese economiche che hanno indotto la società alla cessione. Il rimpianto e l’ammissione dell’errore gli fa onore ma non lo rende secondo me migliore di chiunque altro abbia indossato la maglia o della maggior parte di loro. Con tutti quei milioni in ballo è impossibile essere diversi. L’unica eccezione che ricordi è Tommasi e Conti. Non ci illudiamo l’impegno lo mettono tutti, o quasi, ma non tutti hanno il talento. E anche chi lo ha, come il Ninja, non sempre hanno il cervello per rendersene conto e comportarsi seriamente.

  8. Peccato ma Zenone ok il passaggio all’indietro che favorì il gol del Liverpool nella gara del ritorno a Roma tutti lo ricordiamo e tutti lo avremmo crocefisso. Però dire che ha giocato solo 7 partite degne di nota beh sei disonesto intellettualmente! Ad avercene di giocatori dal cuore e dai polmoni e dal carisma del ninja…

  9. Mi pareva poco verosimile la “notizia” del suo offrirsi, essendo sotto contratto con altra squadra. A prescindere dalle sue condizioni fisiche o altre considerazioni tecniche.

    Ho letto sopra che avrebbe fatto solo alcune partite di livello.
    A certa gente piace avere “opinioni” originali tanto per darsi un senso. Probabilmente riempiono con l’altrui considerazione, anche negativa, un vuoto esistenziale.

    Ho ancora negli occhi questo: (youtube) o0ly7mhM-TM
    per tacere di certi gol, di destro e di sinistro, al volo o su azione personale… e dei recuperi in scivolata in cui arpionava il pallone…

    è stato un giocatore forte in una Roma forte.

    Si, è vero, l’errore all’inizio nel ritorno con il Liverpool ci ha tagliato le gambe, ma quelle sono state due partite strane, con arbitraggio che ha fatto la sua parte.
    Le “colpe” se vogliamo proprio trovarle, sono da condividere nell’arco delle due partite su diverse spalle.

    Nainggolan ha avuto l’unico torto di essere una persona “vera” in un mondo ipocrita.
    Ma nella Roma vorrei sempre giocatori come lui.

  10. Grande grinta in campo.. poca serieta’ fuori dal campo. Uno cosi’ Mourinho non lo avrebbe preso neanche nel suo periodo migliore.

  11. quanto te amo Ninjone 💛💖🐺🔥, personalmente t’avrei ripreso subito , ancor di piu adesso che sei piu tranquillo, e stai giocando con grande continuità …. e dai numeri , anche bene.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome