Nations League, Italia-Ungheria 2-1. Romanisti protagonisti nel bene e nel male: Pellegrini in rete, assist Spinazzola, autogol di Mancini

50
1280

AS ROMA NOTIZIE – Seconda giornata di Nations League per l’Italia, che dopo il pareggio con la Germania batte l’Ungheria per due a uno.

Il ct Roberto Mancini ha schierato dal 1′ tutti i quattro calciatori della Roma a disposizione. E il primo tempo è di marchio azzurro, con il vantaggio alla mezz’ora di Barella su assist di Leonardo Spinazzola.

I ragazzi di Mancini raddoppiano prima del duplice fischio con la seconda rete di fila di Lorenzo Pellegrini (uscito poi al 66′).

Ad inizio ripresi i magiari accorciano le distanze grazie all’autogol di Gianluca Mancini, ma gli azzurri portano comunque a casa la vittoria.

Articolo precedenteAg. Farias: “Potremmo ricevere un’offerta della Roma, ma preferiamo il Porto”
Articolo successivoFelix ai saluti: va al Lecce in prestito con diritto di riscatto

50 Commenti

    • Confermo che tecnicamente è una pippa, azzecca qualche partita, per il restante 80% è una pippa al sugo che pensa di avere i piedi di Totti. Non lo venderemo mai però se arrivasse l’offerta a 40 milioni lo porterei con la carriola

    • il migliore per distacco della nazionale, poi subito dopo barella e spinazzola….i piedi che Lorenzo ora in Italia nn ci li ha nessuno

    • Confermi che e’una pippa?
      E chi sei l’oracolo?
      Io invece confermo che sei laziese.

    • Stagione, Gol, Assist (solo campionato)

      17/18 – 28,3,4
      18/19 – 25,3,4
      19/20 – 27,1,11
      20/21 – 34,7,6
      21/22 – 28,9,5

      Alleluja, a pochi giorni dal suo 26° compleanno possiamo forse azzardarci a dire che Pellegrini sia esploso. “Pippa” io non l’ho mai definito, semmai di rendimento inferiore alle attese, cosa che ribadisco tranquillamente anche adesso.
      Resta da migliorare lo score relativo alle presenze (le 30 superate solo una volta…e con Fonseca!); due mesi medi di assenza a stagione per infortunio sono troppi, escludendo quelli traumatici.
      Adesso ti inviterei a dimostrare la stessa pazienza e fiducia nei confronti di Zaniolo, 23 anni e reduce dalla rottura di due legamenti, 28 presenze come Pellegrini al rientro da un’odissea come quella che ha vissuto, comunque decisivo nella vittoria in Conference.
      Siamo d’accordo?

    • Pellegrini non è una pippa ma non è nemmeno quel calciatore che fa la differenza è che potrebbe tenere la fascia di capitano.. siamo seri..per ogni sua partita perfetta ne sbaglia sei

    • Tifoso giallorosso sta tranquillo che ancora quelli che dicono che è una pippa un giocatore di squadrette ecc..vedi come ricicciano ma quelli sono i palati sopraffini…abituati ai messi Maradona Pelé quelli i nostri li hanno sempre criticati a prescindere vedi Falcao Totti de Rossi di Bartolomei Giannini aquilani tra un po’ tocca a zalewski

    • Francesca, con me sfondi una porta aperta… Ma farlo capire al popolo di ruttatori che adattano senza fiatare le loro opinioni a quello che dice il commentatore in tv o la tv in generale e’ una battaglia persa.
      Io non direi, poi, una partita perfetta ogni sei, ma una giocata buona ogni sei o piu’, perche’ di partite perfette non ne vedo. Anche ieri, ha fatto due tre cosette buone e molti errori di passaggi o scelte che hanno impiccato situazioni favorevoli. Riguardatevi la partita.
      Altra porta spalancata e’ per me l’inopportunita’ di affidare a lui il ruolo di capitano, perche’ non ne’ ha il carisma e perche’ il peso di dover essere quello che non e’, puo’ secondo me essere per lui piu’ un male che un bene. Sempre poi a gesticolare platealmente contro i compagni come lui fosse chissa chi’, non ieri in particolare ma in generale. Mi manda il sangue al cervello. Il suo e’ nonnismo, non leadership. Non si fa cosi’ il capitano.
      Per intenderci, ora che arriva Matic, uno con la personalita’ di quest’ultimo non po’ fa’ il sotto a Pellegrini… Per quanto io capisca che essendo appena arrivato e non parlando, forse, nemmeno italiano ancora possa essere ardito affidargli la fascia, io fossi Mou lo farei. Per far capire che musica si debba suonare… No Pellegrini…. Pellegrini potrebbe giocare uguale, visto che di meglio non abbiamo, ma subordinato a un capitano con personalita’ e coglioxi quadrati.
      Detto questo, io auguro il meglio a tutti, e magari Pellegrini vincesse 10 palloni d’oro e magari mi sbaglio. Purtroppo non credo di sbagliarmi, perche’ non si puo’ cavare sangue dalle rape. Intorno a questo giocatore c’e’ sempre stato un modo di spingerlo da parte di stampa e addetti ai lavori che mi e’ sempre sembrato poco limpido. Gia’ quando faceva totalmente ridere era protetto e spinto da tutti. Figuriamoci ora che qualche giocata buona la fa’…
      Se una cosa gli devo riconoscere e’ il grande miglioramento nella battuta dei calci di punizione, segno che si allenato molto sulla cosa da quando c’e’ Mou. Onore a lui.
      Sfido chiunque, comunque, a trovare un calcio di punizione di Pellegrini diretto in porta, che si sia anche lontanamente avvicinato a segnare, prima dell’anno appena passato. Li’ il miglioramento c’e’ stato sicuramente.

    • …Un calcio di punizione diretto in cui non solo si sia lontanamente avvicinato a segnare, ma in cui non abbia sfiorato o, a volte, abbondantemente passato la soglia del ridicolo, in tutti gli anni alla Roma prima di quest’anno… Uno solo trovatemene.

    • Con certi non c’è niente da fare. Vi meritate… Gagliardini.
      😂😂😂😂😂…😊.
      Fa pure rima.
      Comunque non ci provo neanche a risponderti nel merito tecnico (anche perché di tecnico c’è zero in quel che scrivi) attraverso i giusti link alla stampa specializzata (no fuffalivepuntoit) che ti raccontano nei dettagli classe e rendimento del 7 della Roma.
      Da quello che dici si capisce che il calcio e te viaggiate su binari paralleli all’infinito.
      Una cosa :”…c’è sempre stato un modo di spingerlo da parte di stampa e addetti i lavori che mi é sempre sembrato poco limpido…”
      In effetti si sa come i media facciano oggi, e da sempre, a gara per esaltare i nostri giocatori.
      Parli di stampa (?!) : Quest’anno Cristante vale 15, Veretout 10… Frattesi 30, Saelemakers 25(😁), Bennacer 35 (alcuni)..
      Abraham 45, Scamacca 50 (😂😂😂).
      Ma pure parli di addetti ai lavori: non si capisce come, ultimi, i giocatori del Feyenoord, a precisa domanda su chi temessero della Roma, abbiano indicato in Pellegrini il pericolo, quello che ha colpi da campione.
      In effetti Totti, Mourinho, Ranieri, De Rossi, Nainggolan, EDF, Sergio Coincecao e una marea di tecnici stranieri e giocatori, sono tutti impazziti quando parlano di Pellegrini.
      Ricordatevi però che, pure in democrazia, questo é un portale della Roma. Certe eresie sarebbe meglio scriverle su Lazialipuntonet.

    • @cagliaritanu piddu… Tu non sai di cosa parli. Anzi, direi di cosa rutti…
      Infatti col Feyenoord la partita te l’ha vinta o decisa Pellegrini…
      E cosa avrebbero dovuto dire poi i grandi personaggi che hai elencato, che non e’ un grande giocatore, se anche lo pensassero? Non lo diranno mai, funziona cosi’. Sanno che costerebbe loro molto a livello di attacchi dal tifo becero che tu rappresenti in modo paradigmatico. Chi glielo fa fare? Queste finezze nel saper discernere in barbagia non sono arrivate probabilmente…
      Ripeto tu non sai di cosa parli. E senza false modestie stai sicuro che quando io parlo di calcio, tu dovresti prendere appunti invece di esprimere la tua irrilevanza…
      Sappi poi che due parallele non si incontrano all’infinito per definizione. Specifiare all’infinito, quindi, e’ del tutto ridondante. Oltre che il calcio mi tocca insegnarti anche l’italiano. Eppure i sardi sono tra i popoli che l’italiano lo parlano meglio, se non i migliori in assoluto.
      Io sono piu romanista di te, stai tranquillo. Ed e’ proprio perche’ amo la Roma che dico che questa importanza a Pellegrini non fa bene a nessuno. O forse fa comodo solo al suo conto in banca e a quello del suo procuratore. Ripeto e chiudo: non giocherebbe titolare in nessuna grande squadra. Punto.

    • Poi che abbia alcuni colpi da campione e’ fuori di dubbio, e’ un fatto oggettivo.
      Il punto sta nella sporadicita’ di questi. Il punto sta nella frequenza con cui li esprime, assolutamente insufficiente per quanto mi guarda. La volta che gli riesce qualche colpo, cosa che, ripeto, sicuramente succede, e’ l’eccezione rispetto a quando non gli riesce. Spessissimo poi, quasi sempre, quando gli riesce lo spunto in velocita’ saltando uno o due giocatori, palla al piede correndo verso la porta e’ lento e lo recuperano sempre, o sbaglia la decisione nel passaggio.
      I giocatori del Feyenoord avranno visto un collage dei pezzi che gli sono riusciti ecco perche’, forse, parlavano cosi’. Sai di quei collage dove bernardeschi sembra Platini?… Ecco, quelli.
      Sicuramente non se lo hanno visto tutte le partite da anni come ho fatto io. O forse ti stavano prendendo in giro. Cosa, quest’ultima, che sicuramente stava facendo Conceicao, qualora abbia mai tessuto le lodi di Pellegrini…
      E’ un giocatore che puo essere una colonna e indossare la 10 in una squadra di mezza classifica (o appena sopra) o una buona/ottima panchina in una grande e gli auguro sempre il meglio (ca va sans dire…) ma e’ l’importanza che gli si da a Roma che proprio non riesco ad accettare perche’ la ritengo ingiustificata e dannosa per entrambe le parti. Sara’ anche vero che in giro non c’e’ molto di meglio ma quando lo vedo come front man della Roma c’e’ qualcosa che mi scatta in negativo. Diciamo che andare a fare la guerra sapendo che ci guida Pellegrini non mi da sicurezza, non mi esalta, non mi fa sentire forte e sicuro. Mettiamola cosi’.

    • Volevo dire *Sicuramente non lo hanno visto tutte le partite da anni come ho fatto io. E non “Sicuramente non SE lo hanno visto tutte le partite da anni come ho fatto io.” Mi e’ sfuggito un ‘se’…
      Questo per la precisione…

  1. Hanno giocato tutti e 4 bene, Mancini stava giocando bene senza sbavature, era anche andato vicino al gol con un colpo di testa e gran parata del portiere ungherese, è stato solo sfortunato sull’autogol, gran 1° tempo di Spinazzola tra i migliori in campo e gran bella partita di Cristante.
    Pellegrini sontuoso, migliore in campo così come contro la Germania, 2 partite da titolare 2 gol.

    • Il problema che wustat sfortuna sugli autogol gli capita troppo spesso..anche col feynord ancora mi vengono i brividi…scolta me..non è cosa sua

  2. Tutti e quattro ottima partita, in particolare Mancini e Pellegrini, nonostante l’autogol del Mancio partita di carattere, personalità e qualità

  3. Com’è sta storia? Pellegrini era na pippa, Cristante un bradipo, Mancini no scarparo, Spinazzola ormai rotto. Avercene. E l’autogol di Mancini è stato solo uno sfortunato episodio di una ottima prestazione oltretutto senza falli.

    • @Francesca sto a dì che è un giocatore discreto ovvero che non è un campione ma neppure na pippa come qualcuno insiste a dire. Che in giro c’è ne siano di meglio non c è dubbio. Il dubbio è che siano disponibili a venire da noi quelli buoni buoni.

    • Non dimentichiamo che Pellegrini è stato indicato come miglior giocatore della conference…
      Ad avercene di altre pippe come lui…
      Che forti tutti sti pseudo allenatori…
      SEMPRE E SOLO FORZA GRANDE ROMA

  4. L’AS Roma unica squadra che quest’anno ha giocato più de 50 partite.. I calciatori della Roma sono 10 mesi che non si fermano.. Eppure dopo la grande partita giocata contro l’Argentina il “grande CT” ha mandato in vacanza diversi giocatori.. I nostri poi gli hanno risolto gioco e risultati nelle altre 2.. (Gran lavoro dello staff di Mourinho se sono ancora in forma).. Ce li sta spremendo bene il laziale..

  5. Il lavoro di Mourinho sta dando i frutti, guardate i nostri, a parte Spinazzola, come sono migliorati rispetto ad inizio campionato , e miglioreranno ancora

  6. Sarà un caso, ma Pellegrini (e non solo lui) sta crescendo sempre di più dopo la vittoria della Roma in Europa. Evidentemente è vero che “vincere aiuta a vincere”: con le vittorie si acquisisce la mentalità giusta.

  7. Grande partita di tutti i romanisti in campo, Mancini non sbaglia nulla l’autogoal è solo sfortuna, ( certo anche concentrazione) ma su questi giocatori la Roma deve costruire le sue vittorie, sono leader carismatici e tecnici, certo vorrei Ruben Neves in modo tale che il centrocampo diventi ancora più forte ma Cristante lo terrei, sarebbe utilissimo sia in campo per le tante partite che ci sono durante la stagione ma anche nello spogliatoio per la sua leadership. Forza Roma

  8. Gente, riflettendoci bene… Quasi mezza nazionale titolare è Romanista, vorrà pur dire qualcosa!? È segno che la Roma è un ottima squadra e molto merito va anche a Mourinho che ha rivitalizzato di testa I giocatori. La prossima stagione, senza smantellare la squadra e con qualche innesto importante (uno con Matic) ci sarà da divertirsi. Daje Roma!

  9. Pellegrini fra poco Capitano anche della Nazionale.
    Per me Lorenzo è un sottovalutato : come giocatore è strepitoso e come stipendio merita 7 milioni l’anno.La Roma ha fatto un affare a rinnovare a 4.

  10. Sento dire da più parti: merito del lavoro di Mourinho se 4 romanisti giocano bene in Nazionale; ma come, se ad ogni brutta partita, per mesi mesi e mesi, da settembre (19/9 Verona-Roma 3-2) sino a maggio (14/5 Roma venezia 1-1) si è detto che era una squadra piena di pippe tra cui soprattutto Cristante Mancini e Pellegrini, da rifondare, da tenere al massimo 4/5 giocatori e che Mourinho non poteva farci niente con questi disperati ? ed ora, il lavoro di Mourinho sta dando i frutti ?
    Tutto questo perchè all’ultima partita non hai pareggiato col Torino e poi hai vinto col grande Feyenoord ed allora ci sentiamo importanti ?
    Ma dai siamo seri e pensiamo ad acquisti di peso, se no ad agosto ristiamo da capo a dodici.

    • Senza offesa per nessuno, saranno tutti cretini ( tra cui io) quelli che li hanno sempre difesi o quelli che li hanno sempre insultati?
      Poi secondo te, abbiamo giocato due partite Torino e Feyenoord?
      E col feyenoord come ci siamo arrivati a giocare. ?
      Eravamo già qualificati direttamente alla finale. ..
      Quindi
      O torti arbitrali, che ci hanno costretto al 6 posto, non contano
      Gli infortuni , non contano.
      La sfortuna ( che ci ha tolto per molto tempo prima Zaniolo e poi Spinazzola tanto per fare due esempi Non conta
      Il trofeo vinto , non conta.
      Eh gia e’una coppetta di serie C… 🙋

  11. ragazzi qlcuno mi spiega perchè il sassuolo per frattesi…chiede 40 mln. premetto che stravedo per frattesi mio pallino da 3 anni, insieme a locatelli e scamacca…ma 40 mln sono un insulto…allora Zaniolo qnto varrebbe con qst prospettive 80 o 90 mln?! per 40 mln piuttosto ci prendo la percentuale sulla rivendita 12 mln…e li rinvesto…spero cmq che la roma lo prenda a cifre decenti, gran giocatore bravissimo negli inserimenti ed in costante crescita

  12. Pellegrini di quest’anno è tutta un’altra storia. Questa è la verità. A volte capita. I piedi sono buoni non si discute, ma ha problemi di posizionamento in campo e una psicologia debolissima.
    Mou lo ha cambiato e di molto. Continua ad essere lagnoso e controproducente quanto subisce fallo e da terra strilla come una gallina invece di rialzarsi e rincorrere la palla, provocando sanguinosi contropiedi, ma anche di questo si correggerà. E’ uno dei migliori della squadra. Deve solo migliorare di testa, e molto lo ha già fatto perchè fino all’anno passato era inguardabile, anche se si vedeva benissimo che forte tecnicamente. Anzi questo ti fa arrabbiare di più. Secondo me c’è stata la trasformazione pisoclogica quando Mou in conferenza ha detto che se ne avesse tre li farebbe giocare tutti. Lì è stato il cambiamento. Da quel giorno è unaltro obiettivamente.

  13. Ho visto solo il primo tempo, più di 45 minuti la nazionale non la digerisco.
    Ottima la prova di tutti i romanisti, Mancini ha mangiato in testa al suo diretto avversario, Pellegrini sta diventando un calciatore “vero”, Spinazzola, se dio l’assiste, l’anno prossimo sfornerà assist continui per Abraham.

  14. Francesca ti consiglio di fare la calza e non pensare al calcio. A Karl consiglierei la carriola come occupazione perenne……

  15. Vorrei rispondere a Francesca e Ema. Seguo la Roma e il calcio in generale, da quasi 60 anni. Ho visto giocare tantissimi giocatori forti veramente. Da Pelè a Maradona, Cruiff, Platini…ecc ecc. Nessuno di questi è esente da passaggi sbagliati. Lungi da me paragonare Lorenzo a qualcuno di questi mostri, è solo che dovreste smetterla di evidenziare solo gli errori. In quanto alle reazioni, riguardati qualche partita di Totti. Ho tifato Rome peggio de questa, senza legge i nomi de chi giocava, de chi allenava o de chi era er presidente.
    P. S. pure Beckembauer ha fatto autogol.
    Forza Roma e basta.

  16. Ciao Francesca, ti rispondo sulla wustat sfortuna di Mancini, autogol che capitano spesso, che contro il Feyenoord ti sono venuti i brividi.
    Il mio commento era riferito solo a questa partita con la nazionale, non era un giudizio sul difensore riguardo all’intera stagione anche perché spesso ho criticato Mancini evidenziandone i limiti in marcatura oltre a prendersi un cartellino giallo a partita.
    Il difensore ha comunque alcune qualità positive, spesso fa anche salvataggi o anticipi decisivi, fermo restando che spesso gli capita di commettere errori macroscopici anche se bisogna riconoscere che finora alla Roma è mancato un mediano che faccia filtro davanti la difesa da quando non c’è più De Rossi, adesso è arrivato Matic finalmente.
    Resta il fatto che l’unico difensore tra i centrali che abbiamo forte e dico forte, un top player della difesa è Smalling, bisogna prenderne uno di un certo spessore da affiancare all’inglese.
    Mancini non è forte/fortissimo ma neanche tanto scarso, è un discreto difensore nella media che può stare anche in una rosa di livello, detto questo a mio modesto parere preferisco altri da mettere come titolari inamovibili in squadra, un paio di esempi riguardano Bremer e Koulibaly, anche Senesi mi sembra più forte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome