Nations League, l’Italia batte l’Ungheria e vola alle Final Four. Cristante titolare, assist del giallorosso

22
650

AS ROMA NEWS – L’Italia batte anche l’Ungheria e vola alle Final Four della Nations League.

Gli azzurri passano sul campo dei magiari per due a zero: apre le marcature Raspadori, schierato titolare al fianco di Gnonto, raddoppio di Dimarco su assist di Cristante.

Il centrocampista giallorosso è partita ancora una volta titolare e ha giocato per tutta la partita.

Gli azzurri chiudono il girone al primo posto davanti all’Ungheria: la Germania infatti ha pareggiato sul campo dell’Inghilterra per 3 a 3 dopo essere stata in vantaggio di due gol. Il romanista Tammy Abraham è rimasto in panchina per tutta la partita.

Giallorossi.net – F. Turacciolo

Articolo precedenteDall’Argentina: Scaloni chiederà ai club di far partire i giocatori in anticipo per il Mondiale. Dybala potrebbe saltare Roma-Torino
Articolo successivoQui Inter: Lukaku e Calhanoglu migliorano, ma contro la Roma restano in dubbio

22 Commenti

    • No è che ne parlano bene, e chi guarda le partite si fa influenzare dai cronisti.
      Cristante è un giocatore fondamentale per carisma, equilibrio.
      A Roma non ha stampa, esattamente come Pellegrini, perché non dà biglietti e maglie.
      Punto.
      Ma potrei fare una marea di esempi di calciatori che qui a Roma sono stati dei capri espiatori, e altri idolatrati, senza alcun merito.

    • In nazionale gioca sempre bene non capisco perchè, corre recupera palloni e imposta ma soprattutto non si schiaccia sulla difesa. Sarà che gioca qualche metro più avanti sarà che si trova meglio in un centrocampo a tre

    • non esistono 2 cristante .siamo noi romani che non vediamo le cose come stanno .se la Roma vince è merito di quello o di quell altro .se la Roma perde è colpa di cristante .
      solo mourinho ha sempre capito le qualità di questo giocatore

    • in nazionale gioca meglio perché ha due compagni vicino e perché il gioco di Mancini è più compassato e impostato sul possesso palla quello di mou sulla corsa, recupero palla e verticalizzazione immediata .

  1. Cristante in nazionale gioca più nel suo ruolo naturale, più o meno il ruolo che aveva nell’Atalanta, qui per avere un ruolo da titolare o comunque maggiore spazio deve essere impiegato, adattato ed arretrato per forza in mediana, nelle zone di campo dove sarebbe il suo ruolo naturale ci sono giocatori come Pellegrini, Zaniolo e Dybala dove uno o anche due dei tre se non impiegati come attaccanti, occupano quella posizione a trequarti campo in zona d’attacco, dietro le punte che sarebbe la posizione in campo giusta di Cristante.

    • Falso, gioca in un centrocampo a 3 o come intermedio o come regista centrale (nelle 2 partite quando è uscito Jorgiho lui è scalato lì), nell’Atalanta giocava praticamente trequartista (nel ruolo che copriva hanno fatto poi giocare Ilicic e Malinowsky. Fino a quest’anno quando Gasperini ha cambiato modulo). La differenza è che la nazionale gioca con 3 centrocampisti mentre la Roma con due, quindi i compiti sono un po’ differenti, comunque spesso nella Roma la regia la fanno o lui o Pellegrini che si abbassa.

  2. ho visto entrambe le partite e ho due considerazioni…
    1) che senso ha portare acerbi toloi Jorginho Gabbiadini grifo? approvo la linea giovani anche se alcune NON convocazioni sono vomitevoli(ZANIOLO).

    2) come è possibile uscire contro la macedonia in casa e non andare allo spareggio col Portogallo?
    Sento commenti estasiati dalla vittoria su un Inghilterra venuta in ciabatte e su un Ungheria che aveva come trequartista un ex primavera della Roma come nego che qui da noi Era un terzino destro francese. ora e’un trequartista ungherese per farvi capire il livello degli avversari di stasera.

    Mancini hai vinto un europeo e fatto belle cose in precedenza ma dopo l’uscita dalle qualifiche per il mondiale dovevi dimetterti punto.

    • C’e’ una sola competizione per nazionali quest’anno: Il Mondiale.

      Noi non ci siamo.

      Il personaggio responsabile di questa figura internazionale da salami e’ ancora bellamente seduto in panchina come se niente fosse. Un altro che ci fece fare una figura del genere lo cacciarono a pedate immediatamente (e giustamente!).

      Il resto sono sciocchezze, inclusa questa fesseria veramente penosa della Nations League.

  3. cristante gioca 10 metri più avanti che nella Roma…

    in nazionale gioca in maniera simile alla sua esperienza a Bergamo.

    dite a Mourinho che piu avanti può fare meglio invece di sprofondare davanti alla difesa.

  4. una grande lezione: per vincere la nazionale non deve fare giocare immobile, non si capisce come un calciatore cosi mediocre possa essere cosi tante volte capocannoniere della serie A.
    Bomber irresistibile nel suo “orticello”, prima torino e poi formello, sparisce quando il livello della sfida si alza, vedi le sue esperienze all’estero fallimentari e i numeri pietosi in nazionale. rimane un enigma del calcio, non solo perchè laziale…
    Di contro i talenti formati a sassuolo costituiscono un ossatura di una nazionale sempre piu provinciale, considerato che le prime 2-3 squadre degli ultimi 2 -3 anni nel nostro campionato forniscono si e no un paio di giocatori alla nazionale, gli altri vengono dalla roma in giù, mentre i big come verratti ma anche giorginho si sono formati soprattutto all’estero.
    Anche analizzando la nazionale si capisce che la nostra serie A ha più di una cosa che non funziona…

    • “per vincere la nazionale non deve fare giocare immobile”

      Vero.
      Aggiungo che deve anche giocare partite di cui non interessa niente a nessuno.

  5. Ascoltavo la partita a lavoro ed ho sentito il nome di “Nego”. Ho detto subito “che ricordi, uno dei primi se non il primo acquisto di Sabatini, ma non può essere lui”.
    Ora scopro che è proprio lui, divenuto non so come Ungherese e che nel 2019 è stato eletto miglior giocatore del campionato ungherese nel ruolo di centrocampista.
    Da noi faceva il terzino in primavera.
    Bhoooooo!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome