Ndicka ferma Osimhen, la Costa d’Avorio vince la coppa d’Africa: battuta la Nigeria in finale

39
741

NOTIZIE AS ROMA – Evan Ndicka e la Costa d’Avorio ce l’hanno fatta: la Coppa d’Africa va a loro, dopo la vittoria in rimonta nella finalissima contro la Nigeria di Osimhen. 

Vantaggio iniziale dei nigeriani con Troost Ekong, ma nella ripresa le reti di Kessié e Haller ribaltano la situazione e regalano la coppa agli ivoriani.

Scintille in campo tra l’attaccante del Napoli e il difensore giallorosso, che alla fine la spunta e si porta a casa il prestigioso trofeo.

Ora è tempo di festeggiamenti per la Costa d’Avorio, che nei gironi era andata a un passo dall’eliminazione con tanto di cambio sulla panchina, poi Ndicka tornerà a Roma per rimettersi a disposizione di mister De Rossi.

Giallorossi.net – T. De Cortis

Articolo precedenteAddio a Alberto Mandolesi: la storica voce dell’etere romano muore a 76 anni. La Roma: “Sarai sempre nei nostri cuori”
Articolo successivoDybala-Lukaku in crisi, la Roma riflette

39 Commenti

  1. La verità è che il buon Evan ha fatto il cubo a Osimehn e sta facendo passi da gigante per un posto fisso in difesa a Roma.
    Potessimo trattenere Huijsen…

    • magari una bella difesa con ndika huijsen lasci mancini come chioccia e fai rientrare kumbulla e manadi a prendere il solo smalling e liorente che nenahce è nostro non sarebbe una cattiva idea una difesa giovane e forte che garantisce perlomeno 7/8 anni

  2. Contento per Ndicka e per la sua nazione. Forse anche a Roma si comincerà finalmente a considerarlo per quello che è: non un fuoriclasse ma un ottimo giocatore.

    • I difensori non devono essere fuori classe. I difensori devono sapere difendere.
      Indica ha testa piedi e velocità, sa vedere e gioca d’anticipo, sa portare palla avanti. Sinistro educatissino. I fenomeni lasciamoli agli altri, serve gente concreta.
      Forza Roma

  3. Il molto bistrattato, a Roma, Ndicka è campione d’Africa; una bella soddisfazione per lui. Adesso lo aspettiamo per il finale di stagione.

    • Sì vincono altrove, da noi la dimensione è quella de piazzasse

    • 7decoppe guarda il lato positivo, se continuiamo a fare ridere in queste partite restanti l’anno prossimo possiamo provare a vincere di nuovo la leggendaria conference

  4. Questa del ritorno a disposizione della Roma è un ottima notizia per gli impegni fituri, speriamo sia integro e in forma. Ha fermato Osimhen, ma seconto qualcuno i nostri sono tutti delle pippe ! Incomincio a credere che siamo stati tutti in preda ad un allucinazione collettiva, proprio come nel pifferaio magico. Io la penso come De Rossi (che a calcio ci ha giocato qualche volta e vinto un mondiale) che poi la risa non è così scarsa. FRS!

    • marco da Ravenna domanda ti ricordi Ndika di inizio anno?
      hai capito che crescita che ha fatto con Mou?
      le ricordi le frasi di Mou quando Evan è andato via?
      per cui vediamo di non confondere passione, appartenenza cuore sudore famiglia (per come è finita, vedi anello non smentito da nessuno, direi parenti serpenti) con allucinazione collettiva…grazie

    • A Fiducioso, le parole di Mou le ricordiamo tutti, cioè che la Roma non ha una rosa all’altezza di Fiorentina, Bologna, Lazio e Atalanta. L’allucinazione collettiva è stata quella nei confronti di uno che con il calcio non ha nulla a che vedere ormai da anni. E infatti la Roma giocava a rugby.

    • Fiducioso, perdonami, ma cosa c’è da ricordare?

      Ndicka di inizio anno e un calciatore che si doveva ambientare, nazione, campionato, modo di giocare, tutto nuovo.. Ci sono calciatori che si ambientano immediatamente, altri ci mettono di più.. Tutto questo sarebbe una novità?

      Ricordiamoci che il ragazzo aveva vinto un Europa League da protagonista.. Una competizione che nessuna squadra italiana ha mai vinto.. Non lo facciamo passare come uno sconosciuto qualsiasi..

      Poi che all’inizio ha fatto male si.. Che ha dei difetti anche.. Ma le motivazioni per il suo inizio possono essere veramente tante..

      Per quanto riguarda invece i difetti, ne ha ancora.. È su quelli bisognerà lavorare.. Ha tempo per crescere ancora.. Ma non è neanche così scontato che riuscirà a migliorare su questi..

      Forza Roma

  5. Ho visto la partita, partitone di Ndicka. A quell’esaurito di Osimhen non gli ha fatto toccare palla. Ora torna a Roma e per noi è come un acquisto di Gennaio.

  6. E come te puoi sbaja? Siamo i portafortuna ufficiali della Costa d’Avorio! Vediamo quello che combina N’Dicka sotto “l’ombra” del Colosseo ora…

    • Speriamo non torni come Gervinho e Doumbia, gira voce che quest’ultimo stia ancora festeggiando

    • sai, l’ha preso Pinto… a zero !

      ti ritrovi un difensore di 24 anni sui 30 mln …

      boccone duro da buttare giù per qualcuno 😅😅👍👍

      ❤️🧡💛

    • Rudy Völler 9 mi sa che non hai capito bene le dinamiche. Fino a novembre quando faceva ridere era un acquisto di Pinto, da dicembre in poi quando ha iniziato a giocare bene è diventato magicamente un gran colpo di Mourinho

    • A Maremmamaiala ( nick quanto mai repellente…) faccio presente che anche Doumbia vinse la Coppa d’Africa…. Aripjate,compà.
      In quanto all’Abboccone number 9, che ancora crede alla favola dei parametri zero,faccio presente che Ndicka costa alla Roma 5,2milionix 5 anni = 26 milioni ,senza contare le varie commissioni elargite ai procuratori. 😮

    • A Zeno’ ma nun la smetti mai de sparà fregnacce? Uno come Ndicka, se lo compravi ti costava minimo 25 milioni, più ci dovevi mettere se non 5,2 milioni lordi un quattro e mezzo, per cui in 5 anni ti sarebbe costato poco meno di 50 milioni e commissioni. Aripjate.

  7. Ha giocato una Coppa d’Africa da grandissimo protagonista…una certezza…affidabile, preciso, fisico, freddo, concentrato. Non ha fatto sfiorare un pallone a Osimhen e lo ha surclassato dal punto di vista caratteriale. Quando Osimhen ha capito che sarebbe stata dura ha iniziato a provocare, fingere, ma Ndika lo ha messo al suo posto…grande

  8. È scarso è lento come Kristensen….

    Qui a Roma qualcuno dovrebbe imparare a stare un po’ più zitto e dare tempo ai giocatori.

    Complimenti a Ndicka, sperando di vedere di più in campo anche Kristensen…e MAI più Karsdorp

  9. Ndicka stava giocando bene già prima di partire per la Coppa d’Africa, rimanendo nel gioco dei “se”, non lo so se fosse stato in campo in Roma Inter se avremmo preso lo stesso i 4 gol

    • Ovviamente parli sempre senza cognizione di causa per te è regola fissa. Ndika è sicuramente migliorato con il tempo nella difesa della Roma ma giocando a 3 si sono evidenziate delle lacune sul piano della velocità e dell’ uscita in palleggio. Nella difesa a 4 è tutto diverso ed è il modulo dove si è imposto e con cui ha vinto la coppa d’ Africa. Probabilmente oltre alla crescita personale già dimostrata, se vi sarà un ulteriore step sarà dovuto al modulo ed alla preparazione tecnica del mister. Cose che prima mancavano palesemente.

  10. Comunque sono contento due volte , uno perché ci torna un giocatore galvanizzato dalla vittoria, si è sempre detto che vincere aiuta a vincete, due perché ha impedito altri festeggiamenti ai tifosi napulegni che già si erano preparati i fuochi per il loro idolo, idolo che da giugno non vedranno più 😂😂😂

    • speriamo che se non vedranno più osimeh , possano continuare a vedere il loro allenatore MAZZARRI ,una garanzia per noi !!!😁😁😁😁

  11. Speriamo che non festeggi troppo e che sia subito in grado di giocare, diversamente da quanto fece Gervinho quando, a sua volta, vinse la Coppa d’Africa.

  12. Ndika era già stato palesemente bocciato dal portoghese che gli aveva preferì llorente quando Smalling non si era messo in vacanza permanente . Ha giocato per forza di cose ed in un modulo nuovo per lui che tra l’ altro ne ha evidenziato soprattutto inizialmente più i lati negativi velocità ed uscita in palleggio, che quelli positivi forza fisica ed anticipo. Ora con la difesa a 4 potrebbe essere il partner giusto per Mancini.

  13. In tre giorni ho fatto il triplete.
    Sconfitta di Geolier a Sanremo
    Sconfitta del Napoli a Milano
    Sconfitta di Osimhen in finale.
    Godo

    • Perché tu giustamente tutto guardi tranne che la Roma (pure Sanremo😣)… lo avevamo capito da un pezzo. Anche perché uno che gode quando perde la Roma e dice di aver esserne tifoso non sta bene per nulla. Pensa che a me di ciò che hai citato interessa zero, avrei goduto se avesse vinto la Roma dopo quello splendido primo tempo e 2 anni e mezzo passati a vedere un non gioco straziante.

    • no io non guardo Sanremo quello che so , e tramite i tg . e siccome qui in Campania ci sta il tg 3 Campania sono venuto a conoscenza che avevano preparato i festeggiamenti con lo scudetto e il numero 4 sopra.Secondo qio chi ha goduto per anno per le sconfitte della Roma sono i Saggi capisciones come te, che ad ogni sconfitta di Garcia, Di Francesco , Fonseca , Mourinho stavate tutto qua sopra salvo più scomparire alle vittorie .
      E ricordo che salvò rari casi, nel calcio chi ha fatto il gioco, o gioco, non ha mai vinto una**.
      Terzo , siccome i tifosi napoletani mi scssano la m…io quando li vedo soffrire . Godo.
      Anche se abbiamo perso, anzi a maggior ragione se abbiamo perso, perché cosi non mi scassano la m….
      L’hai capita o te la devo spiegare?

  14. forte N’Dicka .. eppure alcuni guru lo dichiaravano una SEGA .. e uno ancora insiste .. un briciolo di umilta’ e di onesta’ non farebbe male .. eh, Zeno’ .. ?

  15. Daje Evan Campione d’Africa !!!
    Ndicka è stato uno dei migliori difensori della Coppa d’Africa, se non proprio il migliore e come rosicava Oshimen che contro di lui non ha visto il pallone, dopo la sveja presa insieme ai napulegni, pure quella con la sua Nigeria sempre contro Ndicka, contro la Roma e la Costa d’Avorio.

  16. Ma poi, questo Campione ivoriano aveva già vinto l’Europa League con l’Eintracht di Francoforte ed era la colonna difensiva di quella squadra.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome