NDICKA: “Pensiamo sia al campionato che all’Europa League. Il malore di Udine? Più paura che dolore”

6
135

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Evan Ndicka parla ai microfoni dei giornalisti al termine di Roma-Juventus.

Di seguito tutte le dichiarazioni del calciatore giallorosso sulla gara di campionato appena conclusa allo stadio Olimpico:

È molto bello rivederti…
“Sì, ora mi sento bene e ora è tutto a posto”.

Come vi dividete tra campionato ed Europa League?
“Sì, pensiamo al campionato e all’Europa League. Oggi era dura, la Juve è una buona squadra. Giovedì sarà difficile ma sappiamo che c’è anche il campionato”.

Che ricordo hai di Udine?
“Avevo più paura che dolore. Mi ha fatto piacere il comportamento dei tifosi dell’Udinese, sono venuti da me all’ospedale, mi hanno portato tanta roba”.

Sei migliorato nell’impostazione del gioco, concordi?
“Sì. È una maniera totalmente diversa di giocare. Ora con De Rossi siamo più offensivi. Io voglio fare di più con la palla e senza palla. Il gioco in Italia è nuovo per me”.

Conosci Barzagli?
“Sì, sì”.

Hai fatto una buonissima partita contro Vlahovic. Sei uno dei pochi centrali che portano palla e creano superiorità, te l’ha chiesto De Rossi?
“Sì, il mister mi ha sempre detto di portare palla. Adesso lo faccio di più”.

Come si batte il Bayer?
“Sarà difficile, ma tutto è possibile nel calcio”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteROMA-JUVENTUS 1-1: le pagelle
Articolo successivoDE ROSSI: “Contento dei miei ragazzi, con un pizzico di fortuna potevamo vincerla. Il Bayer? Due gol non sono tanti, dovremo essere intelligenti”

6 Commenti

  1. L’indifferenza arbitrale nei nostri confronti sta diventndo insopportabile. Una o due volte ci può stare fa parte del gioco Ma se i falli commessi dagl’avversari vengono sistematicamente ignorati, non può piu’ trattarsi di semplice coincidenza. Ieri l’ennesima decisione in negativo favorisce i bianconeri. Dal gol di Turone, al violino di Garcia nulla è cambiato

    • dissento. ieri l’arbitraggio è stato buono.
      buttare fuori weah per quel fallo, che a mio giudizio non lo è perché dei tutto involontario e casuale, sarebbe stato eccessivo e fiscale.

      si certo, in altre partite abbiamo subito espulsioni del genere, ma erano quelle espulsioni sbagliate e hanno rovinato la partita.

      ieri potevamo vincere, potevano vincere loro, occasioni ce ne sono state da entrambe le parti, la partita è stata corretta e l’arbitro ha lavorato bene

    • Spiace contraddirti ma hai torto. La differenza sta tutta nel metro di giudizio Per voi è buonafede per me no. Se quell’entrata l’avesse commessa un nostro giocatore, il cartellino si sarebbe elevato in automatico. Continuare a difendere l’AIA dopo tutte le scelleratezze commesse ai nostri danni è solo malafede

    • addirittura “malafede”. cioè cosa? sono pagato dall’aia?

      da quando si sono liberati di Mourinho gli arbitraggi contro di noi sono cessati. gli arbitri fanno le loro cappellate normali né più né meno.

      proprio perché ho visto e ricordo molto bene gli arbitraggi orientati, dico che quello di ieri non lo è stato.

      oh, weah interviene sul pallone, lo calcia, prima ancora che arrivi il nostro giocatore.
      se mi fischiano un fallo el genere mi incaxxo
      in altri campionati quello non è nemmeno fallo. altro che ammonizione che porta all’espulsione.

      siamo seri.

    • Cdma.. L’arbitro di ieri in quella circostanza ha fatto un errore.. Ha fischiato un fallo che non era fallo..

      Weah arriva prima sul pallone, lo sposta ed in seguito non può scomparire..

      Non alza il piede, non lo mette mai a martello, non c’è nulla di cattivo..

      Dopo aver preso il pallone prende anche Paredes.. Ma si chiama normale scontro di gioco..

      Se avessero buttato fuori un nostro calciatore per un fallo che non era fallo.. Mi sarei innervosito parecchio..

      Anche Daniele ha protestato in panchina.. Ed anche per parecchio tempo.. Poi ha visto l’intervento e non ha più detto niente..

      L’arbitraggio di ieri e stato decente.. L’arbitro ha lasciato giocare da entrambe le parti.. Ha ammonito poco ha tenuto in controllo la gara..

      Quel fallo in diretta sembrava rosso sempre.. Se poi lo rivedi in moviola per il regolamento quello non è fallo..

      Forza Roma

  2. Complimenti Ndika, ieri buona partita. Alla fine anche nell’inedita veste di centravanti…visto che i due subentranti non l’hanno neppure strusciata…vabbè!
    In germania spazio, molto spazio alle riserve, perchè bergamo sarà una battaglia, siamo costretti alla vittoria, uno spareggio in 90 minuti e Ndika e Manicini restino a roma ad allenarsi per domenica! Bologna-Napoli-Juve soli due punti causa evidenti limiti della rosa giocatori, come negli anni precedenti. Ma c’è ancora bergamo….!
    Forza Roma, daje, sempre!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome