Ndicka, quadro clinico compatibile per trauma toracico con minimo pneumotorace sinistro. Escluse patologie cardiache (COMUNICATO AS ROMA)

27
407

AS ROMA NEWS – La Roma ha appena comunicato un bollettino ufficiale sulle condizioni di Evan Ndicka dopo il malore accusato ieri nel corso di Udinese-Roma. Questo il testo della nota:

“In seguito a un dolore acuto precordiale e alterazioni aspecifiche all’elettrocardiogramma effettuato in sala di prima urgenza allo stadio il giocatore Evan Ndicka e’ stato ricoverato presso l’Ospedale Santa Maria della misericordia di Udine.

Sono stati effettuati controlli cardiologici di primo e secondo livello risultati negativi per patologia cardiaca.

Alla luce degli ultimi esami effettuati in mattinata il quadro clinico è compatibile per trauma toracico con minimo pneumotorace sinistro. Il calciatore è stato dimesso ed effettuerà ulteriori controlli a Roma

L’AS Roma vuole ringraziare per la grande professionalità e disponibilità la società Udinese Calcio, l’arbitro il sig. Pairetto, il pubblico presente allo stadio di Udine e il personale medico e sanitario dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine. Tutti insieme, in quei minuti concitati e di apprensione, abbiamo dimostrato i valori dello sport e messo al primo posto la salvaguardia della vita“.

Fonte: asroma.com

Articolo precedenteSerie A Femminile, ROMA-JUVENTUS 2-1: vittoria scudetto delle giallorosse, il tricolore è a un passo
Articolo successivoSERIE A – Il Verona rimonta l’Atalanta (2-2): bergamaschi a -4 dalla Roma. Pari anche tra Fiorentina e Genoa

27 Commenti

  1. Per fortuna è annata bene stavorta. Quarcheduno insegni a Lucca che nun c’è bisogno da rifila’ gomitate così violente ner petto (e artrove) de li difensori avversari. Per il resto me associo ai tanti che hanno apprezzato la condotta dell’ Udinese e dei suoi tifosi. Torna presto in campo Evan, DAJE .💪💛❤️

    • Shhh dillo piano, se no I SAGGI ti fanno la moralizzazione, LUCCA non deve essere massacrato, se no siamo provinciali…

    • Sicuramente se la botta Lucca la dava a due zucche dure come le vostre anziché sul torace di N’dika, s’era fratturato il gomito

    • Ma non si è provinciali solo nominando Lucca … caro tifoso di Zaniolo e mou che ha criticato de rossi prima che mettesse piede a Roma. Che poi sotto sotto stai ancora sperando che de rossi fallisca, altri che provincialismo questa è proprio tristezza. Tornatene in letargo altre 4 o 5 settimane… facci sto piacere. Tua assenza = vittoria.
      Tua presenza = sventura.

    • @GAETANO IL SAVONAROLA, Lucca è da punire, no da massacrare.
      Ma tu non hai un vocabolario più vasto e non solo trivialità e violenza ?

    • × Coregiallorosso, se le gomitate der giocatore dell’ Udinese avessero provocato più danni de quelli che “fortunatamente” ha creato a Evan, saresti stato sicuramente er primo a scandalizzarsi se nessuno lo avesse colpevolizzato! Io nun sto a di’ che va massacrato, ma de sicuro quarcheduno, tipo er suo allenatore, je dovrebbe insegna’ che a pallone ce se gioca co’ li piedi e nun se fa’ der male all’avversario pijandoli a gomitate. Tu la zucca me sa che ce l’hai vota….

  2. Bel comunicato dell’AS Roma. In esso ha accomunato tutte le componenti che una volta tanto hanno anteposto i valori umani alla bieca venalita’.

  3. Lo stesso problema capitato a Pietro lo zar… essendo da trauma e non spontaneo non desta problemi a parte il riassorbimento dello stesso (che di solito viene drenato); anche se una volta avuto in qualunque modo traumatico appunto o non , ci sono più possibilità che si riverifichi rispetto a chi non ne ha mai sofferto. Per esperienza personalale pneumo torace dovuto ad incidente stradale con perforazione da parte delle costole della pleure più graffio sul polmone, ero stato 13 giorni con il drenaggio ed in più feci un mese di nuoto per la completa riestenione polmonare. Parliamo del 1993 , quindi probabilmente adesso ci saranno tecniche più innovative. L’ assenza dal campo dipenderà dall’ assorbimento del versamento credo, non credo che lo rivedrei prima di una mesata se tutto andrà bene. Non parlo da medico ma ad intuito, quindi molto possibile che sbagli.

    • Ci può stare, il che significherebbe forse poterlo avere disponibile per le ultime due di campionato e un’altra cosa che faccio a meno di nominare per pudore.

  4. Ma chi è che spollicia?
    Palesati ed argomenta!
    Grande comunicato che sintetizza il concetto di gratitudine e di valori umani.
    FORZA ROMA

    • Infatti sono infastidito da certe spolliciate ai commenti a fin di bene e di solidarietà non solo in questo articolo ma anche in altri articoli.

    • Soliti moralisti fasulli (quaglie e infiltrati vari muniti di multinick) che sostengono l’involontarietà del fallo Per loro il calcio è un gioco di contatto, quindi non è accaduto nulla Ieri si vantavano persino delle botte ricevute durante una partita, pensa come stanno messi. Se il il fallo l’avesse commesso un qualunque giocatore della Roma l’avrebbero massacrato Daje N’Dicka!

  5. Daje Ndicka !!! Ottima notizia il quadro clinico confortante.
    Purtroppo, al contrario da segnalare il dramma di Mattia Giani 26 anni che ha avuto un infarto in campo durante il match e non ce l’ha fatta. Era l’attaccante del Castelfiorentino, amico del nostro Gianluca Mancini.
    R.I.P. Mattia !!!

    • r.i.p..purtroppo sei l’unico che ha ricordato questa giovane vita che se ne va

  6. se ce ne fosse bisogno per l’Udinese e noi fossimo tranquilli in champions ci sarebbe da fare no npiccetto nei 20 minuti di recupero. alla faccia di tutti gli impicci fatti per truffa tipo quello della lazio con l’Inter. ma noi siamo onesti e basta così. basta il pensiero come si dice.

  7. Le gomitate da regolamento come vanno trattate? Qui si parla di un danno grave dovuto alla condotta scorretta del loro attaccante, che per tutta la partita ha provato di tutto, come il rigore richiesto per sua trattenuta al nostro difensore. Quindi scorrettezza dell’ attaccante e avallo dell’ arbitro in tutto ciò, ma il var che a noi analizza anche le sopracciglia in fuorigioco dov’era? una gomitata in petto non vale l’ espulsione? sono veramente incavolato (per un usare un eufemismo), viva la sportività delle gomitate in petto, ma fatemi il piacere.

    • Caro Zio Peppo, queste sono domande che dovrebbero essere fatte a Gravina, a Chiné e a chi le giustifica pure.
      Le immagini parlano chiaro , sono state gomitate date con l”intento di fare male , e solo per grazia divina non è finita peggio
      Ma se la stampa romana non alza la voce, per Lucca non ci sarà nessuna conseguenza , perché per Chiné è più antisportivo sventolare una bandiera con un ratto .

  8. La sostanza Mancini si gode,è che mi confondi con qualcun altro su De Rossi,che ho accolto con grande affetto e fiducia che sta ricambiando,su Zaniolo calcisticamente ognuno ha le sue idee,sull’incidente capitato a N’dicka ,si tratta di un pneumotorace non da perforazione da frattura costale ma da trauma di gioco che spesso indica una fragilità, ovvero una predisposizione a questo tipo di patologia.Pietro Vierchwood ne soffriva e addirittura credo ci abbia terminato anche delle partite.L’altra sera un giocatore,credo del Lione,è stato centrato in pieno petto con le ginocchia unite dal portiere avversario ed è uscito in barella per trauma ma non per pneumotorace. Lucca non mi pare correttissimo ma di gente più violenta in campo se ne vede tutte le domeniche,di episodi di pneumotorace no.Poi se Lucca viene punito o meno poco me ne frega così come dei pareri personali sul mio conto che probabilmente ho 3 volte la tua età ,tifo Roma 6 volte più di te e de Rossi 18 volte

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome