Negrisolo: “Rui Patricio fa sempre gli stessi errori. Svilar? Boer è tecnicamente superiore”

62
3075

AS ROMA NOTIZIE – Roberto Negrisolo, ex preparatore dei portieri della Roma dal 1999 al 2003 e decano del settore, è stato intervistato oggi da Il Messaggero (G. Lengua). Queste le sue parole sugli estremi difensori giallorossi e sulle prestazioni non all’altezza di Rui Patricio:

Partiamo dalla gara con Milan, è fallo da rigore?
“Netto. Rui Ptatricio gli ha messo i tacchetti sullo stinco…”.

Sul gol di Leao?
“Li ha sbagliato chi lo marcava, ma nella rovesciata, che non è un tiro forte, Rui Patricio deve andare per forza verso il palo. E invece si ferma a guardare”.

Sul primo di Candreva?
“Quello è grave. Si è fatto trovare sul primo palo, ha piegato le ginocchia e la palla è passata centralmente. Fa sempre i soliti errori. E resta sempre sulla linea di porta”.

Evidente la gaffe di Verona…
“Nelle respinte fanno tutti la croce con le gambe e hanno la testa indietro. Doveva respingere lateralmente non centralmente”.

Perché questi errori reiterati?
“Non lo so ma un portiere esperto deve sapere da solo come comportarsi. E allora dovrebbe chiedere al preparatore nuove soluzioni”.

La rivoluzione che c’è stata in difesa può aver inciso?
“Sono perlopiù errori tecnici che gli ho visto fare anche nei riscaldamenti pre-gara. Postura, posizionamento, il modo di deviare il pallone non sono precisi”.

Svilar e Boer le piacciono?
“Più Boer che Svilar. Boer è tecnicamente superiore, bravo nelle uscite basse e nelle palle alte”.

Quali sono i migliori prospetti italiani?
“La Fiorentina ha Vannucchi e Martinelli, il Milan Longoni, il Palermo Desplanches”.

Punterebbe su un giovane per la Roma?
“No, devono prendere un portiere di qualità ed esperto”.

Fonte: Il Messaggero

Articolo precedenteLukaku fa “sforare” la Roma: così è sfumato l’arrivo del difensore. E Sergio Ramos…
Articolo successivoQuestione portiere: offerti Lloris e Schmeichel, ma la Roma ha detto no

62 Commenti

    • Più che altro, attacca i preparatori della Roma.
      Di cosa si occupa Negrisolo oggi?
      Sfonda Rui Patricio per darsi un po’ di notorietà.
      Sbaglio o era lui il preparatore di Antonioli? 🙂 Chi ha vissuto il terzo scudetto della Roma, sà di cosa parlo, delle papere di Antonioli…che negli anni è stato ceduto alla Samp.

      Per quanto riguarda il rigore, non è mai da fischiare, perché non c’è intenzionalità: quando si commette un fallo in area, deve essere INTENZIONALE – non mi riferisco ai tocchi di mano. Il movimento di Rui Patricio è CASUALE, quindi non rompessero le scatole.

    • tifoso giallorosso capisco la cosa ma qui ci stiamo soffermando solo su “rigore o non” e non che sul fatto che Rui Patricio ha fatto la tartaruga riggirata

    • Ma casuale de che?
      Se anche fosse come dici te – e non è così – esiste anche il “danno procurato”, ovvero uno scontro non voluto che ti impedisce di raggiungere il pallone quando sei in posizione vantaggiosa.
      Mettetevi l’anima in pace quello era rigore, punto.

    • ancora ricordo il gol dell’Ajax, tiro da centrocampo, palla in fronte ad Antonioli e gol a porta vuota dei lanceri. Ah Negrì, sta bono, su.

    • @picchiasebino e la papera contro il perugia? Nonostante quel portiere, la Roma vinse lo scudetto.
      Era da cacciare chi l’ha voluto e chi l’ha confermato: infatti, dopo, è andato alla Samp.
      Rui Patricio ha fatto vincere un europeo al Portogallo e una Conference League alla Roma con le sue parate.
      @Vale ad oggi, l’unica colpa che può avere Rui Patricio, è sul primo goal contro il Verona. A difesa schierata, respinge centralmente: un calciatore del Verona, anticipa 3 difensori dormienti. Già, ma la difesa? Dove stava? Noi giochiamo a Zona…e quella, era la zona di Smalling. Smalling ci ha fatto prendere almeno due goal, ma nessuno ne parla. Perché? Perché Smalling ha buona stampa e Rui Patricio no. E voi abboccate a tutto ciò che vi scrivono i giornali e che vi dicono nelle radio. Bravi. Non vi si può nascondere nulla eh?
      @Julian c’è casualità nel contrasto tra Loftus Cheek e Rui Patricio. Anche alcuni siti milanisti parlano di rigore generoso. Il portiere, nel tentativo di fare un colpo di schiena, allunga gli arti. Non c’è intenzionalità nel fallo, perché quando si parla di fallo in area l’intenzionalità è il requisito necessario. Mettiti l’anima in pace tu, studia il regolamento di ciò che vedi, almeno. Come fai a giocare o guardare un gioco di cui non conosci le regole?

  1. l’ultima frase è LAPIDARIA quanto vera e scontata.

    ed è quello che dico da 2 anni, Svilar non esiste, non ha mai giocato in vita sua e nel frattempo ha 24 anni, poi spero diventi Alisson, ma non esiste affidare la porta della Roma ad un completo esordiente, e sinceramente capisco anche le “necessità” di procuratori vari, ma con lui l’hanno fatta grossa.

    Alla Roma serve (serviva) un secondo portiere PRONTO che diventasse gradualmente il primo.

    e mo’ so caxxi ….

    ❤️🧡💛

    • la sfiga

      esatto.

      ma ripeto, sono dinamiche che esistono, non sono nato ieri, ma alla fine se proprio DEVI prenderlo, lo piazzi da qualche parte per vedere se ci è o se ci fa…

      ritrovarselo primo portiere mi viene in mente goicoechea…. aiuto.

      ❤️🧡💛

    • Nella mia lista dei MANTRA di certi tifosi (!) mi ero dimenticato uno dei più gettonati: la Roma in mano a Mendes. Non si muove foglia che Mendes non voglia. Ma andateakagaaarrr!!!!!!!

  2. È iniziata la campagna mediatica per trovare un capro espiatorio. Non so se forse è meglio in questa situazione, dal momento che la Roma ha proprio problemi a fare un’azione e tirare in porta. Poi per carità Rui Patrizio non è un fenomeno, anzi, ma non può e non poteva essere il portiere la priorità sul mercato. Mi chiedo perché il giornalista, oltre a chiedere degli errori – che fanno tutti, non ha chiesto un giudizio sugli altri portieri di serie a, in modo tale da poterli comparare con patrizio. Avrebbe detto che è il 5°,6°,7° portiere della serie a, non un tizio che sta qui per caso. Quello che manca a questa Roma è la condizione atletica, l’incapacità di fare un tiro in porta, un finalizzatore – a parte Lukaku anche se il Gallo mi piace. Chi sta giocando sotto le aspettative sono i centrocampisti e gli attaccanti. Ora speriamo nel rientro di Dybala-Lukaku così pure se costruiamo 3 azioni, una palla la mettono dentro. Aspettando sino a quando non saranno più disponibili loro due per dare la colpa della situazione alla difesa e non al centrocampo o all’attacco

    • Il problema sono gli esterni che non hanno azzeccato mezzo cross per Belotti. Come si spiega che a Torino andava sempre in doppia cifra? Il problema è principalmente la condizione psicofisica carente della squadra e secondo proprio i cross sbagliati. Contro il Milan Belotti avrà ricevuto mezzo pallone giocabile. L’Inter segna anche per i cross azzeccati dagli esterni . Proviamo a prendere Dumfries e Dimarco e dare all’Inter i nostri esterni, poi vediamo chi segna di più

    • @Adriano se gli esterni non azzeccano un cross è si colpa loro ma anche della veolictà di manovra che non permette mai o quasi mai agli esterni di trovarsi da soli sull’esterno o con una distanza discreta dall’avversario che gli possa permettere di crossare con più libertà. Rega crossare con un giocatore a meno di 2 metri è difficile. Ci vuole più rapidità nella manovra, non possiamo pretendere che gli esterni cerchino il dribbling ogni volta che hanno palla. A Spinazzola sempre palla sui piedi mai che gli diano una palla profonda per un cross di prima.

    • Tutto giusto, resta il fatto che se c’era un portiere mediamente bravo avevi 6 o 4 punti nonostante gli infortuni, la condizione precaria, i terzini che non sanno crossare , il gioco di mou che fa schifo ecc….la responsabilità è comunque della roma che non ha pensato ad un secondo portiere dignitoso che potevi prendere a due lire anche in serie b e che avrebbe potuto dare un po’ di riposo e serenità a Rui Patricio il quale poraccio è costretto a giocare tutte e 60 le partite della stagione con tutto lo stress mentale e fisico che ne consegue. Abbiamo invece svilar , probabilmente un raccomandato,che al massimo può giocare coi dilettanti

    • @ @nonymous
      Se avessimo avuto Alisson o Konsel certo che ora avremmo avuto qualche punto in più. Ma probabilmente bastava un Rui Patrizio un po’ più concentrato. Il fatto a cui nessuno pensa è che a parte Meret, Sczesny e Maignan non vedo portieri tra le prime 6-7 tanto più forti di Patrizio. Ora dire che contro la salernitana e il verona la prestazione inadeguata è della difesa che concede solo due tiri in 90′ e prende due gol di cui un eurogol, e non si dice niente sul fatto che la squadra non corre, non mette un cross, ha un gioco prevedibile e cumulativamente in due partite fa meno di 10 tiri mi sembra veramente da chi non vuole vedere che la situazione della Roma è peggiore. L’errore del portiere capita in tutte le squadre, noi vincemmo uno scudetto con Antonioli, la mancanza di tiri contro due squadre da 12° posto in giù invece no. Io penso che i giornalisti del nord e, in questo caso, Cartagirone vogliono destabilizzare la Roma nell’unico reparto che sta mezzo funzionando

  3. Un preparatore che ti dice che Boer, terzo portiere, è meglio di Svilar te lo ha praticamente stroncato.
    Anche lui è convinto che Rui rimanga troppo sulla linea di porta e se sbagli li sei fottuto.
    Speriamo sia stata una falsa partenza perché una stagione così non se po fa!

    • purtroppo non penso che sia solo un momento
      quella mossa di piegare le ginocchia (praticamente si consegna neppure ci prova) gliela ho visto fare spesso e se l’avversario prende lo specchio della porta è gol matematico

      Premesso che se un portiere che si sente in forze ci prova sempre e se la parata sembra impossibile si esalta pure… la mia impressione è che a Rui si siano improvvisamente appesantite le gambe

      Ovvio che vista la situazione spero di sbagliarmi

    • certo, anche quello è vero, se il milan al primo triangolo da scuola calcio entra in porta, rui patricio è l’ultimo dei problemi, però è cmq un problema…

      ❤️🧡💛

    • Il problema della Roma non sarà Rui Patricio, ma un portiere che te ne impicca tre su tre non aiuta

    • @Gricia
      Ma te impicca le partite de che? Vuoi vincere le partite senza fare tiri in porta?
      E sì bono sù. Se vuoi fare un’analisi falla, ma dire che il portiere impicca una partita vuol dire che la squadra senza portiere qualche punto lo portava a casa e non mi sembra proprio che rispecchia quanto abbiamo visto

    • Le poche volte che ho visto Boer non mi ha fatto grande impressione
      Era meglio, invece che Svilar , addestrare Mastrantonio tenendolo a Trigoria

      Comunque un buon portiere vale una decina di punti in campionato , tenendo conto che trasmette sicurezza e convinzione ai difensori

  4. da due anni i Friedkin prendono solo
    parametri zero
    prestiti
    giocatori in saldo (spesso soggetti a infortuni)

    secondo gli addetti ai lavori, il mercato viene fatto in base all’occasione che si presenta, l’allenatore non viene accontentato tranne in rare occasioni.
    così non si può andare avanti, è questo il nocciolo del problema

    • Si ma sono due anni che mettono soldi ogni fine mese per parare i danni causati da Kid Broccoli

    • Pietro
      mettono i soldi per il business stadio
      il ceo è stato sostituito in tronco invece lo scouting va tutto bene, li non si sostituisce nessuno.
      un ds esperto non serve ?

    • sono due anni che non hanno gli introiti della Champion
      secondo me fanno miracoli con un monte ingaggi pazzesco

  5. Il problema del portiere della Roma ,adeguato a ricoprire un ruolo fondamentale nello scacchiere della squadra,non è Rui Patricio o Svilar o Boer.
    Il problema è a monte, di chi “costruisce” la squadra pezzo su pezzo e che dopo 3 anni di praticantato sta dimostrando ancora incapacità e approssimazione.

  6. Su Rui dice quello che io dico e , ho scritto più volte , il suo è ovviamente un parere più autorevole del mio che , comunque , avendo giocato una vita come portiere , anche se , a livello dilettantistico , sono in grado di valutare. Certo , il problema non è solo lui ma , un grande portiere porta punti alla squadra e da sicurezza alla difesa che , di conseguenza sbaglia meno .Richiamare i compagni quando, vede situazioni a rischio rientra nei suoi compiti perché dalla sua posizione si ha la miglior visione , almeno fino a metà campo.

  7. Scusate ma, come ha osservato ASR, questa intervista quando sarebbe stata fatta? A me ricorda tanto un intervista fatta a Negrisolo, qualche giorno prima Roma Milan da una nota radio romana. Anzi direi che sembra la trascrizione di quello che aveva detto l’ex preparatore, con l’aggiunta del “netto fallo” di Rui sul giocatore del Milan. Talmente netto che, i compari dell’arbitro, sono andati a cercarlo con il microscopio.
    Siamo d’accordo Rui Patricio non è il top tra i portieri, ma questa campagna mediatica non lo farà diventare migliore, anzi rischia di destabilizzarlo ancora di più e, visto che fino a gennaio non ne potremo prendere un altro, chi può essere danneggiata da tutto questo latrare è sempre e solo la Roma.

    • E quello che Lor Signori vogliono. La campagna di destabilizzazione e’ iniziata dall’insediamento dei Friedkins e l’escalation con l’arrivo di Mou. No prosciutti no supporto! 🥩🥩🥩🥩

  8. Per un portiere, uscire vuol dire perdere i punti di riferimento e diminuire la frazione di tempo in cui puoi reagire.
    Per contro, uscire vuol dire diminuire lo specchio della porta a disposizione di chi tira.
    Su un pezzo di carta con una matita basta disegnare un triangolo il cui vertice è il tiratore e la base è la linea di porta: più avanti posizioni il portiere in quel triangolo meno distanti da lui saranno i lati, cioè lo spazio da coprire.

    Ovviamente uscire ha anche altri aspetti, positivi (intercettare cross) e negativi (essere saltati e lasciare la porta sguarnita).

    Ci sono sempre stati portieri che uscivano tanto e altri piuttosto fermi sulla linea di porta.
    (storia: Albertosi Vs Zoff – Zenga Vs Peruzzi)

    A un certo punto però il portiere per cui era naturale allontanarsi dalla porta è diventato una carta in più, cioè quando le linee difensive hanno iniziato a stare piuttosto alte e il portiere è diventato una sorta di libero, che andava a spazzare con i piedi i lanci lunghi avversari fatti per scavalcare la linea difensiva a beneficio di un attaccante veloce. (es. Neuer)

    Il fatto di avere piedi buoni ha poi permesso ai portieri di questo tipo di partecipare al fraseggio nella famigerata costruzione dal basso tanto di moda. (es Alisson)

    Rui Patricio è un portiere che tende a restare sulla linea di porta. Il che va anche bene se la tua difesa gioca schiacciata e lasci che siano i tuoi centrali a prendere i cross per i colpitori di testa. E la Roma su questo è forte. Lo era di più probabilmente lo scorso anno con Ibanez che di testa mi sembra fosse più forte di Llorente).
    I guai iniziano quando gli avversari non crossano alto ma basso e la tua prerogativa migliore (la dominanza nel gioco aereo) è azzerata.

    Fate caso anche lo scorso anno quanti gol abbiamo preso (o rischiato) con traversoni rasoterra o all’indietro.

    Questo per dire che un portiere non è bravo solo per tempi di reazione eccezionali (non siamo tutti uguali, ci sono quelli dotati dalla genetica di caratteristiche fuori scala, in tutti gli sport) o per una buona impostazione classica o per avere piedi buoni, per lanciare o partecipare alla manovra, ma deve anche essere integrato nelle caratteristiche della sua squadra e dei suoi difensori.

    Anche in questo, la Roma fatta di occasioni last minute, ho la sensazione che sia allestita male.

    • rui patrizio è INESORABILMENTE sul viale del tramonto, NOI lo sappiamo e ce ne siamo accorti da PARECCHIO TEMPO…. STRANO non se ne siano accorti in società…. bisognerebbe svezzare quello della primavera….

  9. So incazzato perchè Schmeichel, portiere danese, ha firmato per l’Anderlecht invce poteva venì a Roma, ma tanto Rui è il migliore. La Roma adesso dovrebbe prendere Lloris ( svincolato) e dar via Rui (facendo svincolare anche lui) , in modo da risolvere il problema portieri. Avremo un pò da fare nel mercato invernale: prima cosa esterni che sappiano crossare, seconda sostituto di Ibanez ( Solet del Salisburgo o Darmian dell’Inter alcuni nomi), terza portiere e quarta regista ( Jorginho o Verratti troverebbero l ambiente ideale per tornare ai loro livelli, dandogli un’opportunità di essere convocati dalla Nazionale). L attacco è l’unico reparto che lascerei intatto

  10. Ma Negrisolo quanto tempo passa a Trigoria? e quante volte ha allenato Svilar e Boer……me pare tipo Capello quando smettono di allenare cominciano a sparare cavolate
    Capello ha parlato dello spazio ai Centravanti italiani poi lui mandava in panchina Montella……invece Mourinho dovrebbe mandarci Lukaku magari

  11. Ci serve qualcuno sappia dare velocità al gioco della Roma, l unico che abbiamo secondo me è Spinazzola.
    Il primo da dare via è Paredes, giocatore mediocre che fa solo qualche tiro alla viva il parroco, Pellegrini pure fa poco, si salva un po’ Cristante. I primi che devono tornare in forma sono Smalling Rui e Dybala, così la squadra può sperare in qualcosa di meglio. Sanches altri giocatore importante, l’unico problema sono i suoi infortuni. Se sta in forma fa ottime giocate ed è determinante ( meglio lui di Frattesi, su questo la Roma ha azzeccato a mio parere)

  12. Tutto molto vero ma ricordo che abbiamo vinto uno scudetto con il peggiore anno di Antonioli in porta.
    La difesa non esiste, non esiste niente di vagamente simili ad una preparazione atletica e tecnica adeguata.

    • Antonioli sui tiri era forte ma sulle uscite rischiavi l’infarto. A me Rui sembra mediocre dappertutto. Se poi si fà male giochiamo con Svilar? Un problema c’è, e pure bello grosso.

  13. Patricio non è un grandissimo, anzi pare che lo apprezzi solo Mou, ma c’è da dire che i problemi non sono mica del portiere. Se arrivano ottanta volte in porta è ovvio che prima o poi o lo prendi o fai na cavolata.

    • Veramente è “ogni 1ª volta” si avvicina l’avversario che stiamo pagando dazio!
      Ricordo che al di là del Milan, (e cmq pure coi rossoneri era alla 1ª azione l’errore sul rigore….), con Salernitana e Verona abbiamo subito 4 tiri per 4 goal!!!
      Quindi, mi spiace, ma la tua analisi non regge…
      FORZA ROMA

  14. Bisogna iniziare a ricostruire la squadra dalla difesa ( sostituto di Ibanez prima cosa e poi forse il passaggio a 4 con due difensori che sappiano difendere bene il portiere). Se Smalling torna quello dell’anno scorso e gli mettiamo qualcuno buono vicino a lui stiamo in una botte di ferro. L unico esterno da tenere è Spinazzola, che ha fatto una buona partita col Milan, anche Zalewski non è male. Per l attacco servono cross e forse possiamo fare una buona stagione. Per il centrocampo un regista al posto di Paredes e Pellegrini è da vendere

    • Smalling e’ una frana da almeno 2 stagioni – questa sarebbe la terza – Ibanez e’ stato il suo parafulmine. Adesso che Roger non c’e’ più si scoprono gli altarini.

  15. da anni non abbiamo un secondo portiere normale ,classico,con una discreta carriera alle spalle e utile quando serve ,ma solo carneadi sconosciuti alla Fuzato o Svilar

  16. spero non si sognino di rinnovare Patricio.
    Resta il cruccio di non aver approfittato per prendere un portierone come Livakovic. Lui più scamacca più kamada a quest’ora la musica sarebbe stata diversa. Il tutto . E non mi dite che scamacca costava molto perché hai incassato tanto con le plusvalenze e ti costa molto di più Lukaku una barca di soldi che a giugno non sarà più tuo.

    • io sono da sempre un estimatore di Scamacca e ci speravo veramente tanto.
      alla fine, fra prestito e stipendio di lukaku sono circa 15 milioni.
      mi pare che Scamacca lo hanno pagato circa 27

  17. Gli ultimi 3 portieri sono costati 54 mln, ed oggi siamo senza, cosa vi dice? Mercati sbagliati pwr questo arriviamo settimi ed il dedito sale…..

  18. io credo che molti parlano di cose che non conoscono.
    Antonioli, che io ho visto giocare tutte le volte in cui è stato messo in campo in casa, era un portiere di alto livello. Qualche rara volta faceva errori anche vistosi che venivano.ingigantiti dai soliti tifosi nevrastenici, ms magari lo avessimo adesso

    • Sulla linea di porta era molto forte, è vero. Però a me sui cross faceva venire l’aritmia cardiaca. Non è mai stato fra i 3-4 portieri più forti della serie A

  19. Rui Patricio perde colpi dallo scorso anno e comunque Negrisolo ha spiegato bene gli errori che Rui Patricio commette tecnicamente e con l’età di 35 anni come aggravante, penso sia davvero sul viale del tramonto.
    Sia Svilar, sia Boer, a questo punto credo che peggio di Rui Patricio non possono fare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome