“Non c’è contatto, ma un normale contrasto di gioco”. Svelato l’audio della sala VAR dopo il fallo su Zalewski (VIDEO)

48
958

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Continua a far discutere il rigore non dato dall’arbitro Marcenaro per fallo su Zalewski nel corso del primo tempo di Lecce-Roma.

Nella serata di ieri, durante la trasmissione Open Var, è stato svelato anche il contenuto della comunicazione tra l’arbitro Marcenaro e Paterna-Di Paolo, rispettivamente Var e Avar dell’incontro di Lecce, sull’episodio del rigore non assegnato alla Roma.

“Per me aveva già calciato (Zalewski, ndr), poi non ho visto sinceramente”, ammette Marcenaro ai colleghi in sala Var. Il responso di Paterna, assistito per l’occasione da Di Paolo, è questo: Non è un contatto. Lui gioca la palla, poi per me questo diventa proprio un contrasto di gioco perché va addosso il portiere, colpisce prima il suo difensore e poi vanno addosso a lui (Zalewski, ndr). Ma quello poi diventa uno scontro di gioco. Non vedo imprudenza, per me è tutto regolare“.

L’ex arbitro Damato, in studio, sembra appoggiare la decisione del VAR: “Si tratta molto più di uno scontro di gioco. Ci sentiamo di avallare il Var e l’Avar perchè vi è intervento di Falcone che va a scontrarsi col compagno di squadra, con entrambi che poi franano su Zalewski.

Non è imprudenza e non è passibile come cartellino giallo. Lo cataloghiamo come scontro di gioco consecutiva ad una dinamica normale che coinvolge il portiere. Se fosse stato fischiato calcio di rigore in campo, il Var avrebbe fatto silent check”.

Articolo precedenteRoma e Adidas presentano la maglia ASR Origins per celebrare la storia del club (COMUNICATO)
Articolo successivo“ON AIR!” – ROSSI: “Formazione sbagliatissima, il danno fatto ieri è quasi definitivo”, CORSI: “Squadretta da quinto posto, la colpa non è di De Rossi”, FOCOLARI: “Lukaku è una comparsa”, CASANO: “Su lui va fatto un serio ragionamento”

48 Commenti

  1. Non è tanto perdere, o pareggiare… è calcio e ci sta ma quello che veramente comincia a scocciare è questa continua sensazione di essere presi per il deretano! Io non lo so perchè i Friedkin non parlano, forse lo fanno dietro le quinte ma senza aizzare polemiche fuori… non lo so… ma questa sensazione comincia veramente a farmi venire le bolle!!!
    Sempre forza Roma!!!

    • Terza giornata di campionato, rui patricio su loftus-cheek del milan, stessa dinamica e contatto molto minore. L’arbitro lascia correre, viene richiamato dal var e concede rigore. Per rocchi il rigore è giusto. Secondo voi oggi rocchi dirà che era giusto dare rigore anche a noi contro il lecce ieri? Appunto.

    • Poi si lamentano del calcio pirata. Ma perché dobbiamo pagare per farci prendere per il c#l0?

    • ma se non ricordo male Mourinho aveva battezzato Marcenario emotivamente non idoneo o non pronto a fare l’arbitro, qualcosa del genere insomma.
      Certo è che, se Mourinho era paranoico contro gli arbitraggi anti Roma, mi sento di poter dire che la sua valutazione sia assolutamente corretta.
      Ma i componenti VAR, decine di telecamere, che valgono solo per gli amici, per quanti mesi li devi fermare, visto che il fallo si vede in diretta con un semplice replay?

    • @Chi parla? mi è venuto in mente anche a me quell’episodio mentre rivedevo il fallo su Zaleswki ma noi non siamo il Milan purtroppo.
      Del resto ricordo a tutti che Orsato ci ha fatto battere un rigore dopo che avevamo segnato contro la Juventus per cui la catalogherei come normale amministrazione.

    • Che i telecronisti di Dazn siano faziosi e di parte è risaputo ma che i Friedkin continuino a sostenere tale disparità rimane un bel mistero

    • Nono aspé @chi parla me la ricordo molto bene quella giornata: Rui patricio su progressione di loftus cheek si mette supino ed incomincia a smanacciare per non essere scavalcato dalla palla. ovviamente cheek non poteva fermare la sua corsa, salta,prende il ginocchio di Rui patricio rigore. qua me pare invece che c’ é un intervento a palla lontana di falcone su zalewski ed é rigore. come é rigore quello co la Fiorentina a sto punto pure questo con giallo

    • i friedknin non parlano senno a roma faebbe la fine del napol che grazie al suo presidente parlatore…..

    • una volta si diceva palla o gamba, quindi o prendi la palla o è fallo, ma di cosa stiano parlando?

    • Personalmente non per giustificare la prestazione della squadra ma quante volte si vede nel calcio la squadra favorita soffrire e vincere grazie a una sola occasione o ad un penalty, centinaia, e non vedo il motivo perché non possa succedere alla Roma. Comunque, non per seminare rabbia ma per replicare alla conversazione registrata dico che l’arbitro e i suoi colleghi al Var si meriterebbero la stessa entrata non nelle gambe ma nelle palxx.
      Penosamente prevenuti
      Vergognoso

  2. Questi se la raccontano come gli torna più comodo! Il problema é che persone del genere ricoprano ruoli decisionali!

  3. Cosa fanno adesso questi americani, cacciano anche De Rossi che, dopo appena dieci giornate, si è già rotto le palle di certi trattamenti? E continua il silenzio “assordante” di questa società, che non ha un ds da tre mesi, ma continua a far “uscire” magliette per spremere ancora per bene i tifosi, che più di quello che fanno, che CXZZO devono fare ancora? Ditecelo!!!!!

    • Le magliette c’entrano poco con il silenzio. Le magliette servono come la proteste alle ingiustizie.
      Purtroppo abbiamo una società silenziosa che comincio a pensare, sia per quieto vivere, ancora peggio. Sembra come se combattere i poteri del calcio in Italia sia controproducente per la società.
      Mi dispiace molto di questo setting perché le guerre sono sempre inutili finché non sono, appunto per combattere le ingiustizie.

      Forza Roma

  4. “Poi non ho visto sinceramente”. Uguale: il VAR doveva richiamare l’arbitro al monitor. Poi, dopo aver visto il monitor, avrebbe deciso lui, come d’altronde prevede il protocollo. Il VAR può decidere al posto dell’arbitro solo in casi conclamati e oggettivi, tipo una condotta violenta o uno sputo, non certo in casi grigi come questo dove l’interpretazione è tutto.
    Detto ciò, dal monitor Marcenaro poteva anche decidere di non dare il rigore, non sarebbe stato un grosso scandalo: De Rossi ha giustamente citato, per portare acqua al suo mulino, casi simili in cui rigori sono stati dati, ma ce ne sono stati almeno altrettanti in cui si è fatto giocare. Lo stesso De Rossi ha detto che nel suo calcio ideale questi non sono falli. La cosa che non mi va giù in questo caso non è tanto la decisione finale che, pur pesandomi sul cuore perché avrebbe potuto svoltarci una partita rognosissima, può essere sostenuta, ma il fatto che arbitro e sala VAR non abbiano cooperato come avrebbero dovuto.

    • “La cosa che non mi va giù in questo caso non è tanto la decisione finale che può essere sostenuta, ma il fatto che arbitro e sala VAR non abbiano cooperato come avrebbero dovuto!” @Ago la penso allo stesso modo ed è quello che andavo sostenendo prima. Direttori di gara e Var dovrebbero funzionare come strumenti di supporto; atti a garantire la Regolarità degli incontri. Ed invece si continua ad usarli malamente. Poi, quando ascolti taluni “audio” ti cascano letteralmente le braccia. Secondo molti “opinionisti”, Falcone si scontra col compagno di squadra ed entrambi franano su Zalewski. Ma per il Var è tutto regolare. Logico che se si continua su questa strada, talune polemiche non cesseranno mai di esistere.

    • DDR doveva dire così… perchè questa gente è vendicativa. Mafiosa.
      E il sostenere di aver giocato male. E dire che il lecce avrebbe meritato più di noi non è altro che un modo per fiancheggiare questi delinquenti e andare contro la Roma. Oltre l’episodio del rigore (un altro simile non fu concesso nenache a Dybala durante torini – Roma dello scorso campionato), l’ammonizione dopo dieci minuti dopo un contrasto (questo sì) di gioco a centrocampo mentre i due contendenti si tiravano entrambi per la maglia, il fallo netto al limite dell’area su Lukaku LEGGITTIMANO le nostre proteste. Non è scritto in alcun regolamento del calcio che chi gioca male non deve vedersi assegnati falli e chi gioca bene deve vincere per forza.
      A chi cerca un paragone per la partita di ieri suggerisco di rivedersi Roma -milan (andata di quest’anno: sette minuti per concedere con l’ausilio del var il rigore ai milanari) e Roma -Atalanta del campionato scorso quando la nostra mira difettosa fece sì che nonostante 21 tiri a 4 (5 – 1 in porta) perdessimo il confronto.
      A proposito dite a quel pseudo giornalista (penultimo intervento riportato nella rubrica ON AIR), che neanche vede le partite della Roma, che i tiri del lecce da lui menzionati non sono tiri in porta…
      SEMPRE FORZA ROMA SEMPRE

  5. Il portiere prende prima il suo difensore! Quindi, se ho capito bene, Svilar può prendere Mancini e lanciarlo addosso all’attaccante e va tutto bene? Scommettiamo al contrario di no?

  6. Inutile prendersela, quando te pieghi e t’accorgi d’avè 4 palle, er nemico ti è alle spalle e se te agiti fai solo er suo gioco.

    Andiamo avanti e pensiamo al derby.
    Se non c’è una società che si incavola per bene in conferenza stampa come fa er mandruppone daalazie in conferenza che sbraita per un rigore non dato durante una stagione in cui ha ricevuto 10 volte deppiù di regali, inutile che siamo noi tifosi ad arrabbiarci.
    Continueremo a subire in Campionato e Coppe (dove siamo amicissimi di Ceferin…)

    Pensiamo alla prossima

  7. Manca drammaticamente omogeneità di giudizio come mancava prima quando decideva solo l’arbitro di campo.
    Si è solo trasposta la soggettività su un altro piano per stare al punto di partenza, cambiare tutto per non cambiare nulla alla gattopardesca maniera.
    Il protocollo, per essere definito tale, deve essere rigido: l’unico modo per farlo è quello di lasciare la chiamata alle panchine, diciamo due a partita, con decisione sempre demandata all’arbitro previa visione al monitor, e il VAR, AVAR o AVATAR a intervenire solo in caso di condotta violenta sfuggita all’arbitro e fuorigioco.
    Regole chiare e uguali per tutti, quelle che adesso non ci sono per lasciare spazio ai sospetti di sempre.

    • Per lasciare spazio alle manipolazioni di sempre.
      Vedi fin quando ci sarà gente, giornalisti e/o opinionisti che per giustificare sto schifo diranno che siamo piagnoni, e allora sta mafia continuerà a fare i porci comodi.
      Ehh ieri il Lecce ha giocato meglio, vero, ma le occasioni avute sono stati tutti tiri fuori, in passato quando un fessacchiotto come me faceva presente questo, gli veniva risposto che ” i tiri fuori dallo specchio della porta non contano”
      Ehhh ieri il Lecce ha giocato meglio, e quindi se ci sta un calcio di rigore ( che bisogna sempre realizzarlo, perché ricordo che rigore non significa gol sicuro) non ci deve essere concesso, non dobbiamo lamentarci della mancata concessione, e dobbiamo solo sputare veleno sui nostri giocatori.
      Viceversa quando è successo che NOI abbiamo preso a pallonate gli avversari, non conta, non conta la sfortuna, non contano gli assenti, non contano gli arbitraggi
      In poche parole deve prevalere un solo pensiero dominante , la squadra fa schifo, punto e basta.
      Perché ragionare così significa crescere come tifoseria, ect ect.
      Rete sempre un quesito, perché i Friedkin non protestano di fronte a sto schifo

  8. Mhhh mi ricorda una famosa battuta che facevano Giobbe Covatta e Paolantoni, in una tribuna politica
    Dicevano: Ricordate noi non siamo razzisti , sono loro che sono napoletani…
    ( Noi non siamo corrotti,sono i romanisti che sono piagnoni)

  9. Oppure potrei dedicare una famosa battuta di Federico Salvatore
    Dato il comportamento poco costumato di tua madre, posso attribuire a tuo padre delle protuberanze frontali…

    • Al sottoscritto invece ricorda tanto la giustificazione di Serra quando rispose in maniera arrogante e strafottente a Mourinho: “Non sono io che l’ho provocato è lui che mi ha aggredito” Oppure la scusante di un certo d’Onofrio, quando venne beccato con le mani nel sacco: “stavo consegnando delle pizze”… Bon appetit🙃

  10. Il problema è che il primo a toccare Zalewsky è il difensore del Lecce, non il portiere, che qualora non fosse intervenuto, Zalewsky sarebbe comunque stato travolto (appunto), dal difensore. I VAR si sono concentrati solo sul portiere che travolge il suo compagno e poi insieme travolgono Zalewsky, ma io ci vedo comunque il fallo commesso dal difensore non solo quello commesso/non commesso dal portiere. Secondo me, era l’arbitro a dover rivedere la sequenza al monitor e decidere cosa fare/non fare (avrebbe potuto anche optare per non dare comunque nulla, ma la decisione sarebbe stata dell’arbitro), e forse il VAR non doveva intervenire affatto.

    • Esatto. Anche su DAZN hanno guardato il portiere senza controllare il giocatore del Lecce. Ormai non riesco più a capire quando è rigore….ad esclusione di alcune squadre ovviamente

    • Ad essere onesti su Dazn è l’ex arbitro Marelli a dire che secondo lui è un normale contrasto di gioco, mentre il telecronista dice di non esserne troppo convinto. Fortunatamente non tengo il conto e non ricordo tutti i torti arbitrali subiti dal gol di Turone ad oggi…sarebbe una lista più lunga di quei famosi rotoloni che non finiscono mai…
      Cmq, tranne DDR, tutti zitti. Visto che lo pagano ancora potrebbero far fare il DT a Mourinho…meglio odiati che presi per il cubo…

    • marelli chi? Quello che ha detto di aver visto l’arbitro fare il gesto che aveva giudicato lui sul campo e quindi il var non poteva intervenire, salvo poi sentire l audio dell’arbitro che dichiara di non aver visto.

  11. Non voglio svelare l’audio della sala di casa mia al momento del rigore negato,se no mi becco una denuncia per oltraggio aggravato e reiterato.

  12. er poro mercenaro dice di non aver visto nulla, questo perché era la Roma, vedi se era L’Inter o il Milan come lo vedeva o come correva al var, sempre più ridicoli questi arbitri e quelli al var so ancora peggio visto che intervengono solo quando je pare a loro. Forza Roma

  13. Ma io ricordavo diversamente…. credevo che per essere un normale contrasto di gioco ci doveva essere in “giuoco” il possesso del pallone. Quindi in sostanza, si è capito invece che dopo che uno si libera del pallone può essere buttato a terra impedendone la partecipazione allo sviluppo successivo dell’azione perchè tanto era un normale contrasto

  14. Sono due episodi nelle ultime due partite senza contare gli altri “furti” subiti prima, prima belotti che sfiorato sviene e ieri Zalewski che viene abbattuto in area.
    Tutto questo non c’entra nulla con la prestazione di ieri, sia ben chiaro ma quello che mi lascia l’amaro in bocca è la semplicità con cui vengono prese certe decisioni nei nostri confronti; ciò mi fa pensare che la “terna” arbitrali (più VAR AVAR etc…) non tema alcun provvedimento (essere fermati per un turno etc…). Sono convinto che ci capiteranno episodi simili da qui alla fine ed altrettanto certo che ne saremo vittime. Il filo conduttore sembra essere una società che subisce inerme queste decisioni se dovessi dare un giudizio da fuori e ritengo di poter aggiungere da diverso tempo. Continuiamo a subire ma quando si cambierà rotta che non vuol dire sbraitare in TV ma riuscire a tutelarsi nelle sedi opportune. C’è la Lega di Serie A fatta da vecchi marpioni, approfittatori etc…. e poi la Roma estranea al meccanismo, io ho questa visione.

  15. Per me è rigore. Anche rivedendolo al rallenty il rigore è netto. Però Zalewski, cavolo, perché non andare di testa figlio mio!!

  16. ricordo anche un fallo netto su baldanzi ai limiti dell’area loro, da cui scaturisce peraltro una pericolosa ripartenza del lecce, un arbitraggio assolutamente scandaloso, il rigore e’ la punta dell’iceberg, sono nauseato, come inizialmente fare punti importanti ti stroncano, oltretutto bisogna assostere anche ale prese per i fondelli sistematiche di questi onesti signori..il Var e’ stato utile solo per confermarci che la malafede non solo esiste ma e’ una certezza incontrovertibile….e anche basta!!!!!!

  17. Sistema arbitrale mafioso dentro uno stato mafioso.

    Se non vanno a zampe all’aria quest’anno che abbiamo anche “infami” che parlano , la vedo durissima

  18. per me più del fallo da rigore (per me questi scontri non sono da rigore: zalewsky ha rimesso al centro la palla come ha potuto, ne ha persa la disponibilità e non l’avrebbe più toccata in ogni caso prima che gli franassero addosso) è assurdo che il fallo su lukaku non venga fischiato e dato che era un fallo che poteva portare all’espulsione (ultimo uomo) il var avrebbe dovuto comunicarlo.

    in ogni caso, il Lecce ha avuto tre volte le occasioni da rete che abbiamo avuto noi, quindi c’è poco da recriminare.

  19. Il rigore era nettissimo, più netto di quelli che ci hanno dato contro come quello a favore del bilan e quello a favore dei caciottari in Coppa Italia, per non parlare dell’appena trattenutina di Paredes a Firenze che non era da calcio di rigore, il meno rigore di tutti.
    Se si è deciso di dare quei rigori contro di noi, allora il rigore contro il Lecce era sacrosanto ed andava dato ma se si decide come si è deciso e si dice che quello su Zalewski non era rigore, allora non andava dato il rigore al bilan contro di noi, così come non andava dato il rigore ai caciottari nel derby di Coppa Italia contro di noi e tantomeno ai viola contro di noi.
    Evidente e palese malafede come al solito da parte dell’aia e del sistema.

  20. Ma io vorrei sapere una cosa da voi,sento dire tanto la società è assente la società non si fa sentire non parla.. ma perché secondo voi cambia qualcosa se arriva il presidente davanti ai microfoni per dire che queste situazioni ci hanno stancato? In passato è successo e non è cambiato niente,presidenti come lotirchio e il napoletano lo fanno spesso e io non vedo sti grossi aiuti a loro favore anzi,guardare Juve Lazio rigore netto non dato alla Lazio non si sa per quale motivo.. ora se vogliamo essere obbiettivi secondo me o c’è qualcosa di deciso da inizio campionato allora smettiamo di seguire perché non ha senso,oppure crediamo alla buona fede gli uomini sbagliano e lo accettiamo. Ma è assurdo dire che la società è assente perché non va lì a dire ‘oh regà dovevamo perde 5 a 0 però il rigore doveva esser dato’ che credete che detto così al derby ci regalano la vittoria? Per me è follia al netto che mi arrabbio da morire perché per me quello è rigore netto. Detto ciò vorrei sapere il vostro pensiero e per quanto riguarda il derby,DISTRUGGIAMOLI.

  21. il rigore è netto perchè nel corso dell’azione, subito dopo, il pallone ritorna proprio nella zona dove si trovava Zalewski che avrebbe potuto rigiocarlo se non fosse stato travolto. quindi rigore netto senza discussioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome