Roma e Adidas presentano la maglia ASR Origins per celebrare la storia del club (COMUNICATO)

21
416

AS ROMA NEWSAS Roma e Adidas presentano la maglia ASR Origins 2023-24, un omaggio alla storia del Club. L’eredità degli Anni 90 e dei primi Anni 2000 scende in campo per un’occasione speciale che ha sempre fatto battere il cuore dei tifosi giallorossi.

Nel 183° Derby della Capitale, l’AS Roma indosserà una maglia che rievoca momenti storici per il Club, ridisegnandola per adattarla ai gusti contemporanei delle nuove generazioni di tifosi. Sulla base rossa della maglia, spicca la trama con la spigatura nera, che contribuisce a rendere questo capo un esempio di stile ed eleganza che trascende la dimensione sportiva.

Dalla parte del cuore, compare una rappresentazione moderna e autentica dello “Stemma della Tradizione” – mai utilizzato in questa forma sul terreno di gioco – adottato dall’AS Roma a partire dal 1927 e lungo i primi 35 anni di attività del Club. Lo stemma è impreziosito dalla prima forma di monogramma ASR tratta dal distintivo appartenuto al fondatore e primo presidente del Club. Con la lupa, quindi con Roma, sopra il petto. Sul lato destro è presente il logo adidas in bianco. Le tre strisce partono dall’iconico colletto su base arancione e proseguono sulle spalle. Il colore arancione ritorna nella finitura delle maniche.

La squadra scenderà in campo con questa maglia nel Derby della Capitale abbinandola a pantaloncini bianchi e calzettoni neri, rievocando i kit utilizzati a cavallo tra gli Anni 90 e 2000. Questo legame con il passato è raccontato nella campagna di lancio da Marco Delvecchio – campione d’Italia con i giallorossi al termine della stagione 2000-01 – che si trova catapultato indietro nel tempo fino agli Anni 90.

“Indossare questa maglia è sempre un onore per me”, ha commentato Delvecchio. “Mi sono davvero divertito a fare questo viaggio indietro nel tempo, ripensando a quei meravigliosi anni trascorsi in giallorosso”. A partire dal 2 aprile, la maglia ASR Origins è in vendita in tutti gli AS Roma Store e su store.asroma.com, in tutti i negozi adidas e su adidas.it.

Fonte: asroma.com

Articolo precedenteSeconde linee non all’altezza e Dybala-dipendenza: anche con De Rossi i nodi vengono al pettine
Articolo successivo“Non c’è contatto, ma un normale contrasto di gioco”. Svelato l’audio della sala VAR dopo il fallo su Zalewski (VIDEO)

21 Commenti

    • altri tempi altri giocatori altra Roma. oggi solo bimbocci stra pagati pieni de gelatina e presidenti sconosciuti. meno male che ho vissuto e ho visto e ho goduto e per certi versi vivo ancora de rendita. pori i mi fii…. EGLI VISSE AL TEMPO DI TOTTI! Questo è quello che diranno di me!

    • Ho perso il conto delle maglie che hanno presentato quest’anno… Semplicemente vergognoso.

    • da quando so venuti i texani muti hanno cambiato più maglie che mutande, da quando so venuti mi hanno fatto stare sotto Napoli, lazio, Atalanta, addirittura quest’ anno tocca rincorre il Bologna.
      na volta me giocavo il primo o secondo posto (arrivavo sempre secondo) con Inter Juve Milan.
      comprate i giocatori invece di prenderli a zero e rotti, anzi ANDATEVENE prima che ce supera pure il Torino.

  1. Ma andatevene via tutti voi del merchandise, ogni cosa risulta introvabile e addirittura le tute a tiratura limitata senza possibilità di restock.
    Ma quando si è mai vista una cosa del genere è assurdo non trovare nulla

  2. Maglia col potenziale per essere bellissima ma rovinata dal bianco del logo adidas e dello sponsor. Adidas non ne sta facendo più una giusta, pure la nazionale tedesca infatti ha cambiato

    • Però, pensandoci bene, è anche vero che i pantaloni saranno bianchi, quindi potrebbe non stonare come credevo. Bisognerà vederla in campo

  3. Serve un Direttore Sportivo e non un bancarellaro del mercato di quartiere.
    Gente che mastica pallone e non chewing gum.

  4. maglia bella ma indossata da mercenari e campioni esaltati solo dalla carta stampata….che sarebbe meglio chiamare carta igienica. Il derby va vinto a tutti i costi occhio simil giocatori…..

  5. Più che maglie servono i giocatori, servono Dirigenti, serve una proprietà parlante e non muta.
    Negli ultimi anni hanno investito undici milioni……..e non venitemi a dire del FFP perché non mi sembra che altre squadre sottoposte a quello abbiamo portato solo giocatori presi in prestito. E seppure fosse così, gli altri hanno preso giocatori in prestito e fine contratto forti e non pippe al sugo come noi…….
    COMPRATE I GIOCATORI…….

  6. E dire che non ci vuole niente a fare una bella maglia della Roma. Mio figlio ha nel cassetto quelle degli ultimi 15 anni e quelle della Nike erano belle per colori, disegno e qualità del tessuto. Anche l’ultima della New Balance (con i bordi gialilli sulle maniche) era bella. Queste dell’Adidas sono una delusione e un notevole passo indietro. La seconda maglia bianca (o magnolia) e nera (o grigio antracite) fa letteralmente schifo. Quella nera non ne parliamo neanche. E non parliamo neanche delle tute rosse con strisce bianche, quasi ad evitare il giallorosso.

  7. La maglia è bellissima, magari era anche meglio se lo stemma dell’Adidas e lo sponsor fossero stati gialli anziché bianchi.
    Lì davanti al derby ci starebbe bene la persona in foto che indossa questa maglia per quante volte come nessun altro ha purgato gli sbiaditi. Super Marco Del Vecchio l’uomo dei derby.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome