Nuovo ds, ora il favorito è l’ex Lione Florian Maurice

40
1358

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La corsa alla poltrona di direttore sportivo della Roma si arricchisce ogni giorno di un candidato nuovo. Oggi è il turno di Florian Maurice, 50 anni, ex calciatore e dirigente del Lione e attuale dt del Rennes.

Lo scrivono un po’ tutti i principali quotidiani che si occupano di Roma. A quanto pare il nome del prossimo ds non è ancora stato individuato dai Friedkin, dato che il casting sta continuando ad andare avanti.

Dopo Mitchell (nel mirino del Manchester United) e Vivell, i Friedkin hanno parlato anche con Florian Maurice, attuale direttore tecnico del Rennes con un importante passato nel Lione e alla ricerca di un’esperienza lontano dalla Francia: il suo addio al club transalpino è certo.

Chissà se è stato lui a ispirare l’operazione Angeliño, negli ultimi mesi al Galatasaray, che la Roma sta per chiudere con il Lipsia. Si stanno sbloccando gli ultimi dettagli, che riguardano ormai solo i due club precedenti: in sostanza i turchi, dovendo rinunciare al giocatore dopo averne pagato il prestito annuale, chiedono un risarcimento ai tedeschi, che hanno raggiunto due giorni fa l’accordo con Tiago Pinto.

Fonti: Corriere dello Sport / Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteBaldanzi-gol, l’Empoli ferma la Juventus allo Stadium (1-1)
Articolo successivoShomurodov fallisce anche a Cagliari: verso il rientro a Trigoria. Ai sardi potrebbe andare Kumbulla

40 Commenti

    • Non sono d’accordo, Zenone. Credo che chiunque arrivi se ha un budget da meno di 10 milioni si comporterà da mezza sola. Pure Sabatini con il primo Garcia aveva pochi soldi ma poteva contare sulla vendita di Osvaldo, Lamela, Marquinhos, Stekelenburg, Bojan con cui incassò più di 90 milioni – solo Marquinhos e Lamela più di 60. Nei mercati precedenti aveva comprato giocatori comunque rivendibili. Nella rosa attuale chi puoi rivenderti a più di 5 milioni senza toccare i titolari? Dovrebbe rivendere Mancini, Cristante, Dybala, Abraham -non vedo altri calciatori rivendibili in rosa – e azzeccare ogni acquisto. Un nuovo DS non avrebbe proprio materiale su cui lavorare, né umano, né pecuniario

    • 1/2 sola “anche” nel ruolo di DS…
      Si più preciso completa l’opera, fai na sola intera…

    • Non so cosa sia peggio..una sola di DS o una sola di tifoso leone da tastiera che si beve tutte le str@n..te dei vari gazzetta , corriere ecc….

  1. magari mi sbaglierò, ma per me il DS e già stato scelto e già sta lavorando e adesso si sta solo cercando un nuovo GM da affiancargli per evitare l’errore fatto con Pinto che era effettivamente troppo solo.
    E io sono fissato sul fatto che è Italiano e non posso pensare che Massara abbia detto di no al Napoli campione d’Italia senza un buon motivo che si chiama accordo con la Roma.
    Da quando ci sono i Friedkin i giornali non hanno mai azzeccato mezzo nome, manco per sbaglio, e abbiamo visto che quando esce un nome è perché è stato scartato…. non imparano mai!

    • questo e’ vero , pero’ hanno anche dimostrato di non aver fiducia negli italiani …. ddr obtorto collo anche se spero resti 10 anni

  2. Rigorosamente straniero, senza legami con la serie A, per cui non avrà remore nel gestire la Roma perché tanto lui opera all’estero.
    Finito il suo compito tornerà nel suo paese con un assegno per aver compiuto la missione.
    Un nuovo Monchi

  3. I Friedkin hanno compreso l’errore dell’approccio minimalista allo staff tecnico e quindi nei prossimi anni la Roma avrà almeno quattro DS…

    • be’, francamente a me le facce dei francesi piacciono. toste, gagliarde, guasconi, forse quello che ci vuole per la Roma. Non guardano in faccia a nessuno.
      Poi i giocatori francesi sono, dobbiamo dirlo, di grande classe. se ce ne porta 3 o 4 di quelli buoni stiamo a posto.
      Vogliamo poi parlare del vino francese? del cinema francese? le foie grs? le champagne? la raclette, la fondue, la litérature française, balzac, hugo, stendhal, dumas, proust, la filosofia, deuleuze, derrida, levinas… direi di lasciar da parte paragoni tra italia e francia che sarebbero troppo umilianti per noi…
      e direi di mettere da parte anche gli stereotipi sciovinisti sulla Francia perché è un gradissimo paese e un grandissimo popolo, che tra l’altro ammira molto gli italiani.
      e per non parlare delle donne francesi… il top del top..
      vive la France, vive la République!

    • @malta
      Sei serio?

      i francesi sono sicuramente forti e fanno tante cose bene anche ‘ top ‘rispetto a noi… ma da qui a umiliarci. stai a scherza? dimentichi la nostra storia la NS tradizione la nostra cucina la nostra letteratura il nostro cinema… lascia perde

      sul cibo la francese..no proprio no

      sul vino …mah ci sarebbe molto da discutere

      Su una cosa ci sono superiori…sulla capità di farsi rispettare come popolo…se la mosca gli cade sul naso scendono in piazza compatti e non cedono ..tutti …non solo i diretti interessati..tutti perché per loro se c’è un torto sociale oggi tocca ” te ” ma domani potrebbe toccare ” me “….e sono compatti

      su questo ci fanno il mazzo…e questo gli invidio
      ma non andrei oltre…

    • Malta evidentemente, visto il nick, non è italiano. Sui francesi gli italiani hanno 2400 anni di vantaggio in tutti i campi artistici (letteratura, musica, pittura, scultura, architettura, cinema) quindi facciamoli pure i paragoni e vediamo chi viene umiliato. Sulle donne non discuto perché a me piacciono di tutte le razze e di tutti i popoli ma le italiane (grazie ad un accessorio sconosciuto nei bagni francesi) forse sono più pulite delle francesi… Forse sono avanti nella politica e nelle lotte sociali rispetto a noi che siamo abituati a tirare a campare senza incazzarci mai anche quando dovremmo. Comunque Viva l’Italia e se viene Maurice (è quello che ci ha strappato Matic e poi ha ricevuto a sua volta lo stesso trattamento?), viva pure lui. È SFR

    • Cara Malata guarda che se non era per Giulio Cesare i francewsi stavano ancora nelle grotte e palafitte a mangiare rane!

    • Malta, ma la conosci l’Italia che ha illuminato il mondo per secoli e tuttora pur malmenata riesce comunque a creare ricchezze??!
      e vabbene che la Francia è un gran paese pure lui, ma non umiliare il bel paese!
      bonne soirée, fais-toi un petit apéro avec du jambon et vin italiens 😉

  4. altro nome altra corsa….fanno una serie di nome di ds e quando sarà reso noto dalla società questi giornalai diranno che loro lo sapevano già…dai e dai con l elenco che fai uno lo devi prendere per forza..pupazzi

  5. Maurice è considerato uno dei migliori direttori in Francia, altro nome buttato nel calderone ovviamente dei FantaDS. Io per via delle operazioni incomincio ad avere un sospetto che è un dirigente che lavora in Italia e per un club in Italia che ho menzionato perché il modus operandi sembra quello suo di come abbia operato in passato e perché sta facendo bene, piace ora a diversi club esteri.
    Si tratta del responsabile del calciomercato dell’Atalanta, il gallese Lee Congerton, arrivato nel Marzo 2022 per effettuare un upgrade internazionale alla Dea come disse Percassi ed introdurre il primo Head of Senior Team Recruitment (nuovo ruolo dirigenziale in Italia affidando la gestione del calciomercato e le sue strategie al gallese). Lui ha fatto molto bene, ha preso pochi mesi dopo nell’estate 2022 due calciatori facendo intendere che forse il nuovo re del calciomercato internazionale in Italia sia lui. Il primo Hojlund per €20M e rivenduto dopo 1 sola stagione per una cifra complessiva di quasi €74M in tutto (record di cessione per i neroazzurri e trattativa di cessione condotta da lui personalmente con il Manchester United che oltre a Mitchell, il nuovo azionista Radcliffe considera anche Congerton come nuovo dirigente), preso Lookman a €9M e potrebbe partire in estate per una cifra tra i €40-50M visto che le BIG della Premier League oltre ai Gobbi sono interessati al nigeriano che sta brillando ora anche in Coppa d’Africa (firma proprio poco fa una doppietta battendo il Camerun ed aiutando la Nigeria ad approdare ai Quarti di finale). La scorsa estate supera i €150M per cessioni in una sola sessione di mercato, e sta tentando di chiudere per Jordan James ora, considerato in Inghilterra il nuovo Bellingham.
    Congerton è forse il più quotato dirigente responsabile di calciomercato che opera in Italia a livello internazionale. Conosce oramai bene il calcio italiano e di come le cose funzionano qui ed ha i criteri che potrebbero piacere ai Friedkin. L’ Atalanta U23 è stata finanziata grazie anche ai ricavi delle sue cessioni, ed è stato lui a pianificare ed a lanciare questa stagione, in pieno accordo con Percassi, la necessità di avere una squadra B (quinti in classifica in Serie C ed in zona playoff per la promozione in Serie B, mentre i Gobbi U23 sono al quindicesimo posto).

    • Grazie Saverio per le tue notizie. Ti leggo con molta attenzione e imparo un mondo che, da povero semplice tifoso, mi è completamente oscuro.
      Dovresti avere una tua rassegna su giallorossi.net.

    • Saverio,sicuramente avrai riflettuto anche alla mia domanda :ma perché dovrebbe lasciare quell’isola felice per chi fa la sua professione quale è la dea per venire in questa valle di lacrime?

    • Questo è uno bravo, hai ragione. ma proprio per questo ho letto che sta tornando in Premier League, sponda Liverpool

    • Non spetta a me convincere Congerton ma sembra avere tutti i criteri che potrebbero volere i Friedkin ma che a differenza di altri dirigenti stranieri, come scrive molta gente qui, lui conosce il calcio italiano. Io scrivo solo che il modus operandi rassomiglia il suo. Lui è anche molto abile nelle cessioni e se i Friedkin li danno carta bianca di poter cedere chi vuole lui e di investire anche come vuole lui in base ad una parte delle cessioni totali, spetta poi a Congerton decidere visto che ha lavorato con buoni risultati prima dell’Atalanta in altri club. È come qualcuno scrive che vuole Sartori che anche lui sta allora nella sua isola felice al Bologna diciamo, ma la differenza tra loro due e che Sartori è sempre stato una persona molto cauta e che non ha mai voluto andare in un club con dei chiari obiettivi da dover raggiungere tipo qualificazione minima in Europa League, mentre Congerton si è sempre fissato degli obiettivi ed è più ambizioso di Sartori ed ha gestito più sfide in carriera anche in scenari non semplici, acquisendo certi calciatori poco conosciuti per rivenderli spesso a più del doppio di quanto investito 1-2 anni dopo. Non credo arrivino Mitchell, Edwards o Ward ma Congerton invece qualche possibilità se li danno carta bianca, allora è anche possibile, lui vive per le sfide avvincenti.

  6. Sibille Cumane, ergo: jettatori seriali, gufi e uccelli del maleaugurio.
    Oggi si leggono solo catastrofismi di ogni genere, il gioco più facile, il dagli all’untore quotidiano contro la società rea di aver investito 880mln in 3 anni, di pagare il secondo monte ingaggi del campionato, di aver pagato l’arcangelo Mou sceso dal cielo per 28mln in 3 anni….di aver dimezzato le perdite finanziarie e di aver portato giocatori di “cartello” a Roma come Lukaku e di aver perfino vinto un trofeo internazionale che non c’era mai stato in bacheca.
    Ognuno è libero di farsi un’idea le critiche sono ultra-legittime, ma a certi scrittori pittoreschi e caratteristi posso solo consigliare un viaggio nella penisola arabica alla ricerca di un compratore…..hai visto mai che qualche sceicco vi ascolti…..adesso peraltro si sta bene fa 28 gradi e ci sono belle giornate.

    • Oggi sta cor nick filo-societario. Domani capace che se rimette quello “anti”: La sojola incassata pe’ la cacciata de Mou…

    • Caro Commissario, purtroppo non c’è nessun nick o contronick che tiene io mi concentrerei sul significato e non su chi scrive. Comunque è meglio che ritorni a fare il commissario normale, il ruolo da “commissario del popolo” ti riesce molto meno, già te lo scrissi tempo fa “esci dar paese” che il mondo è cambiato, specialmente il mondo del calcio, ma mi rendo conto che la gestione di una rosticceria per molti non è poi diversa dalla gestione di una società con centinaia di milioni di euro in ballo, ma non è certo colpa loro. È divertente comunque leggere caratteristi e macchiette.

    • Nun sei credibile, sei sgamato, c’hai er doppio nick. Ma te pensi veramente che sei in grado de pijà pe er qulo er prossimo?! Lascia fa, damme retta…

    • Se lo dici tu….va bene tutto…….a me non interessa su chi pensi che io sia mi sei simpatico e non ho nulla contro nessuno.
      Alla prossima Commissà…..

  7. Non credo stiano ancora al casting, spero sia già stato scelto e spero che ora non avremo un DS che dovrà fare anche il GM il capo scouting, il capo della comunicazione etc…! Si può avere una struttura internazionale per scoprire calciatori ,ma anche una figura che conosca il calcio Italiano e abbia rapporti in Italia ,anche perché ,senza soldi ,si ricorre a scambi e contropartite tecniche e questo lo fai se hai rapporti con altri club di Serie A. Se ,poi, si affideranno ad un DS straniero, che almeno provenga da un campionato più competitivo della Serie A e non ci vuole molto. La Serie A è decaduta ma sono riusciti a pescare prima in Portogallo dove la parcellizzazione dei cartellini è la prassi ed ora in Francia? Spero di no!

    • Monika se era stato già scelto non lasciavano fare il mercato fino al 2 febbraio a Pinto dimissionario già da inizio gennaio.
      La mia paura è che i friedkin hanno scelto un DS straniero ancora tesserato in un’altra squadra fino a fine stagione e che attua una linea come quella della Red bull Salisburgo o Lipsia senza però avere garanzie o disponibilità finanziaria certa sul mercato per prendere i giovani dai friedkin, a quel punto era meglio Massara, mi auguro che non sia così e che venga smentito tutto dopo il 3 febbraio.

  8. …ma prendere Giorgio Mastrota da mediaset con tutto il pentolame ? tanto caxxata più, caxxata meno…sempre che non brancolino nel buio…

  9. Un bel traguardo direi passare da DS provenienti dalla Bundesliga e premier league a quelli in Francia, ma io dico se la Roma non può attuare la linea Red bull Salisburgo o Lipsia dove ci vogliono investimenti sui giovani, ma dannazione cosa va a prendere a fare un DS in Francia proveniente dal Rennes, ma finiamola e andiamo a prendere di corsa massara.

  10. E ricominciano da capo! Ma uno Italia o è che conosca il campionato proprio no? Ma in Massara fa tanto schifo? Basta con sti profeti e maghi! Abbiamo dato.

  11. ahaha siete troppo forti. volevo scatenare il vostro sciovinismo e ci sono riuscio… in ogni modo scherzavo… ma non troppo.
    forza Roma sempre!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome