Nzonzi-Al Rayyan, fumata nera: l’affare sfuma definitivamente. E la Roma…

60
1779

AS ROMA NEWS – Sfuma, forse definitivamente, il possibile passaggio di Steven Nzonzi dalla Roma al club qatariota dell’Al Rayyan.

Lo rivela in questi minuti il giornalista Flavio Maria Tassotti di Tele Radio Stereo. Tiago Pinto aveva dato carta bianca al giocatore, libero di trovarsi la sistemazione a lui più gradita.

Sul tavolo di Nzonzi era arrivata l’offerta dell’Al Rayyan, club che gioca in Qatar, allenato da Laurent Blanc. I soldi garantiti al giocatore sarebbero stati sufficienti a bilanciare quanto percepito dal francese alla Roma.

Nonostante questo, Nzonzi ha deciso di far saltare il banco. La destinazione infatti non sarebbe gradita all’ex campione del mondo. E così, dopo aver detto no al ben più blasonato Benfica, pronto ad offrirgli un triennale, il mediano dice no anche all’ipotesi Qatar.

E la Roma? Non può far altro che prenderne atto. I giallorossi sarebbero stati ben felici di liberarsi del contratto di Nzonzi, che scadrà solo nel 2022 e che pesa a bilancio oltre 3 milioni di euro netti. Ma il destino del francese sembra essere quello di esubero eccellente fino a fine stagione.

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Smalling solo in parte col gruppo. Ancora out Pellegrini e Mancini. Col Sassuolo tocca a Kumbulla
Articolo successivoMOURINHO: “I Friedkin vogliono fare qualcosa di molto importante per la Roma. Spero che la squadra diventi il riflesso di ciò che sono” (VIDEO)

60 Commenti

    • Ancora 17 ex bostoniani riarzano la testa appena sentono nominà l’ex padrone loro incredibile, come i soldati giapponesi che sullisole sperdute credeva o di difendere anxora il fulgido impero del Sol Levante…
      SVEJAAAAA, abbiamo voltato pagina per fortuna!
      SEMPRE FORZA LA NOSTRA ROMA….. QUELLA DI TUTTI.

    • Caro Samuraj i bostoniani sempre nostalgici del LORO gran verduraio, plusvalenzaro del Massachussets, nell’ombra ormai o sotto Nick coniato per la circostanza, spolliciano frenetici illudendosi di poter ancora ossequiare il loro stimatissimo o comunque di frenare in qualche modo chi non può fare a meno viste le macerie e il pattume alla N.Zonzi lasciato in eredità alla nuova AS Roma e ai suoi tifosi, di additarlo quale responsabile ovviamente insieme al peggior DS mai capitato alla AS Roma. Sempre grazie Friedkin per averci liberato e salvato!

  1. Ora basta , si deve allenare 3 volte al giorno , andare a tutte le trasferte in tribuna, fatelo lavorare, e non permettetegli più di girare per Roma ….e ..cara Roma fai causa al tipo …..una scappatoia ci dovrà pur essere …

    • Farlo allenare tre volte al giorno significa farlo restare in perfetta forma. Meglio una sola volta al giorno, magari in orario scomodo e senza pallone.
      Tra un anno chi lo prenderà forse lo bloccherà alle visite mediche o dovrà aspettare che riprenda confidenza con la palla.
      Poi, ovviamente tribuna e trasferte, quando gioca la Roma mai più al ristorante passando il tempo a giocare col cellulare

  2. Mah comunque non ha molto senso anche perché al Rennes aveva fatto abbastanza bene, questa sua cocciutaggine a dire no e chiudere la carriera così è da ignoranti

  3. Dovevamo capire tutto dalla faccia appena sceso dall’aereo quando fu acquistato… tanto fanatico e presuntuoso…quanto pippa…

  4. Chi lo ha portato qui non poteva non conoscerne attitudini e comportamenti. Imperdonabile che a questo tizio sia stato concesso di sventrare l’AS Roma.
    Chi glielo ha permesso è complice oppure incapace di intendere e di volere.
    Scegliete la soluzione che più vi aggrada…

  5. Visto che è tanto affezionato a Roma, che Roma, fino alla scadenza del contratto, gli faccia sentire ed ascoltare ad ogni occasione tutto l’affetto che ha per lui, sia allo stadio, sia in città!!! Hai visto mai che per Gennaio riusciamo a convincerlo a fare le valigie e a salutarci con 6 mesi di anticipo?!….

  6. Noi facciamo l’abitudine a regole sbagliate e quando capitano i casi alla Nzonzi ci scagliamo contro il giocatore o chi l’ha comprato ma il problema e’ che le regole del calcio sono errate. Non si capisce perche’ non dobbiamo imitare l’nba. In nba c’e’ il tetto salariale uguale per tutte le squadre il manager bravo e’ quello che trova ottimi giocatori rispettando il tetto, inoltre se ad esempio in giocatore ha 4 anni di contratto e nei 4 anni deve guadagnare 10 milioni ( 2.5 all’anno) se dopo 2 anni viene venduto chi compra eredita il vecchio contratto ( 5 milioni per i restanti anni) e non ridiscute il contratto con il giocatore e il trasferimento non puo’essere rifiutato altrimenti per il giocatore la carriera e’ finita ( e deve pure risarcire il danno) e infatti in america nei grandi sport professionistici i casi alla Nzonzi semplicemente non possono esistere

    • Kevin Love pascola da tre anni a Cleveland, a dire il vero, prendendo per ogni stagione che non gioca decine e decine di milioni di dollari. La società prova spesso a buttarlo dentro qualche affare, ma lui non schioda. E come lui altri. Le regole NBA vanno bene in gran parte, ma neanche loro sono in grado di evitare casi incomprensibili. La cosa fondamentale, per loro, è che alla fine dell’anno ogni franchigia guadagna un botto di soldi, mentre nel calcio si permettono perdite da paura.

    • Non conosco specificamente le regole Nba. Certo, l’idea della cedibilità del contratto in corso, a eguali condizioni per il cessionario che ingaggia, non sarebbe sbagliata: sarebbe da prevedere una serie di cause legittime di opposizione del giocatore ceduto. Ragionevolmente ristrette e da dimostrare (ad es; motivi familiari oggettivi attinenti alla vita di figli minori nella sede attuale; manifesto e concreto svilimento dell’immagine, con grave danno alla carriera FINORA svoltasi, determinato dalla nuova destinazione, pur in costanza dello stesso ingaggio).
      A ciò si potrebbe unire la generale previsione di “equivalenza” o “equiparabilità”, ai fini sportivi, dei diversi campionati nei vari Stati, graduandoli per fasce, e inoltre classificando, in base al rating Uefa, le varie squadre nei vari campionati. Ciò per predeterminare requisiti, che dovrebbero essere congiunti, cioè cumulabili, per poter definire “grave” un danno alla carriera.

      I rifiuti di trasferimento sarebbero, se adeguatamente disciplinati, dei casi limite: ad es; Nzonzi e Diawara, e pure Fazio, non avrebbero potuto opporre granché. Sono possibili anche altre evenienze, ma, ad es., un panchinaro o un infortunato di lungo corso, non potrebbero dimostrare un danno grave dal trasferimento a parità di condizioni, rispetto ad una carriera in ribasso per fatti evidenti.

      Ma stiamo parlando di wishful thinking. Una riforma della disciplina del lavoro dei calciatori non è all’orizzonte, dati i grandi interessi contrari (prima di tutto degli agenti che pascolano in un demi-monde di ricattucci e pagamenti sottobanco, propiziati da vincoli contrattuali troppo rigidi).

    • @Dario non credo che tu conosca le regole nba, Love fu chiamato a Cleveland da Lebron James dopo il titolo 2016 ha rinnovato a cifre molto alte, pensando ad altri titoli ma ha avuto guai fisici per questo le altre squadre non si fidano di lui per problemi fisici e lui resta a Clevaland fino a fine contratto, come detto nel post il miglior manager e’ quello che nell’ambito del tetto salariale fa i migliori contratti Love (che non rifiuta i i trasferimenti perche’ non puo’ farlo ma non ci sono squadre che lo richiedono) con il caso Nzonzi ci azzecca come i cavoli a merenda.

  7. A sto punto reintregriamolo. Visto che rimane a libro paga! Peggio di Diawara non credo sia. Io lui e santon, visto la penuria di terzini, li rimetterei in rosa. Fazio no. A spalare carbone!

    • Non puoi. Lanceresti il messaggio che a fare i capricci alla fine si vince. Pensa cosa accadrebbe nello spogliatoio

  8. ha finito chi si comporta cosi difficile che altre squadre accettino comportamenti irresponsabili non so se nel contratto ci siano bonus quelli se li scorda comunque so che in turchia lui e il padre hanno fatto il diavolo a quattro ed e’ stato messo fuori squadra certo che i prossimi contratti per la Roma ci sia qualche scappatoia per levarsi di torno chi si comporta cosi sta agli avvocati redigere in maniera chiara come levarsi di torno ste zavorre che minano ol ” andamento della squadra oltre che costano tanto

  9. La cosa più divertente, a volerne cercare una, è “sul tavolo di Nzonzi”
    Forse voleva dire la tavola, dove mangia a sbafo

  10. Caro Fiorini, mi rifaccio ad un tuo articolo di una decina di giorni fa che criticava i tifosi colpevoli di accusare questi gentil uomini alla Nzonzi. Caro presidente spero che mettereai
    sotto torchio questo ex giocatore , deve pentirsi di essere rimasto alla ROma.

  11. Credo che abbia piu’ lui da perdere che la Roma
    a giugno 22 e’ svincolato
    A 33 anni, nel giugno 22, dopo esser stato fermo un anno difficilmente potra’ trovare un ingaggio decente , mi sembra una decisione autolesionistica e quindi incomprensibile

    • Silvio1967 a jesus gli hanno fatto un contratto di un anno con opzione per un altro anno per fare il quarto centrale ad appena 1 milione, un altro che ha fatto una mega baggianata a rifiutare offerte su offerte per anni dove avrebbe fatto il titolare ad ingaggio superiore rispetto adesso a volte la presunzione di determinati giocatori costa cara e lo è il caso di jesus quindi conviene fino ad un certo punto rifiutare costantemente offerte per ritrovarsi poi senza niente o con meno sul contratto

  12. Mo’ so’ affaracci suoi, se non si dà una bella regolata resta fermo un anno e questo può anche essere il suo ultimo da giocatore professionista, voglio vedere chi si carica ‘sto cesso a libro paga fra una decina di mesi.
    Resta la speranza nel mercato invernale.

    • Ma lui che se ne frega? Guadagna 3,5M all’anno NETTI da quanti anni? Lui e’ ricco, i suoi picciriddi saranno ricchi, i nipotini ricchi ecc ecc.
      Uno schifo totale e’ c’e ancora gente che difende Pallotta e Monchi.

  13. La decisione veramente sorprendente per me è stato il rifiuto al Benfica.
    Rifiutare gli arabi per starsene a Roma in panciolle mi sembra meno scandaloso.
    Detto questo dubito che un club europeo vorrà mai riprendersi questo personaggio.
    È finito nel calcio che conta salvo offerte a gennaio.
    Ma a questo punto se in inverno si materializzasse un club di suo gradimento penso che la Roma dovrebbe chiedere almeno 3 ml di cartellino per i 6 mesi di riposo altrimenti nisba.
    La buona notizia è che Santon non soffrirà di solitudine.

  14. Io lo ridico questo soggetto perchè questa è la parola giusta da attribuirgli non più professionista ha rifiutato un triennale con il benfica squadra di tutto rispetto per fare cosa un anno a Roma da esubero per un guadagno di tre milioni rispetto ad un triennale propostogli dai portoghesi, ma una curiosità cosa spera di trovare il nzonzi a 33 anni con un anno di inattività da luglio 2022 sotto pandemia?
    Tanto da gennaio il signorino assieme allo stravagante fazio e mr fragilità santon dovranno cominciarsi a guardarsi intorno perchè da giugno 2022 la pensione e pacchia sarà finita quindi farsi un anno a pretendere e rifiutare destinazione continuamente non giova mica a loro specie se vogliono continuare la carriera professionistica calcistica soprattutto sotto covid

  15. credo, o spero, che il caso Nzonzi possa rigirarsi a nostro favore, la serietà dei Friedkin e la forza di Mourinho trasformeranno Nzonzi come un’esempio per i futuri professionisti che potrebbero arrivare in squadra…
    qui non si dà alibi e non si cercano plusvalenze, se non dai il 110 già dagli allenamenti sei fuori, ma non momentaneamente ma definitivamente a costo di rimetterci soldi…

  16. Sarebbe bello fargli terra bruciata attorno, fargli perdere la forma fisica, scoraggiare possibili acquirenti. Voglio vederlo, dopo la scadenza, supplicare un annuale in lacrime in qualche club di metà classifica di una seconda categoria

  17. Continuo a dire che non capisco nemmeno il significato logico della scelta fatta dalla società. Quale sarebbe : che un giocatore che non vuole andarsene non gioca e viene pagato? Sai che gliene frega a lui o a altri che si trovassero nella stessa situazione? Non si tratta di un giovane che potrebbe perdere il treno. Così si trova allenato, senza rischio di infortunarsi in partita e pronto a firmare il prossimo anno perlomeno per una squadra di ligue 1. Credo che Mourinho sia costretto per rapporti interni a rispettare queste scelte di pancia e non di cervello

    • Fabio farlo allenare con un preparatore personale dato dalla società è obbligatorio secondo contratto anche se fuori progetto e in esubero.
      Il punto è che non so fino a che punto gli convenga a nzonzi fare un anno di inattività, rifiutando tutte le offerte presentategli raggiungendo poi quota 33 anni soprattutto se vuole un alto ingaggio e mantenersi a determinati livelli specie sotto covid.
      Per me questo giocatore ha fatto già una mega baggianata a rifiutare un triennale con il benfica per fare cosa un anno di vacanza a Roma ad un guadagno di 3,1 milioni medesima cifra che avrebbe preso in portogallo compromettendosi di consueto la carriera da solo, comunque a gennaio prima o poi il signorino dovrà fare ugualmente i conti con la realtà, cioè di cercarsi un’altra sistemazione perchè da giugno 2022 costui non sarà più un giocatore della Roma e quindi anche per il suo bene è meglio che si trovi già da adesso un’altra sistemazione soprattutto se vuole proseguire la carriera calcistica a determinati livelli assieme a fazio e santon stesso discorso.

  18. Era troppo bello pe esse vero ke se n’annava affan….sto maledetto parassita davero attaccato come na cozza sulli scoji o come le zecche sur bestiame !!! Omo de m..da.

  19. E allora armati di scopettino… e mentre ti travolge quel gettito d’acqua emesso dallo sciacquone appena tirato, datti una bella strofinata per scollarti definitivamente dal grès porcellanato di un wc di Trigoria a cui ti afferri da tempo immemore…

  20. Beh non c’e’ solo Nzonzi sono 3 i giocatori che non hanno voluto accasarsi in altre squadre tutti superiori ai 30 anni in caso di arbitrato credo sia difficile che l ha spuntino si sono messi di traverso con la societa’ nuova e non si capisce il perche’ credo che non sia solo una questione di soldi ma di dispetti o promesse non mantenute prima dei fredkin quindi che centra la nuova societa’ e’ possibile che non vengano riconosciuti contratti antecedenti all’ acquisto della Roma quindi decaduti d’ ufficio ma lo sanno solo gli avvocati hanno un bel da fare prima di Gennaio…..

  21. Per favore mo metto in ginocchio non fate commentare più Nando Orsi….ha detto che il Sassuolo è più debole dell’anno precedente E’ LAZIALE!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome