ON AIR – BALZANI: «Con Feng trattativa in dirittura d’arrivo», CORSI: «Ormai si parla solo di lui», VALDISERRI: «D’Ambrosio buon acquisto», TRANI: «Romagnoli in castigo per aver rifiutato l’Udinese»

0
483

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento! 

Francesco Balzani (Centro Suono Sport): “La trattativa per l’ingresso in società di nuovi soci cinesi è in dirittura d’arrivo. I primi abboccamenti con Unicredit ci sono stati in estate.  Tra l’8 e il 10 dicembre dovrebbe concludersi tutto. Cheng Feng potrebbe sfruttare l’ingresso nella Roma per poi investire in Italia, ad esempio nell’Alitalia. L’idea potrebbe anche essere quella di tentare una scalata all’interno della società. La paura di Pallotta è l’avere a che fare con un socio ingombrante che potrebbe creare qualche screzio”.

David Rossi (Tele Radio Stereo): “Ho visto delle sufficienze a De Rossi in pagella contro il Cagliari, per me non lo è stato così come tutto il centrocampo. La linea mediana è stanca e non riesce più a creare gioco come nelle partite precedenti. Ljajic? E’ forte e Garcia ci punta molto. Detto questo, anche se facesse una doppietta a partita non potrà mai essere il vice Totti. Semplicemente perchè non è Totti”.

Ugo Trani (Rete Sport): “Romagnoli paga il non  trasferimento a Udine. Lui si è rifiutato di andare all’Udinese, ed è stato messo in castigo. Lo sanno tutti…” 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Sui giornali ormai si parla solo di Feng, Pallotta sarà contentissimo. Tutti dicono che adesso il presidente è felice dell’arrivo del cinese: basta un poco di zucchero e la pillola va giù. Le parole di Marra? E’ un messaggio chiaro a Pallotta, gli sta dicendo ‘Levate’. Tutti parlano di Marra come di un amico della Sensi, quando invece è sempre stato un uomo di Unicredit. Oggi il Corriere dello Sport si chiede dov’è finito Jedvaj: ragazzi, questo ha compiuto oggi 18 anni. Garcia decide come gli pare, c’ha una squadra che lotta per lo scudetto, e ha una difesa che non prende gol e lui che dovrebbe fare? Provare Jedvaj?”

Jonathan Calò (Centro Suono Sport): “Di quello che c’era prima, è rimasto solo Pippo Marra. Perfino Conti è stato depotenziato. Ci auguriamo che il cinese possa entrare, pare che possa entrare nella Roma formando una nuova società con Unicredit. Nel momento in cui entrerà, capiremo dopo se vorrà compiere una scalata. L’Opa non è possibile, perchè sono rimaste pochissime azioni sul mercato.”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “D’Ambrosio è un buon giocatore, utile all’interno della rosa, ma non è quello che ti fa fare il salto di qualità. Ma visto che la coperta è corta sugli esterni, può essere un buon acquisto. Jedvaj? Non so quando lo vedremo in campo, il terzo centrale è Burdisso. E non è detto che la quarta scelta di Garcia in quel ruolo sia De Rossi. Di Romagnoli non abbiamo più notizie, l’ho visto giocare in Primavera e mi sembra abbia addirittura fatto dei passi indietro. Ma è ovvio, se non giochi, non impari. Io manderei soprattutto lui a giocare in prestito.”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “A Garcia serve un attaccante, ecco perchè fa giocare Borriello.  Chi l’ha detta sta fregnaccia che nel Lille giocava senza punte? Dagli Lewandoski, poi vediamo se gioca con il finto nueve…”

Max Leggeri (Radio Manà Manà Sport): “Io tra Vidal e Strootman scelgo ancora il secondo, anche dopo la prestazione del cileno di ieri sera”.

(CONTINUA…)

Articolo precedenteCalciomercato Roma: giallorossi su Schär, difensore del Basilea
Articolo successivoDodò: «Non pensavamo di fare così bene. Garcia ha fatto sentire tutti importanti»

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome