“ON AIR!” – ROSSI: “Vincere stasera per blindare il sesto posto”, PETRUCCI: “Se non batti l’Udinese è un fallimento”, PIACENTINI: “Under fuori condizione sarebbe un fatto molto grave”

29
2803

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Le parole di Fonseca? Ora vedremo se i giocatori recepiranno questo messaggio. Prima di Roma-Udinese giocheranno Atalanta e Napoli, e tu devi sperare che vincano i partenopei per provare ad accorciare. Ma tanto che cambia? Cioè cambierebbe… Pastore titolare stasera? Lui deve giocare a calcio, non deve vincerla da solo. Però una partita in casa contro l’Udinese la potrà giocare, o andiamo in difficoltà per questo?… ”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Fonseca ha capito che questo è un momento decisivo, che se si molla è finita… Già la partita con la Samp non era stata bellissima, ma se avessi calato qualcuno sulla terra a vedere la partita contro il Milan a San Siro, avrebbe pensato che la Roma è una squadra che pensa alle vacanze e che non gliene frega più niente di questo campionato. Fonseca lo dice, e viene considerato un cretino… Certo che si è messo in una situazione difficile, perchè se la Roma stasera non vince è un fallimento. Se tu dici dice che quella di stasera è la partita della vita, e non la vinci, è un fallimento…”

David Rossi (Roma Radio): “Stasera dobbiamo capire molte cose sul presente e sul futuro di questa squadra. Il nuovo campionato comincia tra soli due mesi, pensate che cortocircuito. E visto che è tutto così compresso, ogni partita è importantissima. Per l’Europa League, anche se il Napoli ci finisse sopra non cambierebbe nulla dato che i partenopei hanno vinto la Coppa Italia e quindi sono già qualificati in Europa. Vincendo oggi potremmo blindare il sesto posto…A oggi il convento passa questo, battere l’Udinese per allontanare Milan e Verona..”

Iacopo Savelli (Radio Radio): “La Roma è capace di qualsiasi cosa, di vincere stasera e di perdere a Napoli, di perdere stasera e fare una prestazione super a Napoli, di vincerle tutte. E’ una squadra imprevedibile… Siccome a inizio campionato le previsioni davano la Roma quinta in classifica, la squadra sta facendo quella che era nelle previsioni. Ricordo che mettevano davanti anche Napoli e Milan, qualcuno perfino la Fiorentina di Commisso…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Gli scenari non sono drammatici, ma di sicuro critici…parecchio critici. I bilanci della Roma sono pubblici, chiunque può vederli. Diciamo che rispetto ad altri anni, ora visto che la Uefa ha saltato un giro col FPF e ha accorpato il bilancio di quest’anno a quello dell’anno prossimo, non ti ha costretto a vendere i giocatori entro il 30 giugno. Under? Mi sembra strano che De Laurentiis ti dia 31 milioni per un giocatore che non gioca…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Mi auguro che Cengiz Under non giocasse per motivi di mercato, sarebbe una motivazione plausibile. Se invece non gioca perchè non è in grado, dopo 4 mesi di pausa, allora sarebbe un problema serio. Alla Roma che fa fatica a tirare in porta, uno con la capacità di tiro di Under è uno che ti farebbe molto comodo in questo momento, e se non è in condizione di giocare sarebbe molto grave…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Noi abbiamo una realtà aumentata come tifosi. Senza parlare della Juve, anche il Napoli ti è di gran lunga superiore come giocatori, l’Inter lo è tutta la vita. E anche l’Atalanta non potevi non pensare che si ripetesse perchè si è anche migliorata e molto probabilmente si migliorerà anche l’anno prossimo, perchè lì entrano soldi veri. Sono bravi a fare mercato, a scegliere giocatori, e hanno un allenatore che ha trovato il paradiso. La Lazio ha tenuto tutti i migliori e ti potevi aspettare che potesse esserti sopra, per cui potevi aspettarti di essere al 5-6° posto…”

Dario Bersani (Rete Sport): “La formazione che scende in campo stasera è da quinto-sesto posto in classifica, quindi di cosa ci lamentiamo. Però la seconda e la quarta in classifica sono così superiori alla Roma? Lasciamo perdere le fregnacce che ci raccontano da sempre, però noi a inizio stagione pensavamo altro come prospettiva. L’Atalanta dicevamo tutti che non si sarebbe ripetuta, e invece sono ai quarti di Champions League, ed è quarta in classifica. Tu invece hai deluso… Mercato? Se tu hai qui due neofiti come De Sanctis, che fino a qualche anno fa alzava i numeri dei giocatori che dovevano uscire, e l’ex ds della Vibonese, ovviamente ti devi sempre appoggiare a chi deciderà per te, chissà da dove. La dinamica non è cambiata…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “L’Inter vuole Dzeko, ma parliamo di un giocatore che prende 7,5 milioni di ingaggio… Smalling vuole restare alla Roma perché sa di giocare, mentre nel Manchester United non rientra più nei piani del tecnico. Io per stasera contro l’Udinese se fossi un tifoso della Roma sarei preoccupato. Se non vince neanche stavolta, ritiro fine a fine anno…”

Roberto Renga (Radio Radio): “31 milioni di euro per Under? Io veramente sapevo che la Roma chiede 30 milioni. A meno che non vogliono fare qualche scambio. Io su Under non investirei dei soldi, su Kluivert sì. Lui è il futuro, è uno che ho visto crescere, Under invece l’ho visto decrescere… Per la Roma sarebbe un affare clamoroso… Ora si dice che c’è una cordata vicina ad Amazon, ma che vuol dire…che una volta ha visto un amico…Però i soci di Pallotta sono stufi e temono andando avanti di rimetterci ancora di più…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma vista a Milano preoccupa, però stasera la squadra si deve ritrovare. Fonseca dice alcune cose ma poi il campo dimostra altro. Non vorrei che avesse perso il timone del gruppo. L’Udinese verrà a Roma cercando almeno di fare un punto e c’è questa possibilità. Il mio pronostico? 1x… Sul mercato la Roma ha fatto una scelta, tenendo Mkhitaryan e Zaniolo. Under nonostante la sua discontinuità di prestazioni ha mercato…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Dzeko all’Inter? Anche se Suning i soldi non sa dove metterli, non credo voglia prendere un giocatore di 35 anni che andrebbe a fare il terzo attaccante per 7,5 milioni l’anno…mi pare un po’ eccessivo… Under? Ma secondo voi De Laurentiis gli dà 31 milioni per Under? Ma dai ragazzi… I prezzi devono essere fatti su quanto un giocatore ha fatto vedere durante la stagione. Ma se tu hai Lazzari e Under in quel ruolo tu chi fai giocare? Lazzari ha una continuità di rendimento mostruosa, ma vale 15 milioni, non 30…”

Redazione Giallorossi.net

29 Commenti

    • E l’evoluzione savelliana? Quest’anno Champions, no Europa League da quinti, no Europa League da sesti, avete visto non finimo noni. E l’anno prossimo? non ti dico l’anno prossimo. Nte dico dico

    • è vergognoso, Rossi pur di portare a casa uno stipendio si è ridotto a questo. Ma quando la critica la società? ogni tanto un po di attributi …zero.! due anni fa, stavamo in semifinale di champions e oggi devo leggere blindiamo il 6 posto? ci sarà qualcosa che è stata sbagliata o no? io veramente divento matto

  1. Stasera vorrei vincere ( ci mancherebbe altro) ma il Napoli è già in EL, se non sbaglio, avendo vinto la Coppa Italia…. Quindi quinti o sesti non cambierebbe nulla

  2. A furetto focolari …. vatte a vedi chi è Edin Dzeko e chi sei te… su AsRoma Channel su youtube c’è un bel documentario sul capitano, giusto per ricordare…
    EDIN DZEKO RE DI ROMA

    oleeeeeeeeeeeee ole ole oleeeeeeeeeee
    Dzeeekooo Dzekoooooooo

    EDIN NON SI TOCCA DEVE FINIRE LA CARRIERA QUA!

    • Ma tutti sti pollici versi quando se parla de Edin?? A lazziesi zozzzziiiiiiiiiiiiiiiiiii

  3. I falliti di Pallotta Radio vogliono blindare il sesto posto, muahahahahahahahahaha, puro Bagaglino Online, i grandi obiettivi dei frutta e verdura boys: il sesto posto. E smaniavano per ricominciare, ‘sti innominabili…

  4. Stiamo sempre alle solite, la Roma pensa alle vacanze e purtroppo è vero e finché questa mentalità non cambierà, nessuna proprietà, nessuno allenatore potrà mai fare niente.
    Lo sbragamento forse è intimo nel DNA di questa squadra

    • È lo specchio di questa città: faticare, abnegarsi, andare oltre ciò che (implicitamente o meno) ci è richiesto? Macché, “a noi ce piace, da magnà e beve, e nun ce piace da lavorà” cit.

      A proposito di questo, è emblematico un racconto di don Fabio Capello; appena arrivò a Roma, non solo dovette bandire le auto in doppia file fuori da Trigoria, per far sì che i giocatori non arrivassero in ritardo agli allenamenti… in ritiro, dovette addirittura trasferire i giocatori in camere più moderne e comode, in quanto essi, preferivano quelle antiquate, in quanto più vicine alla palestra! Rendiamoci conto dei problemi atavici di questa squadra (da SEMPRE).

    • Il fatto è pure che una volta che arrivano alla Roma ogni giocatore si sente un padre eterno, sarà pure colpa nostra, che li facciamo diventare subito super eroi, fatto sta che alla fine non rendono mai, per quanto valgono.
      Ora Pallotta se ne andrà sconfitto amareggiato, con la coda tra le gambe, ma lui di calciatori ne ha frullati, tanti, campioni che ora fanno le fortune di mezza Europa, ma quando stavano qui, non gli hanno dato la soddisfazione di vincere neanche una coppa Italia e almeno una coppa Italia Pallotta se la sarebbe meritata, visto tutti i campioni che sono transitati sotto la sua era

    • Marco nun te obbliga nessuno a rimanecce a Roma. Te sei come certi politici de oggi, dai giudizi e parli pe massimi sistemi, ma non hai dati specifici e infatti appena hai un interlocutore informato te mette in mutande. Per esempio nun sai che Roma è il 2′ polo ingegneristico in Italia e che a Roma ce sta un sacco de gente che se fa un mazzo incredibile e manda avanti l’economia della capitale. Purtroppo le amministrazioni hanno condizionato in negativo il quadro macro-economico (evidentemente, da quello che esprimi perché
      dici che ai romani je piace de magna e beve ecc. , non lo sai ma a Roma la pressione fiscale sulle imprese è più alta che a Milano).
      Non fa quello che sale sur piedistallo e giudica, ma se lo fai almeno prova a informatte e leggite qualcosa. Me ricordi tanto gente che commentava su sto sito ma è sparita…
      Ricostruivano la storia come je pareva a loro, il tutto pe giustificare un imprenditore incompetente.

    • Caro il mio a’lassio in b (for evar end evar),
      Qua siamo anche un pò un gruppo di ascolto e non è giusto soffiare sui castelli di carte, pure perché non lo sappiamo su cosa il suddetto regga l’autostima.
      Non è periodo di critiche ma dobbiamo ascoltare tutti…..
      Aspetta…. Ma stiamo su gr. Net? Ah no scusa pensavo fosse un altro sito di supporto per ex Manuel fantoni.
      Errore mio.
      Allora sposo tutto ciò che hai detto eh.
      Compresa la parte sulla pressione fiscale e il polo ingegneristico.
      Vuoi una prova? A me hanno trasferito di forza a Mylano, indovina perché?
      Non certo per far collezione di spolliciate postando 343 volte su un sito di calcio.
      Anzi visto il soggetto, di calce.
      Un saluto caro tifoso della AsRoma sbaldynata e della b dei ciociari.

    • Sappiamo tutti che il Milan è u8na squadraccia eh …. infatti criticavamo i nostri.

  5. Il personaggio ( squallido) che oggi spera di blindare il sesto posto è lo stesso che insieme coi compagnucci di merende a teleradioboston boicottava la campagna abbonamenti al grido : “ io m abbono solo se vedo i gambioni! Me so stufato de vince solo a coppa Itaja!! Rosella vattene! “

    Pallotta peggior presidente della storia della Roma!
    Cesarone laziale latente!

  6. Stasera chi vincerà tra Udinese A e Udinese B?

    Sembra il remix sulla Meloni: “Udinese 1, Udinese 2! Udinese 1, Udinese 2!”…

  7. A focolari devo dire che Lazzari è buon ed affidabile gregario.. under invece è un giocatore discontinuo che ti può risolvere la partita.. non si possono fare paragoni sono giocatori diversissimi!!!

    • Su Lazzari mi stavano convincendo i colleghi. Lo ho seguito durante le ultime due partite. Una sega inenarrabile.

    • Confermo quanto detto da Buonik, Lazzari è una pippa ridicola, si butta la palla avanti e si mette a correre.

    • Diciamo che Lazzari è il classico giocatore che piace tantissimo a chi confonde l’atletica leggera con il calcio: velocissimo, scattante, agilissimo, ma poi azzecca un cross ogni morte di papa, e quando gli avversari si rintanano, diventa pressoché inutile. Sicuramente è funzionale al 3-5-2 di Inzaghi, e in particolare per una squadra che cerca di sfruttare gli spazi in contropiede, ma non è un terzino, tanto meno un fenomeno.

    • Secondo me si sta facendo l errore di giudicare squadre e giocatori secondo i parametri pre-covid, ovvero quando ci si allenava tutta la settimana e poi la domenica si giocava. È bene ricordare che si è tornato a giocare dopo 4 mesi di inattività e con soli 15 giorni di allenamento, una cosa mai successa prima. Infatti, basta vedere qualche incontro per capire che la partita vera è nella prima mezz’ora, poi camminano fino al 45esimo e il secondo tempo è una lotteria. Il che me sembra pure logico, visto che si gioca ogni tre giorni e non c’è tempo di allenarsi. Stanno tutte così tranne una, di cui ho espresso la mia opinione (non è normale) in precedenza. Quindi non c’e’ da meravigliarsi se prestazioni o risultati saranno altalenanti fino a fine stagione.

  8. Ma scusate perché diawara è in condizione? Cristante è in condizione? Zappacosta?

    La realtà è che i giocatori sono in grande pericolo infortuni e visti che under è un vendita non lo rischiano ( sembra sia prossimo alla vendita ).

  9. Io voglio solamente vedere in queste ultime 10 partite giocatori che corrono e che lottano, con 8 vittorie, che sono alla nostra portata, la stagione si può rivalutare. E per favore, una buona Europa league, magari vincendola, ma anche semplicemente correndo in campo caxxo

  10. Rossi tra il patetico e il comico,eventualmente ci faccia sapere se in caso di sesto posto se po festeggia ‘ al Circo Massimo o viste le limitazioni ognuno fa pe caxxi suoi…..

  11. Radio ballotta :
    Vincere stasera per blindare il sesto posto”………
    Zi bah: a voi le conclusioni…..

    Radio ballotta nun se smentisce mai…..fedeli alla linea…eh?
    Ma tanto tra poco ve ne annate tutti a casa a pettina’ e bambole
    Forza romaaaaaa

  12. Eh il sesto posto passa il convento.
    Ma i gambioni?
    Ma la Coerenza?
    Ah finisce così la stagione del fake sballottolino, coi sui ex amichetti che lo abbandonano sul ciglio della strada lasciandogli un piattino con su scritto “non se gana se vende”, in più lingue.
    Ancora ricordo che qualche eone fa c’erano un paio di wannabe globetrotters che parlavano della grande capacità economica e manageriale del Filantropo italoammeregano….
    aspetta aspetta non erano eoni era Ieri!!!.

    Oggi vedo che sono meno presenti e si occupano di calce. O era cacio?
    Certo non calcio, quello tocca averlo visto, non basta wikiroma.

    Un saluto a tutti i tifosi della Roma che la vorrebbero vedere sul tetto del mondo sportivo, non sul tetto degli acquisti di followers fake from Indonesia.

    Un ringraziamento a Lukas che ricorda il Palmares del tycoon e vi lascio con una curiosità: ma quando parlate di record di punti intendete dietro la giuve,record di punti al secondo posto?
    È una contraddizione in termini se non sei cesarone, no? Come si fa a fare un record senza vincere una ceppa di bonsai? È un pò come citare quando sei uscito con belen ma hai fatto cilecca…. ma per poco eh.

    A ri pi ja te ve.

    Un saluto pure al popolo sarnese che da quando vendono Zaniolo ha come idolo palomino.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome