“ON AIR!” – CARINA: “Il Bologna? La partita più importante si sta giocando a Trigoria”, PUGLIESE: “La Roma deve andare dietro a Mourinho”, FOCOLARI: “Un rischio schierare i quattro attaccanti”, AGRESTI: “Ma se non lo fai ora, quando?”

17
1178

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Dybala è un ragazzo molto serio, anche con gli juventini si è comportato bene, è l’unico giocatore che può aiutarci a vincere qualcosa. La partita di oggi può dare subito un grande segnale. Io credo che un po’ di cuore sti ragazzi ce l’avranno…Pellegrini, Zaniolo, Abraham…sono quelli… Leggo ancora di questi “Fab four“, ma di favoloso chi c’è là dentro? Ma che stiamo a scherzà? Io ste cazzate le leggo solo sui giornali. Ma i Fab Four saranno Messi, Di Maria, Alvarez e Fernandez…quelli già si potrebbero chiamare Fab Four…”

David Rossi (Rete Sport): “Quando ci sono delle correnti dentro Roma, queste situazioni di guelfi e ghibellini, che è tipico della storia della Roma, i giornali solitamente si schierano in maniera sfacciata, volgare. Ci sarebbe un discorso deontologico da fare, ma alla fine mi dispiace per il tifoso della Roma che viene trattato come un morammazzato. Non ci si pone minimamente il problema che difendendo a spada tratta una parte, perchè ti passano le informazioni e le veline, non si fa un’informazione obiettiva. L’importante è che le cose siano verosimili, e non vere. E alla fine chi ci rimette è l’utente finale, il tifoso, che viene trattato come un deficiente…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La verità spesso non è da una parte o dall’altra, ma molto spesso sta nel mezzo. Ci saranno delle realtà che stanno al centro. Se noi pensiamo che la verità sia solo in Mou che dice che la Roma ha fatto un mercatino, non riconoscendo il valore dei giocatori che sono arrivati, sbagliamo, così come se pensassimo che abbia tutta la ragione Pinto. Si potrà pure arrivare a un punto di incontro: la Roma con tutte le difficoltà avute per il FPF, con le disponibilità che ha, ha fatto un ottimo mercato… Intanto pensiamo a battere il Bologna, pensiamo a battere il Genoa in Coppa Italia, cominciamo dalle cose più facili. Per vincere ste partite qua non c’è bisogno di Frattesi, e probabilmente manco di Wjnaldum o chi per lui. Va bene le scaramanzie, ma se prendiamo le formazioni di Roma e Bologna, sarà più forte la nostra squadra, o no?…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Mourinho il mercato di parametri zero la vede come una diminutio, Pinto come un upgrade. Su questo però ha ragione il ds: portare Dybala e Wijnaldum è sicuramente un upgrade per la Roma, nonostante siano stati un prestito e un parametro zero. Ma la differenza in questo momento la fa Mourinho, perchè questi giocatori accettano di venire perchè c’è lui sulla panchina giallorossa, e la Roma deve andare dietro a questo allenatore tutta la vita…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “La Roma l’ultima volta che ha vinto all’Olimpico era il 9 ottobre, ma ci rendiamo conto? Alla Roma manca qualità e quando mancano Dybala e Pellegrini mancano giocatori di classe. L’ultima volta che hanno giocato insieme era proprio quel 9 ottobre contro il Lecce. Da allora la squadra ha faticato tanto e in casa non ha più vinto. In teoria oggi con loro due in campo la squadra dovrebbe ritrovare la qualità in campo, e chissà che non possa bastare per vincere la partita…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Il Portogallo sarebbe la conseguenza non la causa dell’addio di Mourinho. Oggi si gioca Roma-Bologna, ma la partita più importante si sta giocando a Trigoria. Ormai allenatore e gm viaggiano su binari paralleli, uno dice A e l’altro Z. Il fatto che si parlino attraverso i media non fa il bene della Roma. Nel ritiro in Portogallo ho avuto delle strane sensazioni, prima erano molto uniti, stavano sempre insieme, ora non si vede più questa cosa. E poi ci sono le parole, sul mercato, sugli obiettivi, sui rinforzi. E se lo fai sui giornali diventa un problema, e non per Mourinho e Pinto, ma per la Roma…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Il lavoro di Pinto? Qualcosa ha fatto, tanto doveva fare e tanto non può fare. Situazione complicata a dire poco. C’è la sensazione di non potersi muovere, e di conseguenza ti devi affidare a dei fine contratto e trovare per strada qualcosa che somigli a uno scambio. Ora speriamo che la squadra si riprenda e possa giocarsi il quarto posto. Anche io ho l’impressione che tra allenatore e gm si stia andando verso un distacco… Per oggi prevedo una partita complicata, come quella del Torino. Loro arriveranno al tiro da fuori con facilità, la squadra sarà spezzata in due, speriamo che Dybala faccia la differenza lì davanti…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La partita di oggi per la Roma non è semplice. C’è da dire una cosa, che il Bologna viene da una serie di risultati positivi mentre la Roma in casa ha fatto malissimo. E’ quindicesima in casa, è un rendimento scadente. Bisogna capire perchè. Mourinho ora prova la tattica del vinciamo a tutti i costi schierando Pellegrini, Zaniolo, Dybala e Abraham, perchè mettere tutti gli attaccanti in campo può essere un rischio. Sinceramente non mi entusiasma giocare con tutti questi insieme, sarebbe meglio puntare su un centrocampo più forte e attento a non farsi trafiggere. Magari la Roma in quel modo fa cinque gol, ma la vedo difficile…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Se quei quattro non giocano insieme stavolta, non lo fanno più. Giusto provare, i giocatori buoni devono giocare sempre. Pellegrini deve sacrificarsi, ma a centrocampo ti permette di avere qualità. Se devi giocare con quei due medianoni come Matic e Cristante o con Camara, allora meglio Pellegrini. Se i giocatori si sacrificano, non è una squadra sbilanciata. Non dimentichiamoci che la Roma gioca con tre difensori, sei più coperto. E allora ti devi poter permettere quei tre lì davanti… Dybala? Per me deve giocare vicino alla porta, io non ce lo vedo nel 4-2-3-1 a giocare largo a destra…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteRoma-Bologna, le ultime: Abraham verso la panchina, Zaniolo in attacco. E Tahirovic…
Articolo successivoROMA-BOLOGNA: 1-0 (6′ Pellegrini). I giallorossi tornano a vincere all’Olimpico, tre punti pesanti

17 Commenti

  1. Quindi adesso, dopo l’intervista di pinto in cui quest’ultimo loda mourinho in modo continuo, ci sarebbe in corso una guerra durissima fra l’allenatore ed il dirigente. Trucco comunicativo del 1800 in cui si inventa una divisione fra due soggetti e si prospetta al pubblico la possibilità di stare da una parte o da un’altra, per avere il proprio seguito di ascoltatori. Cascarci nel 2023 è una attestazione di completa ignoranza della società italiana.

    • Tutto giusto, ma considero che, I vari Dzeko, Pedro, Miky, speriamo che Smalling rimanga, sono andati via, io non penso per soldi….di ritorno è arrivato Belotti e stanno spingendo alla morte per Frattesi…Poi leggo dei Guelfi e Ghibellini…. Me faccio qualche domanda… Tanti misteri de ROMA NOSTRA…MA ADESSO VOGLIO LE ⚽️⚽️ IN CAMPO…

    • più che della società italiana parliamo di quelli pseudo giornalisti / opinionisti che mangiano sul mondo del calcio pur non avendo nessuna competenza (vedi marione),e di questa gente in giro ce n’è davvero troppa.

    • Scusate io forse sono un eterno illuso o uno che non vede mai il losco dietro alcuni comportamenti. Ma io sta guerra interna tra guelfi e ghibellini queste sue fazioni contrapposte proprio non le vedo. Mi sembrano più nella mente di chi scrive articoli che nella realtà.
      Ma ripeto forse sono io a sbagliare.

  2. Se giocano quei 4,
    oggi abbiamo quasi la formazione tipo di inizio stagione (manca solo WJinaldum).
    E se è così, mi aspetterei di vedere uno spettacolo migliore in campo,
    sperando che Abraham si sia sposseduto…..

  3. Il Bologna è squadra ostica e in attacco possono fare male sul serio, mi auguro che Ibanez e Mancini non vadano in crisi da prestazione come spesso evidenziano.
    FORZA ROMA

  4. Il giornalista oggi: “mmmhhhh… dopo l’intervista di Pinto troppe cagate sul mercato non ne posso inventa’; dopo quella di Mou, che se ne vada indispettito perché non si aspettava ‘sta situazione, manco… Che mi invento? Ah, ecco! Che Pinto e Mou non si parlano perché sennò si mettono le mani addosso. Perfetto, su questo ci si può ricamare per almeno altri due-tre mesi. Speriamo che la Roma non vada bene nel frattempo, sennò mi casca tutto il castello di carte addosso”.

  5. Beati noi che abbiamo Ilario, Focolazio, David e Marione, i veri FabCazzFour dell’informazione e possiamo goderceli tutti i santi giorni… Beati noi

  6. Le crisi ?
    Sono i mancati gol.
    Ripetere all’ infinito le ” debolezze ” di Mancini di Cristante di Ibanez ma poi , a guardar bene , i problemi VERI sono i gol NON FATTI
    m a in questo caso diventerebbe chiaro
    Zaniolo pippa =ne assist ne gol solo sportellate
    Pellegrini = assist su palla da fermo
    El Shaarawy= tiro alto sulla traversa.
    ” eh ma le amichevoli…”
    solo a Roma valgono le amichevoli.

  7. focolari: anche la partita di Lecce la vedo dura non la vinci facile gufaccio della malora.
    carina: a me delle tue sensazioni interessa ben poco, visto che non sai nulla della Roma e spari solo ca@@ate, chi ti dice che due che parlano sui giornali poi non abbiano rapporti di lavoro come sempre sono stati, la tua mente forse che cerca sempre qualcosa che non va nella Roma. Forza Roma

  8. Sensazioni? parlano e scrivono per fare il loro gioco sporco contro La Roma.
    Ignorateli non comprate giornali non li leggete.Sono dei poveracci assoldati per remare contro da sempre.

  9. David Rossi, come sempre, ha colto il nucleo principale del problema giallorosso: chi ci pensa a noi tifosi in queste faide tra fazioni trigoriane e quotidiani servili?…….
    Testate in cerca di facili click & likes e proprietà e allenatore alla ricerca di alibi scaricabarile in caso di fallimento (annunciato?…) stagionale…….
    Peggio non ci poteva capitare!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome