“ON AIR!” – AUSTINI: “Giocatori colpiti da Fonseca fin dal primo giorno”, FOCOLARI: “La Roma mi ha sorpreso, non pensavo fosse forte quanto la Lazio”, CORSI: “Pallotta, vinci uno scudetto e verrai portato in trionfo”, ANGELONI: “Smalling va riscattato subito”

38
9446

RADIO ROMANE, IL VIAGGIO NELL’ETERE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Cristante proseguirà la terapia conservativa. Ci sono dei pro e dei contro: con l’intervento si allungano i tempi di recupero, ma avresti più certezze che non ci siano ricadute. Di solito si decide di non operare giocatori in là con gli anni. Cristante così tornerà prima, ma si espone di più a un rischio di recidiva, e speriamo di no… Kalinic? Deve stare fermo un mese, poi dopo non dovrebbe avere grossi problemi. Penso che tornerà a inizio gennaio. La cosa bella di Fonseca è che i giocatori ne parlano bene fin dal primo giorno, perchè ora farlo ora sarebbe facile. “Questo potrebbe andare al Real Madrid“, disse un giocatore dopo pochi allenamenti, confermando che Fonseca aveva qualcosa di speciale. Poi io invito alla cautela, a noi ci basta poco per entusiasmarci e questo diventa deleterio, e Fonseca lo ha capito subito. E’ una persona intelligente, preparata, che non trascura nessun aspetto, soprattutto quello comunicativo, cosa che secondo me per resistere nel calcio di oggi è fondamentale, soprattutto qui a Roma…”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Tutti hanno diritto di credere a quello che vogliono… Io credo che la malvagità, l’esistenza del maligno sia comprovata da quello che vediamo tutti i giorni. Ma c’è chi ci crede ciecamente e chi pensa che si tratti di imbecillate. Ieri abbiamo dato questa notizia ieri della benedizione di Trigoria del monsignor Fisichella, c’è chi ne ha parlato citando la fonte, e chi non ne ha parlato per niente come il giornale sportivo di Roma… Evidentemente erano in imbarazzo a citare la fonte, e questo è ormai il modo di lavorare, che a seconda di chi dice le cose gli si dà attenzione o meno… Ormai il mondo dell’informazione è una enorme cloaca a cielo aperto dove si muovono pantegane ed essersi ancora più infimi, anche moralmente…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Difficile fare la formazione per giovedì. Peccato per Cetin, se fosse stato nella lista Uefa gli avrebbe fatto bene giocare, e invece non potrà giocare nè in Europa League né in campionato, perchè sarà squalificato. In difesa se vuoi far riposare Smalling, ti rimane la coppia Fazio-Jesus. Sulle fasce dovresti far riposare Kolarov, e allora o giocano Florenzi-Spinazzola, o Santon-Spinazzola, e dovresti quindi cambiare quasi tutta la difesa. Di Veretout non hai sostituti e anche Mancini deve giocare. Quella col Borussia è la partita più difficile del gruppo…”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “I cori sul Vesuvio? Se non sarà razzismo, sarà discriminazione…ma mi fa schifo uguale, non è che uno fa schifo e l’altro no… Perchè se uno dice a qualcun’altro “sei un brutto fro*io”, non sono mica razzista, però ti discrimino…Allo stesso modo discrimini i napoletani che, portatori di virus, devono essere lavati col fuoco. Se a un milanese gli canti che deve essere lavato col fango del naviglio, nessuno si sentirebbe discriminato…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Sarei contento se rimanessero ancora giocatori come Dzeko, Kolarov e Pastore, ma parliamo di giocatori che superati i 34-35 anni avrebbero stipendi da 4-5 milioni. Sono giocatori che poi non potresti più rivendere. Basta che poi non ci vengono a dire che a Pellegrini non si possono dare 3 milioni e mezzo di stipendio perchè il monte ingaggi è troppo alto… Il dibattito sulla discriminazione territoriale? Andare sull’interpretazione del “lavali col fuoco” e metterlo allo stesso livello del verso della scimmia, si rischia di mettere tutto insieme e toglie forse al contrasto al razzismo..per me sono due piani differenti…”

Alessandro Angeloni (Rete Sport): “Sui trentenni devi fare un ragionamento molto tecnico: Smalling è un giocatore funzionale alla squadra e io ci investo. Chiaro che se questo deve significare che i soldi li do a lui e non a Pellegrini, allora non va bene. Smalling è un giocatore che si è integrato alla perfezione. Guardate Dzeko che giocatore è, come fai a pensare di aver buttato i soldi col suo rinnovo. La Roma non può rinunciare ai giocatori funzionali alla squadra. In estate su alcuni di questi giocatori qualche ragionamento diverso verrà fatto, ma non su Smalling. Magari non rinnovando il contratto di Kolarov, che ha 34 anni e non 30, ed è un ragionamento comprensibile. Su altri no: Smalling non ha 35 anni, Pastore vedremo a fine stagione, lui ora sta facendo cose straordinarie e se continua così avrà sicuramente un mercato. Tu comunque in quel ruolo hai giocatori molto importanti e molto più giovani. Ma in questo momento se devi decidere se riscattare o no Smalling, lo devi fare. A meno che non corri il rischio di aspettare fine stagione, ma sarebbe un rischio troppo grosso perchè se continua a giocare così rischi che lo United non ti chiede più 15 milioni, ma 30…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La Roma ha affrontato una grande del nostro campionato come il Napoli, e l’ha asfaltata. Con il ritorno degli infortunati, sarà una squadra molto più quadrata. Sullo stadio ci siamo informati, e sono tutti molto ottimisti, e questo ci fa piacere. Per fortuna è un periodo di grande tranquillità. Ma poi quando una squadra vince, tutto si tranquillizza. E’ quello che diciamo da anni al povero Pallotta: se vinci anche lo scudetto, ci sarà euforia, sarai il benvenuto a Roma…sai come siamo noi romani, lo aspetterebbero a Fiumicino per portarlo in trionfo, com’è giusto…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Pensa come siamo strani noi romanisti, che abbiamo schifato il secondo posto e ora ci godiamo il terzo posto. In questo momento è un bel riconoscimento stare sopra il Napoli di Ancelotti, è una bella soddisfazione. Così come è piacevole stare sopra l’Atalanta. E a vedere le partite, il distacco con Juve e Inter doveva essere inferiore. Se penso agli ultimi punti presi dall’Inter, ho molti dubbi. Per cui sono molto soddisfatto di quanto fatto dalla Roma fin qui, considerando che l’Inter gioca a pieno organico e la Roma senza sei o sette giocatori importanti. Penso alla ricchezza della rosa, che è un fattore molto importante. La campagna acquisti sta dimostrando la fondatezza dei suoi principi, e cioè rinnovare la squadra senza Totti dirigente e De Rossi calciatore, e farlo non era affatto facile… Ma la teoria che qualcuno prova a tirare fuori che si è creato un gruppo proprio perchè non ci sono Totti e De Rossi è indimostrabile…”

Alessandro Paglia (Roma Radio): “Non è tanto complicato il recupero tra Roma-Napoli e la partita col Borussia, quanto quello tra Borussia-Roma e la partita col Parma. Sono due partite fondamentali: la prima perchè il gruppo di Europa League si è un po’ incasinato, solo ed esclusivamente per colpa di Collum. Ora la Roma deve tornare con dei punti dalla Germania: secondo me ne basta uno, ma tre sarebbero ancora meglio. La gara col Parma è molto importante perchè il Napoli sta lì, come Lazio, Atalanta e Cagliari: sarà essenziale vincere per chiudere in maniera ottimale il ciclo prima della sosta…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Noi riguardo Smalling abbiamo fonti che ci dicono che non è mai stata avviata una trattativa. Zaniolo prenditi il 10, devi essere titolare fisso nella Nazionale…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Nella Roma mi ha sorpreso Spinazzola a destra, che dopo un inizio un po’ così è diventato un titolare inamovibile. E poi mi ah sorpreso Mancini, nessuno si aspettava che fosse un mediano così forte. Non dico Smalling, perchè sapevo che era un ottimo difensore… Chi è più forte tra la Roma e la Lazio? Giocherei con tutta la difesa della Roma, tranne Acerbi al fianco di Smalling. Ma il centrocampo è tutta la Lazio…e davanti fai fatica… Veretout al posto di Leiva? Ma non scherziamo…buonanotte! Il centrocampo della Lazio è quello più forte di tutta Italia. Davanti ovviamente metto Zaniolo, con Immobile e Dzeko. Chi è più forte? Ora è difficile dirlo. Io ho messo la Lazio quarta e lo confermo…. La Roma però mi ha sorpreso, non pensavo che fosse così forte…”

Franco Melli (Radio Radio): “Della Roma mi ha sorpreso molto la flessibilità di Fonseca, che se ne frega di qualsiasi tipo di considerazione del bisogno di essere stakanovisti nel calcio e cambia a seconda delle necessità… Chi è più forte tra Roma e Lazio? Potrebbe esserci qualche scavalco…la Lazio domenica ha l’occasione di guadagnare qualcosa su quelle che stanno con lei… Io preferisco la rapsodia laziale, ma la Roma è più concreta…è molto difficile dire chi è più forte. La Lazio dal punto di vista del gioco è superiore, ma la Roma fa risultati e ci sta sorprendendo…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Mi ha colpito moltissimo Smalling, ma anche Fonseca e il suo modo di cambiare. Però il mio quesito è chi è più forte tra Roma e Lazio. Dopo il derby tutti eravamo convinti che la Lazio fosse più forte, ora non lo so chi vincerebbe tra le due squadre. La Lazio avrebbe grandissimi problemi a giocare contro la Roma come l’altra volta…io al momento sono più per la Roma che per la Lazio… Davanti bisogna partire da Immobile con Dzeko, poi dovremmo pensare ai due esterni. Se si unissero i giocatori della Roma e della Lazio verrebbe fuori una squadra da scudetto…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Zaniolo deve essere più continuo, nel secondo tempo viene sempre sostituito. Sta comunque crescendo e migliorando, sarà uno dei pretendenti per la Nazionale. Fonseca ha fatto di tutto per non far giocare Pastore, poi in situazione di emergenza lo ha dovuto buttare in campo e l’argentino ci ha smentiti tutti. Io avevo dei dubbi riguardo la tenuta fisica, le sue qualità tecniche non sono mai state in discussione…”

Redazione GR.net

Articolo precedenteCalciomercato Roma, dall’Inghilterra: lo United rifiuta l’offerta di 15 milioni per Smalling
Articolo successivoStadio, l’ennesima diffida non spaventa la Roma

38 Commenti

    • Gli sbiaditi hanno una difesa da comiche e parlano di miglior centrocampo, per non parlare di tutti gli aiuti. Non è possibile affrontare un discorso

  1. Lo Monaco:” la teoria che…si è creato un gruppo proprio perché non ci sono Totti e De Rossi è indimostrabile”.
    Ma è realistica, aggiungo io.
    Velo pietoso sui confronti Roma-Lazio e sugli informatori di Ilario D.G.

  2. Il commento di Melli è il più divertente di tutti:” Della Roma mi ha sorpreso molto la flessibilità di Fonseca, che se ne frega di qualsiasi tipo di considerazione del bisogno di essere stakanovisti nel calcio e cambia a seconda delle necessità…” questo “coso” si spaccia per giornalista e non conosce neanche la lingua italiana.
    Pietà.
    Forza Roma

  3. Mario Corsi sempre più ridicolo, come tanti altri suoi seguaci pseudo tifosi del resto. Stai sereno che le porte di Trigoria per te continueranno a restare chiuse.
    Sul carro non c’è posto.

  4. Mari Corsi: E’ quello che diciamo da anni al povero Pallotta: se vinci anche lo scudetto, ci sarà euforia, sarai il benvenuto a Roma…sai come siamo noi romani, lo aspetterebbero a Fiumicino per portarlo in trionfo, com’è giusto…”

    Sarebbe giusto pure che te te ne andassi via insieme ai tuoi amici.

  5. Paglia tornare con un punto dalla Germania è buono, con tre è meglio, che scoperta, con quattro sarebbe perfetto. Trani non t’impiccare per fare la formazione che Fonseca neanche ti si fila. I laziali parlassero della Lazio su radio cappone.

  6. Renga e Melli non lo voglio neppure commentare I paragoni con la Scazzie direi proprio che parlano da soli
    Pochezza assoluta! Piuttosto, stò cominciando anch’io ad avere delle perplessità su Pruzzo
    Intendiamoci non lo discuto come giocatore, però molti dei suoi “interventi” cominciano a sollevare seri dubbi Prendiamo ad es. questo piccolo “Stralcio”
    “Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Zaniolo deve essere più continuo, nel secondo tempo viene sempre sostituito. Sta comunque crescendo e migliorando, sarà uno dei pretendenti per la Nazionale”
    A parte il fatto che Zaniolo è già “Stato convocato in Nazionale” ma poi vorrei ricordare un piccolo particolare: “Nicolò Zaniolo è stato incluso tra i 20 candidati per il premio Golden Boy 2019“
    Lasciatelo “crescere e maturare” in pace Rimango convinto che stò ragazzo ci regalerà enormi soddisfazioni!

    • Pruzzo era noto come “brontolone” già quando la vita gli sorrideva, vinceva scudetti, titoli di capocannoniere, guadagnava bei soldi, e magari pure la gnocca lo tampinava.
      Figuriamoci da vecchio che razza di rompicog… può essere.

      E’ proprio nella sua natura.
      Se lo porti a un pranzo luculliano dove tutto è perfetto, lui non parlerà di quanto era buono questo o quello, ma del tovagliolo piegato male.

      Lui vede solo il grigio virato al nero della vita. Non ci si può fare nulla.

  7. Secondo me non c è bisogno di leggere e commentare certi pensieri perché sappiamo che saranno altalenanti come del resto avviene con molti di noi su questo forum. Sappiamo che le vittorie fanno bene all’ambiente e le sconfitte ,di contro ,lo avvelenano. Quello che dovrebbe fare una Società è schermare lo spogliatoio da questi atteggiamenti , i giocatori devono capire che sono professionisti e la loro professionalità si vede sul campo e possibilmente nella vita che conducono fuori dal campo. Il monitoraggio su certi comportamenti fuori dal campo va fatto, specie in una società come la Roma dove l ambiente, negli anni, ha condizionato molto i risultati. Oggi, per l ennesima volta, dopo 11 giornate ( pochine) siamo nella speranza che qualcosa stia cambiando, vedremo se quest anno qualche gioia per noi tifosi arriverà. Avere in squadra gente come Dzeko o Smalling e poi Kolarov e Florenzi dovrebbe aiutare.

  8. Tra atalanta fiorentina e milan dovevate fare 2 punti,ve ne siete ritrovati 7 manco voi sapete come…sareste stati a lottare col verona per il nono posto

  9. focolari !!!….me fai pena per quello che dici..già stai sotto e con l’aiuto dell’arbitri poi? la lazio gioca in una sola maniera: tutta chiusa e contropiede,se deve fare la partita si impappina.. immobile è un gran giocatore nella lazio gioca tutta per lui, ma in nazionale cambiando gioco non vede mai la porta sparisce, il centrocampo della nazionale è giallorosso un motivo ci sarà. Zaniolo ve lo sognate e la velocità di under e kluivert ? i colpi di testa?..solo col milan ci arriva immobile, la verità è che vi manca un buon allenatore mette la squadra sempre nella stessa posizione…apertura di re e arrocco a destra!!!…prima o poi gli avversari ti capiscono..aspetta il ritorno e vedremo oppure l’europa, fai la fine dell’atalanta ottima squadra ma sempre uguale..E4..arrocco a destra…hai detto benee ti do ragione lazio quarta ma più di la con inzaghi non arrivi!!

  10. Focolari è un visionario il parco giocatori della Roma è superiore alla Lazio il centrocampo della Lazio è ottimo ma non è certo il migliore d’italia e un Pellegrini ed un Cristante al top non li togli certo cosi da mezzo.Alivello offensivo non esiste neanche il paragone solo Imobile si puo mensionare per il resto gli esterni e la punta centrale Roma tutta la vita.

  11. ilario: Zaniolo prenditi il 10 perchè servi alla nazionale!! Melli : domenica qualche scavalco lo vede..focolari meglio la lazio.. Renga, dice che se caga sotto a rincontrare la roma..Ma è mai possibile che voi laziali in bocca avete solo la roma???basta…e poi davvero ribadisco che in italia non ci sono più allenatori che possono competere in europa,bravo Petrachi a scegliere all’estero

  12. La cosa che più mi infastidisce in molti tifosi romanisti è questa eterna diatriba con la Lazio. La stagione e sopratutto i traguardi di una grande squadra non dovrebbero riguardare solo un derby. Non penso che una stagione della Juventus possa essere rovinata da una vittoria o un pareggio con il Torino, forse viceversa si. Ecco, vorrei perdere o pareggiare un derby ma avere una bacheca piena di scudetti e coppe. Urge un profondo cambiamento di mentalità altrimenti vedremo sempre gli altri gioire e noi partecipare. Le battaglie vanno fatte per pretendere una grande Roma e non la vittoria di un derby.

  13. Io dico 1 cosa.. Va bene essere tifosi(laziesi) ma focolazio passa tutti i limiti… La scanzio non è stata capace neanche di arrivarci sopra l anno scorso con la nostra peggior stagione!! Ma ndo vanno poveracci?? Sapete cosa mi fa ridere? Sembrano la fiorentina anni fa con la Juventus… Vivono x noi! Giocano il campionato sulla Roma puntando solo ad arrivarci sopra e batterci nei derby! Spettegolano sulle nostre cose. Rosicando. Non cercano di migliorarsi… Stanno lì con l unico intento di vedere la Roma perdere o fallire! E il paladino di questa mentalità da falliti è proprio il loro presidente Lotirchio!! Poveracci gli sbiaditi.. Mi fanno tenerezza! Specie se poi faremo lo stadio.. Allora si che il solco sarà ancora più profondo come la loro disperazione..

  14. focolari .. hahahahahahahahahahahahahahahah wuhwuauauauahaha mamma mia, un laziale che giudica le due squadre, e che volete che dica. La verità è che la Roma distrugge la lazie in tutti e tre i reparti; e poi parlando di centro campo, la coppia Pellegrini / Cristante , Diawara ottimo, e Veretout (veretout la passata stagione è stato votato da tutti gli esperti per rendimento il miglior centrocampista della serie A) quindi: Pellegrini / Cristante / Veretout / Diawara (ci vogliamo mettere Pastore che l’ ha sempre fatto con ottimi risultati anche al Psg ?) oppure Florenzi che a centrocampo è il suo vero ruolo ? .. poi dimme quelli della tua lazie focolà !? la lazie senza favori e la Roma senza torti avrebbe la Roma avanti sopra gli sbiaditi di almeno 7 punti, te basta focolà ?

  15. Il commento di Valdisserri é una ca*ata pazzesca. Unico pregio: é evidente che non vede Milano da un bel po’ (buon per lui).

  16. Purtroppo la diatriba con la Lazio negli ultimi due anni è tornata di moda.
    L’anno della semifinale di c.l. non se ne parlava, perché eravamo su un altro pianeta.
    L’ultima stagione ci ha riavvicinato ai cugini e anche quest’anno non è iniziato in modo migliore.
    Così i laziali si sentono più vicini. E gente come Focolari può dire che la “Roma è forte come la Lazio”.
    Sono i traguardi e la classifica a dire che per ora hanno ragione. Sono dietro si è vero, ma senza tante strombazzate sono lì a un punto. Insomma questa superiorità non si vede per ora. Tanto che il derby è tornato ad essere sentitissimo perché, in assenza di ambizioni di trofeo da parte nostra, è tornato ad essere un traguardo importante per noi (come per loro).
    Gli americani dovevano riuscire a rompere proprio questo parallelismo tra Roma e Lazio, per qualche anno ci sono anche riusciti, ma ora siamo stati risucchiati nella mediocrità. Anzi, qualche trofeo la Lazio lo ha vinto e questo li autorizza a sentirsi superiori.
    Ora Fonseca sta facendo un bel lavoro. Speriamo che al rientro degli elementi mancanti la Roma possa aumentare sul campo il divario con i cugini.
    La società però dovrà evitare di distruggere il lavoro dell’allenatore con il solito strampalato calciomercato. Altrimenti siamo sempre al punto di partenza.

  17. Focolazio farebbe quasi tenerezza…
    …se non facesse rabbia.
    PIANTALA CO’ ‘STA lANZIE!

    (N.B.: quella non è una “i” maiuscola, ma una “l” minuscola 🦁).

  18. E incredibile ciò che si legge, la Lazio e talmente più forte della Roma, che nel peggiore anno della Roma ed il migliore della Lazio, loro arrivano sempre sotto.. Sono 20 anni che arrivano sotto, poi sentire che il centrocampo della Lazio è il più forte e davvero da comiche.. La Lazio è una squadra con una panchina di pipp3..
    In campo, Acerbi, Savic, Luis Alberto, Correa ed Immobile.. 5 giocatori buoni su 20.. A centrocampo tolgo Leiva tutta la vita è metto Mancini, più giovane, fisico, bravo ad aggredire, e possiamo dire che se vuole sa anche verticalizzare.. Sulle fasce Kluivert, Under, Perotti, Mkhitaryan, valgono mezza squadra della Lazio.. Zaniolo, Pellegrini ed ora come ora Pastore, loro se li sognano, lo stesso Immobile se gioca in verticale in velocità e un grande attaccante da squadra di contropiede.. Metti immobile in una squadra che fa gioco e che ragiona.. E diventa un attaccante mediocre.. Ciò che invece fa Edin.. Il grande attaccante, quello vero, gioca specialmente per la squadra, non è la squadra a giocare per lui… Tra Roma e Lazio non esiste paragone, se non giocano la champioons da quasi 15 anni ce un motivo!

  19. Focolari la tua Lazio è inferiore ed è li per gli arbitraggi a favore, avrebbe dovuto avere 4 punti in meno e la Roma 2 in più, quindi sareste dovuti stare a meno 7 pagliaccio che fai finta di niente e sai che quel mafioso del tuo presidente comanda arbitri e giustizia sportiva, denuncia queste cose se vuoi essere credibile,!uomo viscido. Forza Roma

  20. Rod ha ragione perchè cmq Lotirchio in un modo o nell’altro qualcosa in bacheca cha messo hanno spacciato una Coppa Italia per una C.L. ma è chiaro che vincerla in un derby è diverso.Certo noi siamo considerati esagerati nelle esultanze ma farsi tatuare la Coppa Italia col giorno della finale oppure Lulic
    eccc non devi sta molto bene.

  21. Focolari: quando dici certe cose tipo che la lazio ha il centrocampo piu’ forte d’Italia si capisce quanto tu capisca di calcio tu e tutti quelli che stanno in quella radio state veramente messi male. Forza Roma

  22. La Lazio solo quarta, per Focolari? Pensavo se la giocasse per il titolo. Poi quest’anno hanno pure Scroto, come si chiama…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome