“ON AIR!” – CARINA: “Il Leicester è una squadra modestissima”, PIACENTINI: “Risultato ottimo, c’è chi aspetta ogni pretesto per criticare”, CORSI: “Zalewski mi ricorda Bruno Conti”, CATALANI: “Preghiamo per Miki”

66
1363

ÀULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Roma Radio): “La Roma ottiene un risultato molto prezioso in terra inglese contro un Leicester che nella ripresa ci ha messo un po’ in difficoltà. Da un punto di vista materiale il risultato annulla la partita di andata, e la Roma si giocherà l’accesso alla finale con una partita secca all’Olimpico davanti a 65mila tifosi. Sarà un vantaggio farlo in casa. Teniamo le dita super-incrociate per Mkhitaryan, bisogna capire se è stato uno stop precauzionale o se il danno è già stato fatto, staremo a vedere. Io sono soddisfatto del risultato, della prestazione fino a un certo punto. La Roma è stata poco coraggiosa in certe situazioni, la fascia destra formata da Zaniolo e Karsdorp ha deluso e poteva fare di più… Ricordiamoci però che giocavamo fuori casa su un campo difficile, e non è che puoi sempre imporre il tuo gioco…”

Alessandro Spartà (Roma Radio): “Risultato giusto, anzi, forse pensavo che la Roma soffrisse di più la spinta del Leicester. La squadra è molto diversa rispetto a quella che vedevamo 4 o 5 mesi fa. La Roma ci dava questa sensazione di precarietà, anche dal punto di vista psicologico. Ora invece anche quando subisci il pareggio, la squadra non ha vacillato. Mi sono piaciute tante cose, i due elementi principali sono l’allenatore, che ha trasformato la squadra mentalmente, e il ritorno di Smalling a pieno regime. La Roma con lui al top ha cambiato proprio modo di stare in campo, e questo è un dato incontrovertibile…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Dopo aver visto la partita di ieri, possiamo dirlo: “Se po fa”. Abbiamo visto la partita e abbiamo visto cose buone, come Smalling che ritrova la sua Inghilterra, o come Zalewski. Credo che sia la seconda partita che questo ragazzino fa in Europa da titolare, ma ieri sembrava mio nonno come esperienza. Speriamo che la Roma prenda di corsa un suo sostituto, e lui va a giocare in attacco. Zalewski è un’ala, mi ricorda Bruno Conti, sempre considerando che parliamo di un mito. Lui ha dribbling e passaggio. Questi due sono stati i migliori in campo in assoluto. Io non sono felicissimo del pareggio, prima della partita me lo sarei preso subito, ma vedendo la gara si poteva fare qualcosa di più. Alla Roma manca un grande centrocampista. Mourinho ha finalmente indovinato il ruolo di Pellegrini, lui non deve fare il centrocampista, deve giocare mezza punta…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Sono talmente abbagliato da Zalewski che il resto viene un po’ offuscato. Ci sono giornali che gli da meno di Pellegrini e Smalling, e io non sono assolutamente d’accordo. Per me Zalewski al momento deve essere titolare anche se fosse recuperato Spinazzola. Oggi è lui il legittimo titolare della fascia sinistra. Se la Roma a destra avesse trovato un altro Zalewski, avrebbe fatto bingo…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Per me Zaniolo ieri non ha giocato bene, ma attenzione alle critiche, perchè ha fatto una partita di grande sacrificio. Ieri davo la Roma in finale al 45% contro il 55% del Leicester, ora invece do alla Roma il 55% delle possibilità. Se contro il Bodo l’Olimpico era incandescente, immaginatevi cosa potrà essere giovedì prossimo contro il Leicester…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Leggo e sento una insoddisfazione di molti riguardo il risultato e la prestazione di ieri…non so cosa ci si aspettasse, forse ci si aspettava di andare in Inghilterra e stravincere. Peccato che da quando esistono le coppe europee, nessuna squadra italiana ha mai vinto in Inghilterra in una semifinale. La Roma ci stava riuscendo, e per poco non torna a casa con il bottino pieno. Poteva anche perderla, è vero. Ma questo fatto che alcuni sono insoddisfatti mi fa pensare che c’è qualcuno che aspetta la più piccola occasione per criticare… Detto questo, io l’uno a uno me lo aspettavo, la Roma ha fatto una prestazione diversa, vedo una crescita della squadra. Ha ragione Mourinho, cinque mesi fa la partita di ieri l’avremmo persa. Se non si apprezza il pareggio di ieri si fa un torto alla Roma e non si gode di niente, perchè è un risultato più che positivo…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Siete credenti? E allora iniziamo a pregare per Mkhitaryan… E’ un problema molto serio, perchè c’è una Roma con Smalling e una Roma senza Smalling, che ieri mi ha ricordato Cannavaro, e c’è una Roma con Mkhitaryan e una senza. Non è un giocatore sostituibile. Purtroppo Veretout non è quello dell’anno scorso, e  Sergio Oliveira è più lento di Cristante. Non so chi possa sostiutuirlo. L’assenza di Mkhitaryan per la partita di ritorno può diventare un problema molto serio. Il risultato è ottimo, io l’avrei firmato fin dall’inizio. Anche il Leicester ha i suoi problemi: Vardy, che è un giocatore straordinario, ma non era in condizione. La Roma però ha il solito difetto: continua a servire le punte spalle alla porta. Occhio, chi conosce bene il campionato inglese mi dice che il Leicester gioca meglio fuori casa che in casa…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “E’ stata una partita equilibrata, nel primo tempo sembrava potessi prendere il sopravvento, nel secondo hai sofferto di più. Aver perso Mkhitaryan è un bel problema. Alcuni giocatori sono in difficoltà, ma nel ritorno si può dare di più. La partita è in equilibrio, la qualificazione pure… Io nella Roma cambierei tutta la difesa, terrei solo Smalling, ma l’ho sempre detto. A me Karsdorp non piace per niente, zero, è un giocatore inutile, non difende e non sa attaccare. Meno male che c’è Zalewski che sa interpretare le varie situazioni, complimenti veramente… Ibanez e Mancini sono giocatori al limite, sempre sul filo del rigore o dell’espulsione, troppo in difficoltà. A centrocampo Veretout sembra evaporato, l’anno scorso faceva la differenza, non so cosa sia successo…Il pareggio è un buon risultato, ma al ritorno non dico che sarà più complicato, ma quasi…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Secondo me la partita è cambiata quando è uscito Vardy, non era in grado di giocare, arrivava sempre secondo sul pallone. Secondo me la Roma è leggermente favorita, ma 51 e 49, fuori casa il Leicester gioca in un altro modo, più attendista. Vediamo. Se la Roma perde Mkhitaryan, come temo, diventa un’altra partita. La Roma proverà a fare la gara e non avere l’armeno ti spingerà a giocare in modo diverso. Abraham non segna dal derby, è un po’ pochino. Ieri l’ho visto in grande difficoltà. Io spero che nella gara di ritorno giocherà Veretout al posto di Mkhitaryan, presentarsi con una coppia di centrocampisti come Cristante e Oliveira mi lascia molto perplesso. Il Leicester è una squadra modestissima. A me ha deluso anche Maddison, mi aspettavo molto di più… Smalling è determinante perchè deve difendere per tre, ho visto ieri delle cose da Mancini e Ibanez… Pellegrini è un giocatore molto sottovalutato, non ha l’appeal extra-campo di altri giocatori, ma è fondamentale. E’ quello che lega i reparti, e ha fatto 13 gol, roba da seconda punta. Per me è un giocatore fantastico, che non ruba l’occhio, ma fa grandi cose con semplicità…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma ha giocato una partita, sufficiente, discreta. Nel complesso il risultato va bene, ma il Leicester non mi ha fatto una grande impressione, è una squadra modesta e penso che la Roma al ritorno possa passare…La Roma senza Mkhitaryan però è un’altra squadra, Oliveira non mi sembra una grande alternativa, non l’ho visto all’altezza a parte quel tiro nel finale. La Roma è favorita per il ritorno, non di molto, mai i due attaccanti si devono svegliare: Abraham non è il giocatore che sappiamo, e Zaniolo un po’ deludente. Pellegrini? Secondo me è sottovalutato da alcuni tifosi perchè è romano e viene paragonato a Totti e De Rossi. Lui certamente non è De Rossi, perchè Totti lasciamolo perdere, ma nella Roma che c’è oggi Pellegrini è un calciatore essenziale e di cui non puoi fare a meno…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La Roma ha giocato una buona partita, il Leicester non è una grandissima squadra, ma il risultato è buon risultato. Dopo il pari rischiavi di essere travolto dall’ambiente, gli inglesi quando giocano in casa sono spinti da una forza ulteriore, ma la Roma ha retto molto bene e ora è favorita. Ci aspettavamo una partita alla pari, e così è stato, ma in casa loro… Pellegrini, Smalling e Zalewski sono stati i migliori. Pellegrini decisivo nella Roma, è un calciatore sottovalutato. Smalling è il leader difensivo, lui è determinante…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteIl diktat di Mou: rinnovo di Cristante anche a costo di perdere Sergio Oliveira
Articolo successivoMkhitaryan, sospetto stiramento: si teme uno stop di circa 20 giorni

66 Commenti

    • Dire che il Leicester ieri ha dimostrato di essere una squadra modestissima significa non aver visto la partita o essere in malafede. Propendo per un guasto al televisore del giornalista.

    • Incredibile, definire modestissima la squadra di ieri, c’è della malafede…
      Non sarà il Liverpool, ma vanno a 1.000 e sono organizzatissimi, in Italia direbbe la sua a ridosso delle prime…

      Carina cambia lascia fare, non è cosa per te ❤🧡💛👊

    • @Lupino , non è un guasto al televisore del giornalista…è il giornalista ad essere guasto

    • Beh, oltre a Carina, direi cheanche focolazzie, agresti mi sembra che stiano sulla stessa lunghezza d’onda. Per come la vedo io: Si aspettavano una sconfitta ed invece gli ha detto male. Quindi cercano di “sminuire” la Prestazione della Roma in tutti i modi Dovrebbero rilassarsi, prendersi un periodo di tranquillità Alla loro età un Sistema Nervoso agitato, potrebbe comportare notevoli rischi alla salute Provassero con l’autoflagellazione, dicono che fuonzioni😅😅😅

    • come al solito non si smentisce mai, incompetente e ignorante:
      “Abraham non segna dal derby” mentre ha segnato al ritorno contro il Bodo… Le opinioni personali restano tali, per cui uno può farsi un’idea della partita, un’altra persona magari ha un opinione completamente diversa. A me quello che mi fa sclerare è quando un giornalista che deve informare riporta dei dati sbagliati come questo di oggi, o del fenomeno di Pinci che scriveva che a Zaniolo il contratto scade tra 12 mesi…

    • Le squadre con cui la Roma non perde per il laziese medio sono tutte “modestissime”.
      Se vincessimo la Conference, sarebbe una coppa “modestissima”.
      Se vincessimo il campionato, sarebbe pur sempre un campionato “modestissimo” confronto a quelli europei.
      Se vincessimo la champions, sarebbe anch’essa “modestissima” confronto ai tornei che si giocano sui pianeti di Tau Ceti…
      So’ laziesi, che gli vuoi fare, bisogna capirli.
      Se svejano ogni giorno alle 4 per la cura delle vacche, ogni giorno avendo la preoccupante impressione che le vacche siano piu’ intelligenti di loro… lasciategli almeno ste soddisfazioni.

    • Evidentemente quando l’Aic ha conferito il Premio ad Abraham (come miglior giocatore del mese di Marzo, ottenuto grazie anche al gol col Bodo) Carina si trovava su di un altro “emisfero”… Roba da matti 🤔😊

  1. Ma ogni volta che la Roma vince c’è il fenomeno di turno che parla dell’avversario come una squadra debole. Non vorrei che il buffone di Paoletto sta facendo proseliti; guardate che di giullare con le coronarie a rischio ne basta uno….

    • Ancora non li avete capiti….ci sono rimasti male, si erano già preparati i soliti discorsi contro la Roma, i suoi tifosi l’ambiente…
      Ora dicono che il Leicester e’una squadra modestissima, così se passiamo il turno…
      embè , non siamo fieri noi…ma scarsi loro…
      Se nel malaugurati caso( tiè tiè sciò sciò passa a la’ cucciuettole..) e allora partiranno alla carica contro tutti… giocatori , presidente, Mourinho..Zaniolo ..ect ect . Gaetano da SARNO…ect ect…

    • Esattamente @Gaetano Per me questa è la tipica “rosicata” di parte Ci son rimasti talmente male che arrivano persino al punti di “sminuire” gl’inglesi, quando sino a pochi giorni fa sostenevano il contrario (basta rileggersi i loro interventi per rendersene conto) Altro che opinionisti Questi son Veri e propri spalatori di melma. Ipocriti, da senza vergogna 😑😐

  2. Nessuno ha fatto presente che 7 giocatori del Leicester fanno i birraioli?
    Ok, meglio.

    Adesso è partita questa leggenda degli inglesi che giocano meglio fuori.
    Poi vai vedere la classifica:
    42 punti, 11 vittore 12 sconfitte.
    In casa: 8 vittorie 4 sconfitte.
    Fuori casa: 3 vittorie 8 sconfitte, sarebbero terzultimi in Premier a oggi considerando solo le partite fuori.

    Ma attenzione che il Leicester è più forte fuori casa….
    ma io davvero non so più come definirli.

    • Si, perché nei quarti con il Psv hanno vinto 2-1 fuori casa… che invece è stata l’eccezione. Fuori casa il Leicester è meno dorte lo dicono i numeri che tu hai citato

    • In effetti basterebbe andarsi a guardare le statistiche risparmiandosi così di dire scempiaggini.
      Lo stesso dicasi del modesto valore del Leicester: qualunque squadra che arrivi alle semifinali di una competizione europea tanto scarsa non dovrebbe essere.

  3. Ma come, sino ad ieri dicevate che ora che si alzava il livello, si sarebbe visto il valore della Roma e di punto in bianco il Leicester e’ diventata una squadra modesta, a fenomeni fate pace con il cervello, l’unica cosa di modesto che avete.

  4. A proposito, ma l’albergatore Lotito sta a prepara’ a Formello le stanze per i giocatori del Leicester, visto che sicuramente rifaranno la mandrakata de ospitalli con tutti gli onori. Del resto è l’unica maniera in cui Lotito può sperare che, in questo modo, in Europa si parli in qualche modo della Lazio…

  5. Il Leicester è una squadra modesta se la paragoniamo al city o al Liverpool o al Real. Paragonato a noi al Napoli o alla stessa Juve è una signora squadra.

  6. … Eccola là, ogni volta che la Roma vince oppure fa un buon risultato puntualmente la squadra avversaria diventa scarsa… È ovvio che non può essere così (in nessuna competizione) quando si darà il merito alla Roma?… L’importante è lasciarli schiumare di rabbia… agresti, carina, focolazio, corsi… Serve aggiungere altro?
    Daje Roma!

  7. Il leicester può essere una squadra modesta se prendi in considerazione il solo contesto della premier. Chiaro che non è ManCity/Liverpool/Chelsea/Tottenham/United, ma la vera domanda è, come si piazzerebbe in Italia? È inferiori agli sbiaditi? C’è una differenza così abissale con l’Atalanta o con la Fiorentina? Se o gobbi dovessero giocarci andata e ritorno quest’anno, farebbero una passeggiata di salute? Forse le uniche due che sarebbero davvero favorite sarebbero inter in primis e forse milan

    • I gatti neri “parolai” del pallone hanno tutti sentenziato…
      L’invidia e la rabbia li fa sfarfallare…
      I tifosi romanisti dovrebbero grattarsi… Questi portano iella davvero…

  8. Stefano carina il vero problema suo
    É far parte dell anonima alcolisti dibradio bis
    Per cercare di non deludere il director tale Ilario
    Cerca di fare sempre zero a zero io non ho la fortuna di essere un ascoltatore di radio bis ma wuando é capitato questo é stato sempre il risultato stendiamo un velo pietoso a chi non ha la schiena dritta per convenienza fate vobis

  9. Secondo me questa rubrica si dovrebbe chiamare “senti quell’artri” oppure “l’angolo della quaglia” oppure “tattica col pigiama” e comunque andrebbe ospitata su di una pagina formellese, qui sinceramente è sempre più stucchevole. Immagino però che sia uno degli articoli più letti poiché sotto sotto in fondo ci piace sentire come si arrampicano ogni volta sugli specchi…. Oh sia chiaro che Mariolone ed il buon Magni ci stanno di diritto in questa rubrica di infiltrati, ma almeno gli altri non fanno finta di essere romanisti

    • Non è una novità che qualcuno come Marione, Carina, Magni, Focolazzie, Catalani e Agresti dicono così tante assurdità da volere a tutti i costi che perdessero lavoro, il problema è che siamo noi che leggiamo o ascoltiamo le stronxate che sparano

  10. Ma carinae vede le partite della ROMA? e se si, lo vede che abraham non viene mai servito, e che quando viene servito( quasi mai) diventa pericoloso?un giocatore cosi’ dovrebbe essere servito ,sempre, ah spe poi vedo chi abbiamo a centrocampo bradipo cristante con bradipo oliveira e mi spiego perche’.
    Comprasse 2centrocampisti seri il grande friedkin.
    Solo la maglia,forza ROMA

  11. Noi siamo migliorati, a fine inverno ci avrebbero forse ridotto male; abbiamo invece tenuto bene il campo e la difesa, grazie a un grande Smalling e un gioco di squadra razionale, ha tenuto altrettanto.
    A Roma possiamo dare il tutto per tutto, li possiamo battere, però senza Miki sarà più difficile.
    Sulla fascia sinistra bisogna che Pellegrini sia sempre pronto a dare una mano a Zalewsky, che se lo prendono in mezzo può finire male.

  12. @ Elisone
    nn hai mai capito una mia battuta che è una..vediamo se “capisci” questa..:sono più preoccupato x Miki che x le pulci a digiuno sulla barba di Zenone..eh eh eh..

    • Si vede che nella vita non c’hai niente di che preoccuparti,compà .
      E’ tipico degli Abbocconi 😲

  13. Con la Rosa del Leicester Mourinho avrebbe vinto lo scudetto o cmq era tra le prime 4. la Roma gioca bene nella pressione e recupero palla ma sbaglia negli appoggi perchè abbiamo problemi di qualità tecnica. Il ritorno potrebbe tornare Spinazzola, in campo contro il Bologna, a quel punto metti zalesky a centrocampo e gli fai giocare 80 palloni; è un’ altra categoria rispetto agli altri e salta l uomo quando c è bisogno.

    • C’hanno tutta una concezione loro di cosa e’ successo prima e cosa dopo.
      Mi auguro per loro che sia l’effetto di essersi fatti, non so, ‘nsacco de canne, piu’ che demenza senile precoce.

  14. La Grande Stampa romana sta mettendo le mani avanti per sminuire l’importanza della qualificazione della Roma alla finale di Conference League.
    Soltanto qui succede una simile denigrazione.
    Non mi pare ad es. che a Liverpool stanno minimizzando l’importanza di essere approdati in finale di Champions dopo aver eliminato le corazzate Benfica e Villareal ( caspita!),Villareal a cui la Roma 3 anni fa rifilò 4 pere a casa loro (3 di Dzeko).

    • Su fuffalivecom già diretto da AGRESTI ora altrove, da dieci giorni diretto da VISNADI uguale o forse peggio, scorrendo il banner in alto con le partite giocate o da giocare, la ROMA (in Conference League) é ignorata da sempre. Non c’è proprio.
      Come c’erano articoli su tutto, ieri sera, ad un’ora dalla gara, fino al calciomercato interno francese dello Strasburgo sul possibile spostamento di un pronipote di un ex milan… cosa ci aspettiamo raccontino in genere, se non un mare di cazza*e, o cose utili agli interessi a strisce bianco/nere/a vari colori?
      Comunque stiamo buoni, il LIVERPOOL non é ancora in finale (e mi importa un tubo) e la ROMA non é qualificata manco lei, ELISEO…

  15. carina: ma se non sai manco quando segnano i giocatori nostri ma perché sprechi fiato nel parlare della Roma? siete incredibili e vergognosi.
    focolari: modesta sarà la squadra che tifi te anzi quella è proprio scarsa e senza senso ecco perché ve piace parla sempre della Roma.
    corsi: mo addirittura ieri ti è apparso di rivedere Bruno Conti? poi dici perché a Roma si rovinano i giocatori, il famoso ambiente, lui poi su queste cose ci sguazza un giorno sei Pelé il giorno dopo sei una pippa al sugo, questo è il suo capire di calcio. Forza Roma

    • in premier ha vinto 3 partite su 16: col Norwich1-2, col Brendtford1-2, Burnley0-2, (che in classifica sono rispettivamente 20°-12°-17°) le altre sono 5 pareggi e 8 sconfitte!!
      in europa league ha perso con Legia Varsavia1-0, e Napoli3-2, e ha vinto solo con Spartak Mosca3-4!!
      in conference ha vinto il turno intermedio con i danesi del RandersFC1-3, ha perso agli ottavi col rennes2-1, ha vinto la semifinale col PSV Eindhoven1-2.
      in FACup ha perso col Nottingam Forest4-1 (squadra di championship)
      in EFL Cup ha vinto con il Millwall0-2 (squadra di championship), e col Liverpool ha perso ai rigori.

      non mi sembra l’armata di Leonida in trasferta, ma più quella di Serse(Cosmi)

    • Grazie EDO… una riflessione in aggiunta al tuo dettagliato post: il NORWICH ha laterale destro basso mr. AARONS, che ha goduto di settimane di popolarità qui, quando scrivevan ogni tre giorni che PINTO era in “trattative non facili ma determinatissimo” a portarlo a ROMA ad affiancare/sostituire RICK KARSDORP…
      scommetto che qualcuno che legge e scrive qui si é ciucciato pure, per vederlo, qualche partita di calcio spettacolare albionico ai tempi… 😉com’è? Meglio di REYNOLDS e NILES? Magari retrocedono e ne approfitta la Roma?

    • Aarons è un bel giocatore, molto dinamico e capace di far bene entrambe le fasi, certo che se ti sparano 25 milioni allora glielo lasci e cerchi altrove.

    • I gatti neri “parolai” del pallone hanno tutti sentenziato…
      L’invidia e la rabbia li fa sfarfallare…
      I tifosi romanisti dovrebbero grattarsi… Questi portano iella davvero…

  16. Perchè certi giornalai fanno queste dichiarazioni. Io invece dico che Carina è un giornalaio modestissimo e laziozzo !!!

  17. Carina, lascia perde …il prato non fa pe te, prova col pattinaggio artistico, attento però, il ghiaccio è duro …non perdona, se caschi te rompi la testa

  18. Ma sti pezzenti ci sta sempre a denigrare anche quando facciamo risultato fino a ieri tutti volevano vedere come giocasse contro il leisther per secondo loro un ottima squadra oggi dicono che è una squadretta andate a raccogliere i pomodori che non ne siete neanche degni

  19. Comunque non gufino con “una Roma senza Myky e una con…” si può giocar il ritorno anche senza MIKYTHARIAN, sia chiaro.
    Non c’era nella vittoria ultima con la LAZIOTANA, e ha fatto solo il secondo tempo a NAPOLI. Contro L’INTER peraltro ha perso pure lui…
    Sarebbe pessimo non averlo, certamente, se arriviamo a giocar la finale…

  20. C’è chi si sollazza con la superlega, chi coi pistacchi , e chi come carina,si sollazza co na Marlboro de canapa , ma canapa per filettature de tubi zincati…

    Noi se sollazzamo con questa “modestissima ” Conference , ed i suoi modestissimi 25 mioni di euro, tra incassi,market poll, botteghini, ecc.ecc.ecc.

  21. In base ai valori su Trasfermarkt, il Leicester in serie A come valore si collocherebbe terza a 30 mln dalla prima. Davvero ignobile questo giudizio.

  22. Vabbè, quindi se il Leicester è una squadra modestissima allora i caciottari formellesi dovrebbero giocare in serie C perché sono ancora più modesti da quello che sembra.
    Questi mi sà tanto che c’hanno una strizza al c*lo che la Roma mette una seconda Coppa UEFA in bacheca e per chi non se ne fosse reso conto, la Conference League è dello stesso livello che fu la Coppa delle Coppe, infatti ricordiamoci spesso quali squadre vincevano le coppe nazionali o ci arrivavano in finale perdendo contro la squadra che vinceva il titolo nazionale che finendo a sua volta in Coppa dei Campioni gli liberava il posto in Coppa delle Coppe.
    Non a caso i formellesi fecero quella finale contro il Maiorca, squadra modesta delle Baleari vincendo 2-1 grazie addirittura all’arbitraggio, altrimenti l’avrebbero vinta gli isolani spagnoli, oltretutto noi abbiamo invece a che fare con squadre meno modeste del Maiorca, basta pensare alle altre 2 che hanno pure vinto coppe europee, 2 Champions il Marsiglia ed una Coppa UEFA il Feyenoord e col Leicester che ha comunque una proprietà ricca ed ha vinto una Premier League qualche anno fa venendo dalla serie B inglese.
    Quindi radiolari, ma fatela finita.

  23. Je ce rode che e’ rimasta solo la Roma in campo europeo, che dire prima dicono che in inghilterra la Roma non ha mai vinto, poi hanno detto che nessuna squadra italiana ha vinto li…poi ancora i stessi soggetti hanno detto che la Roma rischiava una sconfitta e quasi vincevamo contro i “modesti” inglesi ma come sono preparati sti giornalisti di parte comunque continuassero cosi a parlare succede sempre il contrario che sperano. Pruzzo e’ l’ unico !!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome