“ON AIR!” – CIARDI: “Zaniolo oggi faticherebbe a essere titolare nella Fiorentina”, CORSI: “Mou sta tirando la corda, non so come finirà”, PUGLIESE: “Karsdorp alla Juve sta perdendo consensi”

15
890

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Credo che non ci sia questo grande feeling tra Pinto e Mourinho, ma quasi tutti gli allenatori non lo hanno con i propri ds, che devono fare gli interessi della società. La definizione di “mercatino” però è stata pesante, una delle più offensive verso la società, Friedkin deve essere molto paziente perchè un altro avrebbe fatto un comunicato per mandarlo via. Io presidente non lo avrei accettato il termine “mercatino”. Mou sta tirando la corda, lo ha sempre fatto, anche con chi aveva i soldi per davvero. Non so come andrà a finire…”

Paolo Cosenza (Centro Suono Sport): “Il Corriere dello Sport scrive che Mou avrebbe voluto un difensore invece di Solbakken, ma mi sembra una cosa un po’ tirata, quello è un affare nato a luglio che si materializza a gennaio. Mercatino? Secondo me non era offensivo come termine, a lui è venuta questa espressione perchè la Roma ha speso solo 7 milioni, era una semplice considerazione. Non vuole offendere Friedkin, vuole stimolarlo…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “E’ esagerato dire che Zaniolo oggi faticherebbe a giocare titolare con la Fiorentina, perchè dovrebbe togliere il posto a uno tra Ikoné e Kouame? Uno che ha fatto un gol col Verona a porta vuota… C’è gente che dice che la Roma dovrebbe rinnovargli il contratto a 4 milioni l’anno perchè sennò lo perdi a parametro zero, quando il Milan ha fatto lo stesso con Donnarumma e Calhanoglu…I giocatori della Roma sembrano tornati a essere quelli che due anni con Fonseca avevano staccato la spina, sono sempre loro, e l’allenatore non sapeva dove sbattere la testa…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Una settimana di Mondiale già mi ha stancato, la qualità sta scendendo. La partita di oggi? Non mi aspetto nulla. Zaniolo, Mancini, Belotti e Pellegrini devono avere qualche acciacco, non si sono mai visti in queste due amichevoli, giustamente il mister non li rischia…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Per Mourinho non esiste più Karsdorp, non lo considera più un giocatore della Roma. Dybala? Mi sembra contento anche se non ha ancora giocato. Lui ci teneva a partecipare all’ultimo Mondiale di Messi…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Karsdorp alla Juve? Non penso, lo vogliono in prestito secco e la Roma non vuole regalarlo a una concorrente diretta. E’ un’ipotesi che sta perdendo consenso. Karsdorp se andrà via, andrà all’estero in prestito con obbligo condizionato abbastanza semplice che permetta alla Roma di incassare soldi a giugno. Mettere Karsdorp fuori rosa? Pinto la pensa in un modo, Mou in un’altra. Il gm vede anche gli interessi del club, il terzino è un capitale della società e l’interesse del club è massimizzare la sua cessione…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Ad avere la visione di calcio di Mourinho ci vuole poco, nel senso che lui vuole i giocatori migliori possibile per poter vincere. E che gli vuoi dire: è chiaro che così non sbagli mai. Quando ricopri un altro ruolo come quello di Pinto, devi cercare di trovare un e equilibrio tra quello che potresti fare e quello che vuoi fare. E’ chiaro che prendendo Mou, tu questo punto di equilibrio lo hai spostato, ti sei preso la responsabilità di spostarlo e questa responsabilità poi la devi rispettare…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Il discorso su Dybala è abbastanza particolare. Mi chiedo perchè non gioca, ma a me l’unica cosa che interessa è che stia bene e Scaloni penso che non lo faccia giocare solo per scelta tecnica. Il ruolo di vice Messi è una cosa molto bella, puoi dire che nella Roma gioca il vice Messi… La partita di oggi? E’ triste che stiamo qui a pensare che si possa prendere la sveglia, c’è davvero poca fiducia in questa squadra. Ripeto: per me la cosa importante è che nessuno si faccia male…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Se la Roma recupera Dybala per il 2023 già fa un passo avanti. In più bisogna ritrovare la fiducia degli attaccanti, in particolare di Abraham. Tammy deve trovare il modo di tornare protagonista, come lo è stato l’anno scorso. Karsdorp? Il gesto è stato eclatante, complicato ricucire il rapporto con Mourinho…”

Mario Mattioli (Radio Radio): “Andare in Giappone in così poco tempo è fisicamente pesante, c’è il fuso orario. La Roma ha fatto anche bene a fare questa gita per valutare alcuni giocatori che non abbiamo visto in campionato. La lontananza dall’Italia potrebbe chiarire le idee della società e dei calciatori…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteRoma sparita dal Mondiale: tutti i giallorossi in panchina
Articolo successivoYOKOHAMA MARINOS-ROMA: 3-3 (8′ Eduardo, 45′ aut. Svilar, 69′ Zaniolo, 72′ Matsubara, 85′ Ibanez, 93′ Shomurodov). Pareggio pirotecnico che chiude la tournée giapponese

15 Commenti

  1. Le notizie di calcio che interessano davvero (anche in chiave Roma) sono:
    1. la riunione per le seconde squadre (al momento ce l’ha solo la Juve, Fagioli e Miretti non escono fuori dal nulla);
    2. il fatto che l’Aia facesse riunioni con il suo procuratore agli arresti domiciliari;
    3. i debiti delle società di A e B per 600 milioni col fisco, con possibili conseguenze e penalizzazioni.
    Le trombette col microfono qui sopra di cosa parlano?

    Tornando al calcio giocato, Sabato Annamaria Serturini ha sparato un missile terra aria sotto il sette; non è solo per renderle il giusto onore (questa ragazza ha un piede davvero educato), ma anche per rendere giustizia a Cetinja, il portiere del Pomigliano, che ha fatto una partita superlativa. Se Annamaria non si inventava quel goal stavamo ancora a bombardare la porta delle avversarie, ha preso tutto!
    E ancora portieri (lo so, lo so, sono in conflitto d’interesse…): Che parata fa Ceasar su Dias a botta sicura? L’ho rivista dieci volte e ancora non ho capito come abbia fatto a buttare fuori quel pallone con la smanacciata, davvero da lustrarsi gli occhi (anche i suoi guantoni erano top, li avrei rubati subito).
    Molto interessante anche le soluzioni in attacco che ha Spugna. Può giocare con Paloma Lazaro alla Dzeko, con i tre attaccanti classici, oppure optare per un cambio con Haug ariete che spizza per Giacinti che le gira attorno (come visto negli ultimi due secondi tempi con Wolfsburg e Pomigliano), ci sono davvero tante frecce in faretra.

    La Juventus ha pareggiato col Como e ora le ragazze sono a +6, in vista di un trittico di partite ad alta tensione (Milan, Wolfsburg, Juve), senza scordare Mercoledì la Coppa Italia. Molto elettrizzante.

    • Ciardi ma zaniolo a parte i gol che gli mancano mi sembra che sia il solo tra gli attaccanti che fa qualcosa di concreto.con un po’ di fortuna avrebbe più gol…o no?

    • Ciao Giancarlo53,
      però sfortuna è una o 2 partite che ti dice male.
      Io non voglio essere cattivo assolutamente ma Zaniolo ha segnato 4 gol negli ultimi 2 anni?
      Non li ho contati, premetto, ma sono veramente pochi per un ragazzo che viene definito uno dei migliori giovani italiani. Non gioca in difesa.
      Un saluto e Forza Roma! Sempre e nonostante tutto!

    • o magari sta palesando un patrimonio tecnico organizzativo disastroso.

      chissà…

      nessuno ha la verità in tasca.

      ❤️🧡💛👊

    • Rudy e Paolo, in realtà la verità è che PINTO non è assolutamente adeguato né a gestire la squadra e il mercato e né a gestire Mourinho il quale, udite udite, non può fare TUTTO quello che gli pare ma su alcune cose dovrebbe trovare dei muri e muretti (a parte i soldi del marcato) che lo frenino e lo riconducano alla sua zona di competenza. Tra l’altro penso che Mourinho abbia scelto il progetto Roma proprio perché poteva spadroneggiare come voleva senza nessuno che gli dicesse nulla. Credo sia il motivo numero uno perché l’ha scelto.

    • intanto con una rosa ridicola senza nemmeno un nazionale, ha portato a casa una coppa dopo un solo anno

  2. Tiago Pinto non ha esperienza come DS e non ne ha azzeccato un acquisto per le esigenze di Mourinho! Ha preso giocatori inutili e mediocri a prezzi assurdi! Vina, Shomurodov, Celik, Svilar,Abraham che è un’incognita, lo stesso Rui Patricio non è un grande portiere, non ha preso i centrocampisti che chiedeva Mourinho Anguissa’, Shaka, etc non ha preso un centrale mancino capace di marcare ed impostare la ripartenza del gioco, ha regalato giocatori forti come Pedro, Dzeko, Mikhitaryan che saltava l’uomo è dava l’opportunità di segnare alla squadra. Tiago Pinto non conosce il calcio ed il mercato italiano non ha grandi qualità di scouting come Giuntoli, Sabatini, Massara,D’Amico, Marino. I Friedkin sono bravissimi imprenditori ma di calcio non ne capiscono nulla e devono mettere come Direttore Generale una persona che capisca di calcio legato alla Storia della Roma che faccia da tramite fra la Proprietà, l’allenatore, il direttore sportivo, la squadra ed i tifosi! Mourinho non può fare tutto alla Roma! Mi sembra di rivivere il periodo di Pallotta che si fidava ciecamente di Monchi con tutto il rispetto che ho per Tiago Pinto. Mourinho deve cercare di valorizzare i giocatori che ha dando un gioco concreto alla Roma altrimenti è meglio che vada via, sapeva bene cosa trovava venendo alla Roma. Basta con le scuse ci vogliono atti concreti e soprattutto basta a sparate del cavolo come con Kardshop! Se un giocatore non ti piace lo metti fuori rosa ma non lo deprezzi in quel modo poco professionale che danneggia la Società e destabilizza lo Spogliatoio, in questo modo rischi di perdere i consensi dei giocatori. Bisogna prendere giocatori che abbiano fame di vittorie e capaci a giocare e che siano dei crack a basso costo e ce ne sono in giro! È ora di cambiare atteggiamento!

    • Si però con la gente che hai elencato difficilmente raggiungiamo una progettualità moderna che ci porta a diventare una BIG a livello Europeo. A noi serve gente si che conosce il calcio italiano ma anche quello internazionale e sembrerò un disco rotto, ma l’opzione numero 1 in assoluto è Rudi Voeller, più legato a noi di così ed alla nostra storia ed un talent scout con un occhio che ne capisce di più anche nel formare talenti e farli diventare calciatori di livello A+++ (quelli che raggiungono il valore di €100M) solo lui c’è che ha questa identità romana pure. Solo con una persona del genere potremmo diventare una BIG d’Europa. Romanista DOC ed è uno dei più competenti e rispettati dirigenti a livello internazionale. 🙂

  3. Al rientro a Roma presumo che ci sia un confronto a tre : pinto, mourinho e il presidente… da lì si capirà cosa vorranno fare … pinto tornasse al suo ruolo originario e magari viene affiancato da un ds esperto … è da lì si vedrà un calciomercato pirotecnico tra cessioni ed acquisti mirati … oggi come oggi serve un secondo portiere titolare un terzino dx un centrale difensivo di sx un centrocampista di quantità e magari un regista e avanti un attaccante cattivo che segni in ogni modo ..6 acquisti mirati ma forti ! Se gli acquisti fossero vicariò ito kamada ndicka frattesi e un attaccante … a costo di sacrificare qualche cosiddetto big che non rende da 2 anni … bisogna essere coraggiosi

    • Io cambierei Kamada con Endo ma per il resto mi trovi d’accordo anche se Carnevali deve scendere sul prezzo di Frattesi altrimenti dispiace per il ragazzo ma a quelle cifre c’è di meglio. Poi non è giovanissimo lo so ma al posto di El Shaarawy, proverei ad ingaggiare Mislav Orsic della Croazia (capace di fare l’esterno su entrambe le fasce ed anche a fare la seconda punta), quest’anno 5 reti in Champions League e 10 reti nelle ultime due Europa League, va sempre in doppia cifra nel suo paese ma in alcune partite Europee spacca di brutto, avete visto poi quella rete dove ha fatto l’assist per la Croazia. Io l’ho sempre visto decisivo nelle partite UEFA, e forse non ha un carattere facile però ha vena realizzativa, sa fare assist e mostra numeri da top player.

  4. La definizione di “mercatino” però è stata pesante, una delle più offensive verso la società, Friedkin deve essere molto paziente perchè un altro avrebbe fatto un comunicato per mandarlo via

    Per me finché ci saranno i Sold out i Friedkin faranno orecchie da mercante.
    Io pensavo che tutta quella gente allo stadio fosse il frutto di due anni di reclusione causa pandemia.
    Invece non è così la porta solo ed unicamente Mourinho.
    Dopo Totti Mourinho, alla gente mica gli frega niente se la squadra gioca bene o male, se vince se perde se pareggia, vogliono vedere solo questo uomo che sbraida contro gli arbitri, strillandogli addosso di tutto, che offende i propri giocatori, che sbefeggia la società che lo paga otto milioni, siamo fatti così noi vogliamo l’idolo, il resto è inerzia

    Avanti miei Prodi!

    • ….
      Yawn….🥱.
      Ripeti quello che dice Marione Corsi adesso?
      O la pensi nello stesso modo?
      I milioni sono 7, fra due messaggi diventeranno 9.
      Daje Luchello,provaci a dì na cosa da romanista, je la puoi fare!

    • Con tutto che una folla potrebbe anche avere torto contro il singolo,
      nella fattispecie “ tifo” ahahah che significa in sintesi scelta e gradimento, stare da soli: 4 gatti neri contro 70.000 non ti fa riflettere luchino? D’altronde tu non abiti a Roma ahaha non ti senti parte del nostro tifo, detesti i tifosi che vanno allo stadio, chiedi a te stesso un minimo di chiarezza e fai outing ahaah o ti vergogni ad essere lazziale? Almeno fai quello che ti senti ahaha su su coraggio.
      Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome