Roma sparita dal Mondiale: tutti i giallorossi in panchina

41
1053

NOTIZIE AS ROMA – La Roma sparisce dal Mondiale. Tutti e quattro i calciatori giallorossi impegnati in Qatar stanno vivendo una prima parte della competizione da semplici spettatori.

Era partita diversamente per Zalewski, schierato titolare alla prima della Polonia, ma il ct Czesław Michniewicz non è sembrato troppo contento della sua prestazione contro il Messico e lo ha lasciato negli spogliatoi all’intervallo. Alla seconda partita contro l’Arabia Saudita, vinta 2 a 0, l’allenatore polacco lo ha spedito in panchina senza dargli nemmeno spazio a gara in corso.

Non è andata meglio a Vina, che non sembra più essere un titolare con l’Uruguay: per il terzino solo una manciata di minuti nel finale della partita pareggiata 0 a 0 contro la Corea del Sud. Oggi il giallorosso spera in qualcosa di più nella seconda giornata del girone H contro il Portogallo.

E qui passiamo all’altro giallorosso, il portiere Rui Patricio: per l’estremo difensore romanista un Mondiale da secondo alle spalle di Diogo Costa, giovane portiere del Porto. Molto improbabile che la gerarchia venga sovvertita, salvo infortuni o squalifiche.

Chiusura su Paulo Dybala, il romanista più atteso di questi Mondiali: per la Joya solo panchine con l’Argentina, con Scaloni che non lo ha ancora mai utilizzato.

Per l’ex difensore della Lazio, Dybala è l’alternativa a Leo Messi, e questo significa che  difficilmente ci sarà tanto spazio per il giallorosso. Che però è apparso ugualmente molto sorridente e particolarmente euforico ai gol dei compagni nella vittoria sul Messico.

Fonti: Il Tempo / Il Messaggero

Articolo precedenteRoma, idea in difesa: piace Soyuncu, forte e bravo in marcatura
Articolo successivo“ON AIR!” – CIARDI: “Zaniolo oggi faticherebbe a essere titolare nella Fiorentina”, CORSI: “Mou sta tirando la corda, non so come finirà”, PUGLIESE: “Karsdorp alla Juve sta perdendo consensi”

41 Commenti

    • ahafhfahahah forse perchè sono degli scarpari?
      quando non sai giocare al calcio non giochi, questi 4 scappati di casa solo qui possono essere trattati come dei campioni…ridicoli!!!
      poi rompete le balle a mou che non ha gioco o non sa fare il suo mestiere, ma per favore, meno male che c’è lui sennò eravamo in zona retrocessione con vina, shoro, ibanez, e quegl’altri rottami che girano per trigoria.
      ma ursù destatevi arriva solbaken o come se scrive, ehhhhh aoooooo che rinfonzo, numero 1.
      che società de ……

    • Si potrebbe argomentare su 3 dei giocatori menzionati. Ma Dybala scappato di casa non si puo’ sentire!

  1. Il Mondiale sta semplicemente certificando la pochezza tecnica della rosa della Roma,come più volte affermato da Mourinho. Invece Tiago Pinto ha detto che lui fa le scelte in base alla qualità tecnica dei giocatori. Tradotto in poche parole,non ci capisce niente di pallone. Tutto qua.

    • Purtroppo è così.
      Ovviamente adesso è chiaro che ci sono stati rinnovi assurdi, non tanto per il rinnovo in sé, ma per le cifre.
      Dopo la coppa la proprietà, e sono certo anche l’allenatore, hanno deciso che si doveva puntare sul gruppo che si era creato per continuare a crescere. Purtroppo, come accade dal 1927 a.C., l’anno dopo si sono seduti e sono riemersi tutti i limiri tecnici che erano stati in parte mascherati dalla tigna che avevano messo in campo (da dopo lo sveglione di Mou col Bodo, a dire il vero).
      Non so come se ne possa uscire, se Mou abbia in mete qualcosa, ma se il grosso dei tuoi elementi è fatto in un certo modo credo diventi dura anche per un mago.

    • Finchè a Roma i nostri giocatori verranno messi in cattiva luce dallo scempio che il proprio allenatore propone…… in Nazionale di conseguenza avranno sempre poca considerazione ed affidabilità.

    • quindi se avessimo avuto in squadra metà giocatori dell’Iran, un terzo arabi, e 2 canadesi, vincevamo lo scudetto?

    • Il problema non è di qualità del singolo, è un problema di atteggiamento in campo dei giocatori al momento. Hanno dei momenti in cui quasi la stessa squadra gioca bene e vince partite clamorose e degli altri in cui si rifiutano di giocare a calcio e far pena.. Con il Torino abbiamo avuto la riprova lampante di una Roma a due facce: i primi 70 minuti eravamo inguardabili tutti, dal 70 in poi, appena entrato Dybala la stessa squadra che ha fatto pena prima ha cominciato a giocare a calcio, con lo stesso allenatore tra l’altro. Questo succedeva anche con Garcia che aveva giocatori come Salah, Dzeko, Nainggolan, Strootman, Pjanic, DDR, Manolas, Rudiger, Digne e Szczesny che si rifiutarono di giocare per il tecnico, avendo fatto qualche anno fa sempre con Garcia un secondo posto di 85 punti partendo a razzo con 10 vittorie di fila nelle prime 10, poi con Spalletti gli stessi giocatori di Garcia hanno cominciato a giocare a calcio come Dio comanda..

  2. A parte che meglio,
    non si sa mai.
    Poi mi sfugge dove sia il problema, anche se giocassero 100 minuti ogni volta per
    noi cosa cambierebbe?
    La Polonia ha ottimi giocatori, e per un ragazzo che due anni fa era in primavera
    è già tanto essere lì.
    Vina non gioca mai, Oliveira nel Napoli gioca poco, ma almeno gioca,
    ci sta che abbia più minutaggio nelle gambe.
    Rui Patricio è il secondo portiere e si sa quale è il destino dei secondi portieri…
    L’unico caso è Dybala,
    ma se ti considerano l’alternativa al semidio del calcio, e Scaloni ha più volte
    dimostrato di vederli come alternativi, che vuoi fare?
    E’ successo a tanti campioni di essere chiusi in nazionale da fuoriclasse.
    Poi questo è l’ultimo mondiale per Messi quindi figurarsi….

  3. E sti…….
    Se riposano……

    Premetto che non sto vedendo neanche una partita……
    Questo mondiale è uno dei peggiori….. Per tanti diritti…..negati.

    L’essere umano al potere….. E tutto…. Tranne essere umano….

    • Senza voler soffiare per alimentare il fuoco delle critiche che su sto sito già nn mancano mai, ma a pensare che anche il nostro miglior giocatore (e unico top player) è una riserva della sua nazionale, senza neanche un minuto di gioco in questo Mondiale, un po’ mi immalinconisce. È senz’altro vero che come tifosi della Roma nn siamo mai stati abituati a grandi vittorie… ma a rose migliori di quella attuale magari si. FRS

    • L’ex difensore della Lazio è Scaloni; siccome lo aveva nominato prima, e già alle medie si insegna a non ripetere i nomi, nella frase successiva il giornalista lo ha chiamato “l’ex difensore della Lazio”,, mettendo una bella virgola e poi il soggetto della frase passiva Dybala. Si dovrebbe capire anche se, come tutti noi, giustamente non ricordi che questo tizio abbia giocato nella Lazio. Probabilmente neanche il redattore dell’articolo lo ricordava, ma avrà fatto una ricerca sul ct Carneade Scaloni 😄

  4. Nel 1982 i migliori giocatori del Mondiale giocavano nella Roma, Marazico e il Divino;
    Nel 2006 il Capitano e Daniele se la giocavano con tutti e ad avercene oggi giocatori come Perrotta;
    Nel 2022 Paulo è il sostituto di Messi ed è triste ammetterlo ma intorno c’è il deserto

    • purtroppo hai ragione, facciamo fatica ad arrivare nelle prime 5/6 della peggiore serie A che io ricordi.
      ovvio poi che al mondiale non ce ne sia uno titolare…

  5. Ovvio che siamo sparti dal mondiale. I ct vedono le prestazioni e i numeri, che dicono scarsa qualita’. Qualita’ che manca in difesa, centrocampo e attacco a parte le portate procipali. Qualita’ che mou chiede, qualita’ che manca, spuadra scarsa piena di pippe. Ma ci stiamo ripetendo da 3 a anni ormai o no?

  6. in campo vanno i giocatori e i mister non fanno i miracoli.
    chi critica il mister , non capisce nulla di calcio

    • allora è inutile pagarne uno 7 milioni, quando con quei soldi ci paghi lo stipendio a un campione che scende in campo e ti risolve le partite…elementare Toninho 😉

    • con 7 milioni hai preso un fuoriclasse come allenatore.
      adesso però vanno presi anche i giocatori .

    • al momento qualche dubbio sul fuoriclasse lo abbiamo in parecchi…ma magari ci stupirà ancora una volta con effetti speciali…

    • Senza Mou non sarebbe arrivato neppure Dybala, dobbiamo prendere uno della qualità di Dybala a centrocampo.

  7. La vera considerazione da fare è che al mondiale ci sono squadre europee inguardabili come il Galles ma il nostro caro ct non è riuscito a qualificarsi.
    Seconda considerazione, purtroppo la rivinceranno i transalpini che arrivano a -1 dalle nostre vittorie, fino a un paio di decenni fa era impensabile.

  8. Abbiamo una rosa scarsa. Rinnovo il mio punto di vista: bisogna investire nello scouting nei paesi calcisticamente emergenti (USA, Canada) e in Sudamerica (Uruguay, Cile, Argentina ecc.), e scovare talenti. in pratica imitare il modello Benfica, magari infilandoci un giocatore già fatto e finito in ogni sessione. Solo così avremo futuro.

  9. Scrissi un commento un paio di anni fa, prima degli europei. In quel commento parlai del fatto che la gran parte delle squadre in vetta al nostro campionato avevano il triplo di giocatori selezionati nelle squadre nazionali.
    Per questo mondiale la situazione è la stessa.
    La Roma ha una debolezza in qualità e mentalità che è evidente a tutti.
    Per fare una grande squadra servono giocatori fondamentali nelle proprie nazionali, perché hanno anche esperienza internazionale, sono pronti e affidabili.
    Ma sono cose che tutti sanno, o che dovrebbero sapere.

    • Secondo me non è infatti un problema solo nostro, ma riguarda tutto il nostro calcio. Se si escludono qualche, e sottolineo qualche, giocatore di Milan, Juve e Inter, la Serie A è giustamente poco rappresentata a questi mondiali ed altro non è che l’ennesima dimostrazione di come siamo diventati un movimento molto rinchiuso nei propri confini (vedi vittorie in competizioni internazionali che escluso noi, l’Inter quasi dieci anni fa e l’Europeo) e defunto all’esterno.

  10. Allora con la stessa logica, dovremmo rimpiangere Moreno che è titolare in difesa del Messico… uno che è transitato per pochi mesi a Trigoria e che non ha lasciato traccia

  11. Beh, comunque ci possiamo pur sempre rifare con Alisson, Kjaer, Rudiger, Paredes, Skorupski, Hector Moreno, Veretout, Szczesny…ah, ma quelli sò der broccolaro!…e sì se quelli erano broccoli queste sò rape.

  12. Io sbaglierò,ma faccio affidamento sul Brasile e la Spagna ( anche se forse è troppo giovane) . Pur di non vedere trionfare gli odiosi transalpini…..Anche la Croazia andrebbe bene.

  13. Bisogna cacciare Pinto, il direttore sportivo più incompetente del campionato.

    Questa ” squadra” fa tenerezza.

    Con Mourinho fino all’ inferno!

    • quindi quando Mou se ne andrà o verrà cacciato.. ( perché questo sarà il suo ultimo anno qua ) il presidente e Pinto rimarranno.. tu cambierai squadra.. ? peccato ti perderai il bello… buon Mou : D

  14. in ogni caso il mondiale non rappresenta il meglio del calcio… mondiale. Né come Nazionali e neanche, di conseguenza, come giocatori, come tecnici, come quel che vi pare.
    É una rappresentanza importante ma molto democratica, e talvolta casuale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome