“ON AIR!” – CORSI: “Partita indecente, spero sia l’ultima”, MAGNI: “La vittoria non era scontata”, PIACENTINI: “Perchè far giocare Pellegrini se non stava bene?”, FERRETTI: “Rui Patricio e Spinazzola mi preoccupano”

27
1714

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Se la Roma dovesse girare a un tiro di schioppo dalla Champions, avrebbe fatto il suo. Niente di eccezionale. Io continuo a e essere molto esigente con la Roma, la squadra e l’allenatore. Non ho dubbi su Mourinho, qualche dubbio posso averlo sui giocatori, ma questo non significa creare alibi che possano giustificare sconfitte. Io lunedì a Verona mi aspetto una vittoria, contro una squadra che è penultima in classifica…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Partita imbarazzante, che poi la Roma ha vinto ed è quello che conta. Spesso di questa Roma sarebbe meglio dire: “Abbiamo vinto”, punto. Perchè se devi parlare della partita è un macello… C’è il ritorno al gol di Abraham di positivo. Poi non so cos’altro dire…La Finlandia calcisticamente non esiste. Se mettevi la Primavera degli ’80, ieri vinceva 5 a 0. l’Helsinki non si può guardare, il Ludogorets è 100 volte più forte. La Roma in questo momento è zero, e ha ragione Mou quando dice che fa giocare i bambini perchè non ha campioni. E’ il solito figlio di buona donna che ti dice questo per dire che non ha campioni. Speriamo che questa sia l’ultima partita indecente che fa…Questa era una partita da vincere 3 a 0…”

David Rossi (Rete Sport): “La partita di ieri dopo la vittoria del Betis contava poco. Perchè Mou non ha messo calciatori che giocavano poco? Alla fine li ha messi tutti. Ieri Smalling non doveva giocare, doveva giocare Kumbulla. Era più importante non mandare un messaggio sbagliato alla squadra che preservare le gambe dei giocatori? Per Mou a quanto pare la risposta è sì. Se si perdeva con l’Helsinki avresti fatto una brutta figura, e se non ci fosse stata Bodo-Roma, probabilmente Mou ieri avrebbe fatto altre scelte. E meno male che l’allenatore è lui, il 99% dei tifosi avrebbe messo tutte le riserve… Abraham? Oltre al gol, mi è sembrato molto simile a quello dell’anno scorso…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Io difendo la scelta di Volpato. Ieri è andato bene, non che abbia fatto una grande partita, ma ha dei numeri e va incoraggiato. E per me ieri doveva giocare anche Bove al posto di Pellegrini, se è vero che non stava benissimo non doveva giocare. Se ieri si faceva male, se ne riparlava nel 2023 e avrebbe saltato derby e Ludogorets. Ma perchè? Allora devo pensare che non era vero che stava male…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Partita secondo me sottovalutata quella di ieri. Ormai le squadre sono tutte ben organizzate, la Roma si è portata a casa una partita non scontata e se l’è portata a casa bene… Le fasce? Non è un problema di gioco, ma di giocatori. Non è vero che la Roma gioca solo col lancio lungo, lo fa quando ha un problema di transizione. Dalla metà campo in poi si fraseggia poco, ma si cerca subito la verticalità, penso che sia proprio una scelta tecnica di Mourinho. Frattesi a gennaio? Magari, ma non penso, purtroppo…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Ieri la Roma era abbastanza inedita, mancavano tanti giocatori. La squadra non sta brillando, ma intanto nonostante le assenze tu la partita la porti a casa. L’avversario non valeva una fava? Benissimo, ma ricordo che la Roma ha finito la partita giocando con un centrocampo formato da Kubulla, Bove e Faticanti. Fra l’altro secondo me in quei pochi minuti Bove ha giocato meglio di Camara… Io sono molto preoccupato quando tirano gli avversari, perchè non so che farà Rui Patricio. E comincio ad avere paura quando prende palla Spinazzola, perchè non so che fine farà quella palla, perchè se la rischia sempre al millimetro…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Ibanez? Ha preso quello che aveva Zalewski, ma col Verona ci sarà. I giocatori dividono lo spogliatoio, sono un po’ come i bambini a scuola, quando si ammala uno poi rischi che si ammalano in tanti…Da lunedì fino al 13 novembre non ci si ferma più e sarà importante avere tutti a meglio. A Verona dovrebbe tornare Celik, che non ha guizzi particolari, ma mi sembra uno preciso e ordinato…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Le partite come quella di ieri sono delle vie di mezzo che come ti muovi sbagli: se metti i titolari, poi rischi che si fanno male, se metti i giovani e perdi, perchè hai messo i giovani…è un casino. Meno male che hanno tolto le gambe… Abraham? Sarà che stravedo per lui, questo è un giocatore che dovrebbe fare un gol a partita per le caratteristiche che ha, e spero che possa farlo perchè ha le qualità per farlo… Ora arrivano tre partite che sono  molto importanti…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Partita non bella. Le squadre faticano in coppa almeno fino a quando non si arriva a fare sul serio. La Roma aveva rischiato di andare fuori nel girone già l’anno scorso, anche se poi alla fine è arrivata prima. In campionato non gioca Volpato, gioca in Europa League perchè è la seconda competizione, e quando gli allenatori dicono che non è vero dicono una cosa falsa…La Roma ha cominciato a fare sul serio quando ha rischiato di non vincere. Abraham? Non può essere un gol a Helsinki a cambiare la sua storia, serve di più. E’ un segnale, ma molto tenue. Da Abraham ci si aspettano gol che pesano nelle gare decisive, e quest’anno tolto il gol a Torino ha fatto poco e niente. Deve dare di più, e questa rete non cambia la stagione deludente…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Abraham? Gol di testa su calcio piazzato. La Roma segna sempre su calcio piazzato, Pellegrini ha un calcio sulle palle ferme che è una cosa straordinaria. Calcia liftato e veloce, basta spizzarla per fare gol. La Roma deve fare di più su azione, e Abraham lo stesso. Ora le due romane dovranno dosare le forze, il derby è una partita importantissima, è uno scontro di alta classifica. La Lazio può allungare, la Roma può sorpassare. C’è Milinkovic diffidato, e sarebbe meglio che non giocasse contro la Salernitana. Tutte e due devono giocare una partita di Europa League decisiva. Siamo di fronte a due squadre che non hanno fatto bene in Europa, perchè devono giocarsi tutti all’ultima giornata in due gironi modesti, che erano alla portata…”

Xavier Jacobelli (Radio Radio): “Vincere in Europa è sempre importante anche per il ranking che non è da sottovalutare. Gli allenatori ora badano al sodo e la vittoria è molto importante, il calcio italiano può portare 6 squadre su sette alla qualificazione. Le scelte di Mou sono state mirate per il prossimo impegno di campionato. Abraham si è sbloccato ed è molto importante per la Roma, e poi c’è Belotti che può dare una mano importante. Le gerarchie però mi sembrano delineate…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteLa serata storta di Caressa: errori, frasi criptiche e quel “se lo annullano mi dispiace” che ha fatto arrabbiare i romanisti
Articolo successivoMourinho abbandona (per ora) le due punte: contro il Verona spazio al 3-4-2-1

27 Commenti

  1. La Finlandia calcisticamente non esiste. Se mettevi la Primavera degli ’80, ieri vinceva 5 a 0

    Criticare così quando si vince una partita in coppa fuor casa è il gusto di cercare sempre la polemica.
    Il fatto è che non è più il calcio degli anni 80 quando in Finlandia ci giocavano semi professionisti più dilettanti che professionisti
    Oggi in Europa puoi perdere contro chiunque specialmente a casa loro se vai moscio con l’idea di risparmiare le forze.
    Eppure il Bodo dovrebbe aver insegnato qualcosa evidentemente No

    • Esatto.
      Rincaro dicendo che se la Roma arriva in finale di Europa League, noi vedremo una caterva di partite uguali a quella di ieri, indipendentemente da chi va in campo e da chi sarà l’avversario. Quello che non ha capito Corsi è che le squadre di Mourinho sono queste e le partite sono queste. Siccome poi alla fine vince (quasi) sempre, allora ha ragione Mou. Ma io dico, ve lo ricordate l’Inter del triplete? Io benissimo. Soprattutto, se lo ricorda il mio fegato. Partitacce su partitacce vinte con un goal di coccige all’84esimo, mentre la Roma macinava gioco e goals ma restava sempre dietro. È così, basta. Per tifare Roma serve un cuore forte.

    • la rosa dell’Helsinki, che è in testa al proprio campionato, vale 9,7 milioni di euro…la seconda in classifica ha una rosa da 6,68 milioni e la terza da 4,88 milioni. Questi sono numeri, non è polemica

    • caro luca perdonami, ma come polemica? La verita’ e’ diventata polemica? Ma voi gli occhi li avete? Ieri sera sembrava un’amichevole estiva con una selezione di boscaioli del trentino. 1 gol su palla inattiva, 1 autogol, ed avremmo pure pareggiato senza il var. Qui sento parlare di quarto posto, ok. ma per andare in champions servono 4/5 aquisti ai livelli do Gini e Joya. Ecco perche’ sclero quando srnto parlare di Skarsakken e Pippesi.

    • Pure i norvegesi so’ tutti salmonari, come si chiama quello scarso che gioca davanti e gli egiziani ed i georgiani sconosciuti e la prima in campionato che gioca con juan titolare? marionette, marionette poi arriva gennaio rientra gini, rientra dybala, magari un buon acquisto sul mercato e la condizione fisica finalmente al massimo e voi tornate nelle fogne. Spolliciate sorci, tanto che la ROMA con questa proprietà e questo allenatore vinca ancora è INEVITABILE.

  2. Furietto ( cavallo del west) focolari:

    “Pellegrini ha un calcio sulle palle ferme che è una cosa straordinaria. Calcia liftato e veloce”…

    Liftato 🤔…

    Oddio , stavo pe legge Litfiba…

    Che ve possino.

    • Ennesima partita indecente da quando abbiamo in panchina questo “allenatore”.Ma quanto dovrà durare questo martirio? non se ne puó più…

  3. corsi: solo per ricordarti che la squadra di ieri che calcisticamente non esiste come dici tu col Lodogorets sullo stesso campo di ieri c’ha fatto 1a1 quindi se devi criticare la Roma pure quando vince trova altri argomenti o almeno informati meglio sulle squadre.
    focolari: comincia a dosa te le forze visto che ve stanno a gioca sempre i stessi e l’allenatore Vostro sta a piagne già da due settimane, intanto andatevi a fare sta passeggiata in Olanda giovedì poi vediamo come tornate per il 6. Forza Roma

  4. Ieri mancavano :
    Celik Karsdorp ( i laterali destri che si dovrebbero alternare )
    Wijnaldum Matic ( alternare con Cristante ) a centrocampo
    Dybala ( da gestire e preservare ) Zaniolo ( per molti ) in attacco
    6 calciatori che avrebbero CERTAMENTE GIOCATO
    MOU ha gia rischiato TROPPO schierando Smalling e Pellegrini ma ha cercato di evitare le infinite polemiche in caso di sconfitta .
    MOU conosce bene Roma e l’ambiente
    Sconfitta che non avrebbe cambiato nulla ai fini qualificazione : bisogna vincere ugualmente.
    Ps
    1 tra Mkitharyan o Veretout doveva rimanere = grave errore di costruzione della squadra.
    Ora siamo questi , brutti , sporchi , cattivi .ma cerchiamo di fare RISULTATI e punti.
    Arriveranno momenti migliori ( magari anche la forma per Spinazzola ed Abraham ).

  5. CORSI al solito é un vero buongustaio… ha visto una partita indecente che andava vinta 3 a 0!
    In effetti pure la Juve sconfitta (stretta, solo 2 a 0) dal Maccabi israeliano, lo avrà divertito? Magari ALLEGRI avesse messo l’Under 23 e no VLAHOVICH e MILIK, RABIOT, BONUCCI e… PAREDES?
    Oppure MANCINI vs i MACEDONI (del Nord), perché è stato così fesso da scegliere IMMOBILE e ZACCAGNI, BERARDI, BARELLA, VERRATTI e DONNARUMMA…? meglio farla giocare all’Under 21, bastava e cresceva…😉
    È il NAPOLI? Come avrà fatto a perdere vs lo SPEZIA 0 a 1, con 30 tiri in porta, 12 angoli vs 1, senza subire fino al triplice fischio un solo tiro (specchio o fuori), che non sia l’autogoal di Jesus che svetta di capoccia mettendo alle spalle del suo portiere un innocuo cross arrivato per sbaglio dalla sua sx? Eppure ISRAELE e MACEDONIA del NORD non sono mica la NBA rispetto alla A di Basket finlandese, almeno non mi risulta…
    mi risulta invece che ieri la ROMA ha vinto una partita dentro/fuori in trasferta su un campo in erba sintetica (dove l’anno scorso perse 6 a 2 col BODO dei Sampei prestati al calcio, Di Canio dice…), controllando benino, con discreta autorità, un momento difficile.
    Una partita che se persa o anche pareggiata, eravate a bombardar Trigoria. Ovviamente oggi, che è andata bene, volevate pure la goleada?
    I ragazzi erano pure in campo ieri (dall’inizio Volpato), ma in diversi negli ultimi 10… più 5 di recupero. Ovvero nel momento più difficile, che se prendi il pari (missile terra aria pure arrivato, a me non dispiace affatto l’abbiano annullato però… meno male che al VAR non c’era NASCA), e lo puoi prendere altro che balle…
    Magari con Tripi per Spinazzola non si prendeva il goal assurdo del Siviglia, dici? O con un primavera a marcarlo per SMALLING, OSIMHEN non trovava il goal della domenica?
    CORSI la tua conoscenza, pure superficiale, del calcio é quella, imbarazzante.
    Ma finché magni e bevi del resto, che ti frega? E ti capisco… Ma lascia perdere la ROMA, ti appartiene zero.

    • Grande !! … questi con la Roma ci mangiano, mica gli frega altro che siano laziali in doppia radio o ipocriti travestiti da romanisti

  6. Quando si perde, sono uno di quelli che si scaglia contro tutto e tutti, ma quando si vince, bisogna riuscire a vedere quello che di buono si è fatto. Abbiamo visto un Volpato che con tutti i limiti suoi (dati dall’età e dall’inesperienza), ha dato dinamismo ad un attacco fin troppo statico. Abbiamo visto Zale che come terzino di destra (e non come quinto) mi è piaciuto parecchio, specialmente in fase di spinta (sicuramente meglio di Spinazzola, di Vina e di Kars). Bove è entrato ed ha fatto vedere che potrebbe tranquillamente giocare al posto di Cristante o Matic. Per il resto che dire… abbiamo vinto. Non benissimo ma abbiamo vinto. Spero che il mister dia più spazio a questi giovani che sono davvero promettenti. Non andiamo a regalare soldi alle concorrenti. Quelli bravi stanno in casa nostra.

  7. io amo roma si chiama napoli, gioca bene e stramazza avversari dai tempi di mazzarri, ma non vince niente da 30 anni. ora vediamo kvaradona a giugno col suo napoli cosa avra’ vinto. lo voglio vedere il napoli in finale col city o il real.
    P.S. ho esluso lo scudetto, perche’ se po puo vincere puoli col milan lo puo’ vincere anche il napoli. ormai e’ innegabile 8l basso livello del nostro calcio. vincono squadre con rose che nel 2001 avrebbero lottato per retrocedere. ma aspettiamo puo essere pure che con Frattesi Solbakken e chalobah lo vinciamo noi tanto lo avete deto………..

    • Ed allora aspetta se dici di voler aspettare. La ROMA ha evidentemente fatto una preparazione differente dalle altre squadre di vertice, tranne che per quello che riguarda la juve che mi sembra vada alla stessa velocità. Il napoli che ha giocato all’olimpico tutto ha fatto fuorché giocare bene, anzi nel primo tempo la ROMA ha dominato il campo. Poi al 40esimo è scoppiata e non correva più. Il milan ha giocatori scarsi, però corre da tre anni con pochissime pause. La grande atalanta quando ha smesso di andare al doppio degli altri è arrivata ottava. L’inter andava alla nostra velocità e le perdeva tutte, inzaghi in discussione e l’inter adesso vola. Allora, o la ROMA ha sbagliato preparazione e quindi abbiamo buttato una stagione, o c’è chi conosce il druido con la pozione magica, o nella seconda parte correremo noi alla velocità degli altri con giocatori più forti. Poi se tu dici che il calcio in italia è scarso, perché critichi se la ROMA vince di misura in finlandia? perché sapete solo criticare ecco perché.

  8. Focolazie che parla bene di Pellegrini! Ma chè è finito il vino? E adesso 2 vittorie consecutive: Verona e Formellesi….

  9. Spinazzola al momento si sopravvaluta.
    Si muove come se fosse Marcelo ma a conti fatti è meglio Vina.

    Capisco che debba giocare per tornare il giocatore che, a sprazzi, ha fatto vedere di poter essere, ma, nel frattempo un po’ di umiltà e sacrificio nelle scelte in campo non gli farebbe male.

    • tranquillo, si preoccupa pure di dire della diffida di savic e prega Dio che gli possa giocare il derby…il top sarebbe se giocasse e segnasse l’autogol decisivo per noi…sai che goduriaaaa hahahaha

  10. bravo wtf.
    A Roma i calciatori o si esaltano o li si insultano.
    Con l’ esaltazione si credono campioni e tentano sempre la soluzione più difficile a scapito della squadra.
    Va atteso ? certamente .
    Ma giocasse più semplice e con meno corsa.
    Correre troppo gli toglie lucidità in fase offensiva e difensiva.= gol subiti e poco in attacco.
    Vina piu lucido ( una sensazione schierato poco ).

  11. ieri onestissima partita, si conferma camara, Volpato begli spunti, zale c’è, mettilo anche più avanti lui c’è, Tammy finalmente segna…

  12. Corsi ormai farnetica e vaneggia.
    Pure la Macedonia del Nord dovrebbe insegnare qualcosa contro l’Italia Campione d’Europa in carica ma anche il dentista nord coreano se non erro nel ’66 quando ci buttò fuori dal Mondiale.
    Poi, in passato c’è stato per noi anche il Karl Zeiss Jena con tanto di remuntada, tanto per fare i fanatici sbruffoni e prendere le squadre e le partite sottogamba convinti che siano tutti pizza e fichi ma i campionati ed i vari ambienti sono tutti differenti e tali squadre non giocano contro le squadre di serie B o C del nostro campionato ma nelle coppe giocano sempre contro squadre di serie A delle zone alte o medio-alte di classifica anche dei maggiori campionati europei come Premier League, Liga, Bundesliga ed appunto serie A.
    Quindi primi nei loro campionati che ovviamente inferiori al nostro ma sono squadre che altro che serie cadette, sono comunque da serie A e forse anche dalla parte sinistra della nostra classifica tanto è vero che squadre come Sassuolo, Chievo ed Udinese quando fecero il miracolo di andare nelle coppe se non erro persero, in EL il Sassuolo ultimo del girone, al cospetto di squadre del valore dell’Helsinki.
    Ci vuole rispetto per le vittorie della Roma.

  13. Ale’ Roma, non se ne po’ de certi tifosi anzi dei non tifosi, io aspetto la fine del campionato poi su sto sito ne sento tanti parlare male…. bene, poi se la squadra si piazza bene e dovesse arrivare dove penso ma non lo dico per scaramazia tu e tanti altri non salite sul carro nei momenti non esaltanti…ed e’ la’ che si vedono i veri tifosi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome