“ON AIR!” – PRUZZO: “La Roma vincerà di misura”, FOCOLARI: “Continuerà la sua cavalcata”, ROSSI: “Se cominciano a girare Dybala e Lukaku ci divertiamo”, CASANO: “Il belga mi sembra meno affamato”

21
626

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Paradossalmente i giocatori che stanno rendendo meno adesso sono Dybala e Lukaku. Se cominciano a girare anche loro, ci divertiamo… La partita di stasera? Mi preoccupa tanto Zapata, la Roma non è perfetta in difesa e il colombiano è uno che sente l’odore di certe cose…”

Vincent Candela (Rete Sport): “ll Torino ha la terza difesa della Serie A, stasera servirà pazienza. Ogni partita tatticamente è diversa, De Rossi lo sa. Sono curioso vedere che partita farà, bisognerà chiamarli un po’ fuori per trovare degli spazi…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Paredes? Mourinho si preoccupava di come difendeva, De Rossi di come attacca. Questa è la differenza: uno giocava per nascondere i difetti, l’altro per essere propositivo. E’ ovvio che se due o tre giocatori cominciano a rendere di più e meglio, tutta la squadra ne risente positivamente…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Da domani inizia un campionato a tre, dobbiamo fare i conti con Atalanta e Bologna. Ieri ho tifato come un pazzo per il Milan, gliel’hanno rubata perchè quel rigore contro non glielo avrei mai fischiato… Comunque l’avversaria peggiore non è l’Atalanta, ma il Bologna: vincendo oggi possiamo avvicinarci parecchio ai bergamaschi, più difficile farlo con gli emiliani. Chi gioca tra Azmoun o Lukaku? Ma che film è? Ma De Rossi a Lukaku, anche con la febbre a 42, lo fa giocare comunque…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Lukaku lo vedo con una fame e una testa diversa rispetto ai primi mesi qui alla Roma. Non lo fa con cattiveria, ma mi sembra un giocatore meno affamato. Lui a inizio stagione voleva dimostrare al mondo di non essere un reietto, ma poi, riportatosi al suo livello, tra uno scadimento di forma e le difficoltà della squadra,  si è un po’ seduto al livello degli altri e lo vedo giocare col risparmio energetico. Non lotta su tutti i palloni come dovrebbe fare. A meno che i difensori avversari non siano diventati improvvisamente tutti fenomeni…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Io a Lukaku non rinuncio mai, mi dà presenza fisica, mi dà assist, mi dà peso in area di rigore… De Zerbi? Chi lo conosce ne parla in maniera straordinaria. Io sarà stato sfortunato, ma quando ho visto giocare il Brighton l’ho visto giocare sempre male. Poi in Inghilterra ha ottenuto grandi risultati, perchè è riuscito a portarlo in Europa League battendo anche dei carrarmati inglesi…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “La partita di stasera è molto importante. Il Torino non mi sembra sta gran cosa, e se la Roma dovesse vincere proseguirebbe la corsa alla Champions. L’Atalanta non meritando ha pareggiato col Milan e sembra essere la più seria concorrente per il quarto posto. Il Bologna? Noi continuiamo a far finta che non c’è, ma io sono convinto che, per quanto allenato bene, non ce la può fare a reggere perchè i giocatori alla fine sono quelli…

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma penso che possa vincere di misura…partita difficile, ma il Toro quando deve fare il salto di qualità quasi sempre viene ricacciato indietro. Ha giocato molto bene il primo tempo con la Lazio, ma alla fine ha perso. E penso che succederà anche stasera, perchè la Roma è in un momento buono, non eccezionale, ma buono. E riesce a gestire i momenti e i tempi di difficoltà, e ha raggiunto una certa autostima e uno o due gol all’Olimpico li trova sicuramente nonostante lì davanti i due punti di riferimento non sono nella forma migliore…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Io la Roma la vedo in un momento di grazia, e ha la fortuna di affrontare una squadra che ha giocato anche lei una partita infrasettimanale, e dunque l’effetto coppa non dovrebbe esserci. Io penso che la Roma continuerà la sua cavalcata, perchè con De Rossi sulla panchina, quello che ha fatto è una vera e propria cavalcata…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Roma-Torino è una partita difficile da interpretare, bisognerà vedere se la Roma recupererà le energie mentali dopo la vittoria in Coppa e se il Torino si riprenderà dal ko interno contro la Lazio. Si giocherà molto sulla testa dei giocatori, è una partita complicata per tutte e due. La Roma deve dimenticare l’adrenalina della vittoria contro il Feyenoord, quello che ha detto De Rossi è giusto, il suo comportamento mi sembra sempre corretto…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteRoma, ingrana la quinta
Articolo successivoBonatti (ex vice De Zerbi): “Qualche anno fa mi confidò di aver appena rifiutato la panchina della Roma”

21 Commenti

  1. Stasera li distruggiamo senza se e senza ma: ma che cacchio ci dobbiamo pveoccupave del tovo??? All’olimpico??? Gli asfaltiamo.Poi dopo la vicenda Orecchio ancora di più!!!

  2. il gol dell’Inter era palesemente da annullare, non dico urlare, m nessuno ha detto parola, daje su manco ad essere così supini…

    • Non si capisce davvero questo atteggiamento, l’Inter vincerà comunque in carrozza il campionato, sono i più forti, non ha davvero bisogno di questa porcheria.

  3. in un campionato dove i risultati a sorpresa non sono certo una novità per nessuno, tolto l’Inter, direi che prima o poi capiterà di perdere una partita contro una medio-piccola, anche perchè l’effetto novità di DDR andrà via via scemando, e i valori reali sul lungo periodo ci vedono comunque tra il quarto e il sesto posto. Per arrivare quarti, dovremmo tenere un passo da scudetto, cosa che non mi sembra nelle reali possibilità della rosa, ma sicuramente è apprezzabile il modo in cui la squadra, con tutti i suoi limiti, sta affrontando gli impegni. Mi dispiacerebbe leggere critiche alla prossima sconfitta, perchè la strada tracciata da DDR mi sembra interessante, ma il materiale umano, per quanto ora meglio valorizzato, non è di prima scelta in diversi reparti, quindi ben vengano i risultati che si possono portare a casa, magari anche andando oltre le aspettative, ma che si inizi soprattutto anche a programmare seriamente la prossima stagione

    • è una corsa a 4 o 5 squadre, e per diversi motivi, tutte sono pericolose, vuoi per l’effetto euforia del Bologna, vuoi per la spinta politica agli sbiaditi, vuoi per la esperienza consolidata dell’atalanta…mi dispiace per i pollici versi, perchè forse non si è capito il mio intervento, ma non credo ci sia nulla di strano nel ritenere che non potremo vincerle tutte. Stiamo raddrizzando una barca che ha imbarcato acqua nella seconda parte del girone di andata, ma se non si svegliano i nostri due top player, la cosa è estremamente difficile. Riconosco tutti i meriti di DDR, ma il materiale umano di base a disposizione è lo stesso che aveva Mou, e che ci ha fatto arrivare sesti per 3 anni di fila…arrivare quarti sarebbe più che un miracolo, e la ricostruzione della rosa deve avvenire programmandola sin da ora

  4. Calma e gesso, questa sera ci vuole concentrazione e determinazione altrimenti non si porta a casa nulla
    Leggo troppa positività per questa sera, come se sarà una passeggiata e avessimo in tasca già 3 punti…🤞🤞

    • 3 perette e tutti a casa: aspetto il rientro del pulman del tovo da roma affacciato alla finestra di casa mia a Torino!!! ;-))

  5. Lasciamo stare le cavalcate (che spesso si concludono male) e gli stati di grazia ma concentriamoci su una partita alla volta: alle 18,30 c’è il Toro, il nostro futuro adesso è questo.

    • Tifoso galantuomo, grazie per esserti ricordato del primo club di corsa (volevamo farlo di marcia, ma eravamo in anticipo sui tempi) di Roma.
      Possiamo ancora vincere lo scudetto, altroché, ve lo dico io, che sed quam leonis, sono uno che se ne intende.

  6. E niente, se Focolari non tira fuori una sua “strambelleria” non è fecile…
    A me sembra che la Roma abbia fatto solo il suo dovere con le squadre affrontate finora, poteva essere una cavalcata se batteva anche un sua pari (squadre di rango, tradizione..) invece con L’inde abbiamo preso 4 pipponi in casa..🤦
    Come si fa a fare capire che noi “dobbiamo” SEMPRE competere con le squadre più forti in Italia, in Europa e nel mondo..??
    Noi non siamo paragonabili ad una squadra di provincia..
    you and the stand..???

  7. Ah Pruzzo, sto a fa i peggio scongiuri… Questo me pare un gufaccio… Ormai stando in quella radio mi sembra sempre di più un mezzo laziale…

  8. Come scrissi stamattina acclamato da spolliciate affettuose :3🍐🍐🍐 e tutti a casa!!!💪🏻🧡😂❤️⚽⚽⚽ Daje Roma Dajeeeeeeee!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome