“ON AIR!” – FOCOLARI: “La Roma non può fare male al Napoli”, SPARTÁ: “Fossi in loro mi preoccuperei di Abraham”, CORSI: “Bellissima trappola per gli azzurri”, PIACENTINI: “Se puntiamo al quarto posto, arriviamo sesti…”

44
1838

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Alessandro Spartà (Roma Radio): “Affrontiamo una squadra che gioca a meraviglia ed è favorita. Ma se c’è un allenatore che te la può preparare al meglio questo tipo di partita, anche a livello ambientale, è Josè Mourinho. Il Napoli troverà veramente tante difficoltà domenica, anche io sarei preoccupato ad andare a giocare contro un Tammy Abraham che non segna più dopo la splendida stagione scorsa… Belotti? A me non mi è affatto dispiaciuto nemmeno contro la Samp, lui è andato a rincorrere un avversario pur di non farlo crossare, ha una voglia pazzesca e disperde tante energie, ma sta ritrovando la forma migliore…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Su Roma-Napoli c’è poco da dire. Penso che sia una bellissima trappola per il Napoli. Loro giocano benissimo, con passaggi fitti e voloci, la Roma non ha tantissimi mezzi a centrocampo per fare un gioco simile, ma può dotarsi di una blindatura della difesa, e poi avere Zaniolo e Abraham che sono capaci di rivoltare la situazione. E’ una classica partita da squadra che attacca 90 minuti, e l’altra che aspetta e risponde. La Roma non deve assolutamente fare il Napoli, con Mou non penso ci sia questo pericolo…”

David Rossi (Rete Sport): “Tre giorni alla partita, significativa per il cammino di entrambe le squadre. La Roma vuole provare a ritagliarsi un ruolo nuovo in questa serie A, vuole provare a combattere per i posti che contano veramente. Qualificarsi o no per la Champions fa tutta la differenza del mondo…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Avere 60-70-80 milioni della Champions fa la differenza, non solo sulla possibilità di rinforzare la squadra, ma anche per evitare che venga indebolita… La partita di domenica può cambiare le tue ambizioni. Rudi Garcia aveva delle sue intuizioni, con dichiarazioni anche roboanti. Una sua frase mi colpì all’epoca: “Per arrivare terzi bisogna puntare ad arrivare primi”, che può sembrare una banalità ma è una grande verità. Se quest’anno punti ad arrivare quarto, arrivi sesto…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “I giocatori del Napoli ti fanno venire il mal di testa, dovresti avere la forza di andarli a prendere come ha fatto la Fiorentina. La Roma deve provare a mettergli paura, a metterli in difficoltà, il Napoli ha nella difesa il suo punto debole. Zaniolo nell’uno contro uno può essere una opzione, cercare di andare a scomodare Jesus che è uno che non ti dà sicurezze totali. Serve il giusto equilibrio nel difendersi e attaccare…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma non può far male al Napoli, ma può anche vincere la partita senza far male. Dipende dal Napoli, che è una squadra pazzesca, ma in difesa ha Juan Jesus, Kim che sta facendo bene ma che giocava in Turchia, e Mario Rui…ha una difesa che può essere perforata. La Roma non ha però un gioco che può far male al Napoli, può reggere la partita e poi colpire al momento giusto se ci riesce. Bisogna poi capire chi giocherò: ci sono tanti ballottaggi, non sappiamo se giocherà Zaniolo, Belotti o Abraham, non sappiamo chi giocherà a centrocampo tra Camara e Matic e chi saranno gli esterni sulle fasce. Sono tutti dubbi che solo Mourinho sa…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Penso che si giocherà molto sull’asse di Kvaratskhelia, in questo momento è il calciatore più decisivo del campionato. Non è però l’unica arma del Napoli, che ha tante individualità: se uno tappa lì magari ti spinta Raspadori, Osimhen, Zielinski o Lozano…ma penso che si giocherà molto sul georgiano. La Roma ha le armi per mettere in difficoltà il Napoli, che però mi sembra difficile da arginare. Non so come se la giocherà Mou sulla sua destra, è un aspetto interessante. Devono provare a limitare Kvaratskhelia, Zalewski non ha attitudini difensive, Mancini dovrà dargli una mano, ma se ti punta rischi di fare danni, di prendere cartellini…è difficile preparare una partita contro il Napoli in questo momento…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteTragedia sulla Cristoforo Colombo: muore ragazzo investito sul marciapiede, era il figlio del giornalista Luca Valdiserri
Articolo successivoROMA-NAPOLI: arbitra Irrati, Di Paolo al VAR

44 Commenti

  1. La ROMA ha di fronte una serie di partite fondamentali da affrontare senza i due colpi di mercato e con una condizione fisica ancora poco brillante. Ed ecco la comunicazione scagliarsi contro. Ipotesi di curva chiusa al derby non si capisce perché, ed addirittura questioni su chi sia meglio fra spalletti e lo special. La ROMA fuori dalla borsa ridiscute il debito magari abbattendolo, viaggia veloce sulla costruzione dell’impianto e fa paura. Non c’è una squadra strisciata in serie a che non darebbe via tutto per avere mou in panchina. L’attacco verso di lui è solo perché questa ROMA terrorizza il calcio marcio di questo paese. Se la ROMA esce indenne da queste partite, questo campionato può essere quello giusto.

    • Ma non gridiamo sempre al complottismo dai.
      Parliamo di calcio.
      Il Napoli in questo momento è, assieme all’Atalanta (che infatti ci ha battuto) la miglior squadra del campionato italiano, quindi è sicuramente una partita molto difficile per noi che abbiamo oltretutto diversi problemi.
      Spalletti è un grande allenatore e lo è anche Mou.
      Premesso che Mou non deve dimostrare nulla, se riesce nelle condizioni in cui siamo a incartargli la partita si dimostrerà ancora una volta il più grande.
      Vedo questa partita molto simile a quella con il Betis.

    • Rod, ma tu la partita con l’Atalanta l’hai vista, o ti sei limitato a guardare gli hilights o peggio solo il risultato? Prima di dire che l’Atalanta è in questo momento la squadra migliore del campionato insieme al Napoli e poi scrivere “infatti ci ha battuto”, forse dovresti riguardare quella partita

    • scusa rod, l’atalanta è stata presa a pallonate dalla ROMA. Il pareggio sarebbe stato un furto e due rigori non dati su zaniolo per la conclamata antipatia dell’arbitro nei suoi confronti. Con il var che non può intervenire per le trattenute. Se la ROMA avesse vinto una partita del genere i benpensanti del bel calcio, gente che probabilmente non saprebbe fare trenta palleggi, avrebbe gridato allo scandalo. Però l’atalanta gioca bene ed il napoli è fantastico, pioli dopo una carriera insulsa è diventato il più grande della storia ed inzaghi che una settimana fa era da rottamare, oggi ha saputo rivoluzionare la squadra. Peraltro l’inter che giocava da fermo ha iniziato a correre a 2.000. Misteri del calcio, come quello di paragonare l’allenatore con più partite vinte in europa ad un altro che in europa ha vinto zero.

    • Alekos Ma come,voi difensori di Mourinho siete i primi a dire che contano solo i tre punti..mamma mia che tifoseria strana che siamo

    • Rod l’atalanta ha preso tante di quelle pallonate che sembrava il Don orione ,la partita della Roma sarebbe stata stellare se i nostri attaccanti(Abraham su tutti) non avessero sprecato tutto senza contare il rigore nn fischiato a zaniolo dove quella specie di arbitro si è inventato un nuovo regolamento all’istante.quindi ti consiglio di vedere la partita prima di dire che i bergamaschi sono i migliori del campionato.

    • Daje Rometta Voglio dire che quella di oggi è una generazione di tifosi romanisti dove ci sono i “tifosi di Mourinho” che dicono in sintesi sti cazzi contano solo i tre punti” e poi i tifosi della Roma,che guardano le partite e le prestazioni della squadra.

  2. Devono provare a limitare Kvaratskhelia, Zalewski non ha attitudini difensive, Mancini dovrà dargli una mano,

    Per me stavolta a destra gioca Karsdorp

    • Te lo ricordi per caso Karsdorp lo scorso anno in fase difensiva? Tra i due non si sa chi è meglio

    • io ho paura di Mancini, che casca nelle finte…
      c’e’ bisogno di un raddoppio sistematico dietro mancini, perche’ sia karsdorp che zalewsky non danno sicurezza difensiva.
      l’ideale potrebbe essere zalewsky davanti a karsdorp sulla destra, per fare un doppio filtro…ed evitare anche i cross di Rui.
      Ma il calcio e’ bello perche’ puo’ parlare ed immaginare chiunque…
      🙂
      e davanti?
      Belotti e Zaniolo.

    • Mario er lazzziale ha lasciato un altro commento! Ma è pieno di siti della Lazio, perché non scrivi lì?

  3. a destra è un problema ma anche a sinistra (chi gioca lozano???velocissimo e insidioso) e marcherei lobotka, ma non con pellegrini.
    difficile …il pelato ha una bella squadra se ci abbassiamo troppo sono rapidi.
    speriamo in mou.

  4. Tenendo conto del fattore campo, la Roma giocherà alla pari con il Napule che, visto con il Bologna, è una squadra battibile. Partita da tripla. Poi certamente bisogna anche imbroccare la partita giusta e segnare nelle occasioni che sicuramente avremo.

  5. Tutti elogiano il Napoli….
    Mo però domenica c’è la ROMA 💛❤️ di mou 💛❤️….
    E sicuramente non sarà una passeggiata di salute……per lo spocchioso 🤮….

    Tanto lunedì diranno che, se la ROMA 💛❤️vince, il Napoli non era in giornata…
    Se pareggiano, diranno che la ROMA 💛❤️ha sculato….
    Se perde, diranno che il Napoli è troppo forte e lo spocchioso un genio, e mou un coj@#ne…

    Anticipo fin da ora che la curva sud💛❤️sarà squalifica….. E già tutto acchittato…..

  6. Prevedo che saremo molto bassi per evitare di dare profondità al georgiano, con verticalizzazioni rapide per Zaniolo e Abraham, come facemmo l’anno scorso con l’Atalanta. Sarà una partita di sacrificio, però anche l’anno scorso ci dovevano asfaltare ed invece chi può recriminare per quei risultati siamo noi

    • in difesa jesus è una riserva.
      davanti e in mezzo sono forti. in mezzo senza gini più forti di noi.

  7. la roma gioca meglio quando ha spazi per gli inserimenti , è importante non avere la sfortuna come contro la juve e subire subito il gol.
    io sono fiducioso e ho anche la sensazione che questa sia la partita giusta per il riscatto di Abrham

  8. Chiedo scusa se “fuori tema”, ma non vedo neanche un accenno alla partita di Champions delle ragazze.
    Sono la Roma anche loro, e da qualche parte meriterebbero almeno una citazione.

  9. Ragazzi fatevi un esame di coscienza ,però…..Quante volte vi ho deto di fornire a Focolazio il cellulare di un pusher buono? E dai!

  10. Non mi stancherò mai di dire che ogni partita fa a sé, tuttavia il Napoli visto contro il Bologna, impone la riflessione che nessun tipo di gioco non incontra intoppi.
    Forza Roma

    • Come spesso accade mi accodo, concordando con il suo scritto, a Prohaska (ciao Pro).
      Può accadere di tutto e, per me, malgrado possa sembrare una fantasia estrema, un risultato positivo per noi (positivo positivo intendo, non una via di mezzo), non sarebbe neanche una gran sorpresa. Che vi devo dire…? Inguaribile ottimista? Forse. Non parto certo già battuto però.
      Mi sarebbe piaciuto, mi si perdoni la banalità, giocarla a ranghi completi.
      Dico solo un’altra cosa: Gennaio.
      FORZA ROMA.

  11. prima o poi una la perderà il Napule…
    tra l’altro Abraham , Belotti e Zaniolo sono a secco di goal e prima o poi sbloccheranno
    io ho sensazioni positive !
    loro se la sentono calla e invece fossi in loro mi preoccuperei
    Noi non abbiamo nulla da perdere , loro sono favoriti
    Tra la’ltro ,voglio vedere JJ correre dietro a Zaniolo…
    saluti fratelli giallorossi , sempre FR

  12. Juan Jesus nelle ultime 2 partite
    Napoli Ajax, sui 2 gol subiti:
    -sul primo resta fermo sul cross sul quale il centrocampista segna di testa
    -sul secondo cintura l’attaccante e causa il rigore, netto!!

    Napoli Bologna
    sul primo gol si fa prendere in mezzo in un triangolo in area tra i 2 bolognesi

    il punto debole è lui, corresponsabile di 3 su 4 gol subiti dal Napoli nelle ultime 2 partite.
    Con Kim ha giocato solo questi 180minuti, non sono una coppia collaudata.

    il napoli fa tanti tiri da dentro l’area e calcia poco da fuori, concede parecchi tiri da dentro l’area anche quella piccola; la Roma invece concede pochi tiri da dentro l’area. Il Napoli ha segnato più della Roma su calcio da fermo per cui occhio a quell’aspetto perché lo sanno fare bene.

  13. Sono state elencati tutti i rischi a nostro danno, dal gioco del Napoli, dal georgiano e se non lui altri, eccetera, invece io proverei a illustrare i rischi che corrono loro: il pelato soffre JM e uno, il Napoli ha un filotto dalla sua che sappiamo per esperienza prima o poi si interrompe, per caso o anche per eccesso di tensione o per una partita storta e due: e finora non ho detto una cosa che la Roma ha un approccio alla partita che solo teoricamente non dovrebbe favorire il “bel giogo” del Napoli, non solo, ma qualche talento ora istitichito in campo anche la Roma lo può schierare e tre, qui mi fermo.
    Forza Roma

  14. prohaska hai ragione ho solo evidenziato i pregi del napoli ai quali dobbiamo stare attenti che mou sa meglio di me.
    a destra non è facile decidere chi inserire.
    Poi è chiaro che kim non è aldair e jesus può soffrire chiunque.
    Per me la chiave è non presentarci con un centrocampo statico.

    • Maggiora, il mio post non era in opposizione al tuo, beninteso, era per iniziare una partita come lo si fa con tutte dallo 0 a 0 ahaha perdere per entrare nel coro dei gatti malinconici che iniziano da arbitri e var per finire con le scarse probabilità non ci starei neanche contro una top europea. Un caro saluto, ti consiglierei solo di scrivere Maggiora maiuscolo ahaha se lo
      merita no? Ciao e.., Forza Roma

  15. Bisogna poi capire chi giocherò: ci sono tanti ballottaggi, non sappiamo se giocherà Zaniolo, Belotti o Abraham, non sappiamo chi giocherà a centrocampo tra Camara e Matic e chi saranno gli esterni sulle fasce. Sono tutti dubbi che solo Mourinho sa…”

    furietto non sai un casso che parli a fa

  16. Ciao rob, buona serata, eh sì,
    diverse volte è capitato di pensarla allo stesso modo ahah non ti credere qui sia così facile o manifesto, per vecchie ruggini o per la mania di essere originali ahaah. Comunque ne sono lieto. Sulla partita aggiungo la imprevedibilità è il coraggio di vincere del nottò allenatore.
    Forza Roma

  17. Spalletti é battibilissimo. Spalletti è sempre quello che sa preparare benissimo la partita ma non sa leggerla in corsa. Spalletti si batte bloccando le fonti di gioco, che si chiami anguissa o lobotka. Se non arrivano palloni giocabili, quello dal nome impronunciabile si dribla da solo. Del resto già lo scorso anno osimen è stato annullato. Io vedo una partita come quella contro l’inter, dove barella e skrinjar non sapevano a chi darla la palla. Certo il Napoli non è l’inter. Ma Mou a spallettone lo conosce… Lo conosce bene!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome