Tragedia sulla Cristoforo Colombo: muore ragazzo investito sul marciapiede, era il figlio del giornalista Luca Valdiserri

109
3487

ALTRE NOTIZIE – Un ragazzo che avrebbe compiuto 19 anni a novembre è stato investito e ucciso da una Suzuki Swift sulla via Cristoforo Colombo.

Il giovane, scrive il sito Romatoday.it, stava camminando sul marciapiede della laterale in direzione raccordo anulare all’altezza di via Alessandro Severo. La tragedia trenta minuti dopo la mezzanotte, tra il 19 e il 20 ottobre.

La donna al volante dell’auto, una ragazza di 24 anni, è stata sottoposta all’alcoltest. Secondo una prima ricostruzione, la conducente avrebbe perso improvvisamente il controllo della vettura finendo sul marciapiede, centrando un palo per poi travolgere il ragazzo e finire contro un muro. Illeso l’amico che era in compagnia della vittima.

Il ragazzo era il figlio dei giornalisti Luca Valdiserri e Paola Di Caro, che oggi ne dà notizia su Twitter scrivendo: “Il mio 18enne meraviglioso non c’è più. Il mio bambino che aveva a cominciato a correre nella vita. Un’auto nella notte lo ha investito e non tornerà. Nulla più tornerà. Nulla ha più senso. Nulla.”.

Anche le radio, nelle quali spesso i due giornalisti sportivi collaboravano, hanno dato l’annuncio di questa tragedia, stringendosi intorno ai due colleghi.

 

Articolo precedenteCamara a centrocampo, Pellegrini su Lobotka e Karsdorp-Zalewski sulle fasce: ecco le mosse anti-Napoli di Mou
Articolo successivo“ON AIR!” – FOCOLARI: “La Roma non può fare male al Napoli”, SPARTÁ: “Fossi in loro mi preoccuperei di Abraham”, CORSI: “Bellissima trappola per gli azzurri”, PIACENTINI: “Se puntiamo al quarto posto, arriviamo sesti…”

109 Commenti

    • Condoglianze sentite alla famiglia.

      Alle due persone che mettono il pollice verso dico solo che la via sia magnanima con voi siete solo due poveracci e avete la mia pietà.
      @redazione ove possibile spero vois possiate bloccare i loro IP, la liberta di pensiero e’ una cosa il dare la possibilità di esprimersi a delle bestie e’ un’altra

    • Notizie come questa o quelle dove muoiono bambini non le vogliamo sentire perché ci ricordano di pensare. Noi invece non ci pensiamo perché solo l’idea di perdere un figlio ci fa star male, figuriamoci se dovesse capitare proprio a noi una disgrazia del genere…da impazzire. Non ci pensiamo e siamo ottimisti ma la realtà è lí che ci ricorda quanto poco contiamo sulla terra. Poi se continuiamo a pensare riflettiamo su che mondo troveranno i nostri figli e lì nasce altra ansia… Condoglianze ai genitori per quello a cui possono servire…

    • una tragedia che ha stroncato la vita di un ragazzo e dei suoi genitori.spero trovino la forza di restare in piedi anzi glielo auguro con tutto il 💓

    • Un genitore non dovrebbe mai subire
      la perdita del proprio figlio.

      Un dolore devastante, che lo accompagnerà
      fino alla fine dei suoi giorni.

      Niente sarà più come prima.
      Condoglianze.

      Al giovane ragazzo,
      che la terra ti sia lieve.🙏

    • Polici versi nei confronti di un lutto devastante.
      Persone piccole, misere ed infami,
      perchè compiuto coperti dall’anonimato.
      Solo schifo.

      FRS💛💖🐺

  1. non vedo non sento non parlo ….milioni di conducenti di autoveicoli di ogni tipo che guidano staccando una o entrambe le mani dal volante o peggio che guardano lo schermo dello smartphone anziché la strada, un fenomeno di massa tollerato in modo indegno!!

  2. Ogni vita spezzata porta dolore
    ma per un genitore non c’è cosa peggiore che perdere un figlio
    è contro le leggi della natura
    quel “nulla” ripetuto più volte dalla madre è una pugnalata nel cuore
    nulla sarà più come prima per loro
    sentite condoglianze

    • A chi mette il dito in giù mi verrebbe voglia di augurare una cosa….
      Ma e’ una tentazione a cui non cedo. Perché anche il più idiota al mondo, il più meschino, il più vigliacco MAI comunque dovrebbe passare attraverso la morte di un figlio di 19 anni.
      Detto questo faccio comunque uno sforzo a non cedere alla tentazione.

  3. Non ho parole non posso immaginare cosa si provi di fronte a una disgrazia del genere

    lacrime dolore e rabbia non possono colmare un vuoto infinito

    abbraccio forte la famiglia

  4. le strade di questa disastrata città sono un far west, troppe giovani vite ogni anno spezzate da gente che guida in maniera spericolata. Se sei sobrio e rispetti il limite di velocità solo un malore improvviso può farti perdere il controllo del mezzo.

    • Ecco, va a farsi benedire la tesi dell’accidentalità dell’accaduto allora.
      A questa disgraziata, così come a tutti coloro che spengono vite innocenti e straziano le vite di quelli che restano, auguro che il rimorso che li rincorrerà per il resto della loro esistenza sia molto più intollerabile della pena che gli infliggerà la giustizia.

  5. Una tragedia incommentabile ed immane come nessun’altra. Perdere un figlio appena diciottenne è assurdo e atroce. Sentitissime condoglianze ai genitori.

  6. La vita che facciamo è un dolore continuo ,sia per quello che ci capita,sia per quello che capita agli altri.Sembra non esserci una speranza,una via d’uscita.
    Talvolta essere genitori pare una condanna più che una gioia. Si vive sempre nell’angoscia che possa capitare qualcosa ai propri figli,senza poterci fare niente.
    Cordoglio e vicinanza a questi poveri genitori e una preghiera per il loro ragazzo che non c’è più.

  7. Sembrerà brutto dirlo ma non vorrei mai trovarmi nei panni di chi lo ha investito Il rimorso tormenterà l’animo di quella ragazzadi di 24anni per tutta la vita A meno che non fosse drogata o peggio ancora alcolizzata, certi traumi non si superano cosi’ facilmente. Tutte le mie condoglianze alla famiglia della Vittima Come già detto da qualcun altro, perdere un figlio/a in questo modo è la tragedia piu’ brutta che possa esistere.

    • vorrei che nulla del genere capitasse mai a nessuno , neanche a quei due imbecilli che continuano a mettere i pollici versi

    • Leggevo adesso che la ragazza è risultata positiva all’alcoltest. Due anni fa le era stata sospesa la patente per lo stesso motivo Una gravità inaudita che conferma quanto detto piu’ sotto. Visti i precedenti, se a taluni soggetti cosi’ remissivi, venisse ritirata la patente definitivamente forse molte vittime sarebbero ancora in vita …

    • nutro seri dubbi sul fatto che questa “persona” proverà rimorso per ciò che ha fatto… ho letto che è recidiva, e, quindi, la tragedia non è casuale. Vorrei dire che le augurerei qualcosa di simile a ciò che lei ha provocato. si può dire? o dobbiamo per forza adeguarci alle scellerate regole del “politicamente corretto”?

    • 55 non mi va di rimbrottare su di una tragedia simile. Come mi rammarico per la perdita di una giovane vita, cosi’ mi dispiace per le tante vite stroncate da svariate sostanze stupefacenti e Alcool. A causa di esse ho perso numerosi amici e conoscenti Posso dire almeno questo oppure debbo essere “bacchettato?” Alla prossima neppure rispondo Distinti saluti…

    • ddr sbagli io glielo auguro eccome,soggetti del genere meno ce ne sono in circolazione e più si vive meglio

  8. una tragedia senza senso, una perdita incolmabile. Un abbraccio alla famiglia da parte del popolo romanista, e l’augurio di trovare la forza di andare avanti.

  9. Ma chi è er poraccio che c’ha la faccia come er ciulo da spollicia’ in giù su na tragedia der genere? Nun ce se crede a che livello infimo stai. VERGOGNATE

    • Manco ci perderei tempo con questo poveraccio, gli diamo solo importanza, proprio quello che cerca una nullità del genere.

      Condoglianze sincere a Luca Valdiserri e Paola Di Caro.

    • La notizia è sconvolgente ma è altrettanto triste constatare come possano esistere “soggetti” che solo per una intima sensazione di protagonismo si permettono di spolliciare una disgrazia del genere.
      Forse è meglio non pensarci e andare avanti ma si tratta di un fatto disgustoso

    • Sono leoni da tastiera laziali…decelebrati che vivono per invidia ed odio …poveri…mi fanno pena più che schifo

  10. Che vita di m… sentite condoglianze, 18 anni…senza parole, la morte di un figlio, dispiace molto, un abbraccio ai genitori

  11. già perdere un figlio e’ una cosa grave per un genitore, poi perderlo in queste circostanze penso sia ancora peggio, un forte abbraccio alla famiglia e condoglianze.

  12. Tempo fa c’era il terrore delle forze dell’ordine,ci si comportava in modo civico,ora li vedi per lo più dopo gli incidenti a me sono anni che non mi ferma nessuno.
    Comunque un abbraccio ai genitori.

    • Jaguar, hai perfettamente ragione. in tutto e per tutto. purtroppo, ci sono dei motivi sociali alla base di ciò che tu hai rilevato. ma sarebbe un discorso troppo grande da affrontare qui, e non è questa la sede. Condoglianze alla famiglia per questa tragedia.

  13. Uno shock. Mi ricordo che ne parlava spesso, riportava i commenti che facevano insieme…
    Sconvolgente, terribile per loro e, come detto da altri, anche la ragazza che lo ha travolto probabilmente in un attimo di distrazione che può capitare a tutti noi, ha la vita ormai segnata. L’altra settimana sulla Nomentana un motociclista è morto mentre stavo sull’autobus allo stesso incrocio. Dobbiamo pensare che ogni volta che saliamo in macchina abbiamo in mano un’arma.
    Un abbraccio forte ai genitori

  14. Sappiamo tutti in quanti e quali modi assurdi si può morire, come nel caso di quella povera ragazza italiana in Francia cui è caduta una persiana di ferro in testa mentre visitava un centro storico. Non ci si può fare nulla contro il destino avverso.
    Diverso il caso in cui ti piomba addosso una macchina mentre cammini tranquillamente su un marciapiede: se non è un malore, è incuria grave, o peggio se si è sotto l’influsso di alcolici e/o stupefacenti.
    Quotidianamente mi imbatto in tanta, troppa gente che armeggia col cellulare mentre guida.
    E’ inaccettabile, ci sono tutti i mezzi, bluetooth, comandi vocali, per non avere alcun bisogno di farlo. Io quando entro in macchina lo poggio sul suo supporto e non lo tocco mai, se proprio devo farlo per qualsiasi motivo mi fermo.
    Dico “chiama questo numero”, “portami a…”. Se non sei capace o non vuoi perdere qualche minuto a configurare il necessario, non puoi giocare con la vita degli altri.
    Andrebbero tutti privati della patente senza indugio, ma non succede nulla.
    E troppi genitori piangono i propri figli spazzati sulla strada da qualche incosciente criminale.

    • È vero, siamo distratti troppo dai sistemi di entertainment dell’auto, anche quando sono in teoria sicuri come android auto. Mi trovo spesso a spostare per qualche secondo la vista dalla strada allo schermo, tipo per cercare una nuova canzone o podcast.
      Detto questo quella ragazza potrebbe aver avuto un problema meccanico, o fisico, o uno starnuto, qualsiasi cosa, non crocifiggiamola che anche la sua vita è distrutta.

    • Non per nulla ho premesso “se non è un malore” oppure ovviamente qualcosa di accidentale a livello fisico o meccanico.
      Ma io vedo cose per strada che mi fanno schiumare di rabbia, dei veri e propri contorsionisti da circo con quel caxxo di cellulare tra mani e orecchie, guida con una sola mano quando va bene.
      Vorrei tanto picchiarli tutti, ma mi accontenterei se ci fosse qualcuno a stracciargli la patente davanti agli occhi…

    • Si è vero. La cosa assurda che spesso basta passare la frontiera e ne vedi molti meno di quei comportamenti. È un fatto culturale.

    • “La cosa assurda che spesso basta passare la frontiera e ne vedi molti meno di quei comportamenti.”

      Non sono molto d’accordo su questo. Penso sia purtroppo globale. Ogni mondo e’ paese, come dice l’adagio.

      Vedo cose sulle freeway di Los Angeles nella mie “guidate” giornaliere per andare al lavoro che fanno accaponare la pelle tra gente che si rifa’ il trucco a 110 all’ora, a quelli che pranzano al volante (senza mani sul volante…) o che si cambiano i vestiti prima di arrivare in ufficio. Il tutto magari parlando al cellulare e guradando i messaggi tra un capo di vestiario e l’altro…E poi vedi le statistiche e c’e’ un incidente mortale al giorno da queste parti. Minimo.

      Ma la cosa peggiore, l’aggravante assoluta e’ mettersi alla guida dopo aver bevuto e/o dopo essersi fatti una canna o peggio. E’ provato scientificamente che anche una piccola dose di alcohol o di narcotici/oppiacei ti compromette gravemente i riflessi e il livello di attenzione, se poi c’aggiungi la distrazione…per la tragedia (per te stesso e per altri) e’ solo una questione di tempo, purtroppo.

      Purtroppo l’equazione sballarsi/ubriacarsi/farsi = divertimento e’ una cosa millenaria, radicata nella storia dell’umanita’. E come molte altre cose radicate, sarebbe fantastico se sparisse. Se i giovani e i meno giovani potessero divertirsi senza bere o alterare in un qualunque modo la propria psiche quando sai che poi ti devi mettere al volante, sopraffatto da quel tipico senso di invincibilita’ che ti fa credere che “Tanto a me non succede”.

      Purtroppo succede, invece, e muore un ragazzetto di 18 anni la cui unica colpa e’ trovarsi nel posto sbagliato all’istante sbagliato. Che poi e’ una “colpa” che in questo mondo strano in cui viviamo sembrano avere tanti e sempre di piu’.

      La terra ti sia lieve, Francesco. Riposa in pace.

  15. … leggevo che a fine aprile 2022 il limite max sulla Colombo é stato portato a km 80/h, più consoni ad una strada spesso a 3 corsie, dopo 2 rifacimenti del manto, da 50/h che era…
    mi son chiesto a quanto andava la macchina. Perché la dinamica é davvero molto sfortunata. La Suzuki Swift é una subcompact (praticamente una small car o poco più) ma che secondo il modello va da 165 a 210 di velocità max. Credo che camminasse troppo.
    Mi associo ai messaggi di tristezza degli amici qui. Andarsene non é mai facile per chi resta, ma farlo a 18 anni e in questo modo, con tanta vita davanti, é dura davvero.
    Si dice, a ragione che i genitori non dovrebbero mai seppellire un figlio. Un abbraccio spontaneo e virtuale a signori Luca e Paola, augurandomi che se ne facciano presto una ragione.

  16. Le più sentite condoglianze a Paola e Luca.
    Non ci posso credere, noi tifosi abbiamo il dovere di stringerci forte intorno a Paola e Luca e ad aiutarli a tentare di uscire da questo incubo.
    Mi stringe il cuore, me lo ha strappato letteralmente questa tragica notizia.

  17. Allucinante.
    Una città e una nazione totalmente allo sbando dal punto di vista etico, morale, civico.
    Una società, quella italiana, dove si sbraita solo per avere diritti ma nessuno più pensa di avere dei doveri.

    Da padre tremo solo a pensiero di quello che proverò tra 5-6 anni.

    Condoglianze alla famiglia Valdiserri.

    • Sono d’accordo con te,
      ma non è solo Roma, è tutto il nostro paese.

      Non ci sono parole, non c’è tragedia peggiore.

  18. il destino di un ragazzo colpito da una tragedia simile ( come per esempio quello delle donne ammazzata da bastardi ) è quello di aprirci gli occhi per migliorare le cose ma noi niente e allora queste tragedie aumenteranno sempre di più perché l’indifferenza non solo è complice ma anastetizza le coscienze.
    Sentito cordoglio ai familiari e agli amici.

  19. Redazione, non sò se si può fare, ma se si potesse, blocca questi due figuri una sensazione che dimostrano di non avere il diritto di vivere su questa terra !! Condivido il dolore della famiglia del ragazzo, una tragedia come questa è devastante. Condivido con tutti gli amici giallorossi il dolore la vicinanza e mando un virtuale abbraccio. Rosa in pace caro ragazzo.

  20. Una notizia atroce. Una tragedia devastante per i genitori e per tutti coloro che amavano il ragazzo. Ed anche per chi non lo conosceva. Non riesco a scrivere altre parole, è un qualcosa di troppo grande e doloroso.
    Condoglianze alla famiglia ed un bacio al ragazzo. Riposa in pace.

  21. l’alcool è diventato un problema gravissimo e sottovalutato. Dovrebbe essere rigorosamente vietata la somministrazione dopo le 22 .

    • Solo dopo le 22? Alle 6.00 di mattina nei vari Bar, c’è chi fa colazione con Alcolici vari mettendosi poi alla guida del proprio mezzo come se nulla fosse Purtroppo ho avuto modo di constatarlo personalmente in molte occasioni E non sono solo stranieri ma anche cittadini nostrani Soggetti a cui andrebbe ritirata la Patente immediatamente, senza alcuna esitazione o attenuante. Questa è Prevenzione non aspettare che avvenga il peggio.

  22. Rimango esterrefatto e costernato di fronte a quei due o tre imbecilli che mettono pollice verso. D’altra parte è notorio che le madri degli imbecilli sono sempre incinta. Oltre che essere imbecilli sono anche odiosi e meriterebbero……… non lo dico perché diventerei odioso anche io. Alla famiglia non dico nulla, qualsiasi cosa si possa dire non alleviera’ il dolore così come, purtroppo, non lo alleviera” il tempo. A una cosa del genere non ci si può rassegnare e non si può dimenticare. Ora e sempre avanti e coraggio

  23. Notizia insopportabile da accettare, dolore, solo immenso dolore per un genitore che non potrà mai più riabbracciare suo figlio , ogni parola è vana. Chiedo a tutti voi , tutti noi di riflettere bene sui giusti comportamenti da tenere quando si guida un veicolo. Sentite condoglianze ai suoi genitori e la famiglia tutta

  24. @basara sono d’accordo con te ma purtroppo non si può vietare del tutto ( si potrebbe limitare a max 1 consumazione con tessera sanitaria ) il problema è grave e sottovalutato io rilevo incidenti da anni e la maggior parte sono causati da alcool e distrazione ( gente che scrive messaggi WhatsApp mentre guida ).
    alcool e ore notturne quando subentra anche la normale stanchezza sono un cocktail micidiale.

    • Ciao @Mardocheo76. Anche io noto da anni “la moda”, oramai diventata consuetudine, di bere molto alcool. Da parte di tutti, troppi. In tale contesto quelli che mi colpiscono di più sono i giovani, a volte giovanissimi.

      D’inverno, intorno alle 17.00/18.00 girano con le bottiglie di birra (anche alcolici ben più forti) in mano: ma come si fa a bere birra, per strada, d’inverno? E fosse solo una! A volte ne trovi decine gettate a terra in numero assolutamente non corrispondente ai presenti, anche se qualcuno fosse già andato via. Quantità da sfondare i fegati.

      Probabilmente non è la prima e non sarà l’ultima, insieme, forse, ad altri alcolici.

      Dove si è sbagliato nell’educarli? Sarebbe ora che sia i genitori (se già non lo fanno) e la Scuola cominciassero a spiegare a questi ragazzi (per i grandi temo non sia più niente da fare, solo pene durissime in caso d’incidenti) cosa comporta questa abitudine (vizio/dipendenza?).

      Si è creato un “popolo” giovane (naturalmente non tutti) di forti consumatori di alcolici che aspettano il week end per ubriacarsi, sballarsi, con tutte le conseguenze del caso. Potrei andare avanti sulle cause di tutto ciò, ma il discorso si amplierebbe troppo, non è questo il contesto.

      Per quanto ovvio, non c’è, nel mio scritto, nessun riferimento alla persona che ha investito il ragazzo Valdiserri ieri sera. A questo penseranno le Autorità e le Funzioni competenti. Potrebbe anche aver avuto un malore. Non lo sappiamo.

      Ma il fatto che si beva troppo è un problema reale e drammatico; sempre più frequentemente leggiamo di drammi avvenuti come conseguenza dell’abuso di alcool o alla distrazione derivante dall’uso dei vari cellulari, smartphone ecc…

      Urge una presa di coscienza da parte di tutta la Società. Genitori e Scuola in primis.

    • p.s.: oggi non è giornata. Ho scritto che girano con le bottiglie di birra in mano ecc…
      Naturalmente la “colpa”, riferito al mio scritto, non è della birra (anche io, con la pizza soprattutto, la bevo, naturalmente. Mi piace) ma l’uso, inteso come quantità esagerata bevuta/e dal singolo individuo, che se ne fa. Vale lo stesso per l’abuso di altri alcolici. Mi scuso nuovamente.

  25. Una Tragedia immensa, inaccettabile…..si sentono tutti Verstaffen o Leclerc si permettono di cazzeggiare portando una macchina poi su quella strada che di morti ne ha portati tanti. Una giovane vita morte nel posto sbagliato al momento sbagliato e stava camminando con un amico Assurdo !!!! Inflessibili le forze dell’ Ordine sulle strade Romane troppi troppi lutti.

  26. non esiste tragedia piu’ grande. terribile. le mie piu’ sentite condoglianze alla famiglia.
    poveri genitori, povero ragazzo, non è giusto, non è giusto.

  27. Senza parole…. Condoglianze! 🖤
    (per chi mette i pollici versi in queste disgrazie dico solo… Fate pena…)

    • si ho notato lo spolliciatore , che non ha rispetto nemmeno per la morte
      a te spolliciatore : sei una nullità!

    • A me me venivs spolliciagore sei una 💩 di uomo o jn uomo di 💩 ti lascio la scelta

  28. poi dici che non ti inc….zzi con chi crede in un fantomatico essere superiore. colui che non muove dito davanti a queste tragedie. una vita spezzata, due vite rovinate per i genitori che preferiranno perire piuttosto che continuare a soffrire. da genitore soffro di ansia perenne e quando sento queste notizie non mi dò pace

    • L’unica colpa che amputerei al Padreterno è quella di aver creato un imbecillità umana senza limiti “Se si decide di essere un idiota, lo si è di propria iniziativa Le tragedie dell’umanità sono causate da bipedi che si credono perfetti, non di certo da esseri empirei!”

    • L’unica colpa che amputerei al Padreterno è quella di aver creato un imbecillità umana senza limiti “Se si decide di essere un idiota, lo si è di propria iniziativa Le tragedie dell’umanità sono causate da bipedi che si credono perfetti, non di certo da esseri empirei!”

  29. A quei minus habens che mettono dei pollici versi a notizie di questo tipo…vi auguro una lunghissima vita, perché per comportarvi in questo modo immagino che tristezza sia la vostra esistenza e vi auguro di viverla tutta.

  30. Sopravvivere alla tragica morte di un figlio è la più atroce condanna che ti possa riservare la vita. Un fortissimo abbraccio al bravissimo giornalista ed alla moglie.

  31. mi spiace moltissimo. I genitori intervenivano insieme, fra le altre cose, in uno spazio il sabato mattina, anni fa, che si chiamava Casa Valdisserri su rete Sport. Era molto gradevole. anni passai un periodo in Australia, la pubblicità progresso sul mettersi alla guida dopo bevuto era If you drink than drive, you’re a bloody idiot

  32. Questo non dev’essere derubricato ad omicidio stradale .

    Troppo comodo.

    Questo è un omicidio vero e proprio ed aggiungo il preterintenzionale.

    30 anni e la chiave la butti nel cesso altroché…

    Trentanni di galera, ad intossicarti il fegato giorno e notte , perché se non dormo più io genitore, stai tranquillo e certo che non dormirai neanche tu !

    Mi unisco al dolore di questa famiglia e formulo le mie più sentite condoglianze .

    • Non sono d’accordo e nemmeno un perbenista, ma sta alle forze dell’ordine far luce sui fatti accaduti.
      Sono per “chi sbaglia paga”, ma se la ragazza avesse avuto un malore, ora dopo dover fare i conti con i propri rimorsi deve farsi anche 30anni?

    • E allora si, se positiva a sostanze e alcol come dici, 30 anni tutti de fila senza appello o condizionale.
      Quando ho scritto il commento non ne ero ancora al corrente.

  33. ip.il.pollice metto alla ragazza che andava forte non si.puo x la continua incoscienza e irresponsabilita’ continuare a stroncare vite. non va perdonata!!!!

    • L’accusa è di omicidio stradale aggravato dalla guida in stato di ebbrezza alcolica e dal fatto di aver avuto due anni fa la sospensione della patente per lo stesso motivo.

      mettetevi nei panni della sorellina e dei genitori.

    • io sto bene nei miei, di panni, che mi consentono, per mia fortuna, di avere una visione terza.
      esistono gli organi giudicanti per questo

  34. E allora si, se positiva a sostanze e alcol come dici, 30 anni tutti de fila senza appello o condizionale.
    Quando ho scritto il commento non ne ero ancora al corrente.

  35. Caro Valdiserri,
    ti leggo sempre con piacere, perche’ unisci l’intelligenza e la moderazione alla passione per lo sport. Non so se leggerai mai, ma idealmente mi unisco al vostro estremo dolore.
    Non esiste dolore piu’ grande. Non v’e’ consolazione, mai.
    Le tue parole lasciano intravedere l’abisso di una sopravvivenza inutile e disperata e spero che voi possiate trovare un modo, qualsiasi, per trasformare questo dolore in motivo di sopravvivenza.

  36. …le notizie che non vorremmo mai sentire, ma accadono purtroppo…i genitori dovranno avere tanta forza e attingere a tutte le risorse dell’animo per tirare avanti…ma queste ferite non si rimarginano mai…

  37. Positiva a droga alcool e oltre i limiti di velocità.
    Ma che ci frega l importante in Italia è tutelare chi commette il reato e rompere i cocomeri agli ultras.

    Spero si faccia 25 anni carcere senza sconti di pena e senza buone condotte varie.

  38. Questa è l’unica cosa della vita che davvero mi terrorizza.
    In un modo del genere, poi, penso impossibile farsene una ragione passassero pure cento anni.
    Non spendo parole vuote di solidarietà o conforto per quei due poveri genitori perchè completamente inutile.

  39. No non può capitare a tutti! Alla balorda 24enne che ha ucciso questo ragazzo già 2 anni fà aveva avuto la patente sospesa x guida in stato di ebbrezza. Ovvero era ubriaca. E ieri sera è risultata positiva all’alcool test. Quindi ma quale rimorso….giustizia vera x questa assassina!

  40. Mi rivolgo alla redazione:certi soggetti che non hanno neanche Il buon gusto di tacere,dovrebbero non poter neanche rispondere,un domani con commenti scritti,individuandoli mediante indirizzo di posta elettronica che generalmente resta quella!!

  41. Oltre a raggelarsi il sangue per una simile notizia, per una vita stroncata a 18 anni camminando tranquillamente su un marciapiede, proprio come dire si nasce per una sco….e si muore per una ston……..in questo caso per colpa di una defi… che andrebbe sbattuta in galera buttando la chiave, tocca raggelarsi il sangue pure a vedere pollici versi a rotta di collo messi da svariati encefal……
    R.I.P. Francesco Valdiserri, sentite condoglianze ed un abbraccio alla famiglia !!!

  42. Pollice verso su questa tragedia?
    Le “bestie” che si sono permesse di esprimere questo tipo di giudizio sono solo delle chiaviche…

  43. era recidiva,drogata,ubriaca,in un paese serio se faceva almeno 10 anni al gabbio,invece fra qualche mese fara qualche ospitata da babara d’urso

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome