“ON AIR!” – PRUZZO: “Segnali allarmanti dalle ultime partite”, ROSSI: “La mossa di Sanches è incomprensibile, abbiamo giocato 12 contro 10”, PIACENTINI: “Il rigore su Kvara? Ora c’è la moviola in campo”

51
1226

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Vincere sarebbe stato meglio, ma ci sono cose che comunque dopo il pari di ieri mi rendono fiducioso. Tieni la Lazio a due partite di distanza, perchè se arrivi a pari merito saremmo davanti noi per gli scontri diretti… La partita di ieri? Pesano le assenze. Quando prendi tutti quei tiri non è tanto la fase difensiva che non funziona, ma la costruzione del gioco…Cristante il regista non lo può fare, Paredes in quel ruolo è di un altro livello…Io faccio fatica a capire l’ingresso in campo di Renato Sanches…ha perso tutti i duelli e ha fatto un rigore da ex calciatore, fa un fallo da Villa Pamphili…quella è stata una mossa sbagliata, perchè così abbiamo giocato 12 contro 10…”

Vincent Candela (Rete Sport): “Il 2 a 2? Ci ha detto bene…sono un po’ preoccupato sul campionato, perchè l’Atalanta può superare anche il Bologna. Lo avremmo potuto fare anche noi se De Rossi fosse subentrato prima. Io non ho capito perchè Celik è andato in panchina ieri…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “E’ evidente che è cambiato il protocollo, ora c’è la moviola in campo. Sozza era a mezzo metro da Sanches e il contatto con Kvaratskhelia lo ha valutato come un non-rigore. Per me quello era rigore, ma il problema è che il VAR deve essere usato sempre nello stesso modo. Perchè allora dobbiamo dire che è cambiato il regolamento, perchè prima si diceva che il VAR interveniva solo per chiaro ed evidente errore. Allora si dica che è diventata moviola in campo, ma allora tu mi devi intervenire anche sul calcio d’angolo che non era calcio d’angolo…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “A me il calcio con il VAR non piace più… Ora il Var è diventata un’involuzione, non una evoluzione. Dal campo Sanches a Kvaratskhelia lo tocca appena col piedino, poi lo rivedi in televisione e l’ha toccato. Ma come lo tocca? Ma che rigore è, sono rigori televisivi quelli dai…ma che rigori sono…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Il problema grave è che in Europa ogni federazione fa come gli pare con il VAR. In Portogallo l’audio del VAR viene fatto sentire live in tv e allo stadio…a me che fanno il teatrino a DAZN la sera dopo le partite non mi serve a niente, non l’ho mai visto…tra l’altro non si capisce nulla. Spesso i varisti hanno più peso nel condizionare determinate scelte sull’arbitro in campo. Il problema del VAR attuale è la discrezionalità che è stata data a chi lo utilizza…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Paredes sembrava essere uno scarto della Juve, ora invece quando manca te ne accorgi… Ora rimaniamo calmi, speriamo di fare 3 vittorie e un pareggio in queste ultime 4 partite. Azmoun o Abraham? Se Tammy ritrova i riflessi, non tanto la corsa, è uno che cambia un po’ di più la partita. Però tra i due preferisco…Lukaku. E penso che la società stia pensando seriamente a provarlo a tenere il prossimo anno. Lui con Abraham l’anno prossimo sarebbe una bella coppia di attaccanti…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Io ieri ho visto una buona Roma, molto volitiva, che non muore mai… Primo tempo molto brutto, abbiamo rischiato molto, ma il 2 a 2 è importante. Le motivazioni contano molto, sono quelle che De Rossi gli ha dato e loro hanno recepito. Però è chiaro che se non c’è Paredes, se non c’è Lukaku, se non giocano i titolari, la Roma questo non se lo può permettere… Voto alla voglia della squadra è nove, poi sui singoli c’è chi non ce la fa più. Mancini per via della pubalgia non ce la fa più, è stanco… Svilar? Lo ha portato Mourinho, ha anche detto dove lo ha scoperto, e se l’è portato a Roma. Ora sembra un altro giocatore rispetto a prima. Rischia di essere uno dei primi tre portiere che abbiamo in Italia…”

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “I giocatori sono quelli, De Rossi ieri non ha fatto turnover. I calciatori sono stanchi, alcuni sono appannati…non può bastare che manca Paredes e ti si stravolge la squadra… Nella costruzione della squadra del prossimo anno devi intervenire in maniera pesante: mancano due esterni, un centrocampista forte e una punta di livello se andrà via Lukaku…”

Ubaldo Righetti (Radio Romanista): “I due attaccanti alla fine ieri sono stati protagonisti: uno si è procurato il rigore, e l’altro ha fatto gol. E’ esagerato, ma dobbiamo trovare qualcosa di buono a cui aggrapparci…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “Io vedo stanchezza, perchè la Roma è andata in sofferenza dal 30esimo in poi, quando la fatica comincia a farsi sentire. Poi ti riposi, torni in campo e passi in vantaggio, poi rivai in difficoltà e subisci di nuovo. Lì vedo stanchezza, nel corso della partita sommi energie spese e dopo non tornano più. Ieri Pellegrini protagonista in negativo, è stata una delle sue peggiori partite. Nel finale non riesce a star dietro a Rrahmani, un difensore centrale, e quella è proprio stanchezza fisica, non mentale…”

Piero Torri (Radio Manà Manà Sport): “Mancini secondo me non sta bene fisicamente, nel riscaldamento ho visto che si toccava…secondo me c’è il rischio che non giochi giovedì, secondo me se sta bene Smalling la coppia di centrali sarà Smalling e Ndicka… Il Bayer? De Rossi ha detto: “Sono imbattuti, ma non imbattibili“…che capoccia che ha questo qua…Il Bayer è una squadra che quando sale di ritmo fa veramente paura e la Roma dovrà essere brava a non lasciargli spazi. Sulle fasce i tedeschi sono fortissimi, e penso che potremo rivedere un 4-4-2…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma non muore mai. Sembrava che fosse andata, e invece è riuscita a riprenderla, non me l’aspettavo. Con Svilar la Serie A ha trovato un altro top player, merito anche di De Rossi perchè Svilar c’era anche prima ma non giocava… Il punto di Napoli è un segnale importante, anche se ora l’Atalanta potrebbe essere davanti alla Roma, anche secondo me quei tre punti glieli dobbiamo dare, per cui al momento i giallorossi sarebbero dietro di un punto… Sesta in Champions in caso di vittoria di un’italiana? La cosa paradossale è che la Lazio potrebbe finire per fare il tifo per la Roma…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “La Roma sta producendo uno sforzo enorme. Dal punto di vista dei risultati in campo, non c’è proprio paragone tra la Roma di De Rossi e quella di Mourinho…ha proprio cambiato marcia. La Roma ha fatto tanto, ma non ha fatto tutto, e rischia ancora l’inferno o il paradiso…è pazzesca sta cosa…Il Bayer? Secondo me è scritto nelle stelle che una sconfitta contro la Roma la rimedia, poi vediamo se servirà ai giallorossi per passare il turno…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Il calendario dell’Atalanta è molto migliore di quello della Roma. Però anche loro hanno un impegno in Europa League, e lo scontro diretto è sempre più utile a chi sta messa peggio in classifica, e secondo me sta messa peggio la Roma…Lo scontro diretto arriverà quando le squadre sapranno se sono arrivate o meno in finale di Europa League… Oggi l’Atalanta sembra stare molto bene, ma è ancora tutto molto aperto. Visto il calendario della Roma, mi sembra legittimo che la Lazio abbia ambizioni di entrare tra le prime sei…perchè se una tra Roma e Atalanta dovesse vincere l’Europa League, anche la sesta finirebbe in Champions…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “I segnali di questa squadra sono molto allarmanti, nelle ultime due partite sei andato in difficoltà: ne hai presi tre dal Bologna, ne potevi prendere 4 o 5 ieri… Quando perdi tutti i duelli o quasi tutti è inevitabile andare in difficoltà. Di positivo c’è che la squadra ci crede, e con le palle inattive riesce a venirne fuori. Ora sei arrivato al momento decisivo della stagione, De Rossi deve essere bravo a gestire la situazione sotto ogni aspetto. La Roma ieri è stata in grande difficoltà contro il miglior Napoli della stagione. L’hai pareggiata, è un segnale positivo, ma non ti può andare sempre così. Perchè se concedi all’avversario 15 tiri in porta, il più delle volte la partita la perdi…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “La lotta Champions è bella e atroce. Sarei curioso di vedere cosa si dirà e si scriverà se alla fine dovesse essere la Lazio ad andare in Champions… La Lazio può ancora farcela, ha cambiato faccia…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteStadio della Roma, rinvenuto un manufatto antico nell’area dove dovrebbe sorgere l’impianto. Disposta la messa in sicurezza urgente della zona (FOTO)
Articolo successivoCasini: “Il recupero di Atalanta-Fiorentina potrebbe giocarsi a giugno. Per Udinese-Roma non c’erano altre opzioni”

51 Commenti

  1. @Rossi…DDR non è autolesionista a mettere in campo Sanches. Tuttavia se si volta a vedere la panchina, chi vede? Aouar, Sanches… e poi?
    Lo vado predicando dall’inizio dell’anno che la rosa della Roma è peggiorata rispetto al campionato passato, e la conseguenza è che a De Rossi tocca far giocare Sanches dicendo pure che è importantissimo.

    • In quella situazione puoi anche inserire il pagano della situazione e farlo correre come un matto.
      Quello doveva fare sanchez.

    • Purtroppo de Rossi paga la gestione precedente, fosse subentrato un mese prima ora staremmo sopra la Juve. Un vero peccato che mou abbia sprecato una squadra più che buona facendola apparire meno tecnica del Sassuolo. Quanto a sanches se un qualsiasi giocatore non può tenere mezz’ ora di partita è da pensione, in più bove stava facendo pena. Imputare colpe all’ allenatore è da neofiti , soprattutto vista la sciagurata gestione precedente che ci ha affossati.

    • O sennò deve far giocare i “bambini” come li definiva un ormai innominabile.
      Alla fine siamo ancora là, cioè ci manca una rosa profonda e di qualità, senza la quale su più fronti non ci lotti e devi scegliere.
      Hai voglia a cambiare allenatori…..

    • Zenone… Maresca ti ha tolto con una ammonizione sistematica Paredes. A me sembra che il centrocampo della Roma è un poco più solido e qualitativo di quello degli anni post-Monchi. Mi illumini sulle prestazioni attuali di Matic e Villar? Inoltre, ti è stata resa corta anche la coperta in difesa. Pertanto gli schemi non abbondavano.

      Quindi, preso atto della mancanza di Paredes, quando si è deciso per il cambio al centro De Rossi si è voltato verso la panchina e ha pensato “Aouar non mi dà sostanza in mezzo e il Napoli non aspetta altro, alla meno peggio faccio entrare Renato”. In aggiunta, finché è a Roma Renato va cercato di recuperare. Tammy è entrato, se ricordo bene, contro la Lazio dove ha strusciato due palloni e subito dopo con il Milan e poco poco riapriva la partita a favore dei rossoneri. La fiducia è stata ripagata e il goal a Napoli te lo ha fatto lui (che per tutti era involuto e impippito).

      Mettici l’arbitraggio. Se veniva fischiata mano a Ngonge, Renato la cappellata non la faceva e comunque sia il suo contatto era fuori area (ma è stato mostrata volutamente l’immagine meno pertinente).

      Dove ha giocato bene il Napoli ieri? Hanno fatto la partita della vita ma quando toccava finalizzare hanno sbagliato tutto o si sono fatti murare. Hanno segnato su svirgolata buciosa nata su carica su Mancini e su rigore regalato.

      Ricorda che ci mancava anche Lukaku e che giovedì abbiamo il Bayer Leverkusen in semifinale di EL.

      Sono contento che i ragazzi ci hanno dimostrato di saper palleggiare senza chiudersi a fortino, di saper resistere a dei palleggiatori più forti di loro e di aver con tigna superato gli ostacoli e la malafede italica. È un ottimo allenamento in vista Bayer Leverkusen.

      Mancate di obiettività e il bello è che se le cose andranno bene farete gli splendidi e monterete sul carro del vincitore snocciolando teorie degne del metodo Stamina.

      FORZA ROMA E BASTA! ❤️‍🔥

    • Zenone qui ce stanno fior de professori che scrivevano che hujsen a 30 mijoni é un grande affare. Così se può insultare l‘allenatore di turno. Rossi, veramente un poraccio che io non so chi l‘ha raccomannato per stare in radio a di frescacce, faceva così pure quando c’era Mou. É vomitevole

    • Per ammissione del padre di Svilar, che è il suo procuratore, Svilar é stato voluto da Mourinho che a gennaio di 2 anni fa bloccò la sua cessione in prestito a gennaio.
      Svilar non è stato titolare subito, ma in Europa è in coppa Italia sì, perché doveva maturare come è stato per Alisson il primo anno.
      Comunque nell:ultima partita di Mourinho a Milano, già era stato promosso titolare in campionato.
      Sparare fandonie, non giova a chi lo fa.

    • Svilar ha ottenuto la titolarità grazie a de Rossi, con mourinho marciva in panchina nonostante le continue quaglie di rui Patricio. Inutile che cerchi di slavare maldestramente la bagnarola portoghese affondata da tempo e che ha cercato di tirarci giù con lui.

    • che grande Mourinho, blocca la cessione di svilar ma non lo fa mai giocare, uno stratega incredibile

    • @zenone, ma smettila di proteggere sempre il pensionato, lui vedeva solo Rui Patricio anche quando ci stava portando nel baratro in classifica. L’unico a crederci in Svilar è stato De Rossi, quello che per te e qualcun’ altro era un apprendista incompetente come allenatore. Grazie a lui stiamo lottando per qualcosa nel campionato italiano, invece di lottare per non retrocedere come stava per capitare.

    • A Zenò, se la metti così è pure peggio, vuol dire che il tuo caro santone ha fatto prendere un giocatore per non farlo giocare. Ma ti rileggi, prima di postare?

    • Questa di Svilar mi ricorda Gasperini con Kuluswsky e Ibanez, li voleva in rosa senza farli mai giocare.
      Mou ha le sue fisse e per le sue fisse ha sbagliato perche’ se fosse una sola gliela farei anche passare, ma lui volva far giocare Paredes da mediano a far legna insieme a Cristante, Elshaarawi e Zalewski terzini, Celik non si ricordava di averlo in rosa oltre che aveva Svilar ma giocava Rui Patricio.

      Ma a chi la vogliamo raccontare sta storia.
      DDR ha considerato Celik nelle rotazioni, ha cambiato ruolo a Paredes Elshaarawi e Cristante, ha dato piu’ liberta’ tattica a Pellegrini facendolo giocare da mezzala anziche da mediano, ha abbassato Dybala sulla trequarti di campo e cosa determinante ha fatto giocare Svilar.
      TI PARE POCO !!!

  2. Ma smettila Damascelly…
    Il problema del VAr è che non si è completata la riforma. L’unico modo razionale con il quale le cose possono funzionare è che sia il VAr ad arbitrare, avendo le immagini, su tutti gli episodi decisivi. Un calcio d’angolo sbagliato non è decisivo, perchè la difesa avversaria si riposiziona e la palla è ferma. Ma sui falli da rigore e sui rossi DEVE sempre dare l’ok il VAR.
    O si fa così, o ci sarà sempre la tanto ambita “zona grigia”, ambita, naturalmente, da chi vuole mestare nel torbido.

  3. Ieri abbiamo visto tutti… Chi più, chi meno… Se Svilar prende 8 in pagella vuol dire che quel punto preso è preziosissimo, io vedo il bicchiere mezzo pieno. Mettiamoci in conto e rendiamoci conto che ci troviamo e troveremo in un vortice di emozioni, è la prima volta per me in 45 anni di Roma, di vedere qualcosa di straordinario e un evento unico… 6 PARTITE PER UNA INTERA STAGIONE…Bellissimo ed emozionante… DAJE ROMA!

    PS.: Ma senza Paredes… n’ do volevo anna’?

  4. Mancini nell’uno contro uno con Osimhen nello spazio è obiettivamente troppo lento (+/- 8 km/h di differenza), poteva essere avanzato in mediana evitando l’entrata di Sanches.

  5. La Lazio non è che ha cambiato faccia , la Lazio gioca una volta a settimana dal 10 marzo , apparte quella comparsata in coppa Italia dove ha giocato solo la partita di ritorno praticamente, quindi
    Grazie al Cayzer che recupera punti.
    Mettere a confronto le due stagioni è da analfabeti di calcio visto che per il 4 anno consecutivo ci stiamo giocando un accesso ad una finale Europea.
    Si paga lo scotto di un girone di andata di melma e della titolarità di un portiere che era diventato un citofono ma veniva schierato perché aveva lo stesso procuratore del fenomeno di setubal.
    Il bene della Roma sempre dopo .. prima gli interessi personali !

  6. oh npn se ne puo’ piu’ . . . i giocatori NON sono stanchi! ieri e’ stata impostata cosi tatticamente per motivi ovvi, appena abbiamo alzato i ritmi abbiamo sopraffatto il napoli. Spinazzola ve pareva stanco?

    • spinazzola no, ma elsha si.
      tra l’altro aveva sempre tre persone addosso.
      normalmente li supera ma la stanchezza si vedeva, penso che con le aspirine farà un partitone. non scordiamoci che il napoli ha fatto una settimana di ritiro per preparare la partita e la roma, grazie a Casini (quello che se lava li calzini) 48 ore scarse.

  7. perdono i duelli perché oltre ad essere stanchi stanno già con la testa al doppio confronto con il Leverkusen, un po’ come tutti noi diciamoci la verità. Non gliene faccio una colpa, Budapest ha fatto malissimo anche a loro oltre che a noi tifosi e ci sta dare anima e corpo per riprenderti ciò di cui ti hanno privato a costo di sacrificare il campionato

  8. eravamo in caduta libera nel baratro prima che arrivasse De Rossi, adesso che siamo in piena corsa champions critichiamo pure. mah….

    • devi sapere che quì di romanisti non ce ne sono molti.
      la maggior parte sono troll o strisciati , se non peggio.
      lo capisci perchè dopo ogni pareggio o sconfitta sale l’onda del letame e l’aria puzza de pecora non lavata.

  9. Altri cinque minuti in vantaggio e il Napoli non l’avrebbe più raddrizzata. Ci ha detto male, anche se Svilar un piccolo errore sul gol lo fa (palla lenta.. un passo in più prima di staccare..).
    Sul rigore per loro, al Var fanno vedere a Sozza solo il tocco di Sanchez, ma Krava si porta via palla e piede del nostro: con quel metro non era fallo in attacco?

  10. Sinceramente a me “dispiace” sia per Pruzzo che per damascelli….uno piaghe, e l altro spera per i parenti poveri di Roma… parlate parlate parlate… SEMPRE prima…😏 VOI parlate, (bla bla bla) DDR FA!

  11. Negli anni passati ho visto la Juve anche vincere partite come questa ,grazie a un grande portiere e ad un errore dell’avversario all’ultimo minuto. Puoi essere dominato sul piano del gioco per vari motivi(assenze,stanchezza etc.)ma se all’ultimo secondo sei capace di raddrizzarle vuol dire che hai la concentrazione del vincente

  12. Condivido in toto PIACENTINI.
    “Com’è che adesso il var interviene nonostante l’arbitro fosse ad un metro dall’azione?!”
    L’arbitro aveva visto benissimo e giudicato.
    Damascelli è uscito allo scoperto: lazialedemmerxa!!!
    FORZA ROMA

  13. Viva David Rossi, che l’ha detta giusta: Cristante il regista non lo può fare e infatti lo fa Paredes. Il prossimo anno occorre prendere un centrocampista in grado di fare sia la fase offensiva che quella difensiva, come poteva essere Frattesi (incredibilmente lasciato andare, avendone il controllo, per 9 milioni di euro), oppure un forte interditore, ad esempio Amrabat o Fofana del Monaco (parametro zero).

  14. Stanchezza addirittura dopo il 30° del primo tempo? Stessero così le cose possiamo pure ammainare bandiera, ma per fortuna credo sia semplicemente un’allucinazione di Lo Monaco…

  15. D’accordo con Rossi , cappella grossa come una casa fare entrare Sanches. Ormai è fuori dalla Roma con la testa, e non so dove potrà andare a giocare dal prossimo anno (ce chi lo considerava un salvatore della patria). Era meglio far entrare Aouar, Zalewski (anche da centrocampista) pure Rui Patricio a centrocampo ma lui proprio no.

    • Si forse era meglio aouar ma con i se e con i ma non andiamo da nessuna parte… Servono 2 a centrocampo l’anno prossimo, via sanches e tutti gli altri a disposizione

  16. La Lazio ha cambiato faccia” 1-0 con la Juve al 94esimo dopo zero tiri in porta, 0-1 con il Genoa un tiro in porta, 1-0 col Verona con gli scaligeri che se ne sono mangiati almeno 3. Poi c è la vittoria con la salernitana che sta distribuendo punti a chiunque e la sconfitta nel derby con zero tiri in porta. Direi una bella faccia da cuxo. Ma tanto sta per finire perché le rincorse partendo da dietro hanno il minus che non consentono errori… basta una sconfitta o un pareggio ed il gioco è fatto; il Monza troncherà ogni speranza dei formellesi.

  17. Chi mettevi al posto di bove che era scoppiato? Vabbè cmq credo e spero che non giochi più, tanto torna a casa.. I centrocampisti sono contati se non c’era cristante eravamo rovinati, finiamo così la stagione poi 2 almeno a centrocampo

  18. corsi: certo uno che si porta Svilar come dici e poi mi fa giocare tutto il girone d’andata Rui Patricio facendomi perdere partite assurde o e’ da ricovero immediato oppure bisogna dar merito a quel tanto criticato Pinto visto che veniva dal Benfica dove faceva il dirigente, io credo più a questa seconda opzione, bisogna solo ricordarsele le cose e non sparare solo ca@@ate per radio.
    Damascelli: te credo che la Lazio cambia faccia adesso gioca una volta a settimana perché in Europa da solo comparse, infatti c’ha la faccia come la tua para para siete uguali proprio. Forza Roma

  19. prima de mette renatone facevo entrare un giovane della primavera…..Joao o pagano almeno sono nostri e sono giocatori. cmq forza Roma e forza.ddr

  20. ma quali segnali preoccupanti? hai giocato contro il bologna poi manco a defaticare e parti x udine finisci li e prepari napoli Roma il tutto prima del math piu importante dell’anno….e mica abbiamo il parco giocatori del Real!
    Renato Sanchez imbarazzante……..

  21. Dopo tutte le partite che abbiamo giocato senza tante giornate di riposo, era ovvio che celik te lo tieni per l’Europa League e gli lasci riprendere fiato. in panchina non abbiamo tanti cambi, è i giocatori non sono in piena forma quindi il pareggio ci può stare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome