“ON AIR!” – LO MONACO: “La Roma c’è, tra Bayer e Atalanta qualcosa di buono arriva”, ROSSI: “La Uefa ci sta preparando la sòla”, COSENZA: “Mercato? Temo rimarrà tutto come prima”

52
1163

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Ieri è stata una partita molto bella, soprattutto chi non è tifoso delle due squadre si sarà divertito parecchio. Io il pareggio me lo prendo per buono, ora la partita diventa Atalanta-Roma: quella è una partita da pareggiare. Certo, se vinci, vabbè, la Roma è quinta. Ma se pareggi, il Bologna ha Napoli, Juventus e Genoa…può fare due punti nelle ultime tre partite. Il Bologna nelle ultime quattro gare  ha fatto una vittoria e cinque pareggi, è una squadra che non si regge in piedi…E poi la domenica dopo l’Atalanta va a Lecce che non è ancora salvo, e quella la può pareggiare… Ultima cosa: la sòla ce la sta dando la Uefa, che non ha ancora comunicato ufficialmente che se l’Atalanta da quinta vince l’Europa League, la sesta classificata va in Champions. E sapete perchè non è ancora stata fatta la circolare? Perchè ci sta per dare la fregatura…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Celik, Spinazzola, Smalling, Mancini, El Shaarawy sono i giocatori De Rossi ha scelto di preservare. Se li farà giocare a Leverkusen? Non so, ma io farei giocare le riserve in Germania. Io sono molto combattuto oggi: la squadra ieri è stata combattiva, non me l’aspettavo, ma purtroppo siamo più vicini allo scenario peggiore. Ora devi fare nove punti nelle ultime tre per andare in Champions via campionato…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “La Roma? Non faccio a caso il paragone con il Bayer Leverkusen: l’anno scorso in campionato non era andato benissimo, quest’anno ha fatto il cambio di passo. Per me questa Roma è sulla strada giusta, vedo una squadra che cresce giorno dopo giorno come testa, come mentalità. Poi i giocatori vanno cambiati, vanno aggiunti, De Rossi sa dove toccare questa squadra. Ma a me questa Roma oggi piace tanto…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Se con Mourinho il punto di partenza era “rosa scarsa e allenatore top“, De Rossi non poteva fare miracoli. Se io tifoso medio consideravo la rosa scarsa, da sesto posto o settimo posto, e tu arrivi sesto, c’è poco da criticare… La bontà del lavoro che si sta facendo va al di là della singola partita, ma è a 360 gradi, qualcosa di buono si sta costruendo. La scelta giusta dei Friedkin è stata quella di seminare per il prossimo anno con sei mesi d’anticipo. Ora sei più avanti di altre squadre, di Napoli, di Milan, di Fiorentina…e questa cosa la devi sfruttare…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Sudore, lacrime, fatica e sangue…La Roma anche se stanchissima ha fatto una partita importante, di corsa, di sacrificio. Fino al 95esimo è stato un botta e risposta. La Roma c’è, e De Rossi è riuscito a far sopravvivere questo gruppo. Dybala ha giocato tantissimo e tutte non le può fare, Pellegrini è uno che non può giocare 30 partite e deve riposare, serve qualcuno che possa fargli fare un po’ di panca, ma  che non sia Aouar…altrimenti deve giocare Pellegrini anche morto… Abraham? Simpaticissimo, ma i gol così non si possono sbagliare…Azmoun lo stesso… io un film tipo “Una poltrona per due” con Azmoun e Abraham me lo andrei a vedere subito…”

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “La Roma di De Rossi ha il merito di giocarsi due obiettivi, sia la finale che un posto in Champions: negli ultimi anni la Roma di Mourinho sbracava, per lo meno ora ce lo stiamo giocando. Però adesso mancano tre partite e bisogna essere netti. Grande merito ai giocatori, ma a fine anno si tira una linea…”

Paolo Cosenza (Tele Radio Stereo): “Io tutto questo entusiasmo per la partita di ieri non ce l’ho…Ho visto una squadra che ha reagito bene di nervi, ma ha subito tantissimo. E’ vero che abbiamo avuto le nostre occasioni, però se Svilar è di gran lunga il migliore in campo c’è qualcosa che non va…Io non la vedo positivissima, ieri ho perso un pizzico di fiducia, vedo una squadra stanca che gioca più sui nervi… Il dubbio che mi viene è che si continui a dire di aver cambiato tutto, ma che alla fine rimarrà tutto come prima. Ieri De Rossi dice “la Roma è una società forte, ma vanno analizzati tanti dettagli in una campagna acquisti, non ultimi i soldi che si spendono“…alla fine il discorso è quello di prima se non si va in Champions…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “La Roma ha dimostrato di essere squadra. E non perde contro le big, come succedeva prima. E’ una squadra che ha ancora la possibilità di regalarci qualche soddisfazione: sono convinto che tra Leverkusen e Bergamo qualcosa di buono arriva…”

Piero Torri (Radio Manà Manà Sport): “La Roma ha avuto tante occasioni, ma anche la Juventus. Abbiamo trovato un grande portiere, ha fatto alcuni interventi spettacolari, quello su Locatelli non era per niente facile. Abraham? Ho simpatia per lui, e non so se sono condizionato nel giudizio, ma è stato fermo un anno: vogliamo dargli tempo prima di bocciarlo? Io spero che possa tornare presto a livelli dignitosi, magari già da Bergamo. Turnover per giovedì o andare con i titolari? Secondo me De Rossi il primo tempo se lo gioca, e prova a vedere che succede…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Bella partita ieri sera all’Olimpico, non mi aspettavo una gara così. Ci sono stati tanti errori che l’hanno resa però più spettacolare. Per me De Rossi è stato molto bravo, ha mostrato coraggio con la mossa Baldanzi, e se l’è giocata, anche nel secondo tempo quando ha messo il doppio centravanti. Ieri per me De Rossi ha azzeccato tutto. Potevano vincere entrambe, per me partita bellissima. Dybala? Ha avuto un indurimento dell’adduttore sinistro, io qualche perplessità per giovedì ce l’ho. Per come si è messa la classifica, la partita vera è quella di domenica, devi andare a Bergamo per vincere. Weah? Per me quello è giallo netto, dallo stadio ho avuto quella sensazione…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Non è stata una super partita, ma l’impegno c’è stato. Quando ho visto uscire Chiesa ho pensato “meno male…“… Comunque è stata una buona Roma, la più convincente delle ultime partite. Baldanzi? Da Empoli mi dicono che sia simile a Di Natale, che però mi sembra più attaccante. Ma Baldanzi è uno che non ha paura, si prende responsabilità, a me è piaciuto…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La partita mi è piaciuta, è stata diversa dal solito Roma-Juve, è stata brillante. Baldanzi mi è piaciuto, ha giocato senza remore, ma mi sarebbe piaciuto vedere un Dybala più in palla. Anche nel finale la scelta dei due centravanti è stata giusta, Abraham nel finale ha avuto la palla della partita… Il fallo di Weah? Ci poteva stare il giallo, per me è 50 e 50…fossi stato in Colombo però avrei fatto lo stesso…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “De Rossi c’era in Roma-Barcellona, e forse parlerà di quella partita ai suoi. Col Bayer è ai limiti dell’impossibile, ma col Barcellona era  impossibile, era il Barcellona di Messi… La Roma ci proverà, forse senza Dybala: Baldanzi non è Dybala, ma il ragazzino ieri ha dato segnali incoraggianti. Però senza i tre punti di ieri, ora devi vincere sul campo dell’Atalanta… Il secondo giallo a Weah? Nel mio calcio quello non è nemmeno una punizione, è un’entrata su palla piena come De Rossi ne ha fatte centinaia nella sua carriera…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDe Rossi corteggia Chiesa: l’abbraccio a fine partita in attesa dell’assalto in estate
Articolo successivoCristante ci ricasca: bestemmia in Roma-Juventus e rischia di saltare la partita con l’Atalanta

52 Commenti

  1. Scusate non per far polemica.. ma se MOU diceva che la rosa è da sesto settimo posto veniva criticato, se ora arriviamo 6 con DDR va bene perchè la rosa è questa.. !?
    premesso che stiamo e sta facendo benissimo DDR quindi per me nn entrare in champions sarebbe davvero ingiusto!!
    io ci credo fino all’ultimo cosi come credo alla rimonta giovedi!!!

    • Mou prendeva 7 milioni e doveva essere il valore aggiunto a una rosa non competitiva, cosa che quest’anno non si è verificata. Chiedere a DDR gli stessi risultati, anzi migliori, rispetto a mister 27 tituli, mi sembra un po’ pretenzioso, no?

    • il concetto “la squadra è da X posto per la rosa che ha” non ha senso perchè le performance di una squadra dipendono da tante variabili e se lo dice un allenatore è perchè cerca alibi. A settembre avresti detto che il Leverkusen sarebbe stato campione di germania? oppure che il napoli sarebbe stato 9?
      La storia di questo campionato dice che la roma nel girone d’andata ha buttato 9 punti contro squadre più che abbordabili punti ora che ti posizionerebbero tranquillamente terza.
      Poi non è stato l’unico colpevole visto che con Pinto (a discapito della santificazione arrivata dopo qualche risultato risultato positivo post mourinho) non ne ha azzeccata una, certo sono arrivati dei pezzi da 90 ma la squadra è palesemente incompleta e questa è una sua responsabilità.

    • però De Rossi è qua solo da Gennaio, magari se veniva prima stava più in alto….nn si può esserne certo ma la media punti dice quello

    • De Rossi è partito dal nono posto, dove l’aveva lasciata Mourinho, non è partito alla pari.
      E ha dovuto pure sorbirsi un play off durissimo di EL perché qualcuno si era fatto prendere a pallate dal temibile Slavia Praga.
      E questo solo per non far polemica, ci mancherebbe.

    • Va che se arrivi sesto è perché con salerno verona genoa e torino all andata hai fatto 2 punti, (DUE!) altro che rosa da sesto posto… nun se famo torna’ SEMPRE e cose come ce pare… e con bilan, rube e induisti hai fatto 0 (zero, seru!) punti in altre 4 partite… per dire… che scoore eh? che ruolino di marcia DEVASTANTE E IMPRESSIONANTE… “mou torna”, “ci manchi”, “facce vince”, “t aspettamo”…. e poi? Ce n avemo ancora de smancerie? LUI già s è scordato de noi, VOI ancora che lo cercate…. Ero (appunto, ERO) felice anch io quando arrivo’ ma POI er fumo davanti all occhi s è dipanato e ho visto la STESSA squadra rilevata dal portoghese precedente… na’ Rometta n somma, poca roba e pure pannolinata… di QUELLA Roma fortunatamente (che voi ne diciate) non c è più traccia, non è diventata certo fenomenale ma almeno HA CARATTERE e in campo lo fa vedere coi fatti NON CON LE CHIACCHIERE, GLI ISTERISMI, LE MANI ADDOSSO, I FANTASMI ECC ECC…

    • La polemica è già insita nel tuo ragionamento se dici che De Rossi sta facendo benissimo.

    • Sì diceva da sesto o settima, ma quando è stato mandato via la squadra era nona con tendenza a scendere ancora

    • Lupman, invece nn faccio polemica perchè davvero io non mi aspettavo un impatto cosi da parte di un allenatore con pochissima esperienza e 0 in A, mi ha sorpreso e son contento! io DDR l’ho seguito alla SPAL col ninja e le prime partite fece benissimo poi inizio ad andar male, ma li era la squadra “fatta male”

    • Con De Rossi in 15 partite 31 punti.
      Con questa media certamente non arrivi al sezto posto.
      Con Mou in 20 partite 29 punti.
      Con questa media dura arrivare sesti.
      _______

    • @87pierMou nel tuo intervento sembri sottolineare la stranezza della posizione che considera buono il lavoro di De Rossi e meno quello di Mourinho, sebbene il secondo dichiarasse che la rosa vale il posto che ricopre ora. Subito dopo specifichi che tu apprezzi i risultati di De Rossi. La polemica tra le due posizioni è già dentro al tuo intervento.

    • @lupman di tifosi giallorossi, radio e non , denigratori di Mou è pieno, ecco perché ho detto la frase iniziale.. ogni scusa per dargli ,ora, contro. in quanto a DDR SEMPLICEMENTE non mi aspettavo avesse un impatto così, cosa che non ha avuto ad esempio Calzona al Napoli.. è più chiaro ora?

    • Io ho capito, sto soltanto dicendo che presentando due tesi contrapposte nel tuo intervento stai già alimentando una polemica per definizione.
      Nel merito posso dirti che io Mourinho lo avrei mandato via dopo Taylor e comunque non a metà stagione e che sono sorpreso quanto te dell’andamento della squadra dopo il cambio.

    • ah ok , non ci eravamo capiti. siccome alcuni utenti mi dan contro a prescindere x il nik e la foto.

  2. “Nel mio calcio quello non è nemmeno una punizione”, e manco nel mio, però se fischi fallo, allora c’è pure il giallo, sennò non fischi e va bene così. E’ sempre il metro di giudizio variabile che rovina le partite, perchè in altre partite, la stessa situazione ha portato al giallo, quindi se fischi, allora dai anche l’ammonizione. Comunque la parata su Locatelli è spettacolare, ma il tiro era deviato ed è stato quello a renderlo pericoloso, così come il colpo di testa di Kean era centralissimo. Sono stati gli episodi a fare la differenza, perchè il tiro più bello, quello di Chiesa, prende il palo interno e poi esce, ma le occasioni sono fioccate da ambo le parti, come ci si aspetta di vedere in una partita di un certo livello. Onestamente, dopo le ultime partite, non mi aspettavo una Roma così battagliera e anche determinata fino alla fine, visto che il pareggio alla fine l’ha difeso la juve, mentre noi abbiamo provato a vincerla, pur stanchissimi

    • Beh, in Inghilterra non lo fischiano mai nella vita quell’intervento.
      A mio modestissimo avviso Weah arriva nettamente in anticipo sulla palla e poi sull’inerzia va a colpire Paredes ma senza mai alzare minimamente il piede da terra.
      Quindi per me ci sta che puoi fischiare punizione senza ammonire perché va sulla palla e il successivo contatto non è comunque pericoloso.
      Il problema è sempre l’uniformità di giudizio.

    • Il piede (non quello con cui colpisce la palla) lo alza eccome. Fallo e giallo per intervento scomposto e pericoloso

  3. Agresti , nel tuo calcio , a parti invertite quello sarebbe stato un giallo sacrosanto . il tuo è il calcio dei potenti , di quelli che possono fare tutto impunitamente .

  4. Quando Mourinho è stato esonerato la Roma era 9a in classifica,ma a 4 a punti dal 5° posto,dopo aver incontrato di seguito Milan (fuori),Atalanta (in casa),Yuve ( fuori) Napoli (in casa) e Bologna (fuori).
    Dopo questo tour de force ,ci sarebbero stati 2 mesi di partite facili.
    Questo per dire che non è tutto oro quello che luccica. Può essere anche ottonella.

    • Vivisezionando a piacimento strisce di partite si può ‘dimostrare’ tutto (a parte Inter e Salernitana per motivi opposti). Basta confrontare la media punti per vedere quale è l’ottonella, mancano tre partite di campionato, non trenta

    • Patetico, DDR ha già fatto due punti in più rispetto all’ex allenatore, con cinque partite in meno. Sarebbe bastato che l’allenatore (sedicente) da 7,5 milioni più bonus avesse fatto 4 punti in più (e già sarebbe stato un fallimento), per permettere a quello da 300mila di giocare senza patemi d’animo l’ultima parte della stagione preservando le forze senza dover spremere i giocatori. Voi murignani ormai fate ridere.

    • All’andata nelle prime 4 partite “facili” Mourinho ha fatto 2 punti. FORZA MAGICA.

    • Qui tutti si sono dimenticati che Mourinho quando ha lasciato Trigoria, ha salutato soltanto 4 o 5 giocatori su 25.
      L’Abboccone dirà che Mourinho è un maleducato.

    • tutti i torti non li hai.
      la squadra l’aveva sfanculato.
      anche con Gigi Cagni la Roma avrebbe vinto le successive 5 su 6

    • Sordati’, sei sicuro? Cor venezia avemo fatto un punto su sei… Co’ quelli che se magnano er torrone 3 punti su nove…(co l aggravante d esse stati sbattuti fori dalla coppa nazionale) con sciasciulo perdemmo a Roma 3-4… a udine, a genova, ai fiordi CAPPOTTI…a milano c annavi solo a fa’ la comparsa…(dimo e ridimo SEMPRE e STESSE COSE perché tutti i santi giorni fate GLI STESSI PARAGONI…) ma fatela fenita na vorta pe’ TUTTE che su ste pagine fate le vedove de chiunque… a Mikitharian lo chiamavate Pippo franco, voo sete scordato??? Annato via è ridiventato fenomeno e tutti a piagne….daje che a fine campionato torna in auge pure er gestore 🏀 che cce stava na vorta…😏

    • Bella, Zenone, proprio così, se l’erano preparata (certi) giocatori, con (certo) peso nello spogliatoio, la stampa e il sistema (lega+arbitri) contro da una vita (adesso ci fischiano molti meno falli), anche per beghe tra gruppi opposti di procuratori (la butto lì gruppoRaiola-gruppoMendes?), ma soprattutto il silenzio (assordante) dei padroni americani è stato eloquente, il che fa pensare che con la UEFA erano stati presi certi accordi per cui un rompi..lle come Mourinho (anti moderno) doveva scomparire e gli si doveva sderenare la carriera per sempre (da rottamare insomma). Sta società è sempre stata ostaggio di gruppetti di giocatori capetti spalleggiati dentro (e fuori) per motivi vari, gli allenatori esonerati sono la norma. Quando si è tentato di metter ordine purtroppo hanno dovuto cacciare certe bandiere: accadde con Giannini, poi lo stesso De Rossi, poi Florenzi, poi forse Dzeko e quando si è palesata la diatriba pure quest’anno invece è finita come è finita. Ci si deve chiedere perchè si spendono capitali per far venire allenatori motivati e capaci per poi farli cacciare non appena le cose vanno male, invece di dargli la possibilità di guidare un gruppo e finire un ciclo senza sfasciargli la squadra e la dignità.

    • No, il vate è soltanto un venditore di fumo che pensa esclusivamente ai cazzi suoi. E gli abbocconi sono quelli che lo difendono dopo che li ha presi in giro per l’ennesima volta indicando Karsdorp come traditore per poi rimetterlo titolare.

      PS: andate a tifare la prossima squadra del sedicente allenatore, il Canada, noi abbiamo da tifare Roma.

  5. noi siamo la as Roma
    vedo troppi che tremano come i caciottari

    noi romanisti combattiamo sempre senza paura

    nn passa lo straniero….bergamasco

    • i quattro dopati bergamaschi So presenti

      negli scontri sempre la sveglia avete preso…….odio bergamo

  6. La Ferrazza pensa davvero che si possa fare l’impresa 0-3 in Germania? Le imprese eventualmente riescono quando nessuno le aspetta ma qui non siamo neanche sullo 0-0 e sarebbe già stata una impresona passare. Risparmiare qualcuno per Bergamo please.

    • secondo me se la deve giocare, impresa difficile ma che vale una finale contro una squadra (qualsiasi delle due) alla nostra portata.
      non provarci sarebbe stupido

    • Ricordo che si diceva la stessa cosa quando affrontammo il Barcellona nella gara di ritorno. Poi accadde il miracolo. Non vedo il perchè la storia non possa ripetersi. Non illudersi va bene ma un pò d’ottimismo non guasta mai. Forza Roma!

  7. Con l’eventuale vittoria di ieri, bisognava andare a vincere comunque a bergamo…manco le basi. Nota speciale per pierino torri: insieme al suo compare mimmo ferretti perculava Svilar con grasse risate e il mantra: la Roma ha un grave problema in porta. Sarà pure romanista ma è un miserabile; fa’ il pugno chiuso, e con l’altra mano prende i soldi da bandecchi. C’È SOLO L’ ASROMA 💛❤️!!!!

    • infatti ieri , dando per scontato che l’Atalanta vincerà 3 partite su 4, ieri era solo un Roma Juventus qualsiasi. l’importante era non perdere.
      perché come ho scritto stamattina la Roma per andare in Champions deve vincere le prossime 3.
      con 3 vittorie è fatta.

  8. Se De Rossi prende la squadra al nono posto e la porta al sesto, trovo errato dire che DDR sia arrivato sesto, perchè è ovviamente partito con l’handicap. Rossi ancora non sa che l’UEFA si è già espressa la scorsa settimana sull’eventuale sesto posto (utile per la Champions) in caso di vittoria dell’EL da parte di un’italiana.

  9. Svilar, Celik, Llorente, Ndinka, Angelino, Bove, Paredes, Aouar, Baldanzi, Tammy, Azmoun! Questi secondo me da far entrare subito in Germania! Poi si vedrà’! Ma Bergamo e’ troppo importante per non vincere!

    • Co questi che hai detto ce cappottano, finisce tanto a zero… uscire sì ma a testa alta, se sbracare, senza l inchino, senza “prego sì accomodi”…mancano pochissime partite, tentiamo di vincerle TUTTE alla stessa maniera… SE POI nun ce riuscimo e l artri dimostreranno da esse stati più forti, sportivamente, ci congraturelemo con loro MA senza faje “sconti”…

  10. Ad onor del vero Mou e poi di conseguenza DDR hanno risentito della partenza falsa nelle prime tre partite (persi cinque punti) dove mancavano in parte Lukaku e Dybala e squadra incompleta quindi. Ieri poi giocavano Baldanzi e Angelino arrivati a gennaio.

    • Guardiamo in faccia la realtà, le prime fasi del campionato furono disastrose. Una scarsa preparazione atletica e errori tecnici a iosa hanno complicato il campionato. Partite perse senza neanche scendere in campo. Con Ddr la musica è cambiata, bisogna vedere quanta fame e voglia di vincere hanno i giocatori. E’ il momento di tirar fuori gl’attributi!

    • Tu davvero pensi che Angelino e Baldanzi sarebbero stati di alcuna utilità per Mourinho?
      Soprattutto il secondo, nel deserto dei tartari della metà campo offensiva?

  11. Bravo Petruzzi, la Roma potrebbe aver intrapreso lo stesso cammino del Bayer, che l’anno scorso era praticamente nelle nostre condizioni. Ora c’è un allenatore, si farà la preparazione estiva e con due ritocchi importanti (un terzino destro e un centrocampista) di grande livello il prossimo anno finalmente ci si diverte. Dopo anni di stenti, finalmente si può essere ottimisti.

    • Il Bayern, prima di Xabi Alonso, era sul punto di retrocedere poi, una serie di risultati favorevoli ed un crescendo di autostima, li ha portati a giocare la semifinale di E.L. contro di noi e quest’ anno a vincere la Bundesliga. Mi auguro che il nostro cammino sia lo stesso ma è visibile a tutti il miglioramento già in atto.

  12. A Rossi vabbè che ci vogliono fuori dalla champions ,ma come ha fatto il Bologna a fare una vittoria e 5 pareggi nelle ultime……… 4 gare?

  13. se pareggiamo a Bergamo a fine campionato superiamo il Bologna, se perdiamo è finita
    senza se, senza ma…

  14. Il problema della Roma non è stato Mourinho, si forse in parte e non è De Rossi e tantomeno lo stadio stadio nuovo.
    Per vincere, da che mondo è mondo, ci vogliono giocatori validi e la Roma purtroppo può contare solo su: Svilar, Mancini, Cristante, Dybala, Paredes, Lukaku, Pellegrini ed El Shaarawy perchè il restante gruppo è formato da giocatori di serie C.
    Ve lo dice con molta umiltà ma con grande ragionevolezza un sessantanovenne che di “Rome” ne ha viste fin troppe.
    Roberto

    • E certo, il Bologna è pieno zeppo di fuoriclasse. Di Rome ne avrai viste fin troppe, ma ne hai pure capite sin troppo poche.

  15. Se gli americani aspettano i soldi della Champions per fare una squadra da zona Champions stiamo freschi… Se i posti sono 5, la Roma arriverà sesta e il sesto posto sarà buono solo se la Roma arriva settima. Bisogna scalare il palazzo e debellare il lotirchismo altrimenti sarà sempre così. Prima lo capiscono e fanno qualcosa gli americani e meglio è.
    Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome