“ON AIR!” – FOCOLARI: “Da Mou gesti da bambino viziato”, PIACENTINI: “Sua espulsione scandalosa”, CORSI: “ElSha? Non vorrei mai vedere giocatori che piangono”, ROSSI: “Palladino bravo quanto antipatico”

39
1438

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Lorenzo Pes (Tele Radio Stereo): “Roma-Monza era un test ostico, la squadra di Palladino gioca bene a calcio ed era importante vincere. Purtroppo la Roma continua a non avere la squadra al completo, le assenze di Smalling, Pellegrini e Dybala sono pesanti e Mourinho continua a sottolinearlo sempre. Però le alternative ce le hai, ieri sei passato a 4 e Cristante spostato in avanti diventa un altro calciatore. Ieri mi è piaciuto tanto l’ingresso di Azmoun. Le sue condizioni? Fastidio al polpaccio, penso che però sia solo un affaticamento, non credo che sia vada oltre. Sarebbe stato buono averlo anche in Europa, difficile vederlo a San Siro…”

Alessio Nardo (Tele Radio Stereo): “I due test contro Inter e Lazio ci diranno quanto è forte la Roma. Cristante? A me dà più sicurezza in difesa rispetto a Llorente. Azmoun? Il polpaccio a cui si è fatto male è l’altro, e questa è una specifica importante che ci fa stare un po’ più tranquilli…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Il centrocampo della Roma non esiste. Mourinho cercava un mediano dal primo anno, e non c’è stato niente da fare. Ora non ha manco più Pellegrini. Anzi che ieri sei riuscito a vincere… Il Monza è una squadra quadrata, ma niente di che. Nel secondo tempo Mou ha pensato quello che pensavamo tutti: pareggiare contro il Monza in dieci era come perdere. E allora si è inventato qualcosa, e la partita l’hai vinta. El Shaarawy che piange? Avrei preferito che andasse davanti ai microfoni a dire: “Il gol lo dedico a quel cornuto…“. Io non vorrei mai vedere giocatori che piangono, vorrei che si incazzassero… Elsha è strano, secondo me non è da Roma, si perde ma alla fine segna…in questo momento ci deve stare, è un dodicesimo non di lusso ma quasi…”

David Rossi (Rete Sport): “La Roma ha vinto, punto. Senza se e senza ma. La partita sapevamo che sarebbe stata complicata, il Monza è una bella squadra. Di Gregorio? Secondo me è più fortunato che bravo, quella parata di piede è puro istinto. Colpani è un altro bravo, Vignato idem. Palladino? Secondo me rientra nella categoria dei De Zerbi, è antipatico quanto bravo…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “L’espulsione di Mourinho è stata scandalosa, specie se rapportata alla non espulsione di Allegri ieri sera o di Pioli durante Roma-Milan…Quindi il gesto che fa Pioli alla panchina della Roma va bene e quello di Mourinho alla panchina, vergognosa, del Monza no…Palladino è un altro che ci vuole insegnare come si vive, ma non è che basta mettersi i pantaloni eleganti e la camicia per diventare Guardiola…cominciasse a mangiarsi qualche pagnotta… Per tutta la partita si sono comportati da cafoni… Se Mourinho si sia fatto cacciare apposta, io questo non lo so. Sulla partita, brutta Roma. Il Monza è una squadra che gioca bene, ma la Roma non ha rubato niente e il gol poteva farlo già 11 contro 11. E poi se la Roma non colpisce almeno due pali a partita non si può giocare a pallone…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “I risultati delle altre partite non sono andate bene per niente, non c’è stato un risultato utile per noi. Ieri sera tifavo per il pareggio, e invece la Juve si è presa i tre punti… Sono stato contento per Rui Patricio e per Azmoun, ma un merito stragrande va a Mourinho per i cambi: se ci fate caso, tutti i calciatori entrati in campo sono entrati nell’azione del gol. Diverso il discorso sul rosso: sei ti fai espellere in quel modo è perchè non vuoi andare a Milano, o perchè non sei intelligente…Ma tu stai vincendo, ma fatti i cavoli tuoi, e invece te la vai a cercare…Avere l’allenatore a bordocampo è diverso che non avercelo, e per me ci ha fatto un piccolo danno…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Sul gioco delle figurine oggi la Roma è una delle più forti. La Roma di ieri sulla carta era superiore al Milan e alla Juventus. E poi l’allenatore che ha, con quello ingaggio, deve essere un valore aggiunto. Il Monza ha il monte ingaggi che è un decimo di quello della Roma. Non è che possiamo sempre prendercela con gli arbitri, con gli infortunati, con gli impegni delle nazionali…Il primo tempo della partita di ieri è stato noioso. Avendo un Lukaku in squadra vorrei vedere qualche suo tiro in porta, possibile che nel primo tempo non gli sia arrivato neanche un pallone? Poi la partita l’hai vinta meritatamente, ma penso che si possa dire che il primo tempo sia stato brutto…”

Stefano Carina (Radio Radio): “E’ vero che la Roma ha rischiato, ma ieri Rui Patricio fa solo una parata vera. La squadra ha avuto difficoltà perché quando deve imporre il proprio gioco fa fatica. Il paradosso è che il Monza è stato più pericoloso in dieci contro undici. Ma la Roma è questa: spesso ci fossilizziamo sul gioco, ma dopo 3 anni l’analisi deve essere diversa. Mourinho è un allenatore che bada al sodo: partita brutta, ma la Roma ha creato 5 occasioni nitide da gol., che sono tante. Quarta vittoria consecutiva, ora ti giochi tanto sia in Europa League che poi contro l’Inter…L’espulsione? Non è bello che su tre partite su quattro a San Siro lui non sia presente in panchina…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Roma-Monza? Partita molto simile a quella di Milan-Juventus: match che cambia quando c’è la superiorità numerica, perché le occasioni la Roma le ha create, ma in undici contro dieci. Primo tempo brutto, ma vale l’articolo quinto: ha ragione chi ha vinto. E la vittoria è meritata, se leviamo la superiorità numerica. In parità numerica non so come sarebbe finita… Mourinho? Molti dicono che è così…i suoi sono gesti da maleducato, da ragazzino viziato…Dal punto di vista umano non è una bella cosa. Tu hai appena fatto gol all’avversario, e gli fai quei gesti lì? Se dall’altra parte trovi uno fumantino, finisce a cazzotti in faccia…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Io tutte queste occasioni per la Roma ieri non le ho viste…Per me la Roma ha giocato male. Mourinho ha detto che il Monza non meritava di perdere, e io sono d’accordo con lui. Il Monza è andato via in contropiede e ha rischiato due o tre volte di andare in gol, sono state occasioni vere. Io non ho visto una Roma che ha schiacciato il Monza creando un’occasione dietro l’altra. Il Monza non è andata mai in affanno, se non negli ultimissimi minuti. A me la Roma non è piaciuta per niente, ha giocato una partita brutta… Mourinho? E’ questo, è diventato Mourinho anche perchè le sue vittorie sono arrivate creando un clima particolare intorno alle squadre. Con l’Inter a ogni partita era una battaglia. E’ sempre stato così e mi stupirei se avesse un comportamento differente…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “E’ stata una partita difficile, il piano gara dei giocatori della Roma è veramente limitato: hai Paredes, Cristante, Aouar che hanno una certa velocità, non hai il cambio di passo… Spinazzola è l’unico che ha saltato l’uomo. El Shaarawy è il miglior dodici possibile, perché quando parte titolare si spegne, ma quando subentra è l’unico che ti dà imprevedibilità. Senza giocatori di questo tipo, tu vai in grande difficoltà contro squadre che si chiudono…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteLa tensione con Palladino, l’esultanza al gol e i gesti di scherno: Mourinho torna guerriero
Articolo successivoCalciomercato Roma, Insigne vuole tornare in Italia: a gennaio possibile derby tra giallorossi e Lazio

39 Commenti

    • Da quando Mourinho è il nostro allenatore la ROMA è andata a San Siro tre volte: due in campionato e una in Coppa Italia.
      Su tre volte, quante di queste il mister è andato regolarmente in panchina? Due. Su tre.
      Due. Su tre.
      E non tre su tre perché un anno fa durante ROMA Atalanta Chiffi espulse Mourinho dopo la mancata concessione di un rigore con Hateboer a ripartire sulla fascia a gioco fermo– e il nostro Mister a fermare quella scena ridicola….

      Però è da ieri che rompono l’anima con “Mourinho non vuole andare MAI a San Siro!”.

      Patetici.

  1. Focolazzie er caciottaro parlaci di sarri, allegri e relativi privilegi. Dell’ Impunità diplomatica di cui godono. Tutto regolare?

  2. Ad Agresti consiglio un giretto da Salmoiraghi e Viganò.
    Sottoscrivo Piacentini, invece.

    Noi non dobbiamo guardare la classifica. Ho letto che se facciamo 3 punti con l’Inter rientriamo in certi discorsi, la mia esperienza è che ogni volta che la Roma ha vuto questi pensieri poiè finita con le ossa rotte. Per lo stesso discorso, il Lecce sta a 2 punti. Io penserei davvero solo partita per partita e a mettere più legna possibile in cascina, che il resto è un azzardo.

    • C’è qualche complessato che non è d’accordo E’ da stamattina che sta spolliciando a tutto spiano Pensa che vita!

  3. Egr. Sig Corsi, nella vita esistono due categorie, chi delinquera e si comporta onestamente Denigrare in questo modo El Shaarawy non le rende di certo onore. Ma da soggetti abituati a vivere in un mondo di violenza, non puoi aspettarti di meno. Essendo una persona onesta il suo sfogo è piu’ che comprensibile. Lo si potrà criticare come calciatore ma mai come uomo. Per quanto concerne corona, la morale di un ex-nar (che ha subito innumerevoli processi) lascia il tempo che trova!

  4. Intanto io bloccherei dubito Colpani e farei un sondaggio su Vignato e Baldanzi! Bisogna programmare!!Magari, cone fanno altri, si prendono e si prestano a società’ che li fanno giocare, vedi Bologna e Frosinone!

  5. io ingaggerei Petruzzi come allenatore della Roma….
    Così finalmente ci divertiremo e vinceremo tutto!!!
    ohhh

    Certo che un mondo dove Cassano, Adani e Petruzzi passano per fenomeni del calcio che ti spiegano la vita e il mondo ed un allenatore che ha vinto titoli in tutta Europa passa ogni donenica, vittoriosa o no, per uno scemo e sprovveduto, è davvero una foto inequivocabile dei nostri tempi….

    Bravi…..

  6. stefano ‘acredine’ agresti, ogni volte dici le caxxate, la partita non l’hai vista o sei in malafede. Le occasioni sono almeno 4: i due pali e i due salvataggi a bucio de cu… del portiere. E poi c’è il gol, 1-0, con 1-0 si vince non te l’hanno mai detto? E poi perchè la Roma devi schiacciare gli avversari e inanellare un’occasione dopo l’altra, ma chi lo dice eh agresti? Il monza prima della partita era un fenomeno di squadra palladino (gobbo) de quà, palladino (gobbo) dellà, ora che l’abbiamo battuta eh ma era il Monza…sempre così Oh!! Abbiamo giocato male, non tutta la partita, gli altri so’ cicnici quando fanno ste partite.. noi semo brutti

    • Concordo in tutto, aggiungerei Agresti non parlare più della Roma. Non sei credibile. Parla delle squadre toscane ….. Tutti i commenti negativi, sempre dalla stessa emittente.

  7. Caro (per modo di dire) Focolari, non avvertivamo per nulla la tua insignificante assenza, tuttavia, visto che sei sempre puntuale nell’analizzare i comportamenti poco etici di Mou, illuminaci anche da giornalista attento che credi di essere, i comportamenti di Sarri, Allegri, Pioli e di Simoncino oltre a quel “signore” di Gasperini…….dai illuminaci !!!!!

    • i comportamenti etici sono quelli di spiaze quando sulla panchina delle quaglie sparava bestemioni sentiti in diretta e commentati dal telecronista con un inzaghi non è d’accordo con l arbitro

  8. La mediocrità cerebrale e umana di Corsi è disarmante. Giudicare una reazione emotiva di una persona è da persona squallida. Il faraone è una persona umile e per bene, quindi sentirsi giudicare come un poco di buono non deve avergli fatto piacere, al contrario di Corsi che nella mediocrità e nella delinquenza si trova a suo agio.

  9. Sig. Focolari ma lo sa che Lei è veramente antipatico?
    Mi chiedo se queste cose avrebbe il coraggio di dirgliele in faccia. Non credo proprio!
    E cmq ringrazi la Redazione che ancora le dà voce. Se dipendesse da me potrebbe anche morire di fame.

    • se focolari stesse nascosto vicino a Mourinho basterebbe l’odore della sua acredine e invidia per farlo riconoscere.

  10. Sig. Focolari ma lo sa che Lei è veramente antipatico?
    Mi chiedo se queste cose avrebbe il coraggio di dirgliele in faccia a Mourinho. Non credo proprio!
    E cmq ringrazi la Redazione che ancora le dà voce. Se dipendesse da me potrebbe anche morire di fame.
    Il peggior antiromanista che mi sia mai capitato di sentir sproloquiare.

  11. “Le panchine non sono tutte uguali. E in fondo nulla lo è nella vita, ma diciamo che di fronte a una qualsiasi forma di giustizia dovrebbe esserlo. Quella della Roma di panchina è calda, a tratti bollente tanto che in molti fanno fatica a sedersi. C’è partecipazione massima, a volte eccessiva? Forse, ma diciamo pure che in alcuni casi qualche motivo per arrabbiarsi c’è. Ma non è questo il punto adesso, non vogliamo difendere a tutti i costi un modus operandi. Perché i comportamenti e i regolamenti vanno osservati. Il problema è che poi ci sono altre panchine. C’è quella del Milan dove Pioli fa segno di stare zitto a Mourinho, senza prendere nemmeno un’occhiataccia dalla terna arbitrale. C’è quella di Allegri, si strappa i vestiti di dosso manco fosse Hulk, che prende a calci i tabelloni, che per poco non entra in campo. C’è anche chi fa il dito medio come Sarri, anche se un po’ più lontano dalla panchina. Ma ci sono anche quelle dei “giochisti”, in giacca e cravatta per essere belli e presentabili come il gioco che rappresentano o che pensano di rappresentare. C’è quella di Palladino che ieri per quasi 100’ ha passeggiato sulla linea laterale invocando falli, urlando a tutto e tutti. Affiancandosi al quarto uomo manco fosse un parente stretto.

    Diffide verbali? Nemmeno una. Sanzioni? Figuriamoci. Il brutto è che poi alcuni allenatori (e non solo) provano a dare lezioni di comportamento. Era successo anche con Sabatini dopo Roma-Salernitana, si quel Sabatini. Ma chi ha la fortuna di assistere a molte partite proprio sopra le panchine può certificare un’altra realtà. Mourinho e il suo staff è di certo esagitato, lo è sempre stato così come lo è il team di Simeone o di Conte. Ma chi fa la lezioncina con la lavagnetta e la mano alla “te possino” non è da meno. Poi c’è chi si scusa subito, e l’arbitro è disposto a chiudere un occhio. E chi invece è coerente col suo modo di essere, e si becca rossi e squalifiche. Perché si sa: in questo Paese chi chiede scusa ottiene sempre un po’ di vino e un paio di tarallucci. Perché in fondo, ma chi ci crede che la giustizia è uguale per tutti?”
    👏👏

    – Francesco Balzani –

  12. Per focolari e agresti si potrebbe evitare di scrivere alla fine il nome..dicono sempre la stessa cosa, si capisce che sono loro anche senza il nome sotto..sono d’accordo con chi ha scritto di vignato e baldanzi, la Roma ha bisogno come il pane di un po’ di velocità e di freschezza..speriamo prima o poi di poterlo rifare un mercato in cui si investe sui cartellini di gente giovane e sana

  13. a focolazie Statte bbono che all’allenatore tuo je manca a penna sull’orecchio e er grembiule e pare ‘n pizzicarolo anni 80!!!

  14. A focolazzie…..Ma perchè non parli della panchina del Monza che per 5 minuti ha letteralmente aggredito Sei ridicolo come tutti i caciottari formellesi verbalmente il raccattapalle della Roma perchè,secondo loro,non voleva dargli il pallone quando c’era un fallo laterale per loro. Solo che di palloni non ce ne stavano manco uno e quindi non poteva darglielo. E’ stato 5 minuti a spiegarglielo ma non l’hanno capito. C’è voluto l’intervento di un dirigente romanista a chiarire la cosa ed a consolare il povero ragazzotto….

  15. Gol di El Sha scaturito da un cross di Zale….Corona è un balordo ma porta bene. Gli faccio un appello: cortesemente entro domenica prossima potresti nominare Lukaku,Belotti,Cristante e magara anche Spinazzola? Non si sa mai…

  16. Qualcuno sa spiegare quando un gesto merita il rosso ?
    Pioli con MOU si porta l’ indice sulla bocca :
    ” stai zitto ” il significato , muto.
    NON sanzionabile col ROSSO.?
    Ieri MOU mima il bla bla effettuato lo scorso eanno q questo anno , poi con l’indice indica :
    ” eppoi piangi ‘
    QUESTO SI sanzionabile col ROSSO ?
    PS
    Strano , mi incavolo brutalmente quando mi dicono di stare zitto muto.

  17. CORONA QUERELA DIFFAMAZIONE – Novità sul caso legato al polverone scommesse sollevato da Fabrizio Corona, che di recente a Striscia La Notizia aveva tirato in ballo anche i nomi di Stephan El Shaarawy e Nicolò Casale. I due calciatori hanno presentato querele e ora (si legge sull’ANSA) lo stesso Corona sarebbe indagato per diffamazione aggravata dalla Procura di Milano sulla base di tali querele. I fascicoli sono coordinati dall’aggiunto Letizia Mannella e dal procuratore Marcello Viola. Non credo che stavolta la passerà liscia ed è giusto cosi’. Come dico sempre: Occhio a ciò che si dice, ritrovarse sul banco degl’imputati è questione di un attimo.

  18. Paredes è un buon giocatore ma chi dice che l’ingresso di Paredes fa scopa con la perdita di Matic….. l’unica attenuante onorevole è che parli in malafede, per antipatia nei confronti di mourinho. Se parla in buonafede è meglio che si dedichi al curling

  19. Eh focoscazie, invece dallo scaccolatore seriale che allena i formellesi pensa un pò che gesti e parole, tra dita nel naso e bestemmie.
    Mourinho aveva i suoi buoni e validi motivi ed erano legati al match di ritorno col Monza nel campionato scorso.
    Poi, viziato Mou ? 26 trofei vinti contro 3 trofei di mr. caccola significherà pure qualcosa in ambito professionale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome