“ON AIR!” – MAGNI: “La Roma di ieri se la gioca tranquillamente per la Champions”, CORSI: “Siamo tornati, ma con le grandi non si vince mai”, AGRESTI: “Quello di Mou è un atteggiamento grave e autolesionista”

42
1185

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le  frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Ieri mi ha innervosito molto quella serie di ultime scelte sbagliate. Si poteva fare di più, ma il risultato è giusto. A me è piaciuto tantissimo Ibanez, ha quasi annullato Osimhen, secondo me è stata una delle sue migliori partite in giallorosso. Bene anche Vina contro la fascia forte del Napoli. Mi è piaciuto molto Cristante, mentre è stata una delle peggiori prove di Mkhitaryan. Pellegrini ha giocato da 6, la sua prova non è stata scintillante. Se la Roma doveva dare una risposta, c’è stata. Speriamo di non dover fare l’altalena tra prestazioni importanti e altre meno. Conoscendo Mazzarri farà fuoco e fiamme dopo la partita dei suoi ieri, e mercoledì contro il Cagliari ci aspetterà una gara molto impegnativa. Ma se ripeteremo la prova di ieri, abbiamo buone chance di farcela…”

Jacopo Palizzi (Tele Radio Stereo): “Mourinho ormai ha deciso di far giocare sempre gli stessi. Così facendo si prende un rischio, perchè se poi si fa male qualcuno, dopo devi far giocare un Primavera… Con la Juve avevi fatto una bella partita, ma hai perso. Contro il Napoli hai giocato meglio e hai pareggiato. Chissà che con il Milan…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La Roma è tornata sicuramente, però…però non vince. La Roma ha fatto una partita bellissima, su questo non ci piove. Il ruolo di Mou è importantissimo: delegittima una parte dei giocatori per prendersi quell’altra. Appena lui avrà i giocatori buoni, quell’altra parte di calciatori verrà sacrificata. Nel senso che se la Roma prende Anguissa, poi non giocherà più Veretout o Cristante… Comunque partita gagliarda e tosta. Ibanez ha regalato 50 palloni agli avversari, ma in fase difensiva non è stato malaccio. Forse Vina un po’ male, Mkhitaryan malissimo, Abraham male, lui deve segnare. Zaniolo e Cristante i migliori…La Roma però non ha vinto. Sarò incontentabile, ma contro le grandi non si vince mai…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La Roma si trova ancora al quarto posto, a soli due punti dall’Inter. E potevano essere tranquillamente a pari punti. Questo per dire che la Roma esce con un punto in due partite, ma con la consapevolezza di essersela giocata alla pari con due squadre che tutti sulla carta davano assolutamente superiori alla Roma come Juve e Napoli. La Roma nell’undici se la può giocare contro tutte. Mourinho dice una cosa a cui non credo, e cioè che conta di recuperare certi giocatori. Mi sembra che le sue scelte vadano in un’altra direzione. Ma nel momento in cui perderai dei giocatori, allora lì diventa un problema… Lui oltre a qui 13, spera di recuperare Spinazzola, Smalling più altri due giocatori dal mercato di gennaio…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “E’ stato un bel tardo pomeriggio di sport e di calcio, con un grande Olimpico. Una bella partita, preparata benissimo da entrambi gli allenatori. Pareggio giusto, peccato perchè con più qualità nelle ultime scelte la Roma ieri poteva portarla a casa. I 20-25 minuti finali sono molto importanti. Una Roma confortante. Mou ha chiarito definitivamente la strada che prenderà. La scelta di mandare in tribuna 5 calciatori è un messaggio di chiarezza. Io ho creduto alle sue parole. Ieri il migliore è stato Cristante, peccato per Mkhitaryan, in condizioni imbarazzanti. E’ spremuto, stanco, ieri è stato inquietante… La Roma di ieri non so se arriverà quarta, ma è una squadra che se la gioca tranquillamente. Il problema è che ci sono solo i calciatori di ieri, almeno nella testa di Mourinho, ed è impensabile portare questi 12-13 calciatori a fine campionato con queste prestazioni…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “La Roma ieri ha annullato Fabian Ruiz e Zielinski. Certo, loro hanno un’altra panchina rispetto alla nostra, in panchina avevano giocatori che potevano anche giocare dall’inizio. Mi aspettavo che Mou correggesse qualcosa a centrocampo. Però questa formula più compatta e stretta ti ha permesso di fermare il Napoli. Anguissa è un grande giocatore, e se penso alle cifre con cui è stato preso mi viene da mangiarmi le mani… Mi ha deluso Mkhitaryan, ieri è mancato e tu hai sofferto. Lui è stata la delusione di ieri, così come Cristante è stato il migliore in campo. I fischi a Spalletti e i cori a Totti? Io ero tra quelli, non mi vergogno a dirlo. Aspettavo solo che qualcuno lo facesse. Le riserve? Purtroppo così non hai riserve, tranne in attacco. Considerando che non hai Smalling, perchè io non lo considero, ti servono ben 4 giocatori. Però a gennaio ci devi arrivare…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Bellissima partita, vibrante fino alla fine. La Roma quando gioca coi titolarissimi gira bene… Il Napoli è da scudetto, la Roma può diventare una squadra forte. L’atteggiamento e le parole di Mourinho sulle riserve non le capisco, mi trova in disaccordo. Ma così dove vuole arrivare? Mah… Ieri ho visto un grande Ibanez, aveva davanti un centravanti che è l’ira di Dio…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma ha dato un grande segnale, ha avuto però due occasioni clamorose che ha sprecato. Ma la reazione è stata molto positiva, il segnale è importante. La cosa che mi preoccupa è quello che dice Mourinho a fine partita, e cioè che a Cagliari giocheranno sempre gli stessi… Ma come pensi di andare avanti così, giocando ogni tre giorni, diventa difficile arrivare in fondo in questa maniera…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Il trattamento di Mourinho alle riserve non lo capisco. Così quei giocatori li perdi, tra l’altro non capisco quale macchia così grave hanno commesso. Io l’atteggiamento di Mourinho non lo comprendo. Villar e Mayoral sono usciti sul 2 a 1, e invece sembra che hanno passato la notte in discoteca a ballare sui cubi…è una cosa senza senso, dai. Io non l’ho mai sentita, mai successa nemmeno con qualcuno che non ha fatto il professionista. Questi hanno sbagliato un tempo di una partita, e tu li cancelli dalla tua squadra? E’ una cosa molto grave, e anche autolesionista…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma ha avuto una grande difesa, e un Cristante al di sopra degli altri. Ma Mkhitaryan e Pellegrini hanno deluso. Lì davanti devi segnare… Il comportamento di Mourinho con le riserve è sbagliatissimo…”

Tony Damacelli (Radio Radio): “Io non capisco perchè Zaniolo deve giocare ala. Lui più centralmente sarebbe devastante…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteVillar e Diawara, non solo il ko di Bodo: ecco cosa c’è dietro alla tribuna di ieri
Articolo successivoLazio, è già crisi: squadra in ritiro. Sarri in bilico: “Mi vergogno, così non si può andare avanti”

42 Commenti

  1. per un volta sono d’accordo con damascelli. Zaniolo più dentro il campo potrebbe fare male.
    Poi nelle partite importanti pellegrini e l’armeno devono dare di più. Nelle grandi partite ci sono 2 o 3 occasioni non puoi sempre sbagliare tecnicamente.
    per essere competitivi servono un grande centrale un terzino destro (se torna spina a sinistra stiamo a posto) e 2 centrocampisti. Se diamo via perez qualcosa di più prolifico davanti va preso. Ci vuole tempo per fare questi acquisti, ma questi servono per vincere qualcosa di importante.

  2. Questi hanno 4 gambe….2 gli servono per salire sul Carro e le altre due per scendere tenendo ben salde le 2 sopra che gli servono per risalire….Un po’ contorto ma spero di aver reso l’idea…

    • Si si sei stato chiarissimo!
      È bastato un pareggio con la capolista per farci tornare a competere per lo scudo! Ma va va….

  3. Roma arrabbiata, finalmente. Però bisogna buttarla dentro. Attualmente questo handicap è quello che ci separa dal terzo o secondo posto, perché a Torino e col Napoli potevi fare punti in più (Orsato permettendo. A proposito, ieri il VAR ha rincorso l’arbitro per dare il rigorino alla Juve, tenuta in vita tipo un malato con la ventilazione forzata).
    La scossa di Mou si vede. Sui 5 mandati in tribuna io dico: Mourinho è abituato a pilotare una Ferrari. Oggi ha una 600 in mano e sta dicendo ai costruttori non solo che pezzi sono da cambiare, ma cosa va cambiato nella catena di produzione, nella dirigenza. Sta rivoltando tutto. Lo so anch’io che sembra un episodio lunare vederli spediti in tribuna, ma le evidenze ci dicono che sono anni e anni che a Roma non si vedono calciatori che buttano il sangue. Ci hanno provato in tanti, forse non allenatori di prima fascia, ma alcuni non erano scemi. Ora Mou butta tutto per aria: io lo seguo. Vediamo se ce la cava. È più probabile che abbia ragione lui che ha vinto titoli su titoli e allenato giocatori di un certo spessore, rispetto a tutti gli altri.
    Se Mou ti dice che hai della ferraglia con la quale non vai da nessuna parte, bene, cambiamo. Il problema della sessione estiva è che prima della ferraglia avevi metallo arrugginito (tipo Nzonzi) che andava smaltito prima. Mourinho in prepartita ha gettato una bomba atomica. “C’è gente che ride della Roma con le tasche piene di milioni”. Io credo a Mourinho, non agli altri. Questa frase va scolpita su pietra e probabilmente è il motivo per cui stiamo vedendo tutte queste cose, tipo il blocco del rinnovo dei contratti, i giocatori in tribuna, certe dichiarazioni che in realtà sono rivolte a procuratori (e a ex DS, immagino).
    Mourinho non sta facendo solo l’allenatore, sta cercando di rimettere a posto un’intera società.

  4. Tony Damacelli (Radio Radio): “Io non capisco perchè Zaniolo deve giocare ala. Lui più centralmente sarebbe devastante…”

    Stavolta mica ha tanto torto

    • Zaniolo non è un vero e proprio trequartista, a centrocampo sarebbe sprecato, invece in fascia è un pericolo pubblico n°1. Certo potrebbe fare la seconda punta, ma per l’assetto tattico della Roma e i giocatori che ha, l’esterno dei 3 è il suo ruolo perfetto… Zaniolo è un esterno “moderno” deve avere campo davanti, semmai deve solo capire di non strafare, dialogare un po’ di più con i compagni, a volte lui, ma in generale i 4 attaccanti, non sono ben coordinati quando si riparte. Secondo me la Roma davanti ha un ampio margine di crescita, Zaniolo, Tammy e Miki non hanno ancora mostrato a pieno il loro potenziale massimo, anzi ne sono abbastanza lontani!

  5. 3 partite 1 solo gol diun panchinaro Peres.
    troppo poco per pensare alla Cempio,io gli schiaffi dai petroldollari nun li voio…
    voi sì. io no

  6. e se ora sono d’accordo pure con Agresti, la situazione da grave è diventata drammatica…io nei Messia non ci ho mai creduto, e men che meno a quelli che sbroccano…il tempo comunque è galantuomo e ci dirà se la massa, ancora una volta, avrà sbagliato a idolatrare l’ennesimo venditore di fumo (che le tasche se le riempie pure lui, mica solo gli altri…anzi…)

    • Sono tendenzialmente sempre d’accordo sulla linea “no profeti, massa bue”.
      Il problema è che qui a Roma ci vuole l’esorcista.
      Record di infortuni.
      Sei ventenni che non si fanno 3 punti con una grande.
      Procuratori che spadroneggiano manco fosse tornato Vercingetorige, calciatori che fanno la fila per i rinnovi al rialzo e poi evaoprano.

      Lo so che Mou nella sua carriera è sempre stato divisivo. Durante l’Europeo il commentatore diceva di un calciatore dell’Inghilterra che ancora litigava con Mourinho perché semplicemente “non lo vedeva” e ora si giocava la semifinale della competizione. Al Chelsea la seconda volta fu un casino. Al Tottenham si può dire anche, ma vedendo cosa fanno ora il sospetto è che siano una Roma un po’ più ripulita nelle apparenze (poi il bilancio…).
      Che servisse il picconatore? Uno che se guardi storto ti manda in tribuna? A me Nainggolan coe giocatore piaceva, ma uno che fa un numero come quello di capodanno non può farti vincere nulla. E noi giù osanna. Andato via da Roma è sparito. La conferenza stampa di Sabato e le ritorsioni sui calciatori forse sono più messaggi ad altri. Perché è vero che così i tuoi calciatori valgono 0 con una sola dichiarazione, ma è pure vero che anche il procuratore prenderà 0 di commissione e allora sto cerchio dev’esse spezzato e all’inizio non è indolore.

    • Io pure non avrei mai pensato di poter essere d’accordo per una volta in questa vita con quel tizio.

  7. Mourinho starà in preda ai morsi del pentimento, dopo aver letto le dichiarazioni dei lazzialotti agresti e focoladro..

    Ma prendervi un maalox per le 4 pappine che avete preso ieri, invece di prendervela con Mourinho?

    Dobbiamo proprio riportarli sul sito i commenti di questi quattro stracciaroli dichiaratamente lazziali?

  8. Abraham non e’ una prima punta.
    A me sembra di piu’ un tornante d’aria di rigore,altrimenti non poteva sbagliare un goal che sembrava già fatto,sotto porta.
    Questo dimostra che è una squadra ampiamente incompleta e che rappresenta un miracolo calcistico ad occupare la posizione che occupa oggi in classifica.

    • Io la partita non l’ho vista, ma ho visto l’azione in questione e mi sembra che Tammy venga sbilanciato (o toccato sulla caviglia) poco prima dell’area di rigore da un giocatore del Napoli

    • Abraham è un top player, ma proprio di un altro livello. Se Mourinho non arriva fra i primi quattro con uno come questo, ha fallito

    • @luigirunning un “tornante d’area di rigore”, segnala la cosa a Coverciano che hai inventato un nuovo ruolo… Il gol non lo fa perché colpisce in caduta per anticipare l’intervento di Kulibaly dopo che è stato colpito alla caviglia e sbilanciato da Rrhamani. Chissà perché l’arbitro non ha applicato la norma del “vantaggio non concretizzato” e dato la punizione dal limite? Oltretutto l’intervento di Rrahmani, secondo il “normale” metro di giudizio, sarebbe stato pure da giallo visto che prende in pieno la caviglia.

  9. Zaniolo dove lo metti spacca la squadra avversaria, ieri era decentrato per allargare il centrocampo del Napoli che palleggia corto e benissimo ma da finto 9 potrebbe veramente cambiare le partite.Pellegrini ieri secondo me è stato molto utile nello sbrogliare situazioni complicate in spazi strettissimi in mezzo al campo con tanti avversari intorno e in un paio di circostanze ha aperto spazi molto invitanti non capiti dagli attaccanti.Rimane secondo me un giocatore di tecnica superiore troppo spesso criticato in modo ripetitivo.Per quanto riguarda Mourinho è doveroso un atto di fede perchè non abbiamo scelta di fronte alla stravaganza di certe sue dichiarazioni, certo che se le avesse fatte qualcun’altro non so come sarebbe andata a finire….

  10. Ora mou e ‘ al comando.dobbiamo.seguirlo..anche se rimangono.dubbi su una società.che non interviene.guarda e avalla .Ragazzi non hai fatto niente ,non hai fatto segnare il Napoli . ci vuole di più. Zaniolo centrale aprirebbe le difese .io a vederlo sulla.fascia.mi sembra potenziale inespresso.. certo vicino.alla tevere come ieri incita i tifosi …va beh tra due mesi guarderemo sta classifica…

  11. Ibanez ha tenuto bene Osimhen ,ma comunque nell’azione del gol annullato se lo era perso e poteva se convalidato costarci la partita. Osimhen e’ veramente un’attaccante con i fiocchi niente da dire, e divagando con il pensiero devo dire che se giocasse in coppia con abraham, farebbero sfracelli.Purtroppo e’ un sogno..

    • Un metro di fuorigioco e parli di gol annullato??
      Se lo è “perso” bene, visto che lo ha lasciato in fuorigioco…

      Criticare Ibañez anche quando gioca bene, me pare esagerato…

  12. Ma che bravi arriva un portoghese che il biglietto lo paga…. tranquilli che non aveva e non ha problemi ad allenare squadre piu’ blasonate della Roma,e vi fate tanti perche’ per come se quello gioca esterno io non capisco, Mou il nuovo messia ma chi lo dice… e da trovarlo dopo di lui uno buono per la Roma visto Sarri…e senza aiutini come starebbe Allegri…ma per favore ! Un signore che di calcio ci capisce spiega a voi giornalisti come stanno le cose e continuate ancora a vedere il marcio, i casini come l’altr’anno, non volete cambiare..e’ possibile che con altre squadre non ce provate nemmeno, vi ha spiegato Mou il problema dei Fredkin con Pallotta un mare di debiti, e lui Pallotta si si e riempito di soldi della Roma….vi ha spiegato che il problema e’ la Rosa non la squadra ha spiegato che con i ragazzi tutti!!!Non ci sono problemi ma la qualita’ e’ cosi il progetto e’ 3 anni siamo a 4 mesi ma che volete…il 6 a 1 una scampagnata credevano di vincere con poco come si dice mani basse e si e’ preso la colpa ha cercato di coprire i giocatori ma voi vedeto solo quello che vi pare…come’ ste pippe ieri i 4 gol non l’hanno presi io avrei madato spallettone a Bodo a vede quanti ne prendeva con Insigne il nigeriano ecc ecc. Penso che vi piacioni le storie contorte favole senza lieto fine…ho letto che presto Mourinho andra via e lo scrivete voi….Agresti l’Indovino pure lui ha l’eta’ che ha crede ancora alle favole le critiche si accettano le Menzogne no…

  13. Bravo Damascelli. Zaniolo deve giocare al posto di Pellegrini che nelle grandi partite sparisce sempre o sbaglia le scelte finali.
    Per il prossimo anno servono due ali e Zaniolo centrale…

  14. Siamo tornati? Solo perchè siamo riusciti a non prenderle dal Napoli ? Com’era piu’ competente la nostra tifoseria di una volta!!!

  15. OK Mourinho non e’ il messia.

    Ora a parte che nessuno qua lo hai sostenuto, ma se lui non e’ il messia

    allora Luis Enrique, Zeman, Garcia, Di Francesco e sFonseca

    NON SONO MANCO I PUPAZZETTI DEL PRESEPE !!!!!

    • con Garcia hai fatto dei secondi posti, con DiFra una semifinale di CL, con Fonseca una semifinale di EL…per ora i fatti sono questi. Quando Mou ci farà alzare un trofeo qualsiasi, avrà fatto meglio di questi 3, ma per ora veniamo da 3 partite di cui 2 perse, una rovinosamente col Bodo, un pareggio in cui non hai segnato, e tanto tanto teatrino. Per ora Mou nel presepe fa l’asino…

  16. Ennesima grande prova dopo la puntuale figura di melma precedente. Dettata più da impeti di orgoglio che altro! Film già visto e rivisto anche con Fonseca.parte della tifoseria cieca e Schizzofrenica che ogni volta ci ricasca tornando ad esaltare giocatori che la volta prima aveva crocefisso!tutto questo fino alla prox strusciata.. E via così! Intanto zero scontri diretti vinti. 9 punti già sulle prime. E le altre che stanno praticamente lì dove siamo noi. La classica figuretta europea annuale già in cassaforte.. Questa condita anche dal fatto che erano pescatori di sardine baltiche… E va bene così! La giostra Roma non si ferma mai!

  17. Corsi che partita ha visto? Ibanhez “non è stato malaccio” e Vina “male”… Secondo me il primo è stato tra i migliori, quasi sempre in anticipo su Osimehn e il secondo su quella fascia andava avanti e indietro mettendoli spesso in difficoltà

  18. Leone Wolf,ho scritto che Ibanez ha tenuto bene Osimhen,ma nell’azione del gol non mi dire che lo ha lasciato volontariamente in fuorigioco perché e’ una balla colossale….lo ha lasciato e basta, e la fortuna ha voluto che Osimhen fosse in fuorigioco…

  19. Ma se ieri si fa male un centrale chi entrava ? Per me e ‘un errore rinunciare a kumbulla . Certo se lo metti come a bodo sulla fascia viene infilato da velocisti . Lui e forte ma da marcatore centrale,, a uomo .vedi levandosky lo vedo bene nel gioco del gasp e il Verona di ieri. Impressionante. Goduriapura. Pressing a tutto campo,convinti. E poi E’ giovane ,e’ sente la pressione di una grande piazza E dopo panchina a oltranza Lo fai giocare con diawara centrale a bodo ? ora quello che fa mou sara ‘ pure legge ma non sono d accordo con.le sue scelte e dichiarazioni su sto ragazzo .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome