Villar e Diawara, non solo il ko di Bodo: ecco cosa c’è dietro alla tribuna di ieri

82
1608

AS ROMA NEWS – Josè Mourinhonon riesce a perdonare” alcuni calciatori dopo il ko di Bodo. Ma dietro all’esclusione di certi giocatori c’è altro oltre la prestazione molto deludente in Conference League.

A rivelarlo è il portale Gazzetta.it (C. Zucchelli), che racconta come nella testa di Mou frulli ancora quello che è accaduto ad agosto, quando nel mercato estivo alcuni calciatori come Villar e Diawara si misero di traverso, rifiutando la cessione.

Una mossa che ha impedito alla Roma di poter concludere il mercato con l’acquisto che tanto sarebbe servito a Mou: il centrocampista di spessore (Anguissa?) che avrebbe aggiunto qualità e sostanza alla mediana.

E quindi dietro all’esclusione dei cinque “panchinari” c’è di sicuro la disfatta con il Bodo, ma anche altro. Mourinho si dice pronto a recuperarli, ma ora dipende solo da loro: niente musi lunghi negli allenamenti, comportamento adeguato sui social e disponibilità, nel caso, a farsi da parte a gennaio.

La Roma infatti è alla ricerca di offerte per loro: a titolo definitivo per quanto riguarda Diawara e Villar, o in prestito per Kumbulla e Reynolds. Discorso a parte per quanto riguarda Borja Mayoral, di proprietà del Real Madrid: a gennaio è possibile che lo spagnolo parta, con il giovane Felix destinato a diventare la terza punta in rosa.

 

Articolo precedenteCAGLIARI-ROMA: arbitra Pezzuto, Giacomelli al VAR
Articolo successivo“ON AIR!” – MAGNI: “La Roma di ieri se la gioca tranquillamente per la Champions”, CORSI: “Siamo tornati, ma con le grandi non si vince mai”, AGRESTI: “Quello di Mou è un atteggiamento grave e autolesionista”

82 Commenti

  1. io prego veramente che tutto questo sia solo frutto della mente malata della Zucchelli, perchè se veramente Mou pensa ste cose, è da TSO immediato…

    • Io di Zucchelli non mi fido.
      Detto questo, ammesso (e non concesso) che fosse vero, si tratta sicuramente di una linea concordata con Pinto e Friedkin, e non un colpo di testa di Mou.

    • Se te dico che te ne devi annà da casa mia, te ne devi annà! Se te pijo a cinquine dentro casa mia perché nun te ne vòi annà, so da TSO, ma de sicuro te sciacqui via da li cloioni…

    • Si chiama mentalità, se a Roma non si vince da anni è perché da queste parti i giocatori si sentono più importanti dell’allenatore, e in alcuni casi più della Roma stessa. Se questo comportamento drastico del mister (in accordo con la società) serve a fare rispettate la Roma ben venga. Chi non condivide fuori dalle [email protected] Forza Roma.

    • Peró se sono dentro casa tua con un contratto legittimo stai zitto perché sennò le pizze te le do io, così magari capisci pure che Mikhitaryan lo devi butta nel cesso per mettere un terzo centrocampista, capisco però che valorizzare la propria rosa sia qualcosa di impensabile, meglio fare i coatti e dire che “mi piacciono solo 13 giocatori”, così poi gli altri li vendi per due noccioline.
      Tanto a voi che ve frega, lui i 18 milioni netti, tra Tottenham e Roma, quest’anno se li prende lo stesso, nel frattempo noi ci mangiamo il fegato.

    • SimOne non si vince da anni perchè le squadre concorrenti sono più attrezzate, ci puoi mettere tutta la voglia che vuoi ma se gli altri hanno gioco e campioni non vai da nessuna parte

    • Tana per i trolloni trollaLA’ trollaLA’

      Così si fa’! daje Special One forza Romaaaaa!!!!

    • Le pizze puoi prova’ pure a dammele, ma se io so’ cintura giallorossa de Karatè, rompo er ciulo ar vicino de casa, ar portinaio e pure a te….
      Uguale sta a fa’ lo Special, nun je conviene mettecese a compete, che quello nun punisce, asfarta…

    • Biscottini frollini nzuppa nzuppa..
      Un dolce pieno di felicità.
      Ti pareva se la Zucchelli non ci inzuppava il biscottino..🍪

    • Erka…Mikhitaryan lo ha fatto giocare mezz’ora e lo ha sostituito perché facendo trequartista, centrocampista,mediano e terzino tutta fascia era esausto,ma questo può saperlo solo chi era allo stadio

    • Criptico non ti curar di loro ma guarda e passa..
      Chi vuole credere alla favoletta che è per colpa di un ragazzino spagnolo e di Diawara (che in due prendevano all’anno uno stipendio di circa 2 mln di euro) una società come la Roma (che paga stipendi per 55 mln di euro l’anno) non si è potuta permette Anguissa non capirà mai.
      Quindi l’articolo della Gazzetta continua con le favole certo che qualcuno abbocca..
      Quello che Mou sapeva bene prima di venire è che la Roma ha un budget e non può comprargli subito 8-10 giocatori validi come seconde linee rispetto ai 12-14 titolari.
      Sarà un processo triennale e se magari le attuali seconde linee li rivaluta un pò forse potremmo cederli meglio per ottenere i soldi per comprare quelli validi..

    • tante chiacchiere, ma a mio vedere l’unica cosa logica è la seguente:
      la roma non ha risorse economiche infinite, quindi per ricostruire la rosa, prima di acquistare i nuovi, deve cedere i calciatori che reputa non all’altezza; molti non se ne vogliono andare, allora la roma per fargli capire che per loro non c’è speranza di giocare, li mette fuori rosa (vedi pastore, nzonzi, ecc.) oppure in tribuna (villar, reynolds, ecc.).
      Mourinho e i Fredkin sono d’accordo su questa strategia, e sono disposti a sacrificare qualche posto in classifica in questa stagione giocando con solo 13/14 giocatori, affinchè si possa ripartire bene con il prossimo mercato e con la prossima stagione

    • Tranquillo che pure dalla curva s’è visto quanto ha fatto schifo Miki, d’altronde chi inizia ad utilizzare epiteti tipo “a laziale” oppure “tifosotto da casa”, senza argomentare, si qualifica da solo. Mikhitaryan ieri stoppava i palloni all’indietro, se sei in malafede mica è colpa mia, sai a me che me frega se sei un suo acerrimo fanboy.

    • @asterix qualcuno dimentica che Pastore è partito all’ultimo e Nzonzi addirittura a mercato chiuso. Secondo me la “mancanza” del centrocampista è dipesa da questo, avevi 2 che non potevi reintegrare e che prendevano un botto, 2 inadatti (Villar e Diawara) e due ragazzini.
      Era girata la voce che all’ultimo momento avessero provato per Anguissa quando era troppo tardi, non a caso però DOPO la cessione di Pastore. Anguissa alla fine è andato al Napoli con mezzo stipendio pagato dal Fullham, prende comunque 3M in totale e solo alla fine il Fullham si è deciso ad accordarsi. I 3M (che comunque il Napoli gli dovrà poi dare se lo riscatta a fine anno) non sono certo pochi quando avevi ancora tutti in rosa… vediamo che succede a gennaio, ma secondo me lo “spazio” per l’ingaggio di qualcuno a centrocampo si è creato con gli addii di Pastore e Nzonzi. Pure per questo ora la Roma ora non è “costretta” a ricavare tanto da Villar e Diawara ma solo a piazzarli, come più volte sostenuto da questa società che tiene molto a controllare gli stipendi per il futuro “tagliando” i rami secchi.

    • dovrei risponderti che se non ci arrivi, è inutile che te lo spiego, ma visto che oggi sto di buonumore ce provo, ma tu impegnati…il problema degli esuberi, fino a un certo punto, era Nzonzi, che prendeva un sacco di soldi, non certo i due spicci di Villar. Esiste una cosa poi che si chiama “contratto”, che una società è costretta ad onorare, e non puoi mandare via gente solo perchè hai cambiato idea, se non pagando (sempre che accettino), quindi basta con sta favoletta di giocatori che si mettono di traverso ai desiderata di Mou…la società ha firmato dei contratti e li deve onorare, punto. Se poi un allenatore non è capace di far rendere un giocatore che l’anno scorso ha segnato 17 gol o uno che avevamo già indicato come il nuovo Iniesta, il limite è dell’allenatore. Ma siccome qua a Rome se non abbiamo qualcuno da idolatrare ci sentiamo male, ora fatelo pure con Mou, che anche quando fa caxxate come quelle col Bodo c’ha ragione lui…Anguissa, il sogno proibito di Mou, il Napoli l’ha preso per 400.000 euro, non per 40 milioni quindi se la società decide volontariamente di non poter spendere quei soldi, non è che dobbiamo dare la colpa a chi ha un contratto in mano, ma a chi non ha voluto derogare da una regola interna (per me sbagliata, perchè antepone il bilancio ai risultati sportivi). Ma detto tutto ciò, Mou è una persona troppo intelligente per potergli attribuire le caxxate che scrive la Zucchelli, quindi come al solito stiamo parlando del nulla…

    • Per criptico,a quanto pare le cose c’è chi dicovrebbe spiegartele altro che tu spiegarle agli altri,qualcosa mi dice che tu di bolanci societari ne capisci quanto io di fisica quantistica?Il problema non sono le mille lire ma il complesso meccanico tra plusvalenza e minusvalenza,nel caso specifico (ma io buona oggi non sono quindi non perdo tempo a spiegarti),per tutta una serie di cose la società per vedersi vidimato il bilancio dalla federazione e poter avere quindi una deroga per lo sforamento,prima doveva vendere e poi solo poi poteva comprare.Il resto non lo commento nemmeno,I contratti si rispettano fin quanto c’è un rapporto fiduciario bilaterale,scommetto sarai di quelli che ti incazzeresti da paura se hai figlia che si deve sposare e che gli inquilini a chi hai affittato casa,non sono non vogliono uscire di casa ma te la stanno smantellando,ciao

    • @criPtico mi sa che scordi qualche particolare, tipo l’ingaggio di Anguissa, gli accordi fatti all’ultimo, perché il Napoli lo prende alla fine pagando 1,5 M di stipendio più il prezzo del prestito e se lo riscatta gli darà 3M (o più).
      Nessun allenatore può far rendere bene tutti, qualcuno spicca, altri si devono sacrificare, con Fonseca hanno reso Mayoral e pure Villar ma Dzeko non ha segnato un gol nel girone di ritorno… insomma non puoi avere tutto, perfino nel Barca di Guardiola Ibra non si è trovato e lo hanno “scartato”… Insomma ogni stile di gioco esalta qualcuno e mortifica altri.
      La cosa che mi fa ridere del tuo scritto è che, indirettamente, sei riuscito a dare dell’incompetente a Mou, dello scarso alla società, dell’incompetente al DS che si è lasciato scappare Angussa per 400K€ (cosa non vera a prescindere perché se non si è preso sicuramente la cifra del prestito è stato il fattore meno determinante) e hai dato come esaltati i tifosi della Roma. Il tutto dicendo che Mou è scarso perché non fa rendere “uno che avevamo già indicato come il nuovo Iniesta”… solo che questo lo dice qualcuno e non Mou che guarda il caso è l’allenatore della Roma e ha lui la RESPONSABILITA di decidere chi è o no è il nuovo Iniesta. Sinceramente Villar ha fatto buonissime partite ma giocando col simil-tiki taka di Fonseca, con un gioco più verticale sia a centrocampo che centrale nella linea dei 3 le rare volte che si è visto pareva un pesce fuor d’acqua. Magari nel barca di Koeman si troverebbe benissimo…

  2. Ma la cessione a chi? A quali condizioni?
    Perchè per comprare un nuovo centrocampista non bastava certo un prestito:
    quindi chi era disposto a comprarli evitandoci una minusvalenza,
    soprattutto nel caso di Diawara?
    O vogliamo credere che non abbiamo preso un mediano perchè spaventati
    dallo stipendio di Villar??
    E su!
    Per me la cosa è semplice: ok, hai avuto poche occasioni, ne hai finalmente
    una contro un avversario facile e giochi quasi con il broncio…
    ma io te faccio torna’ a casa in ciaspole dal Polo Nord!!
    (fermo restando che magari anche alcuni titolari del secondo tempo meritavano
    la passeggiata).
    Un po’ il discorso con Dzeko di inizio anno.

    ps: il pareggio di ieri è servito a preservare il record di 10 vittorie iniziali.
    Piccolissima soddisfazione, ma almeno…

    • ma infatti, tutte le squadre hanno esuberi e debiti, se aspettassero di liberarsi di loro per acquistare campa cavallo. I friedkin hanno comprato kumbulla e Ibanez quando in rosa c’erano ancora jj e fazio per fare un esempio

    • Mettiamola così.
      Una cosa che odio di questa città, è che appena compriamo un calciatore, diventa un fenomeno. Ibanez, Villar e Diawara su tutti. Ibanez è un giocatore che in una squadra da champions può fare la panca, mai il titolare.
      Il problema è matematico, in mediana hai Cristante, Veretout, Villar, Diawara, Darboe, Bove. Sei giocatori. Vogliamo metterci il settimo? E se lo sbagli, diventa l’ennesima figurina in più che genera costi. Facile. Tanto paga Friedkin con soldi freschi, non Pallotta con i pagherò che pagheranno gli altri (Mancini, ad esempio, l’ha comprato Pallotta e pagato Friedkin).

      Per colpa di questi due reietti, non abbiamo preso Anguissa, che è un calciatore di livello. E ieri lo hanno visto tutti. Bisogna pescare in premier. Calciatori di un altro livello e di altra fisicità.

    • Tifosogiallorosso, darboe e Bove sono poco più primavera che titolari infatti quest’ultmo nemmeno contro il glimt ha giocato, non si è insistito con il centrocampista perchè si pensava che ci si potesse arrangiare. La roma è stata tutta l’estate su un certo xhaka o lo hai dimenticato?

    • D’accordo con la lettura di TG stavolta. Non puoi avere otto centrocampisti in rosa, a prescindere dal costo dell’Anguissa di turno o dello stipendio di Villar (meno quello di Diawara che è invece sostanzioso e spropositato).
      Il contenimento dei costi non si realizzerà mai con questi presupposti. Per uno che entra, uno deve uscire, il numero dei giocatori in rosa deve restare quello.
      Abbiamo anche toccato con mano che in questo caso i Friedkin non stanno a micragnare, come accaduto nel caso dell’uscita di Dzeko e l’ingresso di Abraham.
      Lo stesso Mou, in tempi non ancora sospetti fece trapelare il malumore per il rifiuto a partire dei due: “Hanno ricevuto offerte ma hanno voluto restare. Sono bravi ragazzi e siamo contenti di averli con noi”.
      Il messaggio ai naviganti era già chiaro allora: “OK, volete stare qui, fatemi vedere chi siete allora”. Fossero partiti loro, o almeno uno dei due, in rosa ci sarebbe minimo un altro centrocampista.

    • Io credo che il mancato arrivo del centrocampista derivi dal fatto che dopo l’esborso di Abraham i Friedkins hanno detto stop avendo speso più di quanto preventivato.
      Il discorso numerico dei centrocampisti in rosa per me conta poco.
      Cristante, Pellegrini, Diawara, Villar, Bove, Darboe, Veretout. 7 giocatori potenziali per la mediana. Villar e Diawara non si muovevano? Bastava mandare a giocare in prestito Bove e Darboe e volendo c’era posto per due innesti.

    • No Vege, perché Bove e Darboe non pesano circa 17 mln lordi fino alla scadenza dei loro contratti.

    • lasfiga, ti rispondo tardi perché toccavo ferro…
      Scusa, li paghi tu anche se sono primavera? Con questa corsa pazza agli acquisti, Pallotta ha affossato la Roma. Quando compri un calciatore, non sai mai se ti renderà meno o peggio rispetto a quando lo hai comprato, ci sono molte variabili: feeling con l’ambiente e con l’allenatore, modulo, adattabilità ad un nuovo campionato o a nuovi obiettivi. Posso fare una lista immensa. La Roma ha in rosa 6 centrocampisti per due ruoli, più qualche fuori rosa che non ha trovato sistemazione (se non ricordo male riccardi) e fino a fine agosto c’era anche un certo Nzonzi, “il regista che ci mancava” come parecchi di voi sosteneva. Tutta gente a libro paga di Dan e Ryan Friedkin. E la Roma avrebbe dovuto comprare un altro giocatore, col rischio che magari anche questo poteva rimanere sul groppone?
      Certo, siamo passati dal “non possiamo comprarlo” di Pallotta, ad avere in rosa una dozzina di mediani per due posti.

      E la colpa è anche di Fonseca, che prima metteva fuori rosa certi giocatori, poi li reintegrava nei momenti di difficoltà, danneggiando la squadra, perché illudeva le seghe di poter tornare utili. Bene ha fatto Mou ha farli allenare a parte, isolandoli, e facendogli capire che non hanno nulla a che fare con il progetto ambizioso dei texani. Come dice Mou, serve tempo. nei 14 ci siamo. Mancano 3/4 calciatori.

      E aggiungo: se la Roma voleva Xhaka, lo prendeva. Ma veramente pensi che la questione fossero i 2/3/4/5 milioni che ballavano? Pochi giorni dopo ha preso Abraham in 3/4 giorni, sborsando 44 milioni d’euro.

      Dovete farla finita di parlare a sproposito.

      Vegemite poi dimentichi che la proprietà intende anche valorizzare alcuni elementi della primavera, che possono essere utili alla causa. Abbiamo il miglior settore giovanile, e non lo sappiamo sfruttare a dovere. Questo è un dato di fatto. Darboe e Bove costano poco, e possono fare tranquillamente i quarti. Un conto è mettere Darboe vicino a Cristante, un altro vicino a Veretout. I primavera vanno inseriti con a fianco giocatori validi, non mettendoli con le pippe, altrimenti fanno figure di m€[email protected] Perché sono andati villar e diawara in tribuna e non Darboe allora?

    • Tifoso gialloroso è inutile che fai il finto tonto, l’offerta per xhaka era reale e di fatto era di circa 15 milioni lo sanno tutti e il giocatore sarebbe venuto a roma a guadagnare circa 3 netti. Poi scusa per te la trattativa non è fallita per una distanza di max 5 milioni e poi dici che un mediano non è arrivato a causa di villar e darboe che in due guadagnano 5 milioni lordi???? Metti insieme le cose e capisci che semplicemente un centrocampista non è arrivato perchè quest’anno si redeva di potersi arrangiare, non è un caso che mourinho si stia lamentando della rosa da inizio anno

  3. E perché no? Costoro hanno anche avuto la possibilità di giocare, con risultati disastrosi. Da qui a gennaio o mi dimostri di essere da Roma o TE NE DEVI ANDARE IN ALTRA SQUADRA.
    Daje Mister, chi capisce un minimo di calcio è con te. FORZA ROMA

  4. Sono stra-d’accordo con mourinho.
    Credo che il fatto che li voglia “recuperare” sia solo un espediente di facciata per non deprezzarli ulteriormente e poi cederli al miglior offerente a gennaio. Non credo che li rivedremo sul campo a breve, hanno rifiutato tutte le proposte a luglio fuori da Roma e il tecnico, giustamente, si è vendicato… hanno impedito l’arrivo di un anguissa o di zakaria, io sarei parecchio incaxxato se fossi al posto di mou…

  5. Dacci oggi la 10 euro quotidiana. Un articolo 10 euro. Per campare a Milano ne deve fare almeno 10 al giorno. Uno sulla Roma, poi tocca alle altre. Coraggio Zucchelli, a quota 100 o 102 alla pensione prima o poi ci arriverai…

  6. Credo che Mourinho si riferisse più che altro ad alcuni costosissimi esuberi che hanno atteso fine mercato per trovare sistemazioni adeguate bloccando di fatto il mercato in entrata . Se quello che afferma questa giornalista fosse vero anche Diawara e Villar sarebbero stati messi fuori rosa a inizio stagione . In ogni caso il tecnico portoghese mai ha ritenuto tirare in ballo James Pallotta e soci e neanche sarebbe stato nelle sue prerogative. Alcuni utenti del sito invece hanno maliziosamente tentato di farlo . I Friedkin hanno acquistato con grande soddisfazione personale l’As Roma ricordiamolo quotata in Borsa dopo regolare e trasparente due diligence . Già questo basterebbe a smentire le chiacchiere da bar…

    • Ah no? E quando afferma che i Friedkin hanno trovato la m***a a cosa si riferiva quindi?
      A delle deiezioni canine lasciate incustodite sui campi di Trigoria?

  7. a proposito di mercato, andate a leggere calcio&finanza e l’articolo sul ffp della Roma. i 3 acquisti in cui tutti sperano (come dico da agosto) se non entrano soldi non ci saranno. quello che potevamo spendere è già stato speso, dobbiamo sperare che PauLopez arrivi a 20 presenze e scatti l’obbligo, o nelle cessioni degli esuberi.

  8. Non so se l’articolo della Zucchelli dica la verità ma in ogni caso i proprietari della Roma e un mister di questo spessore no si fanno prendere per il ciulo da due bambocci seguiti da altri due procuratori altrettanto bambocci . Ha ragione l’utente Giraldo Nico .

  9. Er giorno che parecchi de voi accannerà er concetto de “minusvalenze-plusvalenze”, sarà sempre troppo tardi. Tre anni de gestione Rosella Sensi e 11 de Pallotta, và spappolato er cervello.

    • o forse il giorno che ti rendi conto che questo è il calcio adesso, ci mettiamo l’anima in pace e smettiamo di dividerci fra la realtà, cioè il calcio con gli acquisti condizionati dal ffp, e l’idea romantica ma fasulla che “presidè caccia li sordi” valga ancora qualcosa, senza dover fare questo discorso all’infinito

    • Aò, ma manco co li fatti che te sbattono davanti ar grugno capisci? Hanno speso 90 bomboni, n’dov’è che hanno plusvalenzato? Dimme n’po!? Hanno regalato na caterva de giocatori, chi hanno venduto pe rientrà dei 90?

    • er grugno è er tuo, iniziamo. io so na persona, e porta rispetto. cose già spiegate a luglio e agosto, quando il 99% delle persone stava ancora a “quest’anno il ffp non esiste”. per le regole di quest’anno, alleggerite per il covid a) si considera un triennio – b) all’interno del triennio come ultimo anno se ne considerano 2. tutto ciò fa si che per il ffp del 2021/22, si considerano le campagne acquisti a partire dal 2017 (l’anno di Salah, Rudiger e Paredes ceduti). in questo periodo la Roma ha un +31 abbondante di plusvalenze (se vuoi te faccio i conti con le virgole, se nun sei bbono tu). per le regole normali, comunque in vigore, una squadra può indebitarsi di 30 milioni, ma solo quando questi 30 sono coperti dalle plusvalenze (come la Roma) o deve rientrare entro giugno. mancavano i soldi per l’indice di liquidità, dato che non c’erano incassi da stadio, ma i Friedkin hanno versato, in data 31 luglio, 20 milioni a tal fine. ed hanno fatto un’altra cosa, ossia la vera furbata: hanno dichiarato anticipatamente che, con quei conti li, la Roma a fine stagione avrebbe un debito di 180 e rotti (vado a memoria) e li hanno anticipati sottoforma di finanziamento soci. ciò significa che, quando hanno dato va i vari Dzeko etc, e hanno abbassato il monte ingaggi, quel risparmio sono soldi già immessi nel bilancio che saranno boni dal 30 giugno prossimo. quindi sono 31 + 30 + 20 = 81 cui vanno aggiunti quei 4 circa che abbiamo finora ottenuto dal mercato, tot 85. la Roma ne ha spesi 84, perchè, contrariamente a quanto sostengono i giornalisti disinformati, che si sono basati su trasfermakt senza manco conoscerlo, gli obblighi di riscatto si contabilizzano al 30 giugno, e quindi Ibanez e Reynolds sono spese dell’esercizio precedente. transfermarkt per comodità grafica li mette all’anno dopo, perchè l’anno prima li fa risultare solo come prestiti, ma sempre al 30 giugno l’avemo pagati, ed il loro costo non rientra in questa campagna acquisti. visto che i conti tornano? io prima de aprè bocca le cose le studio, se le devo scrivere in pubblico. il problema che c’è ora, e che Nzonzi e Pastore se ne so iti dopo la chiusura del mercato, generando minusvalenze importanti, non ancora coperte. adesso che sai che parli con l’unica persona che ha saputo spiegare cosa abbiano fatto i Friedkin, la prossima volta regolate de conseguenza

    • a) er grugno sai a chi dillo, a me me porti rispetto, so na persona e non ci sonosciamo. b) qua de fatti ce stanno solo quelli che te danno retta sui numeri. c) per capirsi su quanta disinformazione c’è: chiunque dice che Ibanez e Reynolds fanno parte di questa campagna acquisti non conosce le regole del calcio, le regole del ffp, e le regole di bilancio, indi non è degno di parlare di queste cose con me. che sono l’unico che da anni spiega il ffp sui siti di noi tifosi della Roma. perchè ho sto vizio: prima di aprire bocca in pubblico, io le cose le studio. non ripeto a pappagallo false informazioni giornalistiche. quando rispondevo sulla gazzetta (il mio nick era no_id, mi hanno bannato dopo Inter-Roma, chissà perchè), a Pugliese j’è toccato fare regolarmente pippa, perchè l’ho costretto a rispondere, dato che lo denigravo pubblicamente sui conti della Roma.
      la Roma ne ha spesi 84. da luglio, casualmente, da quando i Friedkin hanno messo i 20 per l’indice di liquidità, io, mentre tutti dicevano “il ffp quest’anno non esiste”, ho passato giorni interi a prende insulti perchè dicevo “c’è il ffp, che funziona così e colà quest’anno, e la Roma spenderà 85 milioni massimo”. ops, era vero pure stavolta. ti avevo scritto tutta la spiegazione del ffp di quest’anno e dei conti della Roma, ma era venuto un papello che evidentemente era troppo lungo. quindi ti concedo una seconda possibilità, dopo la risposta insulsa che mi hai rivolto prima: se hai domande, fai pure.

    • Seh vabbè, piji d’aceto come n’rosicone. Lascia sta e nun me scrive…hai perso tempo a batte a la tastiera na pappardella de 60k de caratteri inutirmente, me so fermato a la prima frase. Fa er piacere, passa avanti e nun me filà più in futuro. Ciao Cì!.

    • infatti è na cosa che se spiega in 2 righe, vè? se nsei capace a capì i numeri, te lai puoi prende solo co te stesso. makittese, tesò

    • A capì, ho capito. Ho capito che te senti er primo da’ classe, che sei n’rosicone, che fai a’ dattilografa da n’commercialista, e che che sei n’accollo…

  10. Non credo che stavolta la Zucchelli scriva una cosa tanto campata in aria.
    Mourinho è molto ambizioso, anche se lui dice ci vogliono tre anni per vincere, lui non è disposto ad aspettare tre anni.
    Lui già il prossimo anno vuol avere una squadra che può vincere lo scudetto.
    Allora forza la mano come può.
    L’esclusione ieri dei reietti, le offese continue che gli riserva.Hanno tutte un fine.
    Ma per esempio quando ieri a fine partita dice o 13/14 giocatori che mi piacciono tanto gli altri no.

    Io se fossi uno di quelli che fa parte degli altri no, penserei tra me e me a Mourinho ma chi te se fila, gli farei pure il dito medio, poi chiamerei subito Pinto e gli direi, basta che mi trovi, una società che mi da lo stesso ingaggio e me ne vado.
    Sono stufo di questo signore e delle sue offese e stilletate continue, perché se questo continua ad offendere e farmi passare per sega, tra un po’ dovrò smettere di giocare.
    E Mourinho a questo mira, che i reietti, chiedano loro in primis di andar via dalla disperazione a gennaio.

    È un comportamento eticamente corretto il suo?
    No però per lui il fine giustifica i mezzi e il suo fine è la vittoria, sta cercando la via più breve per arrivarci.
    Signori Mourinho è di mentalità Juventus, interista, real madrilista gli interessa solo, vincere, non stiamo di fronte a un signore come poteva essere Zeman o Nils Liedhlom é un Capello elevato al cubo

    • concordo, tranne sul fatto che chiameranno pinto, chiameranno il procuratore che troveranno una squadra che offrirà un piatto di lenticchie

    • Infatti fa bene, così magari a Gennaio se ne vanno. Già che Villar non fa i commentini stizziti sui social perché si sente un gran giocatore e non gioca (perché andava bene per i retropassaggetti e gioco lento ed evanescente di Fonseca, ora proprio no)è una buona cosa. Villar giocatore che fa solo fumo, mai un tiro, mai che salta l’uomo.. Diawara, super super super valutato anche nello stipendio, basta ripensare ai gol che ci ha fatto prendere sbagliando passaggi semplici semplici per capirlo eh non ce vo tanto. Prima si cavano dai cogli.ni e meglio è

  11. Non mi fido della Zucchelli quando ipotizza situazioni sulla base dei suoi ragionamenti e delle sue paranoie, ma in questo caso non sembra esserci pura speculazione, forse qualche dichiarazione a mezza bocca che ha raccolto da fonti vicine all’origine.
    Su questo la Zucchelli non ha molto da ricamare.
    Tutto torna poi se si conta il minutaggio dei due e le dichiarazioni del tecnico.
    D’altra parte, se sono stati messi sul mercato in estate, sarà perché lo ha chiesto il tecnico, e se non sono andati via non credo ci sia da aspettarsi che Mou l’abbia presa bene.
    A meno di non voler affermare a tutti i costi che si stanno mettendo in un angolo dei veri campioni, malauguratamente incompresi e ingiustamente maltrattati da uno che non ci capisce niente di calcio, che preferisce altri al loro posto; proporre ad esempio quella pippaccia infame di Pellegrini al posto dello strepitoso talento Villar.

  12. Altro capolavoro giornalistico della zucchelli. Poi in italia ci si meraviglia che la gente ha perso rispetto per i giornalisti e li considera un problema…..

  13. Questa si chiama mentalità…quelli che ha scaricato sono fuffa e ha fatto bene altrimenti poi ci chiediamo come mai a Roma non vuole andare via nessuno??

  14. Lo dissi in estate e l’ho ripetuto l’altro ieri,trovo assurdo che giocatori che la società mette sul mercato perché fuori da un nuovo progetto rifiutino di andarsene. Un conto sono i pensionati che non vogliono perdere soldi,un altro i giocatori in rosa. Alla Juve Conte capì come voleva giocare,scelse un modulo che consentisse ai migliori giocatori di esprimersi ed altri furono esclusi. Per un atteggiamento sbagliato la Juve vendette anche un terzino appena comprato. Al Liverpool Klopp tetmino’ la stagione ,essendo subentrato,con quelli che aveva trovato e la società ricordo che disse che in quella metà stagione avrebbe capito che squadra e giocatori fossero per poi scegliere chi era adatto al suo gioco e ,poi,sul mercato,avrebbe scelto giocatori a lui congeniali. È normale,solo qui succedono ste cose. Prima,non per scelte tecniche,ma per motivi economici,se Sabatini doveva vendere,vendeva e punto. Purtroppo negli ultimi 2 anni qualche procuratore e intermediario aveva preso troppo potere a Trigoria,troppe volte mi ero dichiarata preoccupata da un vuoto di potere così grande e dall’affidarsi a chi fa i propri interessi e non quelli del club non essendo un dipendente. Mourinho non deve convincerli e spronarli a fare di più,ma a sloggiare😂

    • Che poi Diawara abbia rifiutato il Wolverhampton,non si può sentire ,che gli dice il cervello? Villar snobba il Sassuolo? Locatelli è campione d’Europa e ha fatto una stagione migliore della sua ed era al Sassuolo! Finalmente un allenatore che,come ripetevo sempre,possa fare abbassare le penne a dei signor nessuno che solo qui a Roma si sentono fenomeni. Guai, però,ad insultare

    • Avessi detto chelsea o borussia, il wolverhampton se gli va bene lotta per la conference ed il sassuolo idem ed hai detto bene LOcatelli ha fatto un ottima stagione lì ma appunto una per poi andare in una squadra più ambiziosa. I giocatori scendono di categoria solo per soldi. Se il wolverhampton gli avesse offerto 4 milioni netti sarebbe già lì, idem villar. Pinto in estate disse che aveva fatto in modo che nessun giocatore avesse perso soldi, non che ne avrebbe guadagnati di più; la chiave è tutta lì

    • Giusto Lasiga,ma qui c’è di mezzo la carriera di giocatori ancora giovani. Villar veniva dalla Serie B se a Roma alzano l’asticella e non ti reputano pronto,non c’è nulla di male ad andare al Sassuolo per spiccare il volo ,ambiente ideale per crescere e,poi,eventualmente,arrivare in un grande club. Diawara ha avuto fretta di guadagnare e crescere,ha fatto 3 anni di panca al Napoli,ha giocato poco a Roma che,con gente come lui,non arriva neanche in EL,hai la possibilità di andare in Premier e rifiuti? Se pensi di essere forte ,ti metti in mostra nel campionato più ricco e competitivo,se rimani qui ,poi dove pensi di arrivare senza giocare? Se,a questa età ,non ti interessa,allora ,fosse anche meno scarso,fa bene Mourinho a lasciarlo fuori,gente così non serve!

  15. Ma se Mourinho era incaxxato con loro da Agosto perché li punisce a fine Ottobre ?

    Li metteva fuori rosa appena iniziato il campionato e ciao.

    Giocava Darboe se c’era bisogno.

    A me sembrano tutte stronxate, le SOLITE stronxate.

  16. come ho letto il nome che ha scritto l’articolo manco ho finito di leggerlo, deve cambiare mestiere o scrivere per novella 2000, certa gente per me spreca solo tempo scrivere articoli sulla Roma gli do il giusto peso ossia meno di 0. Forza Roma

    • a me basterebbe che smettesse de fa tanto la romanista in radio, e poi la serva dell’informazione farlocca quando scrive. ma come tanti altri

  17. Continuo a non capire perchè non si possano spendere 400 mila euro per Anguissa se prima non “svendi” tre o quattro esuberi. A meno di non ammettere che i nuovi “magnati” proprietari della AS Roma non siano due con le pezze al c..o!…
    Non vorrei che la colpa della rosa corta sia da accollare al Diawara & Co. I responsabili sono solo e soltanto i proprietari e debbo dire che questo giochetto dello scaricabarile è piuttosto squallido.

  18. A commissà, quindi me stai a di’ che posso da spenne ‘n sacco de sordi che nun c’ho e che poi nun me venite a cerca’ te e li colleghi tui? Bono a sapesse commissà!

    • Se lo fai te che nun c’hai manco l’occhi pe’ piagne, te se caricano sur cellulare, che sì…ma secondo te i presidenti c’hanno er 740 tuo?

    • Perché pe’ te ce sta quarche mega riccone che butta li sordi sui a fonno perduto ner monno der pallone? Te facevo più sverto commissà…

  19. Ormai si è creato un clima per cui bisogna cercarsi i nemici dentro casa… Comunque, poche chiacchiere, se la linea è di tagliare certi giocatori ok. Non la condivido ma ok. Però se volemo fa sto gioco, poi a fine anno servono i risultati, serve entrare in Champions, perché sennò ti sei dato solo la zappa sui piedi svalutando metà rosa. Aggiungo, la situazione economica la conosciamo tutti, penso che un mercato di gennaio molto importante sia una possibilità remota, non credo arriveranno 5 giocatori di spessore. Allora che tutti facciano bene i calcoli, sia società che allenatore, perché come già detto non è più tempo di dare credito a priori a nessuno. Devono parlare i risultati.

  20. Finché Mou tiene la squadra al quarto posto la sua gestione non è oggetto di troppe discussioni. Conta per adesso solo il campionato e a gennaio: rinforzi (oltre a Spinazzola). Forza Roma!

  21. Finalmente!!!
    Me lo sono chiesto per anni come mai certe zavorre non debbano essere trattate per quelle che sono, certo mi spiace molto per Villar, perchè l’anno scorso ha dimostrato tanto, ma quest’anno cosa sta facendo?
    Se la società ritiene di doverti cedere, non capisco come mai “ti metti di traverso”, cosa ti aspetti dopo? La fascia di capitano e di giocare ogni partita?
    E’ giusto così.

    E poi lo vedo ogni giorno nel mio lavoro, devono essere tutti uguali, nessuno ha meno qualità degli altri, nessuno è scarso, sono tutti “dream team” e poi i risultati si vedono.

    Da qualche anno non ci qualifichiamo nel calcio che conta, gente presa a fior di milioni mandata in prestito e non gioca mai (chissà come mai), e quelli mandati in prestito sono quelli su cui “puntare in ottica futura”.

    Bisogna dare il proprio nome alle cose, altrimenti continuiamo a dirci che Kumbulla è veloce e che tutti sono bravi… e diventiamo il Sassuolo.

    • D’accordo ma non su Villar.
      Pure l’anno scorso sostanzialmente non ha mai dimostrato nulla.
      I numeri sono li a dimostrarlo; i numeri in termini di assits, gol, palloni recuperati etc intendo…se poi ci riferisce a qualche numero da foca beh…con quelli non vinci manco la focenecup.

    • Infatti fa bene, così magari a Gennaio se ne vanno. Già che Villar non fa i commentini stizziti sui social perché si sente un gran giocatore e non gioca (perché andava bene per i retropassaggetti e gioco lento ed evanescente di Fonseca, ora proprio no)è una buona cosa. Villar giocatore che fa solo fumo, mai un tiro, mai che salta l’uomo.. Diawara, super super super valutato anche nello stipendio, basta ripensare ai gol che ci ha fatto prendere sbagliando passaggi semplici semplici per capirlo eh non ce vo tanto. Prima si cavano dai cogli.ni e meglio è

  22. Una domanda: fino a quanto durano i contratti di Diawara, Villar e Kumbulla? Io non lo so (veramente eh, non è una domanda provocatoria).

    Perchè se non scadono l’anno prossimo, pur spendendo soli 400K per Anguissa, poi, suppongo, avresti dovuto riscattarlo a 16 Milioni (come dovrà fare, appunto, il Napoli).

    E se gli “indesiderati” da Mourinho hanno contratti anche solo di un paio di anni ancora, eccolo li’ che Anguissa non lo compri perchè non costa (o sarebbe costato) “solo” 400.000 euro ma avresti dovuto sborsare il resto l’anno prossimo o in quelli a seguire. E chi ci garantisce, per esempio, che Diawara se ne andrà?

    Inoltre, ma è una mia elucubrazione mentale, forse ai Friedkin (e suppongo ad altri proprietari di altre squadre), un certo utilizzo che viene fatto della Sentenza Bosman non piace affatto; chissà, stanno forse cercando di bypassarla utilizzando questi nuovi metodi. Magari facendo da apripista ad altre situazione analoghe che potrebbero verificarsi in altre società. O delle quali hanno già discusso con altri presidenti e proprietari. Potrebbe essere cosi’ peregrina questa sensazione?

    E’ certo un argomento da trattare da chi conosce La Legge ed Il Diritto, non certo da me; se non sbaglio, però, un atteggiamento ancor più deciso è stato messo in pratica con Pastore, Zonzi e Fazio: è stato assicurato ai calciatori in questione tutto ciò che è previsto dal contratto: allenamenti, assistenza medica ecc…ecc…rispettando, da quel che ci è dato sapere, appunto i termini contrattuali.

    Però la Società ha, evidentemente, la possibilità di metterli fuori rosa.

    Mah, vedremo come andrà a finire. Io sono con Mourinho se ha deciso che quei calciatori, per i motivi che sanno lui ed il suo staff (e che, bene o male, potremmo avere individuato anche noi) non sono adatti per l’A.S. Roma.

    Sono sempre con Mourinho se, comportandosi come sta facendo, si è “giocato” un jolly “motivazionale per far crescere e migliorare i calciatori in questione. Per quanto ovvio, sarei, da tifoso e da sportivo, molto contento qualora si rivelasse reale e produttiva la seconda ipotesi.

    L’importante, comunque, è che TUTTI gli attori di questa vicenda restino all’interno della Normativa e dei Regolamenti. Magari facendo anche uno sforzo in più per trovare delle situazioni soddisfacenti per tutti che non lascino strascichi e dispiaceri.

    Comunque: SEMPRE FORZA ROMA!

    FORZA ROMA!

    • Aggiungo, al mio scritto finale:

      L’importante, comunque, è che TUTTI gli attori di questa vicenda restino all’interno della Normativa e dei Regolamenti. Magari facendo anche uno sforzo in più per trovare delle situazioni soddisfacenti per tutti che non lascino strascichi e dispiaceri.

      Aggiungo, scrivevo, che naturalmente non ho dubbi in merito al rispetto delle Norme e dei Regolamenti.

      Tutti i personaggi coinvolti sono di indubbia ed assoluta fede e correttezza; sono certo che se non dovessero dimostrarsi, alla fine, soddisfacenti per Mourinho e/o per la Società, si riuscirà a trovare una sistemazione che accontenti tutti; “cui prodest” continuare cosi’…? Non credo si possa arrivare ad “un muro contro muro”.

      ARIFORZA ROMA!

  23. Ennesimo articolo per farcela prendere contro diawara e Villar, che sicuramente non hanno fatto una grande partita con il bordo, ma mi sembra sempre la stessa storia buttata qui per trovare un capo espiatorio e per spaccare come sempre lo spoiatoio. Siamo sicuri che la giornalista in questione conosca veramente quello che succede nello spoiatoio oppure, essendo una giornalista quando non ha la notizia scrive cose senza curarsi se sia vero o falso ma basta che mantengano il filo con quanto hanno costruito fino ad adesso??

  24. Qui c’è chi non ha fatto una grinza quando sono stati venduti Salah ed Allison, anzi erano in molti contenti della plusvalenza ahahah non sapendo che erano stati venduti per un piatto di lenticchie, invece ora per un accantonamento di cinque riserve che non valevano niente neanche prima, si grida allo scandalo, ahahhahah e dopo la partita di ieri vi è passata la voglia di dare suggerimenti a Mourinho? O aspettate che scivola per schiamazzare ahahahaha? Ma siete proprio sicuri di essere tifosi della ROMA? Forza ROMA

  25. MOU ha fatto bene. Fanno due partite fatte bene e chiedono l’aumento e se non li accontenti fanno i capricci come i bambini viziati. La ROMA è un impegno da tutti i punti di vista, la professionalità non dipende da quanti soldi prendi, ma da quanto sei disposto a sacrificarti per la squadra quando ti viene chiesto di lottare.

  26. Io non mi sento di criticare Mourinho, semmai non prima di altri. Chi sono gli altri?
    In primis quei giocatori che si lamentano per lesa maestà ma che poi in campo giocano da p..pe, perché probabilmente un pò lo sono davvero. Subito dopo, quei dirigenti che quelle p..pe le hanno comprate, con soldi profumati, mica ai saldi. E alla fine, non ultima, con quella società che si è venduta i giocatori che avevano vero valore.
    PS. Un pò di critica la faccio anche alla stampa che noi affezionati seguiamo ma che pur appartenendo ai cosidetti addetti ai lavori talvolta ci ha infiocchettato proprio queste p..pe oggi ancora sedute a Trigoria, pardon in Tribuna all’Olimpico.

  27. Mourinho ha una grandissima esperienza per ignorare il rischio a cui sta andando incontro impiegando sempre gli stessi giocatori. Non a giugno, ma già a gennaio la roma sarà alla canna del gas stremata fisicamente. Fra qualche mese tutti i nodi verranno al pettine.

  28. Chissà se la proprietà legge Isgli soroloqui di Mourinho oppure li lascia in pasto ai pennivendoli e alla tifoseria che li segue ?

  29. L’articolo della tipa rientra benissimo nel filone Denigrare la Roma.

    Coloro che Mou non voleva sono stati messi da parte davvero e là stanno.
    Questi, invece, sono ragazzi che devono cambiare mentalità e fanno fatica, evidentemente, ad assimilare la mentalità mourinhana.
    E secondo me, Diawara e Reynolds non li vuole, Villar E Kumbulla li vorrebbe diversi, più cattivi e decisi.

    Mou non e’ un str…. come si vuol far credere, ma e’ psicologo e motivatore, prima ancora che allenatore. Quindi Zucchelli, taci e impara a parlare di calcio e non di gossip.

  30. A me fa già ridere che siamo stati per anni la società che si è fatta ricattare da diversi giocatori che sono stati discontinui pretendendo ingaggioni e battendo i piedi per non andarsene nonostante ormai fuori progetto, ma cosa c’è da dire di tutto questo anche grazie all’assenza passata societaria.
    Adesso che abbiamo una nuova proprietà decisamente più presente di quelli precedenti che ha fatto più acquisti che cessioni di giocatori titolari e ci ha portato un tecnico da 7 milioni a stagione cos’altro c’è da dire qui.
    Trovo già assurdo il fatto che un’allenatore non debba fare selezioni o esclusioni in una squadra, ma fatemi capire se un giocatore non rende sia in allenamento o in partita ha diritto ad essere convocato giocare titolare e considerato? Per me no, ogni giocatore da buon professionista che sia deve dare il massimo sia in campo che in allenamento che fuori e non invece battere i piedi che è diventata di moda a Roma ogni qualvolta che non è stato accontentato sull’ingaggio oppure di impegnarsi quando gli fa comodo.
    Mourinho fa bene a fare esclusioni selezionare i migliori e a tenere alta la concentrazione, chi non l’ha capito questo è pregato di andarsene e a fare fortuna altrove lasciando il posto ad altri magari con maggior voglia.
    Basta con le morali e false ipocrisie, ad ogni squadra l’allenatore ha il diritto di scegliersi chi mettere titolare chi portarsi in panchina e chi in tribuna, anche se questo vuol dire non ottenere dei risultati sperati nell’immediato, basta con i ricatti e capricci dei giocatori discontinui.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome