“ON AIR!” – CORSI: “Ora la Roma è una grande squadra”, MORONI: “Domani guferò il Bayern”, CANDELA: “Non firmerei per il pari a Firenze”, PRUZZO: “L’Europa League deve essere un obiettivo”

35
1087

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Nella precedente gestione societaria ero arrabbiatissimo per un fatto culturale, e cioè che si pensava di trasformare Trigoria, e soprattutto i calciatori, in un accademia dei Lincei, in persone acculturate e intelligenti. E invece io ho detto no…lì bisogna vincere le partite, sporcarsi le mani. Il calcio ha le sue regole, e se non segui quelli regole le partite non le vinci. Meglio un gruppo di zozzoni, infami, traditori che vincono le partite. Il compito della Roma non è cambiare il mondo, ma vincere. E ora le partite le sta vincendo. Poi del fatto che prima Pellegrini non giocava bene e ora improvvisamente sì mi interessa relativamente. L’importante è che la squadra gioca bene e soprattutto vince le partite… Perchè Dybala ora è sempre in campo e Paredes è tornato a brillare? Probabilmente sentirti dire che sei fortissimo aiuta di più che sentirsi dire che sei una pippa…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La Roma di Monza merita un 7,5 tendente all’8. Una prestazione quasi perfetta, a parte il palo di Djuric la Roma ha dominato la gara… Ma vogliamo parlare delle dichiarazioni di Palladini? Per me ha visto un’altra partita…”

Vincent Candela (Rete Sport): “Io sinceramente non mi accontenterei di un pareggio a Firenze contro la Fiorentina…Pellegrini un giocatore fantastico, è tornato a fare la differenza. E’ tecnicamente geniale, può giocare in diversi ruoli, quando è al top della condizione fisica può fare il box to box con qualità e quantità. Per me non è una sorpresa…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Se l’arabo mi compra Messi, è un conto. Ma qua sembra che siccome sei arabo, già sei meglio degli altri…ma perchè? Io sti arabi non so chi sono, e per questo preferirei tenermi i Friedkin… Domani non posso dire che tifo Lazio perchè sennò mi linciano, ma diciamo che guferò il Bayern, perchè così anche il quinto posto varrà la Champions. E con i soldi della Champions io voglio che Friedkin mi confermi Lukaku e Dybala…Il perfettibile poi sarebbe il terzino destro, il Cafu… ”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Paredes ora mi sta ripiacendo, mi piaceva tanti anni fa, era giovane, aveva tigna e sapeva a giocare a pallone. Alla Juventus, a Parigi e nei primi mesi con la Roma sembrava essere un giocatore normale, oggi invece sto rivedendo il vero Paredes… Calafiori? E’ un giocatore che conoscevamo da tanto tempo, quando è andato via nessuno si era lamentato. Oggi al Bologna va tutto bene e lui si mette in luce, ma bisognerebbe vederlo in altre situazioni. Poi magari nel ruolo di centrale ha trovato il suo posto ideale, perchè è lì che si sta esprimendo a grandissimi livelli…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Parlare della Roma è difficile adesso…qua c’è poco da dire. Al di là della vittoria roboante di Monza, questa è una Roma che porta 7-8 giocatori in area, come le squadre più importanti rischi sempre di segnare, e in questo momento la Roma lo è una grande. Perchè ora hai tutti i calciatori a disposizione e perchè con De Rossi giochi all’attacco. La squadra gli dà il massimo. E’ una specie di calcio totale che lascia poco agli avversari. Qualcosa lascia, è normale. In questo momento ci sono 3 giocatori che sono sopra tutti e sono Pellegrini, Dybala e Lukaku. Pellegrini è cambiato, merito di De Rossi, ora non sta giocando bene, ma di più e segna gol che sono spettacolari. E poi ora c’è Dybala che gioca e segna sempre. Mourinho? Non raccolgo e non ne parlo, ora si pensa a De Rossi…”

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “Tra le differenze che si vedono ora nella Roma, è cambiato qualcosa durante gli allenamenti e nel metodo di lavoro. C’è da dire che gli allenamenti diventano davvero allenanti quando hai tutta la squadra a disposizione, diventano qualcosa su cui costruire basi solide anche per il futuro. Sono cambiati gli allenamenti e i giocatori si fanno meno male: Dybala ha trovato una continuità fisica mai avuta, non so quante volte in carriera è riuscito a fare una striscia così importante a questo livello. Questo è uno dei più grandi meriti di De Rossi…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma con il Monza ha giocato un’ottima partita. Il momento è positivo e ora arrivano le partite in mezzo alla settimana che ti condizionano. Non so che valore abbia il Brighton, ma credo che l’Europa League debba essere un obiettivo della Roma. L’obbligo delle grandi squadre è quella di puntare su più competizioni…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteIl discorso di De Rossi alla squadra: “Siamo la Roma, il quinto posto non può bastarci”
Articolo successivoDerby, la Roma scenderà in campo con la quarta maglia (FOTO)

35 Commenti

  1. Il commento di Rossi mi sembra di una tristezza umana indicibile.

    Palladino comunque non ha visto un’altra partita, il Monza ha dimostrato di essere una buona squadra e il 4 a 1 è stato severo. Solo che la Roma era superiore, e ha vinto con merito.

    • Aohhh tutti sul carro ehh!!!!
      C’è ne fosse uno che non è salito…
      Ahahahahahah😂😂😂😂😂😂

  2. “Nella precedente gestione societaria ero arrabbiatissimo…”

    Eh sì, Davidino, ce lo ricordiamo, come no… non hai leccato manco un po’…

  3. @Claudio Moroni; di Messi non abbiamo bisogno, in quanto giocatore ormai bollito. Di bolliti abbiamo già dato e fortunatamente lo abbiamo rispedito in portogallo.
    daje Roma SEMPRE!

    • quello che ti ha fatto festeggiare due estati fa? quello dici? ne vorrei 1 ogni 3 anni di bolliti così.

  4. La miglior difesa è l’attacco e D.D.R. lo ha capito quando era giocatore e lo applica da allenatore. Per i giocatori è cambiato molto, tipo di allenamenti, schemi di gioco e non per ultimo rispetto e consapevolezza dei propri mezzi. FORZA MAGICA.

  5. certo sentire pseudo tifosi della Roma dire che domani gufano il Bayern posso dire che ho sentito tutto, io spero sempre che ne prendono almeno 5 dal Bayern poi penseremo al quarto o al quinto posto, mi frega il giusto quello dovremmo arrivarci a prescindere, no che devo tifa pe quell artri, ms che mi tocca leggere. Forza Roma

    • Come se gufare avesse veramente una incidenza sull’andamento delle cose, è da sbudellarsi il dibattito sul “gufo quello piuttosto che quell’ altro”.

    • In effetti leggere che qualcuno auspica il passaggio del turno di quelle melme a me fa ribollire il sangue

  6. A differenza di Candela, firmerei per il pareggio a Firenze,anche considerando che il Bologna affronterà l’Inter (anche qui firmerei per un altro pareggio).

    • Secondo me molto dipendera’ dalla partita con il Brighton, se vinciamo in europa con l’euforia vinciamo anche a Firenze.( anche loro giocano in coppa).

  7. Io credo che la differenza nella squadra attuale sia principalmente per Paredes, Pellegrini e Dybala (non Lukaku).
    Con piu’ attaccanti che segnano (vedi Pellegrini) le “attenzioni” (e legnate) che si prendeva principalmente Dybala vanno distribuite su tutto il fronte d’attacco, ora piu’ gremito, e le gambe di Dybala ringraziano.
    Per i goal, io credo che il nuovo Paredes aiuti, e con lui tutto il centrocampo, facendo arrivare la palla avanti piu’ velocemente evitando i penosissimi continui retropassaggi..
    Per finire, i cambi. Finalmente, e grazie alla benvenuta ventata di salute collettiva, si possono mettere dentro cambi all’altezza gia’ all’inizio del secondo tempo, offrendo alternative valide, piene di energia e voglia che aiutano a finire bene le partite.
    Avanti cosi’, bene DDR, Forza Roma

  8. Hanno detto che non si deve parlare di Mourinho pero’ che i meriti c’e’ l’ ha DDR solo, non e’ vero, se per 2 anni l’80 per cento dei giocatori sono si di Tiago Pinto ma in parte avallati da lui sempre 2 finali e’ arrivato poi lasciamo perdere l’ambiente si sentiva che volevano che andasse via ma quasi tutti. Adesso abbiamo un altro gioco altra mentalita’ speriamo resti sta voglia che ha portato Daniele ora tutto il Mondo ci fa’ i complimenti bene.

  9. Ma perché io non ho mai pensato di guadagnarmi da vivere come fa David Rossi?
    Non solo lui per carità, ma come ci stanno le categorie nei calciatori, lui in quello dei voltagabbana è un fuoriclasse cristallino.

  10. 🦉🦉🦉 sperano nel prox weekend.👉🤣
    come va il giardino di Mou? fatte le lavatrici ???
    Forza Roma!!!!!!
    Daje DDR!!!!!

  11. Io mi chiedo quale sia il profilo medio di chi segue Corsi alla radio. Non c’e’ un minimo filo logico alle sue esternazioni spesso dettate solo dall’attualità. Fino a ieri non si poteva vivere senza Mourinho e la squadra era scarsa, oggi invece la Roma è una grande squadra.
    Veramente tutto il contrario di tutto.

    • Ci campa da decenni in quel modo e ci arriverà fino alla pensione, alla fine ha avuto ragione lui.

  12. La preparazione non viene svolta dall’allenatore, viene svolta normalmente dai preparatori atletici che fanno parte dello staff e non sempre cambiano tutti al cambio dell’allenatore.

  13. ragazzi ringraziamo José,se non ci avessero rubato l-europa League oggi saremo in Champions con giocatori acquistati,non venduti tipo ibanez e Tahirovic,gran prospetto,e milioni in più in cassa..Bravo ddr fino ad ora,grazie jose però voglio vedere la Roma segnare 3 gol a paetita

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome