“ON AIR!” – CORSI: “Domenica bisogna vincere, altrimenti rischi”, ROSSI: “Farei giocare Wijnaldum al posto di Pellegrini”, PRUZZO: “Viste le ultime partite di Roma e Juve sembra non esserci match”

27
1402

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “Secondo voi Mourinho ha dei dubbi su chi schierare domenica? Perchè a regola di bazzica dovrebbe essere la solita formazione con Zalewski a destra, Spinazzola a sinistra, Pellegrini, Dybala e Abraham. Per Wijnaldum il problema è il ritmo partita, ma se lui sta fisicamente bene e ha recuperato dalla stanchezza della partita di Cremona, io me lo aspetto in campo al posto di Pellegrini. Da un punto di vista teorico ha senso, perchè sono due giocatori omologhi, molto simili. Per Pellegrini giocare ora non so quanto sia una cosa che gli fa bene. Senza Dybala sarebbe imprescindibile per i piazzati, ma visto che l’argentino c’è allora farei giocare Wijnaldum… El Shaarawy? Se non lo ha fatto giocare contro la Cremonese, perchè dovrebbe farlo partire titolare con la Juve…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “L’acredine nei confronti di Pellegrini è esagerata. Io però l’avrei tolto prima, visto il rendimento ci sono state occasioni per farlo. Se non lo levi a Cremona… Mi resta difficile pensare che Mourinho non lo faccia giocare contro la Juventus dal primo minuto. Io però non lo farei giocare, ma non l’avrei fatto giocare già prima. Visto però il trend delle scelte dell’allenatore, allora domenica me lo aspetto in campo. Forse l’unica novità di formazione sarà Karsdorp a destra…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Roma-Juve è molto importante, è una grande partita. Questo Roma-Juve la sento, dobbiamo proprio vincere, nemmeno pareggiare. Perchè poi non si scherza più, poi rischi davvero… La Lazio? Stasera prende la sveglia a Napoli, e pure lunga… L’unico modo per bloccarli è fare le barricate, e la Lazio non è un tipo di squadra in grado di farlo, loro attaccano, o almeno ci provano, è il Napoli dei poveri. E secondo me stasera succede una tragedia a zero…”

Paolo Cento (Rete Sport): “Se Pellegrini è in condizione, è un giocatore imprescindibile. Wijnaldum? La partita con la Cremonese ci ha detto che non è ancora pronto per giocare dal primo minuto. Sta crescendo, è un giocatore che a tratti ha dato l’idea del contributo che può dare, ma la partita di domenica è decisiva nella corsa alla Champions. La Roma deve assolutamente vincere domenica, e deve evitare che la Juve rientri in corsa, e quindi deve giocare con una formazione collaudata. E per me Wijnaldum non entra dal primo minuto…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Pellegrini non sta disputando la sua miglior stagione in giallorosso, ma dopo Dybala è il calciatore che ha inciso di più con 5 gol e 8 assist sulla scarsa produzione offensiva della Roma. Non credo che Mou lo lascerà in panchina domenica…”

Tiziano Moroni (Rete Sport): “Al posto di Pellegrini potrebbero giocare El Shaarawy o Wijnaldum, che non mi sembra abbiano dei numeri o delle prestazioni inferiori a Pellegrini. A me Wijnaldum è piaciuto a Cremona. Il momento no di Pellegrini mi sembra che non lo vedo solo io, non mi sembra che abbia un gran rendimento, se poi deve giocare per forza perchè è il capitano allora è un altro discorso…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Quello di Pellegrini non è un rendimento positivo, e ci sta che sia oggetto di tante discussioni essendo il capitano della Roma. Io sono sicuro che migliorerà le sue prestazioni quando avrà risolto i suoi problemi, che sono svariati: a livello tattico, tecnico, fisico, mentale… Chi toglierei ad Allegri e porterei alla Roma? Secondo me la forza della Juve è dietro, io mi prenderei Szczesny tra i pali. E ho un debole per Danilo, uno dei giocatori più sottovalutati del campionato. E’ uno che ti dà tanta roba lì dietro, può giocare ovunque, ed è forte forte. Mi sarebbe piaciuto vederlo da queste parti…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Se dovessimo guardare le prestazioni delle ultime partite di Roma e Juve, mi verrebbe da dire che non c’è partita a favore dei bianconeri. Ma credo e spero che non sarà così. Il doversi affidare sempre ai tifosi mi sembra un limite. La Juve ha trovato una sua identità, una squadra che si adatta a qualsiasi avversario, si sa difendere e in attacco ha trovato delle soluzioni molto importanti. Ci vorrà una Roma in formato Olimpico, la possibilità che ha è di restare in partita. Dopo Cremona qualche preoccupazione ce l’ho…E’ un momento decisivo della stagione, le prossime due contro Juve e Real Sociedad sono partite molto ma molto difficili…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Quello che abbiamo visto a Cremona è stato inguardabile, anche se spesso dopo una brutta partita poi la Roma ha vinto.  Mou deve essere preoccupato per il ruolino della Juventus, è uno squadrone. Però i giallorossi domenica recuperano Smalling, un giocatore che insieme a Dybala non può fare a meno. Senza di lui si notano i difetti gravi degli altri difensori. Mourinho non i campo non è così importante, la cosa che conta è che guardi la partita e faccia i cambi giusti. Con Foti la Roma vince sempre, o comunque non perde. Potrebbe essere il pareggio il risultato probabile, non disprezzabile per la Roma, visto che la Lazio giocherà una partita proibitiva. Mi aspetto comunque una Roma molto diversa da quella di Cremona… Serra ha fatto la pipì fuori dal vaso e penso che sarà sospeso, ma Mou ha sbagliato e penso che le due giornate saranno confermate…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Per la classifica la partita di domenica è più importante per la Juve, che se vuole avere una speranza di entrare in Champions deve vincere praticamente tutte. Dal punto di vista ambientale è più importante per la Roma, il ko di Cremona è stato nascosto sotto il tappeto, però qui a forza di nascondere la polvere sotto il tappeto cresce il volume e diventa difficile tenerla nascosta… Se la Roma dovesse perdere è chiaro che la situazione diventerebbe non semplice per Mou, anche considerando il numero di partite che dovrà giocare tra Europa League e poi anche il derby. Sono settimane molto intense queste…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteVerso Roma-Juventus: Mou con l’abbondanza, Allegri ritrova Chiesa e Pogba
Articolo successivoPlusvalenze Juve, l’ex segretario generale Lombardo: “Documenti che era meglio non uscissero”

27 Commenti

  1. Su pellegrini la storia è sempre la stessa: gioca male perché fisicamente non sta bene, perché non è un trequartista e così via…

    partiamo dal presupposto che chiunque abbia fatto un minimo di sport da benissimo che se uno sta male non gioca onal limite fa mezz’ora e poi si ferma.

    Questo è un giocatore che fisicamente sta non bene, benissimo: corsa fluida e ottima resistenza.

    Il problema è un altro: Tecnica, continuità e presenza fisica in campo.

    Questa è la sesta stagione in giallorosso e ormai lo conosciamo.

    È un giocatore discontinuo che tolti i calci piazzati, rimane un discreto giocatore che alterna cose buone a cose inguardabili.

    Quest’anno se Dybala non si fosse infortunato neanche i rigori avrebbe battuto e avrebbe la media goal di smalling. Come accaduto due, tre e quattro anni fa.

    Se a pellegrini gli togli i calci piazzati ne rimane veramente poco.

    Ma il problema NON è tanto questo, ma gli errori tecnici, di movimento e di presenza in campo che preoccupano.

    La consistenza durante tutta la partita è sempre mancata a questo giocatore, nel senso: ci sono attaccanti che se non segnano fanno poco in campo, lui è un giocatore che è discontinuo non solo nella stagione ma anche in campo.

    Dare 5mln a pellegrini l’anno, il più pagato della Roma, è una condizione catastrofica, nel senso che non si avvicinerà, infatti, nessuno per prenderlo come mai è accaduto.

    Tieni in panca uno da 5mln netti l’anno? ovvio che no.

    Ma nulla mi toglie dalla testa che lui è il simbolo di una Roma da Sesto, settimo posto.

    • condivido parte delle tue osservazioni, ma è anche vero che l’anno scorso sia lui che Abraham, altro bel punto interrogativo, hanno reso tanto di più…forse abbiamo sottovalutato il contributo che riusciva a dare Miki a questa rosa, perchè oggettivamente l’involuzione di diversi giocatori, questi due in primis, è inspiegabile. L’arrivo di Dybala dovrebbe averli esaltati, non depressi, quindi ritengo sia più un fatto legato a degli equilibri in campo che l’anno scorso c’erano e ora no. Concordo sul fatto che giocatori con quegli stipendi ormai li porti a scadenza, perchè dubito che qualcuno si accollerebbe un simile stipendio anche se volessimo per assurdo cambiare l’ossatura della squadra (dico per assurdo, perchè i segnali sono altri)

    • tutto vero.
      aggiungo che se non fosse romano sarebbe già stato venduto da anni.
      va per i 27…
      ho letto la parola “acredine”, non vedo nessuna acredine, si potrà dire la verità ?

      ❤️🧡💛

    • E’ un bel problema. In Italia il suo stipendio è teoricamente abbordabile solo da Juve e Inter, ma neanche certo viste le traversie giudiziarie della prima e i guai societari dell’altra.
      E sempre ammesso che vogliano pensare a lui perché non credo sarebbe lontanamente titolare in nessuna delle due mediane di quelle squadre.
      All’estero, il calcio estremamente fisico della Premier è assolutamente fuori dalla sua portata, sarebbe spazzato come un fuscello a ogni accenno di contrasto.
      In Spagna forse, ma la crisi picchia duro anche là, e Real e Barca penso abbiano altri programmi rispetto al nostro LP7.
      Errore madornale, molto peggio rispetto a Mancini e Cristante che perlomeno offrono un rendimento lineare, seppure senza raggiungere grandi vette.

    • Condivido ogni singola parola su un problema della Roma che persiste da anni, come hai ben sottolineato. Vorrei aggiungere che gran parte della colpa riguardo al presunto status di campione di Pellegrini mi sembra da addebitare al suo procuratore, così scaltro da far passare il suo assistito come un calciatore degno di guadagnare quel ricco ingaggio. E così furbo da abbagliare quasi tutta la stampa romana a favore di questo ragazzo. Per lui parlano le pagelle che lo hanno sistematicamente assolto anche dopo prestazioni inguardabili. Sì concordo, è il capitano di un Sassuolo da media classifica, ma non per colpa tutta sua.

  2. Ma perchè si devono inventa Gini al posto di Pellegrini quando Elsha è andato più che bene? Non comprendo. Inoltre, appena entrato Elsha con i suoi movimenti ha aperto praterie a Spinazzola… boh

    • Il problema è quello infatti. Ok che non li vediamo in allenamento, ma da quel che si vedeva in campo avevamo un El Shaarawy in formissima, Bove che stava prendendo finalmente fiducia e Solbakken in gol alla prima da titolare.
      Però no, devono giocare gli zombi.

    • Fossi in lui ci metterei la firma per diventare come il Florenzi prima che gli saltassero i crociati uno appresso all’altro!

      Che poi a me Zalewski piace come giocatore, ma deve stare attento: gli zombi infettano…

  3. Concordo con Piacentini e mi aspetto Pellegrini in campo e Spina e Kardorsp esterni, perchè contenere Di Maria (o Chiesa) e Kostic sarà impresa non da poco, e Mancini e Ibanez dovranno fare gli straordinari per dare una mano. Poi conto sul fatto che quando abbiamo dato per spacciata la squadra, questa ha sempre reagito e fatto risultato, e 3 punti sono tali sia che li fai con la Cremonese che coi gobbi…diciamo che in 15 giorni ci giochiamo una bella fetta di stagione, e speriamo di giocarcela bene…Forza Roma!

  4. Domenica la Roma DEVE vincere (Mario Corsi) una partita contro la Giuve ,diretta dakll’arbitro Maresca?
    Se succede mi tuffo nella Fontana di Trevi.

  5. Sti giornalisti fanno analisi di Pellegrini vero che quest’anno ha avuto tanti problemi ma ha sempre giocato con una gamba con allenamenti blandi ha problemi svariati ma non quelli psicologici quelli c’e’ l’ha chi l’ ha scritto…Se vinciamo con la juve si vedra’ dai primi minuti come risponde la squadra per intensita determinazione e voglia di superare la sconfitta di Cremona, come dissi prima della partita di Martedi eravamo sicuri del secondo posto adesso rischiamo di arrivare 10 mi, sara’ cosi fino alla fine del campionato i giudizi sulla Roma si sprecano aspettano sempre la partita negativa per attaccare Mourinho come se si divertisse a far perdere la Roma…. quindi la possibilita’ di un esonero per poi gia’ trovargli una nuova squadra’ tutto questo in 5 gg dal 2 posto all’ esonero incredibile la fantasia di questi signori-

  6. quello che dice Lorysan lo quoto in tutto e per tutto e finalmente ci sta qualcuno che la pensa come me sul 7 della Roma e aggiungo che oltre quello elencato da lui trovo assurdo dare la fascia di capitano ad uno come lui che di capitano non tiene nulla, cattiveria agonistica? zero, trascinatore? zero, quando ci sta la squadra in difficoltà la prende sulle spalle? zero, allora se non tiene nulla di tutto ciò quella fascia è inutile che la tiene, almeno come lo vedo io e dovrebbe essere il Capitano della Roma, vero anche che ce ne sono pochi in questa squadra che dovrebbero portare la fascia di capitano per come lo vedo io il capitano, l’unico forse potrebbe essere Matic che quando sta in campo e sta bene la sua presenza si sente eccome no come il 7 che quando gioca si nasconde come fatto anche Martedì a Cremona. Forza Roma

  7. Stefano Agresti (Radio Radio): “Per la classifica la partita di domenica è più importante per la Juve, che se vuole avere una speranza di entrare in Champions deve vincere praticamente tutte.

    Vincerle praticamente tutte non significa però fargliele vincere praticamente tutte.
    Perché qui ci sono due Juventus, quella che prima dei meno 15 perdeva le partite a ripetizione ed era arbitrata in modo non parziale dopo i meno 15 se la stanno portando in groppa i vari var e compagnia cantando.
    E noi stranamente a Cremona mandano un arbitro e un quarto uomo a che hanno fatto di tutto per mettercela irta la strada.

    A pensar male si fa peccato ma quasi sempre si azzecca diceva il Divo

  8. Ragazzi sono incerto anch’io… ovvio non sono un tecnico… aspetterò che qualche quaglia travestita da lupa si esprima per capire quale dev’essere la formazione giusta, ovvero non quello che dicono loro…Su due giocatori soli punterei: Dybala e Belotti.
    Entrambi hanno buoni motivi per purgare i gobbi

  9. Preanalisi di Roma vs Juve.
    Aspettono la Juve nella propria trequarti con il solito possesso palla sterile con dei passagini tra di loro come se si trattasse di un riscaldamento a bordo campo e ma un passaggio nell’area avversaria.
    Quelli della Juve (ma potrebbe essere qualunque altra squadra)vista la mollezza dell’avversario,un punto debole lo trovano e fanno goal.
    Come tifoso ovviamente mi auguro che sia il contrario,ma troppo spesso abbiamo assistito a questo atteggiamento da scappati di casa.

  10. Le chiacchiere stanno a zero. Contro juve e sociedad bisogna tirare fuori gli attributi e giocare col coltello tra i denti come peraltro è stato fatto nella partita col salisburgo.
    Questo dimostra che i giocatori sono dei gran paraculi che quando vogliono giocano eccome, poi come con la cremonese passeggiano !
    Forse sta pizza in faccia presa con la cremonese arriva nel momento giusto e può servire a riportare alta la concentrazione in vista di questo bivio importante della stagione.

  11. è matematico che se domenica la Roma non vincesse perderebbe l’ultimo treno champions, comunque finisca stasera al maradona…
    se vincesse in casa tutte le prossime allora cambierebbe tutto, svolterebbe la stagione e arriverebbe almeno quarta, se non terza.
    il più grande rammarico è non avere Pellegrini della scorsa stagione, sarebbe stata la ciliegina sulla torta, la marcia in più che non avrebbe permesso la debacle a Cremona….. spero tanto che wjinaldum e dybala siano decisivi domenica sera, sarebbe pazzesco

  12. Io spero solo una cosa, e cioé che domenica il pubblico della magica faccia capire al gruppo arbitrale che se per caso la giuvemexda vince per una loro nefandezza, non escono vivi dall’olimpico. Poi se la giuvemexda dovesse vincere per meriti sportivi, accetteró la sconfitta.

  13. Forse Corsi guarda le gare di pesca sportiva in tv invece che il calcio. La Lazio ha la seconda miglior difesa del campionato ,ergo sa difendere molto bene anche grazie al centrocampo migliore d’Italia probabilmente ed ai tre davanti che filtrano parecchio con un pressing vero e concreto……non tipo quello che fanno Pellegrini e Dibala che lasciano sistematicamente Cristante da solo in mezzo a 4/5 avversari da controllare.

    • Corsi ha proferito una uccellata mai vista, ma tu che fai il capiscione dopo il fischio finale della partita sei più ridicolo di lui…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome