“ON AIR!” – CENTO: “Salisburgo squadra modesta, la Roma non ha fatto niente per vincere”, PRUZZO: “Troppa difficoltà a segnare”, ROSSI: “Abraham non è Osimhen, cominci a passarla”, CORSI: “Le parole di Pinto sono da ds dell’Empoli”

36
2200

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Qualcuno aveva paragonato il Salisburgo all’Atalanta, dicendo che era una squadra che correva, che andava a mille all’ora, e invece mi è sembrato più il Como… Una squadra incredibilmente pompata da tutti, e invece era abbastanza ridicola. A Roma si può fare tranquillamente, su quello sono d’accordo. La verità è che la Roma ieri è stata brutta, ma non nel gioco: con una squadra così ieri doveva vincere. E poteva vincere: se Belotti la metteva dentro… Partita dominata? No, perchè le partite dominate sono quelle che vinci… E poi regà, le parole di Pinto di ieri: dice che invidia il Salisburgo, che non cambia nulla se vincono o se perdono… se è quello che pensa anche Friedkin deve andare a casa stasera. Se Pinto era il ds dell’Empoli o dell’Udinese ci poteva stare, ma questo è il ds della Roma con Mourinho in panchina e dice che invidia una squadra dove l’importante è vendere i giocatori e non vincere o perdere…e noi dobbiamo ancora parlare della partita?…”

David Rossi (Rete Sport): “Ieri Roma in gran parte della partita in controllo del match, e prende alla fine un gol abbastanza casuale, dove Matic purtroppo si perde Capaldo… Abraham? Buon centravanti che non è straordinario, ha momento ottimi e altri pessimi. Siccome non mi sembra uno che abbia il killer instinct, dovrebbe anche pensare di passare la palla quando ne ha l’occasione. Quel tipo di egoismo là te lo puoi permettere se sei Osimhen… Ieri la Roma meritava la vittoria, sarei stato deluso perfino del pareggio. Giovedì sarà un’altra partita, quella di ieri non fa testo, ogni gara fa storia a sé. Se la Roma ripeterà la partita di ieri con l’Olimpico che soffia dietro, la qualificazione la puoi portare a casa, ma non è una certezza…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La Roma quando gioca bene le partite purtroppo non le vince, sta diventando una costante. Il pareggio ieri ti stava stretto. Ma se crei e non fai gol rischi di tornare a casa come ieri. Dispiace, perchè la partita era assolutamente alla portata…E’ più facile analizzare una prestazione dove sbagli tutto. Su ieri c’è poco da dire: i due numeri nove non hanno fatto gol su due occasioni giganti…”

Paolo Cento (Rete Sport): “La Roma ieri non ha fatto niente per vincere, una squadra che ambisce per arrivare tra le prime quattro in campionato gliene fa 3 e chiude la partita. Il Salisburgo è una squadra che corre, ma col pallone non sa che farci, e noi l’avevamo descritta come una squadra forte. La partita vista ieri è di una squadra normale che nel campionato italiano sta nella seconda metà della classifica con difficoltà… Anche una Roma con qualche riserva la dovrebbe chiudere in mezz’ora al ritorno. La Roma non doveva fare la partita che fa di solito fuori casa con squadre forti, dovevi chiuderli nella loro metà campo e prima o poi un gol glielo fai…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “La Roma del primo tempo è stata troppo sulla difensiva, con gli uomini che aveva poteva fare una partita diversa. Se chiedi a Dybala di fare il mediano non ti può dare lo stesso rendimento se avesse giocato venti metri più avanti. A Pellegrini sta riuscendo poco o niente, lui spesso si incaponisce nel cercare la giocata, e invece dovrebbe andare più sull’utile. Da Pellegrini ci si aspetta di più, sempre in relazione a quello che ci ha fatto vedere l’anno scorso. Secondo me è un problema di natura tecnica, ma anche tattica. Lui poi ha sofferto dei piccoli infortuni che ne hanno condizionato la continuità di rendimento. Non ha proprio il passo della scorsa stagione…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Non ho visto complotti contro le italiane ieri, ma valutazioni sbagliate. Gli arbitri sono scarsi ovunque. La Roma fa una gran fatica a fare gol su azione, anche se ieri sera ma anche in altre occasioni bastava veramente poco… Belotti gioca 10 minuti, non è giusto criticarlo. Ma se ti trovi lì, e ti pagano per fare quel mestiere lì, devi fare quel gol che chiunque altro avrebbe segnato. Quando viene meno Dybala la qualità cala in maniera clamorosa, e allora finisci per perdere contro una squadra che non mi è sembrata un granché. Ora non sarà per niente facile fare due gol al ritorno. Ma oltre ai calci piazzati, devi riuscire a segnare… Pellegrini? Mi sembra in una situazione complicata, se gioca a questi livelli diventa tutto molto più complicato…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma non meritava certamente di perdere, anzi, ma il calcio è questo. Se non fai gol, gli altri ti fregano. La Roma la può ribaltare, ma non sarà facile per niente. Devi fare due a zero, perchè col due a uno vai a supplementari che non sono una bella cosa. Devi recuperare Dybala, senza di lui la vedo dura, ma la Roma all’Olimpico la può ribaltare…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La Roma ha giocato una buona partita, meritava addirittura di vincere, nemmeno di pareggiare. E’ mancato il gol, ma se non segni alla fine ti trovi a fare i conti con una partita che ti si complica, perchè ribaltare il risultato al ritorno non sarà semplice. E poi per una volta non ha inciso Dybala, ora vediamo che problema sarà il suo. I suoi muscoli non sono di ferro. Speriamo che sia un problema da poco. Se Dybala fosse stato al 70%, in un modo o nell’altro il gol sarebbe arrivato. Ma sei comunque andato su un campo difficile e hai fatto la partita…”

Xavier Jacobelli (Radio Radio): “Sconfitta decisamente immeritata, il risultato può essere ribaltato. Il Salisburgo ha confermato le sue qualità che avevamo visto in Champions, ma la Roma all’Olimpico può farcela. Poi dipenderà dalla condizione dei singoli, Dybala è indispensabile per questa squadra. Ma la prestazione fornita ieri dalla squadra è assolutamente confortante…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteZazzaroni: “Assurdo che i Friedkin non abbiano ancora incontrato Mou. Così gli mancano di rispetto”
Articolo successivoDybala, escluse lesioni: solo un leggero sovraccarico al flessore. In dubbio per il Verona

36 Commenti

  1. poi regà, le parole di Pinto di ieri: dice che invidia il Salisburgo, che non cambia nulla se vincono o se perdono… se è quello che pensa anche Friedkin deve andare a casa stasera. Se Pinto era il ds dell’Empoli o dell’Udinese ci

    Forse il signore non ha capito bene a cosa si riferiva Pinto.
    Lui dice che bisognerebbe prendere esempio dal Salisburgo perché da lì è uscito Erling Haaland e Sadio Mané e cari signori vuoi o non vuoi la Roma sta cercando di perseguire la politica della scoperta del giovane talento in modo feroce, ancora non c’è riuscita ma magari con il tempo ci riuscirà.
    Poi parlare di Empoli udinese a proposito della Roma, di una società che vende il talento, la solita propaganda Mario noide.
    I Friedkin finora una cosa hanno dimostrato, che non vendono l’unico importante che è stato venduto Zaniolo, ma per scelta sua non della Roma

    • se te preferisci il modello Salisburgo che scopre Haaland e Mané per poi rivenderlo permetti ad altri… diciamo almeno 60000 romanisti reali, quelli del sold out… tifosi di preferire il modello Manchester e Bayer che se li godono adesso e ti permettono di competere per Trofei ben più importanti…

    • Premesso che non sono un estimatore di Marione però è vero che le parole del Sor Pinto ieri cozzano con le parole di Mourinho e sempre più si chiede alla società di intervenire..
      Uno chiede giocatori bravi, l’altro parla di squadre in grado di scovare i giovani con lo scouting.
      Poi Pinto con comodo ci spiegherà se Vina, Shomurodov, Matic, Gini erano giovani per lui e cosa ha fatto in questi anni per migliorare lo scouting della Roma..
      Intanto Llorente, Camara si aggiungono agli acquisti di Pinto non fatti giocare da Mou.
      Già i soldi sono pochi poi li buttiamo al cesso per un conflitto tra Allenatore e DG..
      UN CAXXO DI DIRETTORE SPORTIVO LO PRENDIAMO CHE FACCIA DA ANELLO DI COLLEGAMENTO ???

  2. vogliamo capire che pellegrini è un giocatore normale con un fisico fragile.
    tutto qui.
    in quali grandi squadre giocherebbe titolare????? nessuna.

    • GS2012 –
      Tu purtroppo hai questo vizio di leggere e di non capire mai un tubo
      Io ho scritto che i Friedkin fanno esattamente il contrario di quello che pensi tu e Marione, ossia non vendono, visto che da quando sono arrivati l’unico di pregio che è stato venduto Zaniolo e stai sicuro che se svoprissero un Haaland se lo terrebbero stretto con tanto di contratto milionario

  3. È vero quello che dice Piacentini, preparano, giocano bene e perdono…. Io non lo accetto….Non si possono sbagliare occasioni del genere, significa uscire fuori, si abbiamo il ritorno, d’ accordo, ma loro alla prima occasione di un errore nostro ci hanno purgato, altro che squadra modesta, si sono adattati all’ avversario e ci hanno contenuto e alla prima occasione, infilati…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Volevo dire a Rossi che Capaldo era di competenza di Cristante, Matic per esperienza è andato lì nel coprire una zona scoperta, perché c’ era un buco…CORREGGETEVI, NON PARATE IL SEDERE A CRISTANTE…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • aspetta però,come poteva essere competenza di cristante se cristante era dovuto uscire sull’esterno che stava crossando?

    • Incredibile, qui ci sono proprio le crociate, avete le vostre opinioni sui calciatori e le portate avanti ad ogni costo, anche contro l’evidenza.
      Matic sì è perso Capaldo. Punto. Cristante ha giocato una buonissima partita.

      Un po’ di onesta intellettuale ogni tanto.

  4. … Avete sentito questi?…
    Vedrete se la Roma vince il ritorno e passa…
    Ricordatevelo e ricordatevi il mio post, sciacalli… Forza Roma!

    • Concordo in pieno, perché siamo più forti, lo abbiamo dimostrato, ma dobbiamo concretizzare sotto porta, questo è il punto…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

  5. ma come si fa a criticare una partita come quella di ieri. Il Salisburgo ora diventa una squadra mediocre, che nel campionato italiano starebbe nel lato destro della classifica, quando fino a ieri si elogiava in modo esagerato le doti dei campioncini degli austraci. Tutti giovani e talentuosi, la politica che rende speciale la classifica in austria del Salisburgo, una societa alla quale ci si dovrebbe ispirare per il futuro, chi ne ha piu ne metta, oggi un ammasso di pippe, alla quale la Roma “doveva” farne 3. La Roma oggi, non è ancora una squadra finita, mancano ancora dei tasselli che servono per chiudere il cerchio. Non siamo forti in tutte le zone del cambio, ma ieri non ha demeritato nessuno, tutti, come dice il Mou, hanno dato tutto quello che potevano dare! Le critiche sole le solite sei soliti che non meritano commenti specifici!

  6. Non capisco perché ormai c’ è la moda di prendersela con Pellegrini, che non è Totti è molto chiaro ma rispetto a quasi tutti gli altri tolti dybala, Smalling e Matic mi sembra il più utile. A dimostrazione di ciò quando viene tolto la Roma becca puntualmente gol e perde , è successo sia a Napoli che ieri. Il problema di Pellegrini è il ruolo, non essendo uno di classe e tanto meno uno che salta l’ uomo sarebbe meglio che partisse più da lontano come mezz’ala,,ruolo che faceva alla grande con io Sassuolo.Quanto alle critiche odierne sulla Roma non penso che ce la si possa prendere con nessuno, la presidenza è muta, l’ allenatore è scontento, pinto farnetica e la squadra è sempre in affanno.
    È evidente che così c’è il rischio di buttare L’ ennesima stagione.
    Ci vuole una sterzata.

    • No per favore .. per onestà il giocatore che oggi è più utile alla Roma dopo quelli che hai citato (manca ibanez) è il Faraone.
      Si è così calato nel ruolo di esterno che ieri ha giocato un primo tempo ottimo e quando Zalewsky è tornato nel suo ruolo ho preferito l’interpretazione di Elsharawy nel primo tempo perché era più aggressivo e pericoloso (é quello più vicino al gioco che faceva Mikitaryan).
      Pellegrini è un caro ragazzo (ex riserva di Naingolan) però onestamente se prendi il suo stipendio (4) e lo compari con quello di 2 centrocampista dei cugini, Milinkovic Savic (3,2) e Luis Alberto (2,5), dimmi se è nettamente superiore da meritarli??

  7. Corsi sempre contro Pinto nella speranza che possa avere i pass e i prosciutti da Mourinho, ridicolo.
    Mourinho si deve dimetterei, le squadre che ci hanno battuto erano inferiori a noi ma avevano una organizzazione e delle idee di calcio. stop.
    Con i campionissimi è facile per tutti.
    Forza Roma!

    • Oh Miao miao, se Dybala giocasse 30 metri più avanti non toccherebbe una palla in tutta la partita. 😱
      Svejaaaaa

  8. perfettamente d’accordo con Mario corsi per quanto riguarda pinto e i friedkin a sto punto e la partita. credo e spero che al ritorno passiamo noi forza roma

  9. D’accordissimo con Mario Corsi, ai Friedkin Come Salisburgo non importa vincere, l’importante e fare cassa dai giocatori venduti.

  10. Il Salisburgo ha giocato all’ italiana perche’ la Roma gli chiudeva i spazi e sistematicamente loro perdevano palla non sono mai stati pericolosi solo quell’azione all’ 84 incredibile da polli, a Roma si vince….se non si fanno le cazzate come la Cremonese…. unica analisi della partita di ieri Sfortuna…..

    • A Roma si vince se si corre dal 1′ al 90′ minuto, perchè con la Cremonese bastava correre e arrivare primi sul pallone. La Roma non deve mai abbassare la guardia prendendo sottogamba gli avversari altrimenti facciamo le nostre solite figure.

  11. Potrebbe essere che passiamo il turno o anche no. Non era una squadra proibitiva ma se non segni non passi. E noi dobbiamo segnarne due senza prenderne. E noi non segnamo MAI.

    Quindi è probabile che usciamo e per quanto mi dispiaccia, perché vorrei vedere la Roma sempre e ovunque, se vogliamo avere qualche chanche per il piazzamento champions e i benefici milioni relativi, molto probabilmente è meglio uscire.

    Perché o i Friedkin si inventano qualcosa con gli sponsor e aumentano di molto gli incassi, o sul mercato non possiamo muoverci senza vendere.

    Il problema, ovviamente, è che con quelli che non servono a te non servono nemmeno agli altri e quelli che potresti vendere sono i migliori che hai.
    Per contro, quelli che dovresti comprare (sempre che non continuiamo a prendere somari pagandoli come purosangue) costano. E pure tanto.

    Per intenderci non è che se vendi Celik compri Hakimi.

    Meglio uscire e puntare tutto sul piazzamento champions. Tanto a vedere che squadre ci stanno in EL non credo che abbiamo possibilità

  12. sabatini ha costruito una roma fortissima, col var avrebbe fatto la finale di champion, si puo lavorare bene anche senza lo sceicco come proprietario….

  13. Pinto dice cose gravissime… Andasse al Salisburgo allora… Non vedo l’ora che se ne vada lui e con sé Mourinho, allenatore che gioca solo per lo 0 a 0…. Livello di gioco pari a quello delle squadre di Nedo Sonetti…

    • Caro Max, se il calcio di Mou fosse ancora moderno, non allenerebbe la Roma… Sveglia, il calcio cambia! Vabbè, mi sa che tu sei rimasto agli anni 60…. Daje con Nereo Rocco allora…

    • Caro Max, per capire di calcio non basta aprire Wikipedia…bisogna vedere le partite. Io me ne sbatto che Mourinho ha vinto tanto… Io vedo che nessun giocatore offensivo è migliorato con lui, che la Roma attacca con soli 3 uomini alla volta e che per la Roma attaccare è un optional perché scendiamo in campo per lo zero a zero…

  14. mario corsi ha sempre torto. In qualsiasi altro paese stava carcerato ed in qualcuno je annava pure peggio. Un minimo de riflessione su ciò che si legge o ascolta al giorno d’oggi è chiedere troppo. Sarà che invidia lo scouting del Salisburgo perché je permetterebbe de non dovè comprare un Halland o un Manè così da dirottare le risorse su altri ruoli?
    Ad oggi solo gnagnolo che se ne andato in Turchia per sua scelta è stato venduto, finora i pezzi pregiati (che sò pochi)che si avevano sono ancora qui.
    Leggere che quer coso, che me rifiuto de scrive de nuovo, ha ragione fa venire voglia di pregare affinché si finisca come i dinosauri, tanto non è che si sta facendo molto per meritare l’esistenza della razza umana.

  15. la Roma ha dato quello che aveva da dare .. non e’ stato sufficiente .. manca un altro attaccante che noi avevamo individuato in Zaniolo .. potente, veloce, con una certa classe .. s’e’ rotto .. porco Giuda .. s’e’ rotto due volte .. ecco .. ci serve uno come Zaniolo ma nuovo o in buone condizioni o uno come era Salah .. io spero sempre in una esplosione di Volpato e in una entrata di Solbakken ma sembra che ci siano le streghe che non li vogliono in campo ..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome