“ON AIR!” – CORSI: “Una vergogna non arrivare primi in questo girone”, ROSSI: “Firmerei per stare a -2 dallo Slavia come differenza reti”, PRUZZO: “Il ko di Praga peserà nel computo finale”

14
923

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “La brutta notizia di ieri è che ci ritroveremo molto probabilmente il Manchester United in Europa League. Mourinho? Ha detto tutto e il contrario di tutto ieri, penso che si sia divertito a fare un po’ di caciara. Io sinceramente c’ho capito poco. Io spero che stasera lo Sheriff con lo Slavia abbia un moto di orgoglio dopo il 6 a 0 dell’andata, magari in casa ci prova a fare bella figura. 1 a 1? Sarebbe un capolavoro, ma anche se perdessero con un solo gol di scarto, e noi riuscissimo a farne due, magari abbiamo già recuperato qualcosa. Io firmerei per stare a -1 o -2 come differenza reti all’ultima giornata…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Ci sono due Mourinho ieri: quello della conferenza stampa, dove sembrava che avesse fatto fuori sia Dybala che Lukaku, e quello di Sky, dove invece ha detto che è possibile che giochino insieme. Secondo me però giocheranno El Shaarawy e Belotti, perchè lui ha parlato di giocatori che non sono abituati a stare in panchina e che dovranno essere pronti a entrare in campo. Poi vediamo. Aouar? Secondo me gioca, e forse Pellegrini no… Sheriff-Slavia? La Roma a Tiraspol non ha passeggiato, si può sperare di accorciare la differenza reti e poi giocarti tutto in casa con il tuo pubblico, anche se di goleade con Mourinho non ne abbiamo viste molto, giusto Roma-Empoli 7 a 0… Mourinho? Quando parla bene di Mancini ci vedo sempre delle frecciate a Smalling…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “La Roma è tra le poche squadre che ha gente là davanti che ti può risolvere le partite: Dybala, Azmoun, Lukaku, El Shaarawy… Per questo devi sfruttarli di più. Se gioca la Fiorentina tre ore, non trova quello che gliela la butta dentro. Come attaccanti la Roma è tra le migliori 2 o 3 del campionato con Napoli e Inter…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Il Liverpool di Klopp era una squadra equilibratissima, giocava con tre punte, ma quando gli attaccanti perdevano palla tornavano a centrocampo. Ad Azmoun puoi chiedergli quel tipo di lavoro, anche a Belotti, magari non a Dybala e Lukaku, ma anche se ti difendi in otto, e lasci Dybala e Lukaku liberi da compiti difensivi, basta e avanza. Altrimenti poi fai fatica a fare gol…Aouar? Se non gioca nemmeno stasera, possiamo cominciare davvero a parlare di bocciatura. Lui ha bisogno di tempo, deve capire il calcio italiano, va lasciato libero di esprimere le sue qualità…”

Roberto Bernabai (Rete Sport): “Aouar l’ho visto inutile in attacco, e nullo in difesa. Sembra quasi perso, apatico, uno così non ti serve a niente. Lui di qualità ne ha, ce le ha fatte intravedere, poi però si è spento come una candela. Forse soffre il fatto di giocare poco. Bocciatura se non gioca stasera? Secondo me è già stato bocciato… Non è che è Maradona, che va aspettato…non so se Aouar ha qualità talmente preziose tali da consentire a Mourinho e alla Roma di aspettarlo. Io una maglia da titolare la do sempre a Bove, che è l’alter ego di Renato Sanches, fatte le debite proporzioni…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Se la Roma dovesse arrivare seconda in questo girone sarebbe una vergogna. Mourinho lo ha detto in tutte le maniere che contro lo Slavia è stata una partita vergognosa, lo ha ribadito anche ieri. Smalling? Se è vera questa storia che si ribella perchè vuole andare negli Emirati Arabi, un presidente dovrebbe mandarlo immediatamente via. Solo che la Roma non ce l’ha questa forza, e ora se lo deve tenere. Se invece sta male, non possiamo farci niente…”

Paolo Cosenza (Centro Suono Sport): “Sposo la linea di Mourinho, nel senso che secondo me oggi ti basta vincere, non mi aspetto regali da parte dello Sheriff. Io sono straconvinto che lo Slavia vincerà. Oggi su quel campo di patate la Roma deve cercare di vincere, evitando che qualcuno si faccia male. E poi ci si vede tutti all’Olimpico, in casa contro una squadra moldava che è già eliminata, e lì devi provare a farne 6 o 7 come ha fatto lo Slavia all’andata… Mourinho ha capito la situazione, non ci sarà mercato a gennaio, e ora spera di avere Kristensen e Azmoun in lista Uefa…”

Emanuele Zotti (Tele Radio Stereo): “Mourinho secondo me sta pensando a un turnover importante, con 3-4 cambi, ma non mi pare fosse un segreto. Come stanno Pellegrini, Dybala e Sanches? L’ultimo Dybala visto mi è sembrato convincente, poi metterei Pellegrini e quindi Sanches. Smalling? Mi aspetto il suo ritorno in campo prima della fine dell’anno…”

Alessio Nardo (Tele Radio Stereo): “La speranza è che Renato Sanches faccia una seconda parte di stagione all’altezza. Anche se l’altalenanza delle sue condizioni ci preoccupa sempre più…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “Io penso che stasera lo Slavia Praga non avrà problemi a battere lo Sheriff, e a quel punto all’ultima giornata dovremo metterci lì col pallottoliere a fare i conti sui gol. Se poi lo Slavia invece stasera non dovesse vincere a Tiraspol, li ringrazieremo. Ma ci sono davvero poche possibilità. Ci sono due buchi neri nella stagione della Roma: Genova e Praga. Senza questi due passi falsi, si poteva essere molto soddisfatti della stagione della Roma di Mourinho…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Mourinho tiene più a se stesso che al resto, lui è l’uomo dei record, l’Europa League è un trofeo e lui lo vuole giocare al massimo. Stasera farà giocare la Roma migliore, e secondo me a Lukaku non ci rinuncerà mai. E credo nemmeno a Dybala. Questa è una partita da vincere, se tu questa la pareggi e gli altri la vincono, sei fregato. Non è difficilissimo battere il Servette, ma nemmeno così scontato, e per questo dovrai mettere in campo i migliori…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Arrivare primi nel girone è determinante. La Roma deve recuperare tre gol allo Slavia Praga. Se stasera i cechi faranno un passo falso e la Roma no, perderanno il girone. Altrimenti devi cercare di migliorare la tua differenza reti di almeno tre gol, ma non è così scontato. Mourinho dice che ci penserà all’ultima giornata, ma non sai quanti gol farà lo Slavia. Quindi è diventata complessa la qualificazione al primo posto. E’ vero che la Roma può battere con uno scarto ampio il Servette, ma deve giocare una formazione seria…”

Gianni Visnadi (Radio Radio): “Giocherà la Roma migliore stasera. L’importante però è che domenica sera, dopo il Sassuolo, Mourinho non ci venga a dire che ha giocato tre giorni dopo la coppa e che la Roma è penalizzata. Il calendario è questo, tu lo sai, dopo di che decidi come gestire le forze. Se fai giocare tutti i migliori, poi devi sapere che alla domenica saranno affaticati. Mourinho vuole andare avanti per poter dire che ha fatto bene in Europa…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Cosa volete che vi dica, che stasera la Roma chiuderà il primo tempo sul 3 a 0? Ho qualche dubbio. Più di uno. La partita di Praga ti peserà nel computo finale. Io spero soltanto che la Roma vinca stasera senza una partita troppo tirata e che non ci siano infortuni. Non mi fido molto di queste partite che sulla carta sembrano scontate…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteL’agente di Spinazzola: “La Roma sta faticando, ma la sua è un’ottima stagione. Rinnovo? Discorsi prematuri, ha tante opportunità”
Articolo successivoCalciomercato Roma, i giallorossi pensano a Zielinski in scadenza di contratto

14 Commenti

    • Più che altro qualcuno può spiegare a David Rossi che anche lo scorso anno lo United è sceso in Europa League?

      Grande Guidone: SE Smalling vuole andare negli Emirati, deve essere cacciato; SE è malato, “è un altro discorso”. SE mio nonno aveva 3 palle, era un cannone. Con i SE e con i MA, non si va lontani. Anche io posso fare comunicazione, con i SE.

  1. Io invece stasera mi aspetto un’arrembaggio con tutti i titolari dentro. Elsha a sinistra, Lukaku e Dybala davanti e centrocampo formato da Cristante, Pellegrini e Bove.
    Poi turnover con il Sassuolo. Nei limiti del possibile.

  2. Primo tempo con Lukaku e Dybala. Se le cose vanno come devono andare, secondo tempo con Elsha e Belotti.
    Corsi: la vergogna sei tu.
    Visnadi: se sei l’unica squadra su 3 che gioca la domenica dopo aver giocato il giovedì, sei penalizzata. Punto. È un dato di fatto.

  3. anche io vorrei vincerle tutte, non voglio ipotizzare minimamente due risultati negativi nelle prossime due trasferte…. sennò è già finita prima di incominciare….

  4. Lo Monaco….
    Bilan, Verona, Genoa, Inde, Praga….
    I buchi me sembrano più di due…!!!
    Ed onestamente è ora di “chiudere” sti buchi..

  5. Dopo Praga io mi aspetto di tutto, nel bene e (un po’ di più) nel male.Stiamo a vedere,manco con la palla di vetro…..È una squadra piena di pensieri

  6. la vergogna nel calcio appartiene a chi ha avuto a che fare con scandali penali.
    alla Roma tiro le orecchie per non aver fatto di tutto nella gara d’andata contro lo slavia per segnare più gol, in una partita dove loro non si sono nemmeno presentati.
    la sconfitta in Repubblica Ceca ci poteva stare, è un campaccio.
    è a Roma che dovevi farne 4 o 5. perché sul campo hai dimostrato, all’andata, di poterne fare quella sera 4 o 5.
    solo questo.

  7. La possibilità di trovare il Manchester è molto bassa, non perché sorteggi 8 squadre, ma perché per il Manchester è molto difficile qualificarsi come terza. La sua unica possibilità è vincere contro il Bayern, che sono si già qualificati come prime, ma comunque non andranno a fare una passeggiata. E poi deve sperare che l’altra partita non finisca in parità. Se dovesse pareggiare il Manchester, comunque sarebbe 4. Ha una possibilità quindi molto minima. Non che “sicuramente” troviamo loro ai sorteggi.
    C’era un tempo che David Rossi parlava bene a prescindere della Roma, poi è stato fatto fuori da Roma Radio e “ciao ciao, sparo a zero contro tutti, dai proprietari ai tifosi!”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome