“ON AIR!” – CORSI: “La Roma terza dà fastidio a chi odia Mou”, PUGLIESE: “Pinto doveva gestire meglio il caso Zaniolo”, FERRETTI: “Colpe da entrambe le parti, ma il suo rifiuto a giocare mi indigna”

53
3427

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Due a zero tranquillo, Roma padrona del campo, a loro mancavano 5 o 6 titolari, ma non è mica colpa nostra. Parlare di Dybala è una noia, migliore in campo come al solito. Abraham ha fatto bene, ha ricordato come si gioca a calcio, e poi bravo El Shaarawy. Serviva questa prestazione, e la prestazione c’è stata. La Roma ora è terza e questo dà un po’ fastidio, specialmente per chi odia Mourinho. Zaniolo? Secondo me è stato scaricato in malo modo da Pinto e recuperato in modo molto più intelligente da Mou, che ha ammortizzato quelle che sono le cose che devi dire alla stampa. Se fossi in Friedkin, se la Roma raggiungesse la Champions farei un contratto di 15 anni a Mourinho. La Roma non ha soldi, e per di più cerca di perdere a zero i propri giocatori. Ma voi società cercate di valorizzare i vostri giocatori, e non ne parlate male…”

David Rossi (Rete Sport): “La Roma ha vinto un’altra volta…intanto partiamo sempre dalle cose più importanti, dalle cose normali. Ma che gli abbiamo fatto allo Spezia? Sentivo un astio ieri dalla tribuna… Mi sembra che la Roma abbia avuto uno scatto, ha capito che in porta ci arriva lo stesso, gioca con calma, rischia poco o nulla, costruisce 5 palle gol invece di 10 o 20, e se ne segni uno o due si dice che sei cinica…Celik? Si è rotto il dito e ha continuato a giocare come se nulla fosse. Io per una cosa del genere mi facevo ricoverare per un mese e facevo testamento… Dybala? Secondo me andava tolto dieci minuti prima, stava con la lingua di fuori e chiedeva il cambio, c’era il rischio che si faceva male…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Dybala ha fatto quattro gol e due assist in questa ripresa di stagione: ma di cosa stiamo parlando? Ancora vogliamo parlare di tagli e sovrapposizioni? Il calcio è molto più semplice di quello che si pensa: se hai giocatori forti, vinci. Solbakken? C’è tutto Mourinho quando ti dice che in una partita stradominata contro una squadra che gli mancano tutti i migliori, preferisce non mettere Solbakken perchè se sbaglia un movimento difensivo rischi di prendere gol e magari di non vincere la partita. Qui c’è tutta la filosofia di Mourinho, poi può piacere e non piacere…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “La cosa che è mi è piaciuta di ieri è che la Roma non ha mai perso equilibrio. Gli errori dell’arbitro sullo 0 a 0 ti potevano far perdere lucidità, e invece la squadra è stata matura. Difensivamente la squadra ha raggiunto una solidità importante, e va lodato il terzetto difensivo oltre a Dybala e Abraham, non hanno sbagliato nulla e non è la prima volta che succede… Matic ti dà grande equilibrio, sa fare da raccordo e con lui in campo aumenta proprio la qualità del gioco, e ieri si è visto… Mourinho a Zaniolo ha dato più carezze perché c’è insofferenza su un caso che non voleva che scoppiasse. Le parole di Pinto sono molto lontane da quelle di Mou, il dirigente doveva gestire meglio e prima il caso Zaniolo. Mou sa che non ci sarà cessione, e quindi se lo tiene dalla sua parte. Lui si dovrebbe sentir tradito, e invece ti dice che ha sempre dato il massimo, e allora devi rifletterci. La società si è fatta trovare in fallo, non ha gestito bene la situazione, avrebbe dovuto rinnovargli prima il contratto anche se voleva venderlo…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “La Roma ci è piaciuta. La Roma non era quella delle settimane scorse, ma quella di ieri, una squadra che si difende bene e poi ti colpisce organizzandosi in attacco. Ieri secondo me la Roma ha fatto una partita molto buona…E’ chiaro che c’è il merito dei singoli, ma è evidente un gioco più armonico… Zaniolo? Il ragazzo sta sbagliando, ma la Roma ha fatto di tutto per evitare questo caso? I fatti dicono che non stai traendo il massimo. O rinnovavi un anno e mezzo fa alle cifre sue, oppure quest’anno non dovevi fissare quel prezzo così alto, perchè ora rischi di venderlo a cifre notevolmente più basse…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Ieri l’unico momento di paura è stato quando è partito il dito di Celik, gli era finito in tribuna…per il resto serata tranquilla. Matic nei primi minuti era partito piano, poi è salito in cattedra e la squadra è girata in modo diverso. La partita è andata come doveva andare, questo 2023 sembra completamente diverso dall’anno che si era chiuso prima del Mondiale, sta venendo fuori un valore di squadra differente. Sul casino Zaniolo se ne possono dire tante, ieri Mou è sembrato molto convinto, si è preso una bella responsabilità dicendo che resterà qui, si è esposto in maniera chiara. La Roma questa estate aveva chiesto troppo per Zaniolo? Ma ora ne chiede 30, e nessuno lo cerca lo stesso. Le ragioni e i torti stanno un po’ da entrambe le parti, non c’è uno che ha sbagliato tutto o che abbia indovinato tutto. Di certo il giocatore che ti dice di non voler più giocare è una cosa che mi indigna, mi fa incazzare. E che credo non potrà mai essere superata…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “E’ una Roma che a forza di risultati sta ritrovando le sue convinzioni. Nel 2023 non ha mai perso e c’è il feeling tra Dybala ed Abraham che si scambiano assist e gol. La Roma è in un momento di fiducia. Mourinho riesce a trasformare dei potenziali casi in punti di forza, forse non ci rendiamo conto dello spessore del nostro allenatore: lui con due parole riesce a sistemare la situazione Zaniolo. Mourinho è la garanzia della Roma in questo momento storico…”

Roberto Maida (Radio Radio): “Non mi risulta che ci siano stati screzi tra Mourinho e Zaniolo. Se guardiamo anche le dichiarazioni dell’allenatore sono state sempre concilianti. Le cose si sono incancrenite tra Zaniolo e Pinto. Io penso che Mou abbia lanciato un segnale per stanare eventuali compratori, ma anche a chi deve venderlo, perchè in caso gli servirà un giocatore… Zaniolo? Non penso che sia un pazzo, penso che la verità sia molto più complessa. E se scoppiano due casi come quelli di Zaniolo e Karsdorp bisogna chiedersi come mai…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Zaniolo? Ognuno ha la sua verità. Mou ieri è stato sincero, ma per come la vede lui. Pinto è stato categorico, Zaniolo la penserà in un altro modo, la sua verità non è quella. Ma io non ho mai sentito essere così netti su un argomento importante, non hanno fatto zero a zero. Ma è evidente che qualcosa non va, altrimenti perché si dovrebbe rifiutare di giocare? C’è qualcosa che a Zaniolo non piace, e la sua verità è diversa da quella della Roma. Potenzialmente è un grandissimo, ma lui non ti sta dando nulla. E chi te li dà 40 milioni, ti danno al massimo 25 in diritto di riscatto, e questo dimostra che il giocatore è terribilmente svalutato… La partita? Ieri si è vista una Roma buona, ha preso in mano la partita e non l’ha mollata mai. Ieri tutti hanno giocato bene, era una Roma diversa…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Su Zaniolo c’è un cortocircuito sulla sua valutazione, su quello che può essere, secondo me moltissimo, e quello che è, e cioè molto poco. E’ un giocatore d’attacco che non segna mai, che ha avuto problemi fisici seri. Dal punto di vista comportamentale non è mai stato una garanzia. Lì si crea il contrasto tra l’entourage e la Roma. Ora Zaniolo sta forzando la mano per andarsene subito. Quando Mou dice che si aspetta Zaniolo il primo febbraio, lo fa perchè sa che è molto difficile che possa concretizzarsi qualcosa in così pochi giorni. L’unica squadra è il Tottenham, che non vuole impegnarsi su Zaniolo. Io penso che se un club si presenta con 25 più bonus, la Roma potrebbe cederlo, ma serve la certezza del riscatto… La Roma di ieri? La differenza la fanno i grandi giocatori, e da quando Dybala ha trovato continuità l’ha trovata anche la Roma. Se lui sta bene, la Roma è un’altra cosa…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Io da anni sostengo che Zaniolo deve andar via dalla Roma per completare la sua crescita professionale, e deve anche staccarsi da una protezione familiare che è estremamente affettiva. Questa sua fragilità caratteriale lo porta a chiamarsi fuori in uno snodo importante è un segnale della sua debolezza caratteriale. Nessuno discute le sue potenzialità tecniche, ha qualità tecnica e anche una certa spavalderia in campo,  ma non puoi pensare di essere già arrivato, la sua dimensione è un’altra, li deve ancora crescere e per farlo deve andare via da quell’ambiente. La voce del Milan arriva puntuale prima di Lazio-Milan, è stupido ma anche significativo, e il Tottenham non ha bisogno di quel tipo di giocatore. La sua storia con la Roma è finita, e non può essere trascinata fino a giugno…”

Nando Orsi (Radio Radio): “Frattura insanabile, ma la colpa non è solo di Zaniolo. Lui alla Roma ha dato due crociati. Noi poi non sappiamo quello che succede, e io non gli do la colpa al 100%. I contratti si fanno in due, poi non sarà un grande giocatore o non sarà troppo simpatico, ma non si può far passare per il lupo cattivo. Anche le società fanno i propri interessi. Succede da tante altre parti. Secondo me Zaniolo non è così stupido, sarebbe troppo incredibile che vuole andare via senza avere niente in mano, secondo me qualcosa c’è. Sarebbe troppo se fosse uscito così senza avere un’offerta in mano…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteZiyech-Roma, si può: c’è già l’offerta al giocatore. E il Chelsea è pronto a cederlo in saldo
Articolo successivoMancini: “Zaniolo deve mettersi a disposizione della squadra e sfruttare il suo talento”

53 Commenti

  1. PUGLIESE: “Pinto doveva gestire meglio il caso Zaniolo”
    Mou ieri ha fatto un extra intervento da coach, DS, Gm, Co direttore, Ceo, parando il cool a Pinto che ormai lo vedo in bambola

    • beh forse pinto per te è in bambola perché secondo te ancora non compra dybala. Bomba sotto al sette: pinto a comprato dybala e wijnaldum oltre belotti, matic e celik. Ti risulta?

    • Mourinho ha passato l’estate al telefono per dirottare Dybala e Wijnaldum a Roma. Se non era per lui, qui arrivavano Stoka’ e Staceppa.

    • io amo roma…a me risulta che matic,dybala, e gini co belotti so venuti alla ROMA perche’ li ha chiamati mou…non di certo pe il grande pinto mr 7 e mezzo in pagella,solo la maglia,forza ROMA

    • Certo zen le trattative con il procuratore di dybala e con il psg le ha fatte mourinho. Allora perché mourinho non compra i giocatori anche adesso? Se è lui che chiama e fa tutte le trattative e pinto non c’entra nulla, perché adesso non stiamo comprando? Ah certo se il giocatore che arriva è bravo lo ha comprato l’allenatore, se non rende lo ha preso pinto. Al momento belotti lo ha preso pinto? e abraham? altri due gol ed è un’altra volta di mourinho, nei mesi scorsi era una sola presa da pinto. Non vi viene voglia di smettere di essere ridicoli? Possibile?

  2. senza Zaniolo (col dubbio Pellegrini) si gioca meglio, in quanto la gente si passa il pallone senza farci all’amore. El Sha avvicinato alla porta il suo lo fa ancora, perde quando deve fare l’ala di centrocampo con compiti di ripiegamento.

    le priorità per me sono

    – Sistemare i laterali (sostituto di Celik e recupero Spinazzola).
    – vendere gli esuberi
    – capire chi mettere al posto di Smalling se ha voglia di vedere la madunina
    – Portiere che possa prendere il posto da titolare a Rui
    – rientro Gini e eventuale nuovo accordo per il prox anno

    Speriamo si riesca a fare tra gennaio (dubito) e giugno.

    A proposito, qualcuno sa dirmi se Kluivert porta già a gennaio 10 mln?

    Per il futuro, vista la situazione di FPF e compagnia cantante, credo sia opportuno considerare i giovani sia in chiave prima squadra che cessioni per ricavare soldi (vedi Felix), Mou è l’unico che può far digerire alla piazza gli esordi dei primavera. Ovviamente bisogna tenere in considerazione i parametri zero.

    Forza Roma.

  3. allora non sono l’unico che pensa che il caso zaniolo lo ha creato pinto e che il contratto andava rinnovato anche se volevi venderlo

    • dipende… rinnovarlo a quanto? Se gli dai 4 milioni netti e poi le prestazioni sono queste a chi lo vendi? A che cifre? Ti rimane sul groppone e piglia pure il doppio……

      Abbiamo la fortuna di poterlo vendere pure a 5 milioni tanto l’abbiamo preso praticamente a zero e è stra ammortizzato, per una volta chi ha da perdere è solo il calciatore. Io terrei il punto. O vai via alle mie cifre (se trovi uno scemo che caccia i soldi), o stai qui, fino a scadenza, sul campo B con gli esuberi. Ti do l’allenatore, ti tratto come un calciatore normale e non mi puoi nemmeno fare causa, ma non giochi in quanto non ti ritengo valido per la prima squadra che va a fare le partite.

      D’altronde è lui che si è chiamato fuori (per fortuna nostra).

    • il contratto si rinnova in 2 , la roma a 2,5 lo avrebbe rinnovato. zaniolo no.
      se gli rinnovi il contratto a 4, poi il suo valore scende di brutto, perchè un giocatore che guadagna 4 milioni , ma di dimostra che in realta si merita meno di 2 . lo devi regalare.
      florenzi ti ricorda nulla ? lo abbiamo dovuto cedere a 4 milioni

  4. “non dovevi fissare quel prezzo così alto, perchè ora rischi di venderlo a cifre notevolmente più basse…”
    Ma quale prezzo???
    Non è arrivata nessuna offerta questa estate se non prestiti con diritto di riscatto,
    o cambi con campioni del livello di Arthur o Saelemaekers,
    mentre si spendevano 30ML per De Ketelaere o 35 per Paredes e Kostic….

    Di Zaniolo non si fida nessuno, e fisicamente e mentalmente.
    Ha brillato 1 anno, ed è strapieno di giocatori che hanno brillato 1 anno.
    Anche Strootman dopo due infortuni non è stato più lo stesso,
    chi lo comprerebbe a scatola chiusa??

  5. È chiaro da tempo che la melma puzzolente della comunicazione ha individuato in pinto il proprio nemico. Evidentemente non concede notizie e prosciutti ai maiali microfonati. Ci sarebbe da chiedere se abraham lo ha preso pinto, come si diceva un mese fa, oppure se adesso lo ha preso l’allenatore. Resta il fatto che dybala sta a ROMA alla metà di quanto stava trattando con l’inter. In realtà, è abbastanza assurdo che un giocatore senza offerte sul tavolo si rifiuti di giocare e chieda la cessione. Per dove? Chi consiglia zaniolo lo sta rovinando per un proprio tornaconto. In sintesi, il fatto che pinto abbia tenuto la barra dritta senza dare tutti i soldi richiesti da zaniolo per il rinnovo si sta dimostrando la scelta giusta dato il comportamento del ragazzo. Adesso senza offerte giuste per la ROMA devi avere la forza di tenerlo, per fare capire chi comanda.

  6. veramente a chi, come me, odia Mou, la Roma da fastidio se è al settimo posto, non al terzo, dove deve necessariamente essere, avendo un allenatore così blasonato. Che poi leccare il cuxo a Mou ti faccia risultare più simpatico a una fetta di tifoseria lo capisco, ma sti giochetti al microfono attaccano solo su pochi personaggi ormai…siete stati sgamati Mariò 😉

  7. Che belli…Come chiacchierate…Bene, bene….Che lengue zozze, diceva pora mamma mia…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

  8. Sottoscrivo al 100% le affermazioni di Mario Corsi, con i punti e con le virgole. Per me non esistono le categorie dei tutti capaci o dei tutti incapaci,come fanno gli Abbocconi quando insultano i giornalisti solo perché sono giornalisti.
    Forse loro, gli Abbocconi, non si sono mai letti.

  9. Adesso restiamo a fianco del Mister, che vuol dire non fischiare Nicolò! Fino a quando è un calciatore della Roma gradito all’allenatore deve essere sostenuto e protetto.
    Decide Mou, teniamocelo stretto

  10. Zaniolo? Secondo me è stato scaricato in malo modo da Pinto e recuperato in modo molto più intelligente da Mou,

    In effetti stavolta non ha torto.
    Pinto non è alla altezza di poter fare il Ds della Roma.
    Eppure noi siamo la patria dei direttori sportivi, come esce fuori questo Pinto?

    • Sì ma non dirlo sennò qualcuno ci resta male

    • Pinto agli occhi del tifoso medio – medio nell’accezione piu ampa e trasversale possibile – è il bersaglio piu facile e innocuo.
      Non potendo incolpare i Friedkin – che ci hanno liberato dal ciarlatano bostoniano, stanno investendo vagonate di soldi, stanno cercando arrivare a dama con lo stadio – e non potendo aggredire manco Mourinho col suo carisma e palmares infinito si accaniscono col direttore, perchè in fondo nessuno si affeziona ai dirigenti e viene reputato alla stregua di un impiegato societario e che immediatamente retrocede al livello di somaro cosmico non appena ingaggia un giocatore che si rivela deludente.
      Esemplare il caso Abraham, l’anno scorso era un fenomeno arrivato solo grazie a Mourinho, mentre da agosto a dicembre era un pippone strapagato da quell’incapace di Pinto e che avremmo dovuto vendere prima di subito (basta riguardare i commenti del forum a riguardo). Ora che il buon Abramo è tornato a buoni livelli, è di nuovo un fenomeno comprato da Mourinho.
      Che nel frattempo vi abbia portato Matic, Dybala, Wijnaldum, Belotti e Solbakken a zero, abbia sfanculato cani morti come Pastore e Nzonzi, sia riuscito a piazzare Kluivert due ore dopo che il Fulham aveva fatto quella figura da caciottari, conta poco.
      Il tifoso medio indica Vina, Shomurodov e Svilar come segni di un fallimento presente e di un futuro oscuro.
      Contenti voi.

    • Una volta è Pinto una volta è lo Special One… Come già detto da qualcuno, ognuno ha il suo “Bersaglio”. La critica costruttiva è una cosa, l’odio seriale e continuativo è tutt’altro. “Senza alcuna offesa”, però leggendo taluni commenti una piccola riflessione mi sorge spontanea: Come si sa non incenso nessuno ma a meno che non vi siano problemi di gelosia, o di malevolenza innata, tutto sta rabbia e sto disprezzo che emanate sinceramente non lo concepisco. Forse nella vostra arroganza vi sentite superiori o piu’ esperti di chi ha anni d’esperienza sulle spalle, chissà… Qualunque siano le motivazioni per fortuna che non ho di tali problematiche, altrimenti sarei ridotto veramente male. Sempre Forza Roma💛💖

  11. Corsi: certo tu che parli della società dicendo che non deve parlare male dei suoi calciatori fa un po’ ridere quando un giorno si e l’altro pure sputi melma su tutta la Roma, incredibile.
    Orsi: guarda il lazialotto come prende le difese di Zaniolo pur di parlare male della Roma, fate veramente ridere.
    Damascelli: io da anni sostengo che tu di calcio capisci poco ed è inutile che parli però vedo che continuano con il farti parlare e sputare sentenze senza sapere nulla, classico dei giornalai mediocri, giusto in quella radio puoi parlare. Forza Roma

  12. solo per rispondere al prof. Nando Orsi
    Zaniolo alla Roma ha dato due crociati?
    Zaniolo si è rotto a prescindere dalla Roma. Ha sempre percepito lo stipendio, è stato curato e aspettato fino all’inverosimile.
    Orsi va a cagare in simpatia va

    • Li darei pure io due crociati per quello stipendio e per avere quelle cure mediche.
      Facciamo anche 8. Guarda, va bene pure uno al mese.

  13. Ma nun rompete er ca.
    La Roma deve rinnovare a Zaniolo a due anni e mezzo dalla scadenza? Ovvio che no.
    La Roma deve dare 4 milioni a Zaniolo? Ovio che no, viste le prestazioni.
    La Roma si prende tempo per valutarlo? Ovvio che sì, viste le prestazioni e gli infortuni.
    Quindi, cosa deve fare la Roma di diverso?

    • E secondo me, l’unica cosa di diverso che dovrebbe fare, è abbassare le pretese.Anche a venticinque/trenta milioni lo dovrebbe cedere;tanto,l’ha pagato pochissimo.La plusvalenza ci sarebbe lo stesso,e non rischi di trascinarti il problema,che costerebbe sia in termini di punti persi(se gioca),sia in termini di armonia nello spogliatoio.Fra l’altro,a giugno comunque non ti farebbero quasi niente perché sarebbe vicino alla scadenza….

  14. (comunque per la cronaca, ieri a Parma partita molto dura e vinta non del tutto meritatamente, ma le ragazze non mollano e sono sempre prime a +5. Goal di tacco di Giacinti!!! Wow!)

  15. La Roma aveva proposto a Zaniolo un contratto “a crescere” con molti bonus in caso di prestazioni all’altezza delle aspettative.
    Zaniolo (chi lo segue) non era dello stesso avviso: contratto da top subito (negli standard della Roma) e bonus a salire.
    Insomma la ROma partiva dai 2,5 milioni attuali, Zaniolo partiva da 4,5 milioni.

    La Roma ha tergiversato, perché voleva vedere qualcosa di più di quello che poi si è visto.

    Oggi, A OGGI, per le prestazioni che si sono viste, se avesse rinnovato alle cifre richieste, avresti un giocatore incedibile. Nel senso che nessuno lo comprerebbe e se lo mandassi in prestito dovresti pure accollarti parte dello stipendio.

    Ma anche chi compra fa lo stesso ragionamento. Non intende impegnarsi a cifre da top senza un minimo di garanzie.

    Io credo che la Roma, incluso Mourinho, abbia capito da tempo che più di questo il giocatore non può dare. Cerca di venderlo, ancora sfruttando la scia di quel “potenziale” messo in mostra prima degli infortuni: dal fuoriclasse che valeva 70/80 milioni, al buon giocatore che ne vale 30/35.
    Ma penso che difficilmente puoi trovare chi si accolla il rischio del bluff con più di 25 milioni.

    Obiettivamente, quello che la Roma potrebbe fare è cederlo subito a tipo 25/30 con una percentuale su eventuale futura rivendita sulla differenza. Semmai il giocatore esplodesse e dovesse avere mercato più importante.

    Il problema è che chi fa questo tipo di operazioni sono squadre di seconda fascia in premier, mentre abbiamo capito che Zaniolo vuole solo squadre di prima fascia.

    Ma il Chelsea non lo farebbe uno scambio ?

  16. Zaniolo si è rotto con la Roma la prima volta, contro quei gobbi maledetti, e la seconda volta in nazionale, grazie a quel fracico de mancini che l’ha voluto fa giocà pe’ forza…
    Quindi Zaniolo alla Roma ha dato un solo crociato, mentre la Roma l’ha sempre pagato bene, anche per il crociato dato alla nazionale…
    Nun se lo scordamo…

  17. Io sono tifoso della Roma, quindi penso, parlo e scrivo da tifoso: se un calciatore della Roma non vuol giocare per la Roma, se, in qualsiasi modo o per qualsiasi motivo più o meno personale, non vuol scendere in campo o in panchina con la Roma, per me è un pezzo di “Lazio” e deve nascondersi alla mia vista.

  18. Ancora una partita senza subire reti; lentamente la difesa di Mou sta diventando la migliore del campionato. Comunque la si argomenti, al termine del girone di andata la Roma è in zona CL e in netta crescita rispetto agli ultimi due anni.

  19. Ma come ve va de commentà la solita sagra dell’ovvietà de sti quattro citrulli spacciati per conoscitori de calcio e di cose della Roma, quando ne sanno quanto noi e i nostri compari al bar.

  20. damaosceno dovrebbe pensare agli impicci della sua squadra di merd*, Nando Orsi quaglia invece dovrebbe finirla di raccontare ca’**ate, Zaniolo ha dato un solo crociato alla Roma ( e sappiamo tutti il perché) il secondo lo ha dato alla nazionale…a Nandoooo alla nazionale….a Nandooo alla nazionale…..a Nandoooo alla nazionale…

  21. Pinto può aver sbagliato e tempistiche, ma non è che uno l’ha scaricato e l’altro recuperato, intelligentemente Mourinho ,sapendo che non ci sono offerte, dice che lui col giocatore non ha problemi e che se merita giocherà. Ieri abbiamo giocato meglio eppure Zaniolo quando non ha giocato o è stato sostituito non sempre si è comportato bene, Mou l’ha difeso perchè difende un patrimonio ma credo proprio che in estate non abbia posto il veto ad una sua cessione se avesse garantito una cifra congrua per un acquisto gradito! Così come non si sarebbe opposto alla cessione di Cristante se qualcuno se o fosse preso! Ma con Cristante la situazione era distesa e tranquilla. Le situazioni Karsdorp e Zaniolo sono diverse

  22. gradito ?
    ” a volte fa scelte individuali ma non è egoista ”
    ” non capisce le zone di campo dove rischiare il dribbling ”
    ” non ci sono club disposti a pagare “.
    Ma li chiamate complimenti , apprezzamenti.
    Ps
    ” ti invidio perche sei stupido e non capisci ( non riferito a te URbe ) ” ,,, cos’è ?
    Eppure c’è ” ti invidio “

  23. che brutto vivere decentemente solo se si ha qualcuno a cui dare le colpe. delle proprie frustrazioni, vero mancati dirigenti calcistici ora, e mancati mister fino a qualche partita fa.
    eh che vuoi fare….
    Daje ROMA BASTA denigratori seriali

  24. L’arrivo di top players è merito di entrambi, di Mourinho che attira i campioni, ha anche un colloquio telefonico con loro con la sua grande dote comunicativa e di Pinto che va sul posto a trattare ed illustrare il progetto in modo convincente.
    La scorsa stagione Pinto è stato 3 giorni a Londra ed è tornato a Roma con Abraham e stavolta era a Torino per la trattativa con Dybala.
    Lo stesso vale se si sbaglia acquisto, Mourinho intravede delle potenzialità così come Pinto, poi invece non c’è il rendimento sperato del giocatore come accaduto nei vari Vina, Shomurodov e Belotti.
    Mou e Pinto lavorano in simbiosi e questo è un duo vincente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome