“ON AIR!” – CORSI: “Villar e Ibanez due pippe insormontabili”, GALOPEIRA: “La Roma di ieri nettamente migliore delle ultime”, MAGNI: “Fabbri caso disperato, non può arbitrare”, BERSANI: “Cristante esposto a figure che non merita”

56
4769

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Contro l’Udinese eri andato in svantaggio e hai sbracato. Ieri pure sei andato in svantaggio, potevi perderti, e invece ti sei messo lì… Per me era importante rivedere un po’ di voglia, le gambe sembrano tornate a girare meglio di quanto visto a Napoli, dove c’erano stati dei piccoli segnali. Ieri la Roma è stata nettamente superiore a quella vista in precedenza…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Ibanez sembra giovane e anche una pippa. E nemmeno una pippa al sugo, ma una pippa insormontabile, almeno sembra in questo momento, speriamo bene per la sua carriera. Villar, attenzione, è anche peggio: non so cosa ci sia peggio di pippa insormontabile: una pippa universale. Ragazzi, mamma mia… Non si possono portare alla Roma certi giocatori…Noi dobbiamo essere rigorosi, questi sono giocatori che non possono stare manco in panchina. Se qualcuno dice che Villar ha fatto una buona partita, allora il calcio è morto. Però poi mi faccio intenerire, e magari migliorerà e diventerà un ottimo centrocampista, però non mi dite che ieri ha giocato bene…Ieri Dzeko non pervenuto, meno male che c’è Mkhitryan che segna come un bomber. Ieri male male, però hai vinto perciò sti cavoli…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Villar non ha mai giocato in Liga, ma solo nella serie B spagnola e si vede che c’è inesperienza. Ma si vede che c’è del materiale su cui lavorare, ha personalità… Fabbri è veramente un caso disperato, è uno che non può arbitrare da nessuna parte, nemmeno in serie B. Basta, lo mandi a casa, tanto ha un suo lavoro… In generale c’è una resistenza del mondo arbitrale al Var che sta causando dei danni…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Villar potrebbe andare al Benevento a fare un anno di esperienza, sarebbe secondo me una mossa abbastanza intelligente. Fabbri? Lo dipingono come uno, non voglio dire presuntuoso, ma molto sicuro di sé e questa componente ha influito nella decisione di non assegnare il rigore. Due decisioni ribaltate dal Var erano troppe per Fabbri…”

David Rossi (Roma Radio): “La Roma torna alla vittoria in una serata complicata perchè si era messa malino. E’ una stagione veramente strana… Psicologicamente il gol del Parma è stata una mazzata, ma la squadra si è messa di buzzo buono e l’ha ribalta. Mkhitaryan per me è stato il migliore in campo, il gol di Veretout è stato bellissimo. L’ultimo quarto d’ora m’è piaciuto poco, la Roma s’è chiusa un po’ troppo. In contropiede poteva fare male, poteva chiuderla e non lo ha fatto. Ma chiedere che la Roma risolvesse ieri tutti i suoi problemi era un po’ troppo. Ma ha vinto e ha dato segnali di continuità sul piano della voglia, segnali che avevamo visto anche a Napoli nonostante qualcuno fosse rimasto scandalizzato… Ora mi aspetto di ritrovare quei segnali anche a Brescia…”

Iacopo Savelli (Radio Radio): “La Roma di Fonseca al suo primo anno ha avuto delle difficoltà, ma è stato quello che era pronosticato alla vigilia. Si parlava di squadra da quinto posto, e se la Roma avesse fatto di più sarebbe stato un grande risultato. E quando la Roma era quarta davanti all’Atalanta non è stato valorizzato a sufficienza quanto era stato fatto… La Roma non sta facendo un campionato straordinario, ma non lo stanno facendo nemmeno Milan e Napoli che invece vengono sistematicamente lodate perchè ora stanno facendo bene. Per me la Roma ieri ha strameritato la vittoria, ma non puoi sprecare così tanto. Erano scelte facili, e non siamo riusciti a fare il terzo gol che avrebbe chiuso la partita. E nel finale hai dovuto soffrire. Ma la Roma è stata molto aggressiva, ha giocato sempre nella metà campo del Parma dovendo recuperare una partita che si era messa male. Meno male che Fabbri è stato bravo, altri avrebbero espulso Cristante e la partita sarebbe morta…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Inutile cambiare dopo 24 ore il giudizio sulla Roma. A parte che il Parma non era pervenuto, è stata una partita tra due squadre che avevano poco da dire. Cosa vuoi aspettarti dalla Roma, giusto un miracolo, che i giocatori tirino fuori il meglio di loro, ma io dubito di questo. Under non vede il campo, e l’esclusione di Kluivert per motivi tecnici la dice lunga. Cristante è un apolide del calcio, ora deve fare il difensore centrale. I giornali gli danno 5, ma lui meriterebbe 8 dopo che lo hanno messo a fare il centrale quando all’Atalanta faceva il trequartista… Fonseca lascia fuori Fazio e mette Ibanez, e addirittura gli preferisce Cristante centrale: o è disperato o considera Fazio una delle più grandi seghe…”

Dario Bersani (Rete Sport): “Cristante si sta adattando a tutto, tra l’altro sto ragazzo si espone a figure che non merita, ma lui si prende le responsabilità e non si nasconde, e di questo gli va dato atto. I problemi restano, non basta una vittoria…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Il Parma sta attraversando un periodo pessimo. D’Aversa aveva preparato la partita per far crossare la Roma, perchè ha Bruno Alves che le prende tutte di testa. La Roma ha preso gol perchè Cristante non sa marcare per ovvi motivi, non è un difensore. Dopo il 2 a 1 la Roma poteva fare tanti gol, almeno altri due. Villar? Poverino, lo giustifico, viene dalla serie B. Ci sono rimasto male per lui, ha la faccia da bravo ragazzo. Io però ieri non ho visto una grande Roma, il Parma ieri non c’era, Kulusevski ieri non correva nemmeno, non ce la faceva. Il Parma, come avevamo previsto, non c’è. La Roma a me era piaciuta più contro il Napoli, ieri così così. Ma questi tre punti sono importanti, perchp gioca contro il Brescia già praticamente retrocesso mentre Napoli e Milan si toglieranno punti. La Roma quindi si può garantire l’accesso all’Europa League…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Mkhitaryan è l’arma in più della Roma, è sempre presente, è una spina nel fianco. Quello che non sta dando Pellegrini lo sta facendo lui, è un giocatore vero. Villar? Ma dai, non si possono sbagliare quei gol… Ieri comunque ho visto una Roma migliore rispetto alle ultime partite, anche se quel rigore non dato è clamoroso… La Roma col Brescia può garantirsi l’accesso all’Europa League? Non direi, anche se il Milan va a tre punti poi ci sono altre 5 partite da giocare. I preliminari sarebbero una tortorata sui denti…”

Franco Melli (Radio Radio): “Fabbri ieri è stato disastroso. Nella Roma ho visto dei miglioramenti, anche se mi aspettavo che vincesse con un’altra autorevolezza. L’arma in più è Mkhitaryan, fa ciò che mi aspettavo da Pellegrini…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Fabbri non può arbitrare, ieri ha confermato la serataccia di Lazio-Fiorentina. La Roma ha giocato benino, in queste partite si ritrova. Bene in difesa, male in attacco. La Roma deve domandarsi per il prossimo anno se continuare con Dzeko o se serve un grande attaccante più continuo. Cristante? Meglio a centrocampo. La Roma per certi livelli è una buona squadra, ma quando si alza l’asticella fatica a rispondere bene…”

Redazione Giallorossi.net

56 Commenti

    • Ma vedi se uno deve leggere ste cose,,Villar e Ibanez sono 2 pippe bla bla bla.
      Che amarezza.
      Detto da chi poi?
      Abbiamo dominato ieri sera, pero’qua pero’la’…maaaloooooxxxx a litri
      *(Fabbri era il vassallo di Lotito in lazio-Fiorentina? Pensa un po’, con il padrone servo , contro dI noi …#@*#*/@ e poi @*#/*@*^*…)

    • Buongiorno Romanisti!
      Corsi dimentica che i due giocatori sono giovani e che possono migliorare, ma lui é un caso disperato, irrecuperabile

      FORZA ROMA SEMPRE

    • Ancora a commentare tali individui… C’hai tempo da perdere.
      E, tanto per chiarire, Ibanez ha giocato una buona partita, mentre Villar non si può giudicare per i due errori incredibili (sul secondo si è quasi fermato pensando di essere in fuorigioco, e l’errore è dunque doppio), ma non si stava muovendo male.

  1. Ibanez una Pippa, Villar na Pippa AR sugo, quell’altro è vecchio, quell’altro è rotto, quell’altro non è bono, tanto lo sappiamo qui il Dio in terra era solo uno, maledetto, maledetto, maledetto, ambientaccio romano

  2. Eh sì, il rigore non dato ieri è clamoroso, vuoi mettere con quelli regalati per tutto l’anno alla formellese? Ah, naturalmente su Fabbri in Burinopoli-Fiorentina i formellesi non avevano nulla da eccepire, con un rigore inventato, uno negato ai viola e l’espulsione tramutata in semplice ammonizione. La Roma di Pallotta fa ridere, ma questi sono pure peggio.

  3. Ma vi rendete conto????? Se le prendono con Fabbri perché non ha dato un rigore contro la Roma???? Ma che schifo è???? Per non parlare del pregiudicato…Ma lì lasciamo perdere …

  4. Solo uno come Corsi può considerare Villar una pippa perchè ha sbagliato davanti alla porta, come se un mediano si dovesse trovare in quella posizione come una punta centrale. Ma tanto, qualsiasi discorso su di lui sarebbe vano, dato che ogni giorno dimostra di non capirne assolutamente nulla

    • beh, è un esperto, un grande esperto di come mandare in vacca la propria vita e, soprattutto, quella degli altri.

  5. Mo ci si mette anche Pruzzo con Dzeko più continuo! Eppure lui si dovrebbe ricordare che alle volte i bomber si sacrificano per la squadra. Lui di questo si lamentò in un certo modo nell’anno dello scudetto, dove, reduce da due anni di titolo di capocannoniere, segno 12 gol, di cui tre su rigore; mentre nelle stagioni 83-84 e 84-85 segnò solo otto reti a stagione in campionato, con tre rigori su sedici gol. Insomma non mi sembrò tutta quella continuità. Senza contare che Edin è un regista d’attacco ed a Napoli, come ieri, ha smistato diversi palloni vanificati dai compagni. Prima di pensare a cercare altro al posto del bosniaco, ben altri sono i problemi da risolvere. E chi come Pruzzo vuole bene alla ROMA, queste cose dovrebbe andare a sottolineare.

    • Dzeko ieri verso la fine ha arretrato di 15 metri si è fatto dare la palla ha alzato la testa servito Pellegrini ( mi sembra) che a seguire in uno due ha servito qualcuno ( non ricordo) con una palla leggermente lunga. Dzeko è un altra categoria . Lo metterei trequartista .. solo lui e Pellegrini sono in grado di inventare giocate in questa Roma.

  6. Non essendo di Roma non so chi sia Mario Corsi ma per farmi due risate mi faccio lo screen della sua dichiarazione e ne riparliamo fra un anno.

    Ibanez sono le prime partite da titolare dopo un anno e a me ieri non è affatto dispiaciuto, aveva Kulusevski e lo ha neutralizzato, bisogna lavorarci ma ha personalità e un buonissimo anticipo.

    Villar ha fatto più movimenti giusti in 10 minuti che Kluivert in due anni ma siccome ha sbaglito due gol (lui è un mediano) è un pippa, ok corsi se tu vivi di questo ce la posso fare pure io.

    • Vedi alla voce Nar… Poi quando hei riletto 20-30 volte perchè non riesci a crederci, rassegnati, è proprio quello.

      Villar gioca nella Under 21 Spagnola, dalla serie B. Ma si sa, in Spagna fanno giocare solo le pippes al sugos…

    • Grazie Marco, la penso come te (e Anto).
      Come si può definirli così allora che hanno giocato poco più di due partite in totale.
      Una vergogna!

    • Faccio presente che Corsi è quello che “salah nella Roma dovrebbe essere una riserva…El Sharaawi manco quella”. E ho detto tutto.

      Comunque, secondo me, ieri ibanez ha fatto una buona partita. Kulusevski, bel giocatore pagato 45 mln, non l ha mai strusciata. Dicono che, poverino, non je la faceva a corre. Quindi è giustificato. Stranamente però, quando uno dei nostri ha lo stesso problema, viene subito bollato come pippa ar sugo.

      A me Villar piace, ieri ha sbagliato per inesperienza sotto porta e potevano essere errori che avremmo pagato caro. Ma almeno, a differenza di altri, lui lì ci si è fatto trovare. Avendo un centravanti a cui piace fare il regista d attacco e aprire spazi, è fondamentale l inserimento di un centrocampista a ricevere un eventuale passaggio in area.

      Fabbri ieri osceno, non tanto per i rigori…ma perché non te fischiava proprio niente a favore, manco i falli plateali (punizione dal limite su Pellegrini nel primo tempo e trattenuta su Dzeko a metà campo nel secondo), per non parlare poi della distribuzione dei cartellini.

  7. Franco Melli (Radio Radio): “Fabbri ieri è stato disastroso. ”
    Certo che è stato disastroso vè ? doveva fischiare il rigore a mancini cosi ciavevi da sputa veleno ehhhh a Melli sete tutti UGUALI !!!! lanziezzesi tristi dentro!

    • Bella questa, mi piace!
      (sempre da intenditore di calcio… ma a posto di pellegirini ci metterei kluivert perchè edin facendo il regista avanzato ha due soluzioni di scarico con kluivert ed under che attaccano la profondità mentre con pellegrini che vuole sempre tentare l’assist e la giocata ci sarebbe solo Under che attacca la profondità e dopo 10 minuti ti hanno capito 🙂 ..poi comunque Brunetto , ha giocato al di sopra dei suoi standard ed è in fiducia merita una riconferma a posto di zappacosta che ha fatto partite scandalose… lo farei entrare al 60esimo o giù di li :)… poi Kolarov centrale perchè se lo metti a sinistra tende ad allargarsi e a sovrapporsi, oltretutto ibanez ha giocato bene a sinistra e non cambierei.
      Quindi

      3 4 2 1
      Mancini Kolarov Ibanez
      Peres(Zappa) Diawa(Villar) Veret Spina
      Under(Perez) Kluivert(Pellegrini)
      Dzeko

      FORZA ROMA DAJE!

  8. Io mi sono sempre chiesto una cosa… ma mariuccio corsi, a che titolo parla di calcio in una radio? Passi che non è giornalista, passi che fatica tremendamente da esprimersi in un italiano persino maccheronico, passi che è totalmente avulso dall’informazione… ma non sa proprio niente di calcio, ed esprime giudizi infantili e totalmente di pancia.

  9. Corsi ormai si commenta da solo.

    Quanto a Fabbri, in effetti è molto più rigore quello di Mancini che quello di Cristante.
    Nel senso che quello di Cristante non esiste.
    Lui tocca la palla insieme a Cornelius, che inciampa più sulla palla che sul piede di Cristante.
    E infatti Fabbri non se l’è sentita di espellere Cristante perchè ha capito che stava prendendo una mezza cantonata. E a quel punto non se l’è sentita di dare il secondo rigore.

    Se vogliamo dire che è un arbitro di livello, direi che ci sono segnali evidenti.
    Ma che ieri sia stato di parte è una fesseria.

    • No Anto .. andrò contro corrente ma per me erano rigori entrambi…Cristante lo sbilancia da dietro.

    • Non mi pare, quando c’è il contatto Cornelius sta già cadendo, dopo aver piantato il piede per terra ed essere crollato giù.
      Se dai un rigore per un contatto del genere devi darne uno ad ogni corner.

  10. La misura della malafede te la dà l’attacco a villar. Ok, ha sbagliato due gol clamorosi, non tanto il primo quanto il secondo. Ok, viene dalla b spagnola. È comunque un nazionale under 21 spagnolo, selezione che negli ultimi anni ha sempre avuto un livello molto alto. Lascia intravedere buonissime potenzialità e secondo me è uno di quei giovani che va lasciato crescere in maniera tranquilla. Ok al prestito l’anno prossimo a condizione che ne venga garantito l’impiego e che l’operazione sia in prestito secco.

    • No , deve rimanere. Basta co sti prestiti .. e nessuno ti garantirà mai minutaggio perchè se vai li con questo presupposto ti inimichi tutto lo spogliatoio mica stamo alla playstation.

  11. corsi: io lo sempre detto che tu di calcio capisci poco poco pero’ ogni tanto guardale le partite invece di fartele raccontare altrimenti fai queste figure pessime, voi siete sempre convinti che questo e’ della Roma? da quello che dice ho seri dubbi.
    melli: fabbri infatti e’ scandaloso perche’ in lazio fiorentina v’ha regalato un rigore e non ha espulso parolo sono d’accordo con te.
    focolari: Forza Lecce. Forza Roma

    • Pensa un pò che stanno pure dentro Trigoria laziali e mondezza…magari fosse solo questo

  12. Tutti possono dire la loro…..Ma se quello che dice Corsi non venisse pubblicato non credo che qualcuno protesterebbe o perderebbe qualcosa…..

    • Ma dai, e dove lo metti il nostro divertimento nel leggere tali altissime stracanzate?

  13. Bah io non vi capisco aspettate questa rubrica per scagliarvi contro tutti a prescindere.
    Sembra che la roma non abbia problemi e l’unico problema sono le radio.
    Radio o non radio la roma fa ridere a cominciare dalla proprietà e dalla dirigenza nessuno escluso.
    Anno dopo anno andiamo peggio, il prossimo senza coppa sarà ancora peggio.
    ma siete ossessionati dalle radio, tutto il resto sembra contorno, quando la verità è viceversa.
    bohhhh

    • Si può constatare che la Roma faccia ridere e attaccare chi le getta fango sopra ad ogni occasione, non è così difficile. A meno che non si sia ossessionati da Pallotta, e quindi disposti a sfruttare gli attacchi di questa gentaglia pur di dare contro a prescindere

  14. Magni è disperato perché l’arbitro non ha dato il secondo rigore contro, e c’è chi ancora crede che questo tifi Roma.

    • Forse perché un Romanista vorrebbe vedere la propria squadra battere una squadra di pippe in vacanza con meno sofferenza e senza polemiche ?

      Forse un Romanista rivorrebbe la ROMA che a un Parma qualsiasi lo regola 3-0 senza tanti affanni ?

      Forse eh

  15. In realtà c’è ua una ragione regolamentare nel mancato rigore. L’arbitro ha considerato la postura del braccio di mancini conseguente allo scontro fisico con l’attaccante

  16. È da molto che non commento le notizie, ma oggi mi sento in dovere di dire una cosa
    Villar , è vero, ha sbagliato due gol che avrebbe dovuto segnare facilmente, uno più dell’altro, ma chi lo critica, chi gli da 5 in pagella di calcio capisce davvero poco. In un momento di difficolta, questo ragazzo di 20 anni, ha portato palla sulla bandierina, andato via in mezzo a due ed è stato abbattuto prendendosi fallo e applausi dai compagni. I gol inizierà a farli e ne sbaglierà ancora molti , ma l’intelligenza tattica e la maturità dimostrata in una sola occasione come quella non si impara, non si compra, e non la si ha se non si sa cosa voglia dire giocare a pallone.

    • Dajeroma, condivido ciò che hai scritto, ma vale anche il contrario, ovvero che la cattiveria agonistica e il killer istinct o ce li hai nel sangue o difficilmente li acquisisci.
      Personalmente ho quasi rinunciato a discutere i singoli componenti di questa rosa, sia perché alcuni sono palesemente irrecuperabili o inadeguati alle nostre ambizioni, sia perché altri sono talmente acerbi che faccio fatica a valutarne le effettive potenzialità.
      A Villar, come ad Ibanez, darei ancora fiducia, sperando di vederne la consacrazione. Mi chiedo, però, cosa hanno dimostrato, finora, in più rispetto a Riccardi, Calafiori, Bouah, Luca Pellegrini, Frattesi, Antonucci, ecc. ecc. Mi verrebbe da dire… nulla. E allora c’è qualcosa che non torna, come al solito, nella conduzione tecnica di questa società. Non ho nemmeno dimenticato la sfilza di presunti “giovani talenti” passati come meteore dalle nostre parti: Fuzato, Bianda, Coric, Cetin, Ucan, Schick, ecc.ecc. Senza parlare di Under e Kluivert.
      Cosa è rimasto (rimarrà) di tutto ciò? Plusvalenze. A vedere la nostra attuale formazione titolare, direi nient’altro.

  17. Io non condivido questo tipo di commenti cosi forti perché sei alla radio non al bar….

    Detto questo però c’è la squadra distante tanti punti dalla 4 in classifica..

    Io credo che giocatori che oggi indossano la maglia della roma se fossero stati in squadra anni fa neanche si portavano spogliare con i giocatori veri….

    Ibanez.. villar… cetin… bruno Peres….spinazzola… Fazio….zappacosta..
    Questa è la difesa attuale della roma…

    Cafu….candela…..zago….aldair.. samuel…. benatia…..e altri mi fermo….

    Questa è la differenza e ti rendi conto perché ormai sei da metà classifica…

    Ci facciamo andare bene quello che ci passano e si abbassa sempre più la competitività….

    Ormai non si muove più nulla nella roma stanno solo aspettando che arrivi un compratore….

  18. Cetin ibanez villar Kluivert Under sono dei ragazzi che in una società normale sarebbero stati mandati a farsi le ossa in una squadra di seconda o terza fascia per poi tornare maturi a 24 -25 anni oppure andare via definitivamente.Il fatto che appena arrivati siano già sotto pressione come campioni affermati non rende giustizia alla loro evoluzione e crea illusioni e disappunto nella tifoseria.L’unico fuoriclasse pronto e maturo di tutta la nidiata è Zaniolo che puo fare il titolare in qualsiasi grande club europeo

  19. …ma Savelli???…oggi ce fa sape che la Roma è stata costruita pe arriva 5!!!!….
    …radiopropaganda nun se smentisce mai,
    del resto er capo Davidino anni fa si era stufato de arriva 2… mo però tutto a poster… ma so curioso de risentillo quanno cambierà radio e nun sarà più ufficiale…già me immagino le risate…
    Daje Roma daje

  20. Eh senza Totti e ddr tocca a corsi.
    Sennò toccherebbe parlare de sta dirigenza inesistente, della rincorsa all’atalanta e di qielli che abbiamo in squadra.
    Mejo pijassela co corsi.
    Corsi vattene, sono 3 anni che non vieni a Roma. Corsi vattene con blabladini.
    Daje Roma decorsizzata.

  21. Si e mangiato due gol si ma Villar diventera’ un giocatore vero un giorno. E giovane, acerbo e con poca esperienza ma crescera’.

  22. Egregio signor Corsi, magari il problema fosse solo il valore di Villar e Ibanez. Il vero problema è che di pippe insormontabili ce ne sono davvero troppe, la classifica parla da sola.

  23. Senza Smalling a reggere un po la difesa e Miki decisivo in attacco(e credo lo sarà fino a fine stagione) la Roma in campionato adesso era a fare compagnia alla Fiorentina. Sto parlando ovviamente degli acquisti della scorsa estate. Poi ci si chiede xche si manda via Petrachi. Gli unici 2 buoni li hai presi grazie a Baldini.

  24. che tenerezza i pallotiniboys che dopo una vittoria con il RealParma si riversano su un personaggio che è famoso proprio grazie a loro che lo commentano, tra l’altro molti con dichiarazioni tipo “chi gli dà il microfono” dimostra che neanche sà di chi sparla, si limita solo a cercare un capo espiatorio per Pallotta, ma che è colpa di mariolone se a dx c’avemo ancora Bruno Peres che neanche in Brasile l’hanno voluto, 2 giovani che devono maturare, uno svojato Dzeko che non ha chi lo sostituisce, che per il secondo anno consecutivo stamo a lottà per non fare i preliminari di EL??? che poi… io che non nascondo di ascoltarlo, posso affermare con certezza che Franco Sensi ebbe un trattamento ben peggiore da parte sua, almeno fino allo Scudetto, mentre oggi ha una linea decisamente più morbida, chissà se qualche prosciutto spedito ai pallottiniboys non si sia fermato pure da mariolone… che poi, continuo a domandarmi, ma per parlare della ASRoma bisogna per forza essere un’intenditore di calcio???

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome