“ON AIR!” – CARINA: “De Rossi ha chiesto sette titolari, serve il coraggio di cambiare”, LO MONACO: “Questo è l’anno zero di un nuovo progetto”, AGRESTI: “Poche squadre in Italia possono permettersi Cristante e Paredes”,

53
1287

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Dybala è la cartina tornasole del progetto tecnico della Roma che sta nascendo. Dybala, Smalling, Spinazzola ti costano un sacco di soldi ma non ti danno una presenza quantitativa apprezzabile. Tu dovresti prendere un titolare di qualità e uno di quantità. Se ad esempio hai Ndicka e Llorente che vicino a Mancini ti giocano la maggior parte delle partite, puoi permettere a Smalling di giocare 20 partite. Vale per Smalling, ma vale anche per Dybala. L’alternativa sarebbe vendere Dybala, ma poi un altro al suo posto lo devi prendere…Baldanzi oggi non è in grado di fare il vice Dybala, per me è da mandare in prestito come è successo a Pellegrini o Florenzi. Devi trovargli una squadra che lo fa giocare titolare…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La Roma non può permettersi di tenere Smalling, Spinazzola e Dybala, non può avere una di quelle situazioni per reparto… Per Dybala un sacrifico lo faccio come ciliegina su una torta che però ci deve stare. Se ci aggiungiamo anche Smalling e Spinazzola cominciano a essere troppi… Io certi giocatori non li vorrei più vedere con la maglia della Roma. Credo che tirando una linea è più quello che ti è mancato di quello che ti hanno dato in questi anni…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Anche Mourinho probabilmente sarebbe arrivato sesto a sette o otto punti dalla quarta e avrebbe chiuso intorno ai 60 punti, ma comunque non sarebbe stato confermato. Con lui era un discorso già tramontato da Budapest, da lì si era già rotto qualcosa nel rapporto tra Mourinho e i giocatori, tra Mourinho e la società e tra Mourinho e Pinto…che se ne dicevano di tutti i colori off records davanti ai giornalisti già in Algarve… Bisogna farsene una ragione, questa è la cronaca…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “De Rossi sta facendo tutto nella Roma, anche l’addetto stampa… I Friedkin? Ai tempi di Pallotta sono sparite tutte le foto dei Sensi, ora invece quelle di Mourinho…sono rancorosi, sono incazzati neri. E poi il modo in cui lo hanno mandato via…l’hai fatta proprio da texano sta cosa. Negli Stati Uniti i texani sono considerati un po’ cafoni. Hanno fatto una cosa veramente da cafoni, senza una riga, senza niente, buttato fuori con questo che camminava da solo sulla via di Trigoria. Anche se non ti piace, un minimo di signorilità, un po’ di classe…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “Va capito come vorrà impostare la squadra De Rossi, c’è il rischio che ci sarà qualche carenza al primo settembre. Mi sembra difficile partire con lui che ci dirà “questa è esattamente la squadra che volevo“…speriamo che sia così, ma di sicuro non sarà facilissimo. Siamo all’anno zero del nuovo progetto con un allenatore su cui è giusto investire del tempo. Con Mourinho avevo sempre la sensazione che se fosse andato via lui sarebbe crollata la Roma. Dato che De Rossi non andrà via nei prossimi tre anni, a meno che non faccia disastri tecnici, e non credo, oggi ho qualche certezza in più di costruire qualcosa. Con Mourinho non si stava costruendo un progetto nel tempo, dovevi vincere subito e poi vedere quello che succedeva il giorno dopo. Ora ci vogliono misura, equilibrio e dirigenti competenti, e spero che la Roma ce li abbia…”

Piero Torri (Radio Manà Manà Sport): “La Roma dovrà per fare forza un mercato fatto di idee. La scelta di prendere i 30enni sarà limitata a un giocatore: prendo il De Paul della situazione come simbolo…ma ci verrebbe a giocare qua senza la Champions? Io penso che si punteranno giocatori tra i 20 e i 28 anni, e poi si fa l’eccezione per un giocatore essenziale, che per me è il centrocampista box to box… Ghisolfi? Mi dicono sia un dirigente che azzera i contatti con i media…quindi per la Roma è perfetto, visto che i contatti della Roma con i media sono zero. Poi qualcuno è contento di questa cosa, io no…”

Stefano Carina (Radio Radio): “La Roma deve comunicare, altrimenti si fa lo stesso errore con Mourinho…il club deve comunicare, non solo con l’allenatore. C’è tanto da fare, e io mi auguro che tra i piani A, B, C, D arrivino tanti piani A. La Roma deve prendere due terzini, una mezzala, le ali, e il centravanti. Questi sono i giocatori che vuole De Rossi, e se lo dico significa che lo so per certo. Ragazzi, sono sette giocatori… Se continuiamo a dire che il problema è Aouar o Karsdorp, sbagliamo: il problema è anche qualche senatore, altrimenti non arrivavi sempre sesto in questi anni. Devi essere coraggioso a cambiare…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Se prendi sette titolari ci rifai la squadra… De Rossi è un ragazzo molto intelligente che al momento della necessità ha motivato la squadra facendole credere che erano più forti di quello che erano, ma ora però stop…Lui ha fatto una lista: ragazzi, lui vuole sette titolari in campo… Ma se io cedo Pellegrini e prendo Ederson dall’Atalanta la gente che ti dice? Ti fa l’applauso? Se prendi Koopmeiners per Paredes secondo voi si migliora o si peggiora?”

Furio Focolari (Radio Radio): “De Rossi merita un certo tipo di fiducia. E io mi fido quando lui dice piano A, B o C…sono sempre piani importanti, non è che il piano A sia più importante di quello B, è solo un piano diverso per arrivare a determinate situazioni. Diamo fiducia a De Rossi, secondo me sarà ben riposta. De Rossi ha sempre detto che la Roma era una squadra forte e non poteva dire diversamente, ma sa benissimo che ci sono delle falle. E ora con il ds cercheranno di rimediare. Speriamo che la società tenga in considerazione la lista della spesa che farà l’allenatore. Sappiamo le carenze: ti serve un giocatore vero in mediana, ti servono i due terzini, e poi devi prendere un grande centravanti perchè la Roma non può ripartire da Abraham. De Rossi vuole sette titolari? Ma ragazzi, quando mai lo ha detto…non mettiamogli in bocca cose che non ha mai detto…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Io penso che la Roma abbia giocatori molto buoni, e se sostituisci quelli poi di titolari ne devi prendere otto o nove. Quindi da quelli devi ripartire: se la Roma pensa di cedere Pellegrini, Cristante, Mancini sbaglia…tu devi rinforzare la squadra nei giocatori peggiori, e non cambiando i migliori. Se prendi Ederson al posto di Pellegrini non ci guadagni o ci rimetti in maniera determinante. Se hai dei soldi da spendere, li devi usare per colmare le lacune che hai e non investirli per ruoli che sono già coperti da giocatori di primo piano, aggiungeresti fatica a fatica… In Italia poche squadre hanno Paredes e Cristante a centrocampo. Se tu dai Cristante alla Juve, le gioca tutte le partite…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteCaccia al terzino: De Rossi chiama Di Lorenzo, Bellanova l’alternativa. Gendray e Diakihité i piani C e D
Articolo successivoCalciomercato Roma, primi sondaggi col Milan per Daniel Maldini

53 Commenti

  1. Ma davvero radiolone non sa che i Friedkin sono californiani ? come mai sta leggenda metropolitana che sono texani ? Perchè devo dire che si sente spesso sui social ….

    • Oltre a non sapere da dove arrivano i Friedkin…., da agli altri del cafone, proprio lui… la sua storia dice tutto oltretutto.
      FORZA ROMA.

    • Dan Friedkin è nato in California ma residente in Texas (Houston) da tanti anni e lì sono nati i suoi figli.
      Mario comunque non saprebbe indicare su una carta degli States né California né Texas.

    • Purtroppo l’ ignoranza dei “giornalai e radiaroli” è conclamata e incancrenita… affidiamo alle cure del DS e DDR

    • perché soni nati in California e cresciuti imprenditorialmente
      in Texas….regno dei cafoni…e arroganti come loro.Unica enorme differenza con Pallottino è che i
      soldi sono i loro e tanti

    • Sono Texani da tanti tanti tanti anni
      Informati, in California ci sono solo nati!

    • E comunque io avrei fatto anche di peggio…..questi hanno avuto una pazienza infinita a sentire un crescendo di deliri di onnipotenza di uno che oltre a prendere 7 pippi si riteneva superiore alla stessa proprietà.

  2. Venghino signori partiamo col nuovo progetto .
    Negli ultimi 20 anni l avro sentito perlomeno una volta ogni due anni , se chi lavora con me ogni anni dicessi “ragazzi si parte con un nuovo progetto” oltre che i vaff…. sarei a lavorare da solo , perche significa che sarei un quaquaraqua senza un briciolo di programmazione , una volta puo succedere ma sbagliare a programmare ogni due anni altro che Gianni e Pinotto qui parliamo di Stalio ed ollio , di Charlie Chaplin , insomma di chi deve fare il comico non gestire una squadra come L AS ROMA che è una cosa seria non una barzelletta quindi i signori Friedkin CACCINO I SOLDI O SFANCU… COME IL FOCENESE.

    • Teoricamente ha senso dire “si parte con un nuovo progetto”. Il problema è che la roma è un po’ come i Governi in Italia, noi abbiamo una media di un Governo ogni anno e mezzo, chiunque può capire che il Paese non riuscirà mai a portare a termine visioni di ampio respiro. La Roma è uguale, cambia allenatore ogni anno e mezzo e dirigenti ogni due e mezzo, in queste condizioni è impossibile avere progettualità. Infatti non esiste un piano di lungo respiro.
      Per dire, quando abbiamo preso Luis Enrique c’era il progetto di replicare il modello Barcellona. A Barcellona ce lo hanno dagli anni ’70, costruendolo pezzo pezzo. Noi dopo un anno insoddisfacente abbiamo mandato via LE, messo in soffitta la “Cantera” giallorossa e così via. Paradossalmente, se avessimo tenuto botta per, che so, cinque anni?, forse adesso avremmo costruito qualcosa di solido e duraturo (l’Atalanta sono ANNI che costruisce in questa direzione e Gasp c’è da 9, dico 9 anni, se non ricordo male).
      Sui soldi, sappiamo benissimo che le regole non permettono a Friedkin di dire, ecco 200 milioni da investire sul calciomercato.

    • Idi, a dire il vero Luis Enrique se ne andò per sua volontà rinunciando all’altro anno di contratto, invecchiato di 10 anni in uno solo.
      Detto tra noi, a parte il triplete col Barcellona dei marziani, non ha combinato nulla di eclatante né col club né con la nazionale.
      Ed è riuscito a perdere da grande favorito contro il Dortmund la semifinale di Champions.

    • Idi di Marzo DAI.. Ti reputo una persona intelligente anche se non ti conosco di persona , quindi sai meglio di me che se vogliono l ostacolo lo aggirano come fanno molti altri ,“fatta la legge trovato l’inganno” il problema è che loro sono qua solo ed esclusivamente per lo stadio e se all inizio quando portarono Mourinho non lo pensavo adesso ne sono sicuro , proprio in virtù dei vari specchietti delle allodole che ci hanno messo davanti e ti dirò di più portarono mourinho ma erano convinti che non avremmo combinato nulla cosi da dire2 vedi io ci prova ma…2 invece gli siamo andati a vincere la conference e andare in finale l anno dopo e li si è creato il problema perche a quel punto dovevi investire e creare una squadra non portare un altro colpo di teatro vedi Lukaku , quindi non vogliono investire per ovvi motivi e quando costruiranno lo stadio dopo mezzora non saranno piu i proprietari , quindi siccome io non ho altri 100 anni per vedere la Mia Roma vincere , Friedkin go out, in francesismo ” fuori dalle balle”

    • Questo fatto che le famose “regole” esistono solo per i Friedkin mi sa un pò di presa per..i fondelli. Sarà mica che il texan-californiano fa “l indiano”? Concordo con Nando, o caccia i soldi o se ne può tornare da dove è venuto, sono quattro anni che a dispetto dei proclami del Sor Fredkin la Roma viaggia tra il settimo e il sesto posto. Prima di fare la fine del Torino o dell Udinese sarebbe bene che i tifosi si facessero sentire anzichè giocare ai commercialisti .

    • @drastico, l’esempio di Luis Enrique l’ho citato solo per far capire il tipo di progettualità che vige a Roma. “Famo er proggetto!” poi “er proggetto” viene buttato a mare due anni dopo se va bene. Sì, LE se ne andò volontariamente perché aveva capìto che non sarebbe sopravvisuto al tiro al piccione continuo. Forse non è un fenomeno, ma non era questo il punto. L’anno dopo ci misero Zeman, che sembra un po’ la stessa soluzione di “Ho preso Mourinho!” “In panca DDR!”. Secondo me Garcia, ad esempio, non era così scarso, prima avevamo Mou che ha i suoi difetti ma, voglio dire, di calcio ne capisce. Ma non c’è mai la società dietro che dica: “pazienza e l’allenatore va avanti.
      @Marco e Nando, purtroppo è esattamente come dite voi. Le regole valgono solo per i piccoli. Guardate in premier, l’Everton penalizzato sùbito di 8 punti, il City che víola il FPF da ANNI (ricorderete la famosa conferenza stampa degli altri allenatori della Premier) è ancora lì che devono decidere. Le regole ci sono, giuste o criticabili. Possiamo decidere se diventare delinquenti anche noi oppure cercare di cambiarle mentre le rispettiamo. In ogni caso, NESSUNO può “cacciare li sordi”: è il motivo per cui, ad esempio, la Juve faceva i falsi in bilancio con le plusvalenze farlocche e gli stipendi in nero, o per cui l’Inter metteva a bilancio sponsor fasulli. Perché il nodo è quello, spendi in base al tuo bilancio, non decidendo di “metterci i soldi”. Le regole sono quelle, non si scappa. Puoi derogare per due anni se sei una nuova proprietà (lo ha fatto anche Friedkin, ma con quei soldi ci abbiamo preso Vinha e Ciomuroto): vi siete mai chiesti perché il Milan fa finta di cambiare proprietà ogni due anni?

    • È chiaramente impossibile.
      Voglio dire, puoi anche prendere 7 giocatori funzionali, ma per il budget a disposizione sarebbero 7 regazzini. Non dico che la strada per migliorare non sia quella di comprare 7 calciatori forti, ma noi non abbiamo le forze per farlo.
      Ergo, l’unica è provare a migliorarti smaltendo mano mano i pesi morti e aggiungendo un pajo di calciatori alla volta. Non illudiamoci. In una sola sessione di mercato è impossibile rimettere a posto tutto.

    • Concordo con Idi ed aggiungo che molto probabilmente il 4-3-3 che vorrebbe fare De Rossi non si farà, servirebbero veramente troppi acquisti (due ali, due terzini, una mezzala e una punta di movimento, tutti titolari). Anche perché poi che ci facciamo con Dybala e Baldanzi? non possono giocare come ali. Più probabile che ci verrà riproposta la solita minestra tipo un 3-5-2 oppure un 4-3-2-1 per massimizzare la rosa attualmente disponibile al netto dei prestiti che andranno via. Minima spesa, massima resa. Quello che conta sono i terzini. Non si può andare avanti così. Servono due treni.

    • La cosa ridicola è che la Roma giocava con il 4-3-3 da anni e anni, poi la rosa è stata destrutturata e snaturata a tal punto che Mou ha dovuto fare un 3-5-qualcosa e adesso che vogliamo ritornare al sano 4-3-3 ci mancano tutte le pedine.

    • de Paul se trovi il coraggio di levarti cristante e pellegrini che in due non ne fanno uno e’ prendibile . bisogna avere coraggio .. io darei tutti e due per un kopmeiners o ederson il problema e’ che non te li danno per quanto sono scarsi i nostri signorotti

  3. Via Karsdrop, Pellegrini, Rui Patricio, Smalling, Spinazzola, Dybala, Aouar, Sanches e qualcun’altro. Al loro posto calciatori sani e con tigna agonistica.

  4. La Roma per acquisire il cartellino di nuovi giocatori, ha speso nel 22/23 7 milioni, nel 23/24 17.5 (Paredes e Baldanzi). Se il budget resta questo, dubito che si possano anche prendere i 7 sconosciuti fortissimi che individuerà Ghisolfì. Si parla tanto di ederson e koopmeiners, sono costati entrambi più di 20 milioni all’atalanta, quindi di cosa stiamo parlando?

  5. Caro Agresti, che fa Cristante alla Rubentus ???? 🤣🤣 non fare via Pellegrini &Co per ripartire dai migliori ??? Se prendi Ederson al posto di Pellegrini non ci guadagni in modo determinante ????? Ma che sport segui, ma sei lucido ???

    • Il dramma è che questi prendono uno stipendio per dire che Cristante è un giocatore di calcio e Pellegrini superiore ad Ederson.

  6. qualunque siano i giocatori e i ruoli l’unica cosa che conta è che siano animali con la bava alla bocca, basta con ballerine sulle punte

  7. si lo monaco ogni anno è l’ anno zero ogni anno inizia un nuovo progetto è la canzone che sentiamo da 14 anni poi puntualmente si fallisce miseramente

  8. agresti ma lascia il vino quindi il centrocampo è coperto con pellegrini e cristante .ma tu sei propio scemo il peggior centrocampo della serie a

  9. Comunque alcune esternazioni di ex campioni sono la prova lampante che aver giocato a calcio per anni, anche a livelli altissimi e masticarlo da quando si è nati non è sinonimo di capirci di pallone.
    La cosa insindacabile è che qualsiasi altro giocatore nella stessa identica posizione di Cristante, Pellegrini e Mancini è nettamente più forte di questi 3 senatori, che ci stanno portando alla rovina. Poi certo vanno mandati via i vari Karsdorp, Spinazzola, Abraham e compagnia bella, ma loro sono solo la facciata della casa, il problema è che le fondamenta di tufo sono quei tre dell’ave maria e vanno buttati giù per costruire bene e da zero. Non vi siete ancora chiesti il perchè arriviamo sempre alla stessa posizione da quando ci sono questi 3, e del perchè la nazionale faccia pietà? Cristante giusto negli anni 70 sarebbe stato decente, Mancini un canaccio che pensa di poter vincere solo grazie a cattiveria e fomento, e Pellegrini che non ha mezza qualità, una che è una. Però mi raccomando continuiamo a fare sold out a questi, quando Rome nettamente più forti ne avranno fatti 3-4 per puzza.

  10. Comunque alcune esternazioni di ex campioni sono la prova lampante che aver giocato a calcio per anni, anche a livelli altissimi e masticarlo da quando si è nati non è sinonimo di capirci di pallone.
    La cosa insindacabile è che qualsiasi altro giocatore nella stessa identica posizione di Cristante, Pellegrini e Mancini è nettamente più forte di questi 3 senatori, che ci stanno portando alla rovina. Poi certo vanno mandati via i vari Karsdorp, Spinazzola, Abraham e compagnia bella, ma loro sono solo la facciata della casa, il problema è che le fondamenta di tufo sono quei tre dell’ave maria e vanno buttati giù per costruire bene e da zero. Non vi siete ancora chiesti il perchè arriviamo sempre alla stessa posizione da quando ci sono questi 3, e del perchè la nazionale faccia pietà? Cristante giusto negli anni 70 sarebbe stato decente, Mancini un canaccio che pensa di poter vincere solo grazie a cattiveria e fomento, e Pellegrini che non ha mezza qualità, una che è una. Però mi raccomando continuiamo a fare sold out a questi, quando Rome nettamente più forti ne avranno fatti 3-4 per puzza.

    • è lampante anche che chi non giocava nemmeno se portava il pallone vuole dare giudizi tecnici e tattici……io ti leggo volentieri come leggo tutti….ma non esagerare con i giudizi su argomenti per te ” amatoriali “….a meno che non cali sul tavolo i tuoi ” titoli e competenze ” . Non voglio offenderti ma solo riportarti alla realtà …e tra di noi .

    • @ sognare :Che serafica della ceppa è? contestalo nel merito delle sue affermazioni , te che titoli e competenze hai ?
      riportarlo alla realtà ? ahahaha non c’è se crede

  11. I cambi per Paredes e Cristante non ci sono stati hanno fatto piu’ di 60 partite e almeno loro sono mancati per squalifica non per problemi fisici, se hanno giocato con 2 allenatori differenti le sostituzioni non erano adeguate, sono arrivati morti si sicuro… perche’ non possono giocare tutta una stagione con 14 giocatori sempre loro alla fine te sei trovato un pugno di mosche. E’ stata la dura realta’, adesso aria nuova e giocatori di gamba e di piede con mirino e DDR che deve amalgamare il gruppo se qualche senatore crede di avere il posto assicurato prossimo anno se lo deve guadagnare con vere prestazioni nelle partite non possono bastare gli allenamenti fatti bene dove tutto va a mille e nelle partite sparire o andare a 2 all’ ora inammissibile !!!! Mai visto una cosa del genere in nessuna squadra di calcio non si possono piu’ avere scuse.

  12. Vi dico come la vedo io: tutte chiacchiere dei giornalisti.
    Non sappiamo quello che ha in mente davvero la Società ma di una cosa io personalmente sono sicuro, ossia non spenderanno un centesimo.
    Io dico che al 90% si riparte con gli stessi che ci sono adesso.
    Al limite si prenderanno un paio di giovani che non gli faranno spendere più di una decina di milioni di euro.

  13. Mi fa ridere il commento di Agresti per lui Pellegrini che cammina durante la partita come un tartaruga meglio di Ederson che corre tutta la partita come un matto,recuperando un numero incalculicable di pallone e di assist per i compagni.

  14. Finché saranno titolari Mancini, Cristante, Pellegrini Paredes e Il Faraone, non saliremo di livello. Se non lo riuscite a capire, pensate a Benatia, Radja, Pianjc, Strotman (prima dell’infortunio) e Salah………

    • e Nainggolan .. era una bella Roma .. quella .. quella di adesso e’ una volta di piu’ ancora da costruire .. e mancano i pezzi ..

  15. non credo che DDR , e forse nemmeno Ghisolfi, vogliano vendere Cristante e Pellegrini, ma due altri centrocampisti veloci, col fiato e le gambe, e tecnica anche quanto basta, devono integrare un centrocampo povero di uomini, di muscoli e di velocita’ .. e imparateve a tira’ da fuori area .. tutti i palloni alti per colpire che?
    daje Roma .. daje DDR e Ghisolfi .. ma DAJE DAVVERO !

  16. ma davvero pellegrini e’ considerato uno forte? e cristante pure bryan giocatore intelligentissimo?
    come dice pruzzo ederson e kopmainers migliorerebbero tantissimo il tasso tecnico e agonistico della ns Roma. ma costano a comprarli dalle squadre di origine 20 e 14 milioncini e noi non li cacciamo manco morti . Quindi meglio dire che cristante paredes a 4 milioni pellegrini dal sassuolo sono fortissimi. Quarda quanto spende l’atalanta in 3 anni e quanto la roma che compra celic abrahm shomurodov e vina. Ora Tiago pinto va al Bournemouth e si capisce a chi eravamo in mano.
    Smalling zalesky spina karsdorp non hanno giocato quasi mai, il problema e’ chi ha giocato sesso o sempre.
    Infine la roma ha giocato palla a lukaku ora giochi palla a abraham beh auguroni. La squadra va fatta da capo salvo solo il portiere ndika mancini paredes e paulino. Il resto per favore via via via.

  17. Agresti , sostiene che poche squadre , hanno giocatori come Pellegrini e Paredes e a riprova di ciò che dice , ci sono tutte le migliori squadre del mondo che offrono cifre da capogiro pur di averli. In quanto al cam bio Ederson Pellegrini io lo farei di corsa.

    • pienamente d’accordo con te infatti ederson lo vuole il Liverpool Pellegrini non lo vuole neanche il Civitavecchia….

  18. agresti elogia tutti i giocatori o allenatori che sono scarsi e che non sono un pericolo per le squadre del nord.E’ stato sempre così

  19. Sposo le parole di Agresti, diamo Anka Sbilenka alla Rubentus e facciamoci dare 15 milioni, sarebbe un vero colpo gobbo, già levandolo dal centrocampo ci rinforziamo di brutto.

  20. Così, tanto per dire, Dybala che io adoro ha segnato su azione 6 (dico sei) reti e ha giocato la metà delle partite (51% dei minuti complessivi) in serie A.
    La squadra sarà da rifare perchè non ha cambi, mancano i terzini, manca un esterno che salti l’uomo e un centrocampista (almeno) col cambio passo. La cosa fantastica però è che buona parte degli utenti di questo sito se la prendono con quelli che abbiamo e non pensano a chi invece andrebbe acquistato. Mancini e Cristante le hanno giocate tutte, anche con una gamba sola, Pellegrini, che ha giocato poco più di Dybala (55%) per vari problemi, ha segnato più di lui (8) e fatto il doppio dei kilometri.
    Abbiamo le risorse per prendere qualcuno più forte? Bene, avanti. Se i soldi, come sembra, sono pochi, forse è il caso di tappare i buchi e prendere qualcuno che gli consenta di respirare. Ma sarebbe comunque il caso di piantarla di massacrare i nostri così per sport.

  21. a prescindere dal risultato dell’Atalanta, noi, ABBIAMO PERSO AD EMPOLI .. che si merita questa squadra adesso ? sesta e senza che NESSUNOOO, a parte De Rossi, si sia mostrato davvero disperato, ma nemmeno dispiaciuto del risultato ottenuto ?
    LO SMANTELLAMENTO E LA RICOSTRUZIONE ..
    con giovani gagliardi e tosti e spero con classe, che non guasta mai ..
    ma basta con questi senatori senza tecnica ne’ forza atletica .. basta ha no fatto il loro tempo ed abbiamo visto i risoltati ..
    PRESSOCHE’ ZERO!
    adesso via al restauro .. Roma chiusa per lavori in corso ..
    lo facesse pure il sindaco .. altra sola ..

  22. avendo visto come questi sedicenti giocatori di serie A abbiano giocato la partita contro l’EMPOLI senza provarne vergogna , fa pensare che si debba operare pesantemente nel mercato. Non ò possibile che giocatori con ingaggi monstre offrano simili spettacoli , ma quando comincerete ad onorare la Maglia che indossate? VERGOGNA ì

  23. credo che sara’ difficilissimo, se non impossibile, vendere Cristante e Pellegrini e, personalmente, non lo vorrei nemmeno .. ma altri due centrocampisti, bravi, piu’ veloci e resistenti alla fatica dei 100 minuti, ci servono assolutamente ..
    due terzini finalmente con personalita’, classe e prestanza fisica, anch’essi sono indispensabili ..
    un centravanti che faccia gol e due ali di classe, sfacciate e veloci completrebbero l’organico e un vero centrocampista offensivo al posto di Baldanzi sarebbe la ciliegina sopra la torta .. 🎂 .. ma i Friedkin sono disposti ad investire? li trovano soldi o gente che sponsorizzi questo investimento ?
    se la risposta dei Friedkin e’ SI .. allora vedremo una bella Roma .. senno’ .. e beh .. si sa ..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome