“ON AIR!” – ROSSI: “O quarto posto o morte”, FERRAZZA: “Se Mou lascia, restano le macerie”, PUGLIESE: “Zaniolo in lista farebbe cambiare idea sull’inflessibilità dei Friedkin”. FOCOLARI: “Il loro modus operandi mi ricorda il far west”

33
1947

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Io non la vedo bene la Roma in questo momento. Dybala chiederà sommessamente, e non alla Zaniolo, che programmi ci sono, se tante volte interessa vincere. O pensa di restare in una Roma senza prospettive? Wijnaldum ha giocato nelle squadre più forti del mondo e se vuole può tornare al PSG e andare a giocare in Premier. Se in Inghilterra si prendono Scamacca a 40 milioni, ma volete che nessuno si riprende Wijnaldum anche a 32 anni? Ho molta invidia della Roma Femminile che ha preso l’Iniesta del calcio femminile. Io speravo di prenderne uno al maschile, che noi ci siamo rotti le scatole di non vedere due passaggi a centrocampo…”

David Rossi (Rete Sport): “Io dopo Napoli mi ero quasi esaltato, il mister ci aveva detto che era la sconfitta che regalava certezze. Io ero rincuorato, confortato che se la Roma giocava sempre in quel modo poteva togliersi belle soddisfazioni. E poi invece… E vi dirò la verità, dopo ieri sera sono incazzato anche di più: senza quelli là (la Lazio, ndr), avresti avuto la finale in casa contro Inter o Juve, ma di che stiamo a parlà… La Roma e quelli (la Lazio, ndr) hanno avuto un percorso molto simile: in campionato stiamo lì e fuori entrambi ai quarti di coppa Italia, non è che siamo tanto diversi…solo che loro hanno un terzo del nostro monte ingaggi. E se fossi in Friedkin una riflessione la farei. A oggi, o quarti o morte…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Io tendo a fidarmi più di Mourinho che di altri, ma nel momento in cui il piano della discussione sono i risultati, se li raggiungi sei bravo, altrimenti no. Occhio all’Empoli, è una squadra che gioca bene e viene a giocarsela con una serenità d’animo invidiabile. Sono nella parte sinistra della classifica, non hanno veramente niente da perdere…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Per me i Friedkin hanno ancora un credito, perché hanno portato la Conference quando non vincevamo da una vita. Che però ancora non si parlino i Friedkin e Mourinho la trovo una cosa grave, soprattutto dopo essere usciti così dalla Coppa Italia e aver gestito in questa maniera la questione Karsdorp e quella Zaniolo. Se Pinto parla in conferenza deve dare delle risposte concrete, è ora di farlo. L’eliminazione dalla Coppa Italia ha umanizzato Mourinho, ma dobbiamo restare attaccati a lui, sperando in un rinnovo. A meno che non arrivino Klopp o Allegri. Se Mou dovesse dare l’addio tra 2-3 mesi pensate che macerie lascerebbe…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Su Zaniolo in lista Uefa è più no che sì, ma non ci sono certezze. Uno Zaniolo dentro la lista Uefa cambierebbe scenari rispetto a quello che ci è stato prefigurato qualche giorno fa, e la cosa mi sorprenderebbe. Il fatto che non si sappia ancora è il segnale che quanto meno c’è una riflessione importante del club. La società ci continua a dire che Zaniolo è fuori dal progetto tecnico, e non posso pensare che i Friedkin abbiano cambiato idea in tre giorni solo perchè Zaniolo ha mandato quella lettera…Abbiamo sempre detto che ci piace l’inflessibilità di questa società che manda un segnale forte all’esterno, ma se dopo tre giorni ci fosse già questa retromarcia dovremmo cambiare questo tipo di valutazione…”

Tiziano Moroni (Rete Sport): “Zaniolo presente nella lista Uefa? Se dovessero inserirlo, non escludo che magari sia una scelta legata a evitarsi problemi legali qualora il giocatore dovesse più avanti decidere di intentare una causa al club…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “La lettera di Zaniolo è stata una toppa peggiore del buco. Per ora non c’è un comunicato ufficiale della Roma che dice che il calciatore è fuori dal progetto. Ora dopo due sconfitte è il tempo di tornare a vincere, battere l’Empoli. Ora non dico di mettere un punto su quanto successo, ma una virgola sì e continuare ad andare avanti. I Friedkin se chiamano Mourinho non significa che lui resterà, ma che si comincerà a parlarne…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Zaniolo? Dentro la Roma c’è stato un confronto tra staff tecnico e proprietà, vediamo che ne è uscito fuori. Secondo la proprietà c’è un elemento che non piace della lettera di Zaniolo, e cioè che non ci sia la parola “scusa”. Se la Roma soffre a fare i cambi contro la Cremonese B, ma come pensi di fare in Europa League? Senza Karsdorp e Zaniolo la Roma esce fuori indebolita dal mercato di gennaio. Se Mourinho decide di escludere Zaniolo, poi però non si può lamentare che gli mancano i ricambi in attacco. A domanda del tecnico, Zaniolo ha risposto di non sentirsela di giocare, ha sbagliato per carità, ma parliamo di una partita. Se eri così indignato, lo dovevi multare subito, non aspetti tutti sti giorni. La verità è che ogni volta che c’è un calciatore che deve essere venduto succede costantemente questo: è successo con Pjanic, è successo con Dzeko…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La cosa incredibile è che questa società, che nessuno ha mai sentito parlare, poi hanno un modus operandi che mi ricordano il vecchio west… Skriniar giocherà il derby, e mi sembra più grave di quello che ha fatto Zaniolo, perchè ha già firmato per un’altra squadra e fa un danno gravissimo all’Inter perchè va via a parametro zero. Ora devi cercare una soluzione meno svantaggiosa possibile per la Roma. Tenere fermo un giocatore quattro mesi pagandolo quale vantaggio avrebbe il club?…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io Zaniolo non lo toglierei dalla lista Uefa, cercherei facendo passare un po’ di tempo di trovare una soluzione. Ma poco, perchè tra poco i giochi sono fatti. La diplomazia dovrà saltare fuori, e i Friedkin se ne faranno una ragione. Immaginavo che con Karsdorp sarebbe finita così. Ora fai finta di niente e cerchi di tirare fuori il meglio dai calciatori, perché li paghi e non puoi andarci muro contro muro… L’Empoli? Vi anticipo che sarà dura, hanno una qualità di gioco che può metterti in difficoltò, se non sei aggressivo e motivato rischi…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Su Zaniolo la scelta è molto complicata, non può essere una scelta tecnica. Non si scende solo con le gambe, ma anche con la testa, con la compattezza. Tu vai a inserire Zaniolo in un contesto non molto gradito nemmeno ai compagni, e questo non si può sottovalutare. Per me il comportamento di Skriniar non è peggiore di quello di Zaniolo, lui non si è mai rifiutato di giocare o ha chiesto di andare via, è proprio diverso il modo di porsi. A me sembra che si stia cercando di sminuire quello che ha fatto Zaniolo, che invece è molto grave. La lettera di Zaniolo è quasi una provocazione: fino al 31 pensi di andare via, e tu il giorno dici che è stato uno scherzi e che tendi la mano…ma sei tu che hai tirato indietro la mano, un professionista pagato che si è tirato indietro di fronte i suoi obblighi. Tu non devi tendere la mano, devi chiedere scusa. Pure la lettera ha sbagliato…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteRoma, Zaniolo inserito nella lista Uefa. Ma il giocatore resta fuori dal progetto tecnico: la situazione
Articolo successivoZaniolo e il malessere psicologico: il giocatore non si allenerà a Trigoria per tutto il mese

33 Commenti

    • Per me, Zaniolo è il passato, il presente ci dice che abbiamo buttato il primo jolly vero della stagione, manca, un quarto posto e una finale di EL, da raggiungere, sinceramente la vedo dura, ma il problema vero è, se non portiamo uno dei due, MOU abbandona….💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • L unica maceria che lascerebbe l attuale allenatore in carica è una squadra senza gioco, mordente, ne capo e ne coda… 18 partite (DICIOTTO!) steccate lo scorso campionato e GIÀ 8 in quello in corso, (inframezzate da debacle in cui l avversario del momento ebbe la pietà di non infierire) 2 eliminazioni SCHIFOSE dalla coppa Italia e giocatori quasi sempre confusi, svagati, svogliati e, PEGGIO ANCORA, pannolinati…ditemi voi se le macerie saranno futuribili i SONO GIÀ IN CORSO…😡😠

  1. ma volete che nessuno si riprende Wijnaldum anche a 32 anni? Ho molta invidia della Roma

    32 anni dopo un infortunio del genere a febbraio ancora non gioca fanno le corse per prenderlo?

    Mah….

    Lo forza di una società è che non deve pregare nessuno chi vuole resta chi non vuole se ne va, di calciatori ce ne sono tanti.

    Il vero investimento la Roma per me lo dovrebbe fare individuando un Ds fuoriclasse, sono loro oggi che fanno la differenza nel calcio

  2. oddio, s’è svegliato pure Rossi! quando almeno la metà di questi cialtroni inizia a dire cose condivisibili, mi sa che è arrivata fino al mento…forse è ora che chi di dovere si dia una bella svegliata

  3. Un Ds italiano(Sabatini) e un allenatore italiano(De Zerbi )un Dg Boniek , e facendo un po’ di pulizia di giocatori supervalutati e deleteri (Mancini, Pellegrini, Cristante ) e ripartire con coraggio e umilta’. F.R.

    • de zerbi qui dura un anno alle prime partite perse o pareggiate lo massacrano, in una piazza come Roma serve il grande allenatore uno che esercita fascino e carisma presso stampa e tifosi

    • Vox, per me il grande allenatore è quello che ha in pugno lo spogliatoio e fa rendere la squadra, magari anche dando un gioco appena decente da guardare…sticaxxi il carisma e quello che pensano i tifosi…

    • Mah, io sfaterei un pochino anche questo mito. Spalletti quando è arrivato qui la prima volta mi sembra avesse allenato Empoli, Samp, Venezia e Udinese, eppure dire che ebbe un bell’impatto e resta uno dei nostri tecnici più longevi.
      Anche Garcia veniva da una piccola realtà, pur avendovi vinto la Ligue 1, e pure il suo impatto può definirsi più che discreto.
      Persino un Di Francesco è riuscito a centrare la semifinale di Champions!
      A me questo assioma che via Mourinho finisce la Roma, non solo mi infastidisce, ma mi avvilisce proprio.
      Forse che tutti i club in cui è transitato hanno smesso di esistere andato via (o cacciato) lui?
      Porto, Real, Inter e Chelsea hanno vinto prima e dopo Mourinho.
      Pensate sia così semplice allenare in Premier, in qualunque club? Una volta forse, quando i coach non li cacciavano praticamente mai, specialmente a stagione in corso.
      Ormai da tempo sono diventati schizofrenici come e più di noi; guardate che fine ha fatto Tuchel appena dopo aver vinto una Champions o Ranieri dopo aver centrato praticamente l’impresa del secolo!
      De Zerbi, per quello che sta dimostrando la sua carriera, è uno che ha due belle bolas, che non ha timore di mettersi in gioco, sia in Ucraina, in una situazione delicatissima, sia nel palcoscenico più competitivo al mondo. E dovrebbe farsela sotto venendo a Roma? E perché mai?
      Quando è che finiremo di ragionare per slogan e per luoghi comuni?
      Io trovo triste la condizione di attaccarsi ai piedi di Mourinho in condizione di dipendenza fisica e psicologica. Lo guardiamo come il cane che implora il padrone con gli occhi di non abbandonarlo. Io questo trovo tragico, non il fatto che possa arrivare De Zerbi.

  4. mario sabatini è vecchio e troppo egocentrico. A roma ci vuole personalità non so se de zerbi ne ha. Qui hanno vinto il barone e capello. Non devi solo essere un tattico.
    Secondo me c’è ne sono (sartori, berta etc etc).

    • Maggiora, allora che facciamo ? Resuscitiamo il barone ? Chiamiamo un’altro mister a 7 milioni da pifferaio magico? Qui ci vogliono persone capaci e esperte, Sabatini gia’ lo conosciamo e De Zerbi e’ un signor allenatore che anche in Inghilterra sta dimostrando le sue capacita’.

  5. Bho io vado controcorrente come i salmoni, ma qualcuno sente la manca i. Squadra di uno che non passa il pallone lo perde sempre non. Segna neanche a porta vuota, però corre e si impegna, bhe per quello basta un primavera, io non ne vedo e sento la mancanza anzi per me la Roma gioca meglio e se si fa qualche panchina pillopollo sarebbe anche meglio

  6. Oggi è un giorno storico.
    Marione si è accorto che la Roma ha anche una sezione femminile.
    E che va pure bene.
    Almeno finché lui continuerà ad ignorarne l’esistenza.

    • Allontanare dybala dalla porta solo perché si hanno zappaterra in difesa ed a centrocampo è delittuoso. Abraham costringe belotti a fare un ruolo non suo. Purtroppo siamo costretti a mettere Pellegrini dietro le punte che per a questo punto dovrebbero essere dybala e belotti. Basta con tahirovic.

    • basta co sti tre dietro non ci gioca più nessuno. servono due centrocampisti veri no Camara e bove, so boni x il Sassuolo. Dybala seconda punta , capitan pellegrini a fare l attore x i friedkin.

    • Ok, ho capito….. quindi voi chi mettereste a centrocampo???? Non ho mica capito…. Cristante???
      Bove non recupera palla????

  7. 04/02 Roma Empoli
    11/02 Lecce Roma
    16/02 Salisburgo Roma
    19/02 Roma Verona
    23/02 Roma Salisburgo
    28/02 Cremonese Roma.
    Febbraio decisivo.Da accantonare polemiche critiche e fare corpo unico con la squadra.
    I giornalari avanzano e creano problematiche , è il loro pane.
    Aspettare febbraio prima di emettere sentenze ?
    Chissà, magari a marzo scopriremo una classifica accattivante.
    Io ci credo
    FORZA ROMA.
    PS
    La stampa questa estate elogiava la juve , elogiava il milan , l’ inter.
    Pronostica un campionato difficile per il Napoli.
    Magari zittirli in campo…

    • Ingo, prima aspettavamo il mercato di gennaio, ora aspettiamo la fine di febbraio, poi aspetteremo la fine di aprile…le strisciate, al netto delle penalizzazioni, ci stanno avanti come punti e due giocano in Champions, avendo passato gironi pure tosti…due su tre sono in semifinale di coppa Italia…questi so’ fatti. Poi la palla è rotonda, ma dimmi per cosa dovremmo essere ottimisti, visto lo scempio dell’ultimo periodo, perchè io davvero non ne vedo proprio alcun motivo…

    • Roma Empoli e c’è Inter Milan
      Sicuro che non guadagnamo punti ?
      Con la negatività non si ottiene mai nulla.
      Non cambiare nome ( in incognito nuovo ) e ne riparliamo a marzo ok ?
      Ultimamente spariti molti fans zaniolo , qualcuno magari con un nuovo nome …

    • Certo, certo, l’ho affermato pure io con una certa (mal riposta) baldanza dopo la sconfitta di Napoli dalla quale erano cmq arrivati segnali positivi sotto molti aspetti.
      Dissi: “adesso ci sono 5 partite abbordabili in campionato, più un turno di Coppa Italia da passare senza troppi patemi e lo spareggio in EL”.
      Alla fine di questo ciclo la vita ci sorriderà!
      Intanto comincio a ride’ un po’ de meno…

  8. PINTO
    La cessione di Pau Lopez ? Quella di Under ?
    di ‘Nzonzi ? di Pastore ?
    Aveva venduto anche Kluivert ,
    Ma Felix a 6 + 3 mln ? pagato 500 mila.
    Cosa doveva fare con Zaniolo ?
    impugnare una pistola ?
    O regalargli un 4,5 + bonus da renderlo invendibile?
    Un giorno non vuole ascoltarli , il giorno dopo ” parliamone ”
    Un giorno ” a disposizione della Roma..” il giorno dopo certificato medico.30 giorni a casa.
    9 mln per la campagna acquisti.
    Giuntoli o Sabatini chi comprava ?

    • D’accordo che qui si critica a prescindere, ma non è che queste siano del tutto infondate. I rinnovi a quelle cifre di Mancini, Cristante e Pellegrini, li rendono quasi invendibili. In rosa ci possono stare, ma qui sono le stelle della squadra. Io quello che non riesco a spiegarmi è, se non ci sono soldi, perché si sono fatti questi rinnovi?
      Zaniolo si poteva vendere in estate, ci sarebbero state proteste, ma poi dipende da come l’avresti sostituito. Magari potevi sistemare il centrocampo una volta per tutte.

  9. Se Mourinho lascia non restano solo le macerie… Non restano neanche quei 2/3 giocatori forti che ci sono… Questa è la realtà della Roma! Ragazzi svogliati con la mentalità perdente dove l’unica cosa che gli piace fare è andare nei locali Romani a bivaccare! In questo i “senatori” sanno fare benissimo gruppo! Non c’è la mentalità del lavoro e del sacrificio! Ogni Allenatore che è venuto con l’intento di metterli sotto a lavorare è finito “fuori”… Colpa anche dei tifosi che fanno “Re” ogni giocatore che indossa la maglia! È un dato di fatto… Quest’anno con lo Stadio stracolmo abbiamo sempre assistito a partire di bassissimo livello e senza un briciolo di divertimento! In trasferta un po’ meglio ma il livello sempre basso… La partita migliore? Napoli Roma (senza tifosi) anche se l’abbiamo persa… Allora mi domando… Ma che ce stanno a pijà per c….? Altro che Stadio pieno… Lo Stadio VUOTO!!!!

  10. Zaniolo non aveva un ruolo , non puoi sostituirlo.
    Era un rugbista prestato al calcio .
    Ma in troppi a cercare il ” nuovo amore ”
    dopo TOTTI rendendosi ciechi.
    Rimane che sono in troppi a farsi suggestionare dalla stampa.
    Pellegrini amato ma gioca bene 2 su 10.( senza palle inattive quest’anno un pianto ).
    Mancini Cristante giocano bene 7 su 10 criticati.
    Guarda caso Mancini quello che li ha cacciati dal ristorante.
    Ora toccherà a Celik ma può capitare un autogol.
    Smalling ” benedetto ” ma guai a far notare i gol subiti nella sua zona.
    Kumbulla un altro che , a sentire molti , dovrebbe giocare al posto di …ma poi in campo Dessers .
    Per non parlare di chi rompe ad Abraham , magari gli stessi che fanno elogi a priori di zaniolo Pellegrini.
    Ma se questi non creano nulla ,cosa può fare Abraham o Belotti o , ancor prima Shomurodov ?
    Fortuna uno dei ” prediletti ” si è eliminato da solo , aspetto il secondo..

    • Possiamo dire che dopo avere eliminato il “rugbista” causa di ogni male che impediva al gioco della Roma di fluire come un fiume verso il mare, avemo già preso du’ sveje, delle quali una molto dolorosa.
      Però, certo, siamo solo a metà dell’opera, e dopo il “rugbista” bisogna procedere con la “ballerina”. Dopo di che, e chi ci ferma più?
      Letture a volte interessanti, forse troppo semplicistiche…

  11. “Ho molta invidia della Roma Femminile che ha preso l’Iniesta del calcio femminile”
    Ne parla come se fosse un’altra squadra, ma è pur sempre la AS Roma, e pur non seguendola allo stesso modo di quella maschile, la tifo.

    Sono d’accordo con la Ferrazza, pur non apprezzando molto il suo lavoro, se Mou dovesse decidere di non rimanere per noi sarebbe un disastro. Dybala sicuramente andrà via, Zaniolo ormai è un ex giocatore della Roma come anche Karsdorp, temo che ci ritroveremo con molti buchi da colmare nella formazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome