“ON AIR!” – CORSI: “Tutto normale, con i grandi giocatori si vince”, PIACENTINI: “Troppe cose belle, ora temo il contrappasso”, DAMASCELLI: “La Roma sembra Cucine da incubo”

44
3865

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Lorenzo Pes (Tele Radio Stereo): “La Roma di ieri? Roboante, convinta, ricca di talento. E’ chiaro che la squadra cambia tanto quando può inserire quei calciatori, e diventa un’altra. Di fronte c’era un avversario modesto, ma vincere 7 a 0 capita una volta ogni tanto e bisogna dargli il giusto peso. Ora il calendario, se stai così, ti può portare molto avanti… Aouar? Mou voleva schierarlo titolare, poi ieri mattina l’algerino ha avvertito un leggero fastidio e si è preferito non rischiare. Sanches? Non so perchè sia stato ammonito, lì era Cancellieri che andava espulso. Llorente a me da centrale piace molto, se vuoi uscire con la palla lui ti fa molto comodo in quel ruolo…”

Alessio Nardo (Tele Radio Stereo): “La Roma dovrà gestirsi, sperando che non accadano cose spiacevoli, che comunque accadranno perchè certi giocatori hanno una storia clinica molto chiara… Smalling? Evidentemente non sta benissimo, bisogna capire se è un problema fisico o di condizione. Quando affronti attaccanti centrali forti fisicamente, come ad esempio Zapata domenica prossima a Torino, un difensore come Smalling ti dà tanto…”

David Rossi (Rete Sport): “Ieri è stata la giornata perfetta: doppietta di Dybala, gol di Renato Sanches, gol di Lukaku… E se Belotti avesse dato quella palla ad Azmoun, avrebbe segnato anche lui, e sarebbe venuto giù lo stadio… Ieri ci sono state assenze importanti, perchè mancavano Smalling, Pellegrini ed Aouar, e quindi la partita va archiviata con grande soddisfazione. Questo deve essere il punto di partenza. Non so se ieri è cominciato il campionato della Roma, perchè poi i punti persi te li porti dietro, però sicuramente se cercavamo delle risposte qualcosa è arrivata. E vedo anche tanti margini di miglioramento…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Kristensen mette in mezzo due palloni e la Roma fa due gol. Il giocatore forse non piace nemmeno a me, però se dobbiamo analizzare partita per partita dobbiamo dire che ieri ha fatto bene. Ci saranno anche tanti non estimatori di Cristante, ma ieri non si può dire che non abbia giocato una gran partita. A me è piaciuto tanto Llorente al centro della difesa, anche se il test non era probante. Non dico via Smalling, ma in certe situazioni Llorente al centro della difesa mi dà più garanzie… Karsdorp? Giovedì gioca, quella di ieri non è stata una bocciatura. Ci sarà chi gioca in campionato e chi in coppa…Ieri sono successe troppe cose belle e ho paura del contrappasso, che la pagheremo giovedì o domenica…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Le critiche a Mourinho? Nel calcio tutti sono criticati dopo essere stati osannati, anche Guardiola è stato contestato, io non mi preoccuperei. Poi certo, se da una parte c’è chi venera e dall’altra c’è chi gli dà del bollito, allora non c’è dialogo. La Roma col Milan è stata disastrosa, una squadra disorganizzata al terzo anno di gestione dell’allenatore, e uno delle domande se le fa. Nessuno ha detto che Mourinho era bollito, si è criticata la partita…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Se Mourinho ha qualche trofeo in bacheca, e mi mette Ndicka e Kristensen dal primo minuto, vuol dire che qualcosa vede in loro durante la settimana. A me Ndicka non ha convinto per niente, crescerà perchè è forte di fisico e di testa, e Kristensen ieri non lo avrei fatto giocare… Noi dobbiamo essere liberi di criticare Mourinho, però dobbiamo essere anche intelligenti nel seguirlo, perchè lui ha le sue idee e le sta portando avanti…

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La Roma con Dybala, Sanches, Lukaku è una squadra, senza è tutta un’altra. Empoli scarso? Beh noi abbiamo fatto quello che dovevamo fare col Catania… Dobbiamo elogiare quello che c’è da elogiare, abbiamo capito quello che sapevamo: con i grandi giocatori si vince, con quelli scarsi non ce la fai. Questo è per i detrattori di Mourinho, è la cartina tornasole: con due o tre giocatori di peso, la squadra va. Certo, non è che vinci 7 a 0 e finisce il campionato. Ora hai Torino e Genoa che sono due squadracce, che hanno come caratteristica quella di non mollare neanche un punto, ma sono entrambe battibili. L’unica cosa su cui non sono d’accordo è la grande prestazione di Ndicka…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La parte più positiva del 7 a 0? Che un terzino ha fatto due cross e sono venuti fuori due gol della Roma, è già un bel segnale, anche se questo calciatore non mi sembra proprio chissà chi. Poi c’è la qualità di Dybala che ogni volta che gioca ti dà piacere vederlo. I calciatori non sono ancora al meglio, ma fanno intravedere le loro qualità. Serve equilibrio a centrocampo e lì deve essere bravo l’allenatore. Io non so quanti minuti abbiano Sanches e Dybala, ma in un tempo possono decidere una partita, ed è una cosa che non hanno tutte le squadre…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Roma differente? E’ evidente, giocavi contro l’Empoli, una squadra costruita male, ed è la prima candidata ad andare in Serie B. Se poi nella Roma girano quei giocatori lì, la musica è diversa. Se riesce ad avere questi titolari, diventa una squadra importante. A me però Ndicka non è piaciuto nemmeno ieri…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Era la partita di cui la Roma aveva bisogno, nella quale anche Lukaku è riuscito a segnare. Il segnale più confortante però è quello di Sanches, che se non ha problemi fisici fa la differenza. Poi è chiaro che dopo pochi secondi vai uno a zero, e dopo pochi minuti due a zero, la partita ti va in discesa. Ma la Roma aveva molta fame ieri, e l’Empoli è stato travolto. Può darsi anche che Zanetti venga esonerato, vediamo. Il segnale della Roma è positivo, ma non decisivo…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Ho perso una scommessa con due amici romanisti che vedevano la partita con me, perchè avevano detto sei a zero… La Roma mi sembra “Cucine da incubo“, poi arriva il grande cuoco argentino e il locale cambia… Dybala è il valore aggiunto che dà un significato al non-gioco della squadra. A parte il gol che fa parte del suo repertorio, la sua sola presenza ti cambia la squadra. Su Lukaku uso il freno a mano: l’ho visto molto appesantito, non partiva più, è da rivedere. Il suo gol è elementare…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteVIDEO – Dybala show, Cristante mattatore, Lukaku-gol all’esordio: la Roma travolge l’Empoli
Articolo successivoLa Roma Primavera batte il Frosinone (3-2). Mourinho e Totti presenti al Tre Fontane

44 Commenti

  1. damasce’ piu che cucine da incubo
    siamo il tuo.incubo 7 a 0 porta a casa più il solito palo e traversa
    finalmente un rigore dato.per ricordare che se gioca a calcio è non a pallavolo

  2. io sono uno di quelli che critica il gioco, l’ho sempre fatto e ieri la squadra mi ha dato dimostrazione che se i ” fragili” stanno bene il quarto posto è più che assicurato. Renato Sanches è uno che ti cambia la partita, se non c’è lui il gioco ritorna sempre indietro, lui ha quella cosa di girarsi in avanti e proporre gioco. Mourinho con questi giocatori non ha problemi perché li sa far giocare e bene anche, il problema si pone quando mancano e si torna ai soliti con giro palla tra difesa e porta. Pagano l’ho visto bene che voleva recuperare palloni, Bove pure.. Lukaku è quella soluzione che ti permette sia di lanciare sia di giocare di sponda w mancava tremendamente uno così. Alla fine ha sempre ragione lui, Mourinho! con i giocatori giusti non ce n’è. Non voglio esaltarsi per un 7-0 ma ieri potevamo giocare alla pari anche con l’Inter perché quando stiano bene i titolari sono forti

    • con l’inter??? ma che stai a di??? l’inter e’ superiore alla roma in ogni reparto.
      siamo ancora lenti in fase di impostazione e di gioco. ieri abbiamo giocato contro nessuno

    • MaxAs, la Roma ieri non solo ha giocato ma ha letteralmente massacrato l’avversario. Egr. Signor nessuno tu ndò stavi, seduto sul divano a guardà n’altro match?

  3. Anche a me questa rubrica sembra giornali da incubo, peccato che non arrivi nessuna firma illuminata a cambiare volto al giornale che quindi rimane da incubo. Leggendo i commenti ho avuto la certezza che Ndika è stato un ottimo acquisto. L’Empoli ha avuto una serataccia, quelle in cui ti va tutto storto (quasi tutto, avrebbero potuto prenderne altri due) ma sento che con l’Inter si riscatteranno, magari strappando un eroico punto. Chiudo con Renato Sanches, già così, al 50%,ti cambia il centrocampo, dovesse arrivare al 100%…BC4 sempre meglio

    • D’accordo con te sperots, tranne sul fatto che con la ROMA al completo ed un arbitro imparziale, l’inter ne prende 4.

  4. Per certi giornalai non basta neanche il 7-0! Ma il loro rosicare per noi è gioia pura. Adesso tocca agli Sceriffi. Avanti col petto in fuori.
    FMR

    • Più che altro “vite al limite”, ma della decenza
      ma se la giustizia divina esiste er fegato de sti ridicoli je se ne va a Chianciano terme da solo

  5. A Piacentini vorrei dire che “il contrappasso” è quello di ieri e manca pure molto ancora per pareggiallo……..!!!
    FORZA ROMA

  6. Contentissimo del risultato dopo un avvio di stagione pessimo ma secondo me ancora non sono in forma tanti giocatori per questo ancora fatichiamo ad essere più corti e ad avere una manovra più fluida i ragazzi se fosse stata una partita tirata non avrebbero retto per 90 più intensi spero che cominciano ad entrare in forma il prima possibile visto il calendario fitto più l’Europa league

  7. Ma quante fesserie dicono? Ma il 2/4 e 6 gol frutti di azioni manovrati con inserimenti intelligenti ( vedesi il gol di sanches) ndicka invece mi è piaciuto , gioca semplice sempre mai perdere la bussola!!! Llorente sarà il futuro smalling con esperienza…. Ma non mi esalto ! Vedremo dopo la partita di Torino…

  8. Siamo in Italia,certi personaggi come damascelli , il minuscolo è voluto, pur non valendo niente e un passato di cui vergognarsi, hanno un reddito superiore a chi sgobba tutto il giorno.

  9. Dopo aver letto “A me però Ndicka non è piaciuto nemmeno ieri” ho fatto i salti di gioia: Focolari che non ci azzeccava neanche nello sci, figuriamoci nel calcio, che da sentenze definitive comporta che la vertà sarà l’esatto contrario. Continua così… che magari esce fuori che nel derby Evan fa il “Mapou”!
    p.s mi fa ridere il “nemmeno”… ma quando mai l’avrà visto Ndicka prima di ieri?!?

  10. Caro Corsi non è sufficiente e automatico avere tre campioni per vincere 7-0, ieri è accaduto; nel 2006 comunque il Catania gioco’ dal 15° del primo tempo in dieci, poi altra espulsione al 44′.

  11. 🎵 🎵Damasceno…Damasceno…
    damasce…damasce..damasce..sce sce sce…🎵🎵
    🎵Fokolazzio fokolazzio we ‘we’…
    Fokolazzio fokolazzio we we..🎵

  12. ieri segnali belli, incoraggianti e un bilancio provvisorio lo faremo dopo la gara contro l’inter
    già dopo Torino e genoa capiremo se ambiremo a qualcosa di importante

  13. Nardo si come no infatti per i difensori del toro contrastare un armadio come Lukaku e un anguilla come Dybala sarà uno scherzo .. ma falla finita va ..se stanno bene possono aprire l’ a no a tutti nella serata giusta .

  14. Damas..mo, tu sei uno da incubo col fiasco davanti appesantito.
    Per la cronaca Lukaku con la sola presenza sposta gli equilibri e crea spazio per gl’inserimenti dei compagni di squadra, anche nel gran gol fatto da Cristante con quella bordata c’è stato il movimento di Lukaku a permettere tale situazione. Poi, Big Rom era reduce da una doppietta più un assist vincente con la nazionale ed a proposito è capocannoniere con 8 gol in queste qualificazioni agli Europei.
    Poi una cucina da incubo che cambia con uno chef argentino, ma per favore, magna meno pesante che te se annebbia la mente perché alla Roma non mancava solo Dybala ma dei giocatori top ne mancavano 4 nei precedenti match, Dybala, Renato Sanches, Lukaku che è entrato solo a 20 minuti dalla fine coi milanari e la Roma era già sotto di 2 gol, Aouar che era dovuto uscire dopo soli 20 minuti contro i milanari.
    Ma se ai milanari fossero mancati 4 giocatori del genere tipo Leao, Pulisic, Rejnders e Tomori, e noi giocavamo al completo con tutti in forma, la partita andava in quel modo ? Col cavolo, è bastata l’assenza di Tomori e Kalulu in difesa per prendere 5 pallini nel derby contro l’inda.

  15. Menomale che mi sono imposto di non ascoltare mai nessuno di questi squallidi personaggi.. Ma purtroppo ogni tanto non riesco a resistere e li leggo..

    Anche solamente per vedere quante cazzate dicono..

    Anni fa ci fu un amichevole tra Roma e Barcellona.. Era estiva.. Focolari commentò il giorno dopo dicendo che Florenzi aveva dimostrato anche in amichevole che faceva troppi errori..

    Peccato però che Florenzi non giocò quella partita.. Focolari stava attaccando un calciatore che non aveva giocato.. Questo è ciò che fanno questi personaggi..

    Oggi c’è Damascelli.. Se la Roma ha giocato meglio è per due motivi..

    1) la manovra dal basso..
    2)Lukaku che fa sponde per tutti..

    Dybala è un fenomeno.. Crea tanto.. Inventa.. Ma non rende gli altri più forti.. Mentre la punta che con le sponde gioca per gli altri.. Rende anche gli altri più forti..

    Il suo commento è uno dei più stupidi mai letti.. E parlare ancora di gioco.. Quando il Milan spettacolare va a giocare con l’Inter che gioca di contropiede e ne prende 5… E diventato ridicolo..

    Guardiola è un fenomeno perché gli danno i calciatori giusti per il suo calcio..

    Idem Kloop.. Ma anche Ancelotti.. Anche se quest’ultimo è un po’ diverso..

    I calciatori rendono grandi gli allenatori.. L’allenatore migliori e quello che riesce a dare qualcosa facendo meno danni possibili..

    Forza Roma

  16. focolari dice N’dicka non mi è piaciuto neanche ieri…quante volte lo ha visto? Non era la prima presenza con la Roma?Lui già lo ha battezzato…d’altronde con casale e romagnoli di pappe se ne intende!!!

    • Come ho scritto sopra.. Focolari anni fa disse che Florenzi non gli era piaciuto (Era un amichevole con il Barcellona)… E lo boccio’ totalmente..

      Peccato che in quella partita Florenzi non era presente..

      E solo una dimostrazione di come questi personaggi parlano senza neanche guardare le partite.. Cercano di indirizzare le idee di chi li ascolta..

      Ndicka e ingiudicabile.. Così come tutta la difesa della Roma.. Almeno contro l’Empoli.. Il ragazzo ha mezzi tecnici e fisici.. Ma Mou ha ragione, deve imparare a giocare con la Roma..

      Perché in Germania giocava in un modo totalmente diverso.. Sempre a 3.. Ma era una squadra molto più offensiva.. Tutto il contrario della Roma..

      Forza Roma

  17. Roma e’ bellissima ma se ce stai solo da 10 gg ancora sembra di stare in un altro mondo chiaramente venendo da fuori. Adesso pensate che questi sono ancora ragazzi che cambiano citta’ ambiente squadra allenatore ecc ecc ecc ma l’ambientamento il tipo di gioco perche’ a parte Lukaku gli altri so nuovi, dare giudizi adesso bene o male mi sembra prematuro, questo vale pure per le altre squadre…. ma Mou gia’ l’aveva detto adesso bisogna aspettare….visto la “pippa” di Cristante !

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome