“ON AIR!” – FALLICA: “Ieri è stata riscritta la storia del tifo”, DAMASCELLI: “Mi sono emozionato anche io”, COSENZA: “E’ solo l’antipasto di quello che ci aspetta”, FOCOLARI: “Con Wijnaldum e un difensore, nulla è precluso”

40
2118

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Alessandro Spartà (Roma Radio): “Le immagini della vittoria della Conference sono davvero simili a quelle che avremmo visto se avessimo vinto la Champions. Più di quello difficilmente era possibile. Mi è piaciuta molto la capacità comunicativa di Dybala, ha risposto alle domande senza tanti giri di parole. Mi è sembrato molto maturo, e consapevole di quello che stava affrontando e dicendo…”

Luca Fallica (Roma Radio): “Ieri sera si è riscritta la storia del tifo. Lo hanno fatto i tifosi della Roma, l’ha fatta la location, le luce, la nostra passione. E un calciatore che ci sta facendo sognare. Ci sono attestazioni di complimenti da parte di tutto il mondo, perchè ieri abbiamo fatto una cosa incredibile, straordinaria: oltre 10mila persone ad accogliere un giocatore così importante, che ha deciso, anche grazie a quei tifosi, di scegliere la Roma. E l’amore dei tifosi si è tradotto negli occhi di Dybala, che seduto sulla scalinata magari avrà pensato: “Ma dove sono stato tutti questi anni…ma davvero è possibile?“…”

Paolo Cosenza (Centro Suono Sport): “Dybala non era la star che veniva e si concedeva per qualche minuto ai tifosi, ma era il protagonista insieme ai tifosi. Ed era emozionatissimo. Quando ha sceso le scale e si è seduto, guardando con emozione il pubblico che lo acclamava, è stata forse l’immagine più bella, perchè riconcilia con il calcio. Sono quelle emozioni che forse solo qui a Roma si possono vivere. Non ho parole. Penso che sia solo l’antipasto di quello che ci aspetta in questa stagione…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Dybala rappresenta un modo di giocare al calcio che va estinguendosi. Questo è un ragazzo che ha la faccia pulita, sembra il figlio o il fratellino che tutti vorrebbero. Sembra essere rimasto un ragazzo semplice. Ieri è stato emozionate, soprattutto quando lui se ne stava andando e non ha resistito all’attrazione della gente che lo chiamava e ha cominciato a scendere giù, ed è stato trattenuto. E allora si è seduto sugli scalini, e si è messo lì a godersela. Quella immagine è stata bella, dolce, tenera. Anche in un momento così scoperto, che poco concede all’intimità…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Abbiamo parlato per mesi del fatto che ci mancavano i gol in attacco, Friedkin lo ha sentito e ci ha accontentato. Ora con un grande centrocampista, e un difensore centrale al livello di Smalling, l’asticella si alzerebbe ancora e comincerebbe a diventare una squadra seria. Io ho la sensazione, vedendo anche le immagini di ieri al Colosseo Quadrato, che si stia andando verso quella direzione. E il prossimo anno possiamo parlare in un altro modo…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Credo che ci siano tutte le condizioni perché le cose per Dybala a Roma vadano molto bene. Non c’è fretta, ha bisogno di ritrovare la sua condizione. A livello tattico non vedo problemi. La città lo ha accolto benissimo e in campo sarà ancora meglio. Adesso starà a Mourinho tirare su una squadra che sulla carta è stata pennellata per lui…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Dybala in maniera molto professionale ha detto che la decisione è stata della Juve e lui ne ha preso atto. Ha fatto capire anche che aveva tante richieste, e che alla fine ha scelto la Roma. Secondo me ha parlato in modo molto professionale. De Ligt si è comportato da bambino viziato, Dybala no. Lui ancora doveva conoscere il suo nuovo tifoso, e questa cosa di ieri sera genera entusiasmo anche nel calciatore. Se lui non avrà infortuni, e gioca con entusiasmo, allora è tanta roba. Mourinho lo vedo carico. L’anno scorso soffriva nel non avere la squadra giusta, e nonostante questo ha fatto l’impresa. Ora che ha la squadra può vincere l’Europa League. E se arriva Wijnaldum, la Roma si colloca di diritto nelle prime quattro. Se poi prende anche un grande difensore, allora niente sarebbe precluso…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Dybala si renderà conto di cos’è la Roma e non avrà modo di pentirsi. Lui voleva restare alla Juve, poi aveva scelto l’Inter, ma sono sicuro che sarà felice di quello che gli è successo. Ne avrà dimostrazione ogni volta che giocherà, che farà gol. E’ arrivato nella squadra giusta, al momento giusto, nel momento ideale. Viene non per tirare su un ambiente depresso, ma già entusiasta di quello che sta succedendo. Dybala ha dimostrato serietà, rispetto e carattere. Sarebbe stato facile tirare veleno nei confronti della Juve, e lui non l’ha fatto…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Grandissima festa, grandissimo ambiente. Dybala è la 29esima statua dell’Eur. Me lo sarei aspettato anche in pantaloncini, oltre che in maglietta. Lui con questa baby face ha dimostrato il suo carattere. Lui non è un argentino alla Maradona, alla Tevez, allo Lautaro… non è uno che chiagne e fotte... E’ abbastanza tiepido nelle sue esibizioni affettive. Lui dice che non esulterà se segnerà alla Juve, ma lui diventerà l’idolo della Roma. E i romanisti aspettano con ansia la partita contro la Juve. E se segna, deve esultare. Sarebbe giusto secondo me. Solo degli ignoranti potrebbero prendersela… Se si aspettava tutta questa partecipazione? A Roma sì…forse voi che ci assuefatti e non ve ne rendete più conto… La festa ieri è stata molto emozionante, mi sono emozionato anche io, uno scenario meraviglioso. Wijnaldum? La Roma sarebbe sicuramente tra le prime quattro. Ma anche senza l’olandese, la Roma ha tutto per essere una grande protagonista…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteAmendola: “I Friedkin ci stanno educando, gli sono grato. Ora vedo entusiasmo, ma anche tanta sostanza”
Articolo successivoLa presentazione di Dybala fa il giro del mondo. I giornali esteri: “Impressionante”, “Sconvolgente”, “Folle” (FOTO)

40 Commenti

    • Si, caro Tito. Sono basito e sconvolto dalle dichiarazioni di Focolazie e Damascelli, I N C R E D I B I L E…. 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆 Comunque, hanno capito che, ieri sera, tutto è cambiato! Tutta un altra storia si riscrivera’ di nuovo. Dybala è un grande campione, già affermato, che, merita questa festa e accoglienza, certo ROMA È ROMA…. 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆È DAJEEEE ROMA DAJEEEE… 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆

    • No, è che gente così è intrinsecamente lecca..lo: adesso anche i loro padroni, quelli che gli dicono “vai, scrivi e colpisci” hanno capito (con un po’ di ritardo) che la Roma c’è. E soprattutto ci sarà, nei prossimi anni, ai massimi livelli, per giocarsi tutto quel che c’è da giocarsi. Quindi cambiano strategia: c’è un prima di Dybala e un dopo Dybala, infatti. Prima dell’arrivo di Dybala (e nonostante la Conference vinta) la Roma poteva, ed anzi doveva essere perculata, minimizzata, beffeggiata qualunque cosa facesse, ed anzi la massiccia campagna di fake news che la Roma ha subito dopo la Conference (Mourinho, Zaniolo, CR7, ecc.) dimostra la violenza dell’attacco. La Roma dei Friedkin tuttavia ha retto, e bene, nessuno si è scomposto o ha fatto dichiarazioni roboanti (magari alla Petrachi, o anche alla Sabatini): testa bassa e pedalare, parleranno i fatti. E sono arrivati gli acquisti, ed ora Dybala, e probabilmente fra poco Wjnaldum. Insomma a tutti è chiaro che la Roma sta costruendo una squadra importante, in base di un progetto ambizioso, con un grandissimo allenatore. Continuare a dipingerci come i poracci della situazione è, ora, controproducente: adesso conviene blandirci, farci i complimenti ruffiani e interessati e sperare che rimaniamo “in alto”, sì, ma senza “disturbare” troppo le strisciate… Insomma il bello viene adesso, ora ci divertiamo! Ho spesso scritto di necessità di una “comunicazione” forte dell’AS Roma, incisiva, moderna: ecco, ieri l’abbiamo vista (e spero sia solo l’inizio, questo, e chi fra i tifosi ha criticato questa presentazione di Dybala non ha davvero capito nulla di nulla, mi dispiace) e anche questi buzzurri e zozzoni radiofonici l’hanno vista. Ed hanno “capito”… uh, se hanno capito! Ecco perché scodinzolano a più non posso! Altro che Buona Camicia a Tutti!…

    • @Dandalo, concordo con la tua analisi. Ci siamo scontrati più volte sul forum, ma, per vie diverse, credo puntassimo entrambi ad arrivare a gioie come quelle di ieri sera, e, speriamo, a altri trofei alzati…il cammino era ed è ancora lungo, e chi con pazienza, chi con impazienza, penso che tutti noi tifosi sognavamo una serata come quella di ieri da oltre 20 anni…questi vanno a passo lento, perchè nella mia testa malata di tifoso io il “colpo” me lo aspettavo il giorno dopo la loro acquisizione della Roma, ma va bene seguire il loro ritmo se questi poi sono i risultati. Ancora un paio di aggiustamenti, poi la squadra sarà veramente all’altezza del suo mister, e quest’anno ci sono i presupposti per toglierci altre soddisfazioni, comprese quelle di vedere scoppiare tanti fegati strisciati e sbiaditi…Forza Roma!

    • Figurati, Criptico: ci possiamo scontrare, prendere in giro (anche con altri), dissentire, ecc., ma rimaniamo sempre, tutti, tifosi della stessa squadra. Forza Roma!

  1. Me sa che invece che un carro a fine anno servirà una portaerei per poter fare salire tutti (e parlo solo del numero di infami che hanno sempre dato addosso alla Roma, ai suoi giocatori, alla presidenza e soprattutto ai suoi tifosi) questi si lavano i denti con un sorbiclis

  2. Siete eretici blasfemi e miscredenti

    Vi dovete redimere e genuflettervi alla as Roma

    Avete sempre coperto i criminali i delinquenti abituali come Lotito agnelli Rocchi nasca orsato guida fabbri irrati Mazzoleni delaurentis

    Vergognatevi

    Forza grande Roma ale’

  3. Per una volta tanto (può accadere) sono d’accordo con Magni. L’emozione vissuta sul volto di Dybala è la stessa disegnata sui volti dei tifosi L’attimo in cui ha iniziato a scendere le scale dirigendosi senza alcuna esitazione verso di noi è stato un tuffo al cuore Le luci, i colori, la folla che lo acclamava Posso dirlo perchè ero presente. Sò cosa ho provato Una commozione infinita. Piccola curiosità: Non sò in quanti l’avranno notato ma vi è stato un momento in cui il presentatore e Dybala si son guardati in maniera alquanto stranina ma non ne ho capito bene il motivo… Sempre Forza Roma 💛💖

  4. Tutti in riga
    Fatti non parole.
    Dio li benedica i friedkin
    Orgoglio e dignità
    La Roma uno spot per il calcio ovunque si parla di noi…

  5. So’ saltati tutti sul carro! Incredibile pure Focolazie e Damascellerato! Quanto soffrirà di cagno! Tutto il mondo parla della Roma. Così si fa marketing in tutti i sensi. A parte quello economico vedrai che più di qualche giocatore prenderà volentieri la via di Roma

  6. Non sono nato a Roma e vivo a 400 km. Sono tifoso fin da bambino e ora ho superato i 60 anni. Non mi sono mai pentito della scelta. Ieri sera ho seguito l ‘ evento sul telefonino e ho pianto , non mi vergogno a dirlo. Ora ho un solo timore , gli arbitri , quelli che da decenni ci massacrano e lo scorso campionato ci hanno impedito di arrivare in Champions perché anche se nessuno ne parla , figuriamoci se lo fanno i giornali tutti appecorati con le strisciate , con arbitraggi equi noi giocheremmo la Champions .

    • mario13…complimenti…anche io ho questo timore, ma CREDO che i presidenti stanno creando qualcosa che fa eco anche fuori dell’italia talmente grande che sarà visibile al mondo intero e saranno giudicati…saranno i giocatori che vorranno venire alla Roma e sceglieranno ROMA…certo ci proveranno ma avrà un grande eco sociale in UEFA la società è entrata dalla porta centrale nel calcio che conta…ce lo conferma l’amicizia con il presidente del PSG…

    • Grande Mario, sei un grande ad aver scelto la Roma, anche se sicuramente gli anni ’80 ti avranno aiutato a decidere! Che squadrone che avevamo.
      Dybala come Falcao e Batigol è l’acquisto più importante, anche perché gli altri campioni molto spesso venivano dalle giovanili (e oggi è importante non sottovalutare i vari ragazzi che giocano con noi).
      Come te credo che gli arbitraggi, tra squalifiche tarocche, ammonizioni combinate e VAR sempre sfavorevole, saranno quelli che saranno…
      C’è da dire che con l’Atalanta sotto controllo per il doping e il Napoli ridimensionato, abbiamo la possibilità di contenderci i primi 4 posti con le strisciate.
      La scorsa stagione con milan e juve ci hanno davvero rubato tanti punti (senza contare quelli col venezia all’andata e tanti altri episodi sempre a sfavore), tolta l’inter che ci prese letteralmente a pallonate, soprattutto all’andata, secondo me non siamo inferiori alle altre 18 squadre di serie A.

  7. Invece di essere felici che anche i soliti rompi scatole si siano Convertiti davanti ad una presentazione oggettivamente bella e ad un calciatore senza dubbio speciale, devono partire i soliti commenti al veleno sfoga frustrazioni anche se non ce ne sarebbe bisogno.
    Tra l altro a mio avviso di quelli che hanno scritto nessuno stava lì… Non è una colpa e ci mancherebbe ma poi sentir parlare di carro diventa anacronistico.
    In ogni caso dybala è un sogno ad occhi aperti!

    • Se vi è uno che spruzza veleno quello sei tu Come ti permetti accusare il prossimo proprio non lo si comprende Sei la maldicenza fatta persona Al pari di tanti altri. il sottoscritto c’era ed era presente, tu ndo stavi a rosicà in qualche angolino? Ma fatti un bel bagno d’umiltà che ne hai davvero bisogno Forza Roma!!!

  8. non so se nelle dichiarazioni di focolari e damascelli mi devo emozionare o conoscendoli mi devo cominciare a grattare di brutto, questi sono molto pericolosi. Forza Roma

  9. Ieri mi sono commosso e ho provato tanta sana invidia per chi poteva essere lì visto che sono a 300km da Roma ma il mio cuore era lì con tutti voi
    Forza Roma sempre daje

  10. Raga io sono di Bergamo ho 59 anni da sempre tifoso della magica, qui è durissima tifare per la ROMA, ma dopo ieri e prima ancora dopo l’arrivo di Mou qualcosa è cambiato credetemi cominciano ad avere paura…

  11. Io vado controcorrente e raccoglierò vomiti. Dunque la presentazione di ieri è stata fichissima. Andava fatta? Assolutamemte si. Ha raggiunto lo scopo? Assolutamente si… si parla di noi. Però da qui a dire che Dybala non hai mai visto roba simile mi sembra un po troppo. È fortunato ad essere approdato alla Roma… si perchè è la Roma e perchè ha questi tifosi. Ma non è che mo pensa che esistono solo i romanisti perchè io questo nei suoi occhi non lo vedo. Ricordo ancora quanto ha pianto mentre faceva il giro dell’allianz. Quindi arrivare a fargli dire “Ma dove sono stato in tutti questi anni?” è ridicolo.

  12. AMICI MIEI…da ieri sera la Roma ha cambiato il calcio, punto e a capo!!!
    si inginocchia pure la stampa…è finito il tempo del presidente tifoso,(onore ai Sensi), ma loro usano il nome ROMA per entrare dove hanno intenzione e per farlo la Roma deve essere vincente non deve partecipare ma vincere hanno scelto il nome ROMA come biglietto da visita

  13. dire che è stata scritta una nuova era del tifo, mi sembra un esagerazione.
    bella e emozionante la presentazione .
    tifo della Roma super e questo lo sappiamo.

    ma vi ricordate la presentazione di Maradona al san paolo ? io si, forse Fallica dovrebbe riguardarla

  14. che la rube è la squadra che odio di più (insieme al ruberpool) è cosa nota. ma che Dybala non esulti il primo anno, mi sembra la giusta dimostrazione di rispetto per dei tifosi che, per la maggioranza, lo hanno trattato da loro gioiello anche quando se n’è andato, e gli hanno fatto complimenti e auguri per aver scelto noi. poi i rosiconi scrivevano “s’è già rotto che non gioca le amichevoli”, ma la mamma degli idioti è sempre incinta.

  15. C’è serve un carro più grande !!! Tutti i denigratori so pronti a far Er salto…. Segnatevele queste frasi farlocche poiché alla prima stecca sai come spareranno i Giornalidioti

  16. Tu invece non te lo sei chiesto??

    Luca Fallica: “Dybala, che seduto sulla scalinata magari avrà pensato: “Ma dove sono stato tutti questi anni…ma davvero è possibile?“…”

  17. Sti radiolari-pennivendoli non li commento, hanno buttato fango su fango fino a ieri e questo non va dimenticato.
    Inutile che adesso si mettono a pecora x salire sul carro dei vincitori, ormai restano quel che sono stati e che continuano ad essere.
    Il loro posto è dentro la melma, tutta quella che hanno tirato e che deve avere l’effetto boomerang.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome