“ON AIR!” – FERRAZZA: “Mou caricherà giocatori e stadio in maniera incredibile”, ROSSI: “Lui il top sotto l’aspetto emotivo”, CARINA: “E’ il candidato del PSG se Zidane dice no”, PUGLIESE: “All”80% andrà via”

9
1011

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “Quando si arriva a un certo livello di difficoltà servono gli uomini più che i giocatori, e chi sa tirare fuori il meglio dai calciatori sotto questo aspetto è proprio Josè Mourinho. Io spero che lo riconoscano anche i suoi detrattori. La mossa che può sembrare banale di fare capannello a fine partita contro l’Inter in realtà è tanta roba, perchè lui vuole tirare fuori una reazione emotiva dalla squadra. Sono preoccupato, ci sono delle difficoltà, ma anche con lo United arrivò in fondo con tante difficoltà, ma alla fine l’Europa League l’ha vinta uguale. Io intanto mi sento tutelato perchè c’è lui, e questa non mi sembra una cosa da poco, poi vediamo che succede…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Dybala? Pure ieri pensavamo che al massimo potesse andare in panchina e giocare una mezzoretta. Se il problema è alla caviglia, e gli esami hanno scongiurato lesioni, è una questione di dolore. Sono molto curioso di sentire Mourinho oggi in conferenza stampa, e vedere che tipo di toni userà…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Non abbiamo nessuno, stiamo coi giocatori contati. Se non c’è Dybala, l’alternativa è la coppia Belotti-Abraham. Se lui deve giocare e toccarsi la gamba dopo 5 minuti, è un macello… Voeller che tifa Leverkusen? Ma che gli vuoi dire, è una persona perbene. E’ un grande…E’ tedesco, abita in Germania, ha lavorato per il Bayer, ha fatto di tutto lì, che cosa volevate che dicesse…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Credo che Mourinho stia caricando i giocatori in una maniera incredibile, e caricherà anche lo stadio. È l’unica strada che ha, come ha tutte le volte. Sono sicura, e lo dicono anche i giornali, che Mourinho non ritenga la designazione di Oliver come casuale, ieri si è molto arrabbiato: nessuno gli ha mai fischiato così tanti rigori contro. Le voci sul Psg? Non credo che a Mourinho dispiaccia che circolino queste voci, anche per mettere pressione alla società…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Rinnovo Dybala? Io lo do al 50%, è legato alla permanenza di Mourinho, che per me all’80% andrà via. Il rinnovo di Smalling lo do al 75%, e anche quello di El Shaarawy: il Faraone è uno che sta bene a Roma, e penso che si troverà una soluzione. Belotti? Secondo me rinnova al 60%, vale la pena tenerlo, è un parametro zero, e anche dal punto di vista finanziario può portarti una plusvalenza…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Ho abbastanza la convinzione che Mourinho preparerà la partita in maniera impeccabile. Il problema però è un altro: che in campo ci vanno i calciatori, e non sai mai che risposta potranno darti, specie dal punto di vista tecnico. La Roma contro l’Inter secondo me ha fatto una buona partita, impiccata da due errori dei singoli, quindi il piano gara era quello giusto. Il Bayer è una squadra abbastanza particolare, ha nella difesa il suo problema principale, ha preso un sacco di gol. Pure il portiere è un mezzo citofono, poi magari domani sfodera la prestazione della vita… La presenza o meno di Dybala ti sposta tanto, sapere che sta mezzo e mezzo ti fa venire il mammatrone, perchè gli altri due attaccanti che hai non ne fanno uno…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Al momento Dybala non può giocare dal primo minuto, ed è una situazione che penalizza la Roma, ieri sono stati provati Abraham e Belotti. Smalling proveranno a recuperarlo per il ritorno, ed è un problema, perchè ti mancheranno i giocatori migliori. Il Bayer è una buona squadra, ha buone individualità: a Trigoria si sono focalizzati su Frimpong che è un’ala più che un esterno, è un giocatore molto difficile da marcare. I tedeschi hanno buone individualità in difesa, ma soffrono quando vengono messi sotto pressione, ed è proprio la retroguardia il loro tallone d’Achille. Da quando non c’è più Smalling, la Roma prende due gol a partita… Futuro di Mou? Qualora Zidane dovesse dire di no, Mourinho non sarebbe un candidato, ma IL candidato del PSG. Ma se non dovesse arrivare un’offerta, lui rimarrà alla Roma, passerà che è rimasto e saranno tutti felici…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Partita molto difficile, il Leverkusen ha velocità in avanti, ma è un po’ statica dietro. Nella Roma mi preoccupa non avere sicurezza nella fase difensiva mancandoti Smalling. Staremo a vedere, ma la fiducia non deve mancare… Mourinho? Spero che dica certe cose per avere giocatori migliori, è questa la sensazione che mi porto dietro da questi due giorni a Roma. Cosa mi ha detto Friedkin sabato? Niente…Loro ci hanno accolto insieme a Pinto, è stata una cosa bellissima…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Il futuro di Mourinho? Dipende dalle proposte, se il PSG dovesse incassare il no di Zidane, l’ipotesi Mou diventerebbe concreta. Se il PSG lo chiama, Mou andrebbe, ci sono pochi dubbi. Per il momento siamo al pour parler. Gli agenti, quando lui cerca un’altra squadra, si muovono molto. E un suo collega in passato, uno che oggi si sta giocando la semifinale di Champions, non gradì molto questa cosa, perchè i procuratori di Mourinho si mossero con il club per il quale lavorava… Ora gli agenti si stanno muovendo per trovare una situazione più gratificante per Mourinho, e se la trovano lui lascerà la Roma. Lo stadio? E’ merito anche del club, ottenere il pubblico interesse non è per niente così facile, a Milano non ci sono riusciti, Inter e Milan non hanno sbloccato niente. Quello che stanno facendo i Friedkin a Roma non è così facile…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Mourinho che lascerà la Roma davanti all’offerta del PSG? E’ un professionista e da tale si comporta. Certo, se penso all’amore pazzesco che riceve dal 99,9% dei tifosi, un pochino stona questo discorso. Perchè i tifosi potrebbero dire: “Ma come, noi siamo innamorati di te, per te facciamo quello che facciamo, e tu ci lasci appena ti capita una donna più bella…“. Però ripeto, un professionista è logico che lo faccia…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteRoma, difesa a parametro zero: N’Dicka, Grimaldo e Bensebaini in lista
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Dybala e Wijnaldum in gruppo nella rifinitura, Mou può sorridere

9 Commenti

  1. David Rossi (Rete Sport): “Quando si arriva a un certo livello di difficoltà servono gli uomini più che i giocatori, e chi sa tirare fuori il meglio dai calciatori sotto questo aspetto è proprio Josè Mourinho. Io spero che lo riconoscano anche i suoi detrattori. I suoi detrattori maligni, lo temono non solo perché è un vincente, ma anche per questo suo dono di saper accendere la fiamma nelle folle di tifosi!!

  2. secondo voi è mai possibile che l’UEFA mandi un arbitro per favorire il Bayer? con quale scopo? la vincente della Conference in finale penso che gioverebbe in primis a loro, quindi perchè mai dovrebbero fare una designazione che poi, onestamente, sarebbe contro chi? ora i rigori si danno contro gli allenatori invece che contro le squadre? a me sembra che ci sia un po’ troppa fantasia in certe ricostruzioni…

    • stanno sempre a piagne non se reggono più, come c’è un sorteggio di un arbitro o in coppa o in campionato.

  3. Ma come si fa a pensare al futuro di Mourinho alla vigilia di una semifinale europea? Non mi sembra che la Roma ne abbia fatte molte nella sua storia…

  4. pensare all arbitro sarebbe una bella fesseria, nn credo che la Roma e i Friedkin siano visti male in Europa anzi, siamo alla 4 semifinale in pochi anni…..un tifo che sta colpendo tutti e una proprietà che ha saputo cucire buoni rapporti

  5. Ma c’è la rubbe nell’altra semifinale ed il designatore è un gobbo, la Roma è pure la più pericolosa per la rubbe in caso di finale, poi Mourinho di finali europee ne ha vinte 5 su 5 contro le zero coppe dell’acciuga.

  6. su questa rubrica vorrei rispondere a Zazzaroni che scrive un libro .. “come diventare Mourinho” .. e lo dedica a noi romanisti dicendo che nel libro spiega cosa ci perderemo quando Mourinho andra’ via, secondo lui a brevissimo ..
    bene Zazzaroni .. leggi come diventare Giornalista e smettila di spacciare per “Notizie” i tuoi brain storm ..
    per il resto .. daje Roma e daje Mourinho ..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome