“ON AIR!” – FOCOLARI: “Via Dzeko? Serve un grande centravanti”, LO MONACO: “Punterei su Shomurodov”, JURIC: “Va messo oggi un punto alla questione”, GALOPEIRA: “Con Skorupski in porta i giocatori sarebbero più tranquilli”

25
9026

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Pellegrini sabato ha sistemato le cose. Oggi avrei fatto un pistolotto su Lorenzo, ma per proteggerlo evito. Pellegrini sta entrando nella fase decisiva della sua carriera. Gli faccio un rimprovero bonario: la maglietta della Roma non si tira per aria o per terra. Capisco che quello sia un gesto di liberazione, ma sono rimasto a Pruzzo che la agita per aria come una bandiera. Detto questo lo ringrazio, ci ha tirato fuori da scenari apocalittici che sedicenti tifosi romanisti aspettavano come una manna dal cielo…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Ora anche quelli come me, che cercano di difendere anche l’indifendibile, sempre per cercare di stare vicino alla Roma, forse devono ragionare. Credo che con Skorupski, senza arrivare all’eccesso di Alisson, la difesa della Roma giocherebbe più tranquilla. Non posso pensare a nient’altro di diverso, che i difensori  siano condizionati da un’ansia che li prende di buttare il pallone il più lontano possibile… La partita di sabato me la immaginavo soffertissima…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La Roma è terza, al massimo può andare quarta dopo Juve-Napoli, e quindi Fonseca ha fatto più di quanto ci aspettassimo in questo momento. Bisogna capire se c’è ancora fiducia nel mister. A me Fonseca non piace, ma la squadra ora è al terzo posto. Non mi piace Mayoral, che però ha fatto gli stessi gol di Dzeko, con più assist e giocando meno partite. Forse sbaglio in qualcosa, perchè questi sono dati di fatto… La Roma con lo Spezia ha fatto una partita ridicola, da non poter guardare, però poi ha vinto e Pellegrini, come scrivono tutti i giornali, si è preso la Roma. La domanda è questa: questa partita, secondo me ridicola ancor di più di quella che abbiamo perso, è stata vera gloria?…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Se non si dovesse arrivare quarti non sarà una tragedia. Dalla nuova proprietà mi aspetto l’ambizione di arrivare tra le prime quattro nella prima stagione, ma non mi si faccia il discorso né dichiarato né strisciante del “se non vado in Champions League, non posso fare niente”, perchè sennò che ci sei venuto a fare? Io la Roma non me l’aspettavo così in alto, e se dovesse arrivare in Champions sarebbe quasi un’impresa… La cosa più importante, almeno per me, è pensare al futuro e costruire una squadra…”

Dario Bersani (Rete Sport): “Dzeko? Per me la sua stagione è da bocciare, ma ora la questione va risolta perché la storia rischia di minare la serenità della squadra, perchè non parliamo di un giocatore qualsiasi. Con lo Spezia l’hai vinta al cardiopalma, ma non puoi pensare di procedere quattro mesi con certe dinamiche poco sane che sappiamo dove ti portano: alla disgregazione totale…Fra le prime 4 ci si arriva con un nove: El Shaarawy di certo non sostituisce Dzeko, e se Edin se ne va, allora va sostituito…”

Marco Juric (Rete Sport): “Il blocco difensivo è da rimandare, tutti e quattro, Smalling, Mancini, Ibanez e Kumbulla. Karsdorp e Villar sono sicuramente tra i promossi, soprattutto per quello che mi aspettavo da loro a inizio stagione. Pellgrini? Se faccio un’analisi delle sue prestazione da inizio campionato, allora lo metto tra i rimandati. Carles Perez per me non è rimandato, è proprio bocciato…Anche Pedro, mi dispiace, lo devo mettere tra i bocciati insieme a Pau Lopez… Dzeko? Un punto va messo oggi, non domani…”

Daniele Lo Monaco (Il Romanista – Podcast): “La classifica è migliore di quanto ci si aspettasse. La Roma si ritrova terza, e ora bisogna santificare un po’ la squadra che sta facendo un buon campionato, è questo quello che dice la classifica. La situazione interna però è piuttosto esplosiva, e la cosa va risolta. O si vende Dzeko, e si trova qualcuno all’altezza al posto del bosniaco, perchè puntare su El Shaarawy e Mayoral sarebbe assolutamente rischioso. Bernardeschi? Mai capito l’entusiasmo per un giocatore che non è da squadra di prima fascia. Per me queste non sono soluzioni. Poteva esserlo Milik, ora è difficile trovare una soluzione alternativa. La pace forzata sembra l’unica soluzione, nel nome della Roma… Se dovessi fare il nome di un attaccante per la Roma, una scommessa la farei per Shomurodov…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Io dico che la Roma ha poco da ridere… Ottimo il risultato, ma è di nuovo andata in barca contro lo Spezia. Sul mercato stanno offrendo Dzeko a destra e a manca. Al momento né il centravanti né Fonseca vogliono fare un passo avanti per risolvere lo screzio…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La Roma è partita con considerazioni negative e si ritrova alla fine del girone di andata davanti a Juve, Atalanta, Napoli e Lazio. Dzeko? Non so se vuole restare, ma di sicuro non accetterebbe piazze come il West Ham. Al momento lo scambio con Eriksen non è un’opzione. I nerazzurri hanno bisogno di liquidità…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma sabato poteva fare sei o sette gol ed invece poi si è complicata la vita da sola. Il successo è comunque meritato. La difesa della Roma ne combina più di Carlo in Francia. Intanto serve un portiere, uno qualunque, perché Pau Lopez trasmette insicurezza a tutti… La squadra ha giocato per Fonseca? Ma i giocatori giocano per se stessi, non per o contro l’allenatore… Della Roma mi convince il fatto che è una squadra che batte tutte le piccole, e questa è una garanzia. Ora bisogna superare il test delle big, ma la classifica è molto buona. Ora c’è da vedere che succede con Dzeko, uno che è determinante anche se adesso non è in forma…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Nella Roma c’è una predisposizione a farsi male da sola. Se va via Dzeko serve un centravanti, uno forte. Borja Mayoral ha fatto una buona partita, per me è un buonissimo attaccante, ma ha fatto una doppietta contro lo Spezia…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteReynolds-Roma, già oggi può arrivare l’ufficialità. E si riparla di Silvestri…
Articolo successivoGrana Dzeko, la Roma pensa a un piano B: tutte le ipotesi sul tavolo

25 Commenti

  1. Ancora con questa storia che Borja Mayoral segna solo con le piccole. Contro Inter, Napoli, Lazio e Atalanta non ha giocato, cosa doveva fare, segnare da seduto in panchina?

  2. La solita commistione di giudizi sommari con taglio populista e fazioso.
    Si intravedono anche dei grossi dispiaceri da parte di chi non aspettava altro che la definitiva capitolazione della Roma.
    Non è successo e questo fa male.
    Tutti insieme per la Roma, noi che l’amiamo.

    “Giallorossa é la sua maglia e rappresenta la città di Roma”

    • @dario credo che anche una semplice lettura su wikipedia del termine utilizzato potrebbe farti rivalutare la motivazione dell’utilizzo della parola populista in tale accezione.
      Un saluto, Don Bastiano.

  3. E’ un fatto che da quando il titolare è ridiventato Pau Lopez la Roma prende una barca di gol.
    Non solo ti impiccia le artite di suo, ma probabilmente non organizza bene a difesa e gli uomini sono nervosi.

    Per quanto mi riguarda ogni volta che nel giro palla da dietro gliela danno io tremo.

    • Invece con Mirante era tutto a posto, manco si tuffava per non sporcarsi, tra Napoli e Bergamo otto tiri, tra cui sei telefonate, e otto goal…

  4. Galopeira incredibile faccia tosta a dipingersi come quello vicino alla Roma. Manda sempre messaggi trasversali con sottintesi, detti e non detti. Tipico di persone doppie e con secondi fini

  5. Senza nessuna forzatura resto assolutamente convinto che il punteggio giusto della gara giocata con lo Spezia fosse 6-0; poi il calcio resta sempre appeso ai ciuffi d’erba. Forza Roma!

  6. Sono d’accordo su shomurodov che reputo un attaccante molto interessante, per il portiere è tragica sia mirante che pau fanno errori, proverei fuzato a questo punto.. Per giugno invece bisogna cambiare, cragno lo reputo il migliore, poi musso ma in relazione all’eta per loro servirebbe un investimento di 30/40milioni, silvestri invece da ampie garanzie ed molto continuo anche se esploso tardi 29 anni e lui si prenderebbe sui 10 mil. Poi bisogna rafforzare il centrocampo per fare il salto tra i prendibili i migliori sono nandez e castrovilli costano sempre 40 mil. E prenderei qualcosa di importante davanti tanto mayoral(prestito biennale con riscatto a 15 il primo anno e 20 il secondo) lo possiamo riscattare anche il prossimo anno a 20 mil cosi avremmo un’altra stagione per valutarlo, a me continua a piacere vlahovic che se non rinnova sui 30 si può prendere. Così avremmo una rosa molto giovane ma già competitiva

  7. guancialeira vorrebbe skorupski…. uno che azzecca tre o quattro partite in un campionato…. te levi na zavorra (pippau lopez) e ne prendi n’artra…
    a guancialè, vai a far sfrigolare il guanciale, ammesso che ne sia capace

  8. Mayoral a detta di vecchi attaccanti ha i movimenti giusti ,quindi anche se sbaglia qualcosa e’ prossimo a sbocciare. Se prende fiducia puo’ tranquillamente fare 15/18 gol a campionato. Comunque serve subito un sostituto di Dzeko !

  9. Mayoral a me piace e anche parecchio, è giovane, si muove su tutto il fronte, salta l’uomo è rapido e onestamente vede anche la porta. Sbaglia come tutti, non mi sembra che dzeko la vede molto di più, anche lui quanti gol ha sbagliato? Per me sta bene in tribuna, visto che è considerato un leader si comportasse da tale visto quanto guadagna. Invece è da un anno a sta parte che quando gioca sembra che ti fa un favore. Cmq il problema grosso della Roma è la difesa, ogni domenica non puoi sperare di fare sempre 4 gol per vincere una partita, sabato hai subito 3 tiri 3 gol non è normale, non si possono prendere 10 gol in 3 partite. Quindi se fossi in Fonseca mi concentrerei più a recuperare tranquillità difensiva compreso il portiere, che non l attacco.

  10. Comunque a me sembra evidente che il problema enorme della Roma sia la difesa, abbiamo preso 7 goal dallo Spezia e facciamo errori imbarazzanti. Smalling buon difensore, ma non può essere lui il leader difensivo che da tranquillità al reparto. Continuiamo a comprare sulle fasce, dove alla fine Bruno Peres non sta giocando per niente male quando subentra ai due titolari. Non voglio dire di non essere contento del nuovo terzino (che però è tutto da testare nel campionato italiano), dico solo che se dobbiamo fare pochi investimenti bisognerebbe iniziare dal reparto più carente: I centrali difensivi.

    • Focolari: e’ lo so noi non possiamo permetterci un centravanti come muriqi lui si che segna tanto.
      Corsi: la partita per te e’ ridicola perché la Roma ha vinto se pareggiava o perdeva aveva fatto una gran partita per te, come sempre ti piace solo attaccare i giocatori della Roma oggi pellegrini e fonseca ieri ibanez e villar protocollandoli puppe ar sugo, continua pure voglio vede fino a dove arrivi. Forza Roma

  11. obiettivo di fonseca e’ piazzamento per la champion due posizioni gia ragionevolmente bloccate Milan e Inter. Ok simo 3 a meta strada , ma con juventus, Napoli Lazio Sassuolo e atlanta a competere per i due spot dispoibili mi sembra irrazionale pensare che la nostra Rometta possa farcela con una difesa e portiere un vero colabrodo e attacco con poche alternative di giocatori capaci di segnare .Mio razionale fuori Fonseca subito , con la sua personalita permalosa ha gia combinato guai, facendo scappare Fiorenzi il nostra migliore uomo- e guaio corrente con Dezco, questultimo forse solo colpevole di avere piu a cuore la Roma, che la sua posizione.

    • È una seconda punta, e visto che a causa sua il formidabile Scamacca fa la muffa in panca deve essere davvero un fenomeno.
      Trovate l’ironia.

  12. Vedessero di fare pace Fonseca e Dzeko perché sono entrambi profumatamente pagati dalla Roma e pertanto devono anteporre il bene della Roma a loro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome