“ON AIR!” – GALOPEIRA: “Pedro meglio di Perez per arrivare al quarto posto”, CORSI: “Il ragazzino del Barça ha passato più tempo in infermeria che in campo”, AUSTINI: “Under? Fonseca a un certo punto si era arreso”, LO MONACO: “Il ritorno di Elsha non mi scalderebbe”

8
4387

RADIO ROMANE, IL VIAGGIO NELL’ETERE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Pedro? Non so come sta, quest’anno ha giocato poco o quasi per nulla… Il giocatore non si discute, è l’uomo delle finali. Il suo piede preferito però mi sembra il destro…Certo se devo pensare a sei mesi ti dà una mano più lui di Carles Perez, che dovrebbe capire dove arriva, capire quello che vuole Fonseca da lui. Però in prospettiva sarebbe meglio prendere lui piuttosto che un quasi 33 enne… Under? Parla poco l’italiano e lui ha avuto difficoltà a capire quello che voleva Fonseca da lui, tanto che a un certo punto il mister si è arreso… Se Zappacosta dovesse tornare a fine febbraio, mi chiedo: ma Florenzi?…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Effettivamente sembra che la Roma ci sta lavorando su Pedro…Il Chelsea ha Pulisic che non sta benissimo e vorrebbe valutare. In questo momento, per permetterti di lottare per il quarto posto, sarebbe più mirato l’acquisto di Pedro. Sarebbe più da Roma l’acquisto di Perez, ma l’arrivo di Pedro sarebbe più proficuo… L’Under del derby ti garantisce 50 milioni a fine stagione…”

Ugo Trani (Rete Sport): “La Roma è stata fortunata che Marotta abbia detto no allo scambio Spinazzola-Politano. I camerieri hanno cercato di nascondere in modo bieco e subdolo la coreografia della Curva Sud che ha messo la pietra tombale sulla gestione Pallotta. Mi spiegate perchè nascondono il fatto? L’allenatore continua a chiederti il sostituto di Zaniolo da Roma-Juventus, e non è ancora arrivato. E stiamo discutendo sul diritto di ricompra. Perez? Il Barcellona se vuole te lo dà tutto, è il ragazzo che si sentiva al centro del progetto ed è stato sorpreso. Valverde ci puntava, il nuovo allenatore no, punto. Lui essendo un under 21 e tifoso del Barcellona, probabilmente fa un po’ di resistenza…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Il morale nella Roma è alto, la squadra sembra essersi ritrovata. L’unica cosa sono questi acquisti che sembrano essere inutili…Tre bambini di 21 anni. Bene. Se c’è il fenomeno, hai fatto bingo. L’unico di quello che può sembrare già pronto, ma anche molto infortunato, è Carles Perez. Ho visto il suo curriculum e ha passato più tempo in infermeria che in campo…ma possibile… Sembra un ragazzo molto fragile, speriamo bene…”

Alessandro Angeloni (Rete Sport): “Vi aspettavate questo mercato dalla Roma? Non sembra un mercato di gennaio… Si pensava dalla parole di Fonseca che fossero subito pronti, e invece arrivano tre ragazzi su cui eventualmente puntare per il futuro. Io mi aspettavo più un non mercato, e invece arrivano comunque tre giocatori che se ti dice bene possono comunque darti una mano da subito. Perez? Vediamo se arriva, mi sembrano ci siano ancora problemi da risolvere…chissà che non siano state quelle frasi di Petrachi a non creare questi problemi… Chi forse sarai costretto ad utilizzare subito potrebbe essere Villar, e su lui devi sperare che vada subito bene….”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Tra il non mercato o un mercato di ragazzi interessanti che soprattutto l’anno prossimo mi potrà servire, io mi prendo questo. Perez? Ho sentito Petrachi prima del derby ed è stato molto chiaro: non concede diritti di riacquisto. Speriamo che sia così, altrimenti sarebbe stato meglio non pronunciarle. Se il giocatore è valido, è difficile che il Barcellona se ne privi così, senza clausole di riacquisto. Mi sembra difficile che te lo lascino…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Ibanez, Villar e Perez? I tre acquisti mi soddisfano, sono tre prospetti molto interessanti. Per quel poco che ho potuto vedere, sono tre ragazzi molto interessanti e me li prendo tutti e tre… La Roma al momento non aveva bisogno di un titolare in nessun ruolo, a meno che non arrivi qualcuno di più forte dei titolari, ma mi sembra molto difficile. L’ipotesi Pedro? E’ uno dei miei sogni proibiti, è un’ipotesi B strana rispetto a un classe 98… Calato in una realtà come questa potrebbe fare molto bene, ma parliamo di uno molto diverso da Carles Perez, è uno che arriva qui e fa il titolare subito. El Shaarawy? Non mi scalda questa ipotesi, per me è una cosa chiusa…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Dopo la prestazione al derby c’è da definire una volta per tutta se Under e Kluivert hanno tutto per essere grandi campioni. Io non capisco perché non hanno continuità. Non conosco i giocatori che la Roma sta prendendo, ma mi fido di chi fa queste operazioni. Quando prendi uno dal Barcellona, come Bojan, magari ti fai delle domande sul perché l’abbiano dato via. Sono comunque calciatori di prospetto…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Villar viene dalla Serie B spagnola e se gioca lì un motiva ci sarà. Perez lo ricordiamo per il gol all’Inter, alla Roma serve chi segna anche se lui non è goleador. Se il Barcellona non lo rivuole, perché non lo rivuole? Se invece lo rivuole che fai? Lo valorizzi e poi se lo riprendono? Intanto Friedkin potrebbe subito riportare la data di nascita al suo posto, farebbe subito bingo…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Villar l’ho visto giocare nell’Under 21 spagnola e non mi era dispiaciuto, evidentemente Petrachi l’ha fatto seguire. A Barcellona si sono arrabbiati tutti per come è stato trattato ed escluso dalla squadra Perez e la Roma ci si è buttata quando ha saputo questa storia. Sono giocatori di prospettiva, ma la Roma avrebbe bisogno di qualcosa oggi. Spero faccia presto Friedkin, questa è una squadra che si può perfezionare e se ci metti qualcuno che compra e non vende allora può diventare davvero forte…”

(Continua…)

Redazione GR.net

8 Commenti

  1. Io non spenderei 1 euro per esterno destro, hai under ci puoi adattare klaivert anche santoni o floprenzi puoi far giocare alto..

  2. corsi: qui l’unica cosa che sembra inutile sono i tuoi commenti giornalieri sempre le solite ca@@ate spari anche zaniolo quando lo prese la Roma era un “Bambino” e non mi sembra cosi scarso quindi alle volte il silenzio farebbe bene.
    trani: i camerieri a te cosa hanno portato ieri sera? il solito Tavernello? sempre più comico.
    focolari: ci spieghi invece i grandi acquisti di tare a gennaio, quanti ve ne ha comprati? 0.

  3. lo monaco…il solito veggente… è come il mago casanova. il ritorno di el shaarawy non lo scalda, lui che si era scaldato con l’acquisto di coric, lui che si è scaldato col grande goleador kluivert, col fenomeno bianda, con la saracinesca olsen… ovvio che il ritorno di una pippa come il faraone non lo scaldi allo stesso modo dei fenomeni sopracitati.
    lo monaco… sta per iniziare il festival di sanremo… prova con la musica… il calcio non è roba per te

  4. Ma uno come Pedo che al Chelsea guadagna 6 milioni, se viene alla Roma, per quanto tempo o che tipo di contratto?
    Accetta uno stipendio più basso, ma se lo spalmi su un contratto lungo, ma quanto può essere lungo a 32 anni?
    Più facile che ti chieda un 2 anni con opzione per il terzo e minimo 3 milioni glieli devi dare.
    E per uno che quest’anno è stato più in infermeria e panchina che sul campo… ma che famo la nazionale della croce rossa?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome