“ON AIR!” – GALOPEIRA: “A Trigoria comanda ancora chi lo faceva 15 anni fa”, DAMASCELLI: “Cacciare Gombar è una soluzione codarda”, CORSI: “Ho paura che i Friedkin non abbiano una lira”, PIACENTINI: “La stagione non è ancora compromessa”

52
12805

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “Lo Spezia giocherà con i titolari sabato prossimo, ma la Roma è molto più forte dello Spezia. La classifica dice questo, e dice che non è stata superata dall’Atalanta, come avevano pronosticato i Cavalieri del Caos… Mi sento però di dire di essere preoccupato per la Roma, affrontiamo una Lazio annacquata, una squadra che ti sporca la partita, che ha un paio di elementi che ti possono creare difficoltà, ed è abituata a giocare al 110% delle sue possibilità perché è allenata da un bravissimo allenatore. Roma-Spezia ci deve dire se la squadra uscirà da questo piccolo black-out, e se i giocatori si sono messi in testa che stanno per affrontare un nuovo campionato. Il girone di ritorno sarà molto diverso da quello di andata…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Mi dispiace per l’allontanamento di Gombar, che però nella storia dei sei cambi c’entra… Figura pessima, e giustamente chi sbaglia paga. Ma è la soluzione più facile. Io a Gombar gli chiederei se ha chiesto al quarto uomo se poteva fare quel cambio. Resta il fatto che la Roma ha fatto una brutta figura… Ora è stato promosso Valerio Cardini, che è un bravissimo ragazzo. So che è entrato nella Roma per volere di Totti e Vito Scala. Ma chi ha scelto il nuovo team manager? Io non ho dubbi e so chi l’ha scelto, e anche perchè è stato scelto… E’ da tempo che vi dico che a Trigoria si è tornati indietro nel tempo e che le decisioni le prende chi comandava 15 anni fa… Spero che la sconfitta contro lo Spezia sia stato un male necessario, e che Friedkin abbia finalmente aperto gli occhi, che cominci a capire…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Ieri a Roma è successo un dramma. Hanno licenziato Gombar e Zubiria. Voi non sapete, ma tantissimi a Trigoria si sono commossi al momento dei saluti. Pensate la commozione nostra, che ci prendono in giro in tutto il mondo… La storia successa in campo con Pellegrini che chiede al team manager se si può fare il cambio, e l’allenatore che sta lì a domandarsi che deve fare, è una roba da calcio dilettantistico. Ma vi rendete conto? Devo dire grazie a Pellegrini, l’unico giocatore a preoccuparsi di quello che succedeva, gli altri invece… Ma Fonseca che faceva? Io ho paura che i Friedkin non abbiano una lira…Leggo che Fonseca resta se batte lo Spezia, altrimenti se ne va: ma che vuol dire? Tu oggi o lo confermi o lo mandi via. Le motivazioni per mandare via Fonseca sono altre e più alte di quelle dei risultati sul campo. Ma un allenatore può non sapere quante sostituzioni si possono fare? Ragazzi, ma stiamo giocando?…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Io la stagione della Roma la vedo già compromessa. Già all’inizio del campionato non vedevo la Roma oltre un certo livello, in questo momento ancora meno. Al di là dell’attuale posizione in classifica, per la situazione che si è venuta a creare non vedo una squadra che possa arrivare lì. L’allenatore puoi anche decidere di tenerlo, e magari è pure giusto a questo punto della stagione, ma come figura la vedo compromessa, è molto complicato per Fonseca tenere adesso questo gruppo…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La stagione non è compromessa, è sfuggito un obiettivo importante, ma la Roma è ancora in Europa League e deve provare ad andare avanti più che può. In campionato sei quarto, l’Atalanta ieri ha pareggiato e meritava di perdere. Con tutto un girone da giocare è già finita la stagione? Allora andiamo tutti a casa…”

Dario Bersani (Rete Sport): “L’unico prendibile ora è Spalletti, ma io non tornerei indietro. Altrimenti dove vai… A Trigoria manca una figura di calcio? C’è, si chiama Tiago Pinto. Loro quella figura, quel tassello lo hanno inserito con Pinto. E’ una scelta di campo diversa da quella che potevamo pensare. Se poi servirà qualcun altro insieme a lui, lo decideranno loro. Ma il tempo c’è stato per prendere un’altra figura, e se non l’hanno fatto vuol dire che non ne hanno bisogno. Speriamo che questa scelta paghi, che dobbiamo dire… Milik? Preso a 12 milioni l’affare lo fa il Marsiglia, se il giocatore sta bene. E’ un attaccante sprecato per il Marsiglia, se è recuperato fisicamente…”

Marco Juric (Rete Sport): “La Roma ha intenzione di spendere a giugno? Bene, allora lo facesse fin da ora, perchè adesso è il momento. Perchè poi a giugno potresti avere altre urgenze. La Roma ha deciso di restare con Paulo Fonseca. Non c’è la volontà di scegliere determinate figure per la società, anzi, più sono nuovi e hanno un respiro internazionale e meglio è per il club. Speriamo che questo modus operando sia un bene per la società…”

Daniele Lo Monaco (Il Romanista – Podcast): “Destino di Fonseca? Nessuno sa quello che può accadere, per ora è stato confermato. Nessuno si sarebbe immaginato sette gol incassati tra derby e Spezia. Il gioco della squadra fino a qualche giorno fa era definito come il migliore d’Italia, e due partite dopo ci ritroviamo in mezzo a una bufera inimmaginabile. Si è deciso di non sollevare Fonseca dal suo incarico, ma non penso che gli sia stata rinnovata la fiducia. La colpa tecnica del mister è solo una: non avere un piano B quando le cose si mettono male. Ma nello specifico, con lo Spezia la partita era stata dominata, i dati sono schiaccianti. Fonseca non pensava che Mayoral potesse emulare le giocate del peggior Doumbia…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La figuraccia dei sei cambi? Sono tutti responsabili, è un gruppo di lavoro che deve essere coeso. Se arriva un calciatore a dirti che stanno sbagliando, vuol dire che siamo arrivati alla fine…Quale allenatore vorrei per la Roma? Sarri…”

Guido D’Ubaldo (Radio Radio): “La notizia dei sei cambi ha fatto il giro del mondo e ha reso ridicola la Roma e qualcuno doveva pagare. La scelta di mandare via due dirigenti molto legati a Pallotta è stato il modo per dare un segnale di discontinuità con il passato. Detto questo, io metterei in secondo piano la storia dei sei cambi e penserei alla crisi tecnica della squadra, battuta da uno Spezia che ha messo in evidenza tutti i limiti attuali. In Portogallo sei cambi si possono fare, forse per quello Fonseca è stato tratto in inganno…Chi al posto di Fonseca? Dico Allegri, se gli viene proposto un progetto importante per me può arrivare alla Roma fin da adesso…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Via Gombar e Zubiria nella Roma? Se il Vaticano sbaglia non paga il chierichetto di Poggibonsi…Secondo me è una soluzione codarda. E’ capitato già tante volte, ma stavolta davvero non mi è piaciuta. Meglio non mandare via nessuno, che mandare via chi non c’entrava…Fonseca non poteva non sapere il regolament. Quando uno è responsabile tecnico ha il dovere di studiarsi le regole… Chi al posto di Fonseca? Tutti tranne Spalletti…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Io penso che ci siano cose che l’allenatore conosce e delle cose che l’allenatore chiede… Non dobbiamo far passare Fonseca per uno che è passato qui per caso e l’hanno messo a fare l’allenatore…Ma secondo voi Conte, Inzaghi si leggono i comunicati della Federcalcio?… Allenatore al posto di Fonseca? Anche io dico Allegri…”

Furio Focolari (Radio Radio): “L’allenatore deve sapere che sei cambi non si possono fare in Italia. Non continuiamo con questa storia, perchè sennò si diventa gli avvocati delle cause perse. Ma chissene frega se in Portogallo si può fare, qua siamo in Italia… Chi per la panchina della Roma? Allegri si, Jardim no…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteFriedkin, l’appello della squadra e la figuraccia davanti agli sponsor: i retroscena del caos Roma
Articolo successivoStadio Roma, Raggi: “Noi abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare, ora tocca ai Friedkin”

52 Commenti

  1. Damascelli, se non cacci colui che si occupa di queste cose (che era proprio Gombar, mica Longo), chi cacci? A volte pensare prima di parlare ti può salvare dal dire cazzate

    • Scusa Matteo, ma chi ha “comandato” le sostituzioni? l’allenatore o il dirigente???
      Credo che le colpe siano soprattutto di FONSECA!!!!!!!!!!!!

    • Matteo non è finita, credo, Braga – Benfica 2-1 chiamatelo segno oppure presagio…. Se questo continua…. ❤️🧡💛

    • Eh certo, tutta colpa di Fonseca. Quindi Gombar e tutto lo staff tecnico a cosa servono in panchina, a distribuire le bottiglie d’acqua?

    • Matteo anche Pellegrini, che il video ha fatto il giro del mondo lo ha avvisato! ❤️🧡💛 Di che parli? È indifendibile!

    • @SEMPRE FORZA ROMA Ma guarda che Lorenzo infatti parlava a Gombar, Fonseca mica si chiama Gianluca.
      Della pratiche regolamentari(liste, n. sostituzione ecc) se ne dovrebbe occupare il team manager.

    • Sì, e almeno in questo, non è che abbia tutti i torti. Campa di rendita grazie al fatto che è stato il preparatore personale di Totti, ma ormai è una figura totalmente inutile. Tra l’altro, è una nota lingua lunga, ed è soprattutto a causa di quelli come lui che da Trigoria spesso, filtrano indiscrezioni che non dovrebbero mai essere divulgate. Troppo teste devono ancora saltare, a prescindere da chi sono state assunte.

    • Non ha tutti i torti? A parte l’odio cieco per Totti, cosa può spingere a dire che sia Vito Scala a comandare alla Roma e sia il responsabile delle sconfitte? Bisogna essere messi male oltre che meschini

    • Più che “comandare”, si tratta di essere dei personaggi che vivono di rendita e senza alcuna funzione utile alla causa, se non quella di essere dei riportini. Scala il suo lavoro a Trigoria dovrebbe averlo terminato nell’istante in cui Totti si è ritirato, eppure sta ancora lì.

    • Per Pooh 56… strano però che Galoperia non lo abbia detto di Zanzi, ma anche di tutte quelle figure che con la Roma hanno guadagnato milioni negli ultimi 9 anni… oppure che non abbia utilizzato lo stesso tono quando parlammo con al quaddumi o come si chiamava…
      Secondo me anche quella è stata una pagina nera per la Roma…
      Parlare con una wanna marchi medio orientale
      Adessso dice che siamo tornati indietro di 15 anni (e non di 10…)
      Beh magari ad essere nel 2005…

  2. Non cambiano allenatore per mancanza di soldi, come non acquistano rinforzi per lo stesso motivo. Che scusa trovano per le banche che hanno messo i soldi per loro???
    Altri straccioni!!!
    Povera Roma mia.

    • non cambiano perche nessuno accetta di allenare una squadra che alla prima sgridata se offende e non gioca piu

    • ne sentiamo di tutti i colori.
      comanda vito scala
      sono stati cacciati due dirigenti che non c’entrano niente
      gli americani sono straccioni.
      Io veramente non ho parole
      1) i fridkin che gestiscono toyota negli stati uniti e investono 600 e passa milioni si fanno fregare da un preparatore atletico di basso livello
      2) il team manager deve saperlo il regolamento c’entra e come, lo pagano quasi solo per quello
      3) ma si vuole capire che una azienda appena comprata piena di debiti ha delle regole per essere risanata, non possono pompare denaro proprio nelle casse della società, solo in parte con aumenti di capitale, se utilizzassero questo metodo sarebbero dei poveracci come corsi e non dei miliardari
      Posso capire alcuni tifosi, ma i giornalisti le basi di come funziona una spa dovrebbero saperle.

    • @maggiora
      Giornalisti? Per giornalisti intendi Corsi? Perché quello tutto mi sembra tranne che un giornalista o uno che capisce di calcio

  3. Galopeira è veramente insopportabile, scuola Ugo Trani, parlano parlano, denunciano ma sempre con sottintesi, allusioni velate, sta frase “chi vo capì capisce…” lo trovo insopportabile. Non si fa così, se hai da dire una cosa dilla sennò statte zitto. Io non lo so chi comandava nel 2005 e mo te ne esci adesso senza fare nomi, omertosi der caxxo

    • Galopeira e Rossi sono scuola Corsi. Galopeira non dice chi comanda dentro Trigoria ma neanche fa i nomi di quelli che lavorano a Trigoria e gli danno le informazioni in anteprima. In perfetto stile Corsi suo maestro e mentore.

    • ….ma Galopeira dice sempre le stesse cose in realtà non sa nulla ma fa finta da sape’ facendo sempre il pesce in barile er dietroquintista , poi quando succede un qualsiasi fatto nella Roma ce racconta che lui lo sapeva ma non ha detto niente per il bene della Roma, un ber cialtrone lui e chi je da retta….comunque a Trigoria comannano i Friedkin , so i padroni, i sordi li hanno cacciati loro, altro che le allusioni da saputello de Guancialeira … daje Roma daje

    • “chi vo capì capisce…”….
      Siamo italiani, perdipiu del centrosud… L’abbiamo inventato noi sto modo di fare, è TOTALMENTE italiano

  4. A me non me ne frega un caxxo di chi comanda a Trigoria, se è uno nuovo, se è uno che comandava 15 anni fa (chi sarebbe poi?), non me frega altrettanto chi ha messo dentro un dirigente, un allenatore, un giocatore, perchè la sola cosa che conta è che ciascuno degli stipendiati faccia semplicemente bene il proprio lavoro, che si impegni e che dia l’anima per questi colori, poi sticazzi se lo ha assunto Fredkin, Pallotta, Sensi o il Papa in persona. Lavori bene? ti impegni? rendi? puoi rimanere pure se me stai sulla panza, ma se sei superficiale o non ti impegni, quella è la porta. Amen

  5. America’ facce Tarzan! Era mejo Rossella. Apparte le battute li vedo un po’ sprovveduti sti americani in questa jungla italiana…per me se questo è il buon giorno” speriamo che se la cavino,”

  6. E iniziata la guerra contro i fredkins……
    Mo so diventati poveri…. E non hanno una lira….

    Solo in Italia fanno parlare quel melograno di scorsi……..
    Il tuo posto e il cessò….. Punto.

    • @momo
      hanno preso la squadra ad agosto quando il calciomercato era nel vivo e non hanno potuto fare granché, anche perché non avevamo un DS. Adesso siamo nel mercato invernale quando notoriamente non si fanno grandi colpi, a parte qualche eccezione. Inoltre se hanno deciso che il prossimo anno Fonseca non sarà l’allenatore, perché fare adesso grossi investimenti? Penso piuttosto che puntelleranno la squadra dove c’è bisogno con prestiti o giocatori a basso costo

    • I giocatori presi da pallotta sono compresi nel prezzo… Li ha acquistati da pallotta

  7. È il solito attacco di Galopeira a Totti, a mezza bocca come fanno le persone meschine. Per lui il bene della Roma sono Pallotta e Baldissoni mentre Totti, Conti, Ranieri, Venditti, Verdone, Sensi sono il male

  8. Per la Roma sembrano non avere soldi. Pure Saputo, Commisso hanno attività e su forbes più soldi di Friedkin ma sono due presidenti scarsi che non spendono e che galleggiano nella medio bassa classifica

    • Il punto è che le situazioni dei club, non c’entrano una mazza con quelle dei rispettivi proprietari. Nel 2012, Carlos Slim tramite “El Grupo Carso” ha acquistato il Real Oviedo, squadra che da anni milita nella serie b spagnola.

  9. So che è entrato nella Roma per volere di Totti e Vito Scala. Ma chi ha scelto il nuovo team manager? Io non ho dubbi e so chi l’ha scelto, e anche perchè è stato scelto… E’ da tempo che vi dico che a Trigoria si è tornati indietro nel tempo e che le decisioni le prende chi comandava 15 anni fa…

    Enigmatico Galopera ma che vorrebbe far capire?
    Strano perché quell’altro il suo ex amico sta sbraidando per radio perché i Friedkin invece, ancora non se so filati de pezza Totti
    Stiamo quasi già al Friedkin come Pallotta.
    Chi dei due avrà ragione? 😂🤣

  10. Purtroppo il quarto uomo in queste situazioni, non può assolutamente intervenire, perché di fatto favorirebbe la società rea di una determinata negligenza. Semmai, gli arbitri hanno il compito di contare il numero di giocatori in campo, affinché sia congruo ai fini del regolamento. Gombar ha sbagliato, e ha giustamente pagato, dato che poi non è stato nemmeno il suo primo errore madornale.

    • Hai ragione però scommetti che se lì c’era un grande arbitro come Orsato avrebbe detto, sono sei cambi che state facendo e sarebbe finita con una risata
      Invece lì arbitro ligure, contro lo Spezia ha fatto l’ignorro, un rigore dato subito contro, non inizia neanche il supplementare ed in un minuto ti secca due giocatori, voi date sempre addosso a Gaetano Sarno, ma i suoi discorsi sono giusti, la Roma da sempre è sotto botta e nessuna proprietà o dirigenza ha la forza e la capacità di cambiare ciò.
      Se qui è una vita che non si vince un po’ saranno per demeriti nostri e un altro po’ è perché te la mettono sempre irta la strada.
      Per esempio anche l’arbitraggio con lo Spezia è stato uno scempio, poi noi ci castriamo da soli e va bè, ma il signore ligure mandato a protezione dello Spezia è vergognoso ma è stato disegnato apposta, per metterti in difficoltà
      Alla juve, al Milan, all’Inter Milano, al ciuccio Napoli, al contadino Lazio, gli arbitri non gli so mai ostili a noi sempre.
      Com’è mai?

    • @Luca+Roma
      un po’ di obiettività, le due espulsioni sono entrambe inevitabili. Semmai Mancini è stato ingenuo con una entrata pressoché inutile a centrocampo e Lopez ha fatto una uscita sconsiderata lisciando il pallone e centrando l’avversario. Come si può non dare le espulsioni?!

    • Ma il rigore dello Spezia per te è rigore?
      Maggiora punta la gamba di Mancini e si butta è un evidente simulazione, bastava andarla a rivedere al var e da lì ha innervosito tutta la partita.
      Anche il secondo gol della Lazio era da andare a rivedere bene al var e sarebbe stato annullato.
      Per me la Roma è una squadra tatrassata che non sta nelle grazie arbitrali a differenza di altre squadre

    • Sbagliato punta la gamba di Cristante, rigore del tutto inventato per me quella è una simulazione e Maggiora doveva essere ammonito

  11. Cosa c’ è di male nel dire che la nuova proprietà sta operando sulla falsa riga di quella vecchia? Si Compra quando e se si vende, si cerca di abbassare il monte ingaggi e non si rischia su nulla perché non c’è ancora un progetto; L’ attenuante che al momento è innegabile è lo sprofondo rosso lasciato da pallotta a livello economico che di certo non ha lasciato possibilità anche volendo di poter tentare il passo più lungo della gamba. Onestamente non si può essere felici ma nemmeno farsi il sangue amaro dopo 6 mesi.
    Per quanto riguarda i licenziamenti ribadisco ciò che ho scritto ieri, sono stati estromessi i pesci piccoli perché fonseca ed il suo staff a libro paga sarebbero stati vacanzieri più pesanti e perché chi entrerà al posto di chi ha fatto le valigie peserà ancor meno sul “monte ingaggi” .
    Insomma uno specchietto per le allodole/abbocconi seriali.
    Ultima aggiunta, capitolo Er pomata … non cambiarlo sarà una colpa imputabile perché quando si andrà fuori da tutto saranno tutti responsabili compresi i Friedkin; se allegri deve essere allegri sia per dare un segno di inizio di progetto serio ma ci credo veramente poco.

    • Il monte ingaggi, sproporzionato rispetto al fatturato, è una delle principali cause per cui ogni hanno la società è costretta a cedere pezzi pregiati. Se tu apri un negozio, assumi 10 dipendenti a 1500 euro lordi al mese, e incassi una media di 5000 euro al mese, cosa accade? Semplice, la tua attività genera perdite, e in qualche modo sei costretto a ripianarle. Nel caso di una società di calcio, la soluzione è aumentare i ricavi commerciali, ma è un lavoro che richiede tempo e programmazione, e tolte le sponsorizzazioni “casalinghe”, mai nella vita può essere immediato.

      Riguardo al discorso dell’esonero del team manager, il discorso è ancora più semplice: Gombar è il responsabile di un enorme danno di immagine, e ha giustamente pagato. Infine, sulla questione Allegri/Fonseca, potrei pure essere d’accordo, bisogna vedere però se il toscano è disposto a subentrare in corsa, piuttosto che attendere giugno e poi girarsi intorno.

  12. Soluzione codarda? Ma non diciamo strxxxxte! Qui non è mica la squadra amichevole che va a fare la partitella a calcetto qui parliamo di una squadra di serie A in cui c’è gente ben pagata per fare il proprio lavoro, se Fonseca in quel momento era in palla dalla panchina qualcuno doveva dirgli “No mister non si può” e invece nessuno ha detto un caxxo a parte Pellegrini che doveva pensare ad altro. Allora visto che in mezzo alla schiera di persone che segue la Roma sul campo di sicuro ci sarà qualcuno addetto ai regolamenti ed evitare il secondo 3-0 a tavolino è giusto che cambi aria sennò diciamo che alla Roma ognuno fa quel caxxo che vuole ed è un club pe ride!

  13. Ai seguaci della Bibbia di Forbes, faccio presente che il patrimonio personale di Dan Friedkin è più alto sia di quello del presidente del Liverpool, sia di quello del suo azionista di maggioranza. Direi che: 1) i Friedkin i soldi li hanno 2) anche se non li avessero è più importante la gestione rispetto agli investimenti. Ah, indovinate chi ha speso di più sul mercato tra Everton e Tottenham, e confrontate i risultati sportivi

  14. Io sono venuto a conoscenza dell’esistenza di tal Gombar solo ieri , una volta che l’hanno cacciato. Zubiria l’avevo sentito, ma sto Gombar proprio mai.
    Doveva essere davvero un profilo di altissimo livello… rip.

  15. Pooh hai scritto aria fritta, cose trite e Stra trite; se guardi il Milan da dopo L’ assicurazione di Maldini ti puoi accorgere di cosa vuol dire cominciare un progetto anche rischiando.
    Fatti una domanda e datti una risposta sui ricavi bassi.
    Lo sapeva Pellegrini dei cambi e non lo sapeva fonseca? C’era bisogno di gombar?
    Se ci sguazzi in questa situazione sono felice per te, io mi aspettavo ben altro … fino ad adesso ho visto solo che non si vogliono assecondare stecche agli intermediari… te credo non c è una breccola.

    • Ma ci vuole così tanto a rispondere sotto il proprio commento? Comunque, non si parla di aria fritta, ma semplicemente di ciò che si può fare, e di ciò che non può essere fatto, almeno nell’immediato. Nella tua “non conoscenza” dei fatti, hai preso pure un esempio che non sta né in cielo e né in terra: il Milan ha la squadra con l’età media più bassa della Serie A, e non risulta affatto che abbiano alzato il monte ingaggi o intrapreso chissà quale percorso rischioso. Anzi, paradossalmente hanno sperperato molto più denaro quando c’erano Fassone&Mirabelli e Leonardo, ma la differenza l’ha fatta la competenza, aspetto che evidentemente caratterizza Maldini, ma non i suoi predecessori.

      P.s. Allo spolliciatore seriale, auguro vivamente di farsi una vita, perché trascorrere la propria giornata a mettere i pollici versi sui commenti altrui, è da persone fallite e depresse.

    • Chi ha parlato di età? La poca conoscenza fa straparlare.
      Il modello atletico Madrid ti dice nulla? No perché non tutti si rovinano aumentando il monte ingaggi poco alla volta … certo una squadra che perde solo non può ambire a quel modello ma al massimo a quello del Sassuolo; al momento anche L’ Atlanta ci mangia in testa.
      Maldini L’ ho nominato io… non serve girare il frittatone
      Non c’ è nessuno spolliciatore è solo che i tifosi commercialisti hanno stancato.
      Hai talmente ragione su gombar che è stato chiesto il reintegro.
      Per fonseca ci sarebbe stata festa.

  16. A meno di crollo clamorosi, io terrei Fonseca fino alla fine del campionato cercando ora di ricompattare tutto e tutti. Siamo ancora in zona champion’s, non scordiamolo.

  17. Pronti ad attaccare anche i Friedklin?

    Come se non ci fossero 200 mln di passivo..
    Come se potessero mettere mln e mln di euro di tasca loro per il mercato..

    E la cosa più bella è che esiste gente che va dietro a questa follia..

    Questi pseudo commentatori sono palesemente in cattiva fede..

    Forza Roma

  18. Corsi Corsi, che coraggio..Misa’ che sei te a non avere una lira, non friedkin,. soldi il.ptedidente li ha messi acquistato la società pagandola anche cara, cio’ non vuol dire che sia uno sprovveduto che li sperpera, sennò non sarebbe arrivato a questi livelli di ricchezza…Pensa prima di scrivere certe porcherie ..forza Roma..via i gufi, ricompattiamoci, adesso occorre solo ricominciare a vincere! E’ l’unico modo per uscire dal baratro, tocca ai calciatori ora, .daglie Roma..fuori le palle !..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome