“ON AIR!” – MAGNI: “Maitland-Niles? La Roma si sta mourinhizzando”, AGRESTI: “Così rischi di valorizzare un giocatore non tuo”, ROSSI: “E’ la conferma che si resta col 3-5-2”, FALLICA: “Ma allora serve anche un difensore centrale”

29
897

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le  frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Roma Radio): “L’eventuale acquisto di Maitland-Niles, che sembra essere agli sgoccioli, certifica che Mourinho non ha intenzione di tornare alla difesa a 4 perchè l’inglese è un quinto di centrocampo, su questo siamo tutti d’accordo. So che fa ridere, ma nella Roma c’è un problema di abbondanza nel ruolo di terzo centrocampista centrale, che nel 3-5-2 fa quasi il trequartista, perchè Pellegrini e Mlhitaryan sono alternativi…”

Luca Fallica (Roma Radio): “Io credo che domani partirà Mkhtiaryan dall’inizio e Pellegrini dalla panchina, ma questo è solo un mio pensiero. Se Mou ha deciso di giocare con il 3-5-2 fino a fine stagione, io penso che servirà sul mercato di gennaio un altro difensore centrale, perchè il solo Kumbulla come alternativa non ti basta… ”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Maitland-Niles? Sky lo ha presentato come un giocatore che non giocava nemmeno nel West Bromwich che è retrocesso. Boh, non so che pensare. Io sono convinto che lo abbia scelto Mourinho. Poi magari vediamo che una riserva delle riserve dell’ultima squadra della Premier, qua fa il mostro…speriamo…non so che dire, sono imbarazzatissimo. Dobbiamo vederlo prima di dare dei giudizi. Dovrebbe essere la copia di Karsdorp, uno che corre tanto…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Rinviare le partite dopo questi casi di Covid? Io dico di no. Anche perchè il picco arriverà nelle prossime settimane, e se sospendiamo il campionato ora si rischia la sospensione definitiva. Ora si deve tentare di resistere. Maitland-Niles in prestito secco? E’ una formula che ti permette di non impegnarti su un calciatore che non sai che tipo di riuscita avrà, ma che non ti da nemmeno una prelazione a giugno per un giocatore che potrebbe anche andare molto bene. Di sicuro è un giocatore che ha puntato Mourinho. E’ un acquisto mirato dell’allenatore, come Vina, Rui Patricio e Abraham. La Roma sta cambiando in maniera profonda il profilo di giocatore su cui puntare, è il sintomo di una concezione diversa che Mourinho ha della squadra, che si sta sempre di più mourinhizzando…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Maitland-Niles in prestito secco? E’ una scelta quella della Roma di stringere i tempi per avere subito il calciatore… Non avendo il diritto di riscatto, si guarda al presente. Potrebbe essere già convocato contro la Juve, lo si prende subito senza pensare troppo al futuro. Ma avere il diritto di riscatto su un calciatore giovane come questo sarebbe stato fondamentale. Il Milan ha fatto tutte operazioni in questo modo, acquisti con diritti di riscatto anche elevato perchè puoi farlo diventare un tuo giocatore. Così invece rischi di valorizzare un giocatore che non è tuo… Milan-Roma? E’ la partita più bella della giornata, partita vera. E’ il primo test per il Milan senza Bennacer e Kessie, ma recupera Rebic e Leao. La Roma non ha grandi assenze. Mi aspetto una grande partita, il risultato è aperto. Sono curioso di capire se Mkhitaryan, col ritorno di Pellegrini, resterà fuori. Questo è comunque un segnale di ricchezza…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Maitland-Niles in prestito secco è un compromesso tra quello che voleva la Roma e quello che chiedeva l’Arsenal. Ma un giocatore preso in prestito secco è un’arma spuntata… Milan-Roma? Innanzitutto la squadra non ha più la sindrome dei big match, ed è una grande cosa. Ora può andare a San Siro con l’arroganza di poter vincere, e penso che verrà fuori una partita interessante…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Maitland-Niles alla Roma in prestito può essere una buona soluzione per poter valutare il calciatore ed eventualmente riparlarne in estate. Il prestito secco è una condizione che può tornare di moda nel mercato. Milan-Roma? La Roma ha la possibilità di recuperare una credibilità clamorosa nel giro dei prossimi 3 giorni, ma anche andare fuori da tutto. Quella di domani e quella di domenica contro la Juve saranno due partite decisive. Ora a centrocampo puoi scegliere tra i giocatori, e questo può essere un vantaggio. Serve una prestazione tipo Bergamo. E poi c’è una grande partita con la Juve. E’ un casino, ma anche una bella sfida…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Milan-Roma è una partita interessante, il Milan non si è ancora capito se ha perso la dimensione da scudetto che aveva fino a due mesi fa. Secondo me è una partita verità per Pioli. E Mourinho, e dico Mourinho apposta, perchè quando si parla della Roma si parla di Mourinho, è anche lui chiamato a San Siro a fare la partita… Questa secondo è una partita destinata al pareggio…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteRoma, ora assalto al centrocampista: Kamara e Grillitsch più lontani, ecco perchè
Articolo successivoPIOLI: “Domani affronteremo una Roma diversa da quella dell’andata. L’obiettivo è vincerle tutte, vogliamo fare più punti dello scorso campionato”

29 Commenti

  1. E questi li pagano pure, chi non li ascolta è obbligato a leggerli, quante banalità tutte insieme.
    Trovatevi un lavoro vero.

  2. non so che dire, sono imbarazzatissimo. Dobbiamo vederlo prima di dare dei giudizi

    Dobbiamo vederlo prima di dare giudizi, però è imbarazzatissimo, quindi di fatto lo ha stra bocciato.
    Subito.

    Poi quando si dice dell’ambiente che qui comprime tutto, c’è sempre il ben pensante che dice né vero

    Io da quel poco che ho visto è uno velocissimo e basta quello in un campionato medievale e mediocre come il nostro, per far saltare molte difese

    • I tifosi dell’Arsenal stimano e anche molto questo ragazzo. Non sara’ un fenomeno ma potrebbe essere un giocatore utilissimo per noi. Ci spero.

  3. E niente….. Leggi i commenti de sti minchiotauri

    E ti accorgi che……. Sono il nulla in mezzo al niente…..

    Scorsi sei un 🤮🤮🤮🤮🤮🤮🤮

  4. Ok, manco piu i prestiti secchi vanno bene adesso.
    Conoscendo i film che ti fanno gli inglesi a ogni trattativa, se avessero concesso il diritto di riscatto, te lo avrebbero messo a 25 milioni.
    Sai che razzo cambiava.

  5. Ma come si fa a dire che Maitland-Niles era riserva nel West Bromwich? Le ha giocate praticamente tutte da titolare (dato facilmente verificabile in due minuti).
    Come si fa a presentare un nuovo acquisto così? L’unico imbarazzo dovrebbe essere verso se stessi e la propria malafede.

    • Sono semplicemente in malafede…. tutto qua …ma avete mai sentito gli audio intetcettati di damascelli o di Ilario Ilario? Basta ascoltarli per capire che hanno credibilità pari a zero per qualsiasi essere pensante e dotato di memoria a lungo termine

  6. Se Maitland-nivel si dimostrerà all’altezza la Roma può pensare di riscattarlo,anche se poi il suo valore potrebbe aumentare.Comunque sono propenso a credere che l’Inglese farà la fine di Mayoral,che pur avendo fatto il suo,si ritrova fuori da Trigoria.Mi sembra di capire che i Friedkin hanno poca voglia di tirare fuori i soldi per i riscatti, forse sperando che senza impegni a Giugno si possa trovare di meglio,a menoche’ Maitland non faccia il fenomeno in questi 5 mesi,
    ma ci credo poco…

    • 20 milioni x una riserva come Mayo sono troppi sapendo che hai preso Shomu a titolo definitivo,l errore non è stato prendere in prestito Mayo, ma prendere Shomu sapendo già che c era Mayo, quindi o si faceva il prestito di shomu,o si optava x un low coast diverso sempre in prestito…

  7. Se fosse stato un prestito con obbligo di riscatto, era una salto nel buio su un giocatore che non sai come risulterà nel campionato italiano.
    In prestito secco un arma spuntata (come se il giocatore non volesse mettersi in mostra per l’Arsenal o future squadre) .
    Con diritto di riscatto dovevi trattare ancora e perdevi una settimana, e quindi la Roma era lenta sul mercato…

    Tanto con i radiolari e giornalettisti vari, la Roma come fa sbaglia.

    Benvenuto ad un nuovo giocatore della Roma, finché sei qui tiferemo per te.

  8. Fallica: ricorda che quando un giocatore torna da un infortunio non puoi mai sapere che tenuta possa avere. Si preferisce metterlo dentro prima fin quando ne ha. Pellegrini, essendo capitano, sarebbe un segnale tra l’altro…
    Michy giocherà per forza perché il Faraone è nella stessa situazione di Pellegrini.
    Agresti: fare come il Milan con riscatto alti?
    Mmmh, non ne sarei convinto.
    Focolari: dovremmo essere ARROGANTI per la vittoria di Bergamo? E allora si che ci faremmo male.
    Proprio perché il Milan è monco di Bennacer e Kessie, è lui che deve provare ad essere “allegro” recuperando Rebic e Leao.
    A maggior ragione per noi sarà fondamentale giocare guardinghi come con L’Atalanta e sorprenderli.
    Se andassimo in vantaggio perdere sarebbe molto ma molto difficile a quel punto….
    FORZA ROMA

  9. Mah …. a mio parere conta solo il commento di chi ha giocato, ovvero Pruzzo ,gli altri a zappare su … a cominciare da Marione a Damascelli, da Ilaria a Furia la cavalla del west … questi contano come il 2 di coppe quando regna spada

    • Troppo buono a citare il 2 di coppe, almeno è uno dei quattro semi… Secondo me invece sono il 2 di picche.

  10. Ad una rapida scorsa della rosa, squadre come FIORE, MILAN, INTER (per dire, ma…) avevano nel recente passato (stagione scorsa) una media di 6/8 prestiti, tra secchi, diritto, e obbligo condizionato.
    E di questi nella Viola (squadra di AGRESTI?) è rimasto 1 su 6. Al Milan la metà (tra cui TONALI, dopo aver abbondantemente ridiscusso il riscatto, per quanto obbligatorio, al forte ribasso). All’Inter solo Sanchez, che era un prestito secco, é tuttora nerazzurro.
    La ROMA aveva 4 prestiti in scadenza, 3 rimasti con nuove formule (Smalling, Miki e mi sa Perez) e Zappacosta andato via.
    La Juve ha in rosa 4 prestiti più o meno onerosi (tra cui Locatelli e Kean)
    Quindi, premesso che l’Inter ci ha vinto l’ultimo scudetto, tutti da tanto valorizzano giocatori per altri in ITALIA… e a MILANO e FIRENZE ci possono insegnare…
    Detto questo é chiaro che il tempo non ha permesso di discutere perlomeno un diritto che, nel caso di giocatori giovani come NILES, é auspicabile (vedi il caso XHAKA con L’ARSENAL stesso). Ma, come da diversi esempi precedenti in rete che per non farla lunga…ma tutti possono trovare, non é escluso che nelle prossime settimane si lavori con calma a questo aspetto.
    Quindi AGRESTI, al solito, ignorando squadre che lo fanno a vario titolo da anni (Milan, Juve, Inter, Viola…) critica la Roma allegramente. Se per altri si può parlare di incompetenza, nel suo caso troppi precedenti fanno pensare alla malafede.
    Un ultima cosa “scoperta” oggi dando un’occhiata alla fattispecie contrattuale del prestito che sottopongo agli amici interessati…

  11. Il suo contratto scade ne 2023 e quindi il prezzo non si alzerà di molto buona mossa della Roma e del giocatore che ha spinto per venire..molto duttile tecnicamente e quindi un buon acquisto…mo se lo avevamo pagato 15 milione non eravamo boni..preso in prestito secco scadenza ripeto 2023 non va bene..ma fateve da parte che la Roma e dei romanisti e no de sto z ozzoni

    • Pensa se Maitland-Niles volesse restare alla Roma anche l’anno prossimo se davvero ha il contratto in scadenza nel 2023, ci prenderemo a 0 euri un giocatore duttile tra 1 anno e mezzo che già ha fatto anche il suo periodo di ambientamento a Roma il che può essere una buonissima cosa e applausi per Pinto

  12. … l’obbligo di riscatto (acquisto), condizionato o meno, (o il diritto, o pure il prestito secco) in realtà non sono riconosciuti dalla legge, in caso di inadempienza, in nessun contratto in generale, e quindi neanche dalla FIGC.
    In pratica possono esserci motivi dove pure un obbligo viene ignorato senza conseguenze (ad esempio per sopravvenute difficoltà economiche, tipo l’esplosione della pandemia la scorsa stagione…), al limite non tratti più con quella società, ma (scritture private comprese) la legge generale e il regolamento che disciplina trasferimenti non comprende un obbligo reale.
    Questo ha permesso al Milan di sbattersene ad esempio dei quasi 40 milioni pattuiti col Brescia per TONALI e ridiscutere il prestito OBBLIGATO, altrimenti rispedendolo a BRESCIA.
    Scoperto questo (attraverso un esame della fattispecie prestiti vari nel regolamento della Figc, ed Europeo…) è chiaro per me, che comunque gli accordi presi vengono normalmente rispettati per non avere poi problemi sul tavolo delle trattative…

  13. Col 3-5-2 in effetti a questo punto serve più un difensore centrale che un centrocampista.. considerando titolari Cristante Vere Pelle, hai già Mikhitharian fuori, puoi far giocare anche lì Maitland-Niles e poi mi aspetto un minutaggio sempre maggiore di Bove. In difesa hai solo Kumbulla (sperando di non avere lì altre sorprese)..Il colpo (o i colpi) a centrocampo ovviamente non in prestito dovrà (dovranno) esserci obbligatoriamente in estate

  14. …per entrare nello specifico del ragazzo inglese (che sembra nei commenti di tanti opinionisti una pippa raccattata per disperazione) il fatto che a poco più di 20 anni abbia giocato poco (relativamente) e sia stato spesso “prestato” mi sembra obiettivamente ridicolo sottolinearlo.
    Si tratta evidentemente di un jolly che può ricoprire vari ruoli, non solo supportare KARSDORP. E nel 3/5/2 é più che buono, a 4 non saprei.
    Presumibile, se non meglio, che non sia inferiore a RICK in marcatura (ci vuole poco) e penso neanche in fase offensiva. Il fatto che batta spesso i rigori mi fa pensare che è tecnicamente all’altezza e freddo quanto basta. Non mi pare che TOMORI, TUAMZEBE, KEAN (prestito oneroso a 7 milioni?) o tanti altri arrivati ad avantieri fossero titolari fissi nelle squadre di provenienza… e non mi pare di aver sentito dire in giro che fossero scarponi di terzo livello.
    Quindi, alla prova del campo, vedremo. Tutte le chiacchiere degli esperti qui sopra infatti valgono zero.
    Curioso piuttosto di mettere alla prova se é vero che chi gioca in UK sia mediamente superiore ai nostri. Sicuramente mi aspetto che sia una buona risorsa per i prossimi 6 mesi.
    Se arrivasse KAMARA poi, titolare indiscusso all’OM e nazionale francese, senza cedere nessuno dei titolari attuali, allora un bravo (ma pure bravissimo) a PINTO (e alla società) ci sta tutto.

  15. In effetti meglio non avere il giocatore giusto Agresti? La Roma si è mossa così per avere il giicatore subito e per poter valutare in modo più sereno il riscatto. Magari apprezzare anche le cose che si fanno invece di incensare le altre squadre e dare contro alla Roma.

  16. Pensa se non prendevano neanche Niels sai che casino specie Agresti che della distruzione della Roma e Mourinho ha fatto il suo credo, in prestito secco subito per poi discutere l’obbligo o diritto entro la fine del mese questo e’ stato messo nero su bianco….siccome il ragazzo e’ anche centrocampista puo’ giocare in piu’ ruoli poi cosi Tiago puo’ concentrarsi per Kamara altro ottimo acquisto in sostituzione di Diwara e semplice se ci arrivo io perche’ i radiologhi non ci arrivano? Gli acquisti veri si fanno a Luglio, a Gennaio ce poco puoi solo parlare, poi soldi in giro pochi o niente anzi solo buffi per tutte le squadre….

  17. Se la cessione degli esuberi si esaurisce in questa fase di mercato, due fuoriclasse a giugno è il minimo da aspettarsi. Manca ancora mezzo campionato e tutto può succedere, ma nel bene o nel male la fase di rodaggio dovrebbe essere già trascorsa. L’inserimento dei nuovi innesti, sicuramente richiesti da Mou, avranno meno probabilità di andare in tribuna e daranno un contributo alla causa. E con il ritorno degli infortunati di lunga data non capisco tutto questo scetticismo o pessimismo costruito ad oltranza intorno alla squadra. Continuo a sperare nel rinnovo di Miky, secondo me può dare ancora tanto alla Roma. E confido in Mou per ritornare vincenti. FORZA ROMA

  18. L inserimento del diritto di riscatto è semplicemente una sicurezza in più x il club che prende il giocatore! In pratica è uguale ad un prestito secco ma con la differenza che se il giocatore in questi mesi si rivelasse forte tu hai il diritto entro un certo tempo di poterlo riscattare alla cifra pattuita. Altrimenti scaduto il termine torna al club di appartenenza o va da altre parti! Col prestito secco invece, se Maitland Niles dovesse fare bene a Roma, non solo L arsenal se lo riprende e via ma anche se non lo volesse più altri club magari più ricchi e blasonati della Roma potrebbero inserirsi e soffiarti il giocatore. Tutto qui!

    • hai ragione però devi anche considerare una cosa. il giocatore a giugno ha solo 1 anno di contratto, nel 2023 va in scadenza.
      quindi anche se a roma fa bene , l’arsenal non può tirare troppo la corda, perchè se poi si trova bene qui il giocatore rischia di perderlo a parametro zero tra 1 anno

  19. Marione prima di parlare poteva informarsi, su wikipedia trovi di tutto. al West Bromwich ha giocato 15 partite , ma è stato in prestito per 5 mesi , da gennaio a maggio , quindi se ha giocato 15 partite le ha giocate tutte. perchè dice che non giocava ?

  20. Stefano Agresti (Radio Radio): “Maitland-Niles in prestito secco? ….. Il Milan ha fatto tutte operazioni in questo modo, acquisti con diritti di riscatto anche elevato perchè puoi farlo diventare un tuo giocatore.” Si certo, tipo perdere Donnarumma a zero????

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome