“ON AIR!” – CORSI: “Questa Roma non mi gasa, ma se vince le prossime tre…”, MAGNI: “Non bisogna entrare nel gorgo in caso di sconfitte”, CATALANI: “Rinnovare ora a Zaniolo sarebbe un rischio”

38
1253

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le  frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Sapete quanti punti ha fatto la Roma negli ultimi due anni contro le big? Su trentatré punti a disposizione, ne ha fatti quattro. Perciò basta vincerne una e pareggiare l’altra, e in due partite abbiamo fatto due anni di Fonseca… Berezynski per la fascia destra? Ci stiamo abituando a roba bassa… Sia la sconfitta contro il Verona che quella contro la Lazio qualche certezza l’hanno incrinata. A me le prime partite vinte non mi hanno gasato, perchè conosco Roma e tutto il contorno, e invece queste due sconfitte mi hanno buttato molto giù. Non sono per niente gasato su niente di questa Roma in questo momento. Se poi batti Juve, Napoli e Milan, allora le cose cambiano. Sta a loro far vedere che con Verona e Lazio è stato solo un incidente. Chiedo almeno una partita alla Mazzone, quando la Roma più debole contro la Juve ce la metteva tutta. Perchè se ora pensi a Chiesa contro Calafiori ti prende un colpo…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Questa serie di partite ci dirà di che pasta siamo fatti. Io spero che se le cose non dovessero andare bene non si entri nel gorgo, nella depressione totale del dire che non è cambiato niente rispetto alla Roma di Fonseca, che senza i giocatori non si va da nessuna parte… E’ chiaro che ci vogliono i giocatori, ma non chissà cosa, servirebbe avere i reparti completi e in estate non ci si è riusciti. Ora ci siamo liberati di una ventina di milioni al lordo di ingaggio, e sono soldi che si possono investire sul mercato per gli stipendi. Il problema dei problemi della formazione della Roma è quando ti mancano certi giocatori come Smalling e Vina. La difesa, appena la squadra non si esprime al massimo, prende tre gol a partita, e questa cosa non mi lascia affatto tranquillo…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “A gennaio tra i due rinforzi che dovrebbero arrivare, e col recupero di Smalling e Spinazzola, la Roma avrebbe ben quattro titolari in più. Guardate che è tanta roba… Zakaria? In teoria in nazionale sarebbe la riserva di Xhaka, e se a Granit la Roma gli avrebbe garantito uno stipendio di 3 milioni, a Zakaria al massimo 2… Dobbiamo parametrarci anche con quelli che hai, altrimenti hanno ragione i procuratori di Pellegrini, Cristante e Mancini che chiedono uno stipendio in base a quanto hai dato a Abraham. Zakaria non può guadagnare più di Cristante. Se prendi una riserva della nazionale svizzera e gli dai più soldi di lui, poi non puoi lamentarti se viene qua e ti dice: “Se dai 2,5 a Zakaria, a me me ne dai 4 perchè io ho vinto l’Europeo“…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Il rinnovo di Zaniolo? Da qui al 2024 mancano tre anni. Che giocatore sarà Zaniolo? Non possiamo saperlo. Questo ragazzo dalle potenzialità immense ha subito due infortuni pesanti per cui non sai che giocatore sarà. Magari lui ti chiede 4 milioni per rinnovare, e magari a quel punto non li vale, e ti ritrovi un giocatore in casa che non sai che farci… Certo, non è quello che ci auguriamo. Noi speriamo che Zaniolo torni a essere quel giocatore che, come Chiesa, è in grado di spaccare le partite, ma oggi non lo sai. Guardate che due infortuni come quelli che ha avuti lui, in giovane età e con quella massa muscolare, sono un grande punto interrogativo. Rinnovare a certe cifre il suo contratto sarebbe un grosso azzardo, è come giocare sul rosso o nero alla roulette. Non vorrei essere in Tiago Pinto, non saprei cosa fare. Aspetterei la fine del 2022 per capire che cosa è diventato Zaniolo…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma in difesa non sta benissimo, ma una Juve così non la ritrovi più e quindi devi approfittarne e fare risultato. Non si può toppare. Sarebbe anche un bel segnale all’ambiente e al campionato per far capire che è cambiata l’aria rispetto all’anno scorso. E poi ti scrolli di dosso una concorrente…”

Nando Orsi (Radio Radio): “Le difficoltà della Juve ci sono. Senza Ronaldo è più debole e se non rientra Dybala e una squadra normale, con il solo Chiesa che può fare la differenza. La Juve quest’anno è più abbordabile. Occorre vedere se Mourinho ha trasmesso alla squadra la capacità di affrontare le grandi partite. Io qualche dubbio ce l’ho. Partita aperta, con l’1% in più alla Juve perché gioca allo Stadium…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “A oggi le indicazioni che arrivano dalla Juve sono Dyabala e Chiesa davanti, per Morata ci sono poche chance, mentre a centrocampo dovrebbero giocare Locatelli e Bentancur. Potrebbe esserci Arthur, ma non mi sembra un giocatore da Serie A, e non solo da Juventus…”

Sandro Sabatini (Radio Radio): “La Roma ha risposto bene in tutte le partite, derby compreso, meno che a Verona. Il lavoro di Mourinho è soprattutto sulla mentalità, sull’autostima, sul gruppo. Per queste caratteristiche, l’esame più importante è proprio la partita contro la Juve a Torino. O ne approfitta stavolta la Roma o in futuro è dura…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteBOVE: “Che brividi quando sento l’inno. Pellegrini un riferimento, Mancini mi bastona. Sogno un gol sotto la Sud all’ultimo minuto…”
Articolo successivoAS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto

38 Commenti

  1. Ma. MARIONE che va cercando il. Primo anno subito lo scudetto.. Fa il bravo e falla finita cge non c’è capisci un c de calcio

    • Signori della AS Roma..
      Si avvicina Natale!!!!
      Marione vi sta ricordando che e’ tempo di ordinare panettoni torroni e salamelle …. Altrimenti qui si cambia direzione.
      Non ve scordate ehh…!!??

    • “Se poi batti Juve, Napoli e Milan, allora le cose cambiano”. Marione sta affilando i coltelli… o affetta un prosciutto o affetta la Roma.

    • Se poi batti juve napoli e milan, vinci lo scudetto la conference league e poi ti danno per manifesta superiorità la champions league d’ufficio, allora le cose cambiano, ma davvero??? ma noooo dobbiamo aspettare prove più ardue…..meglio di Zelig. Una banda di pagliacci.

  2. Marione qualche settimana fa diceva che finalmente con Mou era tornato a sentire la passione e la voglia di seguire la squadra. Oggi invece ci dice che “non è per niente gasato”..
    Questi vivono dicendo esattamente il contrario di quello che hanno detto il giorno prima contando sul fatto che chi li ascolta non abbia memoria.

    Che noia..

  3. In realtà, mantenendoci sul realistico, già 7 punti nelle prossime 4 basterebbero a restare in linea di galleggiamento ( 22/11)

    • Fabio fino a febbraio anche la Roma di Fonseca rispettava le attese e il quarto posto.
      POI i il crollo delle posizioni.
      Per me dovuti ai TROPPI INFORTUNI e perché NON si è comprato BENE a gennaio.
      Per altri per dabbenaggine di Fonseca.
      Ad ora NESSUNA DIFFERENZA tra lo scorso anno e questo , anche i difetti gli STESSI.
      PS
      A chi suonerà male questo :MOU ha
      ZANIOLO in più.
      ABRAHAM al posto di PaloDzeko
      RUI PATRICIO al posto di Pau Lopez

    • Non si è comprato bene neanche il mercato estivo di fonseca… È arrivato il solo smalling che poi si è rotto…ma nonostante tutto stavamo per vincere una coppa storica…

      “Luis Enrique è una pippa”

      -Cit.

    • Infatti, caro teutonico amico,🤪, la Roma fino a gennaio resse. Poi sbracò completamente in campionato, mantenendosi in vita in coppa. Forse questa, grazie a Mourinho, Abraham, Zaniolo, Patricio ecc, durerà fino a fine anno; incrociamo le dita!
      Forza Roma salutami l’Oberbayern!

    • Si considerando lo squallido personaggio che è sempre stato il motto gli si addice perfettamente

    • Hai ragione, Giuseppuccio,
      Marione ama Cruccolandia… È famosa la sua passione per i wurstel con crauti, ovviamente accompagnati da litri di birra… 🍻🌭🍻🌭🍻🌭

    • Danno dei laziali ai romanisti e loro tifano per i conduttori

  4. Massimiliano Magni (Rete Sport): “Questa serie di partite ci dirà di che pasta siamo fatti. Io spero che se le cose non dovessero andare bene non si entri nel gorgo, nella depressione totale del dire che non è cambiato niente rispetto alla Roma di Fonseca,

    Ma dai su i vari microfoni d’oro gran signori dell’ambiente è quello che sperano.
    L’hanno fatto capire già chiaramente, perdere con Juve, Napoli e il Milan,darebbe nuovi impulsi alle loro trasmissioni che basta che la Roma vince una partita e non gli ascolta più nessuno.
    Ma se perde e se dovesse perdere tre partite di questo genere, gli ascolti schizzerebbero di nuovo alle stelle.E loro tornerebbero ad essere microfoni d’oro.
    Signori cari, amici e nemici, altro che se aveva ragione Pallotta a proposito delle radio

  5. Non fasciamoci la testa prima di cadere, please! Avanti senza timori e stress: dobbiamo arrivare a gennaio tra le prime quattro. Forza Roma!

  6. E certo! Se vince le prossime tre…..ce le portiamo da casa le vittorie… sembra scontato che non giochiamo per perdere o pareggiare….se ti spari con una gassosa ti gasi di più….

  7. me sa che Costanzo se deve fa ‘n altro giretto a parlà con le radio…è finito l’effetto…
    che poi penso che anche noi tifosi siamo preoccupati, ma insomma un po’ di sostegno psicologico da parte dei media non è che farebbe male, invece dei soliti calci negli stinchi

  8. mario corsi: Questa Roma non mi gasa.

    Ma se arriva qualcosa da magnà so il più grande tifoso.

  9. Corsiii mariolone …… Pure mi nonno se c’aveva tre palle era flipper !!!! Dopo dice che uno scende e sale dal carro . Che gente falsa ….

  10. io so gasato dagli allenamenti di Mourinho quello, dovrebbe gasa marione, poi le partite so 95 minuti, ma come e’ cambiata la Roma in tre mesi e si continua ad mettere in discussione tutto e tutti fatevi vedere da uno bravo se ve piace esse disfattisti almeno aspettate natale puo’ esse che diventate piu’ buoni e superate sta crisi di inferiorita’ che ve sentite dentro e che ve portate da tanti anni

  11. Vedo che Marione è il vostro problema, peccato che abbiamo perso il derby…’na cosuccia.
    Questo non incrina nulla ma ovvio che l’entusiasmo iniziale si sia un po’ smorzato e ci sta che qualcuno tema la fotocopia dell’anno passato, poi vedremo.
    Di certo ora iniziano gli esami.

  12. Marione non si gasa con la Roma?
    Anche chissenefrega.
    Però poi dice che se vinciamo con Juventus Napoli, Manchester city e Resto del Mondo allora cambia tutto.
    Sa che non succederà e dopo inizierà la solita politica di gettare fango su tutti.
    Il problema non è lui purtroppo, ma di chi lo segue…

  13. L’unica cosa che mi consola è che con queste figure del piffero che i Friedkin ormai da mesi stanno facendo fare a questi pennivendoli la loro capacità dì inventarsi minchiate e di renderle credibili alle masse si sta esaurendo così che passeranno in automatico da stampa a simpatico folklore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome