“ON AIR!” – SAVELLI: “Quello che sta facendo la Roma ha del miracoloso”, CORSI: “Flop Juve, quando è il momento di approfittarne noi spariamo”, MAGNI: “L’Atalanta resta la favorita per il quarto posto”

53
4936

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Iacopo Savelli (Roma Radio): “Quando abbiamo detto che la Roma era una squadra forte, c’è stato qualcuno che ci ha accusato di prendere in giro i tifosi. Eppure è dietro alle tre squadre che tutti pronosticavano come le grandi favorite per lo scudetto. L’Atalanta quando gioca è una squadra fantastica, e questa squadra fantastica ha due punti meno della Roma. Per me quello che sta facendo la Roma ha del miracoloso, lo ribadisco. Se uno vede l’Atalanta ieri pensa: “Ma come fa la Roma a stare davanti?”. La realtà è che l’Atalanta non è una squadra perfetta, di squadre perfette qui non ce ne sono…”

David Rossi (Roma Radio): “L’Inter ha una grande tradizione di catenaccio. Ieri s’è messa quasi col pullman davanti alla porta. E’ stata una partita bruttarella, Lukaku ha sbagliato qualsiasi palla gli passavano. L’Inter vincerà lo scudetto, non sarà questo successo esaltante, ma sarà sempre uno scudetto. Fra l’altro c’hanno fatto questo favore, ora la Roma a dodici giornate dalla fine del campionato è ancora quarta, e se a certe persone a inizio anno gli avessimo detto che a questo punto della stagione la Roma sarebbe stata davanti a Napoli, Atalanta e Lazio, probabilmente ci avrebbero insultato o preso in giro…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Sarà anche per il fatto che siamo alla seconda stagione di Fonseca se ora segnano di più anche difensori e centrocampisti? Diawara non segnava mai, non si inseriva mai, l’altro giorno ha fatto un gol pesantissimo. Mancini è uno che si inserisce, sa colpire benissimo di testa, quando batti bene gli angoli lui è un’arma…Borja Mayoral? Abbiamo capito che non è Van Basten, ma sarà meglio di Kalinic. Fra l’altro è stato preso con una formula stra-vantaggiosa, tant’è che se vuoi non lo riscatti quest’anno ma il prossimo. Se magari l’anno prossimo ti fa 25 gol, li pago volentieri 5 milioni in più. Altrimenti glielo rimando indietro… Se l’anno prossimo arrivasse Vlahovic come dicono i giornali, non penso che sarebbe lui il titolare, ma piuttosto il giovane di belle speranze al quale fa da chioccia un attaccante di caratura internazionale. Ma tra Vlahovic, che ti costerebbe 25 milioni, e Mayoral che lo puoi tenere a zero, c’è tutta questa differenza?…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “L’Inter ha fatto una partita da ridere, giocando da sorci, però ha vinto. Per me metà squadra non è Lukaku, ma Conte. Lukaku appena trova due difensori forti la palla non la prede. L’Inter ha una squadra di giocatori medio-buoni, e Conte con quelli vince lo scudetto. La vergogna di questo campionato è la Juve, che è più forte ma per colpa di Pirlo non riesce a vincere lo scudetto. A noi non ce ne frega niente, perchè non è che se vince l’Inter siamo contenti. Era questo il momento di fare qualcosa, ma guarda caso Pallotta se n’è andato ed è arrivato questo, e noi quando c’è il momento di approfittarne, spariamo. Ma lo facciamo quasi sempre…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “L’Atalanta mi sembra la più probabile candidata ad arrivare in Champions, anche più del Milan. I rossoneri hanno la classifica dalla loro, ma il tempo passa e hanno ancora sei punti di margine e diventa difficile riprenderli. Ieri Gasperini ha ragione quando dice che l’Atalanta esce rafforzata dalla partita di ieri. Se io vedessi giocare la Roma giocare come l’Atalanta, direi: “La Roma sta tra le prime quattro di sicuro“…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Settimana veramente decisiva per la Roma. Tutte le squadre, compresa l’Atalanta, hanno alternato momenti di forza a sconfitte clamorose. Spero che spendano tanto nella partita contro il Real. La Roma dentro a questa lotta per il quarto posto ci sta bene e non dico che è la favorita, perchè non lo è, ma ha le qualità per arrivare fino in fondo. Il mio cruccio è il percorso del Milan, non riesco a spiegarmi come possano mantenersi sempre a galla, perchè cambierebbe tanto la prospettiva avendolo a tre punti. Se avessi vinto lo scontro diretto, ora saresti a pari punti con loro, e sarebbe tutto completamente diverso…”

Dario Bersani (Rete Sport): “Ora la Roma deve mantenere questo posto in classifica, e se possibile scalarne anche un altro, non mi sembra così impossibile. La sfida con lo Shakhtar ovviamente comporterà un dispendio di energie, è un ottavo di Europa League e la caratura dell’avversario è di un certo tipo. Queste partite ravvicinate ci diranno di che pasta è fatta la Roma, se potrà ambire e fare tanta strada in Europa League e se riuscirà a mantenere questo piazzamento, che è importante…”

Marco Juric (Rete Sport): “La profondità della rosa secondo me ti permette di fare questo strappo tra campionato e coppe, dato che certe avversarie sono di livello molto inferiore. Senza voler sottovalutare nessuno, ma il Parma in questo momento è poca roba, e ci può stare mantenere un buon ritmo sia in coppa che in campionato, e vedremo se la Roma sarà in grado di farlo, perchè poi la Roma è qui che è sempre caduta, nelle partite importanti, quelle da dentro o fuori. Adesso avremo le prime risposte se la Roma sarà migliorata davvero rispetto all’anno scorso…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma deve trovare un centravanti che ti garantisce i gol. E’ andata bene per ora con i gol dei difensori e centrocampisti, ma per la lotta al quarto posto servono quelli degli attaccanti. Mayoral ha fatto il suo ma adesso non incide, Mkhitaryan è in calo fisiologico. Serve recuperare Dzeko…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Corsa per l’ultimo posto Champions? Io direi Atalanta, Napoli e Roma. La Lazio sta dietro…Senza Dzeko la Roma è monca. Borja Mayoral è un sostituto, ma non un titolare…”

Nando Orsi (Radio Radio): “Io penso che sarà una corsa tra Atalanta e Roma. Lazio e Napoli mi danno poca fiducia…”

Sandro Sabatini (Radio Radio): “E’ troppo presto per fare la statistica dei gol della Roma arrivati dai difensori o centrocampisti. Pedro e Mkhitaryan sono due ottime spalle, anche alternandosi, per uno come Dzeko. Mayoral deve essere e restare solo un’alternativa al centravanti bosniaco…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteRoma, Van Den Doel si presenta: “Al lavoro per creare la miglior strategia di posizionamento del brand nel mondo”
Articolo successivoAS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto

53 Commenti

  1. Il rumore dei nemici… Mancano 12 partite e non è ancora finito niente.

    Vederli festeggiare mi ha fatto piacere… Ancora non sanno che li aspetta.

    Chi ferisce di catenaccio perisce di catenaccio.

    #FronteUnicoRoma
    #HastaLaVictoria

  2. Era questo il momento di fare qualcosa ma Pallotta se ne e’ andato .. Corsi dimentica (?) i buffi che ha lasciato James , e che se non riusciva a cedere il club , si sarebbe venduto anche i quadri di Trigoria , memoria corta solo quando conviene….

    • Esatto, se il fruttarolo non fosse tornato a Boston oggi giocheremmo con la primavera.

  3. Quando in squadra hai gente come Smalling, Vertout (anche se momentaneamente infortunato), Pedro, Michitaryan, El Shaarawy, Spinazzola, Dzeko (appena rientra), ma anche Pellegrini, Villar e Diawarà…., non sei una squadra banale, anzi…, il vero problema è che con il nostro gioco alimentiamo pochi palloni dentro l’area nemica, si cerca il fraseggio partendo dal nostro portiere fino al dischetto dell’area avversaria, scelte che spesso paghi in modo negativo, ci vorrebbe più concretezza.

  4. Questo turno di campionato, favorevole per via dei risultati, ci dice che sarà durissima, perchè un Milan senza tantissimi titolari sbanca Verona, e l’Atalanta esce a testa alta da una sconfitta, candidandosi a essere terza senza troppo sforzo. Per assurdo dobbiamo sperare che tutte le italiane avanzino in coppa, perchè questo toglie energie anche a loro, ma soprattutto dobbiamo essere bravi a sopperire col carattere a quelle mancanze, alcune strutturali altre impreviste, che fino ad oggi abbiamo mascherato abbastanza bene. La testa dice una cosa, il cuore un’altra, ma effettivamente oggi siamo dove pochi ci avrebbero messo a inizio campionato, quindi sperare e sognare è lecito, anche se stiamo parlando di un “misero” quarto posto. Da lì, si spera che si torni a puntare a vincere qualcosa, altrimenti siamo come nei dieci anni precedenti…

    • Con la differenza però che, quando c’era il “timoniere di Boston”, dicevi che quella era la nostra dimensione ed era normale che la Roma lottasse per stare tra le prime 4, ora è cambiata la proprietà e ti sei riscoperto ambizioso. E menomale che vi offendevate quando vi chiamavano pallotta boys.

    • Servono 4 grandi acquisti e si può puntare a vincere la Coppa Italia

    • Con Pallotta i secondi posti ma pure i terzi erano scontati…adesso per arrivare a un misero 4° posto hanno riaperto il foro Romano per fare le preghiere e i sacrifici alla Dea Fortuna…
      e che diamine..

    • @RVS, mi dispiace, ma non sono mai stato pallottiano, sensiano, violiano, ciarrapichiano, ma sempre e solo innamorato della Roma, nel bene (poco) e nel male (più di quanto avremmo tutti sognato). Questa vostra ossessione per etichettare le persone, è una delle gravi pecche della nostra tifoseria. E comunque, a essere onesti, col bostoniano arrivare secondi o terzi era la norma, quindi non è che prima mancasse l’ambizione. Con Friedkin si spera che si torni a poter anche competere per una vittoria, oltre che per un piazzamento, cosa che sicuramente manca a tutto noi da troppo tempo.

    • CriPtico, leggere che un un italiano debba tifare team connazionali in Europa PER ASSURDO (parole tue) mi fa venire il voltastomaco e comprendere, una volta di più, perché siamo giunti a questo livello in questo paese.

    • In realtà bisogna sempre sperare che le italiane (tranne la Lazio) vadano avanti nelle coppe, per la semplice ragione che ne guadagniamo tutti per mantenere il quarto posto per la champions e anche perchè una squadra senza coppe (vedi l’inter) ha una settimana intera per preparare una partita, e fa la differenza.

    • CriPtico, se tu un anno fa esatto dicevi che la Roma doveva lottare stabilmente per il quinto posto perché aveva il quinto fatturato strutturale della Serie A (parole tue), e ora dici che deve lottare per il primo posto, ci sta che io ti etichetti come pallotta boys, perché sono le tue stesse parole a qualificarti come tale.

    • @RVS, penso che3 mi stai confondendo con qualcun altro, perchè non ricordo di aver mai detto quelle parole, non sapendo manco cosa vuol dire fatturato strutturale. Poi se ripeschi il messaggio in cui lo dicevo, magari ne riparliamo, ma o ricordi male o non hai capito il senso di quello che dicevo. Quanto alle etichette puoi apportele dove meglio credi, ma non addosso agli altri per favore 😉

    • @Lupino, tu sei libero di essere felice se la lazio o la Juve vincono la CL, ma questo non ti autorizza a insultare chi non la pensa come te. Io ritengo che la rivalità sportiva sia parte integrante del calcio, e non me ne frega niente che le squadre italiane facciano bella figura, perchè per me “sportivamente” parlando sono dei nemici e in quanto tali godo delle loro sconfitte, in Italia come all’estero. Se non ti sta bene, frequenta il forum del coro della parrocchia, non forum di calcio, perchè va bene il buonismo a tutti i costi, ma qua non è che stiamo dicendo di sparare sui barconi, ma solo che sticaxxi se la lazio esce dalla CL, anzi…ce godo come un suino!!

    • @CriPtico Non mi pare di averti insultato e quello che chiami buonismo a tutti i costi è puro spirito nazionalistico che condivido con i vari Tesei, Guillet, Togni. Naturalmente tu sei libero di tifare il Real Timbuctu o il Brigadoon utd ma, come ti ha fatto notare un altro utente, nel farlo manifesti una miopia peggiore di una talpa anche in relazione agli svantaggi connessi in termini sportivi.
      A proposito, continuerò a fare e scrivere quello che mi sembra giusto e prescindere dalle tue esortazioni o dagli alluci versi di chi ti viene dietro. Giusto per capirci.

    • Caro ZENONE, devi comunque non dimenticare il contesto attuale. Vero che con l’americano di BOSTON i 3 e i 2 posti erano quasi “scontati”, ma veniamo da un decennio buono dove, tolta la JUVE, non esistevano più quasi le milanesi (il MILAN é tornato appena un anno o poco più, L’INTER prima che la riportasse SPALLETTI in CHAMPIONS pure dispersa, ce la siamo visti col NAPOLI per le prime posizioni…, la DEA é una novità relativa agli ultimi campionati, diciamo 5 anni ad ora in progressione). Oggi la concorrenza delle squadre di Milano é tornata, il NAPOLI ci gira intorno, la DEA stessa é a pieno titolo al tavolo delle grandi, la LAZIO é ricomparsa (per poi spero scomparire nuovamente adesso) l’anno passato… raggiungere un posto champions oggi vale davvero di più in relazione agli anni pallottiani… e non sarà un titolo vinto, ma é un ottima base per ripartire. Tanti soldini che già, comunque, possiamo recuperare dall’Europa League passando il prossimo turno e pure il successivo, con bravura e buena suerte…in attesa di obiettivi più importanti.

    • @Lupino “mi fa venire il voltastomaco e comprendere, una volta di più, perché siamo giunti a questo livello in questo paese” sono parole tue….se questo non è insultare, fai prima a darmi dello schifoso retrogrado e decerebrato. Citare qui Tesei, Guillet, Togni pensi che ti fa fare bella figura? Io non mi metto io sul piedistallo pur avendo dei titoli di studio probabilmente pari ai tuoi, quindi non farlo neanche tu giudicando il pensiero altrui, perchè i problemi sul livello di questo paese non derivano certo dalla rivalità sportiva. Il qualunquismo da social lasciamolo altrove, e limitiamoci a parlare di calcio, sennò arriva il commissario e me cazzia (a ragione).

    • La “rivalità sportiva” è arrivata al livello di giustificare la puncicata come gesto portatore di tradizione ed a far passare il carro armato dell’Atalanta sopra un’auto coi colori della Roma. A me disgusta e penso che bisognerebbe tutti darsi una calmata, usando termini adeguati alle circostanze (es. no “odio”).
      Io cito quello che conosco e non giudico nessuno in base ai titoli di studio quindi è inutile che cerchi di porti sul mio stesso piano culturale: lo sei già, come chiunque altro accetti di confrontarsi con me.
      Sulla portata semantica dell’offesa, come saprai, il senso del messaggio lo dà il ricevente: per me, ad esempio, sentirmi dare del qualunquista è insultante.
      In ultimo: di fare “bella figura” non mi interessa alcunché in generale, figurati poi in questo contesto e con uno che nemmeno conosco.

    • Lupino, per me “siamo giunti a questo livello in questo paese” perché ancora oggi c’è gente che ammira le gesta passate (e presenti) di assassini di massa e sfuttatori razzisti.

    • @Lupino, senza volerti offendere, ma paragonare il tifo contro le italiane in coppa (con bonario sfottò conseguente) a una puncicata, all’assassinio di avversari o poliziotti, all’estorsione ai danni delle società, alle ruberie e alle devastazioni di treni o autogrill, denota un evidente qualunquismo. Io da sempre condanno le infiltrazioni di delinquenti nelle curve, ma non per questo smetto di prendere per il cuxo i miei amici della lazio. Da assiduo frequentatore dello stadio, ne ho viste di cotte e di crude, e non solo a Roma, ma riesco a distinguere tra un coro disdicevole e un atto criminale. Se tu accomuni la rivalità sportiva con dei crimini, forse non hai ben chiaro cosa sia il tifo sano e ti lasci condizionare solo da eventi di cronaca che non hanno niente a che fare col 95% dei tifosi. Chi delinque in curva, al 99% delinque anche nella vita di tutti i giorni, quindi quelli sono delinquenti, non tifosi. Non confondere le pere con le mele, perchè il livello basso di questo paese è dovuto prima di tutto alla delinquenza, compresa quella in giacca e cravatta, e poi anche all’ignoranza, ma l’ignoranza non uccide e non ruba

    • Secondo me, CriPtico, allo stadio ci vai munito di sciarpa e ma anche di paraocchi; è pieno di gente che, forte della protezione della massa, commette reati solo in quell’ambito. Mi piacciono sia le mele che le pere ma so distinguerle benone (a parte le Nashi che si collocano un po’ a metà: deliziose!). Ti saluto e forza Roma.
      @anacronistico: la competenza del tuo intervento apre e chiude ogni possibile discorso con te. Ti saluto e forza Roma

    • Con il fruttarolo i secondi posti sono arrivati perché non esisteva più l’Inda e l’Atalanta ancora era una squadretta. Appena il livello si è alzato sono finiti, perchè il frutta e verdura si è venduto pure le cassette…

    • Lo so lo so, pure per me è difficile discutere con chi cita come esempio positivo gli esecutori delle Campagne d’Africa.
      Almeno chiamiamo le cose e le persone col proprio nome, magari attinendoci ai fatti nudi e crudi invece di infarcirli di edulcoranti.

      Ricambio il Forza Roma!

  5. Pallotta se n’è andato ed è arrivato questo, e noi quando

    Certo era meglio se arrivava la cordata stracciarola romanesca, così noi diventavamo tutti porta bandiera della società propagandatori del nulla.
    W la pizza con la mortazza

  6. Io continuo a pensare che la nostra corsa è sul Milan, o, in caso di crollo psicologico (magari escono stasera) sulla Juve. Dubito fortemente che arriveremo sopra l’Atalanta.

    • In parte concordo, sull’Atalanta hai ragione sul Milan un po meno, credo che il Milan in coppa ce la possa fare…..

  7. La Roma non è la favorita per il quarto posto (così siamo tutti più tranquilli) ma non lo era, a maggior ragione, neanche ad inizio campionato. Adesso pensiamo allo Shakhtar, poi noi giochiamo con il Parma e staremo a vedere (c’è un milan–napule se non sbaglio). Forza Roma!

    • Che la Roma all’inizio del campionato non fosse candidata ad uno dei primi 4 posti è una emerita Panzana che stanno facendo circolare gli Abbocconi 🙀 per giustificare un eventuale fallimento della gestione Friedkiniana…per me,la Roma era da 1° posto…guarda un pò.

    • Ammazza Zenò… Alla fine non la vedemo tanto diversa… Mi aspetto che qualche pollice 👍 ai miei interventi sia tuo 😎 eheheheheheheheh

    • Se bastasse un solo Kumbulla (al posto di Kolarov) e un solo Mayoral (al posto di Kalinic) per trasformare una squadra arrivata 5a a 8 punti dalla 4a in una pretendente allo scudetto…..

  8. Corsi ha ragione. Roma non può stare 20 anni senza vincere e guardare sempre gli altri che alzano trofei. È importante avere tifosi come lui che facciano capire ai Friedkin che dobbiamo vincere anche noi. Saremo i primi ad fare una statua ai Friedkin se ci farà vincere.

    • I Friedkin avrebbero la disponibilità economica per un grande calciomercato..speriamo

    • Scusa Titov , ho letto bene ” tifosi come lui? ” , ne deduco che non conosci il curriculum del soggetto , tutto il resto e’ banalita’, e’ quello che tutti speriamo..

  9. Friedkin deve farci vedere i fatti per avere il sostegno incondizionato. Marione è l’unico con cervello lì in mezzo come dimostrato dagli ultimi 10 anni in cui si è posto contro Pallotta. Ricordiamo che usciamo da 10 anni di tifosi che esaltavano Pallotta 0 trofei e 400 milioni di debiti e dicevano che Corsi aveva torto. Adesso non vedono l’ora di ripetere l’errore ed esaltare Friedkin in base a poco o nulla così quello non sarà neanche motivato a spendere “se questi al contrario che a Milano, Madrid, Torino sponda Juve, Manchester, Barcellona dove i proprietari sono obbligato a spendere dalla pressione popolare, questi mi esaltano in cambio di nulla, chi me lo fa fare di spendere?” Aiutiamo Friedkin a spendere come Marione fece con Franco Sensi, contestando finché non spese e vinse. A me piace Friedkin finora come prima impressione ma aspetto che mi dimostri qualcosa prima di fargli i complimenti

    • Basterebbe dare un’occhiata su internet per capire chi è sto soggetto. È incredibile che ci sia ancora qualcuno che je da retta.

  10. Corsi sei sempre lo stesso.
    Guarda la rosa di Inter e Juve.
    La Roma sta capitalizzazione al massimo le risorse che ha.
    Sono sempre più convinto che tu non ami la Roma.
    Probabilmente avrai voluto ottenere qualcosa dalla ASR ROMA che non ti è stata data.
    perché non fai una trasmissione di taglio e cucito.

  11. Un messaggio privato su per il sig. Corsi……ma con tutti i sordi che hai fatto in radio in tutti questi anni sparlando della Magica Roma. Compretela così ci fai vedere quello che sai fare.

  12. A savelli spiegare perché è un miracolo quello che sta a fa la roma? Se non fosse per fonseca starebbe ancora meglio …

  13. Caro ZENONE, devi comunque non dimenticare il contesto attuale. Vero che con l’americano di BOSTON i 3 e i 2 posti erano quasi “scontati”, ma veniamo da un decennio buono dove, tolta la JUVE, non esistevano più quasi le milanesi (il MILAN é tornato appena un anno o poco più, L’INTER prima che la riportasse SPALLETTI in CHAMPIONS pure dispersa, ce la siamo visti col NAPOLI per le prime posizioni…, la DEA é una novità relativa agli ultimi campionati, diciamo 5 anni ad ora in progressione). Oggi la concorrenza delle squadre di Milano é tornata, il NAPOLI ci gira intorno, la DEA stessa é a pieno titolo al tavolo delle grandi, la LAZIO é ricomparsa (per poi spero scomparire nuovamente adesso) l’anno passato… raggiungere un posto champions oggi vale davvero di più in relazione agli anni pallottiani… e non sarà un titolo vinto, ma é un ottima base per ripartire. Tanti soldini che già, comunque, possiamo recuperare dall’Europa League passando il prossimo turno e pure il successivo, con bravura e buena suerte…in attesa di obiettivi più importanti.

    • obbiettivi più importanti,cioè vincere la champions? ahahahaha..tu forse non l’hai capito che ci tocca tutti tifare Milan giovedi. Ciao fratè

  14. “Era questo il momento di fare qualcosa, ma guarda caso Pallotta se n’è andato ed è arrivato questo, e noi quando c’è il momento di approfittarne, spariamo. Ma lo facciamo quasi sempre…”
    Scusate ma sono l’unico a notare l’assurdità delle parole del signor Corsi? Correggetemi se sbaglio, ma il senso della sua affermazione sarebbe di un’accusa generale verso la Roma… cioè, il Corsi insinua che Pallotta avrebbe venduto proprio per evitare di fare qualcosa (immagino si riferisca ad ingenti investimenti sul mercato) ad un Pinco Pallino qualsiasi (“questo”) che invece di arrivare (dopo aver sborsato centinaia di milioni per l’acquisto della società) e spendere “millemila” miliardi per rinforzare la rosa se ne sarebbe fregato preferendo “sparire”. Quindi secondo i suoi ragionamenti illuminati ci sarebbe stato un tacito accordo (mi verrebbe di chiamarlo “complotto”) tra Pallotta e i Friedkin per tenere la Roma ad un livello basso di competitività per evitare il rischio di giocarsi lo scudetto!!!
    Altro che Matrix… questo vive in un mondo tutto suo, di puro odio contro la Roma, di pura fantasia per le illazioni che porta avanti… mi meraviglio che abbia tutto questo seguito… su questo sito, ogni volta che lo si critica arrivano decine di “spolliciate”… personalmente non ho nulla contro il signor Corsi detto Marione ma non sono un suo estimatore… non mi piace il suo modo di ragionare e di conseguenza non seguo i suoi spazi radiofonici. Ma ogni volta che mi capita di leggere le sue opinioni in questa rubrica mi cadono le braccia… ragionamenti imbarazzanti e spesso contraddittori (non per niente si smentisce da solo un giorno si e l’altro pure)… è un disseminatore d’odio verso la nostra amata Roma che andrebbe vissuta sempre con la gioia nel cuore… anche quando perde e ce fa inca..a’ come bisce…!
    DajeRomaDaje… contro tutto e tutti!!!

    • ci mancherebbe voler difendere mariolone…
      però vorrei tanto farmi una birra (vera) insieme te e l’altri che ti hanno messo il pollice per capire come si fà da una frase, che cmq racchiude la filosofia del romano romanista (come dire “cè l’abbiamo nel DNA perdere le partite della svolta”), a estrarre tutto quel pòpò di discorso per poter criticare mariolone… altro che matrix, me sà che la pillola che avete preso non è ne azzurra o ne rossa…

  15. è incredibile come er “Corsaro”pur di dimostrare che ha sempre ragione lui,MANIPOLI pollici in su pure dai lazziali ahò..anvedi questo..eh eh eh

  16. che poi trovo curioso come Sciabbolone e l’altri bacchettoni che spesso ci ricordano come non bisognerebbe più ricordare le nefandezze di Pallotta, perchè è il passato, oggi a Zenone e altri non scrivono niente…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome