“ON AIR!” – JURIC: “Per ora mercato promosso a pieni voti”, COSENZA: “Con Xhaka e Diaz saresti già da Champions”, FOCOLARI: “Vina? Bell’investimento, non hai preso un camion…”

23
998

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le  frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “La Roma certifica un’altra cessione, quella di Kluivert, che non era così automatica. Fino a una cinque giorno fa era tutt’altro che scontato che Justin accettasse il Nizza. Under? Io parlo da uomo ferito, perchè su lui puntavo tantissimo, ma sono tre anni che è sparito… Zaniolo? La cosa più bella nel recupero di Zaniolo è stato non aver voluto battere i record, ma si è preso tutto il tempo necessario. Dopo che ti rompi il crociato per la seconda volta nel giro di un anno è pure giusto…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “I Friedkin sono silenti, ma mi sembrano assolutamente decisionisti. Si sono presi del tempo per capire e rendersi conto di tutta la vita di Trigoria. Questi non sono mai andati via. Noi venivamo da un proprietario che veniva qui ogni due anni, e pensavamo che sarebbe stato allo stesso modo, invece sta succedendo esattamente il contrario. Si sono spostati qui per capire dove sono capitati, e hanno preso delle decisioni con grande cognizione di causa, senza essere consigliati da qualcuno magari travisando le cose nella sostanza….”

Paolo Cosenza (Centro Suono Sport): “Io preferisco che la gente parta con i piedi per terra, così ci sono meno delusioni. Ma già con Mourinho hai preso già 10 punti rispetto all’anno scorso, in più hai preso un portiere che ti dà più affidamento rispetto a quello dell’anno scorso. Hai perso Spinazzola, ma hai presto il titolare della nazionale uruguaiana e della squadra che ha vinto la Libertadores, prendi un centrocampista che Mourinho ha definito il calciatore più importante dell’Arsenal. E se prendi Luis Diaz, acquisti un calciatore che ti salta l’uomo. E in più quest’anno hai Zaniolo. Tutto questo significa 16-17 punti in più, ed ecco che allora sei da Champions. In più ad agosto hai la possibilità di mettere la ciliegina sulla torta, ma già così secondo me avresti raggiunto le altre…”

Dario Bersani (Rete Sport): “Io mi auguro che siano di meno, ma potrebbero essere sette i titolari che vedremo stasera in campo. Dico speriamo che siano di meno perchè significherebbe che arrivano nuovi acquisti. Anche se l’avversario è la Triestina, la partita è molto interessante. E’ un amichevole, ma è sempre la Roma…”

Marco Juric (Rete Sport): “Nandez al Cagliari in prestito con diritto di riscatto all’Inter è un’operazione che non sta né in cielo né in terra, c’è una corsia preferenziale tra le due società. Per carità, sono società private e fanno come gli pare, però un giocatore come Nandez ceduto con quella formula, viste le richieste che ha all’estero, non sta né in cielo né in terra. Roma? Per ora il mercato è promosso a pieni voti per quello fatto fino a ora. Io penso che nell’ultima metà di agosto ci sarà un’accelerata, ora comincia una fase molto interessante per la sterzata. Ora hai cercato di rafforzarti per arrivare tra le prime quattro, ma poi potresti decidere di mettere la freccia…”

Francesco Di Giovambattista (Radio Radio): “Vina è un terzino dotato di corsa, di un bel cross, è uno che si sovrappone, che sa dialogare con i compagni. E’ un giocatore diverso da Spinazzola, però evidentemente se la Roma investe quella cifra per rimpiazzare Spinazzola, significa che si è anche cautelata. Cerca di non prendere solo una toppa, ma prende un giocatore su cui costruire in prospettiva…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma fa un investimento importante, e prende un giocatore che, se Spinazzola recupererà bene come tutti ci auguriamo, all’occorrenza se vuole rivenderlo tra un anno non avrà problemi a farlo. Non è che ha preso dei camion che non servono a niente e poi te li devi tenere sul groppone, senza fare riferimenti ad altre società… La Roma ha giocatori vendibili, magari a prezzi più bassi di quanto si potesse immaginare, ma i vari Olsen, Kluivert e Pau Lopez comunque hanno mercato…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Vina? La Roma fa un investimento importante e questo mi ha colpito, mi aspettavo che mettessero una toppa spendendo meno. Sappiamo che Spinazzola prima di farsi male aveva ricevuto offerte importanti. Questo vuol dire che se lui tornerà alla grande, il futuro della Roma può essere Vina, e magari Spinazzola è un modo per fare cassa. Ora non voglio andare troppo oltre, però quando si presentano certi club con tanti soldi poi è difficile dire di no…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Calafiori? Se ogni volta che ha l’occasione gli capita sempre qualcosa, la società non è che può star lì a perdere tempo o aspettare chissà quanto un calciatore. Quando sei così spesso infortunato, la società deve tutelarsi per forza…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteLa Roma prende forma: in arrivo Viña e Xhaka, Mou sorride. E il mercato non si ferma qui
Articolo successivoCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto

23 Commenti

  1. Per me Juric ha ragionissima. Del resto non è una novità. Piatek al Milan, per dire, con il favorone fatto dal Genoa al Milan. O i bastoni di traverso che mette la Juve, quando bussa alle altre società in Italia tutti a genuflettersi. È il motivo principe per il quale la Roma fa fatica a giostrare sul mercato italiano. Non voglio dire che alle strisciate i giocatori li regalano, ma certo esiste una rete di rapporti di forza e favori che fa andare le cose in un certo modo. Tipo, dammi il tuo calciatore forte che poi i tuoi problemi si aggiustano.

    Significa che la Roma deve cercare giocatori all’estero più frequentemente, ovviamente con tutte le incognite del caso e il fatto che devono adattarsi al nostro calcio.

    • Se hai letto bene Idi di Marzo anche l’ Inter e Cagliari con Nandez, ste storie con noi non capitano mai, che ci regalano i calciatori e pagarli con comode rate… Mi preoccupano i “radiaroli romani” tutti in accordo per Vina! Strano vero? Dicono anche, bello il mercato della Roma…

    • Sogni di Latta, ti dirò, io credo che per una volta con Vina ci abbiano preso. Mi sembra un profilo di calciatore molto diverso da tanti pescati un po’ alla cieca, ad esempio dal River Plate, questo uno straccio di curriculum da esibire ce lo ha. Sono moderatamente fiducioso, poi la toppata all’Iturbe è sempre dietro l’angolo.

      Quello che non capisco è la storia Thuram – Dias (magari uno dei due!!): vorrebbe dire che là davanti qualcuno è in partenza.

    • Complotti di tutti i club italiani contro la Roma per impedirle di crescere?
      L’Inter del triplete giocava senza italiani tra i titolari.
      Nandez fa parte di una serie di scambi (Dalbert , Nainggolan e Agoume) ma se ti presenti con i 36Mil della clausola vedi come te lo impacchetta Giulini.

    • Comunque in Germania da anni il mercato del Bayern Monaco si dice correttamente che é per un buon 75% teso ad indebolire l’avversario più che a rafforzare la squadra. In ITALIA si é completato il discorso facendo i complimenti alla politica juventina che, simile ai tedeschi, acquisisce in un modo o nell’altro il controllo di un numero impressionante di giocatori anche se di fatto poi in rosa non vengono inseriti, per evitare che le rivali storiche si rafforzino. Se prendiamo la ROMA, iniziasse a buttare un occhio a quello che fanno i campioni in carica oggi con Nandez, creando loro serissimi ostacoli in un momento nel quale devono fare salti mortali per portarsi a casa uno decente, farebbe una cosa buona e giusta. In questo caso poi, il giocatore renderebbe il nostro centrocampo con nulla da invidiare a quello di chiunque (se arriva pure Xhaka).

    • Secondo me dobbiamo aspettarci un botto in attacco, parzialmente coperto dalla cessione di Pellegrini e dallo svincolo di Pedro.. mi sbaglierò..

    • Invece fa un discorso normale.
      Se Vina dovesse rivelarsi davvero forte e rubasse il posto da titolare, Spinazzola una volta guarito potrebbe ancora essere venduto bene. Quante volte abbiamo sostenuto che Spina è troppo fragile e ti garantisce si e no 20-25 partite l’anno?
      Ovvio che noi tifosi li terremmo tutti e due, ma da un punto di vista aziendale potrebbero anche farsi due conti.

  2. Spero di no ma calafiori è la più grossa toppa sta male un giorno si e l altro pure ripeto spero di sbagliarmi ma sta messo peggio di spinazzola

    • Le qualità tecniche e atletiche del ragazzo sono evidenti… purtroppo però se vuole fare lo sportivo di professione serve che il fisico lo supporti con continuità altrimenti, alla lunga, rischia di perdersi… mi dispiace molto per la sua fragilità muscolare perché lo seguo dai tempi della primavera e sono fermamente convinto che potrebbe essere un vero crack… la società sarà costretta a fare le proprie considerazioni se anche in questa stagione salterà decine di partite… posso soltanto augurargli di fare questo step fisico che gli consenta di allenarsi e giocare con continuità, per lui ma soprattutto per la Roma che si ritroverebbe in casa un campioncino per gli anni a venire!!
      DajeRoma ❤️🧡💛

  3. Su Nandez, è un dato di fatto che vi sono corsie preferenziali tra squadre di primo e di secondo livello. Quanto sia trasparente questo traccheggio realisticamente non deve interessarci… Piuttosto dovremmo creare anche noi una rete di relazioni con squadre vivaci e ambiziose, non necessariamente italiane.
    Su Zaniolo, al di là della sua maturazione nella vita privata, è indubbio che sia maturato moltissimo sul piano dell’autogestione atletica. Certamente c’è la Società dietro che ha dettato i tempi e apprestato tutto il supporto tecnico e medico necessario. Complimenti a Niccolò e complimentissimi ai Friedkins.

    • Ciao HSL, concordo con te, ma vorrei anche ricordare che queste corsie preferenziali hanno spesso significato anche un modo di barare, cioè di aggirare il FPF facendo fare plusvalenze milionarie alle strisciate (segnatamente Juve) con la cessione di Primavera (e non, vedasi affare Sturaro) a prezzi assurdi.

  4. Se Vina in questi 6 mesi si dimostrerà un giocatore con le [email protected]@e, al momento che tornerà Spinazzola quali saranno le gerarchie? Tra un giocatore affidabile e uno benché forte soggetto spesso a infortuni,io non penso sia una decisione facile da prendere.Ho ragione di credere che per Spinazzola al suo ritorno non saranno purtroppo solo rose e fiori….

    • L’Atalanta sono anni che ruota gli esterni, nessuno le gioca tutte, quindi se si avessero 4 esterni potenzialmente titolari sarebbe meglio! Poi nessuno li ha veramente, ma la teoria è questa. Hakimi con Conte, senza la coppa, NON le ha giocate tutte, perchè nel calcio moderno spesso è meglio uno buono al 100% che un campione all’80% (esclusi Messi, CR7 e pochissimi altri).
      Per questo non avere tanti infortuni, non far giocare giocatori a mezzo servizio, non avere assenze di massa in un reparto è FONDAMENTALE! Per non parlare della Roma, l’esempio è il Napoli di Gattuso: un mese con una serie di assenze e lì si è giocato la possibilità di lottare per il secondo posto, rientrati gli assenti ha ripreso il cammino.
      Io auguro alle strisciate e alle pigiamate un anno come ha avuto la Roma negli ultimi 10: senza (almeno) un titolare da subito e con almeno 2 mesi con un intero reparto in assoluta emergenza!
      E auguro a Mou l’annata di Sarri al Napoli con Higuain: praticamente zero infortuni e i quindici “titolari”che hanno potuto giocare tranquillamente senza problemi.

    • Campionato = 38 partite.
      Coppa Italia da affrontare per VINCERE
      Coppe INTERNAZIONALI nel futuro SEMPRE in Che League
      Partite della NAZIONALE.
      Un calciatore PUO ESSERE sempre in forma per ALMENO 60 partite ?
      NO.NATURALMENTE no.
      Quando tornerà SPINAZZOLA avremo 2 calciatori da quella parte , ancora MEGLIO se entrambi FORTI.
      Dov’è il PROBLEMA ?
      Il problema esiste quando quelli FORTI devono giocare sempre : calano le motivazioni , li esponi a INFORTUNI.

    • @Stefano55: Sinceramente averne 2 buoni per un ruolo e’ un “problema” che metterei la firma per avere. Il vero problema, che conosciamo molto bene, e’ quando ne hai zero…

  5. Forza Romaaaaaaaa!!!!!!! E fegato spappppolati a gogò!!!

  6. Ma Agresti per quale squadra tiene? Perché se é Interista all’Inter se si presenta un top club, oggi, a chiedere, per dire, BARELLA, i cinesi ringraziano con le lacrime agli occhi. Fosse milanista Elliott i giocatori li molla proprio a parametro zero. É juventino? Guardi la vicenda LOCATELLI… se la Roma si inserisce per Nandez seriamente non ci sarebbe nessuna corsia preferenziale che tenga poi… sono passate due proprietà diverse e diversi anni da quando Giulini era legato a filo doppio con la società milanese, e i dirigenti sono tutti diversi. Certo, rimane una forte amicizia. Ma se Barella dall’età di 7 anni, con Matteoli, non avesse sviluppato una forte propensione alla maglia nerazzurra, Giulini lo avrebbe spedito a Roma (in realtà lo aveva pure fatto, dichiarazioni dal vivo del presidente sardo ribadite qualche settimana fa). E se la Roma vuole, Nandez lo porta a Trigoria.

    • Concordo Silvio.
      Invece che parlare di corsie preferenziali parliamo dell’atteggiamento della società.
      Naingolan prima di venire alla Roma lo voleva la juve ma non lo ha preso perché Sabatini ha offerto di più… Stop
      Barella non è venuto alla Roma ed è andato all’Inter perché non siamo stati ugualmente decisi.
      Stesso presidente del Cagliari, esito differente

  7. Con la squadra attuale compresa di Vina e Xhaka,si faticherà a arrivare al quarto posto.La griglia di partenza prevede Juve,Inter, Napoli ,Atalanta, Roma,Lazio in ordine casuale.Con Rui Patricio ,Xhaka e Vina non si colma la marea di punti di distacco che abbiamo avuto lo scorso anno dal quarto posto,anche perché anche gli altri non e’ che staranno fermi a aspettarci.Non considerando decisivi gli acquisti fatti finora, lo scatto decisivo verso il quarto posto e oltre sarà dato dall’esito del mercato da qui a fine Agosto, dove dovranno arrivare giocatori in grado di fare veramente la differenza…

  8. Io penso che stiano lavorando molto bene.Cedere certe zavorre è difficilissimo.Si prendono giocatori con la tigna,non sono campioni assoluti ma di alto livello.IL mio pensiero va al terzino di fascia destra,se viene il raffreddore a Karsdorp chi gioca Reynolds?Sono convinto che prenderemo un sostituto all’altezza.Forza Roma Sempre

  9. A me vien da ridere quando si dice devono abituarsi al calcio italiano , che vuol dire devono abituarsi al sistema di gioco che gli da’ l allenatore, forse essendo giovani devono abituarsi alla vita italiana ma va con se come mangiare fare vita sociale l ‘ Italia e’ la migliore per entrare in sintonia…il contatto con i compagni di squadra…i tifosi dimostrato dalla nazionale. Noi tifosi dobbiamo sapere aspettare un cambio cosi forte con Mourinho portera’ tante cose alla Roma e’ lui il progetto si e’ visto ieri e’ la prima donna. Forza Roma mi auguro che in un altra vita sia sempre e solo della Roma per l eternita’

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome