“ON AIR!” – ROSSI: “Dopo le cessioni di ieri ora mi aspetto qualche acquisto”, NISII: “Giroud come vice-Dzeko? Magari ci casca”, MAGNI: “Decisione singolare quella di Zaniolo su Villa Stuart”

13
3577

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Il rischio di vedere una Roma che faccia gli acquisti all’ultimo giorno di mercato come fece Sabatini c’è. E’ vero che puoi delegare, visto che al momento la Roma non ha un ds di riferimento, ma è proprio complicato fisicamente riuscire a piazzare tutti quei giocatori e acquistare quei 2-3 giocatori che servono. Togliamoci dalla testa che la Roma possa sistemare tutto, non ci sono proprio i tempi. Oggi c’è una partita a Frosinone che non proporrà nulla di nuovo. Forse vedremo Mancini, ma i giocatori per il resto quelli sono… Kokorin? Mi viene da ridere, andatevi a leggere il suo curriculum vitae su Wikipedia, parliamo di uno che è andato in galera, è uno che ama molto la bella vita… ”

Federico Nisii (Tele Radio Stereo): “Calafiori aveva il ginocchio spappolato, sembrava a rischio la normale deambulazione e invece ora è tornato a giocare e se ne parla come un bel prospetto. Zaniolo va lasciato tranquillo, molto ora dipenderà dalla sua forza mentale. Deve superare anche questa, per me già sarebbe tanto se riuscisse a tornare forte come prima… Mercato? C’è una grande preoccupazione che ho e che riguarda Dzeko: nella Polonia è risultato positivo Milik, e conoscendo la sfiga, fino a quando non ci sarà la notizia della sua negatività non sono tranquillo. Ci mancherebbe solo quello… Giroud? Magari ci casca, è una toppa, ma è una grande toppa…la Roma con Toni ci stava per vincere uno scudetto…Ma per la Roma non è possibile tenere due giocatori con quello stipendio. Non dico che prenderebbe come Dzeko, ma meno di 3,5 non chiede…Il mio preferito sarebbe Kean, che sarebbe sia un alternativa giovane e Kean, ma anche come esterno… Io poi farei uno scambio Maksimovic-Under con plusvalenze, insieme a Smalling…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Un dubbio singolare quello di Zaniolo riguardo all’operazione. E’ strana questa cosa, per carità ogni persona ha diritto di gestirsi come meglio crede, ma nello specifico non so cosa si possa imputare a Mariani dato che il crociato che si è rotto è l’altro. Se c’è stato uno squilibrio, non è certo colpa di Mariani…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Se Zaniolo non si vuole operare a Villa Stuart, è èerchè pensa non sia un posto certo, non è il migliore dove farsi operare al crociato. E’ una brutta pubblicità per Villa Stuart, questo va detto. Fa bene il ragazzo a fare quello gli pare, il ginocchio è suo, ma sono un po’ perplesso. Sicuramente però andrà a farsi operare da qualche luminare. In ogni squadra di calcio, specie nella Roma, ognuno fa per sé. Baldissoni è stato fatto fuori dal Cda, ma per ora resta vicepresidente. Ma io spero che venga cacciato pure Fienga: quando senti un allenatore che ti dice che Zaniolo non è pronto e poi gioca, allora c’è qualcosa di strano. Non c’è unione, non c’è coordinamento, non c’è presidente…zero… Oggi leggo Kokorin, ma signori secondo voi è all’altezza della Roma? E’ stato un genietto, ma è matto. S’è fatto un anno di carcere per aver menato un uomo di Putin, e secondo me ha fatto pure bene…”

David Rossi (Roma Radio): “Schick ha un potenziale enorme, è ora di tirarlo fuori, e se c’è un posto dove può esplodere è proprio il Bayer Leverkusen, squadra che ha fatto emergere tanti talenti. Ora forse si può chiudere qualcosa in entrata. Mi aspetto, o meglio spero che queste due cessioni, Schick e Kolarov, che alleggeriscono il monte ingaggi, possano portare a qualche affare in entrata. Non credo che entro Verona la Roma potrà chiudere tanti affari, mi accontenterei di Smalling. Spero che si riesca a chiudere questa operazione nelle prossime ore, mi sentirei un po’ più tranquillo… Dzeko? Io non sono convinto che debba decidere se restare o andare via. Questo è quello che dicono…”

Jacopo Savelli (Roma Radio): “Non è che puoi restare senza attaccante a pochi giorni dall’inizio del campionato. Se Dzeko deve decidere, almeno così dicono, non è che può farlo il 18 settembre eh…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Se tu rafforzi un muscolo, probabilmente devi rafforzare tutta la struttura. E poi ripenso ad Ancelotti, quando venne venduto al Milan in tanti pensavano fosse finito. E invece cambiò modo di giocare, perse fantasia facendo il mediano, ma divenne un carrarmato. La speranza è che Zaniolo faccia la stessa cosa, perchè due infortuni ai crociati sono pesanti… Il problema sarà soprattutto psicologico, il ragazzo avrà paura o no? La testa è importantissima… Qua abbiamo medici bravissimi, non capisco perchè andare all’estero a operarsi. Però se Zaniolo ha deciso così…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma? 19 infortuni ai crociati in 5 anni non può essere solo sfortuna… L’augurio per Zaniolo è che faccia come Baggio, anche lui ebbe un paio di infortuni seri eppure…”

Franco Melli (Radio Radio): “Cavani al posto di Dzeko? Sarebbe un grande colpo per la Roma, quello sì che sarebbe un bel modo di presentarsi per Friedkin…”

Redazione Giallorossi.net

13 Commenti

  1. Ora quello che farà Schick ma chissenefrega, per fortuna che se n’è andato e ha portato un po di soldi
    La stessa cosa si dovrebbe fare ora con Pau Lopez prestito in Spagna, a casa sua dove magari si ritrova e il prossimo anno, ti porta qualche soldo
    D’altronde se un giocatore qui non funziona inutile insistere

  2. @Marione…quando il sig. Corsi auspica la cacciata di Fienga dalla Roma,forse non sa che la persona che ha sponsorizzato,gestito e infine realizzato il passaggio di proprietà fra Pallotta e Friedkin ,è stato proprio Guido Fienga.
    Conterà qualcosa oppure no ?

    • Il sogno suo è Totti al posto di Fienga, che non lo sai.
      Poi ci va Totti a discutere contratti milionari, con clausole, cavilli, che per una persona normale, sono anche difficili e complicati da leggere e da capire

    • Mi sa che si è confuso tra Fienga e Fonseca visto il proseguo del discorso inerente Zaniolo.
      Boh

    • S’è fatto un anno di carcere per aver menato un uomo di Putin, e secondo me “ha fatto pure bene…”
      Detto da uno incline alla violenza non me ne stupisce. Basta leggere il suo Curriculum per rendersene conto Mariolone scherza in taluni casi i Russi sò brutte bestie (ilare)

    • Anche di fronte all’evidenza notarile,noto che raccolgo i 👎 dei Marionettes,che per me è motivo di vanto,se non di gloria eterna…

  3. Se Schick doveva restare alla Roma per fare panchina o entrare quando erano previste le eclissi di sole o di luna non aveva senso.
    A Roma non ha trovato il suo ambiente, le colpe? A vari livelli sicuramente, con una proprietà diversa ed un organico di livello avrebbe avuto un altro rendimento ma l’era Pallotta è anche questo.
    Esploderà al Bayer? Possibile ma noi non potevamo fare nulla, Fonseca non l’avrebbe di certo aiutato l’unica soluzione era cambiare aria e così è stato.

  4. vedo che tra una lettera a Babbo Natale e l’altra si aspetta ancora “l’esplosione” di Schick. Mi ricorda la trama del Deserto dei Tartari….

  5. Sono d’accordo con Nisii. L’ho scritto sotto un’altro articolo. Andiamo su Kean che puo fare sia l’esterno che vice-Dzeko. A Raiola piace sempre muovere i suoi giocatori. Ha la procura di Kean e Kluivert. Potrebbe essere un affare che fa felice a tutti. Kluivert si rilancia in Premier (meglio di Benevento) e Kean si rilancia da noi. Per eta, talento e ruolo (ruoli) sarebbe perfetto.

  6. Questo posto pullula di adoratori del microfonato, ogni volta che qualcuno parla male del pregiudicato, subito sgomitano per scrivere la loro, ed infine per sommergere di pollici in giù.

  7. Peter kean, e’ un’ altro sopravalutato che di piu’ non si puo.’ In Nazionale ha fatto ridere, mostrando limiti evidenti.Oltre a questo,il suo carattere non e’ particolarmente affidabile, e Ancelotti lo ha capito e se ne vuole liberare. Quindi sta bene dove sta!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome