“ON AIR!” – CORSI: “Mou sta dicendo a tutti che la squadra è rimasta sul pullman”, PRUZZO: “Fossi nella Roma proverei a prendere Boga”, PUGLIESE: “Cristante ragazzo super intelligente, anche questo incide”

28
1034

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Mourinho è molto deluso da tutto il gruppo. Il lavoro suo è risollevare la squadra e ce la metterà tutta, ma è molto deluso. Mou sta dicendo a tutti che la squadra è rimasta sul pullman (quello dei festeggiamenti della Conference, ndr), e nessuno è più sceso. La sua colpa è di aver pensato che potessero migliorare, ma Mancini, Ibanez, Cristante e compagnia bella, che miglioramenti potevano avere dopo Tirana? Forse non ha avuto il coraggio di mandare via tutti, non lo so, ma non so come pensava di poter migliorare questi giocatori. Se proprio volevi tenerli, dovevi comprare tre più forti di questi e metterli in panchina. Lui non ha proprio capito la storia di Solbakken, ai tempi ha detto che non gli sarebbe servito avendo già Dybala, Zaniolo e Volpato come esterni di piede sinistro. Io non voglio andare contro Pinto e dire che è scarso come i giocatori che abbiamo, però la mentalità è quella: prende giocatori per una squadra che non è la Roma, con un allenatore che vuole giocatori per una squadra che non è la Roma…”

David Rossi (Rete Sport): “Va bene tutto, coccoliamocelo, proteggiamolo dagli arbitri, ma ora è il momento che Zaniolo cominci a far vedere un po’ di ciccia, un po’ più di sostanza. Un gol in campionato mi sembra un po’ pochino…ma quanto dobbiamo aspettare che torni dall’infortunio? Altrimenti diventiamo poco credibili quando ci ergiamo a baluardo per difenderlo…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “I tre migliori della Roma di questa prima parte di stagione? Direi Dybala, Smalling e…qua mi fermo. In realtà non ci sono stati tre migliori. I più deludenti? Abraham staccato. Mourinho? A oggi la mia valutazione è insufficiente, anche se non posso dimenticare tutti i problemi che ci sono stati. Ma ci sono troppe cose che non mi sono piaciute…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “In tanti sono ancora schierati con Mourinho, ma in tanti cominciano a essere stanchi di vedere la squadra giocare questo calcio. Io penso che sia questo il vero tema da dover affrontare a Trigoria. Zaniolo? Sono dell’idea che gli infortuni gli hanno tolto brillantezza, ha dovuto lavorare molto sulla forza muscolare, se gli guardi i quadricipiti sono il doppio di due anni fa. Credo che Zaniolo sarà un calciatore destinato più a usare la sciabola del fioretto… Le parole di Malagò? Pesantissime, parliamo del presidente del Coni. Aspettiamoci ora la reazione dei personaggi citati, Lotito conoscendolo oggi dirà qualcosa. Può essere l’inizio di un percorso che avrà delle sfaccettature da dover approfondire…Cristante? Me lo hanno sempre dipinto come un ragazzo super-intelligente, con una brillantezza diversa dagli altri calciatori. Questo può avere un’incidenza anche extra campo sugli altri giocatori…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Cristante? Riesco a vederne l’utilità in una rosa, ma non l’indispensabilità. Purtroppo è un calciatore abituato fin da ragazzo a giocare più avanti e per questo tende a sbagliare il passaggio, è abituato in una zona del campo dove te lo puoi più permettere… Io mi aspetto titolare Matic, anche per quello che guadagna. La Roma è una squadra che non riesce a uscire da dietro perchè non ha un giocatore in grado di prendersi la palla dal basso e far uscire la squadra. Matic lo vedo fare molto di più questo lavoro qua, e per questo mi spiego poco il fatto che giochi sempre Cristante…”

Tiziano Moroni (Rete Sport): “Rinnovo di Cristante? Come Mancini, è un calciatore che viene considerato un leader dello spogliatoio, e nel progetto di Mou l’allenatore vuole portarsi appresso tutti questi giocatori…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io fossi nella Roma tenterei di fare un’operazione su Boga. E’ un tipo di calciatore che ti manca nella rosa, e lui può ancora essere un gran bel giocatore. Vai all’Atalanta, fai un diritto di riscatto, e porteresti dentro un calciatore in difficoltà ma che ha fatto vedere gran belle cose. Io farei quel tipo di operazione lì…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “La Roma ha bisogno di prendere gente dietro, non ha la forza e la compattezza che serve. Smalling è sempre uno dei migliori, ma quando sbaglia lui si prende gol. Quando vedo Mancini con la fascia di capitano sono preoccupato per la Roma, anche pensando alle qualità di questo giocatore che non amo particolarmente. Solbakken? Arriva da un piccolo club, ma ha già una sua storia importante e arriva a parametro zero, è una buona operazione. Ma mi chiedo se prima della partita col Bodo qualcuno lo conoscesse…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Io penso che la Roma abbia bisogno di calciatori sulle fasce, soprattutto giocando col 3-5-2 hai bisogno di esterni di qualità che spingono. Celik è un giocatore normale, da sei meno. Vina non è più stato utilizzato in quel ruolo. Spinazzola, con tutta l’ammirazione, è spesso infortunato. Karsdorp non è più proponibile, ma ha mercato essendo stato utilizzato con continuità. Penso che la Roma debba intervenire in quel ruolo, ma dipende ovviamente dalla disponibilità che hai. Se prendi Bereszyński metti una toppa, ma non risolvi il problema…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Come si può rinforzare la Roma? A gennaio è difficile, c’è da spendere. La Roma ha preso Solbakken, che non cambia minimamente la potenza della squadra. Io non ho sentore di acquisti clamorosi: se prendi un grande giocatore, a gennaio lo paghi molto più che a giugno. E non penso che ci saranno grandi cose nella Roma come nella Lazio…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteRoma, il progetto triennale non basta. Tre strade di fronte a Mou
Articolo successivoWIJNALDUM: “Vivo come un monaco: vedo solo casa mia e il campo d’allenamento. Il recupero sta andando nella direzione giusta”

28 Commenti

  1. Date finalmente a Mourinho un mercato degno di lui coi fatti e non a chiacchiere,capito Pinto? Altrimenti non si arriva in zona Champions con pizza e fichi e, soprattutto, bastone coi calciatori svogliati che per me potrebbero fare le valigie già in questa sessione di mercato. Questo Mourinho ha fatto capire..o con lui o inutile proseguire con promesse disattese

    • Ma io in parte sono d’accordo con Corsi addirittura:
      “La sua colpa è di aver pensato che potessero migliorare”.
      Il problema non sono i nuovi, a parte Belotti.
      Dybala ha reso, Matic anche, Wjinaldum al momento non è giudicabile,
      Camara quello che doveva fare lo fa, pure Celik infortunio a parte.
      Il problema è chi doveva fare il salto:
      Mancini e Ibanez sono come l’anno scorso,
      Karsdorpr, Cristante e Abraham sono peggiorati, Tammy addirittura sprofondato,
      Pellegrini nell’ultimo mese pare quello di Fonseca, ma magari è un discorso fisico, speriamo.

      Spinazzola non è ancora tornato ai suoi livelli, Zalewski non si sta confermando,
      ma adesso siamo corretti:
      chi a Luglio avrebbe voluto vendere Zalewski, Spinazzola, Abraham, Ibanez?
      Sarebbe partita la solita lamentela sulla squadra smontata.
      Anche da me sinceramente.

      E chi non avrebbe voluto Belotti come vice?
      Io, vabbè, ma solo io.

      Per cui il problema è il crollo di rendimento di troppi che erano considerati punti fermi.
      O si riscattano in inverno, o sarà meglio davvero fare un repulisti alla Sabatini….

    • Mourinho, quando dice che la squadra è rimasta sul pulman, si è dimenticato di aggiungere che lui era l’autista.

    • ma con i rinnovi che stiamo vedendo, come faremo a fare un repulisti? bene che vada saranno prestiti con diritto (che non verrà esercitato), pagando noi metà stipendio…ma sta gente accetta di essere mandata via o in prestito? secondo me la vigna dei c è rimasta sempre aperta, anche col passaggio di proprietà, purtroppo…

    • Pellegrini quello di Fonseca? Magari, nel secondo anno ha disputato la sua migliore stagione da quando è alla Roma, per presenze e per numeri.

    • @Anto
      Ibanez ha fatto un Errore costosissimo ma è migliorato tanto .. se ti soffermi sul singolo errore allora puoi arrivare a dir male anche di Van Dijk

      Zalewski
      un anno fa ha giocato con continuità a sinistra quest’anno invece un po’ dove capita ma sempre in ruoli non proprio suoi..forse non è neanche in formissima.. cmq il suo rendimento.è sempre almeno discreto il che conferma le sue enormi qualità

      per il resto non dico che condivido il tuo ragionamento ..ma ci può stare

  2. Abbiamo 2 garanzie,
    1 sono i Friedkin
    2 Mourinho

    Il Mister ha la smania di vincere, non di partecipare❤💛

  3. A Corsi Kava del Napoli lo conosceva solo la madre l avessero portato qua avresti scrtto de peggio vediamo cone va il ragazzo magari ti salta l uomo più di zaniolo e serve di piu

    • infatti hanno un ds capace, noi abbiamo chi prende vina…ma tanto la risposta è l ha voluto mou..si come gli altri che giocano sempre…ahahah

    • Nando Mericoni…neanche tanto difficile fare meglio.
      Attualmente anche Volpato ha numeri migliori.
      A Roma si riesce a manipolare la realtà ,
      Per molti difesa da rifare ma
      0 gol subiti
      contro Salernitana Cremonese Monza Samp
      1 gol subito contro
      Juve Empoli Atalanta Inter Lecce Napoli Verona Lazio Sassuolo Torino
      14 match = 10 gol subiti.
      Il problema sono i gol NON FATTI dalla Roma .
      Ma dicendo ciò verrebbero accusati molti
      ” COCCHI ” di Roma.
      Sacrilegio :
      Zaniolo da tutti ( ma solo a Roma ) definito campione.
      Ammettere di aver sbagliato ?
      Non sia mai.
      le offese da dedicare a Mancini Ibanez Cristante.
      ps
      anche ricordare che Pellegrini fa assist solo su palla inattiva è un sacrilegio.
      Come ricordare che El Shaarawy post Cina non è lo stesso di prima.

    • Ingo concordo su tutto io dico soltanto che kardsrop è diventato una sega madornale quando l altr’anno non me sembrava tale , pero è arrivato celik quindi addosso all untore , l unico come dici te è zaniolo che è campione per forza per me sta facendo bene la società ad aspettare per il rinnovo , ora vediamo che combina questo che arriva dal bodo , poi la cosa bella è che sono tutte seghe ma poi se vedi il napoli dietro gioca con kin jesus di lorenzo e mario rui , ho posto la domanda ma nessuno a risposto , fareste a cambio con quelli del napoli? io no

    • Kim lo prendo al volo al posto di Mancini. E’ tosto, veloce, reattivo, essenziale, e nemmeno fucilato coi piedi. Pagato comunque 20 mln e non due fusaje.
      Di Lorenzo pure prendo, non scherziamo neanche.
      In quanto a Marietto Rui, beh, se Spinazzola è quello visto fin qui, faccio cattivi pensieri anche su di lui…

    • A José facile parlare adesso pure io ne Pietro java, pero mecrucordo due Jesi da che se diceva del Napoli ridevano tutti che aveva perso kulubaly e insigne quindi non da il fenomeno che se vefi le carte si boni tutti a gioca a poker

    • A Nando, ma tu hai chiesto se faccio a cambio adesso, mica due mesi fa.
      Per quanto riguarda Di Lorenzo però, di sicuro me lo sarei preso anche ad agosto.

  4. Forse qualcuno si è scordato della conferenza stampa di presentazione di Mourinho.
    “La parola chiave è tempo”, la Conference è stata una sorpresa molto gradita ma quello che intendeva dire è che ci vuole tempo per mettere la Roma su una via vincente che non duri qualche anno (e lì fece l’esempio dell’Inter o del Milan).
    Alla fine di questi 3 anni a livello societario dovremmo aver buttato le basi per un progetto duraturo ad alti livelli. Ergo, Mourinho non è venuto tanto per vincere ma per trasformare la Roma in una squadra e società di grande livello. Fatto ciò, se vorrà restare bene, altrimenti avrà fatto quello che doveva fare. Non è di certo stato preso solo per fare l’allenatore, lo sappiamo bene tutti.

    • secondo me è su “buttare le basi” che non si sono capiti…si parlava di un lavoro da carpentieri, non di una raccolta dell’AMA…continuando a rinnovare a cifre folli gente buona solo per la panchina (per una squadra che voglia entrare stabilmente in Champions), con i paletti del fpf che limitano fortemente la possibilità di investire soldi pesanti, diventa difficile immaginare un percorso di crescita. Se i nostri leader dello spogliatoio sono Mancini e Cristante, abbiamo un problema serio, incancrenito dal fatto che ora magari li vuole Mou (sul perchè lo sa solo lui a questo punto), ma partito lui, ti restano sul gobbone per quanti altri anni ancora? chi se li accatta con quegli stipendi? abbiamo fatto storie a rinnovare a gente che qualcosa aveva dimostrato, mentre stiamo regalando aumenti senza senso a gente che lascia davvero molto molto perplessi…secondo me è lì che si sarebbe dovuto lavorare in maniera diversa…

    • Ma se nel primo anno hanno messo fuori rosa un sacco di calciatori inutili. Le stanno tirando fuori l’erbacce, ok un poco alla volta però mi sembra che si stia facendo.

  5. Cristante ragazzo super-intelligente 🤣🤣🤣 ma non è che fa il professore di filosofia …

    io voglio una capra analfabeta che picchia imposta tira e porta a trigoria TROFEI !!!!!!

  6. corsi: come ti piace demolire la Roma, oggi tocca a Pinto come al solito, perché adesso è colpa di Pinto se siamo sesti in classifica? gente come Dybala Gini e Matic chi la presi? tu? non mi sembra, se si infortuna Gini è colpa di Pinto? parlaci invece del grande rendimento fino adesso di Zaniolo visto che in estate lo davi alla Juve come già fatto e sempre Pinto invece la tenuto alla Roma ma critichi sempre e solo certi giocatori o Pinto, cambia registro. Forza Roma

  7. Damascelli non serve conoscere solbakken. Serve chiedersi:”Alla roma servono i gol”? Si. E conseguentemente:” alla roma serve Solbakken?” Nooooooo! Perche’ nooooo? Stamani un noto quotidano sportivo titolava :” Roma Solbakken gol”. Poi vedi che in carriera a 24 anni ha segnato 17 gol in Norvegia. E ti chiedi , per esempio, :” Ma un Markus Thuram 25 anni che invece di gol in carriera ne ha segnati 94 tra Francia, Germania e nazionali giovanili”?. Certo. Ma il francese a gennaio non e’ gratis, non si accontenta di 900 mila. La Roma non prende chi gli serve, ma chi si puo’ permettere economicamente.

  8. A volte manca un paio di innesti per cambiare l’iter della squadra:
    1) si parla tanto che manchi il “REGISTA di livello superiore in grado di dare ritmi e idee”? Bè era stato individuato già du anni fa, quando costava meno: DOUGLAS LUIZ_ 2) il modulo con…3 IMMOBILI in DIFESA (che non servono), nessuno in grado di fare un passaggio davanti, ma soltanto ed esclusivamente indietro al portiere che spesso rilancia… lui con i piedi, è emblematico del livello tenico e tattico della squadra.

  9. Mi dispiace dirlo ma le parole di corsi sono da incorniciare a lettere cubitali. ha espresso concetti semplici senza fare arzigogoli mentali. purtroppo aggiungo io anche mou ha sopravvalutato molti giocatori che in questa stagione dovevano perlomeno finire in panchina.

  10. Per Mourinho Cristante e Mancini sono imprescindibili perché leader dello spogliatoio (d’altra parte, se di contro qualcuno non va a genio al portoghese si vedrebbe subito). Quindi non si lamentasse poi della qualità della squadra…. Io posso anche capire i rinnovi, ma gli aumenti no, quelli proprio no

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome