“ON AIR!” – PETRUZZI: “La rosa della Roma è da scudetto”, PIACENTINI: “Conte? Mi tengo Mourinho, ma se dovesse andare via…”, FOCOLARI: “Mai vista una Roma che gioca così male”, PES: “Affare Marcos Leonardo molto avviato”

21
1747

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “La prossima pausa ci dirà a che punto è la Roma, quali sono le sue ambizioni: otto partite sono un botto, sono il 15% di un campionato. Teoricamente potresti anche fare un filotto di vittore, potresti anche vincerne sei o sette di seguito e rimetterti in linea con le altre, ma quante volte è successa questa cosa? Noi dobbiamo rompere le palle a una squadra che ha fatto un punto in tre partite… La Roma non è una squadra perfetta, ma non ci sono squadre perfette, anche il Milan che mi ha fatto una grandissima impressione ha delle lacune. Ma se all’inizio di questo campionato vi avessero detto che la coppia di centrali della Roma sarebbe stata Tomori-Thiaw, sareste stati così contenti?…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Dal punto di vista aziendale Pinto la sua mission l’ha svolta ottenendo i risultati richiesti: quando è arrivato a Roma ha trovato ottanta esuberi e li ha sistemati tutti. Dal punto di vista aziendale ha fatto un gran lavoro. Poi possiamo discutere sugli acquisti di Vina e Shomurodov, e che al loro posto poteva prendere Frattesi e un altro, ma lì entriamo sul discorso tecnico. Io parlo di aziendalmente, come manager ha ottenuto gli obiettivi richiesti dal club. Mourinho? Io gli rinnoverei il contratto, me lo terrei fino alla pensione. Conte? Io mi terrei Mourinho. Se poi lui decide di andare via, io Conte me lo prenderei. Però se posso, preferirei tenermi Mourinho…”

Tiziano Moroni (Rete Sport): “Theo Hernandez e Leao sono due campionissimi che la Roma non ha. Dybala e Lukaku non hanno la freschezza e la continuità che hanno i due rossoneri, che sono nel pieno della loro forza. Noi dobbiamo paragonarci a squadre che sono finite davanti in campionato e quindi partono avanti, e che per di più hanno fatto investimenti spendendo dei soldi, e tu no… Per me la Roma può essere competitiva per il quarto posto come obiettivo massimo. Tutti i grandi allenatori oggi alla Gazzetta parlano delle favorite per i primi quattro posti, e non ce n’è manco uno che mette la Roma…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Nel Milan gioca Krunic, ma ragazzi… Ma se facciamo il gioco delle figurine, Loftus-Cheek è più forte di Aouar? Il Milan davanti tolto Giroud non ha attaccanti, e deve giocare coppe e campionato… Per me la rosa della Roma sulla carta è da scudetto. Gli allenatori non mettono la Roma tra le favorite? Ma è normale, hai un punto in classifica…se ora avessi avuto sette punti, secondo voi non ce l’avrebbero messa? Se per me la Roma non arriva almeno tra le prime quattro ha fallito…”

Paolo Cosenza (Centro Suono Sport): “L’articolo della Gazzetta? Trovo strano iniziare l’analisi dicendo: “Tolte le coppe, tolta la Conference, tolta l’Europa League..”. In effetti tolti i 27 trofei conquistati, Josè Mourinho non ha vinto niente…”

Lorenzo Pes (Tele Radio Stereo): “Marcos Leonardo? Pinto ha detto la verità, l’accordo era stato trovato in estate poi il cambiamento societario non ha permesso di chiudere la trattativa. E’ un discorso rinviato, una bozza di accordo già ce l’hanno, sin tratta solo di aspettare e formalizzare a gennaio, l’affare è molto ben avviato e non c’è molta preoccupazione. Quando arriverà Marcos Leonardo, tornerà anche Abraham e il parco attaccanti sarebbe fin troppo abbondante…”

Alessio Nardo (Tele Radio Stereo): “Marcos Leonardo sarebbe un arrivo importante per la Roma, è quel ragazzo giovane di grande prospettiva è quello che ti manca. Purtroppo di Lukaku non c’è certezza, ora cerchiamo di godercelo, ma non sappiamo se resterà alla Roma…L’ipotesi di una cessione in prestito sarebbe molto interessante, Marcos Leonardo al suo arrivo in Italia avrebbe bisogno di un periodo di ambientamento per potersi inserire…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Mi auguro che Mourinho possa rimanere ancora a Roma, ma credo che ci sia sempre un’eccessiva ricerca su di lui che sposta molto e che fa parlare molto…”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma è una squadra da vertice e lui è tredicesimo tra gli allenatori del club come media punti, e questo non è un bel risultato. La storia di Mourinho è piena di trofei, ma fino al 2013. Negli ultimi dieci anni ha vinto Conference League con la Roma e l’Europa League col Manchester, che non sono grandissimi risultati. Ma nei campionati lui ha fallito con Chelsea, United e Tottenham. E con la Roma è tredicesimo… Mi sembra un corridore da Parigi-Roubaix, ma nel giro d’Italia non è un grande corridore. E se dovessimo fare una classifica del gioco espresso, Mourinho non sarebbe nemmeno da tredicesimo posto, ma molto più giù. Io di Roma ne ho viste tante, ma come gioca male con Mourinho non l’ho mai vista…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Mourinho quando lui vuole dei suoi risultati si parla molto meno di altri allenatori, a cui invece si contano anche le virgole. Mi sorprende che Fonseca sia davanti a Mourinho, è il suo predecessore che è stato massacrato per quanto fatto, e invece ha una media punti superiore. Questo per dire che la considerazione di cui gode Mourinho è indipendente dai risultati, e si basa su una storia che però nelle ultime stagioni non è stata positiva. Allo United ha vinto l’Europa League, ma aveva una squadra fortissima. Non è stata positiva al Tottenham, e al momento nemmeno alla Roma. Siamo un po’ deviati dall’analisi che riguarda la Roma, ma i risultati sono quelli…”

Gianni Visnadi (Radio Radio): “Mourinho tredicesimo come media punti? Questa statistica mi sembra un po’ un accanimento chirurgico per dimostrare una tesi…mettere un calcio da tre punti con un calcio da due punti, con proprietà diverse, epoche diverse, avversari diversi, mi sa di accanimento…Io non voglio fare il difensore di Mourinho, non mi ha mai convinto nemmeno quando vinceva il triplete con l’Inter. La Conference non vale nulla, però è anche doveroso dire che la Roma era iscritta a quella competizione, e Mourinho quella competizione ha vinto. L’anno scorso in Europa League è arrivato in finale. Mourinho l’anno scorso, per alimentare il suo mito, voleva un’altra tacca. La quarta posizione non gli avrebbe dato un trofeo. Ma il fatto che lui abbia fatto due finali europee non ci sono in quella classifica della Gazzetta. Sarà anche il tredicesimo allenatore per punti fatti alla Roma, ma in due anni nella storia della Roma sia entrato e ben oltre il tredicesimo posto. Per questo quella statistica mi sembra un po’ capziosa…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteRoma sotto schiaffo: niente investimenti anche nei prossimi anni
Articolo successivoTIAGO PINTO: “Noi ds diventati per metà direttori finanziari. Le scelte di mercato frutto di un lavoro condiviso. La cessione dei giovani? Siamo stati obbligati”

21 Commenti

  1. La rosa della Roma sarebbe da scudetto se non dovessimo considerare infortuni, mancanza di condizione, affiatamento, comprensione della tattica in serie A, tripli impegni, trasferte, ammonizioni, espulsioni, gente fuori ruolo, modulo inadatto, condizione fisica precaria se non disastrosa, gente in prestito e quindi non con grandi motivazioni, gente presuntuosa che tira na punizione buona ogni 77 partite e se la pure sente calla e chissà quant’altro. A figurine famo er triplete ogni anno.

    Troppe incognite, troppi “se” e troppi “ma”.

    • Anche se questa rosa non avesse problemi di infortuni e giocasse sana tutte le partite non vinceremmo lo scudetto (solo la coppia Dybala Lukaku se in forma è da scudetto)

  2. Che la Magica Roma stia giocando molto male non è un segreto. Ma a te Focolaziè io ti chiedo: ma tu hai mai vinto ’Europa e Conference League?

    • Ma la Roma quando ha vinto l’Europa League? O forse mi ricordo male… dai, la Lazio ci finisce sopra da anni, le coppe non sono tutto per una società come la Roma che ha bisogno di respirare economicamente e fare scouting . E poi a dire il vero, in Coppa Italia abbiamo fatto una figura indegna mondiale, in una edizione dove avevamo finalmente avuto fortuna nel sorteggio, ma spesso questa cosa non la si considera perchè “Mourinho è Mourinho e quindi non si giudica”

    • @Mario: Si a parte lo scorso anno (dove effettivamente è arrivata seconda, rinunciando a giocare le coppe pur di concentrarsi nel campionato) la Lazio è finita sopra di noi sempre di una posizione in questi ultimi 4 anni…mi sembra che però tituli sempre zero sono, o sbaglio? Negli ultimi 4 anni mi sembra che tra le due l’unica ad aver vinto un titolo sia la Roma o sbaglio? La coppa italia è andata male, ma stavi per vince l’EL (persa solo per dei calci di rigore) o sbaglio? Non ti dico che è tutto rose e firoi, volevo solo dimostrarti che è facile far sembrare il bicchiere o mezzo vuoto o mezzo pieno a seconda di quello che si vuol far capire…e a me sembra che tu volessi per forza farlo vedere mezzo vuoto.

  3. all’ analisi di Batigol aggiungerei il ruolo della Rocchi band , forse , con. arbitraggi equi , ora si parlerebbe di obiettivi raggiunti in campionato e un altra coppa vinta ma sembra che i giornalai vedano solo quello che vogliono vedere. E questo campionato ? Solita storia .Vediamo cosa faranno a Sarri o a Luis Alberto che ha detto che con certi arbitri non si può giocare , cioè più o meno quello che ha detto Mou di Chiffon.

  4. Piacentini le vede le partite o parla tanto per dire? Non facciamo 3 passaggi di fila, non abbiamo nessuna impostazione tecnico e tattica, Mou appartiene ad un altro calcio ormai da anni!! Magari arrivasse Conte, almeno vedremmo un po di grinta in campo

  5. Sicuramente un allenatore che ha voglia e la trasmetterebbe alla squadra. Roma è il luogo dove chi vive un periodo negativo può rifarsi, e Conte è uno di questi. Poi con Conte Lukaku fece molti gol.
    Io sogno Guardiola ma è impossibile, però secondo me verrebbe a Roma, ci ha anche giocato.
    Dicono che potrebbe diventare allenatore della Nazionale inglese, io però se fossi i Friedkin lo contatterei.

    • Poi gli devi rifare la squadra coi bilioni di euro. Uno che ha scartato Dzeko che non aveva ancora 30 anni. Guardate solo i capitani delle squadre che ha allenato e poi paragonateli al nostro Lollo…. Me vengono li brividi!

  6. se a fine campionato mi avessero detto che dopo tre giornate avrei avuto un solo punto ma in rosa Lukaku, renato Sanchez e Aouar avrei firmato con il sangue!!! il campionato é appena iniziato e questi calciatori in rosa li abbiamo solo noi! recupereremo!!

  7. Ah quindi negli ultimi 10 anni la Premier vinta con il Chelsea nel 2015 non vale???? Oltre alle 2 coppe europee ha vinto anche una coppa di lega inglese e il Community Shield (la supercoppa), sempre negli ultimi 10 anni….sempre negli ultimi 10 anni ha giocato un’altra finale europea (persa ai rigori con un arbitraggio che ci ricordiamo tutti), sempre negli utlii 10 anni è arrivato secondo in campionato con il Manchester Utd. Forse sarebbe giusto dire che ha sbagliato solo con il Tottenham (con il quale comunque aveva raggiunto una finale di coppa di lega che non gli hanno fatto giocare)…Molti allenatori in tutta la carriera non fanno la metà di quello che ha fatto negli ultimi dieci anni Mou…ma va beh, chiaramente finchè allenava le grandi stava antipatico ma non si poteva infierire…ora si massacra. Forza Magica Roma.

  8. c e’ parecchia gente oltre a Petruzzi che beve troppo! sono gli stessi commenti che sentivo
    quando cacciarono Spalletti,poi Garcia,poi Fonseca….abbiamo l all piu vincente al mondo,
    no prendiamo De Zerbi che dopo 6 mesi lo
    stritoliamo…Questo invece e’ forte,perche non
    ve se fila x niente…e..VIVA ZENONE

  9. Possibile che ci facciamo prendere per il cul@ da focolazzo der cazz@.. che brutta fine abbiamo fatto

  10. la Roma sarebbe da scudetto sulla base della presunta superiorità ( molto molto molto presunta) di Aouar su Loftus ? Come diceva Capello: ” dovete essere seri “

  11. Ne cito solo alcuni, nella speranza che la deduzione sia logica: Mancini, Spinazzola, Cristante, Pellegrini (convocati nazionale italiana); Rui Patricio ( convocato nazionale portoghese); ndicka ( convocato nazionale …); Paredes (convocato nazionale argentina);

  12. Leao e hernandez paragonati a Lukaku e Dybala….molto più forti i nostri. Alla fine della stagione tutti lo capiremo, ma adesso come da tradizione fiato alle trombe!
    Forza Roma💛❤️

  13. Se verrebbe Conte la Roma comincerebbe ha giocare a calcio, finché resta Mourinho la squadra non avrà gioco vedremo solo 11 individui in campo che non sanno cosa fare con il pallone, dispiace ma questa è la verità, anche se si recuperano gli infortunati sarà sempre così almeno fino a Giugno

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome